PPL - Teoria in Italia e voli in USA

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
digit
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 171
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 13:55
Località: Pretoria - South Africa
Contatta:

PPL - Teoria in Italia e voli in USA

Messaggio da digit » 21 gennaio 2006, 18:26

Ragazzi, volevo chiedervi un consiglio su una mia idea che potrebbe sembrare irrealizzabile.
Secondo voi è possibile seguire la teoria PPL in Italia e poi fare le 45(o più) ore di volo in USA?
Tutto questo nasce da 2 motivi :
1. Riduzione notevoli dei costi della licenza (almeno ci metto anche la vacanza in USA).
2. Possibilità di riuscire a chiudere la licenza in 3 settimane (nel mio caso è il massimo delle ferie che posso prendere).
I vantaggi sarebbero quelli di spendere meno, fare voli in un ambiente diverso dal solito e farsi una bella vacanza magari in un posticino come la Florida.
Ma tutto questo è fattibile?

Avatar utente
Kitano
Administrator
Administrator
Messaggi: 4310
Iscritto il: 14 agosto 2004, 2:27
Località: Nell'APU di I-SMEM
Contatta:

Messaggio da Kitano » 21 gennaio 2006, 19:44

Scusa, e perché non fare tutto direttamente negli USA???
Immagine

Zeno Guarienti _ md80.it _ Administrator
"Non sono il migliore in alcuna delle cose che faccio, ma nessuno è migliore di me nel farne così tante"


- Sei NUOVO? Leggi qui...
- Hai messo un TITOLO appropriato ai tuoi messaggi?
- Letto il REGOLAMENTO?

Avatar utente
digit
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 171
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 13:55
Località: Pretoria - South Africa
Contatta:

Messaggio da digit » 21 gennaio 2006, 19:52

Kitano";p="65296 ha scritto:Scusa, e perché non fare tutto direttamente negli USA???
Perchè per fare interamente un PPL con teoria e voli porterebbe via più di 3 settimane.
Chiaramente per chi lavora è molto difficile prender ferie per tutto quel tempo.
La teoria, quindi, potrei farla comodamente durante le ore extralavorative (sera o week-end), mentre per la parte pratica riuscirei a chiudere tutto in 3 settimane.
Purtroppo il lavoro non mi da altre scelte. O così o faccio il PPL in Italia (con costi pazzeschi).

Avatar utente
Lelebus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 429
Iscritto il: 23 febbraio 2005, 21:10
Località: Bergamo...de sùra (LIME)
Contatta:

re: PPL - Teoria in Italia e voli in USA

Messaggio da Lelebus » 21 gennaio 2006, 19:54

Penso che non voglia fare tutto negli usa per il fatto delle ferie massime che può avere.

Non sò darti una risposta, ma un dubbio l'avrei, mi sà che se vuoi fare una full immersion di volo, per le ferie di tempo ne resta ben poco, inoltre un altro dubbio mi sorge spontaneo. Sei sicuro che trovi scuole in america che ti permettano di fare solo le ore di volo e nn la teoria?Poi a conti fatti, sei sicuro di guadagnarci?Tra biglietto A/R per la Florida, vitto, alloggio, ecc.,ecc???
Se poi ci riesci ci faccio un pensierino anche io, litigo con la morosa, ma ce lo faccio......
Ciao, Emanuele
http://www.corobatcongedati.it
http://www.ilbepi.com => "w il coston beach e tote i fretuline dela al, con o senza fil interdental in dol ....."BEEP".......

Avatar utente
digit
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 171
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 13:55
Località: Pretoria - South Africa
Contatta:

Re: re: PPL - Teoria in Italia e voli in USA

Messaggio da digit » 21 gennaio 2006, 20:00

Lelebus";p="65301 ha scritto:Penso che non voglia fare tutto negli usa per il fatto delle ferie massime che può avere.

Non sò darti una risposta, ma un dubbio l'avrei, mi sà che se vuoi fare una full immersion di volo, per le ferie di tempo ne resta ben poco, inoltre un altro dubbio mi sorge spontaneo. Sei sicuro che trovi scuole in america che ti permettano di fare solo le ore di volo e non la teoria?Poi a conti fatti, sei sicuro di guadagnarci?Tra biglietto A/R per la Florida, vitto, alloggio, ecc.,ecc???
Se poi ci riesci ci faccio un pensierino anche io, litigo con la morosa, ma ce lo faccio......
Ciao, Emanuele
Hai ragione, il costo totale, con vitto e alloggio non si discosterebbe molto da quello in Italia.
Però, ci pensi fare la pratica su scenari diversi da quelli soliti?
Se la cosa diventa fattibile ci parlo io con latua morosa e la convinco a lasciarti venire con me.
Magari In California da quella scuola dellámico di Zeno (mica male i prezzi, veramente buoni).

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

re: PPL - Teoria in Italia e voli in USA

Messaggio da pippo682 » 23 gennaio 2006, 8:23

Ho qualche dubbio che si riesca a trovare una scuola in Italia disposta a farti solo la parte di teoria. O coumunque, visto che non fai le ore di volo nella stessa scuola, probabilmente ti farebbero pagare salata la teoria.... auguri, ma sono un po' dubbioso.
Ultima modifica di pippo682 il 23 gennaio 2006, 11:43, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
jekz
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 197
Iscritto il: 4 novembre 2005, 1:21
Località: Europa

Messaggio da jekz » 23 gennaio 2006, 11:08

Ciao digit,

L'idea è buona, l'unica cosa è che il tuo FAA PPL non varrà in Italia anche se farai la teoria nel nostro paese e la pratica negli states :(

Avatar utente
digit
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 171
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 13:55
Località: Pretoria - South Africa
Contatta:

Messaggio da digit » 23 gennaio 2006, 14:16

jekz";p="65577 ha scritto:Ciao digit,

L'idea è buona, l'unica cosa è che il tuo FAA PPL non varrà in Italia anche se farai la teoria nel nostro paese e la pratica negli states :(
Ciao jekz.
Intendi dire che un FAA PPL non può essere convertito in Italia?
Se così fosse quindi non conviene farlo in USA (che sia solo pratica o per intero).

N757GF

Re: PPL - Teoria in Italia e voli in USA

Messaggio da N757GF » 23 gennaio 2006, 17:02

digit";p="65274 ha scritto: Secondo voi è possibile seguire la teoria PPL in Italia e poi fare le 45(o più) ore di volo in USA?
Tutto questo nasce da 2 motivi :
1. Riduzione notevoli dei costi della licenza (almeno ci metto anche la vacanza in USA).
2. Possibilità di riuscire a chiudere la licenza in 3 settimane (nel mio caso è il massimo delle ferie che posso prendere).
I vantaggi sarebbero quelli di spendere meno, fare voli in un ambiente diverso dal solito e farsi una bella vacanza magari in un posticino come la Florida.
Ma tutto questo è fattibile?
La tua ultima preoccupazione e` la teoria. La prima e` avere l'autorizzazione al flight training in usa e trovare una scuola, la seconda verificare di essere a posto con il passaporto (non avere bisogno del visto), e infine puoi pensare anche alla teoria.

Vai sul sito della TSA (https://www.flightschoolcandidates.gov) e cominci a fare le pratiche per fare l'istruzione in usa. Devi gia` sapere presso quale scuola andrai. Appena arrivi negli usa ti fiondi dall'incaricato per il rilevamento delle impronte digitali. Vai presso la scuola, ti prendono una foto digitale e la spediscono alla tsa, via clearing house.

A questo punto non mi ricordo se puoi cominciare subito l'istruzione o se devi aspettare l'ok da TSA (possibili giorni persi). Sul sito dell'aopa (http://www.aopa.org/tsa_rule/) dovrebbero esserci le notizie piu` aggiornate.

Il passaporto deve essere valido almeno per 6 mesi dopo l'ingresso in usa. Se hai il passaporto a lettura ottica ancora valido sei a posto. Se devi rifare il passaporto sei nei guai, perche' ti serve il visto di ingresso, a meno che non te lo faccia la questura di roma, dove fanno gia` i passaporti con foto digitale.

Per quanto riguarda l'istruzione teorica, forse puoi fare di meglio, anche perche' la teoria in italia e` fatta in italiano, mentre se impari i termini in inglese tutto di guadagnato.

Quello che puoi fare sono le cose seguenti: compri on line o presso un negozio specializzato in cose aeronautiche, un libro per preparare il PPL, ad esempio jeppesen, il libro dei quiz, ed eventualmente il libretto del practical standard e cominci a studiare e a fare i quiz.

All'istruttore in usa puoi dire che hai studiato per conto tuo, e lui puo` farti l'endorsement per andare a fare la prova scritta. I corsi teorici per il ppl tipicamente sono due week end quasi full time.

Mentre cominci le prime lezioni, vai da un medico certificato FAA a fare la visita medica presso un medico autorizzato dall'FAA, visita che ti serve prima del primo volo da solista.

Ti consiglio di scegliere una scuola di "medie" dimensioni. Non quelle grandi in cui vanno per procedure fisse, ad esempio che vogliono che tu faccia il corso di teoria presso di loro (cosi` ci guadagnano di piu`). Neanche scuole troppo piccole, in cui puoi non trovare l'aereo su cui fai lezione perche' gia` prenotato da altri, o perche' deve fare la revisione delle 100 ore ecc. ecc.

Tieni presente che se non riesci a fare il brevetto in tre settimane (2.5 ore di volo al giorno sono faticose, ma si puo` fare), puoi sempre finirlo l'anno successivo.

Per il riconoscimento del brevetto in italia, e` cambiato da quando la conoscevo io nel dettaglio. Credo che adesso debba andare da un FTO che a sua discrezione ti riconosce l'istruzione o parte dell'istruzione fatta in usa, ti fa fare qualche volo e poi dai l'esame anche in italia (scritto e pratico). Una volta c'era una conversione provvisoria che durava al max un anno, e nel frattempo dovevi dare l'esame qui in italia. Non so se valga ancora la stessa normativa.

Qual e` la scuola in california che qualcuno citava in un messaggio?

Come sei messo ad americano parlato e capito?

Tieni anche presente del periodo in cui vai, e cerca un posto in cui non ci sia brutto tempo, uragani o simili :)

Ciao

Avatar utente
digit
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 171
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 13:55
Località: Pretoria - South Africa
Contatta:

Re: PPL - Teoria in Italia e voli in USA

Messaggio da digit » 23 gennaio 2006, 17:54

N757GF";p="65657 ha scritto:
digit";p="65274 ha scritto: Secondo voi è possibile seguire la teoria PPL in Italia e poi fare le 45(o più) ore di volo in USA?
Tutto questo nasce da 2 motivi :
1. Riduzione notevoli dei costi della licenza (almeno ci metto anche la vacanza in USA).
2. Possibilità di riuscire a chiudere la licenza in 3 settimane (nel mio caso è il massimo delle ferie che posso prendere).
I vantaggi sarebbero quelli di spendere meno, fare voli in un ambiente diverso dal solito e farsi una bella vacanza magari in un posticino come la Florida.
Ma tutto questo è fattibile?
La tua ultima preoccupazione e` la teoria. La prima e` avere l'autorizzazione al flight training in usa e trovare una scuola, la seconda verificare di essere a posto con il passaporto (non avere bisogno del visto), e infine puoi pensare anche alla teoria.

Vai sul sito della TSA (https://www.flightschoolcandidates.gov) e cominci a fare le pratiche per fare l'istruzione in usa. Devi gia` sapere presso quale scuola andrai. Appena arrivi negli usa ti fiondi dall'incaricato per il rilevamento delle impronte digitali. Vai presso la scuola, ti prendono una foto digitale e la spediscono alla tsa, via clearing house.

A questo punto non mi ricordo se puoi cominciare subito l'istruzione o se devi aspettare l'ok da TSA (possibili giorni persi). Sul sito dell'aopa (http://www.aopa.org/tsa_rule/) dovrebbero esserci le notizie piu` aggiornate.

Il passaporto deve essere valido almeno per 6 mesi dopo l'ingresso in usa. Se hai il passaporto a lettura ottica ancora valido sei a posto. Se devi rifare il passaporto sei nei guai, perche' ti serve il visto di ingresso, a meno che non te lo faccia la questura di roma, dove fanno gia` i passaporti con foto digitale.

Per quanto riguarda l'istruzione teorica, forse puoi fare di meglio, anche perche' la teoria in italia e` fatta in italiano, mentre se impari i termini in inglese tutto di guadagnato.

Quello che puoi fare sono le cose seguenti: compri on line o presso un negozio specializzato in cose aeronautiche, un libro per preparare il PPL, ad esempio jeppesen, il libro dei quiz, ed eventualmente il libretto del practical standard e cominci a studiare e a fare i quiz.

All'istruttore in usa puoi dire che hai studiato per conto tuo, e lui puo` farti l'endorsement per andare a fare la prova scritta. I corsi teorici per il ppl tipicamente sono due week end quasi full time.

Mentre cominci le prime lezioni, vai da un medico certificato FAA a fare la visita medica presso un medico autorizzato dall'FAA, visita che ti serve prima del primo volo da solista.

Ti consiglio di scegliere una scuola di "medie" dimensioni. Non quelle grandi in cui vanno per procedure fisse, ad esempio che vogliono che tu faccia il corso di teoria presso di loro (cosi` ci guadagnano di piu`). Neanche scuole troppo piccole, in cui puoi non trovare l'aereo su cui fai lezione perche' gia` prenotato da altri, o perche' deve fare la revisione delle 100 ore ecc. ecc.

Tieni presente che se non riesci a fare il brevetto in tre settimane (2.5 ore di volo al giorno sono faticose, ma si puo` fare), puoi sempre finirlo l'anno successivo.

Per il riconoscimento del brevetto in italia, e` cambiato da quando la conoscevo io nel dettaglio. Credo che adesso debba andare da un FTO che a sua discrezione ti riconosce l'istruzione o parte dell'istruzione fatta in usa, ti fa fare qualche volo e poi dai l'esame anche in italia (scritto e pratico). Una volta c'era una conversione provvisoria che durava al max un anno, e nel frattempo dovevi dare l'esame qui in italia. Non so se valga ancora la stessa normativa.

Qual e` la scuola in california che qualcuno citava in un messaggio?

Come sei messo ad americano parlato e capito?

Tieni anche presente del periodo in cui vai, e cerca un posto in cui non ci sia brutto tempo, uragani o simili :)

Ciao
Ciao,
grazie veramente, sei stato molto esauriente.
Apprendo quindi che, oltre al tempo da perdere ed alla solita burocrazia, la cosa è fattibile.
E' chiaro che c'è da studiarsi molto bene il manuale Jeppesen per evitare problemi nella teoria.
Peccato che fare il PPL in USA non serve a nulla se non vivi sul posto. In Italia devi quindi rifare tutto.

Rispondo alle tue domande :

La scuola di cui si parlava è di un amico di Zeno e trovi i riferimenti in questo topic http://www.md80.it/bbforum/aviation-pacific-vt4508.html

Americano scritto OK, parlato decente

Mi piacerebbe andare in Florida (uragani permettendo), ma anche in California o Texas non sarebbe male.

N757GF

Re: PPL - Teoria in Italia e voli in USA

Messaggio da N757GF » 23 gennaio 2006, 20:52

digit";p="65681 ha scritto:
grazie veramente, sei stato molto esauriente.
Apprendo quindi che, oltre al tempo da perdere ed alla solita burocrazia, la cosa è fattibile.
E' chiaro che c'è da studiarsi molto bene il manuale Jeppesen per evitare problemi nella teoria.
Peccato che fare il PPL in USA non serve a nulla se non vivi sul posto. In Italia devi quindi rifare tutto.

Rispondo alle tue domande :

La scuola di cui si parlava è di un amico di Zeno e trovi i riferimenti in questo topic http://www.md80.it/bbforum/aviation-pacific-vt4508.html

Americano scritto OK, parlato decente

Mi piacerebbe andare in Florida (uragani permettendo), ma anche in California o Texas non sarebbe male.
Occhio che la burocrazia del TSA non e` tanto semplice, leggi bene tutta la documentazione e comincia a contattare le scuole, verificando se hanno conoscenza delle procedure TSA: ci deve essere un istruttore che da` una garanzia a ombrello su tutta la scuola per gli studenti stranieri. Evita il singolo istruttore autorizzato a insegnare agli stranieri, perche' se si ammala hai un problema.

Eviterei la scuola che mi hai indicato: troppo piccola. Se l'aereo e` fermo per manutenzione, tu non voli :(

Per il sud california potrei suggerire http://www.justiceaviation.com e http://www.californiaflightcenter.com che hanno flotte abbastanza grandi. Inoltre comincia a prenotare istruttori e aerei prima di partire (tanto li devi contattare in anticipo) in modo da essere sicuro di averli sempre a disposizione, anche perche' fai un tour de force mica da ridere.

E confermo la tua impressione, volare in usa e` decisamente divertente, specie in una zona fortemente trafficata.
Se vai nel periodo delle ferie classiche italiane, eviterei il texas, trovi spesso triple digit temperatures, in florida va meglio, se non trovi troppe zanzare (dipende da dove vai), in sud california vicino alla costa invece si sta meglio. Se vai nella zona di san francisco, stai lontano dalla costa, se non vuoi fare ifr quasi tutti i giorni :).

Se vuoi vedere aeroporti usa vari, con i business presenti sull'aeroporto (e quindi anche le scuole di volo), questi sono due link utili:

http://www.airnav.com/airports/
http://www.pilotage.com/airports/index.html

Invece informazioni generali per un corso di volo sono qui

http://www.beapilot.com/indexfl.html

Good luck!

Avatar utente
digit
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 171
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 13:55
Località: Pretoria - South Africa
Contatta:

Re: PPL - Teoria in Italia e voli in USA

Messaggio da digit » 24 gennaio 2006, 17:07

N757GF";p="65725 ha scritto: Per il sud california potrei suggerire http://www.justiceaviation.com e http://www.californiaflightcenter.com che hanno flotte abbastanza grandi. Inoltre comincia a prenotare istruttori e aerei prima di partire (tanto li devi contattare in anticipo) in modo da essere sicuro di averli sempre a disposizione, anche perche' fai un tour de force mica da ridere.

E confermo la tua impressione, volare in usa e` decisamente divertente, specie in una zona fortemente trafficata.
Se vai nel periodo delle ferie classiche italiane, eviterei il texas, trovi spesso triple digit temperatures, in florida va meglio, se non trovi troppe zanzare (dipende da dove vai), in sud california vicino alla costa invece si sta meglio. Se vai nella zona di san francisco, stai lontano dalla costa, se non vuoi fare ifr quasi tutti i giorni :).

Se vuoi vedere aeroporti usa vari, con i business presenti sull'aeroporto (e quindi anche le scuole di volo), questi sono due link utili:

http://www.airnav.com/airports/
http://www.pilotage.com/airports/index.html

Invece informazioni generali per un corso di volo sono qui

http://www.beapilot.com/indexfl.html

Good luck!
Le scuole che mi hai indicato sono un po' care rispetto agli standard americani. Comunque imparare a volare sulle coste californiane deve essere un'esperienza indimenticabile.

Avatar utente
Kitano
Administrator
Administrator
Messaggi: 4310
Iscritto il: 14 agosto 2004, 2:27
Località: Nell'APU di I-SMEM
Contatta:

Messaggio da Kitano » 25 gennaio 2006, 9:58

Mi ripeto, proponendo la scuola di volo del mio amico Andrea, pilota AZ, che l'ha aperta negli Stati Uniti:
http://www.aviationpacific.com/
Immagine

Zeno Guarienti _ md80.it _ Administrator
"Non sono il migliore in alcuna delle cose che faccio, ma nessuno è migliore di me nel farne così tante"


- Sei NUOVO? Leggi qui...
- Hai messo un TITOLO appropriato ai tuoi messaggi?
- Letto il REGOLAMENTO?

N757GF

Messaggio da N757GF » 25 gennaio 2006, 11:35

Kitano";p="66064 ha scritto:Mi ripeto, proponendo la scuola di volo del mio amico Andrea, pilota AZ, che l'ha aperta negli Stati Uniti:
http://www.aviationpacific.com/
Va bene per un locale, che se anche perde un giorno di volo non e` un grosso problema. Invece per digit e` da evitare: ha solo due aerei di due tipi diversi.

Ciao

N757GF

Re: PPL - Teoria in Italia e voli in USA

Messaggio da N757GF » 25 gennaio 2006, 11:48

digit";p="65862 ha scritto: Le scuole che mi hai indicato sono un po' care rispetto agli standard americani. Comunque imparare a volare sulle coste californiane deve essere un'esperienza indimenticabile.
La california e` piu` cara (anche parecchio) rispetto al resto degli usa. Anche la scuola indicata da Zeno ha gli stessi prezzi: il piper da 160 cavalli, confrontabile con un 172SP, sembra costare 20-30$ in meno, ma il piper e` venduto secco, mentre i 172 delle altre scuole sono bagnati, e a 6 gal/hr e un costo del carburante di 3+$/gal i prezzi sono allineati.

D'altra parte volare a 1500 ft agl su downtown los angeles, *sotto* al sentiero di discesa di KLAX, senza dover chiedere nessuna autorizzazione, fare il finale con i big irons di fianco, essere in taxi fra un 757 e un 737 (con ground che ti chiede di avvicinarti di piu` al 757 per liberare una intersezione e rispondere "I don't like it. If the big guy farts, I get troubles"), avere un A320 sul punto attesa che aspetta che atterri con un paperotto... sono esperienze decisamente interessanti :).

Ciao

Rispondi