consiglio

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

consiglio

Messaggio da bubudado » 17 gennaio 2008, 0:49

ciao a tutti sono davide e come molti ho il terrore di volare ma ormai devastato dagli insulti dei miei amici e della mia compagna ho deciso di prenotare un volo il 24 aprile per londra con la easyjet e di fare il corso voglia di volare ho già distrutto il nostro caro Evangelsti ora distruggo anche voi :lol:
1 ho il terrore di volare combinato ad altre fobie già presenti in me
2 ho prenotato con una low cost easjet e qualche dubbio sulla solidità mi permane visto che ad esempio voli Alitalia non ne sento mai che hanno casini gravi, invece piccole compagnie a gogo!
3 faccio(forse se finisce di convincermi flyer)il corso a Milano e già mi ero gasato perchè dicevo: prima frego la mia mente sul simulatore il sabato poi la frego la domenica pensando di esere ancora sul simulatore! haimè invece se lo faccio a Milano rima devo mettere piede realmente in aeeo e poi fare il resto!! e chi la frega osì la mia mente bacata?? :lol:
bhè come primo messaggio mi sembra di esser stato abbastanza sintetico!! :lol: :lol: :lol: se non siete svenuti dalla oi a voi i consigli pls!

Avatar utente
Alfa Victor Mike
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 499
Iscritto il: 20 dicembre 2007, 9:32

Messaggio da Alfa Victor Mike » 17 gennaio 2008, 9:59

Ciao Davide e benvenuto!!

Tranquillo... siamo coracei alle distruzioni dei paurosi! Abbiamo una bella corazza!

Per ora ti rispondo punto per punto:

1) che tu abbia altre fobie oltre a quella dell'aereo è un bel passo avanti perchè rafforza sempre di + la convinzione che il problema non è dentro il povero aereo ma è dentro te e ti rende suo schiavo!

2) solidità?? eheheheh.... rilassati pure.. qualsiasi aereo che vola è sicuro al 100%! In termini di sicurezza non esiste razzismo tra compagnie, quello inizia per altri fattori oggi: cortesia, confort, servizio, puntualità, entertainment, ecc ecc. Da quali fonti "autorevoli" avresti appreso di questi "casini gravi"? A me sembra che oggi i casini gravi li abbia Alitalia ta ritardi, cancellazioni voli, tramezzini del discount e disservizi a catena... ma MAI problemi sulla sicurezza!! La easyjet è uno dei leader europei del low cost il quale low cost non significa che voli su un pezzo di ferro con le ali, ma semplicemente che il servizio a bordo è a pagamento, non puoi riservare il posto, hai limiti sul bagaglio trasportabile, le poltrone non sono reclinabili, i biglietti si fanno su internet, non c'è rimborso del biglietto emesso, ecc. In termini di sicurezza Easyjet è pari ad Alitalia.... non si scappa dalle rigide norme, è praticamente impossibile altrimenti non si vola!

3) è un bel passo in avanti! comunque prova a fregare la tua mente salendo sull'aereo e godendoti lo spettacolo che vedrai con i tuoi occhi!

Michele

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 17 gennaio 2008, 14:19

giusto rispondere qui??prova prova

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Messaggio da po-paolo » 17 gennaio 2008, 14:22

giusto!

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 17 gennaio 2008, 14:59

bhe grazie per la risposta, gi sapevo tecnicamente che le law cost mantengono gli stessi parametri delle altre perchè da quando ho prenotato il biglietto passo le giornate su questo forum a leggere e rimango ammutolito e ammirato da quante persone ce l hanno fattta e da come voi aiutate tutti a superar le fobie!!
vorrei tanto essere uno di loro domani, ma fai conto che ieri notte mi sono addormenato pensando al volo e direi in modo dolce,
e stamattina mi son svegliato tutto sudato!! vedi te!! :lol: :lol:
a me il panico parte già dall idea di prenderlo l aereo!!
poi ho il problema di avere attacchi di panico (moderati) quando non posso essere indipendente e decidere di poter tonare verso luoghi a me familiari il più presto possibile, e sai in aereo mica posso chiedere " scusi mi riporta a casa si li in viale Resegone a Arese, il viale è bello lungo grazie!" :lol:
passo primo,
sicuro che inizio a sudare già sul pulmino che mi porta alla scaletta,
poi inizierà la tachicardia pazzesca nel salire la scaletta
e poi il buio totale il precipizio!! "aiuto mi devo allacciare la cintura si parte non ho più scampo, mi fido del pilota e dell aereo ,
non mi fido i me!
inizio a sudare ho bsogno di muovermi di andare in un posto protetto come lo stanzino degli snack o la stiva! ma sono legato!
mi agito talmente tanto che vi viene un infarto e non c è un medico a bordo!
prendo il primo vuoto d aria(turbolenza) che non sono ancora morto e la mia ernia eiatale mi apre il diaframma dando libero sfogo alla sensazione di non riuscire a mandar ne giù ne su più nulla,
finche non riesco a fare un ruttino, e non riesco!
il cuore ormai non lo sento piu da tanto veloce che batte!
vorrei guardare fuori per distrarmi , ma soffro di vertigini mi gira la testa, prendo la macchina fotografica per lasciare un ricordo della mia esistenza ai posteri, mi trema la mano, scatto ,
mamma mia che cadavere!
voglio che i miei e il mio cane siano vicino a me, ma mica posso chiamarli e farmi raggiungere all atterraggio cosi li saluto e spiro!!
non posso pensare di crepar senza salutar il mio bestione(cane)!!
atterra l aereo io ormai sono esausto ( se acora vivo) e passo due giorni a Londra pensando solo al rientro e già sto male!
bhè avete capito la mia mente com è semplice e razionale!!??
ma milano londra vola a che altezza? si vede bene il paesaggio o siamo troppo alti?

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 17 gennaio 2008, 16:14

altro terrore è il fattore fisico, e se avessi qualcosa che durante il volo mi fa morire o avere degli scompensi fisici reali? come l mia ernia eiatale che apre il diaframma e in concomitanza con la fase di decollo e di atterraggio mi crea una bolla d aria che non mi fa respirare ? o che durante una virata la forza g applicata( come al decollo) mi fa scoppiare un aneurisma occulto che ho o che mi parte un ictus? vorrei essere sicuro che nulla può essere provocato in aereo ma so che non è possibile aver certezze in questo senso

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Messaggio da po-paolo » 17 gennaio 2008, 16:47

forse ti fai una idea troppo esasperata dell'aereo di linea :)

non è un caccia militare, è una specie di pullman. non so se sono state solo sensazioni mie, o se la paura mi faceva pensare a chissà cosa, ma non c'è stato nulla di forte o tanto strano nei miei freschi voli!

l'accelerazione in decollo esiste... ma non è certo un lancio dello shuttle. provi magari la sensazione del vuoto in pancia quando sale, ma tipo quando c'è una collinetta in auto e tu stai leggendo e non te ne accorgi.
durante le virate senti che gira, si inclina... ma meno che un tornante preso spedito. quando atterri frena anche abbastanza forte, ma decisamente meno di dover frenare in autostrada causa coda in galleria...

insomma dai racconti (e dai pensieri....) mi aspettavo cose più evidenti, ma dal mio punto di vista ti assicuro che è stato tutto molto soft

le virate, rispetto a essere su una barca a vela, sono ridicolmente più leggere. in barca ti trovi di botto a 45° mentre le scatolette degli armadi ti volano sopra la testa e non riesci a stare in piedi, costringendoti ad appenderti... nonostante questo non causano nessun problema.
in aereo ti accorgi che viri, ma se dormi forse neppure quello.

accelerazione e frenata sono chiaramente potenti, ma ti assicuro che le reggerebbe mia nonna :)
a confronto di starsene in auto sul Col de Turini o in pista con un collaudatore, sembra di starsene sul divano di casa :)

insomma, attento a non immaginarti chissà quali cose estreme, l'aereo di linea è un grosso bus e lo "guidano" come tale
immagino possa fare cose molto più estreme volendo... ma il pilota credo pensi prima di tutto a non sballottare i suoi passeggeri :roll:

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Messaggio da po-paolo » 17 gennaio 2008, 16:52

bubudado ha scritto: vorrei essere sicuro che nulla può essere provocato in aereo ma so che non è possibile aver certezze in questo senso
a parte che se proprio dovesse capitarti qualcosa, in aereoporto con tutti i mezzi di emergenza che hanno sempre pronti è forse uno dei posti più attrezzati. in coda in autostrada ad esempio sarebbe ben peggio!

poi se fai una visita medica sportiva, un ecg sotto sforzo e altri semplici controlli di prevenzione, credo tu possa ottenere buone indicazioni e un utile check-in di salute, che potrà aiutarti a essere tranquillo.
se non hai mai fatto l'ecg sotto sforzo provalo.... io avevo un po' di tachicardie e mi pareva che scoppiasse il petto... dopo aver provato invece a quanto davvero poteva andare sotto sforzo, il dottore mi ha fatto fare una gran risata :)
inoltre non è mai tempo sprecato qualche visita di controllo :)

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 17 gennaio 2008, 17:07

ciao, sono una paurosa come te e come te ma.... prima di te prendero easyjet alla volta di Londra , su questo sito troverai tante cose sul problema relativo al "controllo" ed alla "fiducia" ma hai mai pensato che stai rivestendo questa cosa di emozioni che non ha?
io cerco di aiutarmi pensando in questo modo: è un mezzo di trasporto - punto - in fondo se ci rifletti quando prendi la macchina, l'autobus o il treno li consideri soltanto dei mezzi di trasporto efficaci allo scopo, non li fai vivere di emozione, ebbene così deve essere per l'aereo, è un mezzo rapido e comodo che ti permette di muoverti in libertà; quindi perchè rivestire di significato un fatto banale? Forse è un approccio un pò semplicistico al problema ma prova a pensarci su e fammi sapere ........., in fondo resto una fifona ed il confronto mi aiuta molto ciaoooo!!! Marina
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 17 gennaio 2008, 17:26

ciao mari ciao paolo grazie per l supporto e le informazioni, sapete mentre scrivevo la scenegiatura del mio approccio al volo mi son messo a ridere anche se quando mi prendono quegli attacchi non rido affatto, ma serve e come esternare le proprie paure e a volte ironizzare su se stessi, si lo so ch se non ho gravi problmi di salute, non dovebbe...; succedere nulla, e il bello che la paura che mi è venuta dopo aver fatto un normale roma milano a 20anni non riguardava il decollo o l aterraggio che non ricordo assolutamente, ma il periodo in crociera co la fobia di non poter scappare e le sensazioni dei " vuoti d aria"
pensa paolo che ho un bmw 330ci e daragazzo avevo una delta integrale 16V
e quando faccio 1° 2° 3° a 7000giri e mi trovo a 150 orari in secondi mi sembra di non avere abbastanza accellerazione, mentre la mia compagna quasi sviene!! per non parlare delle curve fatte in piena accelerazione che mi divertono un casino, anche se oggi rispetto a qualche anno fa mi danno un pò più fastidio allo stomaco anche quando guido io.
ho portato l auo oltre i 260 e mi sembra di star fermo, ma se faccio una salita a 50km/h avverto sensazioni di vertigini se salgo in collina ad esempio.
certo come dici tu l aereoporto è attrezzato, ma l aereo? e se mi devono sedare possono?
è bellssimo poter condividere emozioni e paure insieme a tutti voi!
davide

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Messaggio da po-paolo » 17 gennaio 2008, 18:16

ecco, se butti giù il pedale del deltone altro che sensazioni che senti in aereo :)

a 200-250 kmh sull'asfalto si che ne prendi di sballottamenti, c'è effettivamente da sentire forte sul corpo le azioni e posso capire che qualcuno, da passeggero, si sentirebbe mancare e anche giustamente

sull'aereo sei passeggero e non sai quando aspettartele, ma a confronto sono davvero poca roba :)

stai dando all'aereo dei timori che, ragionevolmente, non dovresti dare
... ma è normale :D :D

se possono sedarti in aereo? non saprei
ma ci sono gli assistenti di volo preparati, non credo ti serva molto altro. se proprio ti devono tenere che dai fuori di matto, ci sono centinaia di persone :)

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9606
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Messaggio da tartan » 17 gennaio 2008, 18:27

Stai tranquillo, i piloti non guidano come te.
A bordo possono sedarti.

Avatar utente
Magi
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 2 gennaio 2008, 19:51

Messaggio da Magi » 17 gennaio 2008, 18:36

beh, se non ti parte il cuore quando corri così sulla macchina credo proprio che tu possa stare tranquillo anche perché non mi risulta ci siano indicazioni tipo "vietato ai cardiopatici"!!!! come per certi giochini tipo montagne russe o katoon!! - dai che a questa cosa proprio non ci devi pensare altrimenti qui ci cominciamo a pensare tutti e diventa un racconto dell'orrore. Pensiamo positivo: Londra è bellissima, il tempo anche sarà bellissimo, il volo sarà liberatorio , un momento di disintossicazione totale da tutte le forme di autocontrollo e se avremo paura ovvero, un sano timore, ci consoleremo :D pensando che siamo animali di terra, ogni specie ha il suo habitat naturale -punto. :D DDD
la conquista degli altri è potere, la conquista di se stessi è forza - Lao Tzu

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15559
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Messaggio da JT8D » 17 gennaio 2008, 18:57

2 ho prenotato con una low cost easjet e qualche dubbio sulla solidità mi permane visto che ad esempio voli Alitalia non ne sento mai che hanno casini gravi, invece piccole compagnie a gogo!
Per quanto riguarda gli altri aspetti del tuo problema ti lascio nelle mani esperte di Luca e degli altri amici :wink:
Ma su Easyjet voglio proprio rassicurarti: è una compagnia affidabilissima, con una flotta di aerei nuovissimi. Easyjet, e ti parlo non per sentito dire ma per averlo visto con i miei occhi, pone il massimo delle risorse e dell'attenzione sulla manutenzione, l'efficienza della flotta è altissima. Quindi vai più che sul sicuro.
mi riporta a casa si li in viale Resegone a Arese, il viale è bello lungo grazie!
Eh, lo conosco molto molto bene quel viale :lol: Una volta ci stava il negozio del ciclista che mi forniva le biciclette :wink:

Un salutone

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 17 gennaio 2008, 19:51

hei paolo si nel sotterraneo che porta ai box dove abitavo io!! ma non c è più?? non ci faccio caso perchè ora abito vicino al c.c.s.a.

hei ma dove sono flyer e gli altri che mi rassicurano su tutte le fobieeeee!!???

Avatar utente
lunaotrantina
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 367
Iscritto il: 16 dicembre 2007, 21:52
Località: salento

Messaggio da lunaotrantina » 17 gennaio 2008, 20:01

bubudado ha scritto: a me il panico parte già dall idea di prenderlo l aereo!!
infatti ti passa non appena lo prendi :wink:
bubudado ha scritto: ... sicuro che inizio a sudare già sul pulmino che mi porta alla scaletta,
sì è proprio sicuro che suderai, ma il decollo è talmente bello che non avrai tempo di pensare alla sudorazione
bubudado ha scritto: poi inizierà la tachicardia pazzesca nel salire la scaletta
che ci vogliamo scommettere che i tuoi occhi non si staccheranno dalle hostess? hanno delle gambe bellissime 8)
bubudado ha scritto: e poi il buio totale il precipizio!!
no, l'aereo è illuminato anche in pieno giorno
bubudado ha scritto:mi fido del pilota e dell aereo, non mi fido i me!
e fai bene perchè andare a 260 km orari significa mettere a repentaglio la tua vita e quella degli altri. La tua auto non dispone di cockpit. E non rispondere che sai controllare l'auto. Anche Senna sapeva farlo. :x
se n'è fujut' 'o capitone
e mo stá comm nu pappice'....

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 17 gennaio 2008, 20:29

ciao luna hai perfettamente ragione in tutto, solo su una cosa ti contraddico:
a volte per piacere della guida metto a repentaglio solo la mia persona: non mi sono mai sognato ne mai lo farei di andare a 260km/h con a bordo qualcuno, e lo faccio solo quando sono in piena sicurezza, non mia ma degli altri che se succede qualcosa ci rimetto solo io
un bacione e piacere di fare la tua conoscenza
sono molto contento di essere in mezzo a voi dfavvero!

Avatar utente
lunaotrantina
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 367
Iscritto il: 16 dicembre 2007, 21:52
Località: salento

Messaggio da lunaotrantina » 17 gennaio 2008, 21:32

bubudado ha scritto:a volte per piacere della guida metto a repentaglio solo la mia persona: non mi sono mai sognato ne mai lo farei di andare a 260km/h con a bordo qualcuno!
ehm... guidi su pista giusto?... mi sa di no. Quindi? :P i conti tornano.
Se ti piace correre prendi l'aereo :lol: certo, invidierai parecchio il pilota, questo sì :-)
se n'è fujut' 'o capitone
e mo stá comm nu pappice'....

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Messaggio da spaceodissey » 17 gennaio 2008, 21:45

bubudado ha scritto:come l mia ernia eiatale che apre il diaframma e in concomitanza con la fase di decollo e di atterraggio mi crea una bolla d aria che non mi fa respirare ?
Dunque: se non vado errato si chiama "ernia iatale". Se cerchi il disturbo con queste parole su internet troverai un mare di informazioni. Tra le informazioni troverai anche che hanno questo disturbo un mare di persone (un quarto delle persone oltre i 50 anni, molte donne incinte, il 100% delle persone sopra gli 80 anni), a nessuna di queste categorie è vietato (nemmeno sconsigliato) volare.
La tua ernia iatale, se fa una bolla d'aria non ti farà sicuramente soffocare: respiri con i polmoni, non con lo stomaco e i polmoni sono belli grossi. Tranquillo, non soffocherai per via dell'ernia.

Al massimo potresti avere un po' di reflusso gastrico (ma dovuto all'agitazione, non all'accelerazione del decollo) e quello potrebbe essere meno simpatico. Bada, io ne soffro parecchio di riflusso ma l'aereo non me lo ha MAI provocato. In ogni caso, fai un giro da un medico e fatti prescrivere delle medicine contro il reflusso: sono efficacissime e sostanzialmente prive di effetti collaterali.
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 18 gennaio 2008, 13:46

ecco per non sbagliare, aereo atterra sul prato a londra!!! molto bene!!!
ma a che velocità stacca da terra in media un aereo?
è vero che si sente cosi tanto l accelerazione? e le virate sono cosi forti come leggo?
helppppppppppppppppp

Avatar utente
Dany80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 29 luglio 2006, 16:36
Località: Palazzolo sull'Oglio (BS)
Contatta:

Messaggio da Dany80 » 18 gennaio 2008, 14:02

bubudado ha scritto:ecco per non sbagliare, aereo atterra sul prato a londra!!! molto bene!!!
ma a che velocità stacca da terra in media un aereo?
è vero che si sente cosi tanto l accelerazione? e le virate sono cosi forti come leggo?
helppppppppppppppppp
Gli aerei normalmente non fanno rally... è successo qualcosa, l'inchiesta ci dirà cosa, comunque si dimostra ancora una volta la sicurezza di questo mezzo perchè nonostante abbia mancato la pista, rotto i carrelli e danneggiato l'aereo nessuno si è ferito gravemente e tutti i passeggeri sono scesi sulle loro gambe...

La velocità di decollo dipende da molti fattori (carico, situazione meteo, ecc...)

L'accellerazione la senti, non è esageratamente potente... è più la sensazione generale di potenza che senti quando i motori sono spinti al massimo e tutto l'aereo comincia a accellerare...

Ti senti un po' schiacciato sul sedile ma niente di che... :), l'accellerazione la senti fino a che l'aereo è a terra e quindi sentirai anche le imperfezioni dell'asfalto, non appena le ruote si staccano da terra la sensazione è che l'accellerazione sparisca e l'aereo vada molto più piano e più silenziosamente :)

Le virate di procedura al decollo e nella parte finale dell'atterraggio possono essere un po' accentuate ma comunque l'angolo di bank è relativo... insomma, sono solo divertenti :)
Daniele
<br>
Immagine

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 18 gennaio 2008, 14:05

Dany80 ha scritto:
bubudado ha scritto:ecco per non sbagliare, aereo atterra sul prato a londra!!! molto bene!!!
ma a che velocità stacca da terra in media un aereo?
è vero che si sente cosi tanto l accelerazione? e le virate sono cosi forti come leggo?
helppppppppppppppppp
Gli aerei normalmente non fanno rally... è successo qualcosa, l'inchiesta ci dirà cosa, comunque si dimostra ancora una volta la sicurezza di questo mezzo perchè nonostante abbia mancato la pista, rotto i carrelli e danneggiato l'aereo nessuno si è ferito gravemente e tutti i passeggeri sono scesi sulle loro gambe...
D'accordo!
Ennesima dimostrazione per tutti coloro che pensano che in caso di incidente automobilistico ci si salva, mentre invece in aereo.....non c'è scampo :roll:

Fearless Flyer
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Messaggio da po-paolo » 18 gennaio 2008, 14:21

bubudado ha scritto: è vero che si sente cosi tanto l accelerazione? e le virate sono cosi forti come leggo?
helppppppppppppppppp
come dicevo prima, anche io pensavo chissà che ma in realtà ho trovato tutto estremamente leggero.
per dire, non pensare alle montagne russe, al confronto l'aereo è come essere sul divano

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 18 gennaio 2008, 16:23

già io sulle montagne russe sto male ma male davero!
chiedevo anche se milano londra viaggia ad un altezza che permette di vedere bene il panorama sotto o sei molto alto?
chi riesce a farmi un paragone automobilistico e "trenistico"(prendo a volte il tgv) delle sensazioni di accellerazione decollo virata e turbolenza?

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 18 gennaio 2008, 18:08

altra informazione e qui se mi legge chiedo consiglio a flyer e comunque a tutti voi, siccome il corso lo farò a marzo visto che tecnicamente non riesco pù a farlo il 2/3 febbraioa meno che non vado a Roma il 16 ma come mi ha spiegato flyer forse è meglio farlo a Milano anche perchè almeno faccio un andata e ritorno,
vorrei provare a fare un volo molto molto corto e in prima classe magari il mese prossimo prima del corso, dite che mi potrebbe traumatizzare? e come mai non esiste prima classe nei voli nazionali?(volevo la prima per il fatto che c è più spazio e avverti meno essendo dvanti) oppure farlo su un mega aereo ma non volano su tratte brevi giusto?
un amico che gestisce un azienda di servizi per jet privati mi ha proposto un volo in idrovolante per provare alcuni effetti come le turbolenze e i " vuoti d aria" con la tranquillità di poter decidere di scendere quando voglio io, alcuni me lo hanno sconsigliato, voi che dite?
grazie a tutti

Avatar utente
lunaotrantina
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 367
Iscritto il: 16 dicembre 2007, 21:52
Località: salento

Messaggio da lunaotrantina » 18 gennaio 2008, 18:32

bubudado ha scritto:altra informazione e qui se mi legge chiedo consiglio a flyer e comunque a tutti voi, siccome il corso lo farò a marzo visto che tecnicamente non riesco pù a farlo il 2/3 febbraioa meno che non vado a Roma il 16 ma come mi ha spiegato flyer forse è meglio farlo a Milano anche perchè almeno faccio un andata e ritorno,
vorrei provare a fare un volo molto molto corto e in prima classe magari il mese prossimo prima del corso, dite che mi potrebbe traumatizzare? e come mai non esiste prima classe nei voli nazionali?(volevo la prima per il fatto che c è più spazio e avverti meno essendo dvanti) oppure farlo su un mega aereo ma non volano su tratte brevi giusto?
un amico che gestisce un azienda di servizi per jet privati mi ha proposto un volo in idrovolante per provare alcuni effetti come le turbolenze e i " vuoti d aria" con la tranquillità di poter decidere di scendere quando voglio io, alcuni me lo hanno sconsigliato, voi che dite?
io dico che dovresti provarlo e poi semmai decidere se aveva ragione il tuo amico che gestisce i servizi di jet privati oppure coloro che te lo hanno sconsigliato. Parti dal presupposto che ogni cosa è soggettiva. Certo, potrebbe non piacerti. E se invece ti piacesse? Ovvio che potrai scoprirlo solo se lo provi.
:-) cinzia
se n'è fujut' 'o capitone
e mo stá comm nu pappice'....

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 18 gennaio 2008, 20:03

bubudado ha scritto:ciao luna hai perfettamente ragione in tutto, solo su una cosa ti contraddico:
a volte per piacere della guida metto a repentaglio solo la mia persona: non mi sono mai sognato ne mai lo farei di andare a 260km/h con a bordo qualcuno, e lo faccio solo quando sono in piena sicurezza, non mia ma degli altri che se succede qualcosa ci rimetto solo io
Hai una pista privata? Perchè - nel caso tu non ce l'abbia - mi dispiace ma non sei mai in piena sicurezza.... Ti consiglio di alzare un po' il piede dall'acceleratore, anche quando pensi di essere in piena sicurezza :)
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 19 gennaio 2008, 0:11

Hai una pista privata? Perchè - nel caso tu non ce l'abbia - mi dispiace ma non sei mai in piena sicurezza.... Ti consiglio di alzare un po' il piede dall'acceleratore, anche quando pensi di essere in piena sicurezza :) [/quote]

non ho una pista privata ma ti assicuro che quando raramente mi sfogo e vado a quelle velocità lo faccio in autostada con strada deserta e in tratti col new jersey comunque hai ragione non soo ai in piena sicurezza
ma chi risponde ai miei quesiti su prima classe , ecc ecc..?

Avatar utente
Dany80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 29 luglio 2006, 16:36
Località: Palazzolo sull'Oglio (BS)
Contatta:

Messaggio da Dany80 » 19 gennaio 2008, 0:48

bubudado ha scritto:già io sulle montagne russe sto male ma male davero!
chiedevo anche se milano londra viaggia ad un altezza che permette di vedere bene il panorama sotto o sei molto alto?
chi riesce a farmi un paragone automobilistico e "trenistico"(prendo a volte il tgv) delle sensazioni di accellerazione decollo virata e turbolenza?
Nulla a che fare con le montagne russe... assolutamente... è un aereo e quindi non deve creare le sensazioni di una montagna russa :p

Se la giornata è limpida vedrai un panorama fantastico... in generale se la giornata è limpida anche a quote molto alte il panorama è molto bello, chiaro che se la giornata è nuvolosa voli sopra uno strato di panna montata :)

Se fai Malpensa-Londra sicuramente avrete una SID su Romagnano, sorvolerete romagnano sesia e se ti metti sulla destra avrai un bellissimo panorama sull'imbocco della Valsesia e delle prealpi... poi si continua sempre verso nordest fino a iniziare il sorvolo delle alpi che è uno dei migliori panorami in generale (sempre se stai sulla destra vedrai il monte Rosa da un'angolazione tutta particolare :) )

Se vuoi avere qualche esempio del panorama... guarda un po' qui
http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... highlight=

E lì vedrai anche alcune foto di Londra, città che merita sempre una visita :p

Per quanto riguarda le sensazioni è difficile fare paragoni con treno o auto... perchè sono sensazioni un po' diverse, io le trovo molto piacevoli e non hanno nulla di fastidioso:

Decollo:
Una accellerazione convinta... come se in macchina facessi una bella accellerata dagli 0 ai 180 Km/h in 20-30 secondi quindi nulla di esagerato, ma la sensazione di potenza è notevole... data anche dal rombo dei motori che in pochi secondi fanno accellerare l'aereo fino a 200-230 km/h... a un certo momento sentira una sensazione strana proprio nel momento che l'aereo stacca il carrello da terra, è molto simile alla sensazione che si prova su un ascensore veloce... per un attimo sembra di pesare di più, poi ci si alleggerisce... a questo punto non si percepisce più l'accellerazione e la velocità... sembra che l'aereo vada molto più piano anche se non è così... vedrai la terra che si allontana e sentirai i vari rumorini strani (non preoccuparti è il carrello che rientra e i flap che vengono man mano ritratti...)
L'aereo a questo punto farà una o più virate per seguire la SID assegnata che altro non è che un "percorso" assegnato dall'ente di controllo per allontanarsi dall'aeroporto in una direzione e con un livello di salita predefiniti.
L'aereo si inclina da una parte (se sei dal lato verso cui si inclina vedrai il terreno, se sei dall'altro vedrai solo il cielo :) ), l'angolazione (bank) di queste virate non è eccessivo e per nulla fastidioso... vedrai... è solo divertente...
Successivamente la potenza dei motori viene ridotta di molto e sei in quota di crociera... guarda giù... merita davvero!

Atterraggio:
L'aereo inizierà la discesa molto prima (solitamente circa 20-30 minuti prima dell'atterraggio), semplicemente inizia a rallentare e a scendere di quota e tu praticamente non te ne accorgerai.
Quando l'aeroporto si avvicina inzierà l'estensione dei flap che corrispondono a un convinto rallentamento dell'aereo...
Se la tua destinazione è Londra che solitamente è un po' ventosa in questi momenti ci saranno dei continui e piccoli aggiustamenti di direzione, aggiustamenti che fa il pilota automatico per mantenere l'allineamento alla pista... sembrerà un po' nervoso ma è fatto così :p
Poco prima dell'atterraggio un bel rumorino (carrello giù), ulteriore rallentata e vedrai avvicinarsi il terreno, l'inizio della pista scorrere sotto e poi tonk le ruote toccano terra e ti bekki una bella frenatona :D

Le turbolenze sono eventi perfettamente normali e l'aereo è stato inventato per subirle... non succede nulla... non sempre ci sono e solitamente si limitano a pochi sobbalzi molto simili a piccole imperfezioni o buche nell'asfalto quando vai in pullman... nulla di che...
Se sono più forti le buche sembreranno un po' più grosse, unico neo in quel caso è che lasciano accesa la luce delle cinture e non puoi passeggiare in giro per l'aereo :)

Spero di averti detto tutto ciò che ti serviva :D
Daniele
<br>
Immagine

Avatar utente
Dany80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 29 luglio 2006, 16:36
Località: Palazzolo sull'Oglio (BS)
Contatta:

Messaggio da Dany80 » 19 gennaio 2008, 0:58

bubudado ha scritto:altra informazione e qui se mi legge chiedo consiglio a flyer e comunque a tutti voi, siccome il corso lo farò a marzo visto che tecnicamente non riesco pù a farlo il 2/3 febbraioa meno che non vado a Roma il 16 ma come mi ha spiegato flyer forse è meglio farlo a Milano anche perchè almeno faccio un andata e ritorno,
vorrei provare a fare un volo molto molto corto e in prima classe magari il mese prossimo prima del corso, dite che mi potrebbe traumatizzare? e come mai non esiste prima classe nei voli nazionali?(volevo la prima per il fatto che c è più spazio e avverti meno essendo dvanti) oppure farlo su un mega aereo ma non volano su tratte brevi giusto?
un amico che gestisce un azienda di servizi per jet privati mi ha proposto un volo in idrovolante per provare alcuni effetti come le turbolenze e i " vuoti d aria" con la tranquillità di poter decidere di scendere quando voglio io, alcuni me lo hanno sconsigliato, voi che dite?
grazie a tutti
Tutto dipende dalla tua voglia di provare...

puoi farlo come puoi non farlo... non credo ci siano controindicazioni particolari, se sei deciso prendi un biglietto per qualsiasi destinazione... non preoccuparti della prima o seconda classe (business o economy)... in realtà il posto cambia molto, solo magari evita le ultime file se voli su un MD80 o portati le cuffie antirumore :D

Per il volo in idrovolante non saprei... secondo me potrebbe anche piacerti molto, dipende però anche che rapporto hai con l'acqua e ciò che ci naviga sopra... l'alternativa è un volo di prova con un qualsiasi aeroclub magari con un pilota di MD80.it :), in quel caso di sicuro ti diverti...
Considera sempre in questo caso che un piccolo aereo è molto più sensibile a turbolenze, termiche e quant'altro di un qualsiasi liner... solitamente vale la regola + grande + stabile.
Daniele
<br>
Immagine

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 19 gennaio 2008, 1:02

mamma mia grazie mille sei stato davvero esaustivo mi è piaciuto tantissimo anche il collegamento con tutte le foto,
che mi dici dell idea di fare un volo prima del orso in prima classe (ma non c è!!) oppure sull idrovolante? come mai ho letto nel forum che hanno impedito di fare foto in un volo?

Avatar utente
bubudado
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 19:58

Messaggio da bubudado » 19 gennaio 2008, 1:04

ohh grazie! hai già risposto!! e per la questioe foto?
si io lo prenderei ma quale tratta mi consigli e he tipo di aereo per il battesimo per un mage panicoso come me??
scusa scrivi che cambia molto prima e seconda classe? come confort?

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: consiglio

Messaggio da blusky » 19 gennaio 2008, 1:09

bubudado ha scritto:ciao a tutti sono davide e come molti ho il terrore di volare ma ormai devastato dagli insulti dei miei amici e della mia compagna ho deciso di prenotare un volo il 24 aprile per londra con la easyjet e di fare il corso voglia di volare ho già distrutto il nostro caro Evangelsti ora distruggo anche voi :lol:
1 ho il terrore di volare combinato ad altre fobie già presenti in me
2 ho prenotato con una low cost easjet e qualche dubbio sulla solidità mi permane visto che ad esempio voli Alitalia non ne sento mai che hanno casini gravi, invece piccole compagnie a gogo!
3 faccio(forse se finisce di convincermi flyer)il corso a Milano e già mi ero gasato perchè dicevo: prima frego la mia mente sul simulatore il sabato poi la frego la domenica pensando di esere ancora sul simulatore! haimè invece se lo faccio a Milano rima devo mettere piede realmente in aeeo e poi fare il resto!! e chi la frega osì la mia mente bacata?? :lol:
bhè come primo messaggio mi sembra di esser stato abbastanza sintetico!! :lol: :lol: :lol: se non siete svenuti dalla oi a voi i consigli pls!
con easyjet vai tranquillo e sereno anche perchè e una grossa compagnia. non è per niente piccola. e la mia preferita dopo skyeurope!!!

Avatar utente
Dany80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 29 luglio 2006, 16:36
Località: Palazzolo sull'Oglio (BS)
Contatta:

Messaggio da Dany80 » 19 gennaio 2008, 1:10

bubudado ha scritto:mamma mia grazie mille sei stato davvero esaustivo mi è piaciuto tantissimo anche il collegamento con tutte le foto,
che mi dici dell idea di fare un volo prima del orso in prima classe (ma non c è!!) oppure sull idrovolante? come mai ho letto nel forum che hanno impedito di fare foto in un volo?
La business class esiste in tutti i voli nazionali e internazionali, ovviamente se si parla di compagnie standard, sulle low cost non c'è solitamente nessuna distinzione di classe (tutto economy) e il posto si assegna con la modalità mandria (chi primo arriva meglio alloggia).

Un consiglio... se viaggi su 737 - A320 series prenditi il posto in corrispondenza dell'uscita d'emergenza sull'ala (c'è più spazio per le gambe) o poco più indietro se non vuoi avere l'impedimento dell'ala per vedere il panorama... tieni conto che tanto più sei vicino all'ala tanto meno soffri dell'oscillazione dovuta alle turbolenze (questo solitamente vale per aerei molto lunghi donve la fusoliera alle estremità flette).

Prima di fare foto o usare comunque apparecchiature elettroniche domanda sempre agli assistenti di volo, una fotocamera non crea alcun problema ma alcune compagnie non permettono di scattare foto e quindi per correttezza e rispetto non si fanno.

Teoricamente Alitalia è una di queste compagnie, ma se chiedi con gentilezza non ti sarà mai negata la possibilità di scattare foto. :)
Daniele
<br>
Immagine

Avatar utente
Dany80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 29 luglio 2006, 16:36
Località: Palazzolo sull'Oglio (BS)
Contatta:

Messaggio da Dany80 » 19 gennaio 2008, 1:12

bubudado ha scritto:ohh grazie! hai già risposto!! e per la questioe foto?
si io lo prenderei ma quale tratta mi consigli e he tipo di aereo per il battesimo per un mage panicoso come me??
scusa scrivi che cambia molto prima e seconda classe? come confort?
Su un volo nazionale poco o niente... ti danno il caffè più buono (leggere --> fa meno schifo di quello orrendo dell'economy... ma di poco), a volte ti danno lo snack un po' migliore e il sedile è appena appena più largo...

A me una volta mi hanno dato pure le cuffiette per ascoltare la musica... inutile dire che il sistema di diffusione non funzionasse :D

Vai di economy... spendi meno e non ti neghi assolutamente nulla :)


Se sei di Milano regalati magari un viaggetto milano-roma (alitalia usa sia l'A321 sia MD80 su quella tratta) o magari se vuoi già vedere le alpi puoi farti un Milano - Parigi... dura un po' di più ma il panorama merita, senza togliere nulla al Lazio visto dall'alto :)

Poi puoi risparmiare usando una qualsiasi LowCost... Ryanair va a Ciampino da Bergamo con i suoi nuovissimi 737-800, gran bell'aereo :)

Se hai un'idea precisa di dove vorresti andare magari posso aiutarti di più
Daniele
<br>
Immagine

Rispondi