consigli sul futuro...

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
lorenzobolognesi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 28 luglio 2010, 15:56

consigli sul futuro...

Messaggio da lorenzobolognesi » 14 settembre 2010, 21:30

ciao a tutti.. ringrazio in anticipo chiunque legga questo posto che prevedo sará abbastanza lungo ma, come da titolo, riguarda il mio futuo e quindi difficilie da riassumere in poche righe.
Dunque, ho 25 anni e mi sono laureato a fine giugno in ing. Aerospaziale nel corso triennale applicato a Pisa. Per chi non sapesse cosa significa é praticamente il vecchio quinquennale compresso in 3 anni, per preparare sufficientemente uno studente al termine dei 3 anni e non obbligarlo a frequentare anche la specialistica.
Finiti gli studi mi sono accorto che io gli erei li voglio guidare e non progettare stando seduto davanti ad un pc.. quindi ho cominciato ad informarmi su come prendere le necessarie licenze. Non avendo grosse disponibilitá economiche (mio padre mi ha garantito che 10.000 euri me li darebbe e quindi potrei prendermi la PPL comodamente qui a Lucca).
Quello che volevo capire é:
- una volta preso il primo brevetto da privato potrei cominciare a lavorare come copilota/aiuto hostess/pulisci finistrini su un qualunque tipo di aereo o comunque nell'ambito aeronautico per cominciare a guadagnare e potermi pagare le successive licenze?
- se no, quali sono le licenze strettamente necessarie per lavorare su un aereo? PPL e CPL? quando costerebbe riducendo all'osso i costi? é possibile sostenere gli esami teorici da autodidatta, visti i miei studi precedenti, per abbattere i costi delle lezioni?
- da 4 anni ormai lavoro come barista, visto il budget iniziale sarebbe fattibile andare in Australia, dove a quanto pare tutto l'ambaradan costa un po' meno, prendere un PPL laggiú e lavorare come un matto, in un pub o come sguattero/meccanico tanto per rimanere nell'ambito, per pagarmi le successive licenze?
- esiste un riconoscimento crediti universitari posseduti per gli esami delle licenze?
- mi sta frullando in testa anche di provare il concorso per ufficiali in AM, qualcuno l'ha fatto? come prima, la mia carriera universitaria potrebbe servirmi? quanto passa dal concorso a mettere il sedere su di un velivolo? quanti anni di ferma ci sono? che tipo di vita mi dovrei aspettare?

per ora mi fermo qui con le domande altrimenti é un suicidio..
grazie a tutti quelli che sono arrivati fino qui in fondo per la pazienza :mrgreen: ... ciao!!

Lorenzo
A320
E175
CRJ
FAA ATP/Flight Instructor
Aerospace Engineer
___________________________________________________________

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da Marco92 » 14 settembre 2010, 22:27

