Treno Vs. Aereo

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Messaggio da blusky » 4 aprile 2007, 12:15

i tgv, da un punto di vista dei sedili, e scomodo anche per chi ha una statura normale!!!
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
I-FORD
B777 Captain
B777 Captain
Messaggi: 547
Iscritto il: 11 luglio 2006, 1:43

Messaggio da I-FORD » 4 aprile 2007, 12:26

Al momento il treno rimane statisticamente più pericoloso sia in termini assoluti che nel rapporto passeggero/kilometro o passeggero/ora di impiego.
Le cinture sui treni veloci non servono, turbolenza a velocità di crociera non se ne incontra, un incidente a oltre 300 km/h è poco sopravvivibile comunque.
Se mai sarebbero utili sui treni locali, in un deragliamento o tamponamento a 80km/h potrebbero fare la differenza tra farsi male o uscirne illesi.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9622
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 4 aprile 2007, 12:30

Se pensate che una persona morì e 200 rimasero ferite in occasione dell'incidente della metro di Roma di ottobre, quando il tamponamento avvenne a velocità ridottissima!

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 4 aprile 2007, 12:31

Però, come tu stesso hai detto I-FORD, quasi tutti quelli che avevano le cinture nell'ATR ammarato si sono salvati, e viceversa. E l'ammaraggio non è avvenuto a 80 km/h, immagino. Quindi non è che le cinture servano solo per la turbolenza.

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 4 aprile 2007, 14:08

Mettere le cinture sui treni senza prenotazione dei posti è impensabile, sono più le persone che viaggiano in piedi come sardine di quelle che hanno la "fortuna" di sedersi.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
Sgt
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 92
Iscritto il: 13 febbraio 2007, 17:28

Messaggio da Sgt » 4 aprile 2007, 14:45

a me il treno rilassa parecchio , l'aereo decisamente meno per quanto possa essere affascinante , ma le immagini di un tgv che sfreccia a 500 in campagna aperta bhè preferisco il cagnolone decisamente.. :)

Avatar utente
MiticoJumbo
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1166
Iscritto il: 6 giugno 2006, 13:36
Località: ROMA

Messaggio da MiticoJumbo » 4 aprile 2007, 15:24

Sara2007 ha scritto:Quando pensate a treno vs aereo non dovete pensare a Trenitalia, altrimenti non vale... :laughing6: :laughing6:
beh stando in Italia non è possibile fare a meno di considerare le nostrane diligenze trenitalia. ho immaginato un viaggio da casa mia (zona sud di roma) a parigi in treno -sia pure con l'alta velocità. a momenti collasso :shock: .tra metro o autobus o taxi per arrivare a termini ci vuole una buona mezz’ora,anche se abiti a 500 metri; e fino a qui...poi però bisogna tener conto che il treno in questione per innestarsi sulla linea ad alta velocità (in uscita da termini), dovrebbe percorrere un parte di linea normale, ebbene basta questo per vanificare i 580 km/h!teniamo presente inoltre che una parte dell’italia si sviluppa in penisola e lo sbocco sull’europa prevede la percorrenza di gran parte del territorio.
proviamo quindi ad immaginare un bel viaggio in treno Bari Parigi col treno ad alta velocità…e ora per esempio con un 737.c’è tanta troppa strada da fare.
fans dei treni arrendetevi in italia perderete sempre :lol:
nota polemica ok l’alta velocità ma se si investisse qualche milioncino di euro pure per i pendolari costretti a trasmigrare quotidianamente su carri bestiame? :roll:
Paolo
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese
.
Art.3 Costituzione Repubblica Italiana

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Messaggio da marcopolo » 4 aprile 2007, 15:59

Da un certo punto di vista mi proccupa di più viaggiare a 300 all'ora in treno che viaggiare in aereo, ma, comunque statisticamente il TGV francese è uno dei mezzi più sicuri al mondo. Credo comunque che nel futuro sui brevi tragitti il treno vincerà sull'aereo a causa del minor tempo e del continuo aumento del costo del carburante. Non è vero poi che l'areoporto è sempre più trendy, non prendete come esempio le stazioni italiane odierne, guardate agli altri paesi e agli stessi progetti per le stazioni TAV, non hanno niente da invidiare,anzi, alla maggior parte delle aerostazioni.
Una parola poi per i pendolari, di cui capisco e comprendo tutti i problemi: le nuove linee ad alta velocità dovrebero servire a diminuire il traffico sulla nostra congestionata rete, per garantire ad essi un maggior numero di treni.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Avatar utente
I-FORD
B777 Captain
B777 Captain
Messaggi: 547
Iscritto il: 11 luglio 2006, 1:43

Messaggio da I-FORD » 4 aprile 2007, 16:53

Però, come tu stesso hai detto I-FORD, quasi tutti quelli che avevano le cinture nell'ATR ammarato si sono salvati, e viceversa. E l'ammaraggio non è avvenuto a 80 km/h, immagino. Quindi non è che le cinture servano solo per la turbolenza.
Ho messo una velocità indicativa per i treni, l'ammaraggio non è sicuramente avvenuto alla velocità di crociera di un TGV (credo che l'ATR non ci arrivi neanche con tutto motore in discesa :lol: )
Su un TGV in condizioni normali non ci sono variazioni di velocità che necessitino di cinture, in caso di incidente ad alta velocità avere le cinture o non averle fa poca differenza, un po' come in una collisione su un aereo.
In aereo le situazioni in cui le cinture sono utili sono molto più frequenti, diciamo che sul treno veloce sarebbero utili durante la partenza e l'arrivo in stazione, per eventuali urti a velocità medio-basse.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9622
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 4 aprile 2007, 16:56

Il dato di fatto è che i cuginastri hanno cocnepito e realizzato una meraviglia della tecnologia, mentre noi impediamo la costruzione di una normalissima linea ferroviaria.

1-11
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 207
Iscritto il: 21 gennaio 2007, 18:13

Messaggio da 1-11 » 4 aprile 2007, 20:44

Slowly ha scritto:Non mi fido per nulla della ferrovia. In ogni sua forma.

E me lo tengo ben stretto.
L'idea di filare a 500km/h su un carrozzone di quelli mi terrorizza, molto di piu' che farmi in auto la MI-NA.
Aereo aereo, ha un milione di vantaggi gia elencati, piuttosto che il treno anche se ci dovesse mettere un'ora in meno

Avatar utente
Sara2007
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 51
Iscritto il: 15 febbraio 2007, 0:36
Località: Pisa

Messaggio da Sara2007 » 4 aprile 2007, 22:12

Ragazzi, cosa leggo!!!!
Ma non potete dirmi che devo volare felice come una farfalla a primavera e poi vi fate tutte queste paranoie per il treno!!! Le reti, le pecore, i ladri, i sabotatori, le cinture...sembrate me quando devo prendere l'aereo e comincio a chiedermi se non centrerà uno stormo di piccioni mentre decolla!!
Non mi perdete in credibilità proprio ora che quando passeggio per Pisa e vedo un aereo che va ad atterrare inizio a pensare "Che bello", anziché il solito "ora si schianta sulle case, poverini quelli lassù".....

x Mitico Jumbo: concordo, sono pendolare anch'io! però non è ora che ci dotiamo di TUTTA una rete ferroviaria di livello europeo? viaggiando per l'Europa ho visto che si paga qualche eurino di più, ma i treni sono decorosi tutti, dal locale all'internazionale

x blusky: io sono un po' nanerottola, sarà per quello che trovo i sedili comodissimi.... :lol: :lol:
'Per aspera ad astra' (Seneca)

Avatar utente
Annalisa
FL 400
FL 400
Messaggi: 4058
Iscritto il: 2 febbraio 2006, 17:41

Messaggio da Annalisa » 4 aprile 2007, 23:35

Non mi perdete in credibilità proprio ora che quando passeggio per Pisa e vedo un aereo che va ad atterrare inizio a pensare "Che bello", anziché il solito "ora si schianta sulle case, poverini quelli lassù".....
L'aeroporto Galileo Galilei..... il vecchio nemico :lol:

ma no.... non si schianta! brava Sara continua così :D
Immagine
Il senno di poi è un grande traditore.
Ti fa vedere il giusto nel tempo sbagliato
.

