psicofarmaci per paura di volare?

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Bia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 giugno 2008, 10:41

psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Bia » 16 giugno 2008, 17:00

Ciao a tutti, sono nuova e per prima cosa voglio ringraziarvi, poichè anche senza sapere niente di me con i vostri messaggi mi avete aiutato tanto!
Ora però avrei qualche domanda da porvi e perciò vi racconto un pò la mia esperienza.
La prima volta che ho preso l'aereo (gita scolastica ultimo anno di liceo) è stao un Roma-Barcellona e la definii "l'esperienza più bella della mia vita"! Tornai entusiasta e non vedevo l'ora di riprovare quell'emozione!
I voli successivi però, non furono come me li aspettavo ma sempre più carichi di tensione e paura fino a quel catastrofico viaggio ad Ibiza! Già dopo aver prenotato il viaggio mesi prima, ogni volta che vedevo un'aereo passare pregavo per le persone a bordo affinchè arrivassero sani e salvi a destinazione, e mi convinsi che se pregavo per tutte le persone in volo ogni giorno fino alla mia partenza, Dio sarebbe stato più benevolo con me e non avrebbe fatto cadere il mio aereo!! (che folle!). Così caricai l'evento di quella che oggi so definire "ansia anticipatoria" e quando arrivò il momento di salire a bordo ero terrorizzata, non vedevo l'ora di scendere e ad ogni minimo rumore saltavo credendo fosse un segnale di allarme. Il ritorno fu anche peggio, cominciai a piangere già in albergo e salii la scaletta in lacrime pensando che quello era l'ultimo giorno della mia vita! :cry:
Da allora sono passati tre anni e non ho voluto più prendere aerei, nemmeno per il viaggio di nozze!
Quest'anno però mi è capitata un occasione, una mia amica anche lei con paura dell'aereo tanto da rinunciare al viaggio di nozze, mi ha proposto di fare una vacanza insieme con i nostri mariti in america, perchè magari in due ci si poteva fare coraggio e fare finalmente qualcosa che abbiamo sempre desiderato e che potremmo pentirci di non fare mai. L'idea mi è piaciuta, e mi sono subito rivolta ad una psicologa per farmi aiutare a superare la mia ansia, poichè oltre all'aereo ho paura anche degli spazi chiusi, soprattutto l'ascensore che non prendo quasi mai. Ebbene la dottoressa mi ha prescritto due tipi di psicofarmaci, poichè dice che altrimenti non ne uscirò mai e di sicuro l'aereo non lo prendo! :( Non immaginate la delusione! Io speravo in qualche esercizio di respirazione o qualcosa di simile! Dopo quell'incontro e dopo averci riflettuto, il fatto che qualcuno mia avesse detto che non potevo farcela, mi ha dato la forza di reagire e così ho deciso che non avrei preso gli psicofarmaci, e ho prenotato per new york e Santo Domingo!! Brava direte voi! Mica tanto dico io, perchè dopo lo slancio iniziale chiaramente la mia ansia è sempre li e ora tanti dubbi mi assalgono perciò ho bisogno del vostro aiuto!
Ce la posso fare senza medicine? ma cosa succede durante una attacco di panico precisamente? io mi sono sentita male una volta in un supermercato ma non so se era quello. A bordo gli A/V hanno dei calmanti per i casi come i nostri?
Grazie mille dell'attenzione, giuro che la prossima volta scriverò pochissimo!
Bia

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9560
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da MD82_Lover » 16 giugno 2008, 18:41

Ciao Bia :)
purtroppo alcune delle domande che poni presuppongono la risposta di uno specialista che si occupi di disturbi d'ansia e correlati.
Se non ho capito male un terapeuta l'hai già consultato e probabilmente parte degli interrogativi che avevi li ha potuti dirimere lui.Se ce ne sono altri di una certa importanza forse è proprio a lui che devi rivolgerti.
Io credo che un medico non prescriva farmaci se non sono necessari (questo come linea di principio) e l'argomento che poni,in alcune sue parti perlomeno, mi sembra tanto delicato per poter essere affrontato in questa sede.

Se ti può aiutare sappi comunque che gli A/V sono in grado di riconoscere attacchi d'ansia e di panico e possono farne fronte con dei farmaci che a bordo sono presenti.
Qui,invece,troverai senz'altro appoggio morale,compagnia,ascolto e la vicinanza di persone che hanno vissuto o vivono la tua stessa esperienza. :wink:

In bocca al lupo! :D

Avatar utente
carlik
FL 500
FL 500
Messaggi: 5160
Iscritto il: 30 maggio 2008, 0:24
Località: cagliari

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da carlik » 16 giugno 2008, 22:06

Ciao, benvenuta cara. NO,No,No,psicofarmaci no!!!Leggi la mia storia, io stavo quasi meditando il suicidio pur di non prendere quell'aereo :lol: :lol: Scherzi a parte, se ce l'ho fatta io che m'impipo la testa per sciocchezze(odore di benzina in macchina, mi fermo ,mollo la macchina dove mi trovo e scappo :? ) o altri milioni di esempi dove la mia ansia regna sovrana :cry: Io ho paura di tutto, ascensori, metropolitana,immagina com'ero quando dovevo prendere l'aereo per la prima volta ! :crazyeyes: i membri di questo forum ne sanno qualcosa :lol: Credo che il terrore allo stato puro si sia impossessato di me, non riuscivo più a respirare e man mano che si avvicinava il giorno del mio primo volo mi muovevo come un automa senza possibilità di reazione pauraaaa??No. peggio, paura è quando vedo un cane che ringhia e in quei giorni avrei preferito una muta di cani che volare :D Poi è avvenuto il miracolo, il viaggio è stato splendido e l'aereo con tutte le sue sensazioni è semplicemente meraviglioso!! Quel miracolo di cui parlo era dentro di me, come è dentro di te, rilassati, non pensare cose negative perchè NON ne accadranno, goditi il volo e la vacanza,possibilmente senza psicofarmaci, puoi farcela, ce l'ho fatta io che sono una cacca umana :lol: Su, io sono sicura che ce la farai eccome :thumbleft: :thumbleft: A presto carlik
I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori;
sempre liberi di separarsi.........senza separarsi mai!

~ A. Bougeard


Non ho un blog.....
Non ho un book di foto.....
....sono semplicemente io!


Immagine

Bia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 giugno 2008, 10:41

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Bia » 17 giugno 2008, 9:42

Grazie mille per le risposte!
In effetti vorrei tentare di farcela da sola poichè se si fa affidamento su qualcos'altro si finisce per credere che senza non si possa affrontare nulla, e non sarebbe vita così.......
La cosa buffa è che se supero la paura dell'aereo la sfida con me stessa non sarebbe finita lì, poichè avendo scelto new york come meta dovrò anche prendere l'ascensore!!! Quindi o torno da super eroe o dimagrita di 15 chili!! :P
Comunque mi sto preparando all'evento, mi sto sforzando di prendere l'ascensore a casa mia che sono al primo piano tanto per cominciare e per ora non sembra così impossibile! Che dite questi esercizi mi potranno servire?
ciao
Bia

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da mcgyver79 » 17 giugno 2008, 10:12

Qualcosa dev'essere successo a livello emotivo - non correlato all'aereo - tra la gita e i voli successivi... altrimenti quel cambiamento non avrebbe avuto modo di esistere; credo, e spero, che la psicologa abbia già indagato su questa cosa...

In ogni caso ben venga il volo con la tua amica paurosa, a patto che l'essere in due a temere il volo non diventi un modo per esasperare a vicenda le proprie paura... aiutatevi pensando alle cose positive e non a quelle negative!

Ciaooooo.
McGyver

babsy
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 16:06

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da babsy » 4 luglio 2008, 18:07

Che dire io posso portare solo la mia testimonianza di fifona degli aerei e persona che soffre di attacchi di panico ..... sinceramente ho praticamente risolto i secondi con terapia farmacologica e psicoterapia durata due anni e mezzo per la paura di volare primo cerco di non pensarci troppo prima e il giorno della partenza mi prendo mezza pasticca di ansiolitico e normalmente mi godo il viaggio senza problemi ......
Ma appunto ogni caso è diverso io gli ansiolitici li ho presi per motivi diversi dall'aereo ma il mio perapeuta mi ha consigliato comunque mezza pastiglina per stare più serena .....

Bia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 giugno 2008, 10:41

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Bia » 4 luglio 2008, 18:31

babsy ha scritto:Che dire io posso portare solo la mia testimonianza di fifona degli aerei e persona che soffre di attacchi di panico ..... sinceramente ho praticamente risolto i secondi con terapia farmacologica e psicoterapia durata due anni e mezzo per la paura di volare primo cerco di non pensarci troppo prima e il giorno della partenza mi prendo mezza pasticca di ansiolitico e normalmente mi godo il viaggio senza problemi ......
Ma appunto ogni caso è diverso io gli ansiolitici li ho presi per motivi diversi dall'aereo ma il mio perapeuta mi ha consigliato comunque mezza pastiglina per stare più serena .....
Cara Babsy sono sicura che la terapia di ansiolitici poteva farmi bene come ne ha fatto a te, ma il fatto è che purtroppo da un pò di anni non mi fa paura solo l'aereo, ma mi sento in forte disagio in tutte quelle situazioni claustrofobiche, per questo non vorrei abituarmi a dei "sostegni" esterni da me poichè ho paura di finire a prendere la pasticchina per prendere l'ascensore, una per prendere la metropolitana, una se devo attraversare un cunicolo stretto e poi un'altra se decido di andare ad un concerto, fare la fila in un ufficio affollato ecc....ecc.. e così ho deciso di affrontare la paura nel modo forse più drastico provando una "terapia" alternativa.
Non so se faccio bene, è solo una prova, ma credo che se il 1 agosto salgo sull'aereo e viaggio senza troppi problemi allora al mio ritorno forse potrò affrontare anche pian piano tutto il resto! Chissà, ti farò sapere
Bia

babsy
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 16:06

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da babsy » 4 luglio 2008, 19:00

C'e' da dire che per noi ansiosette ogni traguardo raggiunto ci dà forza quindi indipendentemente da come salirai sull'aereo (con o senza psicofarmaci) una volta che sarai riuscita a farlo ti sentirai più forte .....
Io posso parlarti della mia esperienza di praticamente exansiosa (non prendevo l'utostrada l'ascensore era un incubo i luoghi affollati poi non ne parliamo) a me sia la psicoterapia che la terapia farmacologica hanno risolto in parte il problema nel senso che ho finito la terapia circa 5 anni fa e da allora le cose devo dire sono andate benone conta che ora come ora gli ansiolitici li prendo in dose dimezzata cira una due volte l'anno l'ultima volta settembre scorso per salire sull'aereo mezza pastiglia quindi non è detto che si diventi dipendenti (sono molto più dipendente dalle pasticche per il mal di testa) :lol: :lol:
Secondo me se si è seguiti a dovere gli psicofarmci sono un'ottima medicina il problema è che a molte persone fanno paura ma se ci pensiamo bene sono medicine come le altre che curano malattie come le altre ......se mi rompo una gamba mi danno gli antidolorifici se ho la gastrite gli antiacidi se soffro di attacchi di panico gli ansiolitici .......
Poi se tu riesci a vincere le tue paure senza tanto meglio tanto di guadagnato :D

Avatar utente
carlik
FL 500
FL 500
Messaggi: 5160
Iscritto il: 30 maggio 2008, 0:24
Località: cagliari

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da carlik » 4 luglio 2008, 19:12

babsy ha scritto: Poi se tu riesci a vincere le tue paure senza tanto meglio tanto di guadagnato :D
Sono pienamente d'accordo! :D :D
I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori;
sempre liberi di separarsi.........senza separarsi mai!

~ A. Bougeard


Non ho un blog.....
Non ho un book di foto.....
....sono semplicemente io!


Immagine

Avatar utente
carlik
FL 500
FL 500
Messaggi: 5160
Iscritto il: 30 maggio 2008, 0:24
Località: cagliari

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da carlik » 4 luglio 2008, 19:16

Bia ha scritto: Non so se faccio bene, è solo una prova, ma credo che se il 1 agosto salgo sull'aereo e viaggio senza troppi problemi allora al mio ritorno forse potrò affrontare anche pian piano tutto il resto! Chissà, ti farò sapere
Credo che tu abbia perfettamente ragione,è la stessa cosa che ho fatto io e oggi dico: ho fatto bene!!! :D :D
I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori;
sempre liberi di separarsi.........senza separarsi mai!

~ A. Bougeard


Non ho un blog.....
Non ho un book di foto.....
....sono semplicemente io!


Immagine

paolo belletti
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 4
Iscritto il: 9 novembre 2007, 0:32

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da paolo belletti » 5 luglio 2008, 12:01

ciao,sono convinto che lo psichiatra possa dare una mano notevole a sbloccare i nostri EVITAMENTI.....prendere la metro',l'aereo,fare le scale con i pesi,e tantissime altre situazioni diciamo poco piacevoli.anche io mi sono dovuto rivolgere ad uno psichiatra per degli attacchi di panico che mi proibivano di salire in aereo e affrontare altre situazioni......MA.. DOVRO' andare a bruxelles i primi di agosto e ho un bel terrore!!!!!!!
spero di farcela ............................................................................ :!:
ciao
paolo

babsy
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 16:06

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da babsy » 5 luglio 2008, 12:51

Vai tranquillo certo che ce la farai cerca magari di non pensarci troppo prima a volte l'ansia anticipatoria è più forte di quella che in realtà proveremo .... pensa ai bei posti che vedrai e pensa che poi ti sentirai molto più forte .... io ho scoperto un trucco che con me ha funzionato ...il giorno della partenza ogni volta che sentivo la stretta allo stomaco tipica della "fifa" mi bevevo un bel bicchiere .......... d'acqua e sentivo subito lo stomaco più rilassato e poi facendo tanta "plin plin" avevo come la sensazione che l'adrenalina in eccesso se ne andasse ........ lo so sembra strano ma con me funziona e come se smaltissi prima l'ansia .....


Saluti

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da araial14 » 5 luglio 2008, 13:21

paolo belletti ha scritto:ciao,sono convinto che lo psichiatra possa dare una mano notevole a sbloccare i nostri EVITAMENTI.....prendere la metro',l'aereo,fare le scale con i pesi,e tantissime altre situazioni diciamo poco piacevoli.anche io mi sono dovuto rivolgere ad uno psichiatra per degli attacchi di panico che mi proibivano di salire in aereo e affrontare altre situazioni......MA.. DOVRO' andare a bruxelles i primi di agosto e ho un bel terrore!!!!!!!
spero di farcela ............................................................................ :!:
ciao
paolo
Scusa l'illecita o lecita domanda, lecita sarà se mi darai una risposta :wink:
Ti sei rivolto ad uno psichiatra o ad uno psicologo? O meglio; se lo specialista era uno psichiatra è intervenuto con una terapia psicologica o psicofarmaceutica?
Lo psicologo non può assolutamente assegnare terapie farmacologiche, mentre lo psichiatra può operare in entrambe le direzioni , anche osmoticamente.
Immagine
Immagine

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da aeb » 5 luglio 2008, 23:11

Ottima osservazione..... 8)
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Peretola
FL 500
FL 500
Messaggi: 8103
Iscritto il: 17 maggio 2008, 12:52
Località: Berlin

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Peretola » 6 luglio 2008, 2:20

Ti posso dire una cosa che forse ti tirerà un po' su: gli attacchi di panico si possono vincere anche senza psicofarmaci...te lo garantisco per esperienza personale :wink: Il trucco che con me ha funzionato è una sorta di auto-analisi. Devi partire con un ragionamento semplice (ma difficile per chi ha paura...): tutte le angoscie sono partorite dal tuo cervello. Il cervello è "inserito" nel tuo corpo e chi è che controlla il tuo corpo? TU!!!! Ergo PUOI tranquillamente avere il totale controllo sul tuo cervello (è un sillogismo incasinato, ma funziona ). Se riesci ad entrare nell'ottica che tutti i malesseri che possono venirti sono provocati dal tuo cervello che si trova in suggestione, vedrai che non avrai alcun tipo di sintomo da attacco di panico (tachicardia etc etc..). Fai dei profondi respiri e parla con te stessa: ti devi convincere che il cervello non ha il controllo su di te, ma VICEVERSA. E puoi fargli fare quello che vuoi! Io (nota bene: non sono uno psicologo nè uno psichiatra...sono solo consigli) cercherei di fare a meno degli psicofarmaci: sono medicinali "seri", nel senso che hanno un effetto abbastanza incisivo sulla percezione di chi li assume...non una sensazione piacevole :( . Insomma, se puoi (e puoi farcela benissimo!) evita di assumerli. Magari, per scrupolo, puoi portarteli dietro (di modo da avere una sorta di sicurezza in più). Spero di esserti stato un minimo di aiuto. Chiedi pure se hai altri dubbi...
Un saluto
"...One equal temper of heroic hearts - Made weak by time and fate, but strong in will - to strive, to seek, to find and not to yield"- Lord Alfred Tennyson

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da araial14 » 6 luglio 2008, 11:12

Attenzione, attenzione, attenzione! Non sono un osteggiatore degli psicofarmaci , ma contro l'abuso e l'uso indiscriminato che spesso è fonte di danni ben più gravi di quanto lo stesso disagio psicologico possa creare. Lo psicofarmaco crea dipendenza ed assuefazione questo è un dato oggettivo e la sua azione è sempre e solo sedativa, mai curativa. A leggere la maggior parte degli organi di stampa sembrerebbe che il disagio psicologico sia un mero fattore di mediatori chimici e che basti azzeccare il miscuglio giusto di psicofarmaci per restituire la salute e la serenità .Le benzodiazepine, per esempio, tra i farmaci in assoluto più venduti ed usati, sono considerate particolarmente “maneggevoli” ed “innocue”. La tristemente ( a parer mio) e "famosa" pillola della tranquillità il Ritalin farmaco che riduce qualsiasi tipo di attività ,negli USA è una delle prime "armi" che molti medici senza scrupoli fanno ingurgitare ai bambini "iperattivi" e in Italia, si tende ad emulare.Dai quattro milioni ai sei milioni di bambini americani ricevono, a scuola, dosi quotidiane di Ritalin. A questi "vivaci" ragazzini, soprattutto maschietti, è stata diagnosticato l'ADHD (Attention Deficit Hyperactive Disorder), cioè una malattia che provoca disturbi dell'attenzione e iperattività; una serie di "sintomi" che vengono sempre più attaccati dalla scienza onesta per la loro vaghezza, e per il pericolo di giustificare con essi l'abuso degli interventi sul controllo dei comportamenti; un classico esempio di uso scorretto ed indiscriminato...si aggira l'ostacolo calpestandolo.Quando assumiamo un ansiolitico perché la sera fatichiamo a prendere sonno togliamo un sintomo, l'insonnia appunto, ma non togliamo il motivo per cui il sintomo è comparso, una giornata particolarmente faticosa e stressante, per esempio. Così, se anche il giorno successivo sarà faticoso e stressante è possibile che l'insonnia si ripresenti. Questo porta ad una regola generale molto importante: tutti gli psicofarmaci posseggono un'azione sintomatica, sono in grado cioè di colpire alcuni sintomi, quali l'ansia, l'insonnia, l'angoscia o l'umore depresso, però non sono in grado di eliminare i motivi per cui questi sintomi sono comparsi. Dobbiamo sempre chiederci: che cosa stiamo facendo per stare meglio oltre a prendere dei farmaci che ci aiutano a diminuire i sintomi? Magari, per tornare all'esempio del sonno, se, oltre a prendere per alcuni giorni un ansiolitico, imparassimo ad organizzare la nostra giornata lavorativa in maniera più razionale e meno caotica, alla sera saremmo meno stressati e riusciremmo a dormire più facilmente. Questo è lo sforzo che tutti noi dovremmo compiere per riuscire a vivere sempre meglio e con meno angosce.
Un anestetico non ti fa sentire il dolore anche se la causa di quel dolore non è stata rimossa. Se calpestandolo si è infilzato un chiodo nella pianta del piede, non ha molto senso lasciarlo lì dove si trova e prendere anestetici per non avvertire il dolore. E' più sensato rimuovere il chiodo, la causa del dolore. Dopo un po' il dolore cesserà, prima ancora che la ferita sia guarita completamente. In summa : Se il dolore è troppo forte, insostenibile, lacerante, ben venga il palliativo dell'anestetico, ma solo come estrema ratio.
Ultima modifica di araial14 il 6 luglio 2008, 11:24, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Immagine

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da aeb » 6 luglio 2008, 11:19

Chapeau bas!
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da araial14 » 6 luglio 2008, 11:33

Mercì beaucoup a aeb pour sa amitiè :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
Peretola
FL 500
FL 500
Messaggi: 8103
Iscritto il: 17 maggio 2008, 12:52
Località: Berlin

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Peretola » 6 luglio 2008, 13:37

X araial: post per-fet-to!!!
"...One equal temper of heroic hearts - Made weak by time and fate, but strong in will - to strive, to seek, to find and not to yield"- Lord Alfred Tennyson

paolo belletti
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 4
Iscritto il: 9 novembre 2007, 0:32

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da paolo belletti » 6 luglio 2008, 18:08

ciao,io ho scritto PSICHIATRA! no psicologo.
anche i sassi conoscono ne conoscono la differenza.
paolo

Avatar utente
carlik
FL 500
FL 500
Messaggi: 5160
Iscritto il: 30 maggio 2008, 0:24
Località: cagliari

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da carlik » 6 luglio 2008, 18:37

paolo belletti ha scritto:ciao,io ho scritto PSICHIATRA! no psicologo.
anche i sassi conoscono ne conoscono la differenza.
paolo
:oops: :oops: :!: :evil: :evil: Senza parole..........
I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori;
sempre liberi di separarsi.........senza separarsi mai!

~ A. Bougeard


Non ho un blog.....
Non ho un book di foto.....
....sono semplicemente io!


Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da araial14 » 7 luglio 2008, 18:34

paolo belletti ha scritto:ciao,io ho scritto PSICHIATRA! no psicologo.
anche i sassi conoscono ne conoscono la differenza.
paolo
dal tono della tua risposta, non hai bisogno di aggiungere altro...nè tanto meno sottolineare a quale tipo di specialista ti sei rivolto: s'intende benissimo!Buona fortuna...credo che tu ne abbia bisogno di tonnellate!!!
Immagine
Immagine

Avatar utente
carlik
FL 500
FL 500
Messaggi: 5160
Iscritto il: 30 maggio 2008, 0:24
Località: cagliari

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da carlik » 7 luglio 2008, 22:23

araial14 ha scritto:dal tono della tua risposta, non hai bisogno di aggiungere altro...nè tanto meno sottolineare a quale tipo di specialista ti sei rivolto: s'intende benissimo!Buona fortuna...credo che tu ne abbia bisogno di tonnellate!!!
E come si suol dire : Quando ce vò ce vò!!! :wink: :wink: =D> =D> =D> =D>
I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori;
sempre liberi di separarsi.........senza separarsi mai!

~ A. Bougeard


Non ho un blog.....
Non ho un book di foto.....
....sono semplicemente io!


Immagine

Avatar utente
Delirio
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 25
Iscritto il: 5 settembre 2006, 9:00

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Delirio » 8 luglio 2008, 17:48

Sono daccordo con Araial14, anzi daccordissimo....prima di passare alla scorciatoia dei psicofarmaci bisogna capire perchè abbiamo e soffriamo di certe paure. Mi rivolsi per caso ad uno specialista proprio per la mia paura di volare, lui mi disse subito che poteva prescrivermi dei calmanti (l'incontro fu casuale non mi aveva ascoltato e io chiesi solo come potevo affrontare questo problema) io invece gli dissi che volevo andare a fondo di questo problema, volevo capire e voglio capire perchè ho paura.

Per adesso ancora non mi sono deciso, ma temo che al più presto dovrò farlo, sono reduce da un volo devastante, penso che neanche un kilo di Valium mi avrebbe calmato....

..andate a fondo nelle cose, magari basta solo ritrovare un pò di serenità interiore....

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da araial14 » 8 luglio 2008, 23:38

Delirio ha scritto:Sono daccordo con Araial14, anzi daccordissimo....prima di passare alla scorciatoia dei psicofarmaci bisogna capire perchè abbiamo e soffriamo di certe paure. Mi rivolsi per caso ad uno specialista proprio per la mia paura di volare, lui mi disse subito che poteva prescrivermi dei calmanti (l'incontro fu casuale non mi aveva ascoltato e io chiesi solo come potevo affrontare questo problema) io invece gli dissi che volevo andare a fondo di questo problema, volevo capire e voglio capire perchè ho paura.

Per adesso ancora non mi sono deciso, ma temo che al più presto dovrò farlo, sono reduce da un volo devastante, penso che neanche un kilo di Valium mi avrebbe calmato....

..andate a fondo nelle cose, magari basta solo ritrovare un pò di serenità interiore....
Ciao :wink:
Nel tuo post dici di aver fatto un volo devastante.Cosa ti è successo?
Immagine
Immagine

Avatar utente
Delirio
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 25
Iscritto il: 5 settembre 2006, 9:00

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Delirio » 10 luglio 2008, 10:49

araial14 ha scritto: Ciao :wink:
Nel tuo post dici di aver fatto un volo devastante.Cosa ti è successo?
...la paura di volare mi è venuta improvvisamente, prima volavo tranquillamente, anzi l'idea di prendere l'aereo mi aveva sempre eccitato molto, ora vivo nell'incubo totale...

..sono andato a Parigi per 4 giorni, con Alitalia tra l'altro, l'andato tutto ok, sempre con paura totale ma il volo è stato tranquillo quindi alla fine motivi per avere paura non ne ho avuti, il ritorno invece è stato un incubo...in realtà anche qui nulla di particolare, l'aereo era un Airbus 310, di quelli un pò più grossi rispetto all'MD80 :wink: dell'andata, stando dietro, praticamente sotto il timone tutti i movimenti sono stati amplificati...in decollo e in atterraggio abbiamo ballato come non mi era mai successo prima...solo al pensiero lo stomaco mi si attorciglia...in decollo sono stato due o tre minuti con la convinzione che sarei morto, in atterraggio invece ho avuto molta paura ma il fatto di vedere la terra che si avvicinava mi dava sollievo, non so perchè visto che eravamo a 300 Km\h.... :lol: (risata isterica..)

...vabbe quando sono sceso ero devastato, ero proprio provato fisicamente, non so spiegare ma mi veniva da piangere dalla tensione....

alla fine penso che sia stata una cosa normale, mi immagino il pilota che magari era tranquillissimo, avrà fatto la manovra con la mano appoggiata fuori al finestrino :lol: , come letto in tanti posti è normale che un aereo balli se ci sono vuoti d'aria specialmente quando si passa tra le nuvole...però non lo so in quei momenti non riesco a ragionare...

..vabbe mi sono dilungato troppo....scusate... :P

Bia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 giugno 2008, 10:41

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Bia » 10 luglio 2008, 12:58

Delirio ha scritto:
araial14 ha scritto: Ciao :wink:
Nel tuo post dici di aver fatto un volo devastante.Cosa ti è successo?
...la paura di volare mi è venuta improvvisamente, prima volavo tranquillamente, anzi l'idea di prendere l'aereo mi aveva sempre eccitato molto, ora vivo nell'incubo totale...

..sono andato a Parigi per 4 giorni, con Alitalia tra l'altro, l'andato tutto ok, sempre con paura totale ma il volo è stato tranquillo quindi alla fine motivi per avere paura non ne ho avuti, il ritorno invece è stato un incubo...in realtà anche qui nulla di particolare, l'aereo era un Airbus 310, di quelli un pò più grossi rispetto all'MD80 :wink: dell'andata, stando dietro, praticamente sotto il timone tutti i movimenti sono stati amplificati...in decollo e in atterraggio abbiamo ballato come non mi era mai successo prima...solo al pensiero lo stomaco mi si attorciglia...in decollo sono stato due o tre minuti con la convinzione che sarei morto, in atterraggio invece ho avuto molta paura ma il fatto di vedere la terra che si avvicinava mi dava sollievo, non so perchè visto che eravamo a 300 Km\h.... :lol: (risata isterica..)

...vabbe quando sono sceso ero devastato, ero proprio provato fisicamente, non so spiegare ma mi veniva da piangere dalla tensione....

alla fine penso che sia stata una cosa normale, mi immagino il pilota che magari era tranquillissimo, avrà fatto la manovra con la mano appoggiata fuori al finestrino :lol: , come letto in tanti posti è normale che un aereo balli se ci sono vuoti d'aria specialmente quando si passa tra le nuvole...però non lo so in quei momenti non riesco a ragionare...

..vabbe mi sono dilungato troppo....scusate... :P
Niente scuse siamo qui proprio per aiutarci a vicenda! Purtroppo non posso consigliarti come vorrei poichè non ho ancora superato la mia paura (parto il 1° agosto per New York e sento la tensione che aumenta ogni giorno), ma almeno posso dirti che ti capisco perfettamente, ho provato anch'io la stessa cosa, con la differenza che mentre tu avevi voglia di piangere, io ho pianto veramente! :oops: Anzi, singhiozzavo talmente che ho dovuto chiedere ad un A/V dei fazzoletti sperando anche in un pò di conforto, ma lei gelida non mi ha calcolata! :(
Quindi non preoccurati, sei in buonissima compagnia, non ti fidare di chi ti dice di non aver nessun disagio in volo, spesso infatti mi è capitato di scoprire che proprio chi faceva più "il figo" magari aveva preso degli alcolici o una pasticca per dormire! Purtroppo non tutti hanno il coraggio di ammettere le proprie debolezze.....e fanno male, perchè solo guardandole in faccia si possono superare! Tu sei sulla buona strada, infatti non solo hai ammesso la tua paura, ma hai capito da solo che è qualcosa di irrazionale immaginandoti il pilota che faceva manovra con il braccio fuori dal finestrino! Ce la farai sicuramente!
Bia

Avatar utente
Delirio
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 25
Iscritto il: 5 settembre 2006, 9:00

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Delirio » 10 luglio 2008, 14:18

Bia ha scritto: Niente scuse siamo qui proprio per aiutarci a vicenda! Purtroppo non posso consigliarti come vorrei poichè non ho ancora superato la mia paura (parto il 1° agosto per New York e sento la tensione che aumenta ogni giorno), ma almeno posso dirti che ti capisco perfettamente, ho provato anch'io la stessa cosa, con la differenza che mentre tu avevi voglia di piangere, io ho pianto veramente! :oops: Anzi, singhiozzavo talmente che ho dovuto chiedere ad un A/V dei fazzoletti sperando anche in un pò di conforto, ma lei gelida non mi ha calcolata! :(
Quindi non preoccurati, sei in buonissima compagnia, non ti fidare di chi ti dice di non aver nessun disagio in volo, spesso infatti mi è capitato di scoprire che proprio chi faceva più "il figo" magari aveva preso degli alcolici o una pasticca per dormire! Purtroppo non tutti hanno il coraggio di ammettere le proprie debolezze.....e fanno male, perchè solo guardandole in faccia si possono superare! Tu sei sulla buona strada, infatti non solo hai ammesso la tua paura, ma hai capito da solo che è qualcosa di irrazionale immaginandoti il pilota che faceva manovra con il braccio fuori dal finestrino! Ce la farai sicuramente!
Grazie Bia per le belle parole, io non mi sono mai vergognato della mia paura, anche perchè proprio come dici tu penso che sia il modo migliore per affrontarla, ovvere accettarla e riconoscerla...tra l'altro tra i miei amici sono diventato tipo una barzelletta perchè si divertono tutti a sentire i miei racconti di paura...

...se ti può aiutare, sicuramente già l'avrai fatto, io in volo questa volta mi sono portato l'I-Pod, ho messo un pò di musica di Enya e devo dire che tutto sommato mi ha aiutato nella fase di crociera, sono pure riuscito ad appisolarmi qualche istante...visto che vai a New York e la fase di crociera in alta quota sarà parecchia magari ti potrebbe aiutare a rilassarti...

...grazie per l'incoraggiamento.... :wink:

Bia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 giugno 2008, 10:41

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da Bia » 10 luglio 2008, 17:44

Bia ha scritto:Grazie Bia per le belle parole, io non mi sono mai vergognato della mia paura, anche perchè proprio come dici tu penso che sia il modo migliore per affrontarla, ovvere accettarla e riconoscerla...tra l'altro tra i miei amici sono diventato tipo una barzelletta perchè si divertono tutti a sentire i miei racconti di paura...

...se ti può aiutare, sicuramente già l'avrai fatto, io in volo questa volta mi sono portato l'I-Pod, ho messo un pò di musica di Enya e devo dire che tutto sommato mi ha aiutato nella fase di crociera, sono pure riuscito ad appisolarmi qualche istante...visto che vai a New York e la fase di crociera in alta quota sarà parecchia magari ti potrebbe aiutare a rilassarti...

...grazie per l'incoraggiamento....
No negli altri voli non avevo musica con me, grazie del consiglio, in effetti avevo proprio pensato di comprarmelo!
Bia

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da aeb » 10 luglio 2008, 19:18

La buona musica (ad ognuno decidere quale è buona e quale no..) è uno "psicofarmaco" da banco, acquistabile senza prescrizione e priva di effetti collaterali :D
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: psicofarmaci per paura di volare?

Messaggio da araial14 » 10 luglio 2008, 19:45

aeb ha scritto:La buona musica (ad ognuno decidere quale è buona e quale no..) è uno "psicofarmaco" da banco, acquistabile senza prescrizione e priva di effetti collaterali :D
Salutare e saggio! :wink:
Immagine
Immagine

Rispondi