Il meglio del meglio del meglio!!!

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da IVWP » 19 luglio 2009, 22:45

Markus_der_Killer ha scritto:Ieri, dopo i miei primi 35 minuti di volo, ero un po' deluso....
premetto che siam usciti nonostante ci fossero 25 nodi di vento sulla verticale della pista, ma appena arrivato ad allineare l'aereo per la partenza l'istruttore mi dice: Da ora prendo io in mano il comando. Mi ha mostrato le locazioni che si sfrutteranno per l'istruzione in quel di Fano e nulla più... Avrei voluto tantissimo prendere in mano il volantino e muovermi leggermente anch'io ma capisco che le condizioni meteo non fossero un gran che e che lui voleva condurre il viaggio in completa sicurezza. Mi piace sentirmi leggero e nonostante ieri fosse molto turbolento (al take off siam "caduti" di un paio di metri) ero molto eccitato. Spero la prossima volta di aver più fortuna e di riuscire a fare tutto dall'inizio alla fine e sopratutto affrontare il mio peggior demone: lo stallo con spin. E' attualmente l'unica manovra che mi "terrorizza" e della quale spero di riuscirne indenne perché adoro stare su a vedere i panorami dall'alto.... Al che mi chiedo: come avete affrontato voi il vostro primo stallo+spin? vi siete ca**ti addosso? la prossima volta chiederò se lo si può provare... almeno vediamo se lo reggo oppure mi spavento... In ogni modo lo devo affrontare a costo di farlo 50 volte all'ora!
Il volo d’ ambientamento è spesso così, conta anche che senza l’ impegno del pilotaggio hai potuto guardarti attorno con più attenzione ed incominciare così a familiarizzare con la zona; certo che poteva almeno dirti di seguire le manovre con mani e piedi sui comandi
anche da noi a calcinate è stata una giornata di vento: a vela ci siamo divertiti parecchio sulle Alpi, ma l' unico aeroplanetto che abbiamo incrociato verso Lugano penava non poco...se vuoi volare evita giornate simili, almeno all' inizio
per chi ha il motore ballare è solo un fastidio, poi per chi sta imparando è anche peggio :wink:

per lo stallo con entrata in vite aspetta: non accelerare i tempi, non è buona cosa...
prima impari gli effetti dei comandi ed a virare coordinato, a furia di 90 / 180 / 270 / 360 , e poi si passa a stalli e viti :)

Avatar utente
Markus_der_Killer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4325
Iscritto il: 15 maggio 2009, 9:37

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da Markus_der_Killer » 19 luglio 2009, 23:05

A dire il vero... IVWP nelle prime 4 gite in aereo ho praticamente pilotato sempre io dal decollo fino a 5 metri all'atterraggio, correggendo, cabrando picchiando etc... (ovviamente l'istruttore non può sapere di codesto fatto dato che la persona che mi ha lasciato i comandi non è un istruttore).... La zona la conosco praticamente come le mie tasche dato che l'ho "scannerizzata tutta quanta" difatti più di una volta gli ho indicato io i punti sul terreno che si sfruttano per la navigazione... al 5° punto m'ha chiesto se avevo già visto la zona.... LOL... Ti dico... i 25 nodi non m'han dato fastidio anzi è una figata sentire l'aereo che sculetta... Stall+spin a livello di come avviene mi fa "paura"... nel senso prima vedi il cielo e 3 secondi dopo sei a guardare per terra in rotazione... Temo tantissimo di restare bloccato e non reagire è quello che temo maggiormente. Per quello voglio affrontarlo asap. Io son così, un po' pazzo vero, ma le paure le affronto e le distruggo. Prima le affronto prima sto meglio!
2nd Class JAA Medical Examination status: Accomplished
SPIC status: Accomplished
ENAC Test status: Accomplished
PPL Practical Examination status: Accomplished
License nr: I-PPL-A-031197

Now that I lost my sight I can see it clearer. ....
Remember: Death is not the end, but only a transition.
[...]
Not under your command,
I know where I stand
I won't change to fit your plan,
Take me as I am

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da IVWP » 19 luglio 2009, 23:36

Markus_der_Killer ha scritto:A dire il vero... IVWP nelle prime 4 gite in aereo ho praticamente pilotato sempre io dal decollo fino a 5 metri all'atterraggio, correggendo, cabrando picchiando etc... (ovviamente l'istruttore non può sapere di codesto fatto dato che la persona che mi ha lasciato i comandi non è un istruttore).... La zona la conosco praticamente come le mie tasche dato che l'ho "scannerizzata tutta quanta" difatti più di una volta gli ho indicato io i punti sul terreno che si sfruttano per la navigazione... al 5° punto m'ha chiesto se avevo già visto la zona.... LOL... Ti dico... i 25 nodi non m'han dato fastidio anzi è una figata sentire l'aereo che sculetta... Stall+spin a livello di come avviene mi fa "paura"... nel senso prima vedi il cielo e 3 secondi dopo sei a guardare per terra in rotazione... Temo tantissimo di restare bloccato e non reagire è quello che temo maggiormente. Per quello voglio affrontarlo asap. Io son così, un po' pazzo vero, ma le paure le affronto e le distruggo. Prima le affronto prima sto meglio!
capisco cosa vuoi dire, ma per imparare a volare non bisogna mica avere fretta; si deve andare per gradi, e se alla seconda lezione parti con l' idea di provare lo spin perché tanto hai già pilotato quattro volte l' istruttore può anche dirti di andare su con qualcun' altro...

non vorrei sembrarti presuntuoso, non voglio davvero mettermi in cattedra: Io ti ho descritto in parte il classico iter d’ addestramento dell' allievo tipo, perché sarai anche bravo, avrai pure il manico, ma non venire a dirmi che perché hai già fatto altri voli con un amico, dove avrai pure pilotato e pilotato bene, ora devi provare lo spin…

stallo 1 G, stallo in virata, stallo profondo e poi, solo dopo che gli hai fatto vedere che sai cos’ è lo stallo anche dal punto di vista teorico, solo dopo verrà la fatidica spedalata e autorotazione…

se vuoi affrontare la tue preoccupazioni parlane con l' istruttore, se preferisci una terapia d' urto allora ti consiglio un volo acro (da passeggero, con aereo adatto e pilota abilitato ed autorizzato)

non scherzo, per sperimentare gli assetti inusuali non è male :D

ciao

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da dirk » 20 luglio 2009, 1:32

La vite se fai training sul cessnino è facile che non la farai mai, giusto giusto incipiente da JAR si deve fare, ma molto accennata, non essendo molti i 172 su cui questa manovra è certificata...