Ciao Lorenzo!
lorenzobolognesi ha scritto:
- una volta preso il primo brevetto da privato potrei cominciare a lavorare come copilota/aiuto hostess/pulisci finistrini su un qualunque tipo di aereo o comunque nell'ambito aeronautico per cominciare a guadagnare e potermi pagare le successive licenze?
Scordati di lavorare come pilota perchè per condurre un aereo serve almeno il CPL. Per tutti gli altri lavori saresti a posto.
lorenzobolognesi ha scritto:
- se no, quali sono le licenze strettamente necessarie per lavorare su un aereo? PPL e CPL? quando costerebbe riducendo all'osso i costi? é possibile sostenere gli esami teorici da autodidatta, visti i miei studi precedenti, per abbattere i costi delle lezioni?
Le licenze strettamente necessarie sarebbero PPL, CPL, IFR per volare con lo strumentale (indispensabile), Night Rating per volare di sera/notte e mettiamoci anche l'abilitazione ME per volare su aerei con più di un motore, questa al 99,9% è indispensabile. In teoria in linea con queste licenze e abilitazioni si potrebbe entrare, ma la stragrande maggioranza delle compagnie richiedono l'ATPL Frozen o Unfrozen, che si sfrizza una volta raggiunte le 1500 ore di volo con 500 su aerei Multi Crew.
Per quanto riguarda la teoria non mi esprimo sulla teoria del PPL e del CPL dato che non mi sono mai informato, ma moltissimi studenti studiano l'ATPL in Distance Learning (a casa) abbattendo anche di molti i costi sulla teoria ATPL.
lorenzobolognesi ha scritto:
- da 4 anni ormai lavoro come barista, visto il budget iniziale sarebbe fattibile andare in Australia, dove a quanto pare tutto l'ambaradan costa un po' meno, prendere un PPL laggiú e lavorare come un matto, in un pub o come sguattero/meccanico tanto per rimanere nell'ambito, per pagarmi le successive licenze?
Al momento consiglierei ad occhi chiusi di andare negli USA. Il cambio euro-AUD è sceso a 1,38 che con i prezzi australiani è un cambio sfavorevolissimo! Te lo dico io che ci ho pensato per un sacco di tempo di andarci, ma anche tutt'ora. Per i visti non saprei dirti, ma se vai in USA, in Texas, a San Diego o in Florida ad esempio trovi costi molto più bassi. Sono a conoscenza del Working Holiday VISA per andare in AU, ma non credo che tu possa frequentare un'istituzione con questo visto, ma ho sentito dire che con lo Student VISA puoi lavorare massimo 20 ore settimanali.
lorenzobolognesi ha scritto:
- esiste un riconoscimento crediti universitari posseduti per gli esami delle licenze?
No.
lorenzobolognesi ha scritto:
- mi sta frullando in testa anche di provare il concorso per ufficiali in AM, qualcuno l'ha fatto? come prima, la mia carriera universitaria potrebbe servirmi? quanto passa dal concorso a mettere il sedere su di un velivolo? quanti anni di ferma ci sono? che tipo di vita mi dovrei aspettare?
Ti permetterebbe di entrare con un certo grado ma non saprei se finirai su un aereo.
Dopo aver preso le licenze se vuoi farti un po' di esperienza prendi in considerazione di fare l'istruttore di volo, così guadagni volando, e questo ti permetterebbe di crescere professionalmente, accumulare esperienza e ore, però devi sentirti in grado di insegnare a volare.
Io lo consiglio sempre perchè è probabilmente quello che farò, invece di pagarmi un TR (chissà... ). Oggi entrare direttamente in linea, in aerotaxi/corporate non è facile con la situazione attuale.
lorenzobolognesi ha scritto:
grazie a tutti quelli che sono arrivati fino qui in fondo per la pazienza :mrgreen: ... ciao!!
De nada!
Ciao!!!

Avatar utente
SaturnV
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 631
Iscritto il: 15 settembre 2008, 14:35
Località: I lost my "M" in Vegas...

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da SaturnV » 15 settembre 2010, 5:09

Guarda, senza troppo disfattismo ti dico che con 10000 euro puoi metterti l'anima in pace.
Hai una laurea e vedi di farla fruttare.
A 25 anni non sei assolutamente vecchio per fare il pilota ma tutte quelle storie dei lavoretti con il cpl fatti qui e li' non rendono i soldi spesi, voglio dire, in un lasso di tempo ragionevole. E soprattutto non ti fanno curriculum: tu ti presenti con 2000 ore di striscioni, paracadutisti, fotografie e hai solo il vantaggio di passare davanti a quelli con 250 ore nella lunga fila di quelli che si apprestano a pagare altri 30000 euro (dopo quelli spesi per le licenze), non di essere assunto perche' sei piu' bravo, hai solo l'opportunita' di essere il primo a pagare.
Purtroppo e' cosi' puoi sempre vedere di cominciare a mettere da parte tutti i soldi che puoi, se tra tre anni hai 30000 in tasca almeno quello e' un punto di aprtenza, piu' 10000 dei tuoi.
La spesa complessiva puo' aggirarsi sugli 80000, metti pure anche il vivere, per trovarsi seduto a destra in una compagnia.
Non ci sono scorciatoie o scappatelle.
E vai in America.
Ciao.
Piloti gente strana:
Pagano quando vogliono volare e se li paghi non vogliono piu' volare...

JAA FAA FI FII MEI GrAn FiGl d PutT Gran FARab LaDr MaScalz d Gran CroC Duca VisConte... e pure Arch-Ing... Per chi capisce.

Avatar utente
roberto76
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 486
Iscritto il: 6 giugno 2007, 12:51
Località: LIPU
Contatta:

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da roberto76 » 15 settembre 2010, 11:01

Marco 1101342 ha scritto:Le licenze strettamente necessarie sarebbero PPL, CPL, IFR
eddai che casino...

