Comprendere i paurosi

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
sunset69
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 54
Iscritto il: 19 dicembre 2007, 18:40

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da sunset69 » 7 febbraio 2008, 19:34

Mi limiterei ad imparare ad ascoltare che è una cosa assolutamente non scontata ed anche piuttosto difficile.
Parole "sante", Luca!!!!

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da araial14 » 7 febbraio 2008, 19:36

Fearless flyer ha scritto:
Mi limiterei ad imparare ad ascoltare che è una cosa assolutamente non scontata ed anche piuttosto difficile.

Fearless Flyer
Molto, molto difficile.
Immagine
Immagine

kissene

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da kissene » 7 febbraio 2008, 19:58

Fearless flyer ha scritto:Chi chiede di essere rassicurato, chiede, almeno all'inizio di essere ascoltato ed ascoltato con molta attenzione.


Mi limiterei ad imparare ad ascoltare che è una cosa assolutamente non scontata ed anche piuttosto difficile.

Fearless Flyer

Questo è verissimo, l'ascolto che senti "vero" ti aiuta moltissimo
....Perchè tu in quel momento stai parlando di una cosa grande, brutta, che ti fa stare male, e non è facile dire quello che ti passa per la testa, spesso provi anche vergogna, oppure diventi aggressivo cercando di non scoprirti troppo
Il pauroso del volo non ha paura nel senso lato del termine, il più delle volte pensa proprio che nel momento in cui salirà sull'aereo la sua ora sarà giunta (io la vedevo così), perchè è tormentato da presagi e sensazioni che non lo rendono capace nemmeno di pensare a un semplice incidente risolvibile...insomma, il pauroso non si fa mancare niente... :mrgreen:
...E se proprio si pensa di non sapere cosa dire, o come dirlo meglio stare zitti

Avatar utente
Monique
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 305
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 6:13
Località: South Korea

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da Monique » 7 febbraio 2008, 20:02

kissene ha scritto:Il pauroso del volo non ha paura nel senso lato del termine, il più delle volte pensa proprio che nel momento in cui salirà sull'aereo la sua ora sarà giunta (io la vedevo così), perchè è tormentato da presagi e sensazioni che non lo rendono capace nemmeno di pensare a un semplice incidente risolvibile...insomma, il pauroso non si fa mancare niente... :mrgreen:
Quoto, quoto, quoto!!!
Monique

Rihanna feat. Jay Z "Umbrella"

http://www.youtube.com/watch?v=qQHMcZVPnNE

kissene

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da kissene » 7 febbraio 2008, 20:06

Monique ha scritto:
kissene ha scritto:Il pauroso del volo non ha paura nel senso lato del termine, il più delle volte pensa proprio che nel momento in cui salirà sull'aereo la sua ora sarà giunta (io la vedevo così), perchè è tormentato da presagi e sensazioni che non lo rendono capace nemmeno di pensare a un semplice incidente risolvibile...insomma, il pauroso non si fa mancare niente... :mrgreen:
Quoto, quoto, quoto!!!
Ehheheh abbiamo scritto praticamente la stessa cosa su due thread diversi!!!
Certo che siamo proprio le peggio.... :P

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da IFACN » 7 febbraio 2008, 22:13

air.surfer ha scritto:Ho letto piu' sopra qualche intervento in cui si cerca di trovare un razionale al mio post notturno in relazione alla paura di volare. Qualcuno ha anche cercato di spiegare perchè è sbagliato, o inutile, cercare di convincere le persone che la sicurezza del volo è certa come il risultato di una semplice addizione.
Non è sbagliato (i termini giusto/sbagliato spesso hanno un understatement troppo legato a questioni di etica e morale, che in quest'area non necessariamente devono aver peso).
Non è detto che sia l'approccio più produttivo, perchè spesso le fobie sono causate da elementi non riconducibili alla razionalita, ma in altri casi può dare un contributo a sbloccare la situazione.

'notte,
A.

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da IFACN » 7 febbraio 2008, 22:15

kissene ha scritto:il più delle volte pensa proprio che nel momento in cui salirà sull'aereo la sua ora sarà giunta (io la vedevo così)
Aspetta quando verrai in volo con me... :mrgreen:

Sto già preparando il programma!

Bacio,
A.

ADBlues
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 4 febbraio 2008, 17:49
Contatta:

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da ADBlues » 7 febbraio 2008, 22:31

Fearless flyer ha scritto:
Mi limiterei ad imparare ad ascoltare che è una cosa assolutamente non scontata ed anche piuttosto difficile.

Fearless Flyer

Mmmmmmhhhh.....
Mica facile.

kissene

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da kissene » 7 febbraio 2008, 23:30

IFACN ha scritto:
kissene ha scritto:il più delle volte pensa proprio che nel momento in cui salirà sull'aereo la sua ora sarà giunta (io la vedevo così)
Aspetta quando verrai in volo con me... :mrgreen:

Sto già preparando il programma!

Bacio,
A.
...Non vedo l'ora.... :pale:
Ihiihh...sarebbe fichissimo, e poi di te...mi fiderei sisissisi :mrgreen:
P.S. Giaaaanna stai tranquilla potrei essere sua madre!

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da Slowly » 8 febbraio 2008, 16:14

Perchè non sono stato avvisato che è impazzito Surfer? :roll:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Beorn
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1326
Iscritto il: 22 maggio 2005, 23:45
Località: Ichnusa

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da Beorn » 8 febbraio 2008, 16:38

Slowly ha scritto:Perchè non sono stato avvisato che è impazzito Surfer? :roll:
Non è impazzito: è il chip emozionale che ha preso umidità... :mrgreen:
Gio'
-------------

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da air.surfer » 8 febbraio 2008, 16:43

Beorn ha scritto:
Slowly ha scritto:Perchè non sono stato avvisato che è impazzito Surfer? :roll:
Non è impazzito: è il chip emozionale che ha preso umidità... :mrgreen:
Booooooniiii..... :-D

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da aeb » 8 febbraio 2008, 16:45

Monique ha scritto:
kissene ha scritto:Il pauroso del volo non ha paura nel senso lato del termine, il più delle volte pensa proprio che nel momento in cui salirà sull'aereo la sua ora sarà giunta (io la vedevo così), perchè è tormentato da presagi e sensazioni che non lo rendono capace nemmeno di pensare a un semplice incidente risolvibile...insomma, il pauroso non si fa mancare niente... :mrgreen:

..Esatto....il pauroso è un esigente.... pretende sempre il massimo :roll:
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da araial14 » 8 febbraio 2008, 19:41

Slowly ha scritto:Perchè non sono stato avvisato che è impazzito Surfer? :roll:
Allora.....W la "pazzia!!!" :wink: :lol:
Immagine
Immagine

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da Slowly » 8 febbraio 2008, 19:49

araial14 ha scritto:
Slowly ha scritto:Perchè non sono stato avvisato che è impazzito Surfer? :roll:
Allora.....W la "pazzia!!!" :wink: :lol:
Si si ma...sono preoccupato.

AirSurfer è una sanguisuga nelle mutande, non un romanticone!

:lol:

Sarà l'età! :mrgreen:

P.S.: Scherzo eh? io e lui ci vogliamo a nostro modo bene! :oops:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da araial14 » 8 febbraio 2008, 19:53

Slowly ha scritto:
P.S.: Scherzo eh? io e lui ci vogliamo a nostro modo bene! :oops:
Si...è un bene che comunque traspare :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11562
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da flyingbrandon » 8 febbraio 2008, 19:59

araial14 ha scritto:
Slowly ha scritto:
P.S.: Scherzo eh? io e lui ci vogliamo a nostro modo bene! :oops:
Si...è un bene che comunque traspare :wink:
Oddio....quello di Slo....traspira più che altro! :oops: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da araial14 » 8 febbraio 2008, 20:00

flyingbrandon ha scritto:
araial14 ha scritto:
Slowly ha scritto:
P.S.: Scherzo eh? io e lui ci vogliamo a nostro modo bene! :oops:
Si...è un bene che comunque traspare :wink:
Oddio....quello di Slo....traspira più che altro! :oops: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Ciao!
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da araial14 » 9 febbraio 2008, 17:04

dodullo ha scritto:
air.surfer ha scritto:Io sconfino raramente in quest'area perchè non ho le necessarie qualifiche per trattare un argomento delicato come la paura di volare.
Ma il post di ADBlues mi ha colpito molto.
Nella mia vita ho incontrato spesso persone che avevano paura di volare. Innumerevoli volte, durante qualche trasferimento, il passeggero accanto a me, vedendomi in divisa, mi ha rivolto la domanda "Mi perdoni, ma lei come fa a non aver paura?" ed io ogni volta mi sono sentito a disagio.
Mi sono sentito cosi', non a causa della vicinanza di una persona impaurita, ma per non essere in grado di spiegare un qualcosa che per me significa tutto.
Se la mia passione per il volo potesse essere trasmessa con il contatto fisico, mi piacerebbe poter toccare il mio interlocutore e trasmettere le sensazioni che provo ogni volta che il mio aereo si libra in aria, trasformandosi pian piano da una goffa macchina terrestre in una snella aquila. Mi piacerebbe trasmettere le sensazioni che si provano ascoltando il silenzio surreale di un cockpit pieno di persone che rapite guardano un'aurora boreale oppure trasmettere la sensazione che si prova tentando di inseguire il sole nel vano tentativo di impedirne il tramonto solo per scoprire poi quanto puo' essere bello volare sotto una coltre si stelle.
Mi piacerebbe trasmettere la mia convinzione che volare è sicuro al pari della certezza di unico risultato in una semplice addizione matematica.
Ogni volta che qualcuno mi fa quella domanda mi sento a disagio e cerco di rassicurare il mio occasionale interlocutore mettendomi la maschera del pilota professionista che snocciola sterili statistiche su quanto siano sicuri gli aerei.
Quello che vorrei dirgli in realtà, e' che trovo profondamente ingiusto che qualcuno possa avere paura delle sensazioni che solo il volo ti puo' dare. E sono sicuro che, se ci fosse un modo per trasmetterle tutte insieme, l'unica paura che rimarrebbe sarebbe solo una, terrificante e insopportabile anche per me... quella di non poter piu', un giorno e per un motivo qualsiasi, volare.

Perdonate la scorribanda nella vostra area... evidentemente è l'ora tarda.

Beh air.....che dire....sono completamente d'accordo con il penultimo capoverso.
Se un giorno qualcuno mi dicesse che non posso più sollevare le ruote autonomamente del mio "trabiccoletto", sarebbe un giorno davvero molto triste.
Ho acquistato l'ulm dopo un episodio in grado di sconvolgere una vita. All'incirca un mese e mezzo dopo. Fortunatamente il lavoro impegna la maggior parte del mio tempo, ma quando stacchi certi pensieri tornano alla mente. E con essi la rabbia. Quell'accozzaglia di 250 kg di alluminio riesce a darmi un sollievo che non riesco a spiegare. Lo tiri fuori dall'hangar, fai i controlli, ti "violenti" per farli bene perché l'unica cosa che vorresti fare è metterti dentro, girare la chiave e partire. Al punto attesa, aspettando che la temperatura dell'olio raggiunga i 60°C l'ansia cresce, quei minuti ti sembrano eterni, finché raggiunto l'ultimo parametro ti allinei e dai motore, 70 km/h rotazione e tutto passa. E' impossibile raccontare quello che si prova ma in quel momento un senso di benessere si impossessa di te.
Qualche settimana fa ho fatto la visita di rinnovo dell'attestato. Misura della pressione minima, un pò alta. Esci fuori, fai una bella passeggiata, ritorna dal medico rimisura: ancora alta. L'angoscia sale, il timore che non ti rinnovino l'attestato prende piede. Ebbene si, air ha ragione: per me quelli sono stati momenti di paura di non poter volare, per sempre, per un certo periodo, chi lo sa. Ma quell'incertezza mi stava angosciando. Poi ho continuato con tutte le altre visite, misura di nuovo della pressione, si era abbassata. Aspetta ancora del tempo, misura di nuovo: normale. Così per almeno altre 6 o 7 volte.
Air solleva bestioni di decine o centinaia di tonnellata e ha la responsabilità di centinaia di persone. Io sollevo qualche centinaio di kg e ho la responsabilità di me stesso al massimo 1 passeggero. Ma le sensazioni sono le stesse. Volare è meraviglioso.
Questo si che è amore! :wink:
Immagine
Immagine

kissene

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da kissene » 9 febbraio 2008, 19:14

Va bene, è molto bello quel che scrivete, ma non per tutti è così.
Non so perchè, ma questi post mi urtano un pò, forse perchè per me non è meraviglioso affatto volare, è invece una fatica arrivarci, l'ho fatto e lo rifarò ma non considererò mai il volo una cosa meravigliosa...strana, si, inquietante anche, innaturale soprattutto
Forse è invidia? Probabile

Avatar utente
vichinga
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 845
Iscritto il: 29 ottobre 2006, 15:26

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da vichinga » 9 febbraio 2008, 19:26

kissene ha scritto:Va bene, è molto bello quel che scrivete, ma non per tutti è così.
Non so perchè, ma questi post mi urtano un pò, forse perchè per me non è meraviglioso affatto volare, è invece una fatica arrivarci, l'ho fatto e lo rifarò ma non considererò mai il volo una cosa meravigliosa...strana, si, inquietante anche, innaturale soprattutto
Forse è invidia? Probabile
beh, si parla sempre della paura di volare, certe volte sembra che non si parli di altro...ben venga se ogni tanto si racconta invece quanta gioia dia ad alcuni il volo.....
:ahhhhhhhhhhhhhhhhh: Wild Simo :ahhhhhhhhhhhhhhhhh:

...Non ridete per la mia stranezza perchè io piango per la vostra banalità

kissene

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da kissene » 9 febbraio 2008, 19:32

vichinga ha scritto:
kissene ha scritto:Va bene, è molto bello quel che scrivete, ma non per tutti è così.
Non so perchè, ma questi post mi urtano un pò, forse perchè per me non è meraviglioso affatto volare, è invece una fatica arrivarci, l'ho fatto e lo rifarò ma non considererò mai il volo una cosa meravigliosa...strana, si, inquietante anche, innaturale soprattutto
Forse è invidia? Probabile
beh, si parla sempre della paura di volare, certe volte sembra che non si parli di altro...ben venga se ogni tanto si racconta invece quanta gioia dia ad alcuni il volo.....

Sicuramente, hai ragione vichinga, ma essendo questo un posto in cui parliamo liberamente delle nostre sensazioni, ho solo espresso quel che ho provato leggendo, tutto qui
E' bello e giusto che esistano persone che adorano volare, ma non trovo giusto dare come assunto universale che volare è meraviglioso, perchè non è vero. E' come se tu ad un astemio andassi a raccontare quanto è buono il Barolo e poi lo obbligassi a berlo...magari lo beve, magari non gli succede nulla, ma non è che da quel momento dirà che il vino è buono...tutto qui
Se viene posto così, a me viene un forte senso di ribellione, irrazionalmente è ovvio, ma mi suscita questo, magari indizio (mica tanto sconosciuto) di quanto per me sia stato ed è tuttora difficile rapportarmi con l'aereo e col volo. D'altronde, se problemi non ne avessi, non sarei qui

kissene

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da kissene » 9 febbraio 2008, 19:36

dodullo ha scritto:
Roberta, con il mio post non volevo urtare chi ha paura, anzi mi riallacciavo al post di air per dire che è un peccato non poter trasmettere in modo semplice la passione per il volo.
Ciò che mi è capitato lo scorso anno (il 14 giugno) è una cosa che preferisco non rendere pubblica visto che è un fatto personale, ma farebbe "morire" di dolore la maggior parte delle donne e degli uomini.
Invece il volo riesce un alleviare un pochino questa sofferenza...ripeto....solo rammarico per non potervi trasmettere semplicemente questa passione.....tutto qui.

Guarda che non era una manifestazione aggressiva, anzi!
Ho anche immaginato che fosse invidia, che non mi fa certo onore!
E tu hai scritto in un modo toccante, che fa intuire molto (e qualunque cosa sia, vai avanti)
...Non ti preoccupare, il problema è mio, tu non hai scritto niente di sbagliato, credimi, non volevo assolutamente essere acida e antipatica
...Vedi, a volte mi succedeva anche con chi mi incitava a volare, a non preoccuparmi etc...mi incupivo e diventavo veramente ottusa, più mi si dicevano certe cose e più ero ferma nel mio proposito di non volare mai e poi mai
Sono reazioni di una povera fifona, non farci caso
:oops:

Avatar utente
vichinga
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 845
Iscritto il: 29 ottobre 2006, 15:26

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da vichinga » 9 febbraio 2008, 19:38

Roberta non mi sembrava affatto che l'intento di Air.surfér(con la erre moscia e l'accento sulla e) o di Dodullo fosse quello in "imporre" l'amore per il volo. il loro mi sembrava più un rammarico per il fatto di sapere che è impossibile trasmettere questa passione a chi ne ha il timore...metticela tutta e non decidere a priori che non lo amerai mai il volo...certe cose possono cambiare con il tempo...dattene un po!!
:ahhhhhhhhhhhhhhhhh: Wild Simo :ahhhhhhhhhhhhhhhhh:

...Non ridete per la mia stranezza perchè io piango per la vostra banalità

kissene

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da kissene » 9 febbraio 2008, 19:42

vichinga ha scritto:Roberta non mi sembrava affatto che l'intento di Air.surfér(con la erre moscia e l'accento sulla e) o di Dodullo fosse quello in "imporre" l'amore per il volo. il loro mi sembrava più un rammarico per il fatto di sapere che è tanto impossibile trasmettere questa passione a chi ne ha il timore...metticela tutta e non decidere a priori che non lo amerai mai il volo...certe cose possono cambiare con il tempo...dattene un po!!
...Non posso che concordare con te, ma...non è facile spiegare quello che si sente dentro
Se calcoli che ho volato dopo che per cinque anni mi sono categoricamente rifiutata di farlo, puoi immaginare quanto lavoro mi sia costato, e non ho intenzione di smettere di lavorarci sopra.
Mi piace molto quel che hanno scritto, e l'ho anche detto, ma istintivamente mi sono sentita irritata, ma non con loro...col concetto
Mi dispiace tanto se ho dato la sensazione di avercela con loro, era con me che ce l'ho..perchè se ancora reagisco così vuol dire che ho ancora un sacco di strada da fare
:cry:

Rally Vincent
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 559
Iscritto il: 27 giugno 2006, 20:54

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da Rally Vincent » 9 febbraio 2008, 23:47

dodullo ha scritto: Come ho già scritto qualche volta io ho paura dei luoghi affollati.....ognuno ha le sue.... :wink:
Simo ha centrato....non si impone niente a nessuno, ma siamo qui per parlare tutti delle nostre sensazioni e se in qualche modo possiamo essere di aiuto, cerchiamo di farlo.... :)
Però forse anche soltanto il volere che gli altri provino le nostre stesse sensazioni si potrebbe vedere come un'imposizione. Anche io ho paura dei luoghi affollati ma la mia è mascherata da paura dei piccioni. Ora è come se qualcuno mi dicesse che solo toccandomi vorrebbe farmi capire quanto è bello dare da mangiare ai piccioni, esserne circondati, farsi una foto mentre ti volano tutti intorno.
Io ti dico NO COL CAVOLO!!!!
Tutte queste cose le fai tu perchè i piccioni piacciono a te. A me fanno schifo e al massimo posso razionalizzare la mia paura per permettermi di passarci vicino per non dover far tardi al lavoro facendo giri assurdi...Ma i piccioni li odierò sempre, sia ben chiaro.
Vi è mai capitato di sentirvi dire di qualcosa che non mangiate che invece è buonissimo e non sapete che vi perdete?
Beh anche se in piccolo in fondo è la stessa cosa. Ognuno di noi ha i suoi gusti ( e le sue paure ) :wink:

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da IFACN » 12 febbraio 2008, 22:44

In effetti un conto è parlare del volo come fatto curioso che ci permette di vedere il nostro mondo dall'alto, un conto è parlare dell'amore per una disciplina fatta di procedure controlli azioni e ragionamento capace di regalare, a chi la vive, momenti di poesia e la sensazione d'aver compiuto qualcosa di grandioso con e per sè stessi.

E' anche un legame umano, di forte fiducia, con l'istruttore.

E' anche mettere le ruote a terra dopo tre ore di radionavigazione a inseguire tutte le radiali dei radiofari di Saronno, Voghera e Trezzo ed arrivare così rinco****niti da non saper più dire se quaranta minuti più altri trentasei è più o meno di un'ora e un quarto.

Ma questa è la strada che ho scelto io, per andare oltre le mie paure e dimostrare di poter superare i miei limiti.
Non posso pretendere che quanto ho scritto sopra aiuti qualcuno a superare le proprie paure.

Posso al massimo sperare di aver destato le curiosità di qualcuno e trovarmelo in Aeroclub il prossimo weekend. :wink:

'notte,
A.
Ultima modifica di IFACN il 13 febbraio 2008, 9:09, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Monique
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 305
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 6:13
Località: South Korea

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da Monique » 13 febbraio 2008, 3:51

IFACN ha scritto: Posso al massimo sperare di aver destato le curiosità di qualcuno e trovarmelo in Aeroclub il prossimo weekend. :wink:
Mha...non credo che mi faro' vedere in Aeroclub in questa vita, pero', in queste settimane, sentendo tutti gli appassionati cicerare su quanto son belli gli aerei e quanto sia bello volare mi ha spinto piu' concretamente al ragionamento che "o sono tutti pazzi, o sono io che ho una percezione deformatissima della questione...". Diciamo che leggere, interagire con persone "vere" mi da' questo senso "oh, ma allora esistono" anziche' cercare di convincermi sulla base di sterilissime statistiche.
Monique

Rihanna feat. Jay Z "Umbrella"

http://www.youtube.com/watch?v=qQHMcZVPnNE

ADBlues
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 4 febbraio 2008, 17:49
Contatta:

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da ADBlues » 14 febbraio 2008, 9:44

kissene ha scritto:Va bene, è molto bello quel che scrivete, ma non per tutti è così.
Non so perchè, ma questi post mi urtano un pò, forse perchè per me non è meraviglioso affatto volare, è invece una fatica arrivarci, l'ho fatto e lo rifarò ma non considererò mai il volo una cosa meravigliosa...strana, si, inquietante anche, innaturale soprattutto
Forse è invidia? Probabile
E' proprio questo che mi capita!

Quando uno dei "paurosi\e" che ho intorno mi chiede: "Come fai a non avere paura a viaggiare in aereo?" ed io mi impegno a rispondere, la maggior parte di loro finisce per irritarsi.
Non so perchè... Eppure non mi sembra di comportarmi male... :?

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da IFACN » 14 febbraio 2008, 22:31

ADBlues ha scritto: Quando uno dei "paurosi\e" che ho intorno mi chiede: "Come fai a non avere paura a viaggiare in aereo?" ed io mi impegno a rispondere, la maggior parte di loro finisce per irritarsi.
...a meno che l'irritazione nasca dal fatto che non si sentono dire quello che vorrebbero, ovvero un appoggio alle loro paure.

A.

Avatar utente
Monique
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 305
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 6:13
Località: South Korea

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da Monique » 15 febbraio 2008, 20:19

IFACN ha scritto:
ADBlues ha scritto: Quando uno dei "paurosi\e" che ho intorno mi chiede: "Come fai a non avere paura a viaggiare in aereo?" ed io mi impegno a rispondere, la maggior parte di loro finisce per irritarsi.
...a meno che l'irritazione nasca dal fatto che non si sentono dire quello che vorrebbero, ovvero un appoggio alle loro paure.

A.
A me irrita il fatto che spesso ricevo risposte un po' banali e scontate....ex. il classico "l'aereo e' piu' sicuro della macchina bla bla bla..." vero e' vero, ma sai..un po' poco utile.
Non penso di cercare un appoggio alla paura, ma mi impensierisco quando famililari e amici si agitano e mi danno un numero di statistica e puf!Via il problema! Insomma....una difesa dell'aereo un po' piu' concreta?? :mrgreen:
Monique

Rihanna feat. Jay Z "Umbrella"

http://www.youtube.com/watch?v=qQHMcZVPnNE

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da IFACN » 15 febbraio 2008, 21:52

Monique ha scritto:A me irrita il fatto che spesso ricevo risposte un po' banali e scontate....ex. il classico "l'aereo e' piu' sicuro della macchina bla bla bla..." vero e' vero, ma sai..un po' poco utile...
una difesa dell'aereo un po' piu' concreta?? :mrgreen:
Parliamo piuttosto di difesa dell'aviazione.

Da un punto di vista puramente tecnico, il volo (parlo di volo di linea) è un'interazione complessa fra la macchina, il pilota ed un sistema di controllo esterno.
Il focus non è quindi solo sulla macchina (a cui il progresso tecnologico permette un'elevatissima affidabilità) ma sull'intera security network che attorno alla macchina si muove.
Mi riferisco al fatto che il volo di linea si svolge interamente sotto controllo radar, che il pilota opera su autorizzazioni e non di propria iniziativa, che ogni azione è decisa e coordinata fra più parti ed infine che ogni anomalia o emergenza non è un evento gestito facendo la prima cosa che viene in mente ma è semplicemente un differente flusso di decisioni e operazioni rispetto alle condizioni di volo normale.

Nell'aviazione generale la security network ha maglie più larghe (ma non è inesistente) e il pilota ha un carico di lavoro differente per gestire il volo in tutta sicurezza; in questo caso la valutazione del meteo, delle prestazioni della macchina e della propria fitness rispetto alla missione da compiere non è subordinata al giudizio di terze parti, ma non vuol dire che non esista sicurezza (sicurezza che, nel caso dell'AG, ha me e la mia capacità di giudizio della situazione come anello più importante della catena).

A.

Avatar utente
Monique
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 305
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 6:13
Località: South Korea

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da Monique » 16 febbraio 2008, 6:21

IFACN ha scritto:Il focus non è quindi solo sulla macchina (a cui il progresso tecnologico permette un'elevatissima affidabilità) ma sull'intera security network che attorno alla macchina si muove.

A.
E in tutto questo network non ci sono sbadati, incompetenti, pigri....?? E che succede se ci sono? Si scatena la tragedia o c'e' bisogno di un numero esteso di idiozie per scatenarla?
Monique

Rihanna feat. Jay Z "Umbrella"

http://www.youtube.com/watch?v=qQHMcZVPnNE

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Re: Comprendere i paurosi

Messaggio da IFACN » 16 febbraio 2008, 13:20

Monique ha scritto:
IFACN ha scritto:Il focus non è quindi solo sulla macchina (a cui il progresso tecnologico permette un'elevatissima affidabilità) ma sull'intera security network che attorno alla macchina si muove.

A.
E in tutto questo network non ci sono sbadati, incompetenti, pigri....?? E che succede se ci sono? Si scatena la tragedia o c'e' bisogno di un numero esteso di idiozie per scatenarla?
Incompetenti sbadati e pigri, di certo non sono nei posti di responsabilità. Per arrivarci, bisogna dimostrare di meritarlo.

Avrai notato dalle statistiche come l'incidentalità sia maggiore nei paesi in via di sviluppo, dove la security network non ha le risorse economiche e tecnologiche per essere implementata completamente, no?

Poi, dove c'è l'intervento umano c'è sempre la possibilità di errore; il sistema lavora proprio su procedure e schemi molto rigorosi per fare in modo che ogni operazione sia sottoposta a revisione continua da più parti.

Per arrivare ad una situazione critica, quindi, bisogna compiere una serie continua di ca$$ate (spesso già in fase di pianificazione) e portarsele dietro, non accorgendosi di segnali d'avviso di ogni genere.

A.

Rispondi