Paura di volare

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Paura di volare

Messaggio da raffa_78 » 11 gennaio 2008, 15:42

Ciao a tutti..
questa è la prima volta che scrivo nel forum e sono un po' emozionata..dunque, cosa dire di me? non mi piacciono molto le presentazioni, penso che mi farò scoprire messaggio dopo messaggio..voglio invece dirvi il motivo per cui sono qui: ho quasi 30 anni e non ho mai volato..non so da cosa dipenda esattamente la mia paura, forse perchè da piccola ho il ricordo di mia madre che si angosciava tutte le volte che mio padre viaggiava in aereo per lavoro..fino a poco fa ero straconvinta che non avrei mai preso un aereo, ma poi mi sono fidanzata e ho scoperto che mi piace viaggiare e che non voglio pormi dei limiti e costringere il mio compagnio a rinunciare a tante belle esperienze..sì, questo a parole, ma di fatto la sola idea di prendere un aereo mi terrorizza..sono un soggetto ansioso e ho paura non tanto che l'aereo possa cadere ma delle sensazioni che potrei provare..ho paura di essere colta da un attacco di panico e di non saperlo gestire..vi prego aiutatemi, io devo, anzi voglio assolutamente vincere questa fobia!

hirundo

Messaggio da hirundo » 11 gennaio 2008, 16:16

Ciao Raffaella! :D Intanto benvenuta nel forum, poi per la paura ci si legge nell'apposita area :D.

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Messaggio da Bacione » 11 gennaio 2008, 16:17

Sposto direttamente in Paura di Volare. Benvenuta Raffa!

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 11 gennaio 2008, 16:19

Benvenuta... sei nel posto giusto :D
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Messaggio da Bacione » 11 gennaio 2008, 16:24

Vabbè, ma se continuiamo a salutare Raffa e basta, non andiamo tanto lontano...

Vediamo un po'. Tu dici Raffa, che hai paura di essere colta da un attacco di panico; lo dici perché ti è in effetti già capitato in qualche altra occasione o solo per usare un'espressione che "renda l'idea"? E ci sono altre situazioni nelle quali non ti senti, o pensi che non ti sentiresti, a tuo agio?

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 11 gennaio 2008, 16:27

Bacione ha scritto:Vabbè, ma se continuiamo a salutare Raffa e basta, non andiamo tanto lontano...
:oops: credevo di essere ancora al welcome...... :lol:
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 11 gennaio 2008, 16:37

Ciao e piacere di fare la vostra conoscenza!
Dunque diciamo che io già soffro di crisi d'ansia molto simili ad attacchi di panico anche se non così devastanti..penso che mi darebbe fastidio l'idea di essere in qualche modo intrappolata, di non poter fermare tutto e scendere, di essere in aria sospesa e senza via di scampo..

hirundo

Messaggio da hirundo » 11 gennaio 2008, 16:41

Non proprio sospesa, Raffaella: l'aereo non è appeso ad un filo. Hai già letto le "4 regole"? Che ne pensi?

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Messaggio da Bacione » 11 gennaio 2008, 16:43

Le quattro regole che si trovano in quest'area le hai già lette? Che ne pensi?

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Messaggio da Bacione » 11 gennaio 2008, 16:43

Antonella, facciamo "flic e floc"? :mrgreen:

hirundo

Messaggio da hirundo » 11 gennaio 2008, 16:49

Bacione ha scritto:Antonella, facciamo "flic e floc"? :mrgreen:
Che sintonia, eh? Tra poco ti lascio campo libero, però :D

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 11 gennaio 2008, 16:59

già..ho letto le quattro regole e le trovo molto interessanti ma...

Avatar utente
Alfa Victor Mike
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 499
Iscritto il: 20 dicembre 2007, 9:32

Messaggio da Alfa Victor Mike » 11 gennaio 2008, 17:03

.......ma?

un benvenuto anche da me!

Dai dai... sputa il rospo.... cosa c'è nelle 4 regole che non ti convince?
Michele.


"l'esperto è colui che ha già commesso tutti gli errori"

Avatar utente
ALESSANDRA74
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 149
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 0:22
Località: ROMA

sos sconfitta in vista...

Messaggio da ALESSANDRA74 » 11 gennaio 2008, 20:41

:( ciao a tutti, leggo le vostre discussioni da mesi ed ho trovato il copraggio solo ora di scrivere...perchè mi sento stupida. ho preso diversi aerei ma come spiegare che la paura ..aumenta? E' diventato un problema serio, la voglia di esplorare nuovi posti mi ha sempre spinto a ripartire, solo che domani forse x la prima volta sconfiggerò me stessa..e resterò a terra. Vi prego. sos.

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 11 gennaio 2008, 20:49

Alessandra, scrivi un thread tuo altrimenti si accavallano i discorsi.
Spingi il tastino "nuovo argomento" in alto a sinistra e raccontaci che succede.

Fearless Flyer

ps: ho letto il pm, se per te va bene continuiamo a parlarne qui
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
ALESSANDRA74
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 149
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 0:22
Località: ROMA

Messaggio da ALESSANDRA74 » 11 gennaio 2008, 20:50

ok grazie
[font=Georgia]Ma la tua vita adesso puoi cambiare solo se sei disposto a camminare, gridando forte senza aver paura contando cento passi lungo la tua strada[/font]

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Messaggio da IFACN » 11 gennaio 2008, 22:59

raffa_78 ha scritto: Dunque diciamo che io già soffro di crisi d'ansia molto simili ad attacchi di panico anche se non così devastanti..
A parte il pensiero dell'aeroplano, cosa scatena queste crisi?

A.

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 14 gennaio 2008, 9:37

Ciao a tutti,
mi piacerebbe riprendere l'argomento che ho interrotto venerdì causa urgenze al lavoro..dunque, dicevo, ho letto le 4 regole e razionalmente le condivido, so anche che le paure non esistono se non perchè noi le creiamo eppure io ho il terrore di prendere l'aereo..a parte la paura che forse hanno tutti, cioè quella di un'avaria, incidente, io ho proprio paura delle sensazioni che potrei provare a bordo, tipo cosa si prova al momento del decollo o atterraggio? oppure cosa si prova se ci sono turbolenze? ecco, io temo che le sensazioni che potrei provare potrebbero sconvolgermi (essendo io già un tipo ansioso) fino a provocarmi attacchi di panico, addirittura infarto o cose del genere (lo so che magari vi faccio ridere e che passo per stupida..). Per darvi un'idea, io ho anche paura di andare sulle montagne russe..vi prego aiutatemi!!

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 14 gennaio 2008, 9:44

Ciao Raffaella, benvenuta su MD80!

Quali sono le altre situazioni (non legate all'aereo o alle montagne russe) nelle quali temi che le sensazioni negative potrebbero sopraffarti?

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 14 gennaio 2008, 9:47

diciamo che sono una persona molto ansiosa, mi agito per tutto, ho sempre paura che possa succedermi qualcosa, ho paura di stare male da un momento all'altro e di non riuscire ad affrontare la situazione..per quanto riguarda i mezzi di trasporto, ho solo il terrore dell'aereo, ma ti confesso che non sono tranquilla nemmeno se devo prendere un treno ad alta velocità o una nave con il mare mosso..

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 14 gennaio 2008, 9:54

raffa_78 ha scritto:diciamo che sono una persona molto ansiosa, mi agito per tutto, ho sempre paura che possa succedermi qualcosa, ho paura di stare male da un momento all'altro e di non riuscire ad affrontare la situazione..per quanto riguarda i mezzi di trasporto, ho solo il terrore dell'aereo, ma ti confesso che non sono tranquilla nemmeno se devo prendere un treno ad alta velocità o una nave con il mare mosso..
E questa tua difficoltò nel prendere i mezzi di trasporto per paura di avvertire sensazioni fastidiose e poco gestibili come nasce?
Ti va di raccontarci la tua storia?

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
Alfa Victor Mike
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 499
Iscritto il: 20 dicembre 2007, 9:32

Messaggio da Alfa Victor Mike » 14 gennaio 2008, 10:13

Ciao a tutti,
mi piacerebbe riprendere l'argomento che ho interrotto venerdì causa urgenze al lavoro..dunque, dicevo, ho letto le 4 regole e razionalmente le condivido, so anche che le paure non esistono se non perchè noi le creiamo eppure io ho il terrore di prendere l'aereo..a parte la paura che forse hanno tutti, cioè quella di un'avaria, incidente, io ho proprio paura delle sensazioni che potrei provare a bordo, tipo cosa si prova al momento del decollo o atterraggio? oppure cosa si prova se ci sono turbolenze? ecco, io temo che le sensazioni che potrei provare potrebbero sconvolgermi (essendo io già un tipo ansioso) fino a provocarmi attacchi di panico, addirittura infarto o cose del genere (lo so che magari vi faccio ridere e che passo per stupida..). Per darvi un'idea, io ho anche paura di andare sulle montagne russe..vi prego aiutatemi!!
Ciao Raffaella.
Credo sia normale affrontare una cosa nuova con entusiasmo e curiosità ma anche paura e diffidenza.

L'aereo è un mezzo di trasporto non soltanto sicurissimo e veloce ma è il modo di viaggiare + confortevole che esista. Essendo tale non è quindi una giostra da luna park visto che persone di tutte le età lo usano ogni giorno in tutto il mondo!
Non ci sono sollecitazioni o movimenti che richiedano un "certificato medico" per poter salire a bordo ma è altrettanto ovvio che si avvertano sensazioni diverse dalla macchina o dal treno. Le turbolenza sono delle "buche" nell'aria, sono come i movimenti della tua macchina su una strada asfaltata male e il decollo è come l'ascensore quando inizi a salire

Quello che potrebbe renderti sconvolgente la situazione non è l'aereo e i suoi movimenti, ma solamente la tua ansia.
Meglio concentrarsi su quella allora.

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 14 gennaio 2008, 10:23

Già, anch'io penso sia tutto un problema legato alla mia ansia, ma sinceramente non so da cosa possa dipendere..l'unica associazione che mi viene in mente è che da piccola mi ricordo tutte le volte in cui mio padre doveva prendere un aereo per lavoro e mia madre mi angosciava con le sue paure. Io non ho mai volato in vita mia e forse fino a poco fa non ne sentivo nemmeno l'esigenza, non mi sembrava un problema, adesso voglio volare, mi ripeto che non devo aver paura ma un conto è dirlo un altro è prenotare un volo e salire a bordo. Cosa posso pensare per evitare di essere presa dal panico? assumere qualche tranquillante può aiutarmi?

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 14 gennaio 2008, 11:24

I farmaci possono aiutare ma rappresentano, almeno nella mia visione, una soluzione-tampone. Non risolvono il problema ma, per un po' di tempo, soffocano i sintomi. Però in questa sezione del forum non parliamo di farmaci Raffaella.

Se tu ti descrivi come ansiosa è naturale che l'ansia attecchisca da più parti. Non è necessario che ci sia un episodio specifico. Poi l'aereo è l'ambiente ideale per ospitare l'ansia.

Forse dovresti iniziare a ragionare sul fatto che le emozioni non hanno nessuna portata distruttiva, anzi, sono indispensabili per la sopravvivenza (dunque non possono portare all'esito opposto). Chi soffre di ansia, spesso, non ha una corretta alfabetizzazione emotiva proprio perchè identifica nelle emozioni un pericolo e se ne tiene sempre alla larga, cerando, invece, una vita il più tranquilla possibile. Questo impedisce che si facciano le giuste esperienze emotive e le emzioni rimangono sempre un mondo oscuro e pericoloso.

Forse dovresti iniziare a riflettere sul fatto che non hai nulla meno di altre persone e puoi gestire al meglio le emozioni come fa qualsiasi altra persona.

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 14 gennaio 2008, 11:30

Le emozioni forti non hanno una portata distruttiva, ma se io non riesco a gestirle, a controllarle, a dominarle, cosa potrebbe succedermi? se per esempio in fase di decollo oppure alla prima turbolenza inizio a sudare freddo, avere tachicardia, perdere la lucidità, voler scappare pur sapendo di essere ingabbiata, cosa potrei fare per superare il mio disagio e arrivare serena a destinazione?

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 14 gennaio 2008, 11:35

Questa è una delle preoccupazioni tipiche di chi ha un carattere ansioso: la paura di perdere il controllo, perchè di questo stiamo parlando vero?
Immagino che tu tema che le emozioni che provi potrebbero essere talmente forti da sommergerti e farti fare cose che potrebbero farti perdere il controllo..è così?

Fearless Flyer

ps: tu soffri di claustrofobia?
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 14 gennaio 2008, 11:41

è esattamente così, ho paura di essere travolta da un'incontrollabile emozione che mi fa perdere la razionalità e mi fa agire in modo inconsulto. Sì, soffro un po' di clustrofobia, ma non in modo esagerato, per esempio non mi dà fastidio prendere l'ascensore o trovarmi nei luoghi chiusi anche se per esempio mi dà un po' fastidio stare in coda a lungo in galleria.

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 14 gennaio 2008, 11:53

raffa_78 ha scritto:è esattamente così, ho paura di essere travolta da un'incontrollabile emozione che mi fa perdere la razionalità e mi fa agire in modo inconsulto. Sì, soffro un po' di clustrofobia, ma non in modo esagerato, per esempio non mi dà fastidio prendere l'ascensore o trovarmi nei luoghi chiusi anche se per esempio mi dà un po' fastidio stare in coda a lungo in galleria.

Ti è mai successo nella tua vita di perdere il controllo?

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

Avatar utente
Alfa Victor Mike
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 499
Iscritto il: 20 dicembre 2007, 9:32

Messaggio da Alfa Victor Mike » 14 gennaio 2008, 12:05

Beh.. prima di arrivare a prendere tranquillanti (ma la mia è solo un opinione) che io reputo un rimedio "estremo" e comunque un paliativo, dovresti almeno provare a volare una volta, visto che non lo hai mai fatto.

Ti stai preoccupando di + delle cose negative, che nell'aviazione civile praticamente non esistono, trascurando il fatto che magari ti potresti innamorare del volo, che volare potrebbe piacerti da morire ed essere una esperienza travolgente in senso positivo!

Visto che è il tuo primo volo cominciamo a pensare positivo e a scacciare questi fantasmi dalla tua testa!

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 14 gennaio 2008, 15:16

Sì, mi è capitato di vivere situazioni in cui mi è sembrato di perdere il controllo..ero in preda all'emozione e anche se razionalemnte non avrei voluto reagire in un certo modo ero come posseduta da una forza incontrollabile..è la stessa sensazione di quando continuo a ripetermi che sto bene e non ho nessuna patologia ma mi faccio prendere dal panico al primo sintomo di ansia o tachicardia e inizio a pensare di avere brutte malattie. E' vero, magari poi scopro che mi piace volare, ma lo scoglio da superare è provarci. Cosa si prova realmente? ti senti un vuoto allo stomaco, ti senti schiacciare la testa, quali sono le sensazioni? e poi, chi potrebbe essere il mio accompagnatore ideale in questa esperienza? il mio ragazzo non ha paura e non riesce nemmeno a capire come mi sento, mia madre è terrorizzata come me e sono certa che se le dicessi che devo prendere un aereo le verrebbe un infarto, mio padre non ha paura, ha sempre viaggiato per lavoro, mi prende in giro e banalizza il problema..

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 14 gennaio 2008, 15:20

raffa_78 ha scritto:Sì, mi è capitato di vivere situazioni in cui mi è sembrato di perdere il controllo..ero in preda all'emozione e anche se razionalemnte non avrei voluto reagire in un certo modo ero come posseduta da una forza incontrollabile..è la stessa sensazione di quando continuo a ripetermi che sto bene e non ho nessuna patologia ma mi faccio prendere dal panico al primo sintomo di ansia o tachicardia e inizio a pensare di avere brutte malattie. E' vero, magari poi scopro che mi piace volare, ma lo scoglio da superare è provarci. Cosa si prova realmente? ti senti un vuoto allo stomaco, ti senti schiacciare la testa, quali sono le sensazioni? e poi, chi potrebbe essere il mio accompagnatore ideale in questa esperienza? il mio ragazzo non ha paura e non riesce nemmeno a capire come mi sento, mia madre è terrorizzata come me e sono certa che se le dicessi che devo prendere un aereo le verrebbe un infarto, mio padre non ha paura, ha sempre viaggiato per lavoro, mi prende in giro e banalizza il problema..
Aspetta un attimo Raffaella; ti è sembrato che avrest i potuto perdere il controllo è una cosa differente da "ho perso il controllo"...non ti sembra?

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 14 gennaio 2008, 15:48

ho detto "mi è sembrato" perchè in realtà si è trattato solo di pochi secondi, poi ho riacquistato subito la lucidità..ero preda dell'emozione e non riuscivo a mantenere la calma e a ragionare serenamente..forse il mio problema è proprio quello di voler a tutti i costi controllare le emozioni per paura di manifestarle..forse la mia paura di volare è anche metaforica, paura di volare, di uscire dal guscio e dalla tranquillità di ciò che che conosco per sperimentare il nuovo..

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 14 gennaio 2008, 15:55

OK, ti svelo un segreto, tu però, mi raccomando, non dirlo a nessuno :wink:

La perdita di controllo (CHE TU NON HAI MAI AVUTO E DI CUI HAI AVUTO SEMPRE PAURA) funziona al contrario (e questo spiega perchè tu non abbia mai perso il controllo realmente).

Chi ha paura di perdere il controllo non perde mail il controllo. Ed è anche intuitivo: se continui a dirti "oddio sto per perdere in controllo", "oddio chissà cosa potrei fare", metti tra l'impulso e l'azione una quantità tale di filtri che l'azione non può che uscire molto molto depotenziata. Quindi l'impulso all'azione iniziale arriva alla meta avendo perso gran parte della potenza.

Può perdere il controllo chi NON ha paura di perdere il controllo.

Ok? 8)

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

raffa_78
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 11 gennaio 2008, 13:08
Località: Milano

Messaggio da raffa_78 » 14 gennaio 2008, 16:48

mmmh molto interessante..ma se la mente è così potente allora cosa posso fare per convincermi che non c'è nulla di cui avere paura? in realtà se io mi immagino la situazione di dover salire su un aereo, penso che al momento di salire sulla scaletta sarò presa da un'ansia tale che mi spingerà a fare dietro front e scendere..sì, mi vedo correre per la pista in preda al panico...

hirundo

Messaggio da hirundo » 14 gennaio 2008, 17:04

Raffaella, stamattina dicevi che razionalmente condividi le quattro regole; l'ansia che immagini ti prenderà sulla scaletta riguarda le sensazioni che potresti provare in volo?

Rispondi