Secondo volo...è già un intercontinentale

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da po-paolo » 30 gennaio 2008, 14:17

secondo me fai benissimo, perchè in usa non c'è copertura medica come se fossi in europa
e visti i costi dell'assistenza....

ce ne sono varie online, elvia e europeassistance quelle che mi vengono in mente
meglio quelle che pagano direttamente loro e non con rimborso dopo
io avevo controllato due cose importanti: massimale alto (metti che fai fuori anche 2000/3000 euro giorno di ospedale) e la copertura per il rientro in patria

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 30 gennaio 2008, 14:22

Fearless flyer ha scritto:
Non avrai lasciato fuori il tempo necessario per fare pipì? :shock: :lol:
Quando si dice...la programmazione :wink:
Bene Marco, andiamo avanti così.

Fearless Flyer

Ottima idea, e se poi sono seduto distante dal bagno perdo anche più tempo... :lol: :lol: :lol:

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 30 gennaio 2008, 14:23

po-paolo ha scritto:secondo me fai benissimo, perchè in usa non c'è copertura medica come se fossi in europa
e visti i costi dell'assistenza....

ce ne sono varie online, elvia e europeassistance quelle che mi vengono in mente
meglio quelle che pagano direttamente loro e non con rimborso dopo
io avevo controllato due cose importanti: massimale alto (metti che fai fuori anche 2000/3000 euro giorno di ospedale) e la copertura per il rientro in patria
Ho guardato Elvia e da quanto ho capito il massimale è illimitato per Usa e Canada

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 3 febbraio 2008, 9:48

Ragazzi manca pochissimo, giovedi parto!!!!
Anche se l'aereo lo prenderò e non credo proprio che rinuncerò sono agitatissimo e comincio ad avere un po' di paura, la cosa positiva è che se comincio a sfogarla ora magari non comincio a piangere appena salito!! La cosa negativa è che speravo mi fosse passata e invece ho paura di passare tutte quelle ore in preda al terrore e contando alla rovescia fino al momento che scenderò!
Però è normale no? Dopotutto è il mio secondo volo!

Avatar utente
vipo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 42
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 13:48
Località: Osimo (AN)

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da vipo » 3 febbraio 2008, 10:31

Come ti capisco!
A me mancano 12 giorni al mio primo volo intercontinentale e sono un mix di sensazioni: ansia, paura, ma anche gioia di partire per New York! Comunque fai come me, pensa solo alla meta finale e a quello che di bello potrai fare appena messi i piedi per terra ed il resto cerca di ignorarlo (anche se non è facile lo so!).
Ciao!

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da po-paolo » 4 febbraio 2008, 8:59

hai un po' di agitazione per il viaggio, è una cosa nuova
hai solo paura di avere paura per tutto il viaggio, ma per intanto mica sei in volo, quindi non puoi proprio saperlo

è ovvio che prima di fare un viaggio uno sia teso. chissà, magari sei semplicemente emozionato???

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 4 febbraio 2008, 9:15

Si si, sicuramente sono anche un po' emozionato perchè diciamo che tutto a partire dall'aereo è una cosa nuova...e poi quando arriverò ci sarà la mia ragazza ad aspettarmi che non vedo da un mese!

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Fearless flyer » 4 febbraio 2008, 13:01

Marco83 ha scritto:Ragazzi manca pochissimo, giovedi parto!!!!
Anche se l'aereo lo prenderò e non credo proprio che rinuncerò sono agitatissimo e comincio ad avere un po' di paura, la cosa positiva è che se comincio a sfogarla ora magari non comincio a piangere appena salito!! La cosa negativa è che speravo mi fosse passata e invece ho paura di passare tutte quelle ore in preda al terrore e contando alla rovescia fino al momento che scenderò!
Però è normale no? Dopotutto è il mio secondo volo!
Marco è normale, non autoflaggellarti.
Abbiamo detto tante volte che superare la paura di volare è un percorso che non necessariamente si esaurisce dopo il primo volo ed i tempi di reazione ai cambiamenti sono tipicamente individuali.
Concentrati sull'obiettivo e lascia da parte il rimpianto di non averla superata al primo volo.
Ci sono un sacco di miglioramenti rispetto a prima, focalizzati sui miglioramenti e parti da lì! :wink:

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da po-paolo » 4 febbraio 2008, 17:31

io ti vedo pronto 8) la teoria l'hai studiata tutta e io che ho fatto l'intercontinentale da poco ti ho detto tutto quello che mi veniva in mente, e che mi è servito
anche le prove pratiche degli ultimi volatori :oops: dimostrano che la cosa ha funzionato
vai a rileggere i "dopo volo" e vedi

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 4 febbraio 2008, 23:20

Beh mi sento abbastanza terrorizzato ma spero che la cosa si calmi quando salirò sull'aereo, dopotutto sono così anche con gli esami dell'università.
Speriamo in bene perchè ora mi sento proprio agitato, mi viene paura di tutto ma spero proprio e sono fiducioso che passerà quando salirò sull'aereo perchè comunque, come dite voi, la teoria l'ho studiata... :lol:

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 5 febbraio 2008, 16:43

Cosa mi dite di questi tre video?

E' possibile o secondo voi è una scuola che semplicemente fa casino?


E di questo? E' una di quelle forti?


Questa invece può essere considerata una turbolenza? Perchè a questi livelli l'ho provata quando sono andato a Barcellona.

hirundo

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da hirundo » 5 febbraio 2008, 17:26

Ci risiamo Marco... :wink: le hai già provate le turbolenze, vai tranquillo. Basati sulla tua esperienza più che sui video: sei perfettamente in grado di sopportarle, devi soltanto ricordarti di questo... se cerchi di immaginare in anticipo come sarà rischi di ingigantire le sensazioni.
Qualche scossetta come quella del terzo video è abbastanza frequente, sugli altri due invece ho qualche dubbio, credo che gli autori abbiamo un tantino calcato la mano; il tipo col bicchiere in mano per esempio, si scuote tanto sul sedile ma riesce a bere e il liquido non si rovescia... :roll: In ogni caso, turbolenze veramente forti sono piuttosto rare. La mia esperienza è limitata, ma in una trentina di voli non ne ho mai incontrate (neppure sull'Atlantico, ora posso dirlo :mrgreen:).

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 5 febbraio 2008, 17:29

hirundo ha scritto:Ci risiamo Marco... :wink: le hai già provate le turbolenze, vai tranquillo. Basati sulla tua esperienza più che sui video: sei perfettamente in grado di sopportarle, devi soltanto ricordarti di questo... se cerchi di immaginare in anticipo come sarà rischi di ingigantire le sensazioni.
Qualche scossetta come quella del terzo video è abbastanza frequente, sugli altri due invece ho qualche dubbio, credo che gli autori abbiamo un tantino calcato la mano; il tipo col bicchiere in mano per esempio, si scuote tanto sul sedile ma riesce a bere e il liquido non si rovescia... :roll: In ogni caso, turbolenze veramente forti sono piuttosto rare. La mia esperienza è limitata, ma in una trentina di voli non ne ho mai incontrate (neppure sull'Atlantico, ora posso dirlo :mrgreen:).
Grazie Antonella!!! Sei stata anche tu in USA?

Dici che quindi quelle del terzo video sono già turbolenze? Quindi roba del genere turbolenza l'ho provata andando a Barcellona? Perchè se i movimenti sono come quando sono andato a Barcellona allora posso sopportarli...il fatto è che non sono sicuro che quelle che ho provato siano state turbolenze o semplici scossettine di viaggio!

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Fearless flyer » 5 febbraio 2008, 18:38

Marco la turbolenza non è un'unica cosa.
La urbolenza è la manifestazione del movimento dell'aria e l'aria si può muovere a varie velocità ed in varie direzioni.
Quella che tu hai raccontato era una turbolenza. Naturalmente ne esistono di altre più severe ma ...PREPARARSI NON SERVE A NULLA, come hai avuto modo di apprendere nel tuo precedente volo. :wink:

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 5 febbraio 2008, 21:01

Si lo so ma ho paura di provare sensazioni che non riesco a sopportare. Nel senso che se è una sensazione stile strada dissestata allora si, ma ho paura di percepire la sensazione di vuoto, di cadere, di perdere quota! Ho proprio paura di sentire quella sensazione e paura che non potrò nemmeno dirmi tanto siamo quasi arrivati visto che quello potrò dirlo quantomeno in Canada!
Ho paura di aver osato un po' troppo come secondo volo, ma d'altronde la mia ragazza è la e voglio andare...ma me la sto facendo sotto!!!

