help!!!! pauraaaa

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
blau
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:00

help!!!! pauraaaa

Messaggio da blau » 21 settembre 2007, 18:51



Salve, sono giorni che leggo e rileggo il vostro forum sperando che qualche parola o consiglio illumini la mia mente!!! Premetto ho sempre preso l'aereo fin da piccola anche viaggi intercontinentali senza alcun problema. Ma... da qualche anno a questa parte soffro di attacchi di panico e l'aereo per me è diventato un incubo. Pensavo di aver risolto questo problema da circa un anno ma quel maledetto volo fatto quest'estate mi ha fatto rivivere quelle orribili senzazioni. L'aereo strapieno, l'aria condizionata non funzionava e le A/v facevano finta di niente...un signore si è messo a urlare e io all'improvviso sento una voglia di scappare...ma mi ha trattenuto il mio fidanzato (io continuavo a dirgli ferma l'aereoooo). Be' da allora ho il terrore di volare ma non perchè ho paura che caschi l'aereo, ma la sensazione di chiusura di non poter uscire...è come se iniziasse un incubo nel momento in cui chiudono lo sportellone (premetto ho lavorato in alitalia come hostess di terra e lavoro in una azienda aeronautica quindi gli aerei fanno parte della mia vita)...aiuto prossimo volo a fine ottobre!!! :?

Avatar utente
beluga
FL 150
FL 150
Messaggi: 1611
Iscritto il: 29 aprile 2006, 18:37
Località: LIQB

Re: help!!!! pauraaaa

Messaggio da beluga » 22 settembre 2007, 11:52

Ciao Blau,
benvenuta, innanzitutto....
Sei finita in buone mani :) 8) ...qui troverai un sacco di amiche ed amici in grado di rassicurarti e consigliarti!

Buona permanenza nel forum e buon volo per tutte le prossime volte che salirai su un aereo!
Fabrizio

Warnehmung / Constatazione
Als ich wiederkeherte / War mein Haar noch nicht grau / Da war ich froh. Die Muhen der Gebirge liegen hinter uns / Vor uns liegen die Muhen der Ebenen
Quando ritornai / i miei capelli non erano ancora grigi / ed ero contento. Le fatiche delle montagne sono alle nostre spalle / davanti a noi le fatiche delle pianure
Bertolt Brecht


Saltate pure e con coraggio di testa nel presente che non ritorna per ritrovarvi in un attimo nel cuore stesso dell'eternità...
Bohumil Hrabal (Brno 1914, Praha 1997)


Immagine

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 22 settembre 2007, 11:58

Ciao Blau, benvenuta!

Puoi raccontarci con qualche dettaglio in più cosa è successo nel volo di questa estate?
E, più, in generale, vivi con difficoltà le situazioni "un po' chiuse"?

Luca
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
Nik
Banned user
Banned user
Messaggi: 2661
Iscritto il: 15 agosto 2007, 21:28
Località: Vedano Beach near to LILN
Contatta:

Messaggio da Nik » 22 settembre 2007, 12:16

Ciao l'unica cosa da fare è cercare di stare calmi.L'importante è pensare alle cose positive di quel viaggio.Non è facile ma.....impossible is nothing.
Visita medica prima classe superata.
PPL (A) all'inizio.
Speriamo in un buon futuro!!!!!!!

asia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 14
Iscritto il: 21 luglio 2007, 11:58

Messaggio da asia » 22 settembre 2007, 17:40

Ciao Blau! Benvenuta e, tranquilla, non sei l'unica ad avere paura di volare!!
Devo dire che anche le mie paure sono legate al fatto di essere chiusa in un "tubo", da cui non si può uscire per tot tempo. Su altri mezzi di trasporto più spaziosi non mi succede. Eppure anche quest'estate mi sono fatta forza e ho preso l'aereo ed è andata bene!! Niente crisi di cluastrofobia, niente di niente.
A me rilassa il pensare che l'aereo è grande e forte, pilotato da gente in gamba e se ne frega se IO ho paura, mi porterà comunque a destinazione. E' un pensiero che mi aiuta.
Almeno non soffro della sindrome del passeggero!

Avatar utente
rex91
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 740
Iscritto il: 19 settembre 2007, 0:20
Località: Palermo-Sicilia

Messaggio da rex91 » 22 settembre 2007, 18:17

Ciao Blau, benvenuta nel forum!
Confesso che anche io sono colto da un certo nervosismo subito dopo essermi seduto, aver spento il cell e allacciato le cinture di sicurezza, ma posso dire di non aver mai avuto paura durante il volo. Per quanto riguarda la paura della cabina chiusa, forse ti aiuta pensare che la medesima ti porterà nel minor tempo possibile alla tua destinazione, e una volta che ne uscirai sarai arrivata :)
D'altronde, se i portelloni dovranno aprirsi nel momento del bisogno, stai ben certa che lo faranno ;)
Se poi, durante il volo, un passeggero sente un irrefrenabile bisogno di aprire il portellone... beh, forse in quel caso ci sarà da avere paura ^^
"...la comitiva, guidata da Fantozzi che era il capogruppo (e anche il più insidiato dal vino) prese posto in un terrificante trimotore Savoia Marcheti in tela cerata. Unico inconveniente: Fantozzi aveva perso i biglietti dell'intero gruppo. Ma il pilota era così preoccupato per il decollo (risultò poi che l'aereo era fermo da una trentina d'anni) che non vi diede gran peso e li accettò sulla fiducia..."

GP130
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 14
Iscritto il: 21 settembre 2007, 2:26

Re: help!!!! pauraaaa

Messaggio da GP130 » 23 settembre 2007, 2:44

blau ha scritto:
Salve, sono giorni che leggo e rileggo il vostro forum sperando che qualche parola o consiglio illumini la mia mente!!! Premetto ho sempre preso l'aereo fin da piccola anche viaggi intercontinentali senza alcun problema. Ma... da qualche anno a questa parte soffro di attacchi di panico e l'aereo per me è diventato un incubo. Pensavo di aver risolto questo problema da circa un anno ma quel maledetto volo fatto quest'estate mi ha fatto rivivere quelle orribili senzazioni. L'aereo strapieno, l'aria condizionata non funzionava e le A/v facevano finta di niente...un signore si è messo a urlare e io all'improvviso sento una voglia di scappare...ma mi ha trattenuto il mio fidanzato (io continuavo a dirgli ferma l'aereoooo). Be' da allora ho il terrore di volare ma non perchè ho paura che caschi l'aereo, ma la sensazione di chiusura di non poter uscire...è come se iniziasse un incubo nel momento in cui chiudono lo sportellone (premetto ho lavorato in alitalia come hostess di terra e lavoro in una azienda aeronautica quindi gli aerei fanno parte della mia vita)...aiuto prossimo volo a fine ottobre!!! :?
Esattamente quello che "proverei" anche io..

hirundo

Messaggio da hirundo » 23 settembre 2007, 20:02

Ciao Blau, benvenuta anche da parte mia. :D Se hai avuto un'esperienza così negativa con l'ultimo volo (caldo, affollamento, gente che alza la voce) mi sembra comprensibile che tornare in aereo ti metta un po' d'ansia; probabilmente ti sentiresti allo stesso modo se avessi vissuto questa situazione in treno, in metrò o su un pullman...
Prima di quest'ultimo volo però ce ne sono stati altri, anche lunghi, che non ti hanno comportato problemi. Potrebbe benissimo andare così anche il prossimo, non credi?

blau
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:00

Messaggio da blau » 24 settembre 2007, 10:50

Grazie mille per l'accoglienza!! Allora c'è da dire che tra dicembre e maggio tutti i fine settimana ho preso il volo andata e ritorno roma-barcellona per andare a trovare il mio fidanzato, che ora si trova in Italia. Comunque quello che trovo ridicolo in me è che avendo sempre preso l'aereo soprautto ultimamente all'improvviso sia entrata in questa specie di blocco. Questa estate ho preso vari voli e uno di questi è quello che mi ha traumatizzato. Stavo tranquillamente leggendo il giornale, si, faceva caldo ma le a/v dicevano che appena l'aereo avesse decollato sarebbe emtrata in funzione l'aria condizionata. Io mi trovavo in uno degli ultimi posti e non era mai stato un problema per me. All'improvviso un signore dietro di me aveva cominciato ad agiatarsi perchè il caldo aumentava e l'aereo non decollava, io ho inziato ad innevorsirmi e... come un fulmine a ciel sereno mi è mancata l'aria, ho inziato a sudare freddo, il cuore era impazzito mi sembrava di morire...e volevo a tutti i costi scendere dall'aereo poi il mio fidanzato mi ha trattenuta e poi è passata. Ma i due voli successivi che ho dovuto prendere li ho vissuti come un incubo e l'attesa di prendere un volo ad ottobre mi fa diventare matta.
Cerco di visualizzare il fatto di stare su un aereo ma adesso qualsiasi cosa dell'aereo mi fa stare male. L'altro giorno vedevo un film ambientato su un aereo e ho cercato di immedesimarmi ma il cuore è impazzito mi sudavano le mani...e voglio dire era solo un film!! E quando dovrò riprendere l'aereo?? Ho pensato di farmi prescrivere qualche sedativo per il volo...ma possibile che non riesca a superare questa cosa da sola???

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 24 settembre 2007, 19:50

Stavi tranquillamente leggendo il giornale.....

Ferma lì.


Stavi un un ambiente nel quale stavi TRANQUILLAMENTE facendo una cosa piacevole. Poi, probabilmente, il disagio altrui ti ha contagiato, ti sei fatta prendere dall'agitazione ed hai avuto una crisi di ansia.
Succede. Praticamente a tutti, almeno una volta nella vita.
Se ti fosse successo mentre mangiavi gli spaghetti alla carbonara, probabilmente ora staresti nel forum "gastronomia e disturbi d'ansia" a parlare di questi strano rapporto ansia-carbonara.

L'aereo non c'entra...lo capisci?

Hai soltanto generalizzato. Dato che sei stata male sull'aereo, hai pensato che fosse quello il motivo per cui sei stata male. Ma non c'è nessun nesso causale. C'è solo una fortuita coincidenza. Sei d'accordo?

Poi, se ti va, potremmo parlare del tuo carattere, di quello che ti spaventa, delle cose che ti danno fastidio e ti provocano ansia (aereo escludendo) :roll:

Luca
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Ospite

Messaggio da Ospite » 24 settembre 2007, 20:58

blau ha scritto:Grazie mille per l'accoglienza!! Allora c'è da dire che tra dicembre e maggio tutti i fine settimana ho preso il volo andata e ritorno roma-barcellona per andare a trovare il mio fidanzato, che ora si trova in Italia. Comunque quello che trovo ridicolo in me è che avendo sempre preso l'aereo soprautto ultimamente all'improvviso sia entrata in questa specie di blocco. Questa estate ho preso vari voli e uno di questi è quello che mi ha traumatizzato. Stavo tranquillamente leggendo il giornale, si, faceva caldo ma le a/v dicevano che appena l'aereo avesse decollato sarebbe emtrata in funzione l'aria condizionata. Io mi trovavo in uno degli ultimi posti e non era mai stato un problema per me. All'improvviso un signore dietro di me aveva cominciato ad agiatarsi perchè il caldo aumentava e l'aereo non decollava, io ho inziato ad innevorsirmi e... come un fulmine a ciel sereno mi è mancata l'aria, ho inziato a sudare freddo, il cuore era impazzito mi sembrava di morire...e volevo a tutti i costi scendere dall'aereo poi il mio fidanzato mi ha trattenuta e poi è passata. Ma i due voli successivi che ho dovuto prendere li ho vissuti come un incubo e l'attesa di prendere un volo ad ottobre mi fa diventare matta.
Cerco di visualizzare il fatto di stare su un aereo ma adesso qualsiasi cosa dell'aereo mi fa stare male. L'altro giorno vedevo un film ambientato su un aereo e ho cercato di immedesimarmi ma il cuore è impazzito mi sudavano le mani...e voglio dire era solo un film!! E quando dovrò riprendere l'aereo?? Ho pensato di farmi prescrivere qualche sedativo per il volo...ma possibile che non riesca a superare questa cosa da sola???
Uguale per me!!! Non sei sola, anch'io ho volato un sacco e poi bam fulmine a ciel sereno!!! Non sei sola non ti preoccupare e vedrai che riuscirai a trovare un rimedio!!!

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 24 settembre 2007, 21:56

asia ha scritto:se ne frega se IO ho paura, mi porterà comunque a destinazione.
Esatto.

Vola comunque bene anche se chi c'è a bordo teme che non sia così.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

elucchia
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 67
Iscritto il: 18 marzo 2007, 22:15

Messaggio da elucchia » 24 settembre 2007, 23:15

Ciao blau...
mi dispiace che qusto disagio ti sia capitato in aereo...perche` da ex fifona so che e` piu` difficile da superare rispetto al treno o autobus...
non so perche` ma sull'aereo si diventa piu` sensibili e piu` superstiziosi...
ora sto imparando che e` un mezzo di trasporto come gli altri, a volte quasi meglio degli altri...quindi cerca di concentrarti sul perche` sei stata cosi` vulnerabile e non sul perche` l'aereo ti fa paura se fino ad un momento prima non ne avevi...
in bocca al lupo
elucchia

blau
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:00

Messaggio da blau » 25 settembre 2007, 11:42

Luca grazie!! Sicuramente quel signore mi ha per cosi dire contagiato l'ansia durante quel volo, ma perchè ogni volta che si chiude il portellone dell'aereo mi sento in gabbia?? Non so penso delle cose estreme tipo, se mi sento male non posso scappare dall'aereo. Ma non è finita qui...4 anni fa appena finito di lavorare in alitalia sono andata a caboverde e durante il volo di ritorno ho fatto la pazza. aereo strapieno, un caldo pazzesco si chiudono i portelloni e all'imrpovviso mi prende l'ansia solo che quella volta ho praticamente saltato le persone che stavano accanto a me e mi sono buttata sul corridoio per cercare di respirare, l'aereo stava per decollare e si è dovuto fermare, poi l'aereo ha decollato con me sdraiata su tre sedili con le cinture messe tutte storte. vabbe' sono passati quattro anni e io poi ho ripreso l'aereo tranquillamente.
per il prossimo volo magari andrà tutto bene ma mi sembra che ogni giorni questa ansia nella mia testa si fa sempre più grande.

blau
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:00

Messaggio da blau » 27 settembre 2007, 19:24

Ragazzi una domanda...mi sono messa in testa che il volo destinazione barcellona ad ottobre lo devo prendere, quindi meglio lavorarci sopra (anche se con tutti i voli che ho preso ancora non capisco come possa essere possibile che abbia tutta questa paura.)
Ma il personale di bordo ha una preparazione medica??? Se dovesse succedere qualcosa tipo sentirsi male durante il volo cosda succede?? (magari non è il caso di roma -barcellona ma a capodanno vorrei andare a zanzibar e sono molte ore di volo). Mi fate sapere?? E pensare che 5 anni fa volevo fare la assistente di volo..sigh

Avatar utente
rex91
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 740
Iscritto il: 19 settembre 2007, 0:20
Località: Palermo-Sicilia

Messaggio da rex91 » 27 settembre 2007, 19:54

Domanda interessante. Da qualche parte ho letto che il personale di British Airways e la compagnia stessa è tra le meglio preparate dal punto di vista medico. Tutti i membri dell'equipaggio hanno una preparazione medica uperiore alla media. Ogni aereo è dotato di defibrillatore e materiale medico e di rianimazione avanzato che tutto l'equipaggio è in grado di usare. Non so con quale compagnia volerai, non penso sia BA, però sono certo che a bordo sia presente un kit di pronto soccorso e rianimazione, e che il personale sia qualificato ad adoperarlo. In alternativa, vi è la classica figura del "Buon Samaritano", hai presente quando nei film le hostess chiedono se tra i passaggeri c'è un medico? :)
Vai tranquilla, il personale di volo è pronto a tutto! Perfino ad un parto in volo!!!!
"...la comitiva, guidata da Fantozzi che era il capogruppo (e anche il più insidiato dal vino) prese posto in un terrificante trimotore Savoia Marcheti in tela cerata. Unico inconveniente: Fantozzi aveva perso i biglietti dell'intero gruppo. Ma il pilota era così preoccupato per il decollo (risultò poi che l'aereo era fermo da una trentina d'anni) che non vi diede gran peso e li accettò sulla fiducia..."

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 27 settembre 2007, 20:18

ma la sensazione di chiusura

ciao blau
per gli attacchi di panico il Doctor Luca risolverà il problema...
...anche io soffrivo attacchi di panico, anche se in scenari diversi dal tuo...ne sono uscito brillantemente, ma devi affidarti a professionisti come Luca..

per quanto riguarda la mia sfera di competenza ti dico:
non a caso le fusoliere vengono progettate con i finestrini, per creare situazione di agio per i pax.
Per gli ingegneri i cut-out dovuti ai finestrini sono un incubo: fanno aumentare il peso del velivolo, creano concetrazioni di stress particolari sulla struttura che devono essere sapientemente compensati da disegni particolari...tutto questo per migliorare il feeling di voi pax..

Guarda fuori dal tuo finestrino, guarda che spettacolo...
se hai la fortuna di sedere dietro all'ala puoi vedere come la sua struttura e le sue superfici mobili lavorano sapientemente e come ti portano con sicurezza e velocità a destinazione. In altre posizioni potrai ammirare la terra dall'alto come gli uccelli.

Ho un idea per il prossimo viaggio: prendi una macchina fotografica è prepara per il forum un report sul viaggio
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

blau
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:00

Messaggio da blau » 28 settembre 2007, 10:54

Hey Fas e come sei uscito dagli attacchi di panico?? Io ne soffro da diversi anni ero arrivata a non uscire da casa poi sono stata seguita da uno piscologo e ora va molto molto meglio ma ogni tanto mi ricapita ancora.
Per l'aereo...be' penso che lo spettacolo più bello sia assistere all'alba mentre sei in volo. Vedi che poi i lati positivi li trovo?? E poi pensa che lavoro in una azienda che costruisce aerei quindi....ejejeje. Grazie ragazzi mi state aiutando molto!

blau
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:00

Messaggio da blau » 18 ottobre 2007, 18:58


Ragazziii!!! domani si parte ebbene si...a pensarci ho già le mani che mi sudano...ma e il cuore si fa sentire...ma sono ben decisa a prendere quel volo. Sarà con me il mio fidanzato il che mi fa stare molto meglio. ejeje mi sono stampate le 4 regole...un po' di valeriana e fatemi in bocca al lupo. Vi farò sapere.

Avatar utente
paurissima
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 38
Iscritto il: 25 settembre 2007, 17:41
Località: Alassio

Messaggio da paurissima » 18 ottobre 2007, 19:02

Ciao! Da parte mia ti consiglierei anche di stamparti "Il volo del fifone" di Spaceodissey, ti fai anche due risate!
Vale

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9635
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 18 ottobre 2007, 19:04

Grandissimo il volo del fifone. Marcello, e io che chiedevo finestrini più grandi per far vedere meglio fuori... Voialtri mi maledireste!!!

Avatar utente
Foggy
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 121
Iscritto il: 4 ottobre 2007, 22:43
Località: Toscana

Messaggio da Foggy » 19 ottobre 2007, 20:17

blau,
se mi sento male non posso scappare dall'aereo.
Credo che sia il pensiero che mi disturba più di tutti anche a me.
Ma abbiamo proprio delle menti contorte (parlo per me ovviamente)....in 33 anni non mi sono mai sentito male da nessuna parte mi dovrebbe proprio capitare in quel momento che volo!
"meraviglioso come a volte ciò che sembra non è!"

blau
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:00

Messaggio da blau » 22 ottobre 2007, 11:03

Sono tornata!!!! Il volo è andato benone sia andata che ritorno, mi sono messa direttamente a dormire appena salita sull'aereo...e ho cercato di non fissarmi quando chiudono il portellone dell'aereo (di solito è quello che mi fa venire la claustrofobia).

hirundo

Messaggio da hirundo » 22 ottobre 2007, 19:22

blau ha scritto:ho cercato di non fissarmi quando chiudono il portellone dell'aereo (di solito è quello che mi fa venire la claustrofobia).
Bravissima! :D Hai già in mente la prossima destinazione?

Avatar utente
wing05
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1171
Iscritto il: 2 ottobre 2005, 18:50
Località: LIDT

Messaggio da wing05 » 24 ottobre 2007, 23:16


....per quanto riguarda la mia sfera di competenza ti dico:
non a caso le fusoliere vengono progettate con i finestrini, per creare situazione di agio per i pax.
Per gli ingegneri i cut-out dovuti ai finestrini sono un incubo: fanno aumentare il peso del velivolo, creano concetrazioni di stress particolari sulla struttura che devono essere sapientemente compensati da disegni particolari...tutto questo per migliorare il feeling di voi pax..
FAS e io che ero alla ricerca di un aereo con il balconcino oltre all'oblò ...per l' inflight spotting .... il plexigas mi rovina le foto :lol: temo che non lo toverò ... :roll:
I-SMTN. Mauro

Immagine
Cerca sempre di mantenere uguale il numero degli atterraggi che fai, rispetto ai decolli

Rispondi