Un'altra fifona...

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 27 aprile 2009, 21:14

Ciao a tutti!!
Ho scoperto da pochissimo il vostro fantastico forum e mi sono appena iscritta... In realtà speravo di riuscire a postare prima della mia partenza ma purtroppo il mio account ancora non era stato attivato :(
In ogni caso mi sono letta praticamente tutte le risposte agli altri thread (e la trilogia del fifone...mitica!!) e devo dire che pensare alle vostre risposte così calme e rassicuranti mi ha tranquillizzato non poco durante il volo (soprattutto quello di andata)!

In ogni caso vorrei comunque raccontarvi la mia storia...posso? :oops:

Ho ripreso l'aereo il 23 aprile, dopo ben 6 anni... fino a 6 anni fa non avevo mai avuto paura di volare, anzi mi ero sempre divertita parecchio.
Un giorno però, non so perchè, qualcosa si è inceppato, ho sognato una aereo che cadeva (moooolto dettagliatamente...) e da allora non ho fatto che pensare a disastri aerei, di giorno e di notte. Non chiedetemi cosa è successo perchè non lo so nemmeno io (forse un campanello d'allrame di un disturbo più generale? mah...)... non dovevo partire, non ho mai avuto "traumi" durante il volo, nè avevo volato da poco. E' stato semplicemente un fulmine a ciel sereno.
Da quel momento l'aereo è stata la mia paranoia più grande: tutte le volte che ne vedevo uno decollare o atterrare da Peretola (la mia università è proprio lì accanto!) pensavo che stesse per cadere, anche solo vedere scene in aereo nei film (e non necessariamente di aerei che cadono!) bastava a farmi venire attacchi di panico mostruosi, se un parente o un amico doveva partire stavo male tutto il tempo e lo costringevo a farsi sentire non appena arrivato... in più nel corso degli anni i sogni e i pensieri di disastri aerei diventavano sempre più frequenti e realistici.
Sono arrivata a un punto in cui ero convinta che non avrei più ripreso un aereo in vita mia, addirittura sono arrivata a pensare di prendere una nave per andare in Giappone! (mia grandissima passione da anni e anni)

A marzo però mi si è presentata davanti l'opportunità della mia vita: mi sto per laureare in biotecnologie molecolari e un'amica che sta facendo il dottorato in Belgio mi ha detto che nel suo laboratorio (che studia HIV e AIDS) stavano cercando una persona per il dottorato. La ricerca è sempre stata il mio sogno ma ero sempre bloccata dall'idea di dover andare all'estero (chi sa quale sia la situazione della ricerca univesitaria in Italia sa cosa voglio dire...).
Quella prospettiva, l'argomento del dottorato, insomma un po' tutto mi attiravano così tanto che ho fatto domanda e sono stata invitata a presentarmi per un colloquio... a quel punto non potevo tirarmi più indietro, il mio sogno poteva avverarsi...

Ho prenotato l'aereo quasi inconsciamente: Ryanair Pisa-Charleroi e ritorno il 23 e 24 aprile.... 2 aerei in due giorni!!! Subito dopo aver acquistato il biglietto sono stata travolta dal terrore: la notte non dormivo, avevo sempre mal di pancia e un paio di volte ho anche vomitato (una il giorno prima della partenza)

Stupidamente, non avendo tempo per consultare uno psicologo, sono corsa dal mio medico a farmi prescrivere un ansiolitico... ho notato che siete molto duri su questo forum per quanto riguarda i farmaci e quindi eviterò di dire quale farmaco e in quale quantità l'ho preso (ma praticamente una quantità da placebo XD).

Prima della partenza stavo malissimo: mi sono messa a piangere dentro l'aereoporto, tremavo e avevo la nausea...non ci volevo salire. Il fatto di sapere che avrei potuto perdere l'occasione della mia vita mi metteva ancora più pressione, non facevo che ripetermi "se non prendi questo aereo te ne pentirai a vita...ma se succedesse qualcosa?"
Il mio ragazzo cercava di tranquillizzarmi ma il fatto che lui ha ancora più paura di me di certo non mi faceva stare meglio XD (lui però è tornato dal suo psicoterapeuta apposta per accompagnarmi...è stato più furbo di me XD)

I controlli inesistenti all'areoporto di Pisa (secondo voi è normale che non facciano alcun controllo, nemmeno aprono il passaporto??? Secondo me è assurdo!) non hanno fatto che aumentare il terrore (" e se c'è un terrorista??" lo so che sono idiota, ma perdonatemi...)

