PARLIAMO DELLA SKYMATES

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da flyingbrandon » 21 gennaio 2014, 12:23

AirGek ha scritto:
Non c'è nulla di illegale. Il passeggero può essere PIC se chi sta a sx vola sotto hood. Ora ovvio che non stai sotto hood in rullaggio quindi la burla vien fuori se entrambi hanno lo stesso esatto tempo di PIC durante un volo ma se su 1h di volo uno è PIC 1h e l'altro è PIC .8h è tutto legale.
Io, di questa cosa, non sono convinto, a meno che il tuo passeggero non sia un istruttore. È ovvio che se entrambi possiamo volare quell'aereo, nulla vieta di dividerci l'ora, ma non di segnarla entrambi completa...quindi a quel punto, pagarmi un volo di 1hr da solo o presa da un volo di 2hr è ininfluente...e non c'è comunque risparmio. Non puoi però condividere la stessa ora da PIC se uno non è istruttore.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da flyingbrandon » 21 gennaio 2014, 12:37

krusty ha scritto: Confermo che per l'FAA splittare le ore è legale in quanto un pilota vola (o dovrebbe) sotto Hood e l'altro fa (o dovrebbe fare) da pilot monitoring/safety pilot. Controllare è impossibile. :roll:
Splittare e non condividere. Non è impossibile controllare...anzi abbastanza banale. E tu, in quel caso, dichiari il falso...io non lo farei.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12313
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da AirGek » 21 gennaio 2014, 13:06

Credo krusty si riferisse al controllare se l'altro abbia volato effettivamente sotto hood per permettere ad entrambi di segnarsi PIC.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da flyingbrandon » 21 gennaio 2014, 13:12

AirGek ha scritto:Credo krusty si riferisse al controllare se l'altro abbia volato effettivamente sotto hood per permettere ad entrambi di segnarsi PIC.
Ma NON possono esserci due PIC. Tu, anche sotto hood, non hai l'obbligo di far diventare l'altro PIC. Se lo fai, a quel punto, non sei tu il PIC. Tu puoi essere SPIC o PICUS, ma non quando a destra hai un "normale" pilota.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12313
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da AirGek » 21 gennaio 2014, 13:18

bradon, l'EASA è una cosa, l'FAA è un'altra.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da flyingbrandon » 21 gennaio 2014, 13:27

AirGek ha scritto:bradon, l'EASA è una cosa, l'FAA è un'altra.
È vero...però su internet si trova un po' di tutto...e mentre non ho mai trovato ciò che affermate voi. Ho trovato , ciò che mi sembra anche logico quando entrambi segnano PIC....

However, two pilots may not simultaneously log PIC when one pilot is sole manipulator of the controls and the other is acting as pilot-in-command if the regulations governing the flight do not require more than one pilot.

In quel simultaneously c'è quello che dico io.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12313
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da AirGek » 21 gennaio 2014, 13:55

Qualcuno pone la stessa domanda a Rod Machado, riporto sia domanda che risposta.

QUESTION # 1
Dear Mr. Machado:
Could you help clear up the confusion regarding the logging of PIC by a pilot acting as a safety pilot? Several of our local flight instructors are having a difficult time making heads or tails out of the regulations about logging time.

Thanks,
Jim

ANSWER #1
Greetings Jim:
There are only three conditions in which a private or commercial pilot can log PIC time.