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 5 aprile 2007, 8:47

Sara2007 ha scritto:Ragazzi, cosa leggo!!!!
Ma non potete dirmi che devo volare felice come una farfalla a primavera e poi vi fate tutte queste paranoie per il treno!!! Le reti, le pecore, i ladri, i sabotatori, le cinture...sembrate me quando devo prendere l'aereo e comincio a chiedermi se non centrerà uno stormo di piccioni mentre decolla!!
Non mi perdete in credibilità proprio ora che quando passeggio per Pisa e vedo un aereo che va ad atterrare inizio a pensare "Che bello", anziché il solito "ora si schianta sulle case, poverini quelli lassù".....
In effetti io sarei praticamente d'accordo con Sara....
Sembra quasi che la sezione "Paura del treno" (Siderodromofobia :shock: ) di un forum di appassionati delle ferrovie si sia temporaneamente trasferita qui..... :roll: :lol: :lol:

Luca
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9622
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 5 aprile 2007, 9:17

Paura di trenare?

Flory

Messaggio da Flory » 5 aprile 2007, 9:40

Sara2007 ha scritto:Ragazzi, cosa leggo!!!!
Ma non potete dirmi che devo volare felice come una farfalla a primavera e poi vi fate tutte queste paranoie per il treno!!! Le reti, le pecore, i ladri, i sabotatori, le cinture...sembrate me quando devo prendere l'aereo e comincio a chiedermi se non centrerà uno stormo di piccioni mentre decolla!!
x Mitico Jumbo: concordo, sono pendolare anch'io! però non è ora che ci dotiamo di TUTTA una rete ferroviaria di livello europeo? viaggiando per l'Europa ho visto che si paga qualche eurino di più, ma i treni sono decorosi tutti, dal locale all'internazionale
Ciao...Mi complimento per l'avatar...leggermente retrò...ma la dice lunga... :roll: Quoto il tuo discorso...e concordo che, per i viaggi brevi ,il treno rimane il mezzo migliore...Anche tratte quali Roma_Napoli,servite da Alitalia, con l'alta velocità non hanno grandi motivazioni d'esistere...

keyboardlive
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 148
Iscritto il: 26 ottobre 2006, 8:47
Località: Torino

Messaggio da keyboardlive » 5 aprile 2007, 9:43

Andare sopra i 300 all'ora su rotaia comporta dei costi di velocita' commerciale che crescono vertiginosamente.
Da 300 a 350 ad esempio, i costi di armamento possono addirittura raddoppiare o quasi.

Sopra i 350 km/h e' praticamente assurdo pensare al treno con i tradizionali binari, linea aerea ecc..

578 km/h fa parte di quell'ambizione francese di superare costantemente i propri limiti, ma se non si pone un limite si rischia di tirare la corda fino a che si spezza.

Se se si mettono due reattori a un treno, e si controllano 50 km di binario al millesimo di millimetro (a quali costi?), si puo' far andare un treno anche a 1000 km h (con le opportune modifiche) : ma che senso ha fare una cosa simile, se e' gia' noto che non potra' mai essere realizzata commercialmente?...

Avete visto le immagini? : al passaggio del treno i binari sembravano sollevarsi, e credo che dopo il test avranno avuto un bel po' di lavoro di verifiche e cose simili prima di ripristinare la linea.

Non facciamoci abbindolare da follie senza senso fatte solo per questioni di immagine.

Spero che i francesi si fermino qui, perche' se si faranno tentare ad andare oltre, e poi oltre prima o poi rischieranno la frittata con le dovute conseguenze sia in termini di vite umane, che di perdita irreversibile di immagine.

I binari si muovono col caldo, col freddo, con l'acqua e quant'altro e pochi decimi di millimetro di differenza dallo scartamento medio a quasi 600 all'ora, possono far deragliare un treno.

Generalmente queste prove vengono fatte aumentando il diametro dei cerchi delle ruote, alzando la tensione di linea e truccando opportunamente i vari parametri della viabilita' ferroviaria (con i relativi costi e rischi)...
La stabilita' di un palazzo non dipende da quanto moderna e bella sia la sua facciata, ma da quanto robuste sono le sue fondamenta, e a 600 km/h le fondamenta di un treno sono esili quanto degli stuzzicadenti.

tra l'altro gia' a 300 all'ora per fermare un treno AV ci vogliono circa 5 km : a 580 km l'ora in caso di emergenza premi la rapida a Torino e ti fermi a Novara.

Ricordate le immagini dell'incidente di Eschede (germania)?

Oltre cento furono i morti a causa della rottura di un cerchione : il treno si disintegro' completamente, e non andave neppure a 300 all'ora.

Sono appassionato di treni oltre che di aerei (cosa rara), ma riconosco il limite dei binari, delle ruote in ferro e cosi' via.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9622
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 5 aprile 2007, 9:54

Esteri 05 apr 09:42 Francia: treno sbatte contro banchina in stazione, 20 feriti

PARIGI - Un treno di periferia ha sbattuto violentemente contro i tamponi di fine corsa alla Gare de l'Est di Parigi: una ventina di persone sono rimaste ferite. I vigili del fuoco hanno avviato le procedure di emergenza. (Agr)

http://www.corriere.it

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 5 aprile 2007, 9:57

keyboardlive ha scritto:Andare sopra i 300 all'ora su rotaia comporta dei costi di velocita' commerciale che crescono vertiginosamente.
Da 300 a 350 ad esempio, i costi di armamento possono addirittura raddoppiare o quasi.
[cut]

Un ragionamento che non fa una grinza... ottima analisi!!

Ciaooooo.
McGyver

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Messaggio da marcopolo » 5 aprile 2007, 10:46

Guardate che paradossalmente sono più pericolose le linee normali di quelle ad AV.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Messaggio da Hartmann » 5 aprile 2007, 10:48

Se non altro per le "colture batteriche" che ospitano :)

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Messaggio da marcopolo » 5 aprile 2007, 10:52

Questo potrebe senz'altro essere uno dei motivi...
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 5 aprile 2007, 11:17

io penso che il treno sia da preferirsi all'aereo su tratte di lunghezza medio breve. Penso a tratte tipo il triangolo Roma Milano Venezia(Padova). E' vero che l'aereo è più veloce, ma se aggiungiamo il tempo speso nel terminal, ritardi vari dei voli e il costo del biglietto, forse il vantaggio propende a favore del treno, anche senza raggiungere i 500 kilometri orari. Inoltre penso (ma non lo so per certo) che un treno con mille passeggeri sia più efficiente, da un punto di vista energetico, di 6 o 7 aerei, sopratutto su tratte brevi dove la crociera è molto limitata. Certo che il mio ragionamento sarebbe valido se la linea ferroviaria fosse in grado di garantire prestazioni e confort quantomeno migliori di quelli attuali.

ciao.

Avatar utente
Sky80
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 4 aprile 2007, 17:21

Messaggio da Sky80 » 5 aprile 2007, 12:15

Pensa a quando sotto le feste devi correre a prendere il posto, perchè anche se hai prenotato ti tocca sicuramente discutere con qualcuno per il posto....e anche se prendi l'Eurostar trovi gente in piedi....
Maxx ha scritto:Con l'alta velocità si andrà dal centro di Roma al centro di Milano in 3 ore e mezza. Chi mi trova un motivo per andare in aereo vince un premio.

Avatar utente
MiticoJumbo
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1166
Iscritto il: 6 giugno 2006, 13:36
Località: ROMA

Messaggio da MiticoJumbo » 5 aprile 2007, 14:00

Sara2007 ha scritto: x Mitico Jumbo: concordo, sono pendolare anch'io! però non è ora che ci dotiamo di TUTTA una rete ferroviaria di livello europeo? viaggiando per l'Europa ho visto che si paga qualche eurino di più, ma i treni sono decorosi tutti, dal locale all'internazionale
assolutamente si,ma temo che in italia una nuova rete ferroviaria non comporterebbe solo "qualche" euro in più.la mia perplessità nasce dal fatto che si vuole costruire la casa iniziando dal tetto.le altre nazioni quelle a cui ti riferisci (credo francia e germania) prima hanno potenziato la rete interna poi hanno iniziato a studiare :study: e realizzare progetti x le connessioni internazionali.ti riporto un dato che è indicativo del livello in cui ci troviamo il collegamento ferroviario con una importante località (anche dal punto di vista storico)vicino roma qual'è anzio, è assicurato da treni che camminano su binario unico per buoni 20km! :sad5:e su questa direttrice ci sono moltissimi centri abitati e un mare di industrie. e per finire mi risulta che trenitalia abbia già aumentato di qualche euro i biglietti eurostar ma di decoro per i regionali nisba.
:)
Paolo
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese
.
Art.3 Costituzione Repubblica Italiana

keyboardlive
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 148
Iscritto il: 26 ottobre 2006, 8:47
Località: Torino

Messaggio da keyboardlive » 5 aprile 2007, 14:05

mcgyver79 ha scritto:
keyboardlive ha scritto:Andare sopra i 300 all'ora su rotaia comporta dei costi di velocita' commerciale che crescono vertiginosamente.
Da 300 a 350 ad esempio, i costi di armamento possono addirittura raddoppiare o quasi.
[cut]

Un ragionamento che non fa una grinza... ottima analisi!!

Ciaooooo.
Grazie per il sostegno mcgyver79
Ho ritenuto doveroso intervenire, perche' quando ero totalmente neofita sugli aerei, vedevo le cose molto diverse dalla realta', perche' la realta' stessa veniva distorta molto dai giornali e dai media.

I treni li conosco da sempre, ma immagino che l'impatto mediatico di certe notizie, porti, verso chi conosce meno le ferrovie, allo stesso effetto "distorsione" della realta' che subisce chi non conosce bene gli aerei.

Distorsione eccessivamente positiva (i treni superano gli aerei) o eccessivamente negativa (gli aerei precipitano eccetera), si tratta sempre di distorsione, bugia o cose simili.

Amo internet perche' ci sono luoghi dove la passione delle persone, riesce a riportare le cose nella dimensione giusta.

Grazie a questo sito (e a voi), ho imparato quante cose ci sono dietro il volo di un aereo, e soprattutto il fatto che un aereo non vola mai per puro caso, neppure quando la peggior turbolenza cerca di scatenare in noi infondate paure.

L'aereo e' progettato per volare+margine di sicurezza, dove volare vuol dire andare avanti, a destra a sinistra, su o giu (nessun vincolo col terreno) e margine o coefficiente di sicurezza nel caso dell'aereo e' un numero molto piu' grande che in altri settori.

Il treno e' progettato per andare avanti e indietro poggiato col suo peso a due binari (peraltro progettati per 300/350 km h, e quando si porta un treno a 580 km/h il coefficiente di sicurezza si riduce a un numero molto ma molto piccolo.

La stessa velocita' comporta effetti aerodinamici molto difficili da controlla re per un mezzo che deve stare poggiato al suolo, e che a quelle velocita' , con un minimo sobbalzo o imprevisto rischia di volare fuori da ogni possiblie controllo.

non e' un caso che per velocita' superiori ai 350 all'ora si prevedono treni a monorotaia ben ancorati al suolo e alla rotaia (il TGV e' solo poggiato per gravita' sui binari)

Ma per i tanti appassionati di aerei di questo sito (me compreso) la domanda da porsi e' la seguente : che senso ha portare gli aerei a 40 mila piedi di quota per cercare l'aria rarefatta, e poter correre con minore attrito (e consimi) se poi i treni sfrecciano a 600 all'ora con attriti inimmaginabili sia con l'aria che con il binario?...

O gli aerei sono una grande bufala ( e voi piu' di me potrete smentirmi questa cosa), o i treni a 600 all'ora (immaginate le resistenze aerodinamiche) sono la vera bufala che serve soltanto ad incantare la gente e a farsi immagine su qualcosa che non sara' mai realizzabile (salvo far correre i treni sotto vuoto spinto).

key

Avatar utente
MiticoJumbo
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1166
Iscritto il: 6 giugno 2006, 13:36
Località: ROMA

Messaggio da MiticoJumbo » 5 aprile 2007, 14:44

keyboardlive ha scritto: O gli aerei sono una grande bufala ( e voi piu' di me potrete smentirmi questa cosa), o i treni a 600 all'ora (immaginate le resistenze aerodinamiche) sono la vera bufala che serve soltanto ad incantare la gente e a farsi immagine su qualcosa che non sara' mai realizzabile (salvo far correre i treni sotto vuoto spinto).
key
gli aerei non sono una grande bufala così come i treni :sad3:.mettiamola così si muovono diversamente nel fluido aria.altrimenti pure un'automobile è una grande bufala vicino ad un somaro.la questione basilare è che aerei e treni sono imparagonabili,appartengono alla grande famiglia dei trasporti è vero,ma il treno nasce per trasportare e basta l'aereo nasce anche per soddisfare un arcaico desiderio umano quello di vedere il mondo dall'alto. :toothy7:
paolo
Paolo
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese
.
Art.3 Costituzione Repubblica Italiana

Avatar utente
Fly Away
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 120
Iscritto il: 30 novembre 2006, 18:49
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Fly Away » 5 aprile 2007, 15:05

Aerei e treni sono due mezzi indispesabili e complementari. L'aereo è utile per le lunghe tratte, o per soddisfare un desiderio di velocità. Il treno è utile per i brevi tragitti, è fondalmentalmente più economico e pulito di un aereo. Pensare che una nazione si possa reggere solo sull'aviazione e non sul sistema ferroviario è gravemente scorretto. A me piacciono più gli aerei che i treni, ma la mia preferenza non mi impedisce di vedere i vantaggi del treno rispetto all'aereo. Investire dulla velocità dei treni significa investire sul futuro. Andare da Milano a Firenze in aereo è inquinante e soprattutto inutile se esistesse (ed esisterà a fine 2008) una rete TAV che mi permetta di effettuare il tragitto in poco più di un' ora.
Per quanto riguarda l'attrito con il terreno, vorrei ricordare l'esistenza del Maglev, treno a levitazione magnetica, il vero futuro a mio parere del trasporto su ferro.

Avatar utente
Sara2007
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 51
Iscritto il: 15 febbraio 2007, 0:36
Località: Pisa

Messaggio da Sara2007 » 5 aprile 2007, 15:58

MiticoJumbo ha scritto: e per finire mi risulta che trenitalia abbia già aumentato di qualche euro i biglietti eurostar ma di decoro per i regionali nisba.
:)
siamo d'accordo, solo su quest'ultimo punto preciso: l'aumento di biglietti non va a migliorare i treni, bensì a gettare un po' di terra nel gran buco del bilancio Trenitalia...
comunque sì: i mezzi di trasporto devono essere complementari, e così come è stupido farsi 20 ore di treno per andare in un posto dove si arriva con un comodo aereo è altrettanto idiota farsi Milano-Firenze in aereo...ma lo stesso vale (e qui vado oltre, lo so) per l'automobile: siamo sicuri che, soprattutto in città, sia sempre necessaria e non si possano usare l'autobus o, laddove possibile, la bicicletta o le gambe? è sempre necessario arrivare PRIMA, anche di poco?
:flower: :flower: :flower:

keyboardlive
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 148
Iscritto il: 26 ottobre 2006, 8:47
Località: Torino

Messaggio da keyboardlive » 5 aprile 2007, 16:05

MiticoJumbo ha scritto:
keyboardlive ha scritto: O gli aerei sono una grande bufala ( e voi piu' di me potrete smentirmi questa cosa), o i treni a 600 all'ora (immaginate le resistenze aerodinamiche) sono la vera bufala che serve soltanto ad incantare la gente e a farsi immagine su qualcosa che non sara' mai realizzabile (salvo far correre i treni sotto vuoto spinto).
key
gli aerei non sono una grande bufala così come i treni :sad3:.mettiamola così si muovono diversamente nel fluido aria.altrimenti pure un'automobile è una grande bufala vicino ad un somaro.la questione basilare è che aerei e treni sono imparagonabili,appartengono alla grande famiglia dei trasporti è vero,ma il treno nasce per trasportare e basta l'aereo nasce anche per soddisfare un arcaico desiderio umano quello di vedere il mondo dall'alto. :toothy7:
paolo
Non volevo certamente dire che gli aerei sono una bufala, infatti ho chiuesto a voi di smentirmi.

ho accentuato il contrasto tra i due mezzi, spinti quasi alla stessa velocita', per sottolineare come per l'aereo tale velocita' e' la norma, mentre per il treno e' un modo di ingigantire le cose.

Se facessero un aereo che vola a quote satellitari e a velocita' aerospaziali per uso commerciale, converremmo tutti insieme che si tratta piu' di un operazione di immagine che di qualcosa realisticamente utilizzabile da tutti e tutti i giorni.

Ecco, per me il TGV a 600 km/h e' come un singolo volo con lo shuttle, per dimostrare che lo si puo' usare per poratre i passeggeri da Parigi a Washington in 1 ora e 45 minuti... : e poi?

Immagino che chi conosce il risvolto commerciale dell'aviazione civile, storcerebbe un po' il naso, come faccio io (appassionato di treni) nel vedere un TGV spinto oltre il doppio dei limiti economici del servizio.

Anche le auto possono andare a 400 all'ora, ma immaginando strade che consentano tali velocita', quanto costa viaggiare in una formula 1 in termini di consumi e costi del mezzo?.

Se una ferrari costa dieci volte di piu' di un auto normale, immaginiamo quanto costa un treno "ferrarizzato"..., immaginiamo pero' di dover "ferrarizzare" (in termini di costi) anche le ferrovie, e quanto costerebbe il relativo biglietto

Dimostrare che il TGV va a 600 km all'ora, equivale a dimostrare che una vettura di formula 1 va a 400 all'ora, o che si puo' andare da Parigi a Washinghton con lo shuttle : si puo' fare, ma a dei costi e dei livelli di sicurezza che sonciglierebbero chiunque dall'investire un solo centesimo nell'impresa.

1-11
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 207
Iscritto il: 21 gennaio 2007, 18:13

Messaggio da 1-11 » 5 aprile 2007, 21:52

come non quotare keyboardlive.

Io dico pero' un cosa, non so quanto inquinino gli aerei e quanto i treni ma credo che sia facilmente paragonabile.La differenza e' che per far viaggiare un ETR500 usi corrente magari prodotta a 2000km di distanza quindi l'inquinamento lo lasci la'.

Fare un Mi RM in Eurostar e' decisamente piu' palloso che in aereo. I treno vai in stazione, che spesso sono lerce e mal frequentate. Sali ti siedi e fine della storia attendi 4 ore l'arrivo. In aereo, per quanto il tempo sia simile, vai in aereoporto e fai check in. Un giro negli shop e guardi due cose. Bevi un caffè.Vai a fare i controlli, dai un occhio dalle vetrate sugli aerei, ti imbarchi segui il movimento aeroportuale. Poi i tuoi 50 minuti dall'alto fino all' atterraggio. Insomma il tempo e' simile ma avendo possibilita' di variare comportamenti ti fa passare molto piu' velocemente il tempo.Io ho provato tutti e due e francamente l'idea di andare in Eurostar a Roma da MI mi fa passare la voglia.

Avatar utente
MiticoJumbo
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1166
Iscritto il: 6 giugno 2006, 13:36
Località: ROMA

Messaggio da MiticoJumbo » 5 aprile 2007, 22:37

Sara2007 ha scritto: siamo sicuri che, soprattutto in città, sia sempre necessaria e non si possano usare l'autobus o, laddove possibile, la bicicletta o le gambe? è sempre necessario arrivare PRIMA, anche di poco?
:flower: :flower: :flower:
assolutamente d'accordo :hello1:.io vivo a roma e ti assicuro che vorrei usare autobus e metropolitana, risparmierei un sacco di soldi e invece ... ma vabbè lasciamo perdere altrimenti :letitallout:
Paolo
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese
.
Art.3 Costituzione Repubblica Italiana

HotSun81
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 7 agosto 2005, 18:31

Messaggio da HotSun81 » 10 aprile 2007, 12:59

comunque vorrei ricordare che i TGV francesi, da oltre 30 anni di servizio e a una media di 320Km/h, non hanno mai subito incidenti mortali... cosa che di certo non si può direi per gli aerei. Quindi si può stare più che sicuri. Portare le cose al limite secondo può portare un miglioramento in termini di sicurezza nei mezzi e nelle strutture esistenti.

Gli aerei poi come accessibilità verso le persone disabili sono ancora pessimi, mentre nei treni più recenti (anche se non i tutti) ti viene garantito un posto dove puoi star seduto nella tua sedia a rotelle senza la necessità di trasferirti nei sedili ordinari, e hai pure il bagno a misura umana... be', sicuramente ogni mezzo ha i suoi vantaggi come i suoi svantaggi :)

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 10 aprile 2007, 13:02

HotSun81 ha scritto: Gli aerei poi come accessibilità verso le persone disabili sono ancora pessimi, mentre nei treni più recenti (anche se non i tutti) ti viene garantito un posto dove puoi star seduto nella tua sedia a rotelle senza la necessità di trasferirti nei sedili ordinari, e hai pure il bagno a misura umana... be', sicuramente ogni mezzo ha i suoi vantaggi come i suoi svantaggi :)
A me questo non risulta affatto, almeno in AZ. Ci sono procedure specifiche per i portatori di handicap e mi sembra che funzionino benone.

Luca
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

HotSun81
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 7 agosto 2005, 18:31

Messaggio da HotSun81 » 10 aprile 2007, 16:09

Non intendevo questo, sul fatto assistenza mi sono trovato molto bene. Solo che in aereo devi star seduto nei sedili standard, e non sempre è una soluzione comoda come stare nella propria "sedia ruotante".

Rispondi