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Fearless flyer » 5 febbraio 2008, 21:05

Marco83 ha scritto:Si lo so ma ho paura di provare sensazioni che non riesco a sopportare. Nel senso che se è una sensazione stile strada dissestata allora si, ma ho paura di percepire la sensazione di vuoto, di cadere, di perdere quota! Ho proprio paura di sentire quella sensazione e paura che non potrò nemmeno dirmi tanto siamo quasi arrivati visto che quello potrò dirlo quantomeno in Canada!
Ho paura di aver osato un po' troppo come secondo volo, ma d'altronde la mia ragazza è la e voglio andare...ma me la sto facendo sotto!!!
Non hai osato troppo Marco. Hai osato. Ed il rischio è assolutamente calcolato. Malissimissimo che vada, per qualche secondo, proverai sensazioni fastidiose.

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 5 febbraio 2008, 21:07

Ma lo spero, ma robe tipo quella sensazioni di quando si riallinea dopo la salita?
Io poi ho provato un po' di vuoto all'atterraggio passando tra le nuvole ma non mi ha dato fastidio, non era una cosa da montagne russe (tanto per ritornare alle vecchie abitudini :roll: ). Ma vuoti d'aria più pesanti possono creare sensazioni stile montagne russe o il massimo che posso provare come sensazione di cadere è quella che ho già provato?

So che rompo e che non sono sulla strada giusta ma stasera mi sento agitato!

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Fearless flyer » 5 febbraio 2008, 21:11

Marco83 ha scritto:Ma lo spero, ma robe tipo quella sensazioni di quando si riallinea dopo la salita?
Io poi ho provato un po' di vuoto all'atterraggio passando tra le nuvole ma non mi ha dato fastidio, non era una cosa da montagne russe (tanto per ritornare alle vecchie abitudini :roll: ). Ma vuoti d'aria più pesanti possono creare sensazioni stile montagne russe o il massimo che posso provare come sensazione di cadere è quella che ho già provato?

So che rompo e che non sono sulla strada giusta ma stasera mi sento agitato!
Si lo vedo.
Ma, una volta per tutte, le sensazioni da montagne russe non le proverai mai.
OK? :wink:

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 5 febbraio 2008, 21:13

Me la faccio bastare...ma dopo quest'ultima domanda:

Mai mai nemmeno con un vuoto d'aria?

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Fearless flyer » 5 febbraio 2008, 21:15

Marco83 ha scritto:Me la faccio bastare...ma dopo quest'ultima domanda:

Mai mai nemmeno con un vuoto d'aria?
No.

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da mcgyver79 » 5 febbraio 2008, 21:21

Marco83 ha scritto:Mai mai nemmeno con un vuoto d'aria?
I vuoti d'aria non esistono, quel termine è un refuso per indicare un fenomeno che con i vuoti non ha niente a ch vedere.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da IFACN » 5 febbraio 2008, 22:27

Marco83 ha scritto:Nel senso che se è una sensazione stile strada dissestata allora si, ma ho paura di percepire la sensazione di vuoto, di cadere, di perdere quota!
Per esperienza diretta ti garantisco che è solo una sensazione, nel senso che non si cade e non si perde quota. Sono solo impressioni date dal labirinto e non compensate dagli abituali riferimenti visivi.

A.

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 6 febbraio 2008, 0:10

Ho capito che non si cade ma la sensazione è tanto intensa?
Comunque dai voglio prendere per buona la risposta di Luca.

hirundo

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da hirundo » 6 febbraio 2008, 8:43

Marco83 ha scritto:Sei stata anche tu in USA?
Ops, ero andata via :). Non ancora; sono stata in SudAmerica a gennaio quindi la rotta non era quella del Nord Atlantico. Comunque in 11 ore ho incontrato soltanto scossettine come quelle che già conosci. Ne possono capitare di più o meno forti, ma sono sempre scosse, vibrazioni. Insomma le sensazioni variano di intensità ma non tanto nella sostanza, e man mano che ti diventano familiari tendi a farci meno caso.
Stamattina come va? :D

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 6 febbraio 2008, 10:03

Beh insomma sono agitato ma diciamo che un po' ho paura e un po' sono emozionato!!
Perchè la mia paura è quella che io possa non resistere più a starci su quando mancano ancora tante ore all'arrivo..ho paura di sentirmi un po' in trappola ecco! Nel senso che io anche in metrò delle volte mi capita di scendere e aspettare quello dopo se il metrò in cui ero su si è fermato più del solito in galleria, se vedo facce che non mi piacciono, ecc.

hirundo

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da hirundo » 6 febbraio 2008, 11:23

L'emozione ci sta tutta di fronte al primo volo intercontinentale e anche per i motivi del tuo viaggio :D. E anche i timori, dato che ti confronti con una cosa nuova. La situazione però sarà più tranquilla e piacevole che in metrò e soprattutto tu sei molto motivato a raggiungere l'altra sponda dell'Atlantico: dubito che ti verrà voglia di "scendere" a metà strada! :D
Sono un bel po' d'ore è vero; però se ci pensi in un giorno qualunque (a casa, a scuola, al lavoro) capita di dover passare tanto tempo a far cose monotone o antipatiche dalle quali si scapperebbe volentieri... beh si sopravvive. E' un esercizio che conosciamo tutti, cambia soltanto l'ambiente, l'aereo. Dove comunque puoi fare le stesse cose che faresti altrove per passare un pomeriggio noioso: leggere, ascoltare musica, giocare... Magari non è la più entusismante delle giornate, ma vale la pena di pazientare. L'importante secondo me è non stare con l'orologio in mano a vedere quanto manca, perchè così non passa più! Piuttosto, pensa a quanto rapidamente fai tutta quella strada e a quanto impiegheresti in nave! :D

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 11 febbraio 2008, 16:05

Hi guys!!

Saluti da Cleveland, OH.

Ho trovato il tempo di scrivere ora e perciò eccomi qui!!
Volo fantastico da MXP a EWR...nessuna turbolenza fino al Canada, solo lì si è acceso il segnale delle cinture e non si è più spento fino ad EWR. Lì qualche scossa si è sentita e poi ci eravamo anche abbassati di quota! Comunque gli AV erano sempre in piedi e sempre a rifilare robe da bere. Quindi le turbolenze non erano forti oppure loro stanno in piedi perchè sono abituati?
Mi sono anche alzato tre volte per arrivare fino al bagno ma niente...l'emozione era troppa e non mi riusciva di farla :lol: :lol: :lol: tanto che sono arrivato a EWR con una pressione nella vescica che mi poteva esplodere da un momento all'altro.
Il tempo è passato bene, anche perchè siamo arrivati in anticipo e poi ho visto un film (2 volte lo stesso perchè l'altro in italiano non mi piaceva), mangiato lasagne e tutto quello che mi hanno dato, bevuto, letto, ecc. E il tutto con sole 7 goccioline due ore prima di partire, che probabilmente mi avranno fatto solo un effetto placebo!
Atterraggio a EWR un po' sballonzolante ma ero talmente impegnato a trattenere i liquidi e a vedere grattaceli e statua della libertà dall'alto che in un attimo ero a terra.
Finger prints, baggage claim, recheck ed ero già ad aspettare il B737 per Cleveland.
L'aeroporto di EWR è fantastico e ci ho passato anche un'ora in più del previsto.
Ecco che arriva l'aereo in ritardo e in un attimo ci caricano e sono già in fase di decollo.
Le cinture qui le abbiamo tenute quasi sempre allacciate salvo 10 minuti e le AV comunque andavano avanti e indietro con le bibite.
Il tempo di bere un'acqua e un'ora e mezza dopo era già tra le braccia della mia ragazza a Cleveland.

Ragazzi l'America è qualcosa di spettacolare...me la immaginavo proprio così...la sognavo così e per ora non mi sono ancora svegliato.

Ora se mi aggrada anche il ritorno (giovedi purtroppo) magari ci torno da solo a maggio a riprendere la mia ragazza!!

hirundo

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da hirundo » 11 febbraio 2008, 16:32

Complimenti Marco!!! :blob4: :blob4: :blob4: E non soltanto perchè sei lì, ma...
Marco83 ha scritto:Atterraggio a EWR un po' sballonzolante ma ero talmente impegnato a trattenere i liquidi e a vedere grattaceli e statua della libertà dall'alto che in un attimo ero a terra.
perchè cominci a goderti il volo e il panorama, a progettare i prossimi viaggi! Goditi il soggiorno e soprattutto il tuo sogno realizzato! :D

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Fearless flyer » 11 febbraio 2008, 17:45

Bravissimo Marco!!!

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
Monique
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 305
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 6:13
Località: South Korea

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Monique » 11 febbraio 2008, 17:55

Bravo, complimenti e grazie per il report! :blob2:
Monique

Rihanna feat. Jay Z "Umbrella"

http://www.youtube.com/watch?v=qQHMcZVPnNE

kissene

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da kissene » 11 febbraio 2008, 17:56

Complimentissimi Marco!!!!! :bounce: :bounce: :bounce:

Avatar utente
vipo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 42
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 13:48
Località: Osimo (AN)

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da vipo » 11 febbraio 2008, 21:19

Grandissimo!
Adesso spero che il mio vada altrettanto bene...

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 15 febbraio 2008, 17:15

Yo guys!!!
Sono tornato oggi dagli USA, a mezzanotte ora italiana ero sempre a Newark ed ora eccomi qui a Milano.
4 voli nel giro di una settimana, di cui due intercontinentali...che a dire il vero sono stati anche meglio degli altri!
Il volo di stanotte è stato un po' movimentato, infatti il segnale delle cinture non si è quasi mai speto, salvo forse dieci minuti, e il personale italiano di Continental che un paio di volte ha avvisato che stavamo attraversando una turbolenza!!!
Una domanda: ma gli AV sono proprio spericolati? Non li ho mai visti seduti durante le turbolenze e questo devo dire che mi ava serenità anche quando sentivo le scossette...e poi oggi a 100 metri dal suolo a MXP una si è sparata una corsa ad allacciarsi le cinture che stava sempre buttando la spazzatura e non si era accorta che stavamo toccando terra!!
Comunque i momenti che vivo ancora con un po' di concitazione sono decollo ed atterraggio che sono quelli in cui l'aereo è un po' più ballerino...nel senso che secondo me sono più forti le sensazioni che si provano per arrivare all'altezza di crociera di quelle che si provano nelle turbolenze.
Un'altra domanda, per Luca: tu che sei l'esperto ma la paura delle turbolenze generalmente è più dovuta al fatto che si teme che queste possano danneggiare l'aereo oppure per le sensazioni fisiche che esse provocano? Nel senso che a me a parte un po' di sballottamento ma che durava qualche secondo per poi smettere e riprendere qualche minuto più tardi non mi hanno provocato particolari sensazioni fisiche (ho più la sensazione di cadere durante le manovre del decollo e dell'atterraggio). Perchè se la paura è legata al cadere allora a me basta capire che non si cade.

Che dite, ve lo dico con largo anticipo, mi aiutate ad aprire e chiudere un topic "terzo volo...è già un'intercontinentale da solo!!!"?

L'idea è di andare a maggio...

Marco

hirundo

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da hirundo » 15 febbraio 2008, 17:23

Ci hai preso gusto, pensi già al prossimo! :lol: :lol: :lol:
Bravo Marco, l'avresti detto qualche mese fa? :D

Marco83
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 187
Iscritto il: 26 febbraio 2007, 23:45

Re: Secondo volo...è già un intercontinentale

Messaggio da Marco83 » 15 febbraio 2008, 17:26

Qualche mese fa solo sentire il rumore di un aereo decollare mi faceva tremare!!
Ora invece son andato e tornato dagli USA!!

Rispondi