Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

cuoresportivo82
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 1
Iscritto il: 22 agosto 2008, 11:10

Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da cuoresportivo82 » 30 agosto 2008, 12:31

Salve a tutti. Sono nuovo di questo forum e per prima cosa saluto tutti voi. Ho letto qualche post per dare risposta alle mie domande ma ho ancora qualche dubbio.
A marzo di questo mese ho pensato di fare un corso ATPL integrato per diventare pilota. :D
Sono andato un pò in giro per aeroclub e ho capito che qui in Italia e conveniente farsi un integrato e molti mi hanno consigliato Professione Volare di Forlì. Sono andato lì e ho chiesto info. Ho poi sostenuto la vistita medica all IML di Roma e ho superato gli esami per il conseguimento prima classe.
Successivamente ho avuto modo di parlare con due ragazzi che hanno deciso di brevettarsi all'estero. Uno ha appena finito e ha conseguito le diverse licenze (PPL, CPL, ATPL) alla Naples air center di Naples - FLORIDA e l'altro è in corso alla Orlando FT di Orlando sempre in Florida. Beh a quanto pare, secondo i loro giudizi, l'0america conviene per questi 4 fattori:

1. TEMPO: in Italia si impiega mediamente 2anni e 6mesi per ottenere l'ATPL integrato (peggio ancora con il modulare); in America circa 1 anno e 2mesi

2. DENARO: in Florida per un corso ATPL integrato si spendono circa 30000euro + vitto e alloggio per 1 solo anno contro i 60.000euro + vitto e alloggio ma per 2anni!!

3. INGLESE: Stando 1 anno in Florida la conoscenza dell'inglese è sicuramente superiore e migliore di 2 anni passati in Italia

4. QUALITA': In Florida (almeno in quieste due scuole) si ottine 1 brevetto ATPL JAA-UK che a detta loro è superiore ad un brevetto preso in Italia (JAA-IT), questo almeno parlando di possibilità lavorative.

Adesso chiedo:
- Sono tutte vere queste cose? Cosa avete da dirmi a riguardo?
- Potrei optare per un corso in Italia (modulare o integrato?) e fare ore di volo in america dove costano circa 1/4?
Che scuola italiana consigliate?
- Quali sono le possibilità lavorative in Italia / Europa?

GRAZIE MILLE!!!!

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5577
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Ponch » 1 settembre 2008, 11:04

cuoresportivo82 ha scritto:1. TEMPO: in Italia si impiega mediamente 2anni e 6mesi per ottenere l'ATPL integrato (peggio ancora con il modulare); in America circa 1 anno e 2mesi

2. DENARO: in Florida per un corso ATPL integrato si spendono circa 30000euro + vitto e alloggio per 1 solo anno contro i 60.000euro + vitto e alloggio ma per 2anni!!

3. INGLESE: Stando 1 anno in Florida la conoscenza dell'inglese è sicuramente superiore e migliore di 2 anni passati in Italia

4. QUALITA': In Florida (almeno in quieste due scuole) si ottine 1 brevetto ATPL JAA-UK che a detta loro è superiore ad un brevetto preso in Italia (JAA-IT), questo almeno parlando di possibilità lavorative.

Adesso chiedo:
- Sono tutte vere queste cose?
Si!
Is it light where you are yet?

Avatar utente
87Nemesis87
FL 150
FL 150
Messaggi: 1963
Iscritto il: 9 maggio 2008, 14:51
Località: Somewhere over the rainbow...

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da 87Nemesis87 » 1 settembre 2008, 11:30

Ciao ^_^
Senti ma quei tuoi amici come ne hanno parlato della Naples? Si sono trovati bene? Hanno finito tutto in regola?
Perchè giravano voci che non avesse una flotta bel fornita...
...finalmente laureato!!!

...ATPL: Completato!!
-- MEP, SEP, IR, CPL, MCC --
-- CRJ-100/900 Type Rated --
-- B737-300/900/MAX Type Rated --

Avatar utente
Barone Rosso
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 13 gennaio 2007, 15:03
Località: UK... per ora

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Barone Rosso » 1 settembre 2008, 15:42

via dall'italia... siamo da terzo mondo come organizzazione e burocrazia, per non parlare delle strutture.
CPL/IR MEP ATPL JAA (ed FAA)

Avatar utente
87Nemesis87
FL 150
FL 150
Messaggi: 1963
Iscritto il: 9 maggio 2008, 14:51
Località: Somewhere over the rainbow...

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da 87Nemesis87 » 1 settembre 2008, 16:50

Barone Rosso ha scritto:via dall'italia... siamo da terzo mondo come organizzazione e burocrazia, per non parlare delle strutture.
Barone Rosso ma tu in che scuola stai? stavi all'Aviomar per caso?

Volevo chiedere anche una cosa:
ma se decidessi di intraprendere un corso JAA alla Naples...e mi scade la idoneità di prima classe, dovrei tornare in Italia per fare il rinnovo e poi ritornare in USA durante il corso? :?
...finalmente laureato!!!

...ATPL: Completato!!
-- MEP, SEP, IR, CPL, MCC --
-- CRJ-100/900 Type Rated --
-- B737-300/900/MAX Type Rated --

Avatar utente
Barone Rosso
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 13 gennaio 2007, 15:03
Località: UK... per ora

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Barone Rosso » 11 settembre 2008, 1:21

Beh per come sono strutturati quei corsi, presumo che se dovesse scaderti l'idoneità JAA... la rifaresti quando torni a convertire e nel frattempo lì voli con quella FAA.
CPL/IR MEP ATPL JAA (ed FAA)

Avatar utente
ing.why
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 47
Iscritto il: 29 gennaio 2008, 16:13

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da ing.why » 12 settembre 2008, 0:04

Aggiungo il mio pensiero all'interno di questo thread, motivato dall'esperienza personale maturata da 6 mesi a questa parte: NON INIZIATE UN CORSO ATPL IN ITALIA !!! MAI!
Non credete a chi vi garantisce il raggiungimento della licenza in tempi che vanno dai 14 ai 18 mesi, pura utopia se si mantengono certi ritmi...blandi! Heads of trainer, Flight Training Organization, sono insulti alla lingua inglese utilizzati qui in Italia! Dopo poco tempo (se vogliamo ritenere 6 mesi un periodo relativamente breve) già si può intuire quale possa essere l'andazzo di una FTO, o sarebbe meglio dire un'associazione di pressapochisti (termine appositamente coniato)!Ragazzi che volano mezz'ora a settimana, esami teorici che slittano di mese in mese senza una ragione plausibile, il tutto senza tralasciare l'Ente che in Italia è preposto a sovrintendere a tutto il campo della aviazione civile : ENAC...questo sconosciuto. Come si spiegano rinvii di esami, scelta random di studenti che possono sostenerli in una sessione con domande pervenute tutte lo stesso giorno, sito internet che un ragazzo alle medie riuscirebbe a rendere più professionale.
Bene, l'entusiasmo che c'era all'inizio ha già ricevuto seri colpi, grazie Italietta.. Chi è indeciso e può scegliere tra il paese dei santi navigatori ed eroi e qualunque altro Stato Civile ..bhè, faccia i suoi conti ! :shock:

Avatar utente
danyc77
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 685
Iscritto il: 24 novembre 2005, 14:43
Località: LIPZ

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da danyc77 » 20 settembre 2008, 18:24

Ragazzi cerchiamo di non dire fregnacce pero', eh???
In italia ci sono scuole validissime per licenze professionali, io personalmente ho scelto la Spagna per la lingua (perchè sono sicuro che in italia si sarebbe finiti a parlare in dialetto....) il minor costo (anche se marginale e nessuno ti regala nulla) ma soprattutto per le condizioni meteorologiche per volare!

Detto questo, quanto agli US fate molta attenzione. Le hours building non credo abbiano problemi e il risparmio economico sembrerebbe molto vantaggioso, ma se vi orientate negli States per le licenze..... occhio perchè le dovete convertire in JAA!!!
E non aspettatevi la marca da bollo da €50,00 da ENAC.... si parla di migliai di euro!!! per convertire da FAA a JAA.

Io personalmente mi sto informando sui TR negli US ma voglio prima essere sicuro di cosa mi possa chiedere ENAC per validarmi la licenza....

Ergo, fate attenzione! :mrgreen:
JAA-ATPL(A)
CPL-ME-IR (A)
Citation C510 TR
Citation C560XL TR
Immagine
Immagine

Avatar utente
Rixx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 13 marzo 2008, 9:30
Località: Forli'

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Rixx » 21 settembre 2008, 6:09

piccola correzzione...
se fai la licenza negli states non solo è da convertire ma la parte IFR (pratica e teorica) è da RIFARE! poichè in italia non è riconosciuta, devi ridare gli esami di teoria convertendo il tutto in UK e sono soldini perchè si parla di cifre attorno ai 10.000 euro solo di conversione.... vedete un pò voi...
a mio parere adesso come adesso fare le licenze in america è assolutamente un' inutile perdita di tempo e denaro perchè alla fine dei conti tra licenza, vita per il tempo necessario negli USA e conversione si è speso di più che in italia dovendo inpazzire il doppio, fate bene i conti.
nessun uomo è più a terra di un pilota a terra!
Riccardo PPL(A) ATPL in progress

Avatar utente
Mark P
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 74
Iscritto il: 18 marzo 2007, 12:34
Località: LIRN RWY 24

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Mark P » 21 settembre 2008, 13:20

Rixx ha scritto:piccola correzzione...
se fai la licenza negli states non solo è da convertire ma la parte IFR (pratica e teorica) è da RIFARE! poichè in italia non è riconosciuta, devi ridare gli esami di teoria convertendo il tutto in UK e sono soldini perchè si parla di cifre attorno ai 10.000 euro solo di conversione.... vedete un pò voi...
a mio parere adesso come adesso fare le licenze in america è assolutamente un' inutile perdita di tempo e denaro perchè alla fine dei conti tra licenza, vita per il tempo necessario negli USA e conversione si è speso di più che in italia dovendo inpazzire il doppio, fate bene i conti.

Il mio istruttore bello fresco di USA sta appunto rifacendo delle ore di volo qui in italia e deve rifare esami teorici per convertire le licenze...(soldi soldi soldi)...ragazzi penso che il gioco sia molto semplice...l' UE nn ci sta a perdere molti soldi riguardo la formazione di piloti...quindi piazzerà sempre più paletti per impedire questa "migrazione" di pilotini studenti negli USA...la spagna x costi vicinanza e clima mi sembra una buona scelta !!
M@rK P.

Quando ormai si vola non si può cadere più..e vedi quante cose, sono solo fesserie...
In ogni attività, la passione, toglie gran parte della difficoltà.

Avatar utente
nenigi
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 127
Iscritto il: 21 settembre 2007, 17:29

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da nenigi » 21 settembre 2008, 15:39

Qualcuno ha informazioni riguardo a questa scuola: flyeft.com? Sul sito c'è scritto che rilascia licenze JAA, proprio come se il corso fosse fatto in Europa (ad esclusione del solito IFR):
If I train at EFT's USA base, will the licences I get be the same as if I trained in the UK?
Absolutely. There is no difference. EFT USA is a JAA, CAA, FAA and AOPA approved flight training organisation (FTO#252). All the courses are approved and the flight test and licence is the exactly the same as any European school - regardless of where training takes place.
Quindi alla fine del corso non ci sarebbe la necessità di dover convertire la licenza, giusto?

Avatar utente
Barone Rosso
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 13 gennaio 2007, 15:03
Località: UK... per ora

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Barone Rosso » 21 settembre 2008, 17:08

ma perchè cascate dalle nuvole :S
L'IR va SEMPRE rifatto. E gli altri brevetti non sono conversioni ma semplicemente esami sostenuti con scuole JAA che hanno convenzioni con quelle FAA. Più che altro dovreste controllare se nei prezzi delle scuole americane sono già incluse le spese con la scuola europea (solitamente inglese).
Se queste informazioni sono già fornite non vedo il motivo di tutto questo allarmismo :)
Senza dubbio dovrebbero essere tutti più chiari ecco. So che in Florida alcune scuole possono addirittura sostenere gli esami JAA in loco.

comunque visto la macchinosita della burocrazia italiana (sperimentata sulla mia pelle purtroppo), posso affermare con certezza che il risparmio di tempo è notevole. Per i costi posso solo fare stime in eccesso di quello che sto per spendere e sembra che ci sarà un risparmio notevole anche lì, ma vi saprò dire in futuro. Personalmente penso che la cosa più importante sia la lingua che si impara bene solo stando all'estero.

In italia ci sono parecchie pecche per questo. E fidatevi che per sostenere una interview... è più importante di molti altri elementi, visto che se nn lo conoscete (l'inglese o l'americano) venite scartati immediatamente senza avere altra possibilità di dimostrare la vostra bravura :)
CPL/IR MEP ATPL JAA (ed FAA)

Avatar utente
Rixx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 13 marzo 2008, 9:30
Località: Forli'

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Rixx » 30 settembre 2008, 10:01

a mio modesto parere buona parte delle scuole americane che rilasciano licenze JAA sono una fregatura, per il semplice fatto che si spendono quasi gli stessi solti che a farlo in UE e gli istruttori sono tutti titolari di licenze FAA e non hanno la minima idea di cosa sia la regolamentazione JAA infatti gira voce che la FAA voglia pian piano togliere la possibilità di un training JAA negli stati uniti.

anche perchè come cavolo si fà a fare un trining teorico JAA quando poi devi volare secondo le regole FAA??!!!
non credo che istituiscano spazi aerei spegiali dove vigono regole europee per fare contenti gli studenti.... :roll:

pensateci bene.
nessun uomo è più a terra di un pilota a terra!
Riccardo PPL(A) ATPL in progress

Avatar utente
87Nemesis87
FL 150
FL 150
Messaggi: 1963
Iscritto il: 9 maggio 2008, 14:51
Località: Somewhere over the rainbow...

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da 87Nemesis87 » 30 settembre 2008, 14:44

Rixx ha scritto:a mio modesto parere buona parte delle scuole americane che rilasciano licenze JAA sono una fregatura, per il semplice fatto che si spendono quasi gli stessi solti che a farlo in UE e gli istruttori sono tutti titolari di licenze FAA e non hanno la minima idea di cosa sia la regolamentazione JAA infatti gira voce che la FAA voglia pian piano togliere la possibilità di un training JAA negli stati uniti.

anche perchè come cavolo si fà a fare un trining teorico JAA quando poi devi volare secondo le regole FAA??!!!
non credo che istituiscano spazi aerei spegiali dove vigono regole europee per fare contenti gli studenti.... :roll:

pensateci bene.
Ciao
guarda secondo me alla fine l'FAA e il JAA non cambiano di molto...ela seconda parte del training in USA (almeno per la maggior parte delle scuole) si svolgerebbe in inghilterra dove impareresti a volare in spazi europei e con norme JAA..
...ma sei sicuro che vogliono toglierle? :shock:
...finalmente laureato!!!

...ATPL: Completato!!
-- MEP, SEP, IR, CPL, MCC --
-- CRJ-100/900 Type Rated --
-- B737-300/900/MAX Type Rated --

Avatar utente
G3nd4rM3
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1011
Iscritto il: 29 ottobre 2006, 14:59
Contatta:

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da G3nd4rM3 » 30 settembre 2008, 15:30

Rixx ha scritto:a mio modesto parere buona parte delle scuole americane che rilasciano licenze JAA sono una fregatura, per il semplice fatto che si spendono quasi gli stessi solti che a farlo in UE e gli istruttori sono tutti titolari di licenze FAA e non hanno la minima idea di cosa sia la regolamentazione JAA infatti gira voce che la FAA voglia pian piano togliere la possibilità di un training JAA negli stati uniti.

anche perchè come cavolo si fà a fare un trining teorico JAA quando poi devi volare secondo le regole FAA??!!!
non credo che istituiscano spazi aerei spegiali dove vigono regole europee per fare contenti gli studenti.... :roll:

pensateci bene.
Confermo questo è ciò che ho sentito dire da i piloti di radiomisure, enav. Fonte EASA!
Perito Tecnico Aeronautico 06/07 - I.T.Aer. Francesco de Pinedo - Roma

Instrument Flight Procedures Designer - Conventional & RNAV

ATCO - APP Rating

Glider Pilot License - ASK21 Rulez!
Immagine

http://s3ton.blogspot.com/ ---->L'attuale portale d'attualità!Le Vostre Notizie!

Avatar utente
87Nemesis87
FL 150
FL 150
Messaggi: 1963
Iscritto il: 9 maggio 2008, 14:51
Località: Somewhere over the rainbow...

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da 87Nemesis87 » 30 settembre 2008, 17:00

G3nd4rM3 ha scritto:
Rixx ha scritto:a mio modesto parere buona parte delle scuole americane che rilasciano licenze JAA sono una fregatura, per il semplice fatto che si spendono quasi gli stessi solti che a farlo in UE e gli istruttori sono tutti titolari di licenze FAA e non hanno la minima idea di cosa sia la regolamentazione JAA infatti gira voce che la FAA voglia pian piano togliere la possibilità di un training JAA negli stati uniti.

anche perchè come cavolo si fà a fare un trining teorico JAA quando poi devi volare secondo le regole FAA??!!!
non credo che istituiscano spazi aerei spegiali dove vigono regole europee per fare contenti gli studenti.... :roll:

pensateci bene.
Confermo questo è ciò che ho sentito dire da i piloti di radiomisure, enav. Fonte EASA!
Confermi che le scuole americane che rilasciano JAA sono una fregatura o che la FAA voglia togliere il training JAA negli USA? :scratch:
...finalmente laureato!!!

...ATPL: Completato!!
-- MEP, SEP, IR, CPL, MCC --
-- CRJ-100/900 Type Rated --
-- B737-300/900/MAX Type Rated --

Avatar utente
Rixx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 13 marzo 2008, 9:30
Località: Forli'

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Rixx » 1 ottobre 2008, 9:59

G3nd4rM3 ha scritto:Confermi che le scuole americane che rilasciano JAA sono una fregatura o che la FAA voglia togliere il training JAA negli USA? :scratch:
Si la chiusura è voluta da ambe le parti (JAA-FAA), non sò se hai mai volato negli stati uniti ma io che ci ho fatto le 100 del riempimento ti posso garantire che ci sono delle differenze enormi, sopratutto gli standard sono diversi, e come dicevo è una cavolata fare un corso ATPL JAA in usa con un' istruttore che non ha mai volato e/o letto uno straccio di pagina sulle norme JAA, questo è il motivo principale per cui vogliono la "chiusura".
invece si parla di espansione dell' attività di Hour Building dato che farlo in europa costa una follia e non è necessario nessun training per poter volare col PPL JAA negli usa (solo la conversione della licenza,).
nessun uomo è più a terra di un pilota a terra!
Riccardo PPL(A) ATPL in progress

Avatar utente
87Nemesis87
FL 150
FL 150
Messaggi: 1963
Iscritto il: 9 maggio 2008, 14:51
Località: Somewhere over the rainbow...

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da 87Nemesis87 » 1 ottobre 2008, 17:08

Rixx ha scritto: Si la chiusura è voluta da ambe le parti (JAA-FAA), non sò se hai mai volato negli stati uniti ma io che ci ho fatto le 100 del riempimento ti posso garantire che ci sono delle differenze enormi, sopratutto gli standard sono diversi, e come dicevo è una cavolata fare un corso ATPL JAA in usa con un' istruttore che non ha mai volato e/o letto uno straccio di pagina sulle norme JAA, questo è il motivo principale per cui vogliono la "chiusura".
invece si parla di espansione dell' attività di Hour Building dato che farlo in europa costa una follia e non è necessario nessun training per poter volare col PPL JAA negli usa (solo la conversione della licenza,).
Purtroppo no non ci ho mai volato... :(
...ma per caso sai quanto ci metteranno indicativamente a togliere la possibilità di fare scuole JAA in USA? :neutral:
Perchè io sarei voluto andare alla skymates...
...finalmente laureato!!!

...ATPL: Completato!!
-- MEP, SEP, IR, CPL, MCC --
-- CRJ-100/900 Type Rated --
-- B737-300/900/MAX Type Rated --

Avatar utente
Rixx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 13 marzo 2008, 9:30
Località: Forli'

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Rixx » 1 ottobre 2008, 17:36

sono sincero, per ora se ne sente solo parlare in giro, credo sia una cosa che si inizierà a concretizzare non prima del 2010...
nessun uomo è più a terra di un pilota a terra!
Riccardo PPL(A) ATPL in progress

Avatar utente
Aviatore
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 96
Iscritto il: 13 settembre 2007, 13:53

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Aviatore » 3 ottobre 2008, 15:18

Anche io volevo andare alla Skymates... A quanto ho letto nel sito, esiste un vero e proprio programma JAR che rilascia licenze europee (per quanto riguarda l'ATPL integrato) e che si appoggia a scuole inglesi. Non capisco perchè poi uno dovrebbe convertire qualcosa dato che la licenza è JAR e non FAA. ???

Avatar utente
87Nemesis87
FL 150
FL 150
Messaggi: 1963
Iscritto il: 9 maggio 2008, 14:51
Località: Somewhere over the rainbow...

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da 87Nemesis87 » 3 ottobre 2008, 17:25

Aviatore ha scritto:Anche io volevo andare alla Skymates... A quanto ho letto nel sito, esiste un vero e proprio programma JAR che rilascia licenze europee (per quanto riguarda l'ATPL integrato) e che si appoggia a scuole inglesi. Non capisco perchè poi uno dovrebbe convertire qualcosa dato che la licenza è JAR e non FAA. ???
Ciao Aviatore...non credo che bisogna convertire niente una volta che hai concluso un corso JAA con seguente licenza...si parlava però dell'effettiva efficacia di questi corsi poichè gran parte sono fatti negli USA che segue una regolamentezione diversa...
Però da quel che sò se fai un corso JAA alla fine non dovresti avere grane con l'Europa e non dovrestifare ulteriori conversioni...
...finalmente laureato!!!

...ATPL: Completato!!
-- MEP, SEP, IR, CPL, MCC --
-- CRJ-100/900 Type Rated --
-- B737-300/900/MAX Type Rated --

Avatar utente
SaturnV
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 631
Iscritto il: 15 settembre 2008, 14:35
Località: I lost my "M" in Vegas...

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da SaturnV » 3 ottobre 2008, 18:00

Mah, da quello che so io la seconda parte del corso Skymates, e cioè quello che rigurada l'ATPL JAA si fa alla Cranfield in UK e non in USA. IN usa fai solo PPL IR e CPL FAA poi in UK converti in JAA ATPL, fai IR e multy crew.
Insomma il JAA non lo fai in USA ma in UK.
Piloti gente strana:
Pagano quando vogliono volare e se li paghi non vogliono piu' volare...

JAA FAA FI FII MEI GrAn FiGl d PutT Gran FARab LaDr MaScalz d Gran CroC Duca VisConte... e pure Arch-Ing... Per chi capisce.

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1182
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da noone » 3 ottobre 2008, 19:12

Ciao!
Per come la vedo io fare l'integrato tutto negli states non ha moltissimo senso, visto che passeresti un sacco di tempo li a girarti i pollici mentre aspetti di finire l'ATPL teorico.. e' vero che in quel periodo dovresti farti l'hour building, ma vivere un anno dall'altra parte del mondo per fare 150 ore non ha molto senso. Quello che conviene fare, secondo me, e' fare il ppl, tornare in italia e seguire l'ATPL in distance learning, tipo con Oxford (almeno sei a casa e puoi volendo fare un lavoretto) e poi tornare giu' e fare Hour Building (ho visto tanta gente completarlo in u mese) e finire i corsi. Le licenze che rilasciano nelle scuole JAA sono tutte valide (solitamenti inglesi) tranne l'IR che va convertito (in spagna sapevo bastassero 4-5.000 euro).
nenigi ha scritto:Qualcuno ha informazioni riguardo a questa scuola: flyeft.com? Sul sito c'è scritto che rilascia licenze JAA, proprio come se il corso fosse fatto in Europa (ad esclusione del solito IFR):
Per la EFT evitala, si basano su una scuola americana con aerei la cui manutenzione e' a dir poco scadente (io ho fatto il PPL li c'ho rischiato le penne).

Just my two cent
Vanni

RickySky
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 1
Iscritto il: 2 ottobre 2008, 4:18

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da RickySky » 5 ottobre 2008, 5:22

guarda io sono qui da tre anni in USA ho volato anche in italia....

è un altro mondo qui muoviti a venire...

lux636
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 128
Iscritto il: 21 novembre 2005, 22:38

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da lux636 » 5 ottobre 2008, 10:45

Ciao ho appena finito le licenze (atpl e cpl-ir mep) a Bologna

Mi vengono in mente 3o 4 cose:
1 da quello che so in America NON si fa mai il procedurale in quanto l'avaria radar non è contemplata per rindondanza ed è da tener presente che è una parte importantissima del corso ir in europa

2 la conversione delle licenze può chiedere più tempo di quello che ci si aspetta, bisogna sempre passare dall'enac e di sicuro non agevola questa pratica perchè e jaa sono state create anche a difesa dei piloti locali

3 tra vitto alloggio biglietti andata e ritorno e conversioni non so se si risparmi qualcosa

4 in Italia le procedure burocratiche sono esasperanti, ma se segui la tua situazione in prima persona puoi riuscire in tempi decenti e con un ottimo addestramento
ciao

Avatar utente
SaturnV
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 631
Iscritto il: 15 settembre 2008, 14:35
Località: I lost my "M" in Vegas...

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da SaturnV » 5 ottobre 2008, 12:04

Vorrei rispondere a lux riguardo al punto del procedurale perchè, se ho capito bene, in america si va sempre di vettoramento radar secondo quanto hai detto tu.
Nel 2005, in vacanza alle Hawaii ho avuto modo per caso di fare due chiacchiere con un tipo che poi si rivelo un istruttore della US Airwais, scoperto questo lo tempestai di domande, povero lui che voleva starsene un po' fuori dal lavoro, e una cosa che ricordo bene mi disse, e me la ricordo perchè quando tornai a casa cominciai subito a provarla su FS, fu che una delle paure maggiori degli studenti erano gli approcci NDB con procedure turn, i quali speravano sempre che l'esaminatore se ne dimenticasse, cosa molto rara.
Quindi se lui mi dice che una bega negli esami è l'NDB approach, vuol dire che te lo fanno fare. Non ricordo di averglielo chiesto ma probabilmente parlava di IR.
Comunque a parte questo le licenze JAA si prendono in UK in molti casi quindi sono JAA a tutti gli effetti e non sono licenze prese alla moda delle FAA ma con JAA scritto sul foglio. Poi, mi chiedo, tutti quei piloti FAA che vengono in europa con i loro heavy... fortuna che c'è l'autoland.
Piloti gente strana:
Pagano quando vogliono volare e se li paghi non vogliono piu' volare...

JAA FAA FI FII MEI GrAn FiGl d PutT Gran FARab LaDr MaScalz d Gran CroC Duca VisConte... e pure Arch-Ing... Per chi capisce.

Avatar utente
Barone Rosso
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 13 gennaio 2007, 15:03
Località: UK... per ora

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da Barone Rosso » 5 ottobre 2008, 12:17

Che io sappia, se prendi le licenze in USA e poi segui il loro iter per prendere quelle JAA... l'ENAC non lo vedi proprio, anzi...
CPL/IR MEP ATPL JAA (ed FAA)

lux636
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 128
Iscritto il: 21 novembre 2005, 22:38

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da lux636 » 5 ottobre 2008, 13:20

SaturnV ha scritto:Quindi se lui mi dice che una bega negli esami è l'NDB approach, vuol dire che te lo fanno fare. Non ricordo di averglielo chiesto ma probabilmente parlava di IR.
Mah si vede che l'informazione che avevo non è completamente corretta! comunque io non mi fiderei troppo secondo me la fanno troppo semplice. l'ideale è che intervenisse qualcuno che ci è passato per capire come stanno le cose veramente perchè con la burocrazia ogni volta è una novità a seconda di come il funzionario interpreta la norma. Certo che se c'è un modo per evitare l'Enac conviene farlo poiche è una macchina buocratica tremenda.

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1182
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da noone » 5 ottobre 2008, 13:53

ciao!
Intanto per primo punto l'Enac non la vedi neanche dipinta (e per tua fortuna non la vedrai mai) perche' si parla di licenze UK JAA CAA quindi dovrai gestirtela con la CAA che sono mooooolto meglio dell'enac... (io in 2 sett ho avuto la mia licenza, acceno la visita italiana, accettano i TR fatti in ogni stato membro etc etc). La conversione de IR un mio amico l'ha fatta qui http://www.aerodynamics.es/en/flight_sc ... rsion.html e mi ricordo che la cifra era abbordabilissima. la rottura e' fare credo 2 esami in piu' (l'ir faa prima di quello jaa e 'esame ppl faa che credo sia indispensabile per trascrivere la licenza)
Just my two cent
Vanni

Avatar utente
G3nd4rM3
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1011
Iscritto il: 29 ottobre 2006, 14:59
Contatta:

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da G3nd4rM3 » 5 ottobre 2008, 15:06

noone ha scritto:ciao!
Intanto per primo punto l'Enac non la vedi neanche dipinta (e per tua fortuna non la vedrai mai) perche' si parla di licenze UK JAA CAA quindi dovrai gestirtela con la CAA che sono mooooolto meglio dell'enac... (io in 2 sett ho avuto la mia licenza, acceno la visita italiana, accettano i TR fatti in ogni stato membro etc etc). La conversione de IR un mio amico l'ha fatta qui http://www.aerodynamics.es/en/flight_sc ... rsion.html e mi ricordo che la cifra era abbordabilissima. la rottura e' fare credo 2 esami in piu' (l'ir faa prima di quello jaa e 'esame ppl faa che credo sia indispensabile per trascrivere la licenza)
Just my two cent
Vanni

Potresti dare un'idea di massima?!?
Perito Tecnico Aeronautico 06/07 - I.T.Aer. Francesco de Pinedo - Roma

Instrument Flight Procedures Designer - Conventional & RNAV

ATCO - APP Rating

Glider Pilot License - ASK21 Rulez!
Immagine

http://s3ton.blogspot.com/ ---->L'attuale portale d'attualità!Le Vostre Notizie!

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da dirk » 5 ottobre 2008, 17:47

Il fatto che non ci siano approach in procedurale cosa vuol dire?
A Linate, Malpensa, Bergamo, Genova, Torino, Brescia etc hanno il radar, eppure le tue procedure per addestramento te le fanno fare (se non c'è troppo traffico, ma lasciamo perdere, è un altro discorso).
Il radar semmai è un aiuto in più, che permette di ridurre le separazioni e a velocizzare le operazioni...
Semmai sento proprio la mancanza del radar quando a Cuneo o a Parma ti fanno aspettare ore perchè uno sta cominciando la procedura e tu non puoi fare altrettanto perchè le separazioni non lo consentono.

Avatar utente
sognodivolare
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 376
Iscritto il: 12 febbraio 2007, 18:13
Località: palermo/ grand prairie tx

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da sognodivolare » 6 ottobre 2008, 0:26

dirk ha scritto:A Linate, Malpensa, Bergamo, Genova, Torino, Brescia etc hanno il radar, eppure le tue procedure per addestramento te le fanno fare (se non c'è troppo traffico, ma lasciamo perdere, è un altro discorso).
dirk ha scritto:Semmai sento proprio la mancanza del radar quando a Cuneo o a Parma ti fanno aspettare ore perchè uno sta cominciando la procedura e tu non puoi fare altrettanto perchè le separazioni non lo consentono.
queste cose qui in america non succedono, se sei su un cessna, o su un citation, o su un md80 o su un 737, nn importa, riescono a gestirsi in modo da far fare tutto a tutti, non è che se deve atterrare un 737 e tu con il cessnino sei in finale ti dicono di fare go around perchè ha precedenza il 737...diranno a quello che ti segue di rallentare un poco....e poi fidatevi che qui lo strumentale si fa e anche bene
JAA CPL/IR-SEP/MEP /w ATPL Theory and MCC - FAA CPL/IR-MEP

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da dirk » 6 ottobre 2008, 0:30

Si lo sappiamo, ma non era quello il discorso, stavamo discutendo sul fatto che l'assenza di procedurale potesse influenzare o meno la qualità dell'addestramento di uno student pilot...

Avatar utente
sognodivolare
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 376
Iscritto il: 12 febbraio 2007, 18:13
Località: palermo/ grand prairie tx

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da sognodivolare » 6 ottobre 2008, 6:00

da quando sono qui nn ho mai sentito parlare di questa carenza di radar o altro...
JAA CPL/IR-SEP/MEP /w ATPL Theory and MCC - FAA CPL/IR-MEP

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Corso ATPL Italia vs USA..Consigli!!

Messaggio da dirk » 6 ottobre 2008, 10:51

Ma hai letto il topic?
Si parlava appunto della (presunta) mancanza di aeroporti che lavorassero in procedurale.
Come se la presenza del radar impedisse di effettuare procedure poi...

Rispondi