Avatar utente
Markus_der_Killer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4325
Iscritto il: 15 maggio 2009, 9:37

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da Markus_der_Killer » 20 luglio 2009, 8:49

IVWP ha scritto:[...]

capisco cosa vuoi dire, ma per imparare a volare non bisogna mica avere fretta; si deve andare per gradi, e se alla seconda lezione parti con l' idea di provare lo spin perché tanto hai già pilotato quattro volte l' istruttore può anche dirti di andare su con qualcun' altro...

non vorrei sembrarti presuntuoso, non voglio davvero mettermi in cattedra: Io ti ho descritto in parte il classico iter d’ addestramento dell' allievo tipo, perché sarai anche bravo, avrai pure il manico, ma non venire a dirmi che perché hai già fatto altri voli con un amico, dove avrai pure pilotato e pilotato bene, ora devi provare lo spin…

stallo 1 G, stallo in virata, stallo profondo e poi, solo dopo che gli hai fatto vedere che sai cos’ è lo stallo anche dal punto di vista teorico, solo dopo verrà la fatidica spedalata e autorotazione…

se vuoi affrontare la tue preoccupazioni parlane con l' istruttore, se preferisci una terapia d' urto allora ti consiglio un volo acro (da passeggero, con aereo adatto e pilota abilitato ed autorizzato)

non scherzo, per sperimentare gli assetti inusuali non è male :D

ciao
Beh forse mi son spiegato male.... Mi sarebbe piaciuto prendere in mano il volantino anche se c'eran 25 nodi di vento.... solamente per dire per 15 secondi l'ho tenuto io. Lo so che ci sarà un iter da seguire e lo seguirò e gli dimostrerò che le cose non solo le so affrontare teoricamente ma mi impegnerò per affrontarle anche dal punto di vista pratico.
Per quanto riguarda lo stallo e spin, dato che ho pagato in anticipo 30 ore di volo vorrei potermi gestire le ore affrontando se possibile anche le mie "paure". Quella è l'unica manovra che realmente sento che mi spaventa e vorrei esorcizzarla al più presto possibile. Ossia vorrei farla talmente tante volte da arrivare alla nausea e risolverla come una qualsiasi manovra di volo, che sia un rollio, un beccheggio etc.
@dirk. Per quanto ne so io, a detta di chi ci ha già volato con loro, è una manovra che ti ripropongono diverse volte durante il corso.
2nd Class JAA Medical Examination status: Accomplished
SPIC status: Accomplished
ENAC Test status: Accomplished
PPL Practical Examination status: Accomplished
License nr: I-PPL-A-031197

Now that I lost my sight I can see it clearer. ....
Remember: Death is not the end, but only a transition.
[...]
Not under your command,
I know where I stand
I won't change to fit your plan,
Take me as I am

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12240
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da AirGek » 20 luglio 2009, 9:08

Markus_der_Killer ha scritto:
IVWP ha scritto:[...]

capisco cosa vuoi dire, ma per imparare a volare non bisogna mica avere fretta; si deve andare per gradi, e se alla seconda lezione parti con l' idea di provare lo spin perché tanto hai già pilotato quattro volte l' istruttore può anche dirti di andare su con qualcun' altro...

non vorrei sembrarti presuntuoso, non voglio davvero mettermi in cattedra: Io ti ho descritto in parte il classico iter d’ addestramento dell' allievo tipo, perché sarai anche bravo, avrai pure il manico, ma non venire a dirmi che perché hai già fatto altri voli con un amico, dove avrai pure pilotato e pilotato bene, ora devi provare lo spin…

stallo 1 G, stallo in virata, stallo profondo e poi, solo dopo che gli hai fatto vedere che sai cos’ è lo stallo anche dal punto di vista teorico, solo dopo verrà la fatidica spedalata e autorotazione…

se vuoi affrontare la tue preoccupazioni parlane con l' istruttore, se preferisci una terapia d' urto allora ti consiglio un volo acro (da passeggero, con aereo adatto e pilota abilitato ed autorizzato)

non scherzo, per sperimentare gli assetti inusuali non è male :D

ciao
Beh forse mi son spiegato male.... Mi sarebbe piaciuto prendere in mano il volantino anche se c'eran 25 nodi di vento.... solamente per dire per 15 secondi l'ho tenuto io. Lo so che ci sarà un iter da seguire e lo seguirò e gli dimostrerò che le cose non solo le so affrontare teoricamente ma mi impegnerò per affrontarle anche dal punto di vista pratico.
Per quanto riguarda lo stallo e spin, dato che ho pagato in anticipo 30 ore di volo vorrei potermi gestire le ore affrontando se possibile anche le mie "paure". Quella è l'unica manovra che realmente sento che mi spaventa e vorrei esorcizzarla al più presto possibile. Ossia vorrei farla talmente tante volte da arrivare alla nausea e risolverla come una qualsiasi manovra di volo, che sia un rollio, un beccheggio etc.
@dirk. Per quanto ne so io, a detta di chi ci ha già volato con loro, è una manovra che ti ripropongono diverse volte durante il corso.
Il fatto che tu abbia pagato in anticipo 30 ore di volo non vuol dire che puoi modificare l'iter a tuo piacimento. IVWP ha ragione, se l'iter è stato strutturato in questo modo un motivo ci sarà, mi chiedo perchè ti facciano fare prima il volo lento dello stallo, forse perchè al secondo ci arrivi passando per il primo. Metti che ciò che ti spaventa di più sia l'avaria, mi spieghi a cosa servirebbe farla dalla seconda ora di volo se non sai neanche cosa sia la velocità di massima efficienza? In ogni caso non pensare di fare la vite decine e decine di volte (ammesso che tu la faccia anche una sola volta), è una manovra che sollecita parecchio l'aereo (oltre al pilota) e come ha detto dirk son pochi gli aerei certificati per eseguirla (oltre agli acro si intende). A Cagliari non l'ho mai fatta, l'istruttore si limita a insegnarti la procedura per uscirne nel malaugurato caso ci dovessi entrare, infatti se sai volare coordinato in vite non ci entrerai mai. :wink:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Markus_der_Killer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4325
Iscritto il: 15 maggio 2009, 9:37

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da Markus_der_Killer » 20 luglio 2009, 9:33

Beh, facendo gli scongiuri, se entri in vite.... avrai la freddezza di riuscire ad eseguire la manovra d'uscita senza averla mai eseguita? Quel che a me spaventa realmente è di non aver la freddezza di lasciar perdere quanto succede al di fuori e fare la sequenza per uscire dalla vite. E credo che d'ogni modo si possa chiedere all'istruttore di affrontare ciò che più spaventa in modo da affrontarlo e risolverlo altrimenti ritengo che sia inutile fare un corso se le cose che maggiormente si temono non si contemplano. Nel senso se avrò formato un pilota ad affrontare ogni tipo di turbolenza teoricamente, ma non l'avrò mai portato in turbolenza, questa persona avrà la freddezza di comportarsi normalmente? Ciò di cui sto parlando io è a livello superiore della mera conoscenza teorica/pratica.... Bisogna anche formare la persona dal punto di vista psicologico in modo che non si faccia prendere dal panico. Parlavo sabato finita l'ora di volo di come avvengono gli incidenti e anche lui concordava col fatto che l'emotività, panico, può avere un grandissimo effetto sulla persona fino a fargli compiere incidenti più o meno seri. Ciò che lui diceva era: certo ci son 10 milioni di procedure da seguire. Ma sta alla freddezza del pilota in quel momento a vedere che, ad esempio, se l'anemometro rallenta non è detto che si stia perdendo realmente velocità... Se però si fa prendere dal panico e spara le turbine (o il motore) al massimo si rischia di andare oltre la velocità di progetto e di sfasciare l'aereo....
Lo so che è difficile da spiegare come cosa ma credo che sia fondamentale la preparazione psicologica...
2nd Class JAA Medical Examination status: Accomplished
SPIC status: Accomplished
ENAC Test status: Accomplished
PPL Practical Examination status: Accomplished
License nr: I-PPL-A-031197

Now that I lost my sight I can see it clearer. ....
Remember: Death is not the end, but only a transition.
[...]
Not under your command,
I know where I stand
I won't change to fit your plan,
Take me as I am

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12240
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da AirGek » 20 luglio 2009, 10:12

Markus_der_Killer ha scritto:Beh, facendo gli scongiuri, se entri in vite.... avrai la freddezza di riuscire ad eseguire la manovra d'uscita senza averla mai eseguita? Quel che a me spaventa realmente è di non aver la freddezza di lasciar perdere quanto succede al di fuori e fare la sequenza per uscire dalla vite. E credo che d'ogni modo si possa chiedere all'istruttore di affrontare ciò che più spaventa in modo da affrontarlo e risolverlo altrimenti ritengo che sia inutile fare un corso se le cose che maggiormente si temono non si contemplano. Nel senso se avrò formato un pilota ad affrontare ogni tipo di turbolenza teoricamente, ma non l'avrò mai portato in turbolenza, questa persona avrà la freddezza di comportarsi normalmente? Ciò di cui sto parlando io è a livello superiore della mera conoscenza teorica/pratica.... Bisogna anche formare la persona dal punto di vista psicologico in modo che non si faccia prendere dal panico. Parlavo sabato finita l'ora di volo di come avvengono gli incidenti e anche lui concordava col fatto che l'emotività, panico, può avere un grandissimo effetto sulla persona fino a fargli compiere incidenti più o meno seri. Ciò che lui diceva era: certo ci son 10 milioni di procedure da seguire. Ma sta alla freddezza del pilota in quel momento a vedere che, ad esempio, se l'anemometro rallenta non è detto che si stia perdendo realmente velocità... Se però si fa prendere dal panico e spara le turbine (o il motore) al massimo si rischia di andare oltre la velocità di progetto e di sfasciare l'aereo....
Lo so che è difficile da spiegare come cosa ma credo che sia fondamentale la preparazione psicologica...
Ho capito ciò che intendi, il problema con la vite è che non è una manovrina da nulla. Gli aerei devono essere certificati per eseguirla inquanto è parecchio sollecitante per la struttura come ti ho detto. Anch'io vorrei fare volo rovescio e looping ma aspetto di conseguire l'abilitazione acro per farla perchè mettersi a fare manovre per le quali l'aereo non è certificato non è buono per l'addestramento è solo una conferma di quanto uno possa essere stupido. Allora dimmi perchè a scuola guida non insegnano a fare rally per aquisire un miglior controllo sulla vettura. Il corso acro non nasce con lo scopo di sbattere l'aereo e il pilota in ogni senso ma con quello di far capire meglio le leggi che governano il nostro mezzo. La freddezza poi è un dato individuale di ognuno di noi, io posso aver fatto la simulata di avaria 20 volte, ciò non mi garantisce che quando mi capiterà realmente io rimanga talmente freddo da gestire perfettamente l'emergenza, questo sarà l'eperienza a dircelo, ad ognuno di noi.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Markus_der_Killer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4325
Iscritto il: 15 maggio 2009, 9:37

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da Markus_der_Killer » 20 luglio 2009, 10:48

AirGek ha scritto:[...]

Ho capito ciò che intendi, il problema con la vite è che non è una manovrina da nulla. Gli aerei devono essere certificati per eseguirla inquanto è parecchio sollecitante per la struttura come ti ho detto. Anch'io vorrei fare volo rovescio e looping ma aspetto di conseguire l'abilitazione acro per farla perchè mettersi a fare manovre per le quali l'aereo non è certificato non è buono per l'addestramento è solo una conferma di quanto uno possa essere stupido. Allora dimmi perchè a scuola guida non insegnano a fare rally per aquisire un miglior controllo sulla vettura. Il corso acro non nasce con lo scopo di sbattere l'aereo e il pilota in ogni senso ma con quello di far capire meglio le leggi che governano il nostro mezzo. La freddezza poi è un dato individuale di ognuno di noi, io posso aver fatto la simulata di avaria 20 volte, ciò non mi garantisce che quando mi capiterà realmente io rimanga talmente freddo da gestire perfettamente l'emergenza, questo sarà l'eperienza a dircelo, ad ognuno di noi.
Hai pienamente inteso cosa volevo dire. Ovvio non chiedo di avere un patentino acrobatico (almeno non subito) ma sapere come pararmi il c**o bene si ^__^. Mi han fatto provare la gravità 0 e, ti assicuro la prima volta son rimasto rigido come uno stoccafisso. La terza volta ridevo come se fosse una passeggiata.... Non so se capisci... E' questione di abituare il corpo alla sollecitazione e di saper reagire. Se pensi che sul corso FAA danno che ogni 3 secondi di vite si percorrono circa 500 ft verticali..... immagina ad affrontare una vite partendo da 2000 ft AGL..... hai 12 secondi per toccar terra... Ovvio l'insegnamento deve esser atto per evitare di entrare in stallo e poi vite. Ma anche saperla affrontare senza irrigidirsi non è affatto male.
2nd Class JAA Medical Examination status: Accomplished
SPIC status: Accomplished
ENAC Test status: Accomplished
PPL Practical Examination status: Accomplished
License nr: I-PPL-A-031197

Now that I lost my sight I can see it clearer. ....
Remember: Death is not the end, but only a transition.
[...]
Not under your command,
I know where I stand
I won't change to fit your plan,
Take me as I am

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12240
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da AirGek » 20 luglio 2009, 11:37

Markus_der_Killer ha scritto:
AirGek ha scritto:[...]

Ho capito ciò che intendi, il problema con la vite è che non è una manovrina da nulla. Gli aerei devono essere certificati per eseguirla inquanto è parecchio sollecitante per la struttura come ti ho detto. Anch'io vorrei fare volo rovescio e looping ma aspetto di conseguire l'abilitazione acro per farla perchè mettersi a fare manovre per le quali l'aereo non è certificato non è buono per l'addestramento è solo una conferma di quanto uno possa essere stupido. Allora dimmi perchè a scuola guida non insegnano a fare rally per aquisire un miglior controllo sulla vettura. Il corso acro non nasce con lo scopo di sbattere l'aereo e il pilota in ogni senso ma con quello di far capire meglio le leggi che governano il nostro mezzo. La freddezza poi è un dato individuale di ognuno di noi, io posso aver fatto la simulata di avaria 20 volte, ciò non mi garantisce che quando mi capiterà realmente io rimanga talmente freddo da gestire perfettamente l'emergenza, questo sarà l'eperienza a dircelo, ad ognuno di noi.
Hai pienamente inteso cosa volevo dire. Ovvio non chiedo di avere un patentino acrobatico (almeno non subito) ma sapere come pararmi il c**o bene si ^__^. Mi han fatto provare la gravità 0 e, ti assicuro la prima volta son rimasto rigido come uno stoccafisso. La terza volta ridevo come se fosse una passeggiata.... Non so se capisci... E' questione di abituare il corpo alla sollecitazione e di saper reagire. Se pensi che sul corso FAA danno che ogni 3 secondi di vite si percorrono circa 500 ft verticali..... immagina ad affrontare una vite partendo da 2000 ft AGL..... hai 12 secondi per toccar terra... Ovvio l'insegnamento deve esser atto per evitare di entrare in stallo e poi vite. Ma anche saperla affrontare senza irrigidirsi non è affatto male.
In ogni caso siamo punto e a capo, la manovra va fatta con un aereo che è certificato per sostenerla altrimenti non la si fa. Durante un type rating un pilota di 737 mica esegue la vite e che pensi che se l'aereo dovesse entrarci è morte certa perchè quel pilota non ha mai fatto una vite reale con quel tipo di aereo? No perchè conosce la procedura di uscita. Ti ripeto la freddezza è un tratto caratteristico individuale e l'addestramento può cambiarla in misura estremamente ridotta, come dire, o lo sei o non lo sei.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da IVWP » 20 luglio 2009, 14:58

AirGek ha scritto:
Markus_der_Killer ha scritto:
AirGek ha scritto:[...]

Ho capito ciò che intendi, il problema con la vite è che non è una manovrina da nulla. Gli aerei devono essere certificati per eseguirla inquanto è parecchio sollecitante per la struttura come ti ho detto. Anch'io vorrei fare volo rovescio e looping ma aspetto di conseguire l'abilitazione acro per farla perchè mettersi a fare manovre per le quali l'aereo non è certificato non è buono per l'addestramento è solo una conferma di quanto uno possa essere stupido. Allora dimmi perchè a scuola guida non insegnano a fare rally per aquisire un miglior controllo sulla vettura. Il corso acro non nasce con lo scopo di sbattere l'aereo e il pilota in ogni senso ma con quello di far capire meglio le leggi che governano il nostro mezzo. La freddezza poi è un dato individuale di ognuno di noi, io posso aver fatto la simulata di avaria 20 volte, ciò non mi garantisce che quando mi capiterà realmente io rimanga talmente freddo da gestire perfettamente l'emergenza, questo sarà l'eperienza a dircelo, ad ognuno di noi.
Hai pienamente inteso cosa volevo dire. Ovvio non chiedo di avere un patentino acrobatico (almeno non subito) ma sapere come pararmi il c**o bene si ^__^. Mi han fatto provare la gravità 0 e, ti assicuro la prima volta son rimasto rigido come uno stoccafisso. La terza volta ridevo come se fosse una passeggiata.... Non so se capisci... E' questione di abituare il corpo alla sollecitazione e di saper reagire. Se pensi che sul corso FAA danno che ogni 3 secondi di vite si percorrono circa 500 ft verticali..... immagina ad affrontare una vite partendo da 2000 ft AGL..... hai 12 secondi per toccar terra... Ovvio l'insegnamento deve esser atto per evitare di entrare in stallo e poi vite. Ma anche saperla affrontare senza irrigidirsi non è affatto male.
In ogni caso siamo punto e a capo, la manovra va fatta con un aereo che è certificato per sostenerla altrimenti non la si fa. Durante un type rating un pilota di 737 mica esegue la vite e che pensi che se l'aereo dovesse entrarci è morte certa perchè quel pilota non ha mai fatto una vite reale con quel tipo di aereo? No perchè conosce la procedura di uscita. Ti ripeto la freddezza è un tratto caratteristico individuale e l'addestramento può cambiarla in misura estremamente ridotta, come dire, o lo sei o non lo sei.
quoto Gek, la vite è una particolarissima situazione di non volo che sottopone la struttura ad uno stress non da poco...

un 172 è un aereo perfetto per la scuola ed i voli di piacere, ma non è il mezzo più adatto per provare la vite: la vite è tra le principali cause di incidenti nel mondo degli ultraleggeri e dell’ AG, perché molto spesso si cade in vite a bassa quota mentre si è già in circuito per l’ atterraggio

velocità bassa, pilotaggio non coordinato, colpo di vento e ti stampi per terra

la manovra che ti faranno fare, ad una quota di sicurezza, sarà un ingresso in vite incipiente...una vite "scolastica" che comporta comunque una notevole perdita di quota

nel volo acrobatico la vite è considerata importante perché per assurdo può essere utilizzata come manovra di rimessa se ci si trova in una condizione di volo sconosciuta, questo perché si tratta di aeri che la sopportano senza problemi e che permettono una rapida rimessa...nel resto del mondo aviatorio è la manovra da evitare: quando si fa un passaggio macchina ad esempio (aliante o ag) è utile provare uno stallo nelle varie configurazioni, per vedere come si comporta la macchina, ma è fortemente sconsigliato provare la vite...il rischio è che l' aereo non esce più

io temo di più lo stallo per comandi incrociati, ma mi guardi bene dal farlo

seguendo il programma per gradi verrai preparato ad affrontare la vite nel modo corretto e, sangue freddo o no, al momento opportuno la procedura ti risulterà spontanea:
Piede opposto alla rotazione e dopo barra a picchiare, alettoni assolutamente al centro….magari fa in tempo a fare altri due giri, poi si ferma, centralizzi i comandi e richiami

Avatar utente
G3nd4rM3
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1011
Iscritto il: 29 ottobre 2006, 14:59
Contatta:

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da G3nd4rM3 » 20 luglio 2009, 15:17

IVWP ha scritto:
AirGek ha scritto:
Markus_der_Killer ha scritto:
AirGek ha scritto:[...]

Ho capito ciò che intendi, il problema con la vite è che non è una manovrina da nulla. Gli aerei devono essere certificati per eseguirla inquanto è parecchio sollecitante per la struttura come ti ho detto. Anch'io vorrei fare volo rovescio e looping ma aspetto di conseguire l'abilitazione acro per farla perchè mettersi a fare manovre per le quali l'aereo non è certificato non è buono per l'addestramento è solo una conferma di quanto uno possa essere stupido. Allora dimmi perchè a scuola guida non insegnano a fare rally per aquisire un miglior controllo sulla vettura. Il corso acro non nasce con lo scopo di sbattere l'aereo e il pilota in ogni senso ma con quello di far capire meglio le leggi che governano il nostro mezzo. La freddezza poi è un dato individuale di ognuno di noi, io posso aver fatto la simulata di avaria 20 volte, ciò non mi garantisce che quando mi capiterà realmente io rimanga talmente freddo da gestire perfettamente l'emergenza, questo sarà l'eperienza a dircelo, ad ognuno di noi.
Hai pienamente inteso cosa volevo dire. Ovvio non chiedo di avere un patentino acrobatico (almeno non subito) ma sapere come pararmi il c**o bene si ^__^. Mi han fatto provare la gravità 0 e, ti assicuro la prima volta son rimasto rigido come uno stoccafisso. La terza volta ridevo come se fosse una passeggiata.... Non so se capisci... E' questione di abituare il corpo alla sollecitazione e di saper reagire. Se pensi che sul corso FAA danno che ogni 3 secondi di vite si percorrono circa 500 ft verticali..... immagina ad affrontare una vite partendo da 2000 ft AGL..... hai 12 secondi per toccar terra... Ovvio l'insegnamento deve esser atto per evitare di entrare in stallo e poi vite. Ma anche saperla affrontare senza irrigidirsi non è affatto male.
In ogni caso siamo punto e a capo, la manovra va fatta con un aereo che è certificato per sostenerla altrimenti non la si fa. Durante un type rating un pilota di 737 mica esegue la vite e che pensi che se l'aereo dovesse entrarci è morte certa perchè quel pilota non ha mai fatto una vite reale con quel tipo di aereo? No perchè conosce la procedura di uscita. Ti ripeto la freddezza è un tratto caratteristico individuale e l'addestramento può cambiarla in misura estremamente ridotta, come dire, o lo sei o non lo sei.
quoto Gek, la vite è una particolarissima situazione di non volo che sottopone la struttura ad uno stress non da poco...

un 172 è un aereo perfetto per la scuola ed i voli di piacere, ma non è il mezzo più adatto per provare la vite: la vite è tra le principali cause di incidenti nel mondo degli ultraleggeri e dell’ AG, perché molto spesso si cade in vite a bassa quota mentre si è già in circuito per l’ atterraggio

velocità bassa, pilotaggio non coordinato, colpo di vento e ti stampi per terra

la manovra che ti faranno fare, ad una quota di sicurezza, sarà un ingresso in vite incipiente...una vite "scolastica" che comporta comunque una notevole perdita di quota

nel volo acrobatico la vite è considerata importante perché per assurdo può essere utilizzata come manovra di rimessa se ci si trova in una condizione di volo sconosciuta, questo perché si tratta di aeri che la sopportano senza problemi e che permettono una rapida rimessa...nel resto del mondo aviatorio è la manovra da evitare: quando si fa un passaggio macchina ad esempio (aliante o ag) è utile provare uno stallo nelle varie configurazioni, per vedere come si comporta la macchina, ma è fortemente sconsigliato provare la vite...il rischio è che l' aereo non esce più

io tempo di più lo stallo per comandi incrociati, ma mi guardi bene dal farlo

seguendo il programma per gradi verrai preparato ad affrontare la vite nel modo corretto e, sangue freddo o no, al momento opportuno la procedura ti risulterà spontanea:
Piede opposto alla rotazione e dopo barra a picchiare, alettoni assolutamente al centro….magari fa in tempo a fare altri due giri, poi si ferma, centralizzi i comandi e richiami

eh.... :mrgreen: :mrgreen: :lol: :lol: La skill dei piloti del mondo volovelistico :D nienite di più sopraffino, quando noi stiamo su gli altri stanno giù :D...Anch'io ho ftto diverse volte la vite e anche in diverse condizioni ma lo stallo a comandi incrociati è tt'altra storia...Come hai detto tu la vite è ultile, come per esempio quando sbaglia la virata sfocata o la scampanata!
Perito Tecnico Aeronautico 06/07 - I.T.Aer. Francesco de Pinedo - Roma

Instrument Flight Procedures Designer - Conventional & RNAV

ATCO - APP Rating

Glider Pilot License - ASK21 Rulez!
Immagine

http://s3ton.blogspot.com/ ---->L'attuale portale d'attualità!Le Vostre Notizie!

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da tristar » 20 luglio 2009, 15:29

AirGek ha scritto:Ti ripeto la freddezza è un tratto caratteristico individuale e l'addestramento può cambiarla in misura estremamente ridotta, come dire, o lo sei o non lo sei.
sicuramente la vite, come dici tu, va fatta (se intenzionale) con mezzi adeguati, nutro però grossi dubbi sulla parte qui sopra quotata. L'addestramento (in qualsiasi cosa) lo si fa per buttare soldi? Tanto vale allora impararsi a memoria le procedure su un manuale ed evitarsi la seccatura. Io volo mezzi diversi, dove la componente freddezza è piuttosto rilevante, e ti posso garantire che alcune cose che adesso gestisco in modo quasi normale mi avrebbero facilmente messo in crisi agli inizi del corso, pur sapendo teoricamente ciò che dovevo fare. Non si tratta di essere superuomini, solo di avere l'addestramento necessario per fare le cose giuste al momento giusto.

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da IVWP » 20 luglio 2009, 15:34

tristar ha scritto:
AirGek ha scritto:Ti ripeto la freddezza è un tratto caratteristico individuale e l'addestramento può cambiarla in misura estremamente ridotta, come dire, o lo sei o non lo sei.
sicuramente la vite, come dici tu, va fatta (se intenzionale) con mezzi adeguati, nutro però grossi dubbi sulla parte qui sopra quotata. L'addestramento (in qualsiasi cosa) lo si fa per buttare soldi? Tanto vale allora impararsi a memoria le procedure su un manuale ed evitarsi la seccatura. Io volo mezzi diversi, dove la componente freddezza è piuttosto rilevante, e ti posso garantire che alcune cose che adesso gestisco in modo quasi normale mi avrebbero facilmente messo in crisi agli inizi del corso, pur sapendo teoricamente ciò che dovevo fare. Non si tratta di essere superuomini, solo di avere l'addestramento necessario per fare le cose giuste al momento giusto.
l' addestramento fa acquisire competenza, ed il pilota che è conscio di avere le capacità e i mezzi per affrontare le varie situazioni che li si presentano vola più tranquillo.

Avatar utente
G3nd4rM3
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1011
Iscritto il: 29 ottobre 2006, 14:59
Contatta:

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da G3nd4rM3 » 20 luglio 2009, 15:37

tristar ha scritto:
AirGek ha scritto:Ti ripeto la freddezza è un tratto caratteristico individuale e l'addestramento può cambiarla in misura estremamente ridotta, come dire, o lo sei o non lo sei.
sicuramente la vite, come dici tu, va fatta (se intenzionale) con mezzi adeguati, nutro però grossi dubbi sulla parte qui sopra quotata. L'addestramento (in qualsiasi cosa) lo si fa per buttare soldi? Tanto vale allora impararsi a memoria le procedure su un manuale ed evitarsi la seccatura. Io volo mezzi diversi, dove la componente freddezza è piuttosto rilevante, e ti posso garantire che alcune cose che adesso gestisco in modo quasi normale mi avrebbero facilmente messo in crisi agli inizi del corso, pur sapendo teoricamente ciò che dovevo fare. Non si tratta di essere superuomini, solo di avere l'addestramento necessario per fare le cose giuste al momento giusto.
La penso come te. Quando inziai l'aliante ci spiegarono anche le manovre acro, qualcosa ovviamente...Ma ovviamente non fui subito capace di eseguirle..Le prime volte seguivo su i comandi l instruttore...Poi piano piano...Immagino che tu voli su macchine ad alte performance per dire così....militari vero?
Perito Tecnico Aeronautico 06/07 - I.T.Aer. Francesco de Pinedo - Roma

Instrument Flight Procedures Designer - Conventional & RNAV

ATCO - APP Rating

Glider Pilot License - ASK21 Rulez!
Immagine

http://s3ton.blogspot.com/ ---->L'attuale portale d'attualità!Le Vostre Notizie!

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12240
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da AirGek » 20 luglio 2009, 16:11

G3nd4rM3 ha scritto:
tristar ha scritto:
AirGek ha scritto:Ti ripeto la freddezza è un tratto caratteristico individuale e l'addestramento può cambiarla in misura estremamente ridotta, come dire, o lo sei o non lo sei.
sicuramente la vite, come dici tu, va fatta (se intenzionale) con mezzi adeguati, nutro però grossi dubbi sulla parte qui sopra quotata. L'addestramento (in qualsiasi cosa) lo si fa per buttare soldi? Tanto vale allora impararsi a memoria le procedure su un manuale ed evitarsi la seccatura. Io volo mezzi diversi, dove la componente freddezza è piuttosto rilevante, e ti posso garantire che alcune cose che adesso gestisco in modo quasi normale mi avrebbero facilmente messo in crisi agli inizi del corso, pur sapendo teoricamente ciò che dovevo fare. Non si tratta di essere superuomini, solo di avere l'addestramento necessario per fare le cose giuste al momento giusto.
La penso come te. Quando inziai l'aliante ci spiegarono anche le manovre acro, qualcosa ovviamente...Ma ovviamente non fui subito capace di eseguirle..Le prime volte seguivo su i comandi l instruttore...Poi piano piano...Immagino che tu voli su macchine ad alte performance per dire così....militari vero?
Niente di tutto ciò, l'addestramento secondo me serve come ha detto IVWP a farti aquisire competenze. Ossia io provo e riprovo l'avaria simulata per sapere esattamente che fare nel caso essa si manifesti, ciò non comporta in maniera tanto scontata che qualora si presentasse realmente io abbia il sangue freddo necessario per risolvere l'emergenza nel migliore dei modi. Sempre seguendo ciò che ha detto IVWP, la maggior conoscenza del fenomeno e di come risolverlo consente al pilota di volare in maniera più tranquilla, avendo appunto idee chiare e precise anzichè confuse sul da farsi per risolvere la malaugurata situazione, ma ciò non gli garantirà la calma necessaria se egli stesso non è in grado di controllarsi in quei particolari momenti. Non dimentichiamoci che le simulate sono pur sempre simulate, se ne faccio una fuori campo e sbaglio rido manetta e riattacco e questo so di poterlo fare fin dall'inizio della prova, cosi come so fin dall'inizio che in un'avaria reale se sbaglio anzichè cerchi nel grano ci disegno un aereo.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da tristar » 20 luglio 2009, 17:08

G3nd4rM3 ha scritto:.Immagino che tu voli su macchine ad alte performance per dire così....militari vero?
........magari...

no, io volo in parapendio. Faccio un esempio: la spirale (impropriamente chiamata vite, che è un'altra cosa), è una manovra fortemente stressante. Tanto per dare un'idea, la primissima cosa che si insegna a riguardo è che bisogna stare molto attenti ad ogni avvisaglia di perdita di coscienza, e uscire immediatamente al primo sintomo di vista nera. Per esperienza posso dirti che la prima volta che la fai l'adrenalina schizza, e penso che uno con pochissimi voli all'attivo che si trovi inavvertitamente (cosa fortunatamente piuttosto difficile con vele scuola) a dover fronteggiare tale manovra rischi grosso. Ciò non significa che la spirale sia pericolosa, anzi è fondamentale saperla fare perchè rappresenta l'unico modo per uscire dalla c...a quando un nembo sopra di te vuole avere una tua intima conoscenza data l'impossibilità di allontanarsi velocemente per la scarsa velocità intrinseca del mezzo. Dopo averla provata più volte, pur continuando a darle del lei, è una cosa divertentissima (per alcuni, tipo me), e l'uscita diventa istintiva. Quello che sta nel mezzo è addestramento. La freddezza che ho nel fare qualcosa dipende sicuramente dalle mie competenze, perciò aumentare le competenze implica necessariamente aumentare la mia freddezza e quindi sicurezza nell'eseguira una data manovra.

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da IVWP » 20 luglio 2009, 18:58

qui un video interessante: viti su ASK21 zavorrato in coda con varie configurazioni di pesi

http://www.fivv.org/?p=281
G3nd4rM3 ha scritto:
La penso come te. Quando inziai l'aliante ci spiegarono anche le manovre acro, qualcosa ovviamente...Ma ovviamente non fui subito capace di eseguirle..Le prime volte seguivo su i comandi l instruttore...Poi piano piano...Immagino che tu voli su macchine ad alte performance per dire così....militari vero?
scusate l' o.t. ma, manovre acro ? :shock:

looping, fiesler, tonneau, imperiale, valanga, rovesciamenti vari e cose simili ?! :bounce:

Avatar utente
Markus_der_Killer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4325
Iscritto il: 15 maggio 2009, 9:37

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da Markus_der_Killer » 20 luglio 2009, 19:50

Beh IVWP non era mia intenzione creare un 3d così lungo sulla mia vicenda. Spero di riuscire ad affrontare il "problema"... Beh le manovre acro son volutamente spettacolari e bellissime da vedere e, secondo me. anche da eseguire...
2nd Class JAA Medical Examination status: Accomplished
SPIC status: Accomplished
ENAC Test status: Accomplished
PPL Practical Examination status: Accomplished
License nr: I-PPL-A-031197

Now that I lost my sight I can see it clearer. ....
Remember: Death is not the end, but only a transition.
[...]
Not under your command,
I know where I stand
I won't change to fit your plan,
Take me as I am

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da IVWP » 20 luglio 2009, 20:31

Markus_der_Killer ha scritto:Beh IVWP non era mia intenzione creare un 3d così lungo sulla mia vicenda. Spero di riuscire ad affrontare il "problema"... Beh le manovre acro son volutamente spettacolari e bellissime da vedere e, secondo me. anche da eseguire...
non è mica un problema; nel campo dell' aviazione generale e dell' aviazione leggera bisogna parlare ancora molto della vite...

come hai sentito ci sono piloti che non l' hanno mai fata e, anche se tutti conoscono la procedura, ogni tanto qualcuno si pianta per terra
scrivendo che devi avere pazienza naturalmente non intendevo dire che la vite non sia da provare, anzi, sono convinto che la conoscenza di questo fenomeno vada ampliata specialmente nel volo a vela e nell' aviazione vds
criticavo solo il tuo approccio, troppo aggressivo ed impaziente

comunque non hai neanche bisogni di usare il termine problema: un pò di timore lo hanno tutti, è normale

per le manovre acro è un caso a parte, se ci si avvicina all' acrobazia con la mentalità di airgek (che condivido) l' acrobazia non è solo un attività sicura, ma è anche utile per affinare la capacità di pilotaggio e rendere quindi più sicuro il volo nel suo complesso

Avatar utente
G3nd4rM3
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1011
Iscritto il: 29 ottobre 2006, 14:59
Contatta:

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da G3nd4rM3 » 21 luglio 2009, 10:25

Si alla fine del corso ho fatto qualche piccolo accenno di acro, ovviamente esecuzione 0 o quasi. Nel senso che il max che ho eseguito io personalmente è un semplicissimo looping, ovviamente con instruttore dietro!Ma spesso abbiamo fatto voli acro provando il volo pazzo(sono un tipo cm il mio instruttore può farlo sul k21...),virate sfocate ect. Si più o meno quelle che hai elencato tu!Tranne il tonneau che non ho mai fatto!
Perito Tecnico Aeronautico 06/07 - I.T.Aer. Francesco de Pinedo - Roma

Instrument Flight Procedures Designer - Conventional & RNAV

ATCO - APP Rating

Glider Pilot License - ASK21 Rulez!
Immagine

http://s3ton.blogspot.com/ ---->L'attuale portale d'attualità!Le Vostre Notizie!

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da IVWP » 21 luglio 2009, 16:25

G3nd4rM3 ha scritto:Si alla fine del corso ho fatto qualche piccolo accenno di acro, ovviamente esecuzione 0 o quasi. Nel senso che il max che ho eseguito io personalmente è un semplicissimo looping, ovviamente con instruttore dietro!Ma spesso abbiamo fatto voli acro provando il volo pazzo(sono un tipo cm il mio instruttore può farlo sul k21...),virate sfocate ect. Si più o meno quelle che hai elencato tu!Tranne il tonneau che non ho mai fatto!
:shock:

Avatar utente
Markus_der_Killer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4325
Iscritto il: 15 maggio 2009, 9:37

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da Markus_der_Killer » 21 luglio 2009, 16:30

IVWP ha scritto:
G3nd4rM3 ha scritto:Si alla fine del corso ho fatto qualche piccolo accenno di acro, ovviamente esecuzione 0 o quasi. Nel senso che il max che ho eseguito io personalmente è un semplicissimo looping, ovviamente con instruttore dietro!Ma spesso abbiamo fatto voli acro provando il volo pazzo(sono un tipo cm il mio instruttore può farlo sul k21...),virate sfocate ect. Si più o meno quelle che hai elencato tu!Tranne il tonneau che non ho mai fatto!
:shock:
ehm.... Vedi che alla fine non ero l'unico a dire che certe manovre venissero fatte dagli istruttori per abituarti ad affrontare il pericolo?
2nd Class JAA Medical Examination status: Accomplished
SPIC status: Accomplished
ENAC Test status: Accomplished
PPL Practical Examination status: Accomplished
License nr: I-PPL-A-031197

Now that I lost my sight I can see it clearer. ....
Remember: Death is not the end, but only a transition.
[...]
Not under your command,
I know where I stand
I won't change to fit your plan,
Take me as I am

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da IVWP » 21 luglio 2009, 16:32

Markus_der_Killer ha scritto:
IVWP ha scritto:
G3nd4rM3 ha scritto:Si alla fine del corso ho fatto qualche piccolo accenno di acro, ovviamente esecuzione 0 o quasi. Nel senso che il max che ho eseguito io personalmente è un semplicissimo looping, ovviamente con instruttore dietro!Ma spesso abbiamo fatto voli acro provando il volo pazzo(sono un tipo cm il mio instruttore può farlo sul k21...),virate sfocate ect. Si più o meno quelle che hai elencato tu!Tranne il tonneau che non ho mai fatto!
:shock:
ehm.... Vedi che alla fine non ero l'unico a dire che certe manovre venissero fatte dagli istruttori per abituarti ad affrontare il pericolo?
se parti dall' idea che il looping è pericoloso.... :roll:

anche il mio istruttore mi ha centrifugato per bene per farmi abituare ai G, con anche qualche rovesciamento per vedere se stavo calmo e come reagivo, ma sono cose che si fanno ormai avanti nel corso e con un po' d' esperienza

in ogni caso G3nd4rM3 ed io voliamo su macchine certificate A :wink:

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12240
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da AirGek » 21 luglio 2009, 17:28

Markus_der_Killer ha scritto:
IVWP ha scritto:
G3nd4rM3 ha scritto:Si alla fine del corso ho fatto qualche piccolo accenno di acro, ovviamente esecuzione 0 o quasi. Nel senso che il max che ho eseguito io personalmente è un semplicissimo looping, ovviamente con instruttore dietro!Ma spesso abbiamo fatto voli acro provando il volo pazzo(sono un tipo cm il mio instruttore può farlo sul k21...),virate sfocate ect. Si più o meno quelle che hai elencato tu!Tranne il tonneau che non ho mai fatto!
:shock:
ehm.... Vedi che alla fine non ero l'unico a dire che certe manovre venissero fatte dagli istruttori per abituarti ad affrontare il pericolo?
Vediamo se dicendotela in un altro modo lo capisci: aereo che esegue una manovra (in questo caso la vite) per la quale non è certificato rischia cedimenti strutturali, detto in altre parole, l'aereo potrebbe spaccarsi ancora prima che tu possa completare la rimessa. Se ci entri accidentalmente, pazienza, tenti la rimessi e se ti va bene tanto di guadagnato, ma andartela a cercare mi sembra un pò stupido tu che dici? Se vuoi farla vai sul CAP10, allora tutto ok ma altrimenti stanne alla larga. Poi se il tuo istruttore te la fa sul cessnino... a bordo ci stai tu e lui...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Markus_der_Killer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4325
Iscritto il: 15 maggio 2009, 9:37

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da Markus_der_Killer » 21 luglio 2009, 19:29

So esattamente cosa sono i cedimenti strutturali.... ma in queste macchine son le cose che meno mi preoccupano :) a ragion veduta di quante cose le stesse perdonino
2nd Class JAA Medical Examination status: Accomplished
SPIC status: Accomplished
ENAC Test status: Accomplished
PPL Practical Examination status: Accomplished
License nr: I-PPL-A-031197

Now that I lost my sight I can see it clearer. ....
Remember: Death is not the end, but only a transition.
[...]
Not under your command,
I know where I stand
I won't change to fit your plan,
Take me as I am

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12240
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da AirGek » 21 luglio 2009, 19:55

Ok, allora perchè ti fermi alla vite normale? Mettiti pure in vite piatta o rovescia tanto la macchina lo perdona. Il mio contributo termina qui.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da IVWP » 21 luglio 2009, 20:05

Se lo fa Luca Salvadori sul Cap 21 perché noi no ?! :mrgreen:

parlane con il tuo istruttore, è meglio che ci fai quattro chiacchiere a proposito di quello che ti aspetti dal PPL e dalla macchina che piloterai; se aspiri all' acrobazia non ci sono problemi, ma prima dovresti cambiare un po' aproccio e naturalmente accumulare parecchia esperienza: sono certo che il tuo istruttore saprà meglio di noi chiarirti le idee in proposito :wink:

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16058
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da JT8D » 21 luglio 2009, 21:33

Markus_der_Killer ha scritto:So esattamente cosa sono i cedimenti strutturali.... ma in queste macchine son le cose che meno mi preoccupano :) a ragion veduta di quante cose le stesse perdonino
Francamente questa tua frase mi lascia abbastanza perplesso :shock:
Forse è meglio che cambi sì un pochino l'approccio verso il tutto.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
MarcoAER
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 578
Iscritto il: 11 aprile 2005, 21:03
Località: Rome or Dallas

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da MarcoAER » 27 luglio 2009, 19:52

piccolo punto da un'istruttore di volo: il C172 non riesce ad entrare in vite fully developed. Rimane in vite incipiente e solo se continui a forzare i comandi incrociati.

Il 152 fa' la spin un po' meglio, ma si tratta comunque di qualcosa di molto controllabile.

Chi dice che i Cessna non sono approvati per la spin non ha mai letto il manuale. Entrambi sono approvati per Spin intenzionali con FLAP Retratti. Unico problema e' la perdita di quota che e' notevole.

L'FAA richiede che tutti i Single Engine possano entrare ed essere recuperati dalla spin senza problemi per essere certificati. (Fa' eccezione il Cirrus - per questo motivo gli hanno montato il paracadute balistico)
Marco Ferraro

- Mercenario sulla serie Citation.... (500/560xl/650/750) -

FAA Type Rating Instructor / Examiner
FAA GOLD SEAL Flight Instructor Single & Multi Engine Instrument - CFI/CFII/MEI
FAA Airline Transport Pilot AMEL
JAA fATPL - Commercial MEIR

Avatar utente
Markus_der_Killer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4325
Iscritto il: 15 maggio 2009, 9:37

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da Markus_der_Killer » 27 luglio 2009, 20:32

MarcoAER ha scritto:piccolo punto da un'istruttore di volo: il C172 non riesce ad entrare in vite fully developed. Rimane in vite incipiente e solo se continui a forzare i comandi incrociati.

Il 152 fa' la spin un po' meglio, ma si tratta comunque di qualcosa di molto controllabile.

Chi dice che i Cessna non sono approvati per la spin non ha mai letto il manuale. Entrambi sono approvati per Spin intenzionali con FLAP Retratti. Unico problema e' la perdita di quota che e' notevole.

L'FAA richiede che tutti i Single Engine possano entrare ed essere recuperati dalla spin senza problemi per essere certificati. (Fa' eccezione il Cirrus - per questo motivo gli hanno montato il paracadute balistico)
Grazie Marco.
In effetti sapevo che nell'aeroclub dove sto seguendo i corsi ti fanno provare più di una volta lo stallo con spin proprio pre renderti consapevole e capace di uscirne. Correggimi se erro mi pare che sulla preparazione FAA per il PPL venga riportato 500 ft di caduta ogni 3 secondi... quindi da 2000 ft AGL bisogna recuperarlo in 6 secondi altrimenti direi che siam davvero troppo bassi per uscirne...
2nd Class JAA Medical Examination status: Accomplished
SPIC status: Accomplished
ENAC Test status: Accomplished
PPL Practical Examination status: Accomplished
License nr: I-PPL-A-031197

Now that I lost my sight I can see it clearer. ....
Remember: Death is not the end, but only a transition.
[...]
Not under your command,
I know where I stand
I won't change to fit your plan,
Take me as I am

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da dirk » 27 luglio 2009, 21:03

MarcoAER ha scritto:Chi dice che i Cessna non sono approvati per la spin non ha mai letto il manuale. Entrambi sono approvati per Spin intenzionali con FLAP Retratti. Unico problema e' la perdita di quota che e' notevole.
Io i manuali li leggo e ti posso assicurare che sui 172 su cui ho volato la vite non era approvata. Solo sui 172SP (a memoria) lo erano, almeno tra quelli nella mia scuola. Per cui eviterei di usare questi toni.

Avatar utente
MarcoAER
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 578
Iscritto il: 11 aprile 2005, 21:03
Località: Rome or Dallas

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da MarcoAER » 27 luglio 2009, 22:56

Toni? Quali toni?

Io ho il manuale CESSNA qua davanti ai miei occhi (Non il manuale delle SOP della scuola di volo ATTENZIONE) e ti posso assicurare che sono approvati entrambi.

Per di piu' non parlo per sentito dire...su questi aerei ci volo ogni giorno. Le insegno ste cose come c'e' scritto in firma.

Tu dove insegni carissimo?
Marco Ferraro

- Mercenario sulla serie Citation.... (500/560xl/650/750) -

FAA Type Rating Instructor / Examiner
FAA GOLD SEAL Flight Instructor Single & Multi Engine Instrument - CFI/CFII/MEI
FAA Airline Transport Pilot AMEL
JAA fATPL - Commercial MEIR

Avatar utente
MarcoAER
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 578
Iscritto il: 11 aprile 2005, 21:03
Località: Rome or Dallas

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da MarcoAER » 27 luglio 2009, 23:09

Markus_der_Killer ha scritto: In effetti sapevo che nell'aeroclub dove sto seguendo i corsi ti fanno provare più di una volta lo stallo con spin proprio pre renderti consapevole e capace di uscirne. Correggimi se erro mi pare che sulla preparazione FAA per il PPL venga riportato 500 ft di caduta ogni 3 secondi... quindi da 2000 ft AGL bisogna recuperarlo in 6 secondi altrimenti direi che siam davvero troppo bassi per uscirne...
La spin non e' richiesta dal syllabus FAA Private Pilot. E' solo richiesta la dimostrazione della spin (con relativo endorsement sul logbook) per il corso istruttore FAA.

E' solitamente una pratica comune nelle scuole in USA dimostrare la spin durante il PPL per capire al meglio la rimessa in caso dovesse accadere accidentalmente.

La perdita di quota di cui parli e' sostanzialmente corretta e varia fra i 500ft a 1000ft per 3 secondi o per giro di vite/spin.

Ricordati che pero' parliamo di vite FULLY DEVELOPED che avviane solo dopo 1-2 giri di VITE INCIPIENTE (Fase iniziale) e la perdita di quota in quest'ultima e' minore del valore riportato.
Marco Ferraro

- Mercenario sulla serie Citation.... (500/560xl/650/750) -

FAA Type Rating Instructor / Examiner
FAA GOLD SEAL Flight Instructor Single & Multi Engine Instrument - CFI/CFII/MEI
FAA Airline Transport Pilot AMEL
JAA fATPL - Commercial MEIR

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Il meglio del meglio del meglio!!!

Messaggio da dirk » 27 luglio 2009, 23:15

Quali toni? Questi toni.

Io ho il manuale davanti (fotocopia dell'orginale, quello con i timbrini cessna... ATTENZIONE), e la scritta recita: acrobatic maneuvers, INCLUDING SPINS, are not approved.

Per il resto puoi insegnare pure alla NASA, l'unica cosa che so è che non vorrei mai averti come istruttore se il tuo atteggiamento con i tuoi allievi è questo, carissimo.

Cordialmente

Rispondi