In coda per l'imbarco ho dovuto prendere il farmaco per non svenire davanti a tutti e alla fine CI SONO SALITA!!

E la cosa pazzesca è stata che dopo la fifa immensa del decollo (che io definirei di fase OSP XD) ero tranquillissima e sono stata tutto il tempo attaccata al finestrino come una scema, non ricordavo quanto fossero belle le alpi da lassù!! (e non credo fosse merito del farmaco perchè mi sentivo normalissima...e mentre io mi divertivo il mio ragazzo poverino stava per collassare dalla paura XD)
Un volo perfetto: nessuna turbolenza, nemmeno un vuoto d'aria, atterraggio e decollo morbidi morbidi e arrivo con 20 minuti di anticipo...cosa volere di più dalla vita??

Voi direte...ma allora il problema dove sta??

Il problema è stato il ritorno: fino a prima di salire sull'aereo ero tranquillissima, memore della bella esperienza dell'andata... Appena prima di salire inizio a sentire un certo fastidio e prendo di nuovo il farmaco, per paura di stare male sull'aereo.
Non appena salgo vedo un tecnico che scende ( :shock: ), che i sedili sono consumati (aereo più vecchio del primo...lo so, non c'entra niente con la sicurezza, ma sappiamo tutti che la paura è irrazionale e stupida...) e quando mi siedo noto che la guarnizione di plastica del finestrino era mezza staccata! TERRORE! (mi sento troppo stupida a raccontarvi sta cosa :oops: )
Come se non bastasse l'aereo era tutto prenotato: pieno zeppo di gente caciarona, bimbi urlanti, caldo e umido...un inferno! Durante la dimostrazione di sicurezza (si chiama così??) la hostess davanti a me faceva la scema e rideva e la cosa mi ha dato ancora più fastidio. Poverina, magari era pure simpatica e faceva per sdrammatizzare (ho notato che era un aereo pieno zeppo di paranoici) ma lì per lì, nell'irrazionalità della cosa, mi ha dato un fastidio estremo: mi sembrava poco professionale e mi sono detta che magari faceva la scema per esorcizzare una preoccupazione perchè magari sapeva che qualcosa non andava (pazzesco eh??)

Col buio poi (ho volato di sera al ritorno) non potevo nemmeno vedere il bellissimo paesaggio che tanto mi tranquillizzava al ritorno, sentivo ogni minimo scossone e aun certo punto un vuoto d'aria lunghetto mi ha fatto quasi urlare...è stato terribile e ci penso ancora oggi...

Siccome alla fine in Belgio mi hanno presa per il dottorato, so che dovrò prendere ancora l'aereo molto spesso ma adesso ho di nuovo paura e sto ricominciando a fare i soliti brutti pensieri...

In più ieri sera ho iniziato a vedere per caso LOST...voi lo sapete che cosa succede nella prime 4 puntate vero? :mrgreen:
Vi prego non datemi della scema...non sapevo che l'incidente si vedesse così nel dettaglio :(

Adesso non so se riuscirò a prendere l'aereo di nuovo...o meglio, so che dovrò montarci per forza ma sto malissimo al pensiero e non faccio che pensare a quello...

Una domandina (alla quale avete già risposto mille volte ma che ci possiamo fare? :( ): un incidente come quello di Lost è possibile? Mi pareva di avere letto che è difficilissimo che una turbolenza durante la crociera causi un incidente del genere, è vero? Nel caso in cui dovesse succedere, quali sono i principali guasti/motivi che porterebbero un aereo a cadere in tali condizioni (e a spaccarsi in due? XD)?

Oddio scusate mi sono appena resa conto di avere scritto un papiro! Perdonatemi ma è la prima volta che sento di poter parlare liberamente della mia fobia e mi sono lasciata andare :(
Spero di non avervi annoiato troppo :|

Grazie comunque a tutti quelli che vorranno rispondermi! Io intanto continuo a fare un giretto fra i post dei paurosi come me!
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 27 aprile 2009, 21:21

Ammazza che post... sono svenuto a metà! :mrgreen:

MA poi scusa, io un telefilm dove con una leva spostano un'isola ti pare che descrivano le cose con un sufficiente realismo?

