CPL = lavoro? [crisi di vita]

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Salomanuel
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 gennaio 2014, 16:27

CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da Salomanuel » 8 gennaio 2014, 22:14

(scusate per il topic che può sembrare fotocopia, ho cercato un pochino ma non ho trovato quello che chiedo qui)

Ciao, ho 26 anni e sono in crisi con la mia vita.
Ho sempre adorato gli aerei, appena maggiorenne, spinto dai genitori (per loro è sempre stata importante la laurea) avevo provato ad entrare in aeronautica ma mi hanno più volte scartato alla fine del tirocinio a Pozzuoli.
Ma in realtà mi piacciono aerei più tranquilli e la vita militare credo l'avrei mal sopportata.
Ho fatto la stronzata di fare l'università ed ho stupidamente perso troppi anni anche cambiando completamente gli studi.
Ora sono in crisi, mi mancano pochi esami ma ne do meno di due ogni anno.
Mi sembra di non stare vivendo la mia vita, mi sembra di viverne un'altra, una non mia.

"Perdo" molto tempo su Flight Simulator, leggendo manuali di MD-80 e 737-800 e guardando documentari su aerei. Quando vedo un aereo in cielo cerco di capire che SID sta imboccando.

Siccome sto in una fase dove sto cercando di capire cosa fare della mia vita, vorrei chiedervi informazioni su cosa potrei fare in ambito aeronautico.
Ovviamente il mio sogno conclamato è il pilota, ma temo sia utopistico e sono disposto anche a fare altro. L'altro giorno stavo guardando bandi per fare l'ATC, quello prima lo steward in ryanair (argh).

Lo so, è un periodo di m***a, non sono giovane (ripeto, 26 anni).
Ho una base di inglese (sto tra il B2 ed il C1) e sono disposto a spostarmi credo ovunque.

Sto cercando di mettere insieme le informazioni che riesco a trovare.
Sono un po' spaventato perchè non ho esattamente un piano b in caso vada tutto malissimo (e, a quanto leggo, succede non di rado)






Ho anche domande più specifiche, tipo:

-Ho letto che molti fanno gli istruttori, come funziona? Ho bisogno solo del PPL, necessito anche del CPL o ci sono anche altri requisiti?
-Com'è l'offerta di lavoro? Si può trovare qualcosa solo con il CPL? Oppure ho bisogno altri ratings (tipo, non so, il MEP o l'IR)? Sono disposto a lavorare ovunque.
-Se devo chiedere soldi, sarebbe importante sapere quanti ne sono necessari prima di essere indipendente ed iniziare piano piano ad auto-sovvenzionarsi per altri ratings, quindi da che licenze posso sperare di trovare lavoro?


Mi scuso per il tempo che vi sto facendo perdere con domande stupide, ma ci tengo a questa cosa e volevo capirla decentemente.
E scusate lo sfogo.

supaflyboy
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 29 agosto 2005, 15:11

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da supaflyboy » 8 gennaio 2014, 23:11

il mio consiglio è questo...sei ancora giovane e a 26 anni hai la vita davanti,se fare il pilota è il tuo sogno allora datti da fare e inseguilo senza indugiare..ti ricordo che qui cè gente che la licenza ATPL è riuscita a prenderla,con sacrifici ma ci è riuscita..e tu puoi...anzi DEVI fare lo stesso!i sogni e le ambizioni è giusto provare a raggiungerle,il mio consiglio è ora di lavorare e metterti da parte qualche soldo per prendere intanto il ppl,cosi c vedrai sul serio se è la tua strada,superata la visita di 1 classe poi sta tutto alla tua determinazione.cerca di lavorare e mettere pian piano da parte anche i soldi per faRE CPL+ATPL che costa parecchio ma all'estero è piu economico e sono piu flessibili rispetto all'italia..per farti un esempio in rep.ceca una scuola per atpl viene 38000 euro,cosi come pure in polonia o negli usa.in italia è piu costoso.ovviamente pagabili con mutui..insomma,coltiva il tuo sogno e potrai dire di averci provato.fallo!!!

PS:per quanto riguarda il lavoro il tuo traguardo iniziale sara conseguire la licenza CPL+ATPL teorico!!!è il requisito base per poter sperare di iniziare a lavorare come copilota o in supervisione su qualche aeromobile e cominciare ad amortizzare i costi del tuo corso.
un abbraccio

Avatar utente
Alessandro97
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 67
Iscritto il: 31 dicembre 2013, 0:20
Località: Roma

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da Alessandro97 » 8 gennaio 2014, 23:54

Fidati sei ancora in tempo , ho sentito di gente che ha iniziato a 30-35 anni quindi ...
Life is the bitch and death is her sister
Sleep is the cousin, what a fuckin' family picture !!!

-Lil Wayne

Salomanuel
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 gennaio 2014, 16:27

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da Salomanuel » 9 gennaio 2014, 15:28

non mi è chiara questa cosa:

ho trovato un tariffario di una nota scuola ceca:
Immagine

si parla di
PPL 8000€
ATPL 2500€
IR 8800€
MEP 6800€
CPL 3230€
h.b. 8500€ (hour building di 80h)
tot 38000€

l'hour building finale (che economicamente pesa non poco) è veramente necessario per trovare lavoro?
quell'ATPL lavorativamente parlando a cosa serve?

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da Marco92 » 9 gennaio 2014, 15:34

Non ho prestato attenzione al prospetto, comunque tieni presente che alcune compagnie chiedono come minimo 200 ore di volo (sim escluso). Un mio compaesano ha avuto proprio un problema con una compagnia nelle Filippine che reclutava low hours. Qusto perché la scuola cui è andato (Urbe Aero) faceva ampio uso del sim.

Avatar utente
SaturnV
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 631
Iscritto il: 15 settembre 2008, 14:35
Località: I lost my "M" in Vegas...

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da SaturnV » 9 gennaio 2014, 22:43

L'hour building non e' finale ma serve per accumulare ore per poter fare l'esame cpl, che solo con l'istruzione ppl ir non riesci a raggiungere. Il sim max conteggiato e' di 50 ore.
Se devo chiedere soldi, fai bene i conti perche' dopo aver conseguito mep ir e atpl teorico hai, come minimo, un type da pagarti, se non conosci qualcuno che ti faccia volare non so dove, su aerei che non necessitano di type, e che non ti rendono certo appetibile alle compagnie. E alla fine il type te lo dovrai pagare lo stesso.
Non e' vero che fatte le licenze te ne parti zaino in spalla per il mondo e trovi in un posto remoto qualcuno che ti dia un aereo da pilotare. Ne conosco tanti che il mondo l'hanno gia' girato due volte e ancora non volano.
Te lo dice un (ex) istruttore che ha formato gente che vola dai 208 ai twin otter, dagli atr ai citation, dai 737 ai 320 in praticamente tutti i continenti escluso l'Australia.
Piloti gente strana:
Pagano quando vogliono volare e se li paghi non vogliono piu' volare...

JAA FAA FI FII MEI GrAn FiGl d PutT Gran FARab LaDr MaScalz d Gran CroC Duca VisConte... e pure Arch-Ing... Per chi capisce.

Salomanuel
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 gennaio 2014, 16:27

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da Salomanuel » 10 gennaio 2014, 0:36

ok, grazie mille della risposta, è esattamenete quello che chiedevo (e temevo)
guardando velocemente vedo che i costi ed i requisiti cambiano enormemente tra macchina e macchina, ma non riesco a capire con che criterio
sempre per regolarmi, che type sarebbe meglio ottenere per iniziare a lavorare?
nella mia totale ignoranza pensavo a qualcosa tipo Baron oppure (però sono turboprop) 208, PC-6 o Twin Otter
però non ho assolutamente idea della richiesta lavorativa

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da Fabio Airbus » 10 gennaio 2014, 11:55

Noto spesso dai giovani aspiranti piloti che una tra le prime domande che fanno è "quale type fare per avere subito lavoro?". E' come se un genitore che iscrive il figlio all'asilo contemporanemente si informi su quanto costa un master per inserire Bypass al cuore passando per via rettale.
Il mondo dell'aeronautica è estremamente veloce nei cambiamenti, delle condizioni di assunzione che oggi avrebbero enorme valore potrebbero non averlo più tra soli sei mesi. Devi ancora iniziare tutti i percorsi e per quanto ti applicherai e ti sbatterai passeranno sicuramente 3 anni e anche all'ora il problema del TR non si presenterà ancora.
Quindi se senti che l'aviazione sia la tua vita incomincia step by step e man mano fatti un esame di coscienza se quello che stai facendo è veramente quello che vuoi fare, perchè la sorpresa potrebbe arrivarti anche quando stai facendo il tuo benedetto TR. Quando passerai tutti i gradi e ti si prensenterà il problema allora potrai scegliere il TR da fare perchè quello dipende da come sta girando il mercato ma soprattutto da come stai cercando lavoro... magari entri in un Cadet Program... chi lo sa?
Poi certo resta un discorso economico di programmazione che per quanto all'osso e sacrificato è sempre sostanzioso.
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Salomanuel
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 gennaio 2014, 16:27