La licenza indispensabile è il CPL. Se ce l'hai il PPL "sparisce". Non tieni mica due licenze in tasca...
IFR non è una licenza ma un tipo di regola del volo tanto quanto VFR.
Al limite IR che però è un rating.

:wink:
Roberto "The BuzZ"
JAR-PPL(A) SEP
TAA/G1000 ground
ATPL in progress...
Aerobatic in progress...


la mia strada verso il volo commerciale su Take off!
(un blog di cui non si sentiva la necessità...)

Avatar utente
lorenzobolognesi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 28 luglio 2010, 15:56

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da lorenzobolognesi » 15 settembre 2010, 14:22

non ho capito.. con solo la PPL é possibile volare come copilota?
dalle vostre risposte ho visto che tutti puntate all'ATPL per entrare in una compagnia e pilotare aerei di linea.. ma per me questo non importerebbe troppo..
tu ti presenti con 2000 ore di striscioni, paracadutisti, fotografie e hai solo il vantaggio di passare davanti a quelli con 250 ore nella lunga fila di quelli che si apprestano a pagare altri 30000 euro (dopo quelli spesi per le licenze), non di essere assunto perche' sei piu' bravo, hai solo l'opportunita' di essere il primo a pagare.
perché bisogna pagare altri 30000 euro? e poi.. con un CPL e IR é possibile lavorare come pilota privato per qualche riccone o come portastriscioni/lanciaparacadutisti o addirittura istruttore (con il dovuto corso di preparazione e che non mi dispiacerebbe affatto)? perché di questa carriera non se ne parla tanto? si fa la fame? io fondamentalmente voglio volare e potermici mantenere... :twisted:
A320
E175
CRJ
FAA ATP/Flight Instructor
Aerospace Engineer
___________________________________________________________

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da bulldog89 » 15 settembre 2010, 14:53

lorenzobolognesi ha scritto:non ho capito.. con solo la PPL é possibile volare come copilota?
No, per trasportare passeggeri paganti devi avere il CPL
perché bisogna pagare altri 30000 euro?
Perchè un giorno qualcuno li ha pagati e noi siamo rimasti fregati purtroppo. O meglio: c'è così tanta offerta di piloti che le compagnie possono permettersi di chiederti di pagare se vuoi lavorare :?
e poi.. con un CPL e IR é possibile lavorare come pilota privato per qualche riccone o come portastriscioni/lanciaparacadutisti o addirittura istruttore?
Sì, ma prima devi trovarlo, poi devi farti preferire a quelli che hanno anche l'ATPL e che sono lì per lo stesso posto
perché di questa carriera non se ne parla tanto? si fa la fame? io fondamentalmente voglio volare e potermici mantenere... :twisted:
Naturalmente dipende da quanto lavori.....non se ne parla tanto perchè la cultura aeronautica della popolazione italiana è nulla, ma non credere che siano lavori facili da trovare, specialmente ora

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da Marco92 » 15 settembre 2010, 17:06

roberto76 ha scritto:
Marco 1101342 ha scritto:Le licenze strettamente necessarie sarebbero PPL, CPL, IFR
eddai che casino...

La licenza indispensabile è il CPL. Se ce l'hai il PPL "sparisce". Non tieni mica due licenze in tasca...
IFR non è una licenza ma un tipo di regola del volo tanto quanto VFR.
Al limite IR che però è un rating.

:wink:
Sì ma per prendere il CPL devi prima essere in possesso del PPL, quindi questo vuol dire che bisogna conseguirli tutti e due alla fine.
Come hai detto l'IFR è una cosa come quella del VFR, ma non pensi che senza quest'abilitazione si restringe di molto il cerchio in cui trovar lavoro? Sarò io, ma penso che se va bene uscirà un lavoro primaverile-estivo perchè le altre due stagioni la vedo dura a lavorare in VFR salvo qualche concessione da madre natura.

Per lavorare come copilota il CPL ti hanno detto che basta, ma ti hanno anche detto che devi farti valere di più di quelli con l'ATPL, e non credo che sia proprio fattibile con i requisiti delle attuali compagnie di linea ecorporate/aerotaxi.
Il ME per volare su aerei con più di un motore sei quasi costretto a prendertelo.
Ah e non dimentichiamoci l'MCC (Multi-Crew Coordination)!!!
La teoria ATPL scegli se studiarla in classe o in DL (così risparmi).

