Entrare in una compagnia aerea?

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3669
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Ayrton » 10 settembre 2010, 19:17

Thechief ha scritto:5 anni di università fuori casa più master (il più ridicolo 20k€ li lasci giù) vai a spendere quelle cifre.
Se poi calcoliamo almeno 2 anni per trovare un lavoro che ti permetta di mantenerti..
quindi tu affermi che in una università pubblica, 5 anni li paghi 40 mila euro?

e, in ogni caso, i brevetti sono paragonabili ad un corso di formazione, non certo ad una laurea quinquiennale..quindi, trovami un corso di formazione da 60k euro..
Immagine

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2789
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Marco92 » 10 settembre 2010, 20:35

Thechief ha scritto:5 anni di università fuori casa più master (il più ridicolo 20k€ li lasci giù) vai a spendere quelle cifre.
Se poi calcoliamo almeno 2 anni per trovare un lavoro che ti permetta di mantenerti..
In USA vogliono sia la laurea che le licenze di volo, ma, IMHO, non metterei mai a confronto le licenze di volo contro una laurea triennale o quinquennale. Sono due cose diverse.
Licenze di volo = a patente di guida, come ad esempio un autotrasportatore o un autista di pullman che si è pagato da solo le patenti necessarie e il CQC. Le licenze di volo sono la stessa cosa, solo che costano giusto un pochino (ma proprio pochino pochino eh :mrgreen: ) di più...

Avatar utente
ciccioxx92
FL 500
FL 500
Messaggi: 5988
Iscritto il: 22 luglio 2009, 14:00
Località: 45.055686, 7.655159
Contatta:

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da ciccioxx92 » 10 settembre 2010, 21:03

Ayrton ha scritto:
Thechief ha scritto:5 anni di università fuori casa più master (il più ridicolo 20k€ li lasci giù) vai a spendere quelle cifre.
Se poi calcoliamo almeno 2 anni per trovare un lavoro che ti permetta di mantenerti..
quindi tu affermi che in una università pubblica, 5 anni li paghi 40 mila euro?

e, in ogni caso, i brevetti sono paragonabili ad un corso di formazione, non certo ad una laurea quinquiennale..quindi, trovami un corso di formazione da 60k euro..
Beh io riporto il mio esempio. La mia universiterà costerà di sole tasse annue 1000€ (esagerando). La casa in affito comprese di spese mensili e di budget da spendere per caz++te è 4500€ annui, anche quì esagerando. Inoltre riceverò una borsa di studio del valore di 3000€, anche quì esagerando per difetto. Sarebbero 2500€ annui da spendere, ovviamente esagerando. Fai il calcolo per i 5 anni, puntando ad una laurea quinquennale. E' solo la mia esperienza (che tra l'altro sta per iniziare).
Credo che un corso di formazione non abbia questo prezzo, ma soprattutto NON ha un contributo d'aiuto d'intervento statale! :mrgreen:
Immagine

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori"

Avatar utente
Raptor50
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 299
Iscritto il: 23 dicembre 2009, 22:48

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Raptor50 » 10 settembre 2010, 23:04

Raga adesso però non esageriamo, innanzitutto le tasse universitarie si calcolano in base al reddito, comunque sia io in 3 anni non credo di essere arrivato a 3 mila euro, contando costi dei mezzi, pranzo, libri ecc... Per la questione di trovare lavoro in una compagnia aerea, secondo quello che dicono gli adetti ai lavori è difficile, ma è così d'appertutto. Un programmatore di computer appena uscito dall'università se non ha un aggancio bello tosto in una qualche software house, è dura che trova impiego. TUTTE le aziende richiedono esperienza, minimo 1 o 2 anni. L'esperienza si può fare con il tirocinio lavorando gratis per 1 anno, ma poi se non ti assumono?
Un pilota appena brevettato si può fare il TR e il line training, ma dopo? Ovviamente i soldi in gioco sono diversi ma il discorso è lo stesso. Di certezze non ce ne sono.
A "good" landing is one which you can walk away from. A "great" landing is one which lets you use the airplane another time.

Emergency generator - device which generates emergencies, also known as a simulator.

Landing light - preferable to landing heavy.

Thechief
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 474
Iscritto il: 7 aprile 2010, 18:12

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Thechief » 11 settembre 2010, 12:19

Ayrton ha scritto:
Thechief ha scritto:5 anni di università fuori casa più master (il più ridicolo 20k€ li lasci giù) vai a spendere quelle cifre.
Se poi calcoliamo almeno 2 anni per trovare un lavoro che ti permetta di mantenerti..
quindi tu affermi che in una università pubblica, 5 anni li paghi 40 mila euro?

e, in ogni caso, i brevetti sono paragonabili ad un corso di formazione, non certo ad una laurea quinquiennale..quindi, trovami un corso di formazione da 60k euro..
5 anni di università FUORI casa.E come ti mantieni?cosa mangi?e per andare all'università come ci vai?comprerai una maglietta ogni tanto?e per tornare a casa?qualche imprevisto?
Lo stipendio medio di un pilota appena assunto?1500E?
Un neo-laureato li vede dopo un paio d'anni, se poi vogliamo un minimo di speranza in più per un lavoro, calcolati le tasse dell'università private quale la Bocconi..
Comunque guarda me non devi convincere, io faccio il mio percorso tu il tuo,chiuso.
Ho detto ciò che pensavo e mi fa piacere che almeno qualcuno la pensi come me riguardo determinate cose, guardate da fuori.
Have a nice life.
737 RHS Pilot

Avatar utente
Bafio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 850
Iscritto il: 20 febbraio 2007, 11:33
Località: LIDF

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Bafio » 11 settembre 2010, 12:57

The chief, senza offesa ma mi sembra che parli un po' per sentito dire... Master da 20.000 € ce ne saranno pure, ma si contano sulle dita di una mano; e la percentuale di chi fa un master è bassa. L' Università io ad esempio l' ho fatta per due anni da pendolare, per cui non sono stato fuori casa: soldi di affitto risparmiati. Inoltre, come ti è stato detto, ci sono tante borse di studio, cosa che per un corso di volo ci si sogna.
Ciò detto, qui non stiamo facendo un bilancio di cosa costa quanto, e soprattutto un ATPL non è paragonabile ad un corso di Laurea, per cui stiamo paragonando le pere con le mele.

Thechief
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 474
Iscritto il: 7 aprile 2010, 18:12

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Thechief » 11 settembre 2010, 13:13

Bafio ha scritto:The chief, senza offesa ma mi sembra che parli un po' per sentito dire... Master da 20.000 € ce ne saranno pure, ma si contano sulle dita di una mano; e la percentuale di chi fa un master è bassa. L' Università io ad esempio l' ho fatta per due anni da pendolare, per cui non sono stato fuori casa: soldi di affitto risparmiati. Inoltre, come ti è stato detto, ci sono tante borse di studio, cosa che per un corso di volo ci si sogna.
Ciò detto, qui non stiamo facendo un bilancio di cosa costa quanto, e soprattutto un ATPL non è paragonabile ad un corso di Laurea, per cui stiamo paragonando le pere con le mele.
Mah,probabilmente in Friuli le cose vanno diversamente, lavoro poco.
Vabbè.
Ultima modifica di Thechief il 11 settembre 2010, 13:24, modificato 2 volte in totale.
737 RHS Pilot

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da bulldog89 » 11 settembre 2010, 13:15

Bafio ha scritto:The chief, senza offesa ma mi sembra che parli un po' per sentito dire... Master da 20.000 € ce ne saranno pure, ma si contano sulle dita di una mano; e la percentuale di chi fa un master è bassa. L' Università io ad esempio l' ho fatta per due anni da pendolare, per cui non sono stato fuori casa: soldi di affitto risparmiati. Inoltre, come ti è stato detto, ci sono tante borse di studio, cosa che per un corso di volo ci si sogna.
Ciò detto, qui non stiamo facendo un bilancio di cosa costa quanto, e soprattutto un ATPL non è paragonabile ad un corso di Laurea, per cui stiamo paragonando le pere con le mele.
esatto....sinceramente sono stufo di continuare a leggere di gente che spara cifre assurde paragonando corsi universitari ai brevetti....intanto ripeto che 50000 euro per una laurea non li spendi neanche se ci metti 10 anni a conseguirla, aggiungo che quest'anno per la cronaca tra uscite (tasse+spostamento+cibo) ed entrate (2000 euro e qualcosina di borse di studio) l'università mi è costata esagerando proprio tantissimo 1000 euro e concludo dicendo che (come è già stato ribatido svariate volte) le due preparazioni non sono paragonabili, non hanno nulla in comune, dalle metodologie allo scopo finale. Inoltre anche sta storia dei due anni necessari ad un laureato per trovare un lavoro da 1500 euro secondo me è una bella storiella che si racconta chi ha deciso di non continuare gli studi. In terza superiore (quindi senza neanche la maturità) ho trovato lavoro durante le vacanze estive a 1300 euro mensili, appena diplomato ho rifiutato una decina (non sto esagerando) di proposte tra cui ATM, ST (che ha assunto 5 miei compagni a 1200 euro/mese e dopo un anno gli ha proposto un tempo indeterminato a 1500 euro/mese con extra per i possibili turni notturni), FS ed altri, quindi non riesco proprio a capacitarmi di com'è possibile che senza maturità riesco a prendere 1300 euro, con la laurea non mi assumono neanche? Haha, mal che vada continuo a fare quello che facevo, ma stavolta con possibilità di carriera che senza laurea mi potevo solo sognare....quindi di sicuro la laurea non ti toglie sbocchi lavorativi, poco ma sicuro....

ps: ma perchè ai 50000 euro per le licenze non contiamo anche gli extra e ai corsi universitari aggiungiamo addirittura IL CIBO??

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5568
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Ponch » 11 settembre 2010, 14:50

Boni..........state boniiiiiiii!

Dico la mia.
A me indispone chi è "dentro", lavora, guadagna, ma si lamenta. E di gente così ce n'è troppa.

Per quanto riguarda la questione di consigliare se intraprendere questa strada o meno, questo è un altro discorso.
Is it light where you are yet?

Avatar utente
ingmb
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 79
Iscritto il: 12 gennaio 2010, 20:28
Località: Roma

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da ingmb » 11 settembre 2010, 15:07

Scusate, ma io sostengo fortemente (per esperienza personale) che l'università italiana Pubblica (e sottolineo Pubblica) ha un rapporto qualità prezzo che non regge paragoni con nessun altra struttura di pari formazione DEL MONDO. Invito tutti a visitare le pagine web degli atenei mondiali ed a paragonare i costi.
Esempio: negli USA, così blasonati, l'università pubblica costa molto, tanto che i genitori cominciano ad istituire fondi studi fin dalla nascita dei propri figli, e molto spesso arrivano solo a pagare una bachelor, che equivale ad una laurea triennale. A meno di non riuscire ad accaparrarsi una borsa di studio, che comunque non copre tutte le spese, li le cifre si fanno quasi sempre sostanziose (e non parlo di MIT, CalTech, Harvard, ecc)

In Italia io ho ottenuto lo status di studente/lavoratore (avevo un contratto di lavoro part time) e per tutta la triennale ho pagato, lasciatemelo dire, una 'miseria' di tasse....ottenendo un'istruzione di alto livello!!!
Ora non lavoro più, non dichiaro l'isee, quindi automaticamente vengo inserito nella fascia più alta di contribuzione, lavoricchio ogni tanto, ma riesco tranquillamente e manteremi ed a pagare anche la rata più alta. Non nascondo che i miei ogni tanto mi aiutano.

Il paragone 'economico' tra università e licenze NON REGGE: un ATPL integrato o modulare costa comunque di più! I conti li ho fatti in milioni di modi, come del resto avete fatto tutti voi, e non se ne esce! I numeri sono quelli...

Vogliamo parlare di lavoro? Ma siamo così sicuri che tutti i laureati faticano così tanto a trovarne uno??? Dico la mia: i laureati in ambiti altamente richiesti e specializzati faticano sicuramente meno dei dottori in legge, lettere, filosofia, scienze della comunicazione, ecc.....non me ne vogliano, ma la penso così.

Avatar utente
Bafio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 850
Iscritto il: 20 febbraio 2007, 11:33
Località: LIDF

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Bafio » 11 settembre 2010, 15:23

Thechief ha scritto:Poi mi viene da ridere per le borse di studio!Aaa dio che bel mondo che vivi, senza trucco?senza inganno?ma dove vivi?dove di preciso?basta solo andare a fare le selezione per medicina e ti rendi conto!
Confermo che secondo me parli per sentito dire: i test d' ingresso di Medicina non c' entrano proprio niente con le borse di studio, ma proprio niente.
E comunque nel mondo universitario in cui ho vissuto io, quello di Bologna, che tu ci creda o no, le borse di studio venivano date esattamente ai più meritevoli (media e crediti annui conseguiti) ed ai meno abbienti (in base all' ISEE), con bandi e graduatorie pubbliche.

Avatar utente
Bafio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 850
Iscritto il: 20 febbraio 2007, 11:33
Località: LIDF

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Bafio » 11 settembre 2010, 15:30

collaudatore ha scritto:A me indispone chi è "dentro", lavora, guadagna, ma si lamenta. E di gente così ce n'è troppa.
Questo è vero, ma è così in qualsiasi ambito lavorativo: per esperienza diretta posso dire che i medici si lamentano dell' ospedale in cui lavorano: "Una volta era diverso, si lavorava più tranquilli...", chi ha un posto fisso e strasicuro in un' azienda si lamenta che il lavoro è sempre uguale: "Il mio sembra l' ufficio di Fantozzi, col leccaculo del capoufficio e la crocifissione in sala mensa", chi ha un lavoro un po' meno sicuro ma ottimamente retribuito si lamenta perché: "Qui dentro come ti muovi dai fastidio a qualcuno e prima o poi ti fanno fuori" (tutte cose sentite da amici e parenti).
Cionostante, nessuno se ne va, perché comunque il bonifico a fine mese è buona cosa riceverlo. L' aviazione non fa eccezione, ma non vedo dove stia lo scandalo. Ho parlato con vari piloti Alitalia, e tutti a dire quanto si stava meglio prima; anch' io ho pensato: "Ma allora perché non se ne vanno, e magari fanno entrare me ?", ma la risposta l' ho già data tre righe più sopra...

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3669
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Ayrton » 11 settembre 2010, 17:40

questa é il top, ora ai corsi di laurea si contano anche i costi di vitto, alloggio e vestiario, e ai brevetti invece no, perché ognuno di noi ha l'aeroporto sotto casa..io ho speso di benzina e caselli duranti l'atpl circa 3500€..

in ogni caso, se hai intenzione di usare il tuo futuro ATPL per fare il pilota professionista, ti consiglio nuovamente di scendere dal tuo piedistallo e guardare dati reali, affacciati al mondo dell'aviazione facendo giri all'ATA o in qualche ufficio di MXP, non fermarti ai libri di TEORIA, ma chiedi ai tuoi istruttori di volo che lavorano in linea come vanno le casse della loro compagnia, e se lo stipendio arriva tutti i mesi e puntuale..

io non ho nessuna intenzione di convincerti, anche perché non saprei di cosa ti starei convincendo..non sto di certo scrivendo per far cambiare idea a nessuno, io amo il mio lavoro, e da professionista son costretto dalla mia deontologia a dare il 110% sul mio posto di lavoro anche se un datore di lavoro ipotetico mi tratta a pesci in faccia..le vie di comunicazione ci sono, pur mantenendo la professionalità super altissima..non oso nemmeno paragonare il volo al lavoro in miniera, ci mancherebbe...e, nonostante tutto, non me l'ha ordinato il dottore di fare il pilota, ma purtroppp la passione, ed è per questo che i manager delle compagnie ci tengono per le palle...stringendo ogni giorno di più.
Sei giovane, imparerai col tempo e sulla tua pelle..se la passione ti spinge a far questo, è giusto che tu lo faccia, ma sii preparato a piegarti a 90 e pagare pure di tasca tua la vaselina..

spero che tu abbia inteso finalmente il senso dei miei messaggi, da pilota professionista a pilota.
capirai appieno quando accrescerai il tuo livello di umiltà, perchè, mi dispiace dirtelo, ma ne hai una quantità insufficiente per il mondo del lavoro.

saluti
Immagine

Thechief
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 474
Iscritto il: 7 aprile 2010, 18:12

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Thechief » 11 settembre 2010, 17:50

Bafio ha scritto:
Thechief ha scritto:Poi mi viene da ridere per le borse di studio!Aaa dio che bel mondo che vivi, senza trucco?senza inganno?ma dove vivi?dove di preciso?basta solo andare a fare le selezione per medicina e ti rendi conto!
Confermo che secondo me parli per sentito dire: i test d' ingresso di Medicina non c' entrano proprio niente con le borse di studio, ma proprio niente.
E comunque nel mondo universitario in cui ho vissuto io, quello di Bologna, che tu ci creda o no, le borse di studio venivano date esattamente ai più meritevoli (media e crediti annui conseguiti) ed ai meno abbienti (in base all' ISEE), con bandi e graduatorie pubbliche.
Ma fai apposta a non capire?
Mah,era un esempio bafio.
I test di ingresso non c'entrano nulla, guarda chi entra qui dove vivo.
Parlavi delle borse di studio?bene, vai a vedere anchi qui chi la prende.
Adesso non nascondiamoci dietro un dito, prima di scrivere oltre ad informarmi devo essere sicuro io.
Questa è la realta qui e penso che nel resto d'Italia e del mondo non sia tanto differente:gente che si mette a carico dei nonni per avere un posto alla casa dello studente a prezzi bassi (pur avendo reddito familiare bello alto)...ect.
737 RHS Pilot

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da bulldog89 » 11 settembre 2010, 19:44

il problema è che parli generalizzando quando non puoi....tu dici che a medicina entrano solo raccomandati o simili (che potrei contestare visto che conosco anche tre persone che fanno medicina e ti assicuro che non conoscono nessuno), io ti dico che ci sono università dove invece entri se e solo se passi il test d'ingresso che è uguale per tutti, e questi ragionamenti valgono per le borse di studio, ecc, ecc...

gli unici che conosco che hanno vantaggi che non meritano sono figli palesi evasori fiscali, ma l'università qui può far ben poco

per il posto di lavoro continuo a dire che l'università può essere solo un qualcosa di aggiunto, e che gli sbocchi che offre sono (per forza) più di quelli offerti da un ATPL

Avatar utente
Bafio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 850
Iscritto il: 20 febbraio 2007, 11:33
Località: LIDF

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Bafio » 12 settembre 2010, 0:49

Thechief, quello che qui tutti stiamo cercando di farti capire è che chi ti parla non è che sta sul piedistallo oppure è Dio: ci sono piloti professionisti e gente che all' Università ci va o l' ha finita, capisci che stai continuando a contraddire su argomenti che chi ti risponde conosce meglio. Poi, hai ragione, ci sono mille casi diversi e ci sarà pure chi falsifica l' ISEE per avere la borsa di studio, per carità, ma non è che tutto tutto tutto sia marcio là fuori: c'è chi si Laurea con 110 e lode alla Bocconi e non trova un lavoro decente e c'è chi esce con 60 dall' ITIS e trova un primo impiego da 1.300 € al mese. Hai 18 anni, e probabilmente non sei neanche mai entrato in una Facoltà né hai messo piede in un cockpit: lascia che ti si consigli, almeno, il forum serve a questo :wink:

Avatar utente
Alessio V.
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 22 aprile 2010, 19:16
Località: Manerbio(BS)

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Alessio V. » 12 settembre 2010, 11:19

Concordo con questo, comunque credo che per chi ha passione e vuole come me fare questo lavoro o meglio questa scelta di vita sia inutile continuare a polemizzare. Bisogna studiare, prendere le licenze e man mano vedere come evolve la situazione.
Di certo non si trova un posto il giorno dopo aver mandato un CV in una compagnia di bandiera, ma con un po di impegno e se agli inizi se ci si accontenta di quel che viene si fa esperienza e si inizia a capire come funziona il tutto, non si può di sicuro agli inizi puntare direttamente verso il lavoro in linea, ci sono altri mondi altrettanto belli per iniziare.
Solamente mi dispiace leggere certe cose, da parte di una persona che desidera fare questa professione e sa quanto sia difficile, ma non per questo si arrende.
PPL(A)

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1165
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da noone » 12 settembre 2010, 11:43

Ayrton ha scritto: spero che tu abbia inteso finalmente il senso dei miei messaggi, da pilota professionista a pilota.
capirai appieno quando accrescerai il tuo livello di umiltà, perchè, mi dispiace dirtelo, ma ne hai una quantità insufficiente per il mondo del lavoro.

saluti
quotone

Thechief
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 474
Iscritto il: 7 aprile 2010, 18:12

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Thechief » 12 settembre 2010, 12:31

Il succo del discorso era proprio quello, se leggete tutti i miei post: non è tutto uno schifo.
Il mercato è questo, che tu faccia il pilota, l'ing,perito, avvocato, architetto, ragioniere.
Io fra un anno sarò sul mercato, a 21 neanche compiuti, se la ryan mi proponesse 5 anni di contratto ma TR a pagamento?
Potete solo immaginare i sacrifici che ho e ha fatto la mia famiglia, abbiamo fatto 10, bene ora faremo i 30 finali.
Altrimenti il campo AG sarebbe l'unica via.
Sta al pilota scartare e mandare a quel paese le proposte di alcune compagnie che già sapete.

Parlavamo di università?bene, io sono il primo a dire che è la migliore scelta che un ragazzo della mia età potrebbe fare.
Io ho riportato un paio di esempio estremizzati di laureati precari, identica cosa possiamo riportare nell'aviazione ma sopratutto volevo chiarire che non ho fatto nessun tipo di confronto fra i due "corsi": hanno finalità e modalità completamente diverse.
Ho voluto specificare che i costi dell'università private "costose" sono pari ad un ATPL, nulla togliendo alle università pubbliche, anzi.
737 RHS Pilot

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3669
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Ayrton » 12 settembre 2010, 13:18

ma hai letto il mio messaggio? la Ryan se ti propone un anno é buono, poi magari ti conferma per altri fue, ma se non lo fa? come rientri nei 30k euro spesi per il tr?
Immagine

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2789
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Marco92 » 12 settembre 2010, 13:31

Ayrton ha scritto:ma hai letto il mio messaggio? la Ryan se ti propone un anno é buono, poi magari ti conferma per altri fue, ma se non lo fa? come rientri nei 30k euro spesi per il tr?
Scusami Ayrton ma permettimi di scrivermi questa cosa per quanto riguarda questo programma organizzato da Ryanair.
in tutti i forum che ho visitato non ho mai trovato messaggi come al tuo che menzionano il fatto di lavorare solo un anno se gira bene, e poi magari altri due anni, ma solo in forum italiani.
Questa sembra essere la solita paura italica, ma a quanto so io in Ryanair la possibilità che non confermino un cadet è molto remota, cioè bisogna proprio aver cannato in una certa cosa durante il training.
Di solito alla fine del training i cadetti vengono confermati per 5 anni, e dopo questi 5 anni diventano permanenti con la promozione a comandante.

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3669
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Ayrton » 12 settembre 2010, 18:31

Marco 1101342 ha scritto:
Ayrton ha scritto:ma hai letto il mio messaggio? la Ryan se ti propone un anno é buono, poi magari ti conferma per altri fue, ma se non lo fa? come rientri nei 30k euro spesi per il tr?
Scusami Ayrton ma permettimi di scrivermi questa cosa per quanto riguarda questo programma organizzato da Ryanair.
in tutti i forum che ho visitato non ho mai trovato messaggi come al tuo che menzionano il fatto di lavorare solo un anno se gira bene, e poi magari altri due anni, ma solo in forum italiani.
Questa sembra essere la solita paura italica, ma a quanto so io in Ryanair la possibilità che non confermino un cadet è molto remota, cioè bisogna proprio aver cannato in una certa cosa durante il training.
Di solito alla fine del training i cadetti vengono confermati per 5 anni, e dopo questi 5 anni diventano permanenti con la promozione a comandante.
a me era stato proposto un contratto di un anno tramite agenzia, non contratto RYR, rinnovabile eventualmente in altri 3...

io non mi sono informato sui forum, me l'ha detto l'indiano del personale di East Midlands dopo il simulatore sul 738NG.

la nomina a comandante non è un regalo che la compagnia ti fa dopo 5 anni...quando è il tuo turno della lista fai l'assessment a giudizio insidacabile della compagnia, e se va bene, inizi il corso comando, se va bene fai il check e se va bene pure quello hai 6 mesi da fare di prova, facente funzione di comandante, se vanno bene pure quelli, allora sei iscritto ai registri come comandante rilasciato a tutti gli effetti...non basta aver le ore per le 4 botte
Immagine

Thechief
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 474
Iscritto il: 7 aprile 2010, 18:12

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Thechief » 12 settembre 2010, 23:09

A me suona nuova e comunque se proporranno una cosa del genere valuteró al momento, dalle ore che potró fare in quell anno ON type e dalla situazione economica mia e mondiale.
737 RHS Pilot

Avatar utente
ticiotix
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 61
Iscritto il: 20 luglio 2011, 9:48
Località: LIPE Approach

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da ticiotix » 10 agosto 2011, 10:37

Ayrton ha scritto: la nomina a comandante non è un regalo che la compagnia ti fa dopo 5 anni...quando è il tuo turno della lista fai l'assessment a giudizio insidacabile della compagnia, e se va bene, inizi il corso comando, se va bene fai il check e se va bene pure quello hai 6 mesi da fare di prova, facente funzione di comandante, se vanno bene pure quelli, allora sei iscritto ai registri come comandante rilasciato a tutti gli effetti...non basta aver le ore per le 4 botte
Ottimo!! ... E'un po' che sto cercando info su questo argomento.
Fino all'ATPL Unfrozen e al grado di F/O credo mi sia tutto chiaro. La questione sfuggente, sulla quale ho trovato poche notizie, è il cosiddetto "Corso Comando".
E'un corso che si fa in Compagnia, al quale vengono ammessi i F/O più meritevoli o si tiene in una FTO esterna (a dire il vero non ho trovato nessuna che lo offrisse...)?.
A quel punto uno è abilitato al left seat a titolo personale o il tutto vale solo all'interno della Compagnia (se cambia deve andare a trattare con la nuova Compagnia per l'inquadramento che verrà ad assumere?).
Ciao e grazie mille.
TT:
If you can stay calm, while all around you is chaos... then you probably haven't completely understood the situation.

kluivert
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 143
Iscritto il: 28 gennaio 2008, 17:37

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da kluivert » 10 agosto 2011, 10:47

ma io mi accontento di portare il caravan della fedex spettacolo!
vendo plotter-jeppersen-regolo aeronautico a 100 euro per ulteriori informazioni contattatemi con pm oppure mio contatto msn viper1985@hotmail.it

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3669
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Ayrton » 10 agosto 2011, 11:10

ticiotix ha scritto:
Ayrton ha scritto: la nomina a comandante non è un regalo che la compagnia ti fa dopo 5 anni...quando è il tuo turno della lista fai l'assessment a giudizio insidacabile della compagnia, e se va bene, inizi il corso comando, se va bene fai il check e se va bene pure quello hai 6 mesi da fare di prova, facente funzione di comandante, se vanno bene pure quelli, allora sei iscritto ai registri come comandante rilasciato a tutti gli effetti...non basta aver le ore per le 4 botte
Ottimo!! ... E'un po' che sto cercando info su questo argomento.
Fino all'ATPL Unfrozen e al grado di F/O credo mi sia tutto chiaro. La questione sfuggente, sulla quale ho trovato poche notizie, è il cosiddetto "Corso Comando".
E'un corso che si fa in Compagnia, al quale vengono ammessi i F/O più meritevoli o si tiene in una FTO esterna (a dire il vero non ho trovato nessuna che lo offrisse...)?.
A quel punto uno è abilitato al left seat a titolo personale o il tutto vale solo all'interno della Compagnia (se cambia deve andare a trattare con la nuova Compagnia per l'inquadramento che verrà ad assumere?).
Ciao e grazie mille.
TT:
è un corso interno alla compagnia approvato dalla CAA competente...una volta superato il corso e l'assessment, si ha la promozione e le 4 botte...di solito vi è un periodo di prova di 6 mesi, finiti i quali...si è rilasciati..
il corso permette l'iscrizione all'albo dei piloti con il grado di comandante...ma non è detto che cambiando compagnia, ci siano requisiti più alti della compagnia dalla quale si proviene per il grado di comandante...e quindi si torna a dx fino al raggiungimento dei requisiti, accedendo ad un nuovo corso comando..
differente discorso per i DEC, direct entry cpt...in una compagnia in cui i requisiti son soddisfatti e la suddetta posicione sia aperta...si fa una selezione e dopo un conversion course si opera direttamente a sx..
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11340
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da flyingbrandon » 13 agosto 2011, 0:54

ticiotix ha scritto:[
E'un corso che si fa in Compagnia, al quale vengono ammessi i F/O più meritevoli o si tiene in una FTO esterna (a dire il vero non ho trovato nessuna che lo offrisse...)?.

TT:
In compagnia , solitamente, si segue la lista d'anzianità....se poi uno non lo passa ....passano al successivo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
marcob90
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 21 giugno 2011, 23:57
Località: Roma
Contatta:

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da marcob90 » 17 gennaio 2012, 14:32

Ciao a tutti, ragazzi! Sono un neo-iscritto e come dicevo nell'area delle presentazioni sono intenzionato ad intraprendere la carriera del pilota di linea... Premetto che sono già un allievo PPL presso l'UrbeAero FTO, nonché studente di Ing.Aerospaziale (laurea che cerco di raggiungere con molte difficoltà, non lo nascondo)...
Ora, riesumo questo interessante topic perché quello che mi preme sapere, al di là ti tutti gli ostacoli nel conseguimento di licenze, costi e quant'altro è: secondo voi, tralasciando i requisiti delle singole compagnie aeree, le ipotetiche raccomandazioni ecc., in generale al momento dell'assunzione ha più probabilità un candidato con "poche" ore di esperienza ma con la laurea in Ing.Aerospaziale oppure uno che non ha alcuna laurea ma ha parecchie ore di volo? E' una domanda che mi pongo da tempo ma a cui non sono mai riuscito a trovare una risposta definitiva, né su md80.it, né in giro per il web :|
Ringrazio in anticipo e rinnovo i complimenti al forum :)
"Una volta che hai conosciuto il Volo camminerai con lo Sguardo rivolto sempre verso l'Alto, perchè là sei Stato e là Agogni a Tornare"

(Leonardo da Vinci)

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12084
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da AirGek » 17 gennaio 2012, 14:37

A parità di esperienza vince il laureato altrimenti l'esperienza di volo ha precedenza.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
marcob90
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 21 giugno 2011, 23:57
Località: Roma
Contatta:

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da marcob90 » 17 gennaio 2012, 14:48

AirGek ha scritto:A parità di esperienza vince il laureato altrimenti l'esperienza di volo ha precedenza.
Quindi contando che già conseguire contemporaneamente la licenza ATPL e la laurea in Ing.Aerospaziale è da folli, converrai con me che per far l'una, sottrarrei tempo all'altra... Di conseguenza se pretendessi di laurearmi arriverei ad un ipotetico colloquio di assunzione con la laurea ma senza avere un numero di ore di volo soddisfacente e quindi mi passerebbero avanti candidati non laureati ma con un'esperienza superiore... E' corretto?
Ma allora voi cosa mi consigliate di fare? O comunque, cosa fareste nei miei panni?
"Una volta che hai conosciuto il Volo camminerai con lo Sguardo rivolto sempre verso l'Alto, perchè là sei Stato e là Agogni a Tornare"

(Leonardo da Vinci)

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2789
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Marco92 » 17 gennaio 2012, 14:59

Io ti consiglierei di prenderti il PPL per ora e poi se te la senti andare avanti con la triennale in ing. aerospaziale. Alla fine ti dedichi all'addestramento professionale per ottenere le licenze professionali.
Tra l'altro ci sono compagnie aeree che reclutano ragazzo con zero o poca esperienza (PPL e qualche ora di volo). In questo caso guardano molto all'educazione ricevuta e ai voti.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da bulldog89 » 17 gennaio 2012, 15:00

marcob90 ha scritto:
AirGek ha scritto:A parità di esperienza vince il laureato altrimenti l'esperienza di volo ha precedenza.
Quindi contando che già conseguire contemporaneamente la licenza ATPL e la laurea in Ing.Aerospaziale è da folli, converrai con me che per far l'una, sottrarrei tempo all'altra... Di conseguenza se pretendessi di laurearmi arriverei ad un ipotetico colloquio di assunzione con la laurea ma senza avere un numero di ore di volo soddisfacente e quindi mi passerebbero avanti candidati non laureati ma con un'esperienza superiore... E' corretto?
Ma allora voi cosa mi consigliate di fare? O comunque, cosa fareste nei miei panni?
Prendere la laurea in Ing. Aero per avere qualcosa di più nel curriculum prevedendo una carriera da pilota secondo me è da pazzi. Io sono al terzo anno, ma le motivazioni sono decisamente differenti.

Penso anche che in una selezione o la laurea viene richiesta come requisito fondamentale (e saranno meno dell'1% dei casi) o sono più importanti parametri come l'esperienza di volo, conoscenza delle lingue, esperienza di lavoro nel mondo dell'aviazione...

Quanto ti manca alla fine della triennale? Comunque che dio ce la mandi buona...

Avatar utente
marcob90
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 21 giugno 2011, 23:57
Località: Roma
Contatta:

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da marcob90 » 17 gennaio 2012, 15:26

bulldog89 ha scritto:
marcob90 ha scritto:
AirGek ha scritto:A parità di esperienza vince il laureato altrimenti l'esperienza di volo ha precedenza.
Quindi contando che già conseguire contemporaneamente la licenza ATPL e la laurea in Ing.Aerospaziale è da folli, converrai con me che per far l'una, sottrarrei tempo all'altra... Di conseguenza se pretendessi di laurearmi arriverei ad un ipotetico colloquio di assunzione con la laurea ma senza avere un numero di ore di volo soddisfacente e quindi mi passerebbero avanti candidati non laureati ma con un'esperienza superiore... E' corretto?
Ma allora voi cosa mi consigliate di fare? O comunque, cosa fareste nei miei panni?
Prendere la laurea in Ing. Aero per avere qualcosa di più nel curriculum prevedendo una carriera da pilota secondo me è da pazzi. Io sono al terzo anno, ma le motivazioni sono decisamente differenti.

Penso anche che in una selezione o la laurea viene richiesta come requisito fondamentale (e saranno meno dell'1% dei casi) o sono più importanti parametri come l'esperienza di volo, conoscenza delle lingue, esperienza di lavoro nel mondo dell'aviazione...

Quanto ti manca alla fine della triennale? Comunque che dio ce la mandi buona...
Sono ancora al primo anno... Devo ancora dare i primi esami (Analisi1, Geometria ecc.)... Io non so quanto mi convenga continuare, per questo chiedevo a voi... Tu che sei al terzo anno sai quanti sacrifici ci vogliono per dare ogni singolo esame... Io escluderei anche la proposta di Marco92, che in un certo senso mi farebbe "perdere tempo", nel senso che arriverei al colloquio con la compagnia prossimo ai 30 anni, quando adesso come adesso potrei arrivarci a 23-24 se tutto va bene, il ché dovrebbe giocare in mio favore a rigor di logica...
"Una volta che hai conosciuto il Volo camminerai con lo Sguardo rivolto sempre verso l'Alto, perchè là sei Stato e là Agogni a Tornare"

(Leonardo da Vinci)

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12084
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da AirGek » 17 gennaio 2012, 15:30

Volendo una cosa che potresti fare è prendere le licenze ora e poi a meno che non abbia una botta di c**o clamorosa nel trovare lavoro immediatamente ti puoi riscrivere all'università e proseguire gli studi.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2789
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Entrare in una compagnia aerea?

Messaggio da Marco92 » 17 gennaio 2012, 15:35

Allora se la situazione è questa, ti consiglio ti buttarti subito in ballo. Se poi la sfiga vuole che tu non trova lavoro da pilota, invece che andare all'università puoi tentare di fare altri lavori sempre a contatto con l'aviazione, come il controllore di traffico, dispatcher o rampista.

Rispondi