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da Salomanuel » 10 gennaio 2014, 13:34

Capisco che la domanda possa essere stupida, ma riformulo chiarendo meglio.
Nella mia vita ho sempre scartato l'ipotesi di fare il pilota perché l'avevo etichettato impossibile perché troppo costoso e perché ormai ho perso troppo tempo.
Recentemente, preso da crisi esistenziali, mi sono chiesto se veramente era impossibile come credevo. E a tal proposito, sto cercando di informarmi.
Perché se ci rinuncio, lo voglio fare per ragioni fortemente valide.

Ad ora il mio piano di vita consiste nel trovare questi soldi. Una frazione forse riesco a procurarmela, ma il grosso lo dovrei guadagnare da me. L'idea era tagliare salmoni a Bergen per 2/3/4/n anni.
Però per sostenermi moralmente ed avere una via, un percorso da seguire, volevo avere le idee più chiare possibili sull'argomento e volevo sapere più o meno quanti salmoni tagliare.
Non dico saperlo al centesimo, ma non è lo stesso avere come obiettivo 50k€ oppure 70k€.

Anche perché ho idea che se inizio e prima della fine finisco i soldi, nel periodo in cui tornerò dai miei salmoni per ricaricare il portafoglio mi scadranno varie licenze e dovrò aggiungere i prezzi per aggiornarle.

Scusate per il tono, non voglio sembrare arrogante, vi chiedo tutto questo con umiltà, voglio assolutamente ascoltare il parere di chi ne sa più di me.
Vi prego di dirmi se i miei ragionamenti sono errati.

Salomobile

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da Fabio Airbus » 10 gennaio 2014, 14:23

Se stai facendo una pianificazione economica il tuo discorso va più che bene. Allora devi mettere in preventivo una forbice da 60-110 K€. Potrai confrontare i prezzi delle varie scuole, in Italia e all'estero, risparmiare qualche cosina ma punta sul fatto che a conti fatti e percorso finito 100 K€ li devi spendere perchè ci devi mettere anche tutto l'ambaradan per vivere. Ma attenzione che avere la licenza in mano non vuol dire avere trovato lavoro nè che hai una corsia preferenziale, indipendentemente dai TR che puoi e vuoi fare.
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11583
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da flyingbrandon » 10 gennaio 2014, 18:53

Salomanuel ha scritto:
Scusate per il tono, non voglio sembrare arrogante, vi chiedo tutto questo con umiltà, voglio assolutamente ascoltare il parere di chi ne sa più di me.
Vi prego di dirmi se i miei ragionamenti sono errati.

Salomobile
Il discorso di Fabio non fa una piega. Pur capendo una sorta di "pianificazione", di fatto non è possibile farla...l'ordine di grandezza è quello ma pensare al type non ha molto senso...oppure ce l'ha equivalente a guardare i prezzi delle case in affitto a Shanghai adesso, perché magari finisci lì. I prezzi delle licenze sono abbastanza attendibili...da quello gonfia un po' per mangiare e vivere...ma il post licenze dipende molto da quello che trovi in quel momento...dal modo in cui riesci a rimanere nell'ambiente per sfruttare qualsiasi occasione....da chi conosci nel tuo percorso...troppe variabili insomma...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Salomanuel
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 gennaio 2014, 16:27

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da Salomanuel » 19 gennaio 2014, 16:26

stavo pensando a roba tipo crop dusting, il pilota agricolo
c'è lavoro? servono type rating o molte ore?

non parlo di italia o europa, ma a livello globale

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11583
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: CPL = lavoro? [crisi di vita]

Messaggio da flyingbrandon » 19 gennaio 2014, 21:21

Salomanuel ha scritto:stavo pensando a roba tipo crop dusting, il pilota agricolo
c'è lavoro? servono type rating o molte ore?

non parlo di italia o europa, ma a livello globale
A livello globale non ti so rispondere. Penso sia comunque difficile trovare porte aperte in generale, in questo periodo, e tanto dipende anche dalla tua capacità...non solo tecnica....anzi...direi soprattutto umana...all'inizio.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi