Paniko!!!!

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Paniko!!!!

Messaggio da Magi » 8 gennaio 2008, 18:20

Ciao, sono Marina e tornerò a volare dopo 18 anni!!!! :(
Ho già prenotato il volo cosa che mi è costata qualche batticuore ma fino ad ora avevo evitato anche solo il pensiero di volare. Viaggerò con marito e figli. E' un pò che leggo questo forum e spero proprio che mi possiate aiutare. Ho letto le 4 regole ma non trovo molto conforto ovvero, so che è un mezzo sicuro e non temo che lo prendano i miei familiari ma penso anche che per qualche assurdo motivo :twisted: con me a bordo.....
Mi spiego meglio: ho volato 3 volte in precedenza e pittosto giovane, durante il primo volo si è rotto un flap(si chiama così?), durante il secondo, ero in gita scolastica - atterraggio al buio con (così ho saputo in seguito) avaria al carrello, terzo volo con mio marito tutto OK e quindi ho sfatato la maledizione: ma fossi io?
Nonostante tutto questo mi sento enormemente limitata dal non poter viaggiare, ho un figlio che vive a Londra e lo voglio vedere, voglio vedere che succede e se succede..... sarò responsabile del fatto di avere portato tutta la famiglia con me! che delirio vero? help, help :roll:

Avatar utente
wing05
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1171
Iscritto il: 2 ottobre 2005, 18:50
Località: LIDT

Messaggio da wing05 » 8 gennaio 2008, 18:30

Marina permettimi un consiglio.....senza dubbio la prima parte della tuo post mi ha fatto sorridere, :shock: ( vederti con l'impermeabile e gli occhiali neri ) è decisamente comico
Porta i ragazzi in tutta tranquillità e vedrai che i ragazzi si divertiranno a Londra .... il vero peccato sarebbe non andarci. :thumbright:
Ultima modifica di wing05 il 9 gennaio 2008, 21:16, modificato 1 volta in totale.
I-SMTN. Mauro

Immagine
Cerca sempre di mantenere uguale il numero degli atterraggi che fai, rispetto ai decolli

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Re: Paniko!!!!

Messaggio da IFACN » 8 gennaio 2008, 18:32

Magi ha scritto:Ho letto le 4 regole ma non trovo molto conforto ovvero, so che è un mezzo sicuro e non temo che lo prendano i miei familiari ma penso anche che per qualche assurdo motivo :twisted: con me a bordo...
Insomma, alle 4 regole ci credi ma non ti fidi... :D
Magi ha scritto:durante il primo volo si è rotto un flap(si chiama così?)
Beh... non so chi ti abbia detto cio', ma mi sembra una cosa un po' esagerata. In ogni caso l'aereo e' atterrato, no?
Magi ha scritto: ero in gita scolastica - atterraggio al buio con (così ho saputo in seguito) avaria al carrello,
Al buio nel senso senza luci in cabina, vero?


Quindi hai dimostrato a tutti che un volo puo' incontrare avarie tecniche e portare a terra i suoi passeggeri in tutta sicurezza, no?

Non e' quello che continuiamo a dire, qui?
La sicurezza del volo e' proprio questo: la manutenzione permette di avere rarissimi casi di avaria; le avarie che si possono presentare durante il volo sono sempre gestibili (utilizzando un sistema di riserva, escludendo o spegnendo il componente) senza pregiudicare l'assetto di volo o la possibilita' di atterrare in sicurezza.

737-800 in volo con una avaria all'attuatore di un outboard slat: http://www.airliners.net/open.file/1005672/M/

Evidentemente se il fotografo ci ha consegnato la foto, il volo e' arrivato a destinazione, no? :wink:

A.

P.S.

A casa di mia suocera c'e' un po' di acqua benedetta a Lourdes e qualche santino di San Pio, possono servire?

Avatar utente
Semmy
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 111
Iscritto il: 23 settembre 2007, 13:02
Località: Biella

Messaggio da Semmy » 8 gennaio 2008, 18:37

Guarda Magi stai qui per un po' e convinceranno anche tu che ce la puoi fare! Perchè è così, basta volerlo!
Io mi ritenevo un caso senza speranza e con l'aiuto del forum sto per affrontare un viaggio fino negli Stati Uniti. Ho ancora paura ma lo farò! 8)
Benvenuta!!!
Simona

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Re: Paniko!!!!

Messaggio da Magi » 8 gennaio 2008, 18:39

IFACN ha scritto:
Magi ha scritto:durante il primo volo si è rotto un flap(si chiama così?)
Beh... non so chi ti abbia detto cio', ma mi sembra una cosa un po' esagerata. In ogni caso l'aereo e' atterrato, no?


il flap o quello che sia l'ho visto dal finestrino che penzolava dall'ala, posto sul quale ovviamente ero seduta

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Re: Paniko!!!!

Messaggio da Bacione » 8 gennaio 2008, 18:56

IFACN ha scritto:
Magi ha scritto:ero in gita scolastica - atterraggio al buio con (così ho saputo in seguito) avaria al carrello,
Al buio nel senso senza luci in cabina, vero?
Se è stato un atterraggio di notte, è normale che le luci in cabina fossero state abbassate/spente. E' una misura di sicurezza, che ha lo scopo di abituare gli occhi al buio dell'esterno affinché, qualora fosse necessario abbandonare rapidamente l'aereo dopo l'atterraggio, i passeggeri non siano "accecati" appena escono dall'aeromobile.

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 8 gennaio 2008, 19:34

Ciao Marina, benvenuta!

Come fai a sapere che si è rotto un flap?

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 8 gennaio 2008, 19:35

Semmy ha scritto:Guarda Magi stai qui per un po' e convinceranno anche tu che ce la puoi fare! Perchè è così, basta volerlo!
Io mi ritenevo un caso senza speranza e con l'aiuto del forum sto per affrontare un viaggio fino negli Stati Uniti. Ho ancora paura ma lo farò! 8)
Benvenuta!!!
Queste si che sono soddisfazioni! :wink:

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 8 gennaio 2008, 19:51

Magi ha scritto: Mi spiego meglio: ho volato 3 volte in precedenza e pittosto giovane, durante il primo volo si è rotto un flap(si chiama così?), durante il secondo, ero in gita scolastica - atterraggio al buio con (così ho saputo in seguito) avaria al carrello...
Attenzione!!! quella che segue è una provocazione a scopo positivo.... spero :oops:: (aperta provocazione) posso avere le tue coordinate, così da evitare, attraverso contatti riservati nel mondo del trasporto aereo, di prendere il tuo stesso volo in futuro? (chiusa provocazione)

Magi, pensi veramente di portare sf***? Dai..... :D

Londra è bellissima, e vale il volo, anzi i voli - non penserai mica di tornare in treno, vero, o in autobus, come feci io nell'81? :?
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 8 gennaio 2008, 19:56

ciao grazie per le vostre risposte, ora andrò con ordine: si tratta di due voli diversi, durante il primo volo non ricordo bene chi disse ( avevo 17 anni sigh!!) che si era rotto un flap ma io vidi distintamente qualcosa che penzolava dall'ala dell'aereo e che fu riparato durante lo scalo ( a Lourdes eh!eh!eh! sigh!)|; durante il secondo volo, serale, ad un certo punto si spensero tutte le luci dell'aereo e rimasero accese soltanto delle spie luminose anche in cabina (mi sembra) poi girammmo per parecchioo tempo su FCO prima di atterrare. Comunque per me sarebbe consolante sapere non soltanto cosa pensate possa essere successoo ma anche che queste cose possono succedere e non soltanto a me altrimenti io non so proprio come farò a vincere questo terrore a parte l'aiuto di alcool, calmanti, esorcista e chi più ne ha più ne metta.
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 8 gennaio 2008, 19:59

Magi ha scritto: durante il secondo volo, serale, ad un certo punto si spensero tutte le luci dell'aereo e rimasero accese soltanto delle spie luminose anche in cabina (mi sembra) poi girammmo per parecchioo tempo su FCO prima di atterrare.
..sull'episodio di Lourdes (dai, confessa che viene da ridere anche a te... :D) non so darti alcuna spiegazione, ma dubito che un flap possa "penzolare" da un'ala.... Sul secondo, leggi il commento di Bacione. Assoluta routine
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 8 gennaio 2008, 20:08

Grazie Andrea, quindi durante l'atterraggio notturno è andato tutto Ok, mi sembra di capire e per la storia del flap Sf.... rientrante nella norma? ma scherzi a parte che cosa è un flap allora? e se piglio le famose turbo...lenze? e se mi metto a urlare?...... ciao
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 8 gennaio 2008, 20:09

per bacione, mi consoli ancora un po?
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 8 gennaio 2008, 20:17

Magi ha scritto:Grazie Andrea, quindi durante l'atterraggio notturno è andato tutto Ok, mi sembra di capire e per la storia del flap Sf.... rientrante nella norma? ma scherzi a parte che cosa è un flap allora? e se piglio le famose turbo...lenze? e se mi metto a urlare?...... ciao
Nell'ordine: sì, tutto nella norma, nessuna emergenza, normale routine di atterraggio notturno. Per il flap vedi - primo risultato utile di una query su Google - http://it.wikipedia.org/wiki/Ipersostentatore. Sulle turbolenze, beh, fai una ricerca sul forum e troverai tutto quello che ti interessa - e che ti farà stare più tranquilla. Per quel che riguarda l'urlare, augurati solo che non ti capiti la sf*** di avermi come vicino di posto.... :D
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 8 gennaio 2008, 20:29

grazie, comunque dalla foto che ho visto sul sito che mi hai consigliato effettivamente sembrava una parte mobile dell'ala quella che penzolava nel caso dell'atterraggio a Lourdes, comunque vi prego di darmi quante più informazioni possibile perchè io vorrei tanto vincere questo terrore e visitare non dico il mondo ma qualcosina visto che sono arrivata alla mia età autolimitandomi in modo assurdo. Lo sai che da giovane dovevo fare l'A/V e ci ho rinunciato per paura???? :smileyinthejar: ciao a tutti
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Messaggio da Bacione » 8 gennaio 2008, 20:59

Magi ha scritto:per bacione, mi consoli ancora un po?
Ciao Marina, benvenuta!

Tu dici una cosa importante: "io vorrei tanto vincere questo terrore".
Io credo che ci riuscirai, e che perciò potrai andare a trovare tuo figlio a Londra con tranquillità e tutte le volte che vorrai, oltre che andartene in giro per il mondo dove più ti piace.
Oddio... magari tuo figlio odierà questo forum e la sua mamma volante ritrovata ;) :lol: (e aggiungo in chiaro che scherzo, se non bastassero le faccine!); però noi siamo qui per aiutarti a venirne a capo.
Dove vai questa volta?

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 8 gennaio 2008, 21:16

ciao, grazie per avermi risposto, vado a Londra a trovare mio figlio per la prima volta dopo tre anni che è lì, ti prego di non dire "madre snaturata" ma è venuto sempre lui dato che io non avevo il coraggio di volare, ora però il coraggio non ce l'ho ancora ma la volontà, si e mi porto anche il resto della famiglia - brrrrrr - battesimo di fuoco anche per gli altri due figli al seguito.
ciao
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Messaggio da Bacione » 8 gennaio 2008, 22:03

Marina, stai attenta a non trasmettere ai tuoi figli la paura del volo.
Se tu ce l'hai ok, ne parliamo qui; ma non fare "regali" poco utili ai tuoi figli, ok? ;)

La volontà è un magnifico trampolino di lancio per andare ad acchiappare il coraggio! E mi permetto di aggiungere che nel tuo caso la volontà forse nasce anche dall'insopprimibile desiderio materno di vedere "dove sta il mio cucciolo"... mi pare un ottimo motore! :D

Ma oggi cosa ti spaventa, pensando al viaggio in aereo?

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Messaggio da IFACN » 8 gennaio 2008, 22:21

Magi ha scritto:Grazie Andrea, quindi durante l'atterraggio notturno è andato tutto Ok, mi sembra di capire e per la storia del flap Sf.... rientrante nella norma? ma scherzi a parte che cosa è un flap allora? e se piglio le famose turbo...lenze? e se mi metto a urlare?...... ciao
L'atterraggio a FCO con attesa in volo... mah, solo il comandate poteva dirlo.
Poteva anche essere la torre che ha chiesto di rimanere in attesa perchè dovevano ispezionare la pista perchè qualcuno prima aveva segnalato qualcosa...

Questione del flap: stesso discorso della foto di cui ho dato il link. Succede.
Altrimenti come mai a scuola di volo mi hanno fatto un c*** così per insegnarmi ad atterrare con e senza uso del motore, con e senza uso dei flap...? Perchè non divento pilota se non so gestire tutti le possibili anomalie.

Le turbo...lenze? Per pescare i turbopesci? :D

A.

La vera paura è essere in salita di decollo alla massima rampa con l'istruttore che ti chiude motore e ti grida "arrangiati!!".

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 8 gennaio 2008, 22:29

ho paura di precipitare, di non poter controllare la situazione, di non sapere se siamo al sicuro quando ci sono le turbolenze o quando sento dei rumori che non riconosco insomma temo l'incognita e la possibilità anche se remotissima di morte certa in caso di incidente, strano ma non mi è ancora mai venuto in mente che l'aereo possa spaccarsi o subire attentati come ho potuto leggere dai timori di altri che come me si sono rivolti a questo forum;
io ho sostanzialmente paura di cadere e di non controllare la situazione e non so come impostare il cervello per superare questo ostacolo anche se in alcuni momenti mi sento coraggiosissima e partirei immediatamente (forse perché so che manca ancora un mese e mi posso illudere di farcela!), sul fronte figli puoi stare tranquillo, quei due non hanno paura di niente, fanno i giri della morte a gardaland, ciao :oops:
Le turbo...lenze? Per pescare i turbopesci?
simpatico, grazie per la spiegazione sui famosi flap, certo però che atterrare a Lourdes non è stata una idea tanto rassicurante! :shock:
Ultima modifica di Magi il 8 gennaio 2008, 22:38, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Messaggio da air.surfer » 8 gennaio 2008, 22:34

Magi ha scritto:ciao grazie per le vostre risposte, ora andrò con ordine: si tratta di due voli diversi, durante il primo volo non ricordo bene chi disse ( avevo 17 anni sigh!!) che si era rotto un flap ma io vidi distintamente qualcosa che penzolava dall'ala dell'aereo e che fu riparato durante lo scalo ( a Lourdes eh!eh!eh! sigh!)|; durante il secondo volo, serale, ad un certo punto si spensero tutte le luci dell'aereo e rimasero accese soltanto delle spie luminose anche in cabina (mi sembra) poi girammmo per parecchioo tempo su FCO prima di atterrare. Comunque per me sarebbe consolante sapere non soltanto cosa pensate possa essere successoo ma anche che queste cose possono succedere e non soltanto a me altrimenti io non so proprio come farò a vincere questo terrore a parte l'aiuto di alcool, calmanti, esorcista e chi più ne ha più ne metta.
Guarda, dormi sonni tranquilli perchè se fosse stato veramente un flap, a parte che ve ne accorgevate di sicuro, ma come minimo rimanevate a lourdes almeno una settimana perchè il tecnico là ha al massimo due chiavi ed un avvitatore.
Per la storia della luce in cabina, idem come sopra, normale routine. Come leggerai sul forum, se ne avrai voglia, è una normale procedura per abituarsi al buio nel nel caso si dovesse abbandonare l'aereo a terra per qualche motivo.
Per l'attesa a FCO... ari idem... per intenso traffico spesso in attesa ci si fanno le bolle.. :-)

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Messaggio da IFACN » 8 gennaio 2008, 22:36

Magi ha scritto:ho paura di precipitare, di non poter controllare la situazione ...
Uhm...

siamo d'accordo che il problema non è l'aereo in sè ma l'idea di non controllo con cui è facile fare associazione?

Pensi che se ti spieghiamo tutti i dettagli tecnici (ammesso di essere in grado) di un jet di linea poi ti potrai sentire più tranquilla?

A.

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 8 gennaio 2008, 23:01

IFACN ha scritto: Le turbo...lenze? Per pescare i turbopesci? :D

OT! OT!... entra a buon diritto nella mia personalissima top ten di MD80, alla voce "motto di spirito".... :D
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 8 gennaio 2008, 23:11

air.surfer ha scritto: Guarda, dormi sonni tranquilli perchè se fosse stato veramente un flap, a parte che ve ne accorgevate di sicuro, ma come minimo rimanevate a lourdes almeno una settimana perchè il tecnico là ha al massimo due chiavi ed un avvitatore.
...a Lourdes i tecnici sono molto ben protetti (in alto)..... :)
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 9 gennaio 2008, 17:00

siamo d'accordo che il problema non è l'aereo in sè ma l'idea di non controllo con cui è facile fare associazione?

si, in effetti anche se sapessi tutti i dettagli tecnici avrei paura lo stesso perché molto probabilmente rivesto l'aereo di emozioni non pertinenti ma il problema é: come faccio a pensare in modo corretto e convincermi di stare tranquilla nonostante io sappia che:ésoltantounmezzoditrasportonondevocontrollaresempretuttochetantolecosevannocomedevono? ciao ciao
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 9 gennaio 2008, 17:02

luca che ne dici sono un caso disperato?
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 9 gennaio 2008, 18:14

Magi ha scritto:luca che ne dici sono un caso disperato?
..che OO, ma perché vi sentite tutti "casi disperati"? :D ..... Goz', si può prevedere un "autoasteriscamento" per il termine "caso disperato"? Come quando scrivo c***o! Magi, non esistono casi disperati. Disperato=senza speranza. Se tu una speranza, nel senso proprio del termine, non ce l'avessi, che cosa ci staresti a fare qui? Non sei un caso disperato. Nessuno di quelli che si affacciano "qui dentro", magari anche solo per una volta o due, è un caso disperato. Perchè c'è la speranza, e ci sono le potenzialità, per farcela.
Ultima modifica di aeb il 9 gennaio 2008, 19:43, modificato 1 volta in totale.
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Messaggio da Bacione » 9 gennaio 2008, 18:19

aeb ha scritto:
Magi ha scritto:luca che ne dici sono un caso disperato?
..che OO, ma perché vi sentite tutti "casi disperati"? :D ..... Goz', si può prevedere un "autoasteriscamento" per il termine "caso disperato"?
Si può, si può... ;) anche se devo verificare una cosa.

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 9 gennaio 2008, 19:59

Magi ha scritto:luca che ne dici sono un caso disperato?
Se proprio lo fossi...perchè lo saresti?

(non credo all'idea che esistano i casi disperati, domandavo solo per fare due chiacchiere :wink: )

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 9 gennaio 2008, 21:50

nel senso che non ho il coraggio di affrontare questa cosa di "entrare nel vuoto" e di "affidarmi", in fondo per tanti anni ho accuratamente evitato di viaggiare in aereo che adesso questa mia "botta di coraggio" mi spaventa. 8-[

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 9 gennaio 2008, 21:58

Magi ha scritto:nel senso che non ho il coraggio di affrontare questa cosa di "entrare nel vuoto" e di "affidarmi", in fondo per tanti anni ho accuratamente evitato di viaggiare in aereo che adesso questa mia "botta di coraggio" mi spaventa. 8-[
Sai come si chiama questa cosa? Autoboicottaggio.
Sono i meccanismi un po' infiducci che tendono a sabotare le sane spinte al cambiamento. Non dargli retta.

Ti racconto una cosa: quando i partecipanti di "Voglia di volare" arrivano la mattina del secondo giorno (quando si deve volare) e sono quasi tutti calmi e tranquilli, iniziano a preoccuparsi della eccessiva tranquillità e coraggio. :roll:

Per la serie: sto bene, sento coraggio e voglio prendere l'aereo....allora vuol dire che c'è qualcosa che non va :lol: :lol:

Strana la mente no?

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 9 gennaio 2008, 22:14

siiii è proprio così, è come se qualcosa mi dicesse "questa libertà" la pagherai cara!!!! Mi consola sapere di non essere la sola a provare queste sensazioni e mi da fiducia in questo lavoro di cambiamento che sto attuando :)
comunque vorrei anche chiederti :x :( (vedi come la mia paura sia schizofrenica?) i voli per Londra con compagnie low-cost sono tranquilli?
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 9 gennaio 2008, 22:18

E' per tutti così. In tutti i processi di cambiamenti significativi, "il vecchio" rompe sempre un po' le scatole per non essere sostituito dal nuovo. Ma tu devi essere ostinata.

E' un po' antipatico per me parlare di singole Compagnie.
Io mi regolo in questo modo: vado sul sito della IATA (http://www.iata.org) e vedo se quella Compagnia compare sul loro elenco. :wink:

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 9 gennaio 2008, 22:21

grazie seguirò il tuo consiglio - volo sul sito iata
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Messaggio da Bacione » 9 gennaio 2008, 22:28

Certo che sono tranquilli. Lo sono quelli per Londra e quelli per altre destinazioni, quelli low-cost e quelli delle altre compagnie.
Il tema delle low-cost l'abbiamo ampiamente affrontato in forum; per sintetizzare all'estremo, i risparmi (che generano la possibilità di vendere biglietti a prezzi molto bassi) non li fanno sulla manutenzione, ma principalmente sui costi del personale.
D'altra parte, se ci pensi, non avrebbero alcun interesse a risparmiare sulla manutenzione; non solo perché sotto un certo livello non potrebbero proprio volare (le regole in materia sono molto strette), ma soprattutto per un motivo più squisitamente commerciale: se un loro aereo avesse anche un inconveniente minore, questo gli farebbe un tale danno di immagine e provocherebbe una perdita di clientela tale che... semplicemente non gli conviene.

Rispondi