You may log pilot-in-command flight time when:

1. You are the sole manipulator of the controls of an aircraft for which you are rated (if you are flying a Cessna 172 and you have an airplane, single engine land rating, then you can log this time as PIC. Of course, some folks want to know if this still applies when the airplane is being flown by the autopilot. The answer to this question is: Don't ask that question and don't brag about using the autopilot, either. Just log the time as PIC and be happy.);

2. You are the sole occupant of the aircraft (if you are the only one in the airplane then there's a very good chance that you're the only one flying it, so log the time as PIC. How do you log this if you have a split personality? I suppose you'll need to get a twin rating);

3.You are acting as pilot in command on an aircraft on which more than one pilot is required under the type certification or the regulations under which the flight is conducted (this one needs a bit of explanation)

To understand item #3 you must understand the difference between logging PIC and acting as the PIC. Keep in mind that FAR 91.109(b)1 wisely requires that a safety pilot be on board if the person flying is operating under simulated instrument conditions. Yes, I think this is a good rule, too:). The regulations also require that one person on board the aircraft always act as PIC. This will be the person who is legally responsible for the operation of that aircraft. The person acting as the pilot in command can obviously log this time as PIC. On the other hand, the regulations also allow an additional person to log PIC if that person does something that generates experience of sufficient value. Here's an example.

Suppose you and a friend both have private pilot certificates with airplane, single-engine-land ratings. Let's also say that each of you is legally qualified to act as the legal PIC (meaning that you are both current, have current medicals, etc., etc.). Both of you hop into a Cessna 172 for a flight. Your friend wears a view-limiting device and is the sole manipulator of the flight controls while you act as the safety pilot.

In this instance, if your friend elects to act as the legal PIC as well as be the sole manipulator of the flight controls, then he alone logs the flight time as PIC while you log the time as second in command (SIC). [This is also the example where, if the airplane is either complex or high performance, and if you don't have a complex or high performance endorsement, then you can still act as safety pilot and log it as SIC since you're not acting as (the legal) PIC.]

On the other hand, you may elect to act as the safety pilot as well as the legal PIC while your friend is the sole manipulator of the controls. If so, then you can log the time as PIC and your friend can also log the time as PIC. Do you see why this is? Being the safety pilot doesn't mean you can automatically log the time as PIC. You must be willing to act as the legal PIC (as well as the safety pilot) to log this time as PIC. Since your friend is the sole manipulator of the controls, he gets to log PIC time as well. If anything goes wrong in this scenario, you're the one whose ticket will be on the line.

Here's another commonly asked question regarding the information above. Suppose you and the same friend go flying in that same Cessna 172 and no one wears a view-limiting device. Is there any situation where both of you log the time as PIC?

Sorry, but there's absolutely no way this can happen.

Yes, I realize that some folks suggest it's possible for both pilots to simultaneously log all the flight time as PIC here but the FAA doesn't seem to think so (and they are the folks who count in this instance). The only condition where these two pilots can log PIC is when one pilot is operating under simulated conditions as stated above. Under this condition the regulations require that two pilots be on board the airplane. There's no type certificate (or any condition, for that matter) that requires that two private or commercial pilots be on board a Cessna 172. When two private or commercial pilots are on board an aircraft and neither wears a view limiting device, only one pilot can log PIC at a time. This will be the pilot who is the sole manipulator of the flight controls.
Ultima modifica di AirGek il 21 gennaio 2014, 14:20, modificato 1 volta in totale.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da flyingbrandon » 21 gennaio 2014, 14:19

AirGek ha scritto:

3.You are acting as pilot in command on an aircraft on which more than one pilot is required under the type certification or the regulations under which the flight is conducted (this one needs a bit of explanation)
Questa è una sua interpretazione (forse non solo sua). Non è richiesto un secondo PIC su un aereo Single Pilot e le regole del volo che stai conducendo in quel caso sono VFR, e per quello chiedi a qualcuno ti accompagnarti. In teoria potresti rimanere PIC e avere una persona che ti separa con gli altri traffici. Quindi non è richiesto da "regulations" che quella persona sia PIC. Contino quindi a pensare che il PIC è uno. Nella fase in cui l'altro diventa PIC (perché può esserlo) non puoi più esserlo tu. Se andiamo in volo io e te...e per prendere qualcosa dalla borsa ti chiedo di tenermi l'aereo dritto...non diventi PIC e non ti segni 5 minuti di PIC. Puoi scegliere se rimanere PIC e farti aiutare nella separazione, puoi dare il ruolo di PIC, e in quella fase non lo sei anche se piloti....a meno che non ci sia un istruttore. È evidentemente una zona grigia...non insisterei più di tanto nel pubblicizzarlo...o neanche dire "tanto non ti beccano"... :roll:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12313
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da AirGek » 21 gennaio 2014, 14:23

Vabbè che ti devo dire...