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 27 aprile 2009, 21:23

air.surfer ha scritto:Ammazza che post... sono svenuto a metà! :mrgreen:

MA poi scusa, io un telefilm dove con una leva spostano un'isola ti pare che descrivano le cose con un sufficiente realismo?
MA poi lost non c'è stasera? :mrgreen:

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 27 aprile 2009, 21:36

air.surfer ha scritto:Ammazza che post... sono svenuto a metà! :mrgreen:

MA poi scusa, io un telefilm dove con una leva spostano un'isola ti pare che descrivano le cose con un sufficiente realismo?
Ahahaha scusamiiii!!!

Avrei dovuto modificarlo!! Prometto che non lo faccio più!

Lo so che è fantasia ma non faccio altro che pensare al balzo che fanno, all'aereo che inizia a precipitare e che alla fine si spezza...ti giuro che solo a pensarci mi viene da vomitare... Credo che con una turbolenza anche un decimo più piccola di quelle che hanno incontrato alcuni membri del forum di cui ho letto i thread potrei morire di paura...e non scherzo!

Comunque non lo so se c'è in tv, io lo guardo sul pc XD
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
teorickard
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 296
Iscritto il: 29 gennaio 2008, 23:43

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da teorickard » 27 aprile 2009, 21:38

Bellissimo lost !!!!

Cavoli che strane che sono le paure eh? Come si passi dal terrore alla tranquillità e viceversa...

Io non so darti consigli comunque credo che l'abitudine al volo aiuti molto.. io ho volato ( come passeggero ) da quando ho 2 anni perchè mia madre è straniera e quindi si prendeva spesso l'aereo..

Secondo me se riuscirai a riprendere l'aereo qualche volta ancora pian piano le cose miglioreranno.. magari all'inizio con un supporto medico...

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 27 aprile 2009, 21:42

_Eire_ ha scritto: Comunque non lo so se c'è in tv, io lo guardo sul pc XD
Ah, non me lo raccontare perche' ti faccio bannare eh?

Allora... gli aerei non cadono mai per la turbolenza, ne tantomeno si spezzano. Ti sembrerà strano ma loro riescono a sopportare la turbolenza molto meglio di un essere umano al loro interno. PEr questo, in genere, in aereo si tiene *sempre* la cintura allacciata.

Nelle rare turbolenze forti che ho sperimentato, oppure che mi sono state riportate, non ci sono stati danni strutturali all'aereo ma al massimo qualche pannello (ad uso decorativo, non strutturale) o al piu' qualche cappelliera aperta con relativa fuoriuscita di bagagli.
Niente a che vedere con quello che vedi su lost. :-)

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 27 aprile 2009, 21:55

air.surfer ha scritto:
_Eire_ ha scritto: Comunque non lo so se c'è in tv, io lo guardo sul pc XD
Ah, non me lo raccontare perche' ti faccio bannare eh?

Allora... gli aerei non cadono mai per la turbolenza, ne tantomeno si spezzano. Ti sembrerà strano ma loro riescono a sopportare la turbolenza molto meglio di un essere umano al loro interno. PEr questo, in genere, in aereo si tiene *sempre* la cintura allacciata.

Nelle rare turbolenze forti che ho sperimentato, oppure che mi sono state riportate, non ci sono stati danni strutturali all'aereo ma al massimo qualche pannello (ad uso decorativo, non strutturale) o al piu' qualche cappelliera aperta con relativa fuoriuscita di bagagli.
Niente a che vedere con quello che vedi su lost. :-)
Scusa ancora :oops: (oh ma sono un disastro stasera!!)

Purtroppo lo so che non succede come a Lost...uff che ti devo dire...più mi convinco che non succede niente e più immagino e sto male... so che l'aereo è sicuro ma continuo a pensare che esistono le eccezioni, che potrebbe essere il mio caso...penso agli incidenti degli ultimi anni (ricordo quel mese di agosto di qualche anno fa in cui caddero tipo 5 aerei in una settimana...terribile...non faccio che pensarci) e mi immagino dentro all'aereo che cade, penso che una volta che sei su non c'è niente da fare, che anche se l'aereo è statisticamente sicuro se ti trovi in quella "volta su un milione" non hai scampo...
Forse quello che mi terrorizza di più è l'idea di quello che sentirei durante un incidente e ovviamente ci ricamo su romanzando all'inverosimile, alimentando ancora di più la mia paura... :cry:
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 27 aprile 2009, 22:05

Eire, io non sono il piu' titolato a scrivere in quest'area, pero' ti posso dare un consiglio. Non pensare continuamente a quello che potrebbe succederti con l'aereo, perchè cosi non ne esci piu'.
E poi, facendo i debiti scongiuri, potrebbe succederci qualcosa ogni volta che usciamo da casa, no? NOn per questo ci tappiamo dentro... che vita sarebbe?

Tanto per dirtene una, oggi l'auto che viaggiava duo o tre posti davanti a me, è stata investita da due (2) alberi caduti dal vento... magari era uno che aveva paura di volare... ;-)
Allegati
27042009.jpg

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Slowly » 27 aprile 2009, 22:12

Ciao Eire.

Come hai già potuto sperimentare (no non parlo di Surfer...) il volo e l'aereo non mordono. :mrgreen:
Mettiamo da parte questa esperienza, tra l'altro oggettiva.

Se hai già volato e non è successo niente ma resta l'ansia ogni volta che "devi" farlo, forse resta l'unica opzione valida su cui ragionare: meno Lost, meno "cinema" e più di te.

Nel senso che è inutile, totalmente inutile, parlare del mezzo in sé.

:wink:

Non preoccupiamoci di come vola, del perchè non si spezza e perchè le turbolenze gli fanno un baffo.

Preoccupiamoci del perchè non è così per te.

Per esempio, hai descritto la tua esperienza del volo di ritorno da un punto di vista "episodico" ed esterno.
Prova a ridescriverne le sensazioni dal TUO punto di vista.

:D
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 27 aprile 2009, 22:39

Slowly ha scritto:Ciao Eire.

Come hai già potuto sperimentare (no non parlo di Surfer...) il volo e l'aereo non mordono. :mrgreen:
Mettiamo da parte questa esperienza, tra l'altro oggettiva.

Se hai già volato e non è successo niente ma resta l'ansia ogni volta che "devi" farlo, forse resta l'unica opzione valida su cui ragionare: meno Lost, meno "cinema" e più di te.

Nel senso che è inutile, totalmente inutile, parlare del mezzo in sé.

:wink:

Non preoccupiamoci di come vola, del perchè non si spezza e perchè le turbolenze gli fanno un baffo.

Preoccupiamoci del perchè non è così per te.

Per esempio, hai descritto la tua esperienza del volo di ritorno da un punto di vista "episodico" ed esterno.
Prova a ridescriverne le sensazioni dal TUO punto di vista.

:D
Sei sicuro??
Potrei sfornare un altro post micidiale come il primo! :mrgreen:
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 27 aprile 2009, 22:49

_Eire_ ha scritto: Sei sicuro??
Potrei sfornare un altro post micidiale come il primo! :mrgreen:
Se lo fai avvertimi prima. Mi prendo il prozac.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16116
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da JT8D » 27 aprile 2009, 23:04

air.surfer ha scritto:
_Eire_ ha scritto: Sei sicuro??
Potrei sfornare un altro post micidiale come il primo! :mrgreen:
Se lo fai avvertimi prima. Mi prendo il prozac.
Tu postalo e non pensare a ciò che ti dice air.surfer :lol:
E' uno a cui piace scherzare, ma in fondo è un bravo ragazzo :lol:

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 27 aprile 2009, 23:08

JT8D ha scritto: Tu postalo e non pensare a ciò che ti dice air.surfer :lol:
E' uno a cui piace scherzare, ma in fondo è un bravo ragazzo :lol:
Paolo
Grazie per il "ragazzo", Pà.... quanto devo? :mrgreen:

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da araial14 » 27 aprile 2009, 23:31

_Eire_ ha scritto: Ho ripreso l'aereo il 23 aprile, dopo ben 6 anni... fino a 6 anni fa non avevo mai avuto paura di volare, anzi mi ero sempre divertita parecchio.
Un giorno però, non so perchè, qualcosa si è inceppato,
Il tuo non è un post, ma una vera anamnesi,molto bene. :wink:
Non voglio dilungarmi,ma sappi che questo meccanismo che s'inceppa è molto più frequente di quanto non si possa immaginare e gli "afflitti" solitamente hanno un'età che varia con una media che va da35 ai 45...Nulla di assoluto comunque. Tranquilla, nella casistica non sei sola. :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Aldus » 27 aprile 2009, 23:43

Finalmente ho trovato un utente che scrive più di me. :D

Eire, basta a pensare a cose brutte.
Pensa alle cose belle, pensa alla bellezza del volo, pensa che 80 anni fa la gente volava a bordo di catapecchie anzichè sui gioielli tecnologici che abbiamo adesso. :wink:

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 27 aprile 2009, 23:44

Aldus ha scritto:Finalmente ho trovato un utente che scrive più di me. :D
Oddio.... lo temevo. E' comparso Aldus!
Paolo metti un paio di tera in piu' che se comincia a parlare con Eire ti si impalla il server.. :mrgreen:

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16116
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da JT8D » 27 aprile 2009, 23:48

air.surfer ha scritto:
Aldus ha scritto:Finalmente ho trovato un utente che scrive più di me. :D
Oddio.... lo temevo. E' comparso Aldus!
Paolo metti un paio di tera in piu' che se comincia a parlare con Eire ti si impalla il server.. :mrgreen:
Oh cavoli.... se domani trovate il forum down sapete il perchè :lol:

Domani mattina corro a upgradare il server..... :lol:

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 28 aprile 2009, 0:20

Oddio però così mi fate sentire un mostro logorroico XDDD

Comunque non saprei come descrivere l'esperienza in modo soggettivo perchè in genere cerco di "spersonalizzare" le esperienze che mi spaventano per non sentirle mie, fare quasi finta di non averle vissute e quindi non pensarci più.

Ti posso dire che durante tutto il viaggio sono stata attanagliata dal terrore, leggevo segnali di allarme negli atteggiamenti di hostess e steward dove invece, ovviamente, non ve ne erano alcuni. Ogni vibrazione minima mi faceva torcere lo stomaco (e parlo di vibrazioni che molto probabilmente una persona normale non sentirebbe nemmeno...non si è nemmeno acceso il segnale di allacciare le cinture per tutto il volo) e non facevo che fissare il seggiolino davanti al mio, constatando la simpatica assenza di un sacchetto di carta e non riuscendo a staccare gli occhi dai disegni con le istruzioni in caso di emergenza (anche questo non molto carino per chi è nel panico più totale).
Guardavo in modo spasmodico fuori dal finestrino per vedere se riuscivo a scorgere qualcosa, poi chiudevo gli occhi e cercavo di immaginarmi lontano da lì ma subito si riaffacciavano nella mia mente immagini apocalittiche. Non sono riuscita a leggere nè ascoltare musica per più di dieci minuti di fila perchè non volevo "abbassare la guardia".
In generale la sensazione che ho provato per tutto il volo si può riassumere con tre semplici parole: paura di morire.
Sono stata molto felice quando durante la discesa hanno iniziato ad esplodermi testa ed orecchie dal dolore (problema che ho sempre avuto tranne due atterraggi, quindi non mi preoccupa molto, anche se è davvero tanto doloroso), almeno avevo qualcos'altro a cui pensare...

In generale forse se capissi veramente che il mio terrore è irrazionale mi passerebbe, non so...

Cerco di pensare il più possibile alla sicurezza oggettiva del mezzo ma non è che serva gran che: da brava paranoica mi sono spulciata lo spulciabile (al limite della mia comprensione da profana) su aerei, aereonautica, principi fisici e ingegneristici vari... ma niente.

Forse sono i miei problemi di fiducia a farla da padrone: non mi fido delle diagnosi del medico (questo solo ultimamente), non mi fido delle persone, quindi anche se considero piloti e hostess quasi dei semi-dei per la loro preparazione psico-fisica e tecnica forse il problema sta sempre lì...
E in generale non mi fido delle macchine...tutte, e di chi le guida, anche se stare sulla terra ferma psicologicamente mi fa sentire più sicura...

Non so...non sono una psicologa e non dovrei farmi le "diagnosi" da sola...

Comunque vi posso garantire che quello che vi ho appena detto è la cosa più soggettiva alla quale posso arrivare

(ho scritto un altro mega post??? non ci credo! :shock: E' patologico!)

EDIT: @araial: ho 24 anni...parlavi dell'età in cui più spesso succedono questi "meccanismi" quando dicevi fascia 35-45?
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da araial14 » 28 aprile 2009, 0:33

_Eire_ ha scritto: EDIT: @araial: ho 24 anni...parlavi dell'età in cui più spesso succedono questi "meccanismi" quando dicevi fascia 35-45?
Sei molto...precoce, mettiamola così... :mrgreen:
Scherzi a parte, l'incidenza dell'età è molto relativa e non inficia sicuramente il tipo di disagio. Le statistiche in questo senso servono più a rincuorare gli statistici che non lo statisticizzato. :wink:
Ultima modifica di araial14 il 28 aprile 2009, 12:38, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Immagine

Avatar utente
giova-
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 19:32
Località: medio campidano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da giova- » 28 aprile 2009, 9:55

ciao eire....
allora prima di tutto devi partire da dei presupposti saldi e sicuri:
1)i piloti infatti non sono dei semi-dei,ma persone preparate,che conoscono tutto del volo,voli tranquilli e voli turbolenti,sanno cosa fare in ogni caso.
2)l'aereo non è di cartapesta ma progettato apposta per volare con tutti i suoi annessi e connessi
3)i rumorini,le vibrazioni,guardare le hostess in faccia sono cose che capitano anche a me,perchè è normale che pensiamo di captare un problema con questi segnali,però non entrare in paranoia,magari si se ti fa stare meglio cerca di stare in guardia,ma non farla sfociare in paranoia.
4)lascia perdere le puttanate come Lost perchè è FINZIONE,è IRREALE,è cinema,sceneggiature,spettacolo finto dove nessuno si fa male e si INVENTANO situazioni drammatiche.
5)e ultimo consiglio per ora:prenota un volo a breve anche in giornata,più voli più ti passa fidati.
"Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose"

Malcom X

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16116
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da JT8D » 28 aprile 2009, 11:34

Tranquilla Eire, si scherzava un pò per sdrammatizzare :D
Scrivi tranquillamente ciò che ti senti, senza nessun problema :wink:

Innanzitutto segui il consiglio che ti hanno già dato: non prendere i vari LOST e simili come base di paragone: sono delle finzioni e così devono essere considerate.

E' molto tipico, nelle persone che hanno paura di volare, cercare nei volti degli assistenti di volo segni di tensione o simili, che chiaramente non ci sono realmente. Come è normale dare molta enfasi a vibrazioni o rumori che invece sono assolutamente normali e innocui durante la condotta del volo.
Come dici tu, ti sei già informata sugli aspetti relativi al mezzo, e quindi ti sarai già accorta di quanto sia sicuro un velivolo e di come sia costruito per offrire una sicurezza elevatissima.

Probabilmente, ed è una cosa comunissima in persone che hanno il tuo problema nei riguardi del volo, come dici tu c'è un problema di una certa mancanza di fiducia, che giustamente riconosci irrazionale, verso chi conduce il velivolo (o altri mezzi in generale), e negli altri, ed una voglia di avere tutto "sotto controllo", sofrendo un pò quando il controllo è delegato invece ad altri di cui non sai se fidarti.

Dentro di te c'è comunque l'impegno e la voglia di superare questo problema, ed è già un ottimo punto di partenza. Partendo dai punti fermi che ti sono stati già detti, sono sicuro che piano piano riacquisterai fiducia nel volo e inizierai a goderne della sua bellezza. Fidati, con estrema certezza e sicurezza: vedrai che piano piano la situazione migliorerà di molto :wink:

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 28 aprile 2009, 14:47

JT8D ha scritto: E' molto tipico, nelle persone che hanno paura di volare, cercare nei volti degli assistenti di volo segni di tensione o simili, che chiaramente non ci sono realmente.
Tra l'altro cosa perfettamente inutile perchè gli AAVV sanno a malapena come si apre una porta. :mrgreen:
(si lo so... non lo dovevo dire..ma non ho resistito! )

zittozitto

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da zittozitto » 28 aprile 2009, 15:16

air.surfer ha scritto:
JT8D ha scritto: E' molto tipico, nelle persone che hanno paura di volare, cercare nei volti degli assistenti di volo segni di tensione o simili, che chiaramente non ci sono realmente.
Tra l'altro cosa perfettamente inutile perchè gli AAVV sanno a malapena come si apre una porta. :mrgreen:
(si lo so... non lo dovevo dire..ma non ho resistito! )
( infatti ... prima bisognerebbe trovarla ... aiuto mi uccideranno )

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 28 aprile 2009, 15:18

zittozitto ha scritto: ( infatti ... prima bisognerebbe trovarla ... aiuto mi uccideranno )
ROOOTTFFLL!!!! :mrgreen:

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da N176CM » 28 aprile 2009, 15:29

Devo fare il mio lavoro! Non si dicono queste cose in area PdV :evil:

_Eire_ non considerare i messaggi qui sopra, scherzano :roll: :roll: figurati che sui loro (!!!!! :mrgreen: ) aerei le porte si aprono con shift+P :mrgreen:
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 28 aprile 2009, 15:37

N176CM ha scritto:figurati che sui loro (!!!!! :mrgreen: ) aerei le porte si aprono con shift+P :mrgreen:
Spione! :mrgreen:

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Slowly » 28 aprile 2009, 19:53

Eire va un pochino meglio?

Anche se si è andati un pochino off topic...

VERO MASCHERONE???

:evil:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 28 aprile 2009, 21:17

Grazie a tutti!
In realtà sì, mi fa piacere scherzarci su...per prima cosa perchè vedo quanto per altri non sia affatto un problema volare e poi perchè fa sempre bene sdrammatizzare un po'...

Certo, la paura rimane, e anche stanotte ho fatto un sogno atroce, però parlare con voi mi sta sicuramente facendo bene! Almeno esterno un pochino... :-)
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9236
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 28 aprile 2009, 21:39

Slowly ha scritto:Eire va un pochino meglio?
Anche se si è andati un pochino off topic...
VERO MASCHERONE???
:evil:
moi? :mrgreen:

Eire, non preoccuparti. Volare, attualmente, è anche un mio problema.

zittozitto

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da zittozitto » 29 aprile 2009, 11:45

Eire ... a volte la paura passa con l'abitudine. ( non è sempre così ).
a volte basta familiarizzare.

io avevo paura di andare dietro quando si andava in bicicletta da bambini ... poi mi sono abituato a fare il passeggero su tutto : aereo,auto, treno, moto, motorino .... tutto... mi sono abituato.

conoscevo una persona che aveva una paura fottuta di volare, raccontava che aveva tanta paura e piangeva durante il volo ( me lo raccontava ... non so se fosse vero ) ... poi ebbe la possibilità di vedere un cockpit, familiarizzare con l'aereo e il volo e divenne una fanatica del volo !!!

cerca tra i post gli utenti che ce l'hanno fatta ... non sono mica pochi !!!

in bocca al lupo...
se serve siamo qua in giro .. :mrgreen:

Avatar utente
giova-
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 19:32
Località: medio campidano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da giova- » 29 aprile 2009, 14:24

eire continua a scriverci così possiamo aiutarti del tutto
"Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose"

Malcom X

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 29 aprile 2009, 19:25

Sì sì scrivo :mrgreen:

@ air.surfer: in che senso volare per te è un problema? Hai paura anche te? Non credevo...

Ho letto un bel po' di thread ultimamente e devo dire che lì per lì mi tranquillizzo, poi però rimonta la paura e mi chiedo come abbiano fatto gli altri a superarla...
Una cosa: io so che è deleterio, ma è normale che mi vada a cercare in giro notizie/filmati/foto di incidenti aerei passati? Mi sento una gran cog***a ma è più forte di me :( sta diventando una specie di ossessione e non voglio...
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
giova-
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 19:32
Località: medio campidano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da giova- » 29 aprile 2009, 19:49

eire provo a rispondere alla tua domanda con un altra domanda:che senso avrebbe prima di salire in auto andarsi a vedere immagini di incidenti stradali mortali? NESSUN SENSO....
eire l'aereo è un mezzo di trasporto non un metodo per morire
"Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose"

Malcom X

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5839
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da albert » 29 aprile 2009, 20:09

_Eire_ ha scritto:Sì sì scrivo :mrgreen:

@ air.surfer: in che senso volare per te è un problema? Hai paura anche te? Non credevo...

Ho letto un bel po' di thread ultