aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
chestrizzaaa
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 ottobre 2008, 14:35

aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da chestrizzaaa » 30 ottobre 2008, 9:31

ciao a tutti e davvero complimenti per il sito e la competenza di chi lo segue: fate un gran bel lavoro.

Vi racconto la mia storia: ho 35 anni ed ho volato una sola volta (a/r milano-dublino) nell'ormai lontanissimo 1992. Di quel volo ricordo che ero molto giovane, non avevo nessunissima paura, e me lo sono goduto alla grande, tutta la vacanza fù bellissima, fù il primo viaggio all'estero da solo, amicizie nuove, amori estivi, il giusto spirito di avventura e di scoperta del mondo, insomma un'altra persona rispetto a quello che sono diventato dopo.

Poi il blocco: dal 1993 è iniziato un periodo alquanto difficile per me in generale ed è in quel contesto che è nata la mia paura di volare. Ricordo che qualche anno dopo il primo volo si parlava con la mia ragazza di allora di un possibile viaggio a Londra (che poi non facemmo) e ricordo che al solo parlarne l'ansia saliva tremenda. Insieme a questa paura ne erano uscite cento altre: la nave, i traghetti, gli ascensori "con vista", i tornanti in montagna, passare in auto i ponti del tratto appeninico dell'autosole, etc. soffrivo di attacchi di panico ed ero terrorizzato, pensate un pò, persino dal raffreddore!!

Anni di psicoterapia mi hanno fatto fare tanta strada, se penso a me oggi e a com'ero in quegli anni, dico che ho lavorato tanto sulle mie paure e insicurezze e sono più maturo, più solido, insomma praticamente tutte queste fobie sono scomparse da molti anni tranne una.. indovinate un pò quale???

Per anni l'ho tenuta nascosta nel cassetto, rinviando, rinviando, cercando di setacciare tutti i bei posti di vacanza che non richiedessero l'aereo (posti che oramai stanno finendo.. :oops: ) e non ne ho mai parlato con nessuno, perchè addirittura mi vergognano tremendamente di questa paura.

Ultimamente ho iniziato a parlarne, soprattutto con un mio amico che prende aerei come autobus: bene ora succede che a metà novembre vado a parigi con questo amico e lui è riuscito da farmi acquistare il volo da parigi a milano di rientro (l'andata la faccio in tgv) con easyjet. A dire la verità io ho acquistato per il ritorno sia il volo sia il biglietto tgv per poter fino all'ultimo momento "rinunciare" però vorrei proprio tanto buttare quei soldi del treno per il ritorno e dopo sedici anni riprendere l'aereo e risentirmi "normale" libero!!.

Già il fatto di avere acquistato il biglietto per l'aereo è una piccola vittoria, davvero fino a un pò di tempo non se ne parlava neppure, mi sono addirittura stupito che sia bastata una tiritera del mio amico perchè dal mio eterno "no, no, non me la sento assolutamente.." passassi ad un "ok ci provo, intanto compro il biglietto".

Davvero non vorrei tornare con il treno, davvero potrebbe essere la volta buona, però ho paura... soprattutto quei cavolo di momenti prima di partire quando l'aereo corre a tutta velocità e poi si alza, io soffro di vertigini, e ho una grande paura del vuoto.. ma vorrei essere libero..libero come le signore di 70 anni e i bambini di 10 anni che in aereo dormono o giocherellano.. vorrei vedere il mondo..

Ce la farò mai??

Ciao e grazie.

Avatar utente
futureflyer
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 59
Iscritto il: 12 luglio 2008, 11:44
Località: nord sud ovest est

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da futureflyer » 30 ottobre 2008, 9:46

innaanzitutto benvenuto!
eri carico di insicurezze e dubbi di ogni tipo, li hai risolti con successo con tempo e tempo speso con lo specialista,k e ora? ti rimane l'unica paura proprio per la cosa per la quale ne dovresti avere di meno, anzi per niente!?? :wink:
Sono un ex fifone del volo, e se lo sono lo devo ai "maestri" di MD80, e ti posso assicurare che anche io ho le vertigini, non mi affaccio dai balconi alti, l'interno del cupolone di S. Pietro a Roma, lo faccio come un geco, attaccato alle pareti, la Mole Antionelliana? Col Cxxxxxo che ci salgo. Ti posso giurare che durante il mio primo volo, sono stato "appiccicato" al finestrino a guardare panorami meravigliosi e a scattare foto alle nuvole, i finestrini sono piccoli e la forma dell'aereo non ti fa assolutamente soffrire di vertigini! è come se tu guardassi da una Tv di 14" col naso sullo schermo, credimi vertigini zero! godimento massimo!
Prendi l'aereo anche all'andata, non te ne pentirai, Ok?
in bocca al lupo....... :D :D :D :D :D
Massimo....

"Più dura sarà la battaglia, più grande sarà la vittoria"

chestrizzaaa
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 ottobre 2008, 14:35

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da chestrizzaaa » 30 ottobre 2008, 10:20

cavolo grazie futureflye, risposta immediata!

L'andata la dovrei fare da solo perchè questo mio amico è già a parigi e io lo raggiungo là, prendere l'aereo con nessuno di "amico" come prima volo (perchè per me il volo di 16 anni fa oramai è come non fosse mai esistito..) è troppo, devo poter parlare, sfograrmi, avere qualcuno che mi rassicura.. non ci riesco..

A volte penso, come per altre cose che ho poi superato, che poi lì nella situazione reale scomparirebbero tutte le mie paure completamente .. non so ad esempio fino ad una decina avevo una fifa pazzesca dell'acqua, non sapevo nuotare, ed ero angosciato all'idea di dovere mettere la testa sott'acqua, poi prima lezione di nuoto dieci anni fa, una fifa mostruosa al termine della ginnastica di riscaldamento, entriamo in vasca, momento cruciale, mi butto.. e basta, tutto finito lì, non solo non ho più avuto paura dell'acqua ma ora nuoto con gran piacere (e anche piuttosto bene.. :lol: ), potrei dire lo stesso anche per altre paure..

come mai questo cavolo di aereo che come dici tu è proprio la paura di cui dovrei avere meno paura invece per me sembra proprio l'ostacolo più difficile?

Per me forse è una questione di proiezione, come dire, di immagine.. essere in una bottiglia pressurizzata sparata in mezzo alla nuvole nel nulla nel vuoto mi sembra una cosa così innaturale...

Bellissima l'immagine che dava qualcuno qui nel forum, non ricordo chi, che diceva che sua nonna gli raccontava da piccolo che l'aereo non era sospeso nel nulla ma tenuto su da dio.. ora io non sono credente però quello che voglio dire è che per quellli come me è anche un problema di A-F-F-I-D-A-R-S-I con F-I-D-U-C-I-A!!!! Quando mi dicono, fidati, fidati, vedrai che andrà tutto perfettamente.. e io invece non ci riesco ad "affidarmi"..

grazie ancora, ciao.

Avatar utente
futureflyer
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 59
Iscritto il: 12 luglio 2008, 11:44
Località: nord sud ovest est

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da futureflyer » 30 ottobre 2008, 10:41

Bene, bene, hai detto che avevi il terrore dell'acqua, una fifa boia di essa perchè non avevi mai nuotato. una volta andato in piscina, appresi i primi rudimenti del nuoto, sei sceso dentro e........ paura sparita, nuoti anche bene! :lol:
Trasferiamo la situazione dall'acqua all'aria, una volta conosciuto l'aereo, (qua trovi tutto sull'aereo) e entratovi dentro, sparirà magicamente questa paura (irrazionale e ingiustificata) ricordati che quando un aereo vola, lo fa su una "autostrada trasparente" solida e sicura, assolutissimamente sicura!!
Non chiudere le porte all'aereo, apriti ad esso, ti farà conoscere ed esperimentare una vista mozzafiato e panorami stupendi. :lol:
"la corsa di un aeroplano è una metamorfosi che trasforma metallo e lamiera in un aereo"....
Dove l'avrò sentita questa?? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Massimo....

"Più dura sarà la battaglia, più grande sarà la vittoria"

Avatar utente
Alfa Victor Mike
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 499
Iscritto il: 20 dicembre 2007, 9:32

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da Alfa Victor Mike » 30 ottobre 2008, 10:50

chestrizzaaa ha scritto:cavolo grazie futureflye, risposta immediata!

L'andata la dovrei fare da solo perchè questo mio amico è già a parigi e io lo raggiungo là, prendere l'aereo con nessuno di "amico" come prima volo (perchè per me il volo di 16 anni fa oramai è come non fosse mai esistito..) è troppo, devo poter parlare, sfograrmi, avere qualcuno che mi rassicura.. non ci riesco..

A volte penso, come per altre cose che ho poi superato, che poi lì nella situazione reale scomparirebbero tutte le mie paure completamente .. non so ad esempio fino ad una decina avevo una fifa pazzesca dell'acqua, non sapevo nuotare, ed ero angosciato all'idea di dovere mettere la testa sott'acqua, poi prima lezione di nuoto dieci anni fa, una fifa mostruosa al termine della ginnastica di riscaldamento, entriamo in vasca, momento cruciale, mi butto.. e basta, tutto finito lì, non solo non ho più avuto paura dell'acqua ma ora nuoto con gran piacere (e anche piuttosto bene.. :lol: ), potrei dire lo stesso anche per altre paure..

come mai questo cavolo di aereo che come dici tu è proprio la paura di cui dovrei avere meno paura invece per me sembra proprio l'ostacolo più difficile?

Per me forse è una questione di proiezione, come dire, di immagine.. essere in una bottiglia pressurizzata sparata in mezzo alla nuvole nel nulla nel vuoto mi sembra una cosa così innaturale...

Bellissima l'immagine che dava qualcuno qui nel forum, non ricordo chi, che diceva che sua nonna gli raccontava da piccolo che l'aereo non era sospeso nel nulla ma tenuto su da dio.. ora io non sono credente però quello che voglio dire è che per quellli come me è anche un problema di A-F-F-I-D-A-R-S-I con F-I-D-U-C-I-A!!!! Quando mi dicono, fidati, fidati, vedrai che andrà tutto perfettamente.. e io invece non ci riesco ad "affidarmi"..

grazie ancora, ciao.
La tua paura, come quella di tanti, nasce da altri contesti nella tua vita quotidiana e tende a convogliarsi, in questo caso, nell'aereo.
Hai centrato uno dei nuclei cruciali della paura di volare: la proiezione che il tuo cervello fa dell'aereo e del volo. Se è vero che non è sempre facilissimo superare la paura di volare, è altrettanto vero che cominciare a fornire le immagini reali alla nostra mente aiuta ad evitare che essa ne elabori di fantasiose!
Cominciamo allora ad eliminare parole come "bottiglia pressurizzata", "sparata", "nulla", "vuoto", "innaturale". Se le prendi singolarmente poi danno ancora più tensione che accostate all'aereo.

Costruiamo un'immagine nuova, positiva poichè reale: l'aereo è concepito per volare e quindi il suo ambiente naturale è l'aria così come il mare per un'imbarcazione! Non è affatto una bottiglia ma una macchina perfetta e tecnologicamente avanzatissima. Quello che tu chiami vuoto non esiste sulla terra: l'aria è trasparente e leggera ma ha una sua densità credimi; apri il finestrino della tua auto a 130 km/h e metti una mano fuori... poi mi racconti se senti il "vuoto" o magari il "nulla" oppure no..!
Non è un miracolo, non è un caso, non è una divinità a tenere in aria un aereo: sono solo le ali che lo strappano via da terra perchè semplicemente l'azione dell'aria su di esse è maggiore della forza di gravità stessa.
Insomma... l'aereo è fatto per volare e lo fa benissimo.
Proviamo ad avere un approccio realistico e positivo al mezzo. Iniziamo a vedere le immagini reali e non quelle costruite da processi mentali che ci portano sempre alla catastrofe!
Si può fare!
Michele.


"l'esperto è colui che ha già commesso tutti gli errori"

chestrizzaaa
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 ottobre 2008, 14:35

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da chestrizzaaa » 31 ottobre 2008, 15:56

e come compagnia mi sapete dire com'è easyjet? Non tanto come sicurezza degli aerei, immagino siano sicuri, ma come dimensioni degli stessi, nel senso che mi viene da pensare che più grandi sono meno si dovrebbero sentire le sollecitazioni esterne, che dite? Perchè io non credo di avere paura che l'aereo cada, credo di avere paura di provare delle sensazioni da ottovolante o peggio da montagna russa..

E il personale? Per vostra esperienza è gentile, sa gestire gli "aereofobici" come me?

ciao a tutti.

Avatar utente
Cassandra
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 428
Iscritto il: 6 luglio 2007, 17:08

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da Cassandra » 31 ottobre 2008, 16:56

chestrizzaaa ha scritto:e come compagnia mi sapete dire com'è easyjet? Non tanto come sicurezza degli aerei, immagino siano sicuri, ma come dimensioni degli stessi, nel senso che mi viene da pensare che più grandi sono meno si dovrebbero sentire le sollecitazioni esterne, che dite? Perchè io non credo di avere paura che l'aereo cada, credo di avere paura di provare delle sensazioni da ottovolante o peggio da montagna russa..

E il personale? Per vostra esperienza è gentile, sa gestire gli "aereofobici" come me?

ciao a tutti.
Ciao
Ti posso assicurare che le sensazioni non sono da ottovolante :)...anzi...
forse, durante i primi voli, la fase di decollo mi faceva sentire un po' di farfalle nello stomaco, una sensazione piacevolissima, che io aspettavo di provare con trepidazione prima di ogni volo!!!
ahimè ci si abitua a tutto...e non sento più neanche quelle...quindi tranquillo, niente montagne russe!
La bellezza del panorama però ti sorprende sempre, così puoi perderti guardando dall'alto i tetti rossi o le nuvolette bianche che sembrano panna montanta!

Il personale è gentile!!! e sicuramente ti aiuteranno a rimanere tranquillo...

Avatar utente
blackbird
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 432
Iscritto il: 23 novembre 2005, 19:01

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da blackbird » 31 ottobre 2008, 17:00

chestrizzaaa ha scritto:e come compagnia mi sapete dire com'è easyjet? Non tanto come sicurezza degli aerei, immagino siano sicuri, ma come dimensioni degli stessi, nel senso che mi viene da pensare che più grandi sono meno si dovrebbero sentire le sollecitazioni esterne, che dite? Perchè io non credo di avere paura che l'aereo cada, credo di avere paura di provare delle sensazioni da ottovolante o peggio da montagna russa..

E il personale? Per vostra esperienza è gentile, sa gestire gli "aereofobici" come me?

ciao a tutti.
ciao una curiosità:hai paura di andare sulle montagne russe? ti dà fastidio andare in macchina seduto dietro e magari fare dei tratti a curve o saliscendi?
se pensi di avere paura delle sollecitazioni puoi "allenarti" in questi modi,altrimenti un valido sistema per tutti quelli che hanno paura dell'aereo è provare a giocare con il flight simulator....credimi aiuta;aiuta a capire che cosa succede,cosa sono i rumori che si sentono e quelli che sono i comportamenti naturali dell'aereo.
Ricorda:come ogni cosa per non aver più timore è necessario che ciò che ci spaventa diventi ROUTINE.
Più aerei prenderai (pensa a chi ne prende diversi al mese) e meno paura avrai....
Ti racconto una breve cosa:mio padre aveva il terrore del sangue da bambino e stava male appena lo vedeva,per sua testardaggine e caparbietà e diventato primario chirurgo e lo ha fatto per 30 anni. :wink:
The SR71 unofficially called as "BLACKBIRD"

6 March 1990
Crew: Lt. Col. Ed Yeilding and Lt. Col. Joseph T. Vida
Speed Over a Recognized Course - St. Louis to Cincinnati (311.44 mi)
Time: 8 minutes 31.97 seconds
Average Speed: 2,189.94 mph

chestrizzaaa
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 ottobre 2008, 14:35

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da chestrizzaaa » 3 novembre 2008, 11:02

grazie, sono straconvinto che hai ragione! trasformare le esperienze di cui si ha paura in routine è la cosa migliore, l'ho sperimentato con il nuoto come dicevo.. sì le montagne russe oggi lo soffrirei tremendamente (anni indietro ci sono andato qualche volta ma oggi non ci tornerei.. ok l'aereo, le montagne russe sarebbe troppo..), soffro i vouti d'aria nello stomaco.. come al solito il tutto sta a cominciare, a fare quel primo passo..

Scusa la mia ignoranza di videogames per flight simulator intendi uno qualsiasi o uno specifico con qualche "effetto" particolare...? non so, è una domanda da completo ignorante in termini di videogames..

Comunque è strano, quando penso al fatto che dovrò prendere l'aereo a volte mi sembra che dovrò affrontare una montagna insormontabile, altre volte invece penso che non avrò nessuna paura al momento perchè questa è una paura nata tanto tempo fà da un lorenzo molto diverso da quello di oggi... quale sarà delle due? mah.. si vedrà!!

grazie ancora a tutti per le risposte!

Avatar utente
futureflyer
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 59
Iscritto il: 12 luglio 2008, 11:44
Località: nord sud ovest est

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da futureflyer » 3 novembre 2008, 11:17

ciao,
l'unico mezzo aereo che ti può far provare le sensazioni adrenaliniche e sconvogenti delle montagne russe sono i caccia militari, gli aerei di linea virano, decollano ed atterrano in maniera molto dolce e graduale, anche nelle turbolenze si sentono "ondeggiamenti" che assomigliano a quelle dei treni (ma asslutissimamente piu sicure dei treni) ma comunque tranquille, super tranquille! :)
Goditi il mezzo piu sicuro che esista........
Massimo....

"Più dura sarà la battaglia, più grande sarà la vittoria"

chestrizzaaa
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 ottobre 2008, 14:35

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da chestrizzaaa » 7 novembre 2008, 10:53

ragazzi il volo si avvicina.. mi sono letto il libro di Luca Evangelisti "Mai più paura di volare" e sto cercando di seguire un pò i consigli che da per tipi come me (secondo le tipologie di fobici del libro io sono un tipico caso giallo!!) mi sto guardando su internet un pò di interni di airbus o boeing per familiarizzare con quelli immagini e pensare di vedermici tranquillamente dentro, e penso che andrò questo w.e. a linate a vedermi un pò di aerei che partono e arrivano..

secondo voi c'è una posizione migliore all'interna dell'aereo dove si sentono meno le sollecitazioni varie del volo, (in particolare temo il decollo.. mi pare di capire che è un momento piuttosto "particolare"..)?

continuo a oscillare tra la sensazione che sarà quasi una bazzecola e quella per cui "sto per affrontare un nemico che temo da lunghissimi anni"..

Ho la certezza che il lorenzo di oggi non avrebbe una particolare paura del volo e che questa sia un'eredità di un lorenzo molto lontano nel tempo ma questo non cambia niente perchè giustamente ognuno deve fare i conti con la propria storia.. superare questo blocco sarebbe un'altra importante tappa nella liberazione dalla prigione che mi ero costruito da solo..

Avatar utente
Alfa Victor Mike
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 499
Iscritto il: 20 dicembre 2007, 9:32

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da Alfa Victor Mike » 7 novembre 2008, 11:37

chestrizzaaa ha scritto:ragazzi il volo si avvicina.. mi sono letto il libro di Luca Evangelisti "Mai più paura di volare" e sto cercando di seguire un pò i consigli che da per tipi come me (secondo le tipologie di fobici del libro io sono un tipico caso giallo!!) mi sto guardando su internet un pò di interni di airbus o boeing per familiarizzare con quelli immagini e pensare di vedermici tranquillamente dentro, e penso che andrò questo w.e. a linate a vedermi un pò di aerei che partono e arrivano..

secondo voi c'è una posizione migliore all'interna dell'aereo dove si sentono meno le sollecitazioni varie del volo, (in particolare temo il decollo.. mi pare di capire che è un momento piuttosto "particolare"..)?

continuo a oscillare tra la sensazione che sarà quasi una bazzecola e quella per cui "sto per affrontare un nemico che temo da lunghissimi anni"..

Ho la certezza che il lorenzo di oggi non avrebbe una particolare paura del volo e che questa sia un'eredità di un lorenzo molto lontano nel tempo ma questo non cambia niente perchè giustamente ognuno deve fare i conti con la propria storia.. superare questo blocco sarebbe un'altra importante tappa nella liberazione dalla prigione che mi ero costruito da solo..
Secondo me ce la puoi fare benissimo, visto che sei già ad un buon punto.
Voglio darti un consiglio però: se cerchi immagini o video degli interni di un aereo, per familiarizzare, concentrati anche su quello che avviene all'interno! Tutto è tranquillo, la gente chiacchiera, gioca, legge, cammina, mangia, dorme... tutto è in pieno relax mentre l'equipaggio lavora per i passeggeri.
Allo stesso modo quando vai a vedere aerei che decollano o atterrano a Linate non limitarti solo a vederli fisicamente: pensa a quanti ne vedi partire ed arrivare e moltiplica quel numero per tutti gli aeroporti del mondo! Guarda decolli e atterraggi come "routine", come normalità, come un qualcosa non di miracoloso ma di normalissimo!

Riguardo al posto, se ti metti sulle ali stai sul baricentro quindi senti meno i movimenti, ma ricorda che stai pur sempre in un aereo e non sulle montagne russe!
I movimenti sono assolutamente tranquilli e gestibili, altrimenti perchè le persone anziane (ma anche molto molto anziane) usano l'aereo..? :wink:
Michele.


"l'esperto è colui che ha già commesso tutti gli errori"

chestrizzaaa
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 ottobre 2008, 14:35

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da chestrizzaaa » 17 novembre 2008, 11:47

ALLORA RAGAZZI HO VOLATO, HO VOLATO!!
innanzitutto mi devo fare i complimenti perchè sono stato proprio bravo, mi darei un 9,5 ma solo perchè sono modesto :D , già i giorni prima della partenza non so perchè ma ero piuttosto tranquillo, insomma non avevo più la prospettiva di dover prendere il temutissimo aereo ma semplicemente che sarei salito su un comune mezzo di trasporto... è stato staordinario proprio perchè è stato ordinario :) ..davvero è stato ben più semplice di quanto avessi mai temuto.. il decollo che temevo tanto non è niente di particolare, l'atteraggio meno ancora..se un po di disagio l'ho avuto è stato a tratti durante la crociera, ogni tanto pensavo che ero in cielo ma per quanto non fossi tranquillo come quando sono a terra non era affatto una sensazione terribile e incontrollabile come me l'ero immaginata. Molto, davvero molto mi aiutava osservare la tranquillità degli altri passeggeri..e anche in tutta onestà il fatto che non abbiamo beccato turbolenze..però credo che anche con turbolenze diciamo che sì sarebbe aumentato il mio disagio ma sempre dentro margini più che sopportabili.. vertigini zero.. si è talmente in alto che anche le vertigini stanno molto più in basso e così ogni tanto guardavo anche fuori e riuscivo anche a godermelo (bellessimi le alpi viste da così in alto).. insomma non penso di avere vinto definitivamente la mia paura dell'aereo ma da ieri è cambiato molto, davvero molto!!!
Devo ringraziare moltissimo voi del sito, trovare questo sito è stato il mio punto di partenza per questa mia piccola grande vittoria!!

Avatar utente
Alfa Victor Mike
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 499
Iscritto il: 20 dicembre 2007, 9:32

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da Alfa Victor Mike » 17 novembre 2008, 12:51

chestrizzaaa ha scritto:ALLORA RAGAZZI HO VOLATO, HO VOLATO!!
innanzitutto mi devo fare i complimenti perchè sono stato proprio bravo, mi darei un 9,5 ma solo perchè sono modesto :D , già i giorni prima della partenza non so perchè ma ero piuttosto tranquillo, insomma non avevo più la prospettiva di dover prendere il temutissimo aereo ma semplicemente che sarei salito su un comune mezzo di trasporto... è stato staordinario proprio perchè è stato ordinario :) ..davvero è stato ben più semplice di quanto avessi mai temuto.. il decollo che temevo tanto non è niente di particolare, l'atteraggio meno ancora..se un po di disagio l'ho avuto è stato a tratti durante la crociera, ogni tanto pensavo che ero in cielo ma per quanto non fossi tranquillo come quando sono a terra non era affatto una sensazione terribile e incontrollabile come me l'ero immaginata. Molto, davvero molto mi aiutava osservare la tranquillità degli altri passeggeri..e anche in tutta onestà il fatto che non abbiamo beccato turbolenze..però credo che anche con turbolenze diciamo che sì sarebbe aumentato il mio disagio ma sempre dentro margini più che sopportabili.. vertigini zero.. si è talmente in alto che anche le vertigini stanno molto più in basso e così ogni tanto guardavo anche fuori e riuscivo anche a godermelo (bellessimi le alpi viste da così in alto).. insomma non penso di avere vinto definitivamente la mia paura dell'aereo ma da ieri è cambiato molto, davvero molto!!!
Devo ringraziare moltissimo voi del sito, trovare questo sito è stato il mio punto di partenza per questa mia piccola grande vittoria!!
EEEEEVVVVVVVVAAAAAAAAIIIIIIIIII!!!!!
non sai che gioia ci da leggere il tuo post!
bravissimo!
ora continua così, non fermarti e comincia ad amare finalmente l'aereo come è giusto che sia!
è una grande vittoria questa!

complimenti davvero!
:bounce: :bounce: :bounce: :bounce: :bounce: :bounce: :bounce: :bounce:
Michele.


"l'esperto è colui che ha già commesso tutti gli errori"

Avatar utente
futureflyer
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 59
Iscritto il: 12 luglio 2008, 11:44
Località: nord sud ovest est

Re: aiuto! come si fa a stare tranquilli lassù tra le nuvole?

Messaggio da futureflyer » 17 novembre 2008, 15:09

ero sicuro che ce l'avresti fatta!! :D
hai fatto lo stesso mio percorso di due mesi fa! :D
e come diceva Mike Bongiorno: "ORA SEMPRE PIU IN ALTOOOOOOOO!!!""" :mrgreen: :mrgreen:
cOMPLIMENTISSIMI...............
Massimo....

"Più dura sarà la battaglia, più grande sarà la vittoria"

Rispondi