A sto punto per tagliare la testa al toro direi che si tratta di una libertà che le regolamentazioni FAA consentono. Ovvero in caso di "simulated instrument flight" le regolamentazioni esigono che a bordo di ci sia un safety pilot. Giustamente queste non dicono che colui è automaticamente PIC quando il pilota ai comandi è sotto hood. La libertà viene concessa a chi controlla il velivolo di mantenere lo status di PIC responsabile o di delegarlo al safety pilot. Se questa delega dovesse avere luogo chi vola l'aereo si segna PIC perchè è lui che controlla il velivolo e il safety pilot si segna PIC perchè qualsiasi cosa capiti, mancata collisione, violazione di spazio aereo ecc... i c***i son tutti suoi.

Alla fine, parere personalissimo, non mi pare tutta sta fregatura, uno vola la macchina quindi allena le sue skills, l'altro ha l'intera responsabilità del volo. Non vedo una figura che si logga un tempo di volo fantasma, entrambi han esercitato durante l'attività. Ripet IMHO.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
krusty
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 29
Iscritto il: 10 giugno 2007, 16:55

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da krusty » 22 gennaio 2014, 0:06

Buonasera di nuovo ragazzi,
non sono un genio per quanto concerni questioni di carettere normativo o burocratico, però secondo me stiamo confodendo un po' le cose. Io non ho mai fatto riferimento al fatto che entrambi i piloti debbano loggarsi le ore come PIC all'interno dello stesso volo
A logica, come sostiene Brandon, in un volo il PIC dev'essere uno ed uno solo; trovo ambiguo il fatto che ci siano due piloti in comando nello stesso momento. Detto questo, nel caso in cui due piloti con licenza italiana decidano di volare insieme e vadano states per il time building, è illegale che si loggino entrambi le ore come PIC. Questa cosa credo che valga in tutto il mondo, Faa o Easa che sia.
Il vantaggio di volare negli States risiede in un altro aspetto. Ma per spiegarlo dobbiamo fare un passo indietro.
In america funziona un po' come in Europa, e per ottenere le licenze FAA, tra il PPL e l'IR si devono fare ore di time building. Per la normativa americana, queste ore, devono essere ore di cross contry. Non è richiesto che queste ore siano volate da PIC.
Quindi se si sceglie di volare con una persona che sta facendo l'addestramento FAA, chi ha la licenza Europea è il PIC (che agisce da safety pilot) e chi ha la licenza americana è il pilot flying che, volando sotto hood, può loggarsi le ore come cross country. Infatti, come detto prima, non c'è nessun requirement di ore PIC per quanto riguarda l' FAA.
Questo è quanto mi ha spiegato l'ufficiale FAA che mi ha rilasciato il PPL americano. Infatti anche io avevo parecchi dubbi sulla faccenda del PIC.
Un altro vantaggio di fare il time building in USA risiede nel fatto che ti viene rilasciato d'ufficio il PPL americano. E questa cosa non credo che la sappiano in molti.
Di norma le licenze americane non hanno scadenza, però essendo questa una condizione particolare, Il PPL americano che ti rilascia la FAA per il time buiding è basato sulla licenza Europea e quindi, avranno entrambi la stessa scadenza.

Mi sembra che la cosa abbia senso.

Spero di essere stato d'aiuto.

Buona serata.

Martinopilot89
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 49
Iscritto il: 28 agosto 2012, 5:29

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da Martinopilot89 » 22 gennaio 2014, 9:54

Ciao...come è evidente la normativa FAA non dice assolutamente che entrambi sono PIC. Di fatto in qualche scuola di nostra conoscenza la cosa era molto diffusa (non so ora) soprattutto tra i ragazzi italiani...e veniva ampiamente tollerata dalla direzione..chiaramente perchè il guadagno sul TB è molto poco rispetto all'ora istruzionale.
Detto questo...la normativa EASA richiede 100 ore PIC per il CPL pertanto chi vuola una licenza europea deve averle...e volate...tra l'altro non perchè è una norma ma perchè per saper pilotare un aeroplano a livello professionale bisogna aver volato...e non segnato le ore..
E' stata la risposta del selezionatore della Norwegian ai due ragazzi italiani: a me non interessa se avete la licenza di pilota..ma se siete piloti...piccola ma sostanziale differenza.
Pertanto assicuratevi di fare le cose seriamente..chiaramente nell'ottica di risparmiare il più possibile..ma senza scadere nei magheggi o nelle mille scappatoie...tanto prima o poi bisogne dimostrare le conoscenze...
ps: per inciso ma senza polemica Skymates non svolge corsi EASA ne li ha mai svolti...nel sito EASA è pubblicato l'elenco delle scuole approvate outside EU secondo la Part FCL.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da Luke3 » 22 gennaio 2014, 23:25

Loggare le ore da safety pilot e' perfettamnete legale e sono anche un po' stanco di sentire persone parlare male di chi negli Stati Uniti segue questa pratica senza informarsi bene. Non sara' legale in campo EASA, e allora non fatelo in Europa, ma non vuol dire che non si possa fare altrove. Le cose stanno come le ha dette AirGek, e non e' solo una sua opinione o quella di Rod Machado. Sottigliezza pero', il safety pilot puo' loggare solo ore PIC, quindi niente ore cross country o decolli/atterraggi

Ecco la lettera di interpretazione ufficiale della FAA a seguito di una richiesta di chiarezza proprio riguardo alla clausola 14 CFR 91.109 sul safety pilot come required crewmember in IMC simulato, dove un impiegato della FAA spiega cosa si puo' e non si puo' loggare in quel caso

http://www.faa.gov/about/office_org/hea ... tation.pdf

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da flyingbrandon » 23 gennaio 2014, 7:58

Luke3 ha scritto:Loggare le ore da safety pilot e' perfettamnete legale e sono anche un po' stanco di sentire persone parlare male di chi negli Stati Uniti segue questa pratica senza informarsi bene. Non sara' legale in campo EASA, e allora non fatelo in Europa, ma non vuol dire che non si possa fare altrove. Le cose stanno come le ha dette AirGek, e non e' solo una sua opinione o quella di Rod Machado. Sottigliezza pero', il safety pilot puo' loggare solo ore PIC, quindi niente ore cross country o decolli/atterraggi

Ecco la lettera di interpretazione ufficiale della FAA a seguito di una richiesta di chiarezza proprio riguardo alla clausola 14 CFR 91.109 sul safety pilot come required crewmember in IMC simulato, dove un impiegato della FAA spiega cosa si puo' e non si puo' loggare in quel caso

http://www.faa.gov/about/office_org/hea ... tation.pdf
Luke...io non sto parlando di EASA ma di FAA. Non sostengo neanche che il safety Pilot non possa agire da PIC, ma sostengo, e non solo io , che non si possa essere PIC simultaneamente. Nella tua lettera di chiarimento, infatti, non mi sembra che dica "simultaneamente"...specifica, i casi e quanto tempo massimo Pilot A e B possono segnare. Ho letto un po' velocemente...se mi è sfuggito e mi evidenzi il punto dove dicono che A segna tot e B tot mi fai un favore...perché dire "May log etc etc" non è equivalente a Log punto e stop. E spiega che se anche sei PIC da Safety Pilot non puoi segnarla come cross country ma non dice neanche che mentre il SP si segna PIC lo possa fare anche il Pilot A.
Ciao!


P.S. Non stancarti di sentire parlare in modi diversi di una zona grigia...non sono d'accordo in USA tra di loro, significa che hanno lasciato aperta la porta delle interpretazioni. Se riesci a farmi leggere qualcosa dove è scritto in chiaro "simultaneamente" sono ben contento... :D perché fino ad ora ho letto quando uno può essere PIC pur senza toccare i comandi e senza essere FI su un aereo Single Pilot , quindi rappresenta già un qualcosa di diverso da EASA, ed è un privilegio...ma che questo privilegio si estenda anche a chi delega l'altro ad essere PIC non l'ho letto.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da Luke3 » 23 gennaio 2014, 18:41

Ciao Brandon
scusami se dalla mia risposta sembravo un po seccato, ma leggendo il tono di alcuni post in questo thread dove si guardava a chi seguiva questa pratica come ad un disonesto che cercava di fregare il sistema mi ha urtato, specialmente perche' e' una pratica che seguo anche io occasionalmente e sono il primo che cerca di rispettare ogni singola regola mai scritta in campo dell'aviazione, a volte passando per il rompiballe del gruppo, quindi non mi piaceva essere visto come una specie di ladro o qualcuno che si cuccava ore gratis violando il regolamento.

Il problema era stato posto in maniera tale dal richiedente della lettera:

"Pilot A and Pilot B, who are both rated in the aircraft, take a flight between two airports that are separated by 187nm. As agreed to prior to the flight, Pilot A flies the aircraft and Pilot B acts as the PIC. Although the flight is conducted in VMC, Pilot A operates the aircraft in simulated instrument flight with pilot B acting as a safety pilot. The total flight time is 2.2 hours and the total simulated instrument time is 2.0 hours. Your letter asks how much PIC flight time and cross-country flight time can be logged by pilots A and B"

Il passaggio cruciale a cui mi riferivo e' il seguente:

"In your example, Pilot A may log the entire flight (2.2 hours) of PIC flight time because that pilot was the sole manipulator of the controls for the entire flight. Pilot B may log the portion of the flight during which Pilot A operated in simulated instrument flight and pilot B acted as the safety pilot (2.0 hours) because pilot B was a required flight crewmember for that portion of the flight under 14 CFR 91.109(b). "

Questo per quanto riguarda le ore PIC. Invece per le ore cross-country, la lettera spiega un paio di paragrafi a seguire che invece il safety pilot NON puo' loggare ore di cross-country perche' per farlo doveva essere required crewmember per tutto il volo, incluso decollo ed atterraggio, mentre in qualita' di safety pilot lo era solamente nel momento in cui il pilota A era sotto visore.

A me pare molto chiara come spiegazione, ma se ci sono altri dubbi sono disponibile a cercare altre lettere di interpretazione dove si parla della questione anche con esempi piu' complessi per vedere la risposta ufficiale della FAA

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da flyingbrandon » 24 gennaio 2014, 1:44

Luke3 ha scritto:
"In your example, Pilot A may log the entire flight (2.2 hours) of PIC flight time because that pilot was the sole manipulator of the controls for the entire flight. Pilot B may log the portion of the flight during which Pilot A operated in simulated instrument flight and pilot B acted as the safety pilot (2.0 hours) because pilot B was a required flight crewmember for that portion of the flight under 14 CFR 91.109(b). "
Anche a me sembra chiarissimo...dice che il pilota B "MAY" log la parte di volo che A sta effettuando sotto la maschera ...ma questo solo se il pilota A smette di essere PIC e chiede a B di esserlo. Tanto è vero che non è necessario che lo faccia, può rimanere PIC anche in maschera perché il "required flight crewmember" potrebbe anche essere solo SIC non avendo , ad esempio, il complex o l'high performance. Se invece può essere PIC, allora può segnarsi al massimo le ore che A fa in maschera e non quelle dove A pilota vedendo. Vedi, la particolarità sta proprio nel fatto che su un aereo Single Pilot, il PIC è colui che manovra l'aereo a meno che l'altro non sia un FI o di più. Su un aereo Multipilot il PIC è uno, anche se non agisce sui comandi (per quello c'è la colonna Copilot sul libretto). un pilota normale, su un aereo single Pilot NON può essere PIC senza essere ai comandi tranne quando l'altro decide di allenarsi in maschera e lascia la responsabilità del PIC a lui. Se io non leggo da qualche parte che SIMULTANEAMENTE ci possono essere due PIC a bordo o dove è necessario che il SP sia PIC, rimango dell'idea che possa essere pratica diffusa ma dovuta ad una interpretazione....perché visto che viene specificato SEMPRE che valgono le regole del volo che si sta effettuando (in questo caso VFR) e le regolamentazione dell'aeromobile (single Pilot), viene solo lasciata la possibilità al SP di segnarsi PIC qualora il pilota A abbia permesso questo,e ciò implica che in quel frangente A non sia PIC. B non può loggare tutta l'ora e neanche metterla come cross country visto che non ha volato, ma può mettere PIC quella fase dove A ha volato in maschera e deciso che B fosse PIC. Se hai lettere della FAA dove si dice che è possibile simultaneamente...sono contento. AirGek me ne aveva linkata una dove, invece, alla fine del BOTH May log bla bla diceva espressamente....BUT NOT Simultaneously. :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da Luke3 » 24 gennaio 2014, 2:01

Mi state facendo venire voglia di chiedere un'ulteriore interpretation alla FAA, magari riescono a chiarire una volta per tutte a scanso di interpretazioni. :D
Mi domando allora, se la cosa continua perche' e' un'interpretazione ormai molto diffusa, la situazione citata prima dove due piloti che si sono fatti da safety pilot a vicenda si trovano ad un colloquio contemporaneamente sarebbe finita in modo diverso se fosse stata una compagnia americana? Nel frattempo chiedo al nostro capo istruttore, che e' uno che i casi di interpretazione e i regolamenti li conosce praticamente a memoria e magari puo' darmi una documentazione piu' completa.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da flyingbrandon » 24 gennaio 2014, 11:55

Luke3 ha scritto:Mi state facendo venire voglia di chiedere un'ulteriore interpretation alla FAA, magari riescono a chiarire una volta per tutte a scanso di interpretazioni. :D
Mi domando allora, se la cosa continua perche' e' un'interpretazione ormai molto diffusa, la situazione citata prima dove due piloti che si sono fatti da safety pilot a vicenda si trovano ad un colloquio contemporaneamente sarebbe finita in modo diverso se fosse stata una compagnia americana? Nel frattempo chiedo al nostro capo istruttore, che e' uno che i casi di interpretazione e i regolamenti li conosce praticamente a memoria e magari puo' darmi una documentazione piu' completa.
Informati...conoscendo la tua serietà e attendibilità sono...tutto orecchie.... :mrgreen:
Ovviamente, oltre l'opinione, che trovi anche su internet mi piacerebbe avere un riferimento normativo , se ciò fosse possibile.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
SkyRider
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 63
Iscritto il: 28 luglio 2008, 19:49
Località: Ignota.

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da SkyRider » 26 gennaio 2014, 4:16

Sono arrivato l'anno scorso con un PPL Italiano e ho preso le restanti licenze FAA nei tempi e nei prezzi preventivati e per me è stato questo l'importante, io la Skymates dunque mi sento di consigliarla. Detto ciò vi sono anche alcune note negative (come in ogni scuola di volo d'altronde), ma che in generale non influiscono pesantemente.

Avatar utente
LeBron_91
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 188
Iscritto il: 30 marzo 2014, 14:29
Località: Napoli

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da LeBron_91 » 2 aprile 2014, 16:39

Ragazzi i messaggi su questo topic sono tanti e vorrei un attimo chiarezza in alcune cose, dopo essermi confrontato con un altro utente del forum, vorrei capire ma alla skymates fanno un ATPL partendo da 0, cioè per chi non ha licenze? Qualcuno mi può dire anche nei dettagli come funziona?
Giuseppe Santoro

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2811
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da Marco92 » 3 aprile 2014, 16:18

LeBron_91 ha scritto:Ragazzi i messaggi su questo topic sono tanti e vorrei un attimo chiarezza in alcune cose, dopo essermi confrontato con un altro utente del forum, vorrei capire ma alla skymates fanno un ATPL partendo da 0, cioè per chi non ha licenze? Qualcuno mi può dire anche nei dettagli come funziona?
L'ATPL in America non esiste, prendi il CPL FAA. Si, parti da 0.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da bulldog89 » 3 aprile 2014, 16:25

Marco92 ha scritto:
LeBron_91 ha scritto:Ragazzi i messaggi su questo topic sono tanti e vorrei un attimo chiarezza in alcune cose, dopo essermi confrontato con un altro utente del forum, vorrei capire ma alla skymates fanno un ATPL partendo da 0, cioè per chi non ha licenze? Qualcuno mi può dire anche nei dettagli come funziona?
L'ATPL in America non esiste, prendi il CPL FAA. Si, parti da 0.
Scusa ma in America l'ATPL esiste eccome, e si chiama ATP.
La differenza è che il primo è una licenza, il secondo è un certificato, il che comporta che l'FAA possa togliertelo senza dover agire sul piano legale.

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2811
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da Marco92 » 4 aprile 2014, 0:52

bulldog89 ha scritto:
Marco92 ha scritto:
LeBron_91 ha scritto:Ragazzi i messaggi su questo topic sono tanti e vorrei un attimo chiarezza in alcune cose, dopo essermi confrontato con un altro utente del forum, vorrei capire ma alla skymates fanno un ATPL partendo da 0, cioè per chi non ha licenze? Qualcuno mi può dire anche nei dettagli come funziona?
L'ATPL in America non esiste, prendi il CPL FAA. Si, parti da 0.
Scusa ma in America l'ATPL esiste eccome, e si chiama ATP.
La differenza è che il primo è una licenza, il secondo è un certificato, il che comporta che l'FAA possa togliertelo senza dover agire sul piano legale.
Sono comunque due cose diverse e si ottengono diversamente e non credo che a LeBron_91 gli interessi visto che ha subito parlato di conversione non avendo possibilità di lavorare in America.

Avatar utente
LeBron_91
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 188
Iscritto il: 30 marzo 2014, 14:29
Località: Napoli

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da LeBron_91 » 4 aprile 2014, 2:13

A me interessa lavorare dove sarà possibile, per questo penso che farò fino al CPL in America poi il restante ATPL in Europa. Per ora mi pongo prima il problema di arrivare alle licenze poi dove lavorare naturalmente :)
Giuseppe Santoro

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da bulldog89 » 4 aprile 2014, 7:39

Marco92 ha scritto:Sono comunque due cose diverse e si ottengono diversamente e non credo che a LeBron_91 gli interessi visto che ha subito parlato di conversione non avendo possibilità di lavorare in America.
Sono ovviamente diverse, ma dire che l'ATPL in USA non esiste non è corretto.

@LeBron: Ma hai ben presente quale sia la differenza tra CPL ed ATPL EASA, vero?

Avatar utente
LeBron_91
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 188
Iscritto il: 30 marzo 2014, 14:29
Località: Napoli

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da LeBron_91 » 4 aprile 2014, 9:30

bulldog89 ha scritto:
@LeBron: Ma hai ben presente quale sia la differenza tra CPL ed ATPL EASA, vero?
Si me l'ha spiegata il proprietario della Skymates a telefono. Sinceramente sono nuovo di questo mondo di conseguenza è naturale all'inizio fare un pò confusione, per tale motivo quando l'ho chiamato mi sono fatto delucidare a riguardo. :D
Giuseppe Santoro

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da bulldog89 » 4 aprile 2014, 10:35

Qualcuno che è stato alla Skymates può confermare che fanno fare la teoria CPL e non quella dell'ATPL? Perché mi sembra una cagata (e anche perché il sito dice il contrario)...

lazzy
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 7 marzo 2012, 13:55

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da lazzy » 4 aprile 2014, 12:28

il cpl lo converti in europa e l IR devi rifarlo.
Ma a questo punto non conviene fare una cosa? se uno ha bisogno di spendere il meno possibile, si fa PPL e ore di riempimento in USA, si converte il PPL (abbastanza facilmente, velocemente e con spese issisorie, ipotizzando almeno 150 ore) e va a farsi CPL ME IR e ATPL in un paese dell est, vedi Polonia, Repubblica Ceca o simili...tanto doppie licenze non è che servano più di tanto, uno si fa un atpl easa e converte all evenienza....fare doppie abilitazioni secondo me è una spesa in più.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da bulldog89 » 4 aprile 2014, 12:47

edit: Come non detto. A quanto pare in USA si studia la teoria CPL FAA, poi distance learning ATPL EASA...bello sbattimento!

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2811
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: PARLIAMO DELLA SKYMATES

Messaggio da Marco92 » 4 aprile 2014, 22:56

bulldog89 ha scritto:Qualcuno che è stato alla Skymates può confermare che fanno fare la teoria CPL e non quella dell'ATPL? Perché mi sembra una cagata (e anche perché il sito dice il contrario)...
La teoria ATPL la puoi fare con CATS e i brush up li vai a fare in Florida dove fai anche gli esami.

ready to roll
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 luglio 2014, 0:19

Skymates prezzi

Messaggio da ready to roll » 20 luglio 2014, 10:15

Prezzi PPL EASA alla SKymates in texas? Conoscete la Naples Air Center?cosa potete dirmi a riguardo?

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12313
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Skymates prezzi

Messaggio da AirGek » 20 luglio 2014, 10:16

Chiedere alla Skymates in Texas?
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
confofede
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 258
Iscritto il: 16 ottobre 2005, 12:40
Località: zona Padova
Contatta:

Re: Skymates prezzi

Messaggio da confofede » 20 luglio 2014, 19:47

Ragazzi, la skymates in Texas non è certificata da EASA per fare PPL ne altri corsi EASA, nel sito EASA trovate tutte le scuole non europee autorizzate, non sono molte...
Cercate solo notizie ufficiale...non amici di amici di amici che mi hanno detto...
http://easa.europa.eu/fcl-organisations-approvals

ciao

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: Skymates prezzi

Messaggio da Fabio Airbus » 21 luglio 2014, 12:02

Magari non aprendo un 3D per ogni singola domanda.
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Riccardo0000
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 6 ottobre 2013, 22:11

Skymates

Messaggio da Riccardo0000 » 16 agosto 2014, 10:37

Ciao a tutti e buon Ferragosto, qualche giorno fa ho contattato Luca Fausti, presidente della skymates, per chiedergli qualche informazione. Quello che vi voglio chiedere è se il costo complessivo per la licenza ATPL è €38.000. Ne approfitto per domandarvi anche in cosa consiste il distance learning. Quest sono le uniche domande che al momento mi vengono in mente, attendo delle risposte...
Ciao :mrgreen:

Avatar utente
confofede
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 258
Iscritto il: 16 ottobre 2005, 12:40
Località: zona Padova
Contatta:

Re: Skymates

Messaggio da confofede » 17 agosto 2014, 19:25

Riccardo ciao...esistono centinaia di tread sull'argomento...come sempre consiglio: pezzo di carta con cifre esposte incluse di tutto e ben dettagliate...quando si parla di prezzi di corsi sono tutti bravi a raccontarla...parlo in generale...quando chiedi dei costi fatti mandare un PDF dettagliato così da poter paragonare tutte le spese necessarie...
Ciao
Federico

Rispondi