Scuole che offrono programmi da 0 a ATPL Frozen + MCC sono la Skymates che è in cooperazione con Egnatia Aviation, che è una scuola greca. ed il programma è con 280 ore di volo con conversioni incluse in Grecia. Prezzo totale: circa 45000 euro escluso vitto e alloggio.
Oppure se non vuoi andare negli USA (ma vacci!!!) vai direttamente alla Egnatia Aviation che con il suo programma Ikarus, se non erro, ti offre lo stesso corso ma con circa 220 ore di volo al prezzo di 51000 euro.

C'è anche questa scuola polacca, ma su questa non posso ancora scrivere nulla: Ventum Air
http://ventumair.eu/index.php?option=co ... 30&lang=en

Io ti direi di andare alla Skymates, è una tra le migliori scuole in America. Basta farsi un giro su PPRuNe o su JetCareers per vedere che feed positivissimi ha. Poi il proprietario è italiano e dovrebbero esserci anche istruttori italiani.

Per quanto riguarda il bivio istruttore Vs. pagarsi un Type Rating è un problema che affligge anche me, ma penso che opterò per la prima.

Avatar utente
lorenzobolognesi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 28 luglio 2010, 15:56

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da lorenzobolognesi » 15 settembre 2010, 18:29

interessante.. ho visto sul sito che fanno corsi zero-atpl sia JAA che FAA. ma:
- ad ora si trova di piú da lavorare di quá o di lá? da 1 a 10, certamente a livello indicativo, quanto contano i feed della scuola da cui esci sulla tua carriera?

interessantissima anche la scuola a Varsavia, li fanno il corso zero-ATPL dove é compreso anche la Flight Instructor Qualification che da altre parti non avevo visto. con questa potrei subito trovare un impego come istruttore? e poi a varsavia credo che la vita costi decisamente meno che negli USA, no?

un'altra cosa, quanto dura in media un corso zero-atpl? nel senso, quanto ci puo' mettere una persona normale a superare tutti gli esami? io con la mia laurea conto di poterli superare tutti alla prima.. 8) spero...
A320
E175
CRJ
FAA ATP/Flight Instructor
Aerospace Engineer
___________________________________________________________

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da Marco92 » 15 settembre 2010, 20:37

lorenzobolognesi ha scritto:interessante.. ho visto sul sito che fanno corsi zero-atpl sia JAA che FAA. ma:
- ad ora si trova di piú da lavorare di quá o di lá? da 1 a 10, certamente a livello indicativo, quanto contano i feed della scuola da cui esci sulla tua carriera?

interessantissima anche la scuola a Varsavia, li fanno il corso zero-ATPL dove é compreso anche la Flight Instructor Qualification che da altre parti non avevo visto. con questa potrei subito trovare un impego come istruttore? e poi a varsavia credo che la vita costi decisamente meno che negli USA, no?

un'altra cosa, quanto dura in media un corso zero-atpl? nel senso, quanto ci puo' mettere una persona normale a superare tutti gli esami? io con la mia laurea conto di poterli superare tutti alla prima.. 8) spero...
Lavorare di là? Guarda penso che se vuoi lavorare di là dovrai lavorare almeno per 5 anni come istruttore e per il visto ci dovrebbe pensare la scuola di volo. Al termine di questi cinque anni saresti elegibile per ottenere la residenza negli USA e per poter lavorare al di fuori della scuola, ammenochè tu non trova una compagnia di aerotaxi/corporate o di aviazione generale che ti sponsorizzi, ma è una cosa più che rara...
La scuola a Varsavia è interessante ma non saprei dirti se la vita costa di più negli USA o a Varsavia. Per quanto riguarda il corso di istruttore di volo un pochino di ore di volo istruzionali le farai lì, poi chissà se loro ti prendono a tempo indeterminato, male che vada arrivi a 75mila euro e ti fai un TR, dopo aver cercato qualcosa in Europa per la posizione di istruttore.
Non credo che ci sia una media per un corso ATPL frozen, varia da scuola a scuola, da paese a paese. Per farti un esempio questa scuola a Varsavia costa 45000 euro, la Gestair in Portogallo 65000 euro, la Intercockpit 72000 euro, poi ci sono le rinomate Oxford Aviation Academy, CTC Wings, FTE jerez e Sabena Flight Academy dove partiamo da minimo 80000 euro fino ad arrivare anche a 100000 euro per un pacchetto che comprende poco più di 200 ore di volo, l'ATPL frozen e l'MCC... cose che puoi ottenere con la Ventum o la Skymates, e magari ti concedi anche un TR finisci di spendere sempre di meno.
E' vero che queste scuole "rinomate" possono aiutarti a trovare un lavoro se vali qualcosa, ma altrimenti credo che sei nella stessa barca con molti altri.
Sei laureato in ingegneria aerospaziale, se puoi prova a fare le selezioni per queste scuole niente male, ma alla fine le licenze sono le stesse, e che io sappia non vi è stampato la scuola che si ha frequentato.
Per la durata la media è di 14-16 mesi, ma se fai un modulare il corso te lo gestisci tu a tuo piacimento, potrebbe esserti comodo se lavori.

Avatar utente
SaturnV
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 631
Iscritto il: 15 settembre 2008, 14:35
Località: I lost my "M" in Vegas...

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da SaturnV » 16 settembre 2010, 5:31

Allora, Marco, quella del lavorare in USA non e' corretta: dopo 5 anni non puoi fare o chiedre nulla, in USA ho hai green card (50000 estratet a sorte ogni anno su milioni di richieste, te ne parla uno che la fa da un bel po' la domanda), o sei sposato, o non lavori, punto. Capisci la parola punto ? Io ci sono dentro, le vedo ste cose, non le sento dire.
Ripeto, non spariamo la menata del CPL: a parte che vorei chiedervi quanto credete di spendere a prendere un CPL. Qha mai fatto i conti ? Credete che siano quei 5000 euro di ATPL che facciano la differenza ? No perche' le ore di volo sono quelle... e comunque sono parecchi anche gli esami per un CPL.
Poi cosa fai ? Striscioni ? Ne vedete cosi' tanti di sti cosi volare ? Paracadutisti ? Quanti giorni al mese potrete lavorare ? E nei mesi invernali ? Lavorare per i privati ? Se sono jettini il type seve lo stesso e non costa tanto meno di quello del 320.
Il dilemma fare l'istruttore o pagarsi il type non esiste: esite ti paghi il type oppure fai l'istruttore "E" ti paghi il type.
L'ho gia' detto, avere 2000 ore sui zanzaroni ti da punteggio solo nella graduatoria di chi deve pagare per primo. Pagare.
Ancora lo ribadisco, l'ATPL con un pelo, ma un pelo biondo, di quelli sottili, di impegno si prende.
Io ci misi sei mesi, aprii un libro di quelli Oxford che si scaricano dove sanno tutti, era Air Law che qualcuno aveva fatto stampare, alla quinta pagina avevo gia' un torpore letrgico. Ho speso 70 euro e mi son preso il database della Bristol. Dove non capivo aprivo wikipedia.
Premetto io avevo gia' il CPL FAA conseguito con 21800 euro (il conto pagato alla scuola, nero su bianco). La cosa aiuta.
Il tempo che ci metti dipende da vari fattori, tu controlla cio' che puoi controllare, cioe' datti da fare.
Ho visto gente, normale, prendere le licenze FAA in 5 mesi. Cinque. Come ho detto io mi ci son messo sotto, lavoricchiando anche, e in sei mesi di calendario avevo finito gli esami ATPL. Se tu hai la laurea che hai, li fai come se stessi facendo un cruciverba facilitato sotto l'ombrellone a luglio con una cola gelata accanto.
Poi devi convertire: vuoi fare un mese ? conosco di persona, gente che e' stata a scuola dove sono io, che c'ha messo 3 settimane, tanto per fare pubblicita', alla Egnatia in Grecia. Anzi, non mi pare di conoscere nessuno di quelli che ci sono stati che c'abbia messo un mese. Ma basta cercare e di scuole per convertire ce ne sono a valanga.
Quando poi vedo la gente che fa le rate per prendersi un'auto da 35000 euro mi chiedo, come pilota, se qui 35 non mi fruttino di piu' dopo 5 anni se li metto in type.
Io non sono pro type, io sono pro "fare bene i conti" e "cosa mi conviene". Nel lavoro e' tutta una questione di "la spesa vale la resa" e non solo nel brevissimo termine.
Armarsi e partire. Ma armarsi bene prima, non partire allo sbaraglio.
Ciao.
Piloti gente strana:
Pagano quando vogliono volare e se li paghi non vogliono piu' volare...

JAA FAA FI FII MEI GrAn FiGl d PutT Gran FARab LaDr MaScalz d Gran CroC Duca VisConte... e pure Arch-Ing... Per chi capisce.

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da Marco92 » 16 settembre 2010, 14:24

SaturnV ha scritto: Io non sono pro type, io sono pro "fare bene i conti" e "cosa mi conviene". Nel lavoro e' tutta una questione di "la spesa vale la resa" e non solo nel brevissimo termine.
Anche io non sono un pro tyoe, sono un pro "fare bene i conti" come dici tu, e ti dico anche che con il tuo messaggio sul fatto dei visti sembra che mi hai chiarito un po' le cose.

Avatar utente
lorenzobolognesi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 28 luglio 2010, 15:56

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da lorenzobolognesi » 16 settembre 2010, 15:05

Premetto io avevo gia' il CPL FAA conseguito con 21800 euro (il conto pagato alla scuola, nero su bianco). La cosa aiuta.
mmmmhhhh.. interessante.. dove? avevi giá la licenza da privato FAA o sei partito da zero? quindi dici che sarebbe fattibile andare in USA con niente in mano, in 5-6 mesi (se veramente l'impegno e il sudore te lo permettono io sono prontissimo a farlo) prendere una licenza CPL (con magari anche Instrumental e Night Rating), magari trovare un impiego da istruttore per accumulare ore e mettere da parte due soldini, tornare di qua fare la conversione in JAA e cominciare a lavorare come un matto (striscioni, paracadutisti e magari anche in qualche jet privato) per pagarsi i TR e magari in futuro anche un ATPL? tutto questo é fattibile? :?
A320
E175
CRJ
FAA ATP/Flight Instructor
Aerospace Engineer
___________________________________________________________

Avatar utente
roberto76
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 486
Iscritto il: 6 giugno 2007, 12:51
Località: LIPU
Contatta:

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da roberto76 » 16 settembre 2010, 15:18

Marco 1101342 ha scritto:
roberto76 ha scritto:
Marco 1101342 ha scritto:Le licenze strettamente necessarie sarebbero PPL, CPL, IFR
eddai che casino...

La licenza indispensabile è il CPL. Se ce l'hai il PPL "sparisce". Non tieni mica due licenze in tasca...
IFR non è una licenza ma un tipo di regola del volo tanto quanto VFR.
Al limite IR che però è un rating.

:wink:
Sì ma per prendere il CPL devi prima essere in possesso del PPL, quindi questo vuol dire che bisogna conseguirli tutti e due alla fine.
Come hai detto l'IFR è una cosa come quella del VFR, ma non pensi che senza quest'abilitazione si restringe di molto il cerchio in cui trovar lavoro? Sarò io, ma penso che se va bene uscirà un lavoro primaverile-estivo perchè le altre due stagioni la vedo dura a lavorare in VFR salvo qualche concessione da madre natura.

Per lavorare come copilota il CPL ti hanno detto che basta, ma ti hanno anche detto che devi farti valere di più di quelli con l'ATPL, e non credo che sia proprio fattibile con i requisiti delle attuali compagnie di linea ecorporate/aerotaxi.
Il ME per volare su aerei con più di un motore sei quasi costretto a prendertelo.
Ah e non dimentichiamoci l'MCC (Multi-Crew Coordination)!!!
La teoria ATPL scegli se studiarla in classe o in DL (così risparmi).
Fermo là! :bounce:
Volevo solo fare una precisazione per l'amico che utilizzerà le informazioni raccolte per prendere una decisione.
Il CPL lo consegui anche senza PPL. L'integrato... ab-initio (come anche l'ATPL).
Per il resto non ho mai detto che non serve l'IR che anzi è prerogativa indispensabile per il volo commerciale. ATPL Theory incluso.
Ho solo corretto il termine IFR che non è l'IR.

Sono dell'idea, sempre più fortemente radicata, che per l'accesso a questa sezione del forum si dovrebbe richiedere come prerequisito la lettura delle JAR...
Roberto "The BuzZ"
JAR-PPL(A) SEP
TAA/G1000 ground
ATPL in progress...
Aerobatic in progress...


la mia strada verso il volo commerciale su Take off!
(un blog di cui non si sentiva la necessità...)

Avatar utente
lorenzobolognesi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 28 luglio 2010, 15:56

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da lorenzobolognesi » 16 settembre 2010, 16:23

lorenzobolognesi ha scritto:
Premetto io avevo gia' il CPL FAA conseguito con 21800 euro (il conto pagato alla scuola, nero su bianco). La cosa aiuta.
mmmmhhhh.. interessante.. dove? avevi giá la licenza da privato FAA o sei partito da zero? quindi dici che sarebbe fattibile andare in USA con niente in mano, in 5-6 mesi (se veramente l'impegno e il sudore te lo permettono io sono prontissimo a farlo) prendere una licenza CPL (con magari anche Instrumental e Night Rating), magari trovare un impiego da istruttore per accumulare ore e mettere da parte due soldini, tornare di qua fare la conversione in JAA e cominciare a lavorare come un matto (striscioni, paracadutisti e magari anche in qualche jet privato) per pagarsi i TR e magari in futuro anche un ATPL? tutto questo é fattibile? :?
A320
E175
CRJ
FAA ATP/Flight Instructor
Aerospace Engineer
___________________________________________________________

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da Marco92 » 16 settembre 2010, 20:22

roberto76 ha scritto:
Marco 1101342 ha scritto:
roberto76 ha scritto:
Marco 1101342 ha scritto:Le licenze strettamente necessarie sarebbero PPL, CPL, IFR
eddai che casino...

La licenza indispensabile è il CPL. Se ce l'hai il PPL "sparisce". Non tieni mica due licenze in tasca...
IFR non è una licenza ma un tipo di regola del volo tanto quanto VFR.
Al limite IR che però è un rating.

:wink:
Sì ma per prendere il CPL devi prima essere in possesso del PPL, quindi questo vuol dire che bisogna conseguirli tutti e due alla fine.
Come hai detto l'IFR è una cosa come quella del VFR, ma non pensi che senza quest'abilitazione si restringe di molto il cerchio in cui trovar lavoro? Sarò io, ma penso che se va bene uscirà un lavoro primaverile-estivo perchè le altre due stagioni la vedo dura a lavorare in VFR salvo qualche concessione da madre natura.

Per lavorare come copilota il CPL ti hanno detto che basta, ma ti hanno anche detto che devi farti valere di più di quelli con l'ATPL, e non credo che sia proprio fattibile con i requisiti delle attuali compagnie di linea ecorporate/aerotaxi.
Il ME per volare su aerei con più di un motore sei quasi costretto a prendertelo.
Ah e non dimentichiamoci l'MCC (Multi-Crew Coordination)!!!
La teoria ATPL scegli se studiarla in classe o in DL (così risparmi).
Fermo là! :bounce:
Volevo solo fare una precisazione per l'amico che utilizzerà le informazioni raccolte per prendere una decisione.
Il CPL lo consegui anche senza PPL. L'integrato... ab-initio (come anche l'ATPL).
Per il resto non ho mai detto che non serve l'IR che anzi è prerogativa indispensabile per il volo commerciale. ATPL Theory incluso.
Ho solo corretto il termine IFR che non è l'IR.

Sono dell'idea, sempre più fortemente radicata, che per l'accesso a questa sezione del forum si dovrebbe richiedere come prerequisito la lettura delle JAR...
Ok, grazie per avermi insegnato che in un corso integrato non si riceverà mai una licenza PPL prima di prendere il CPL, io infatti credevo che, essendo un prerequisito il PPL per conseguire il CPL servisse il PPL conseguito nel programma integrato.
E adesso fai storie perchè ho messo una F tra I ed R? :roll: Dopo tutto sono un umano è posso anche io sbagliare...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11587
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: consigli sul futuro...

Messaggio da flyingbrandon » 16 settembre 2010, 22:51

lorenzobolognesi ha scritto: cominciare a lavorare come un matto (striscioni, paracadutisti e magari anche in qualche jet privato) per pagarsi i TR e magari in futuro anche un ATPL? tutto questo é fattibile? :?
il problema e' proprio cominciare a lavorare....sicuramente se inizi sara' come un matto ma....jet privato richiede anche quello un TR e non costa meno di un liner....oltre al fatto che non e' così "automatico" entrare in quel settore... :D
Di fattibile c'e' quasi tutto....impossibile ben poco....dipende in che modo sei sospeso nell'orizzonte del destino e degli eventi....e quanto il tuo guizzo/c**o/fortuna/intelligenza sia in sincronia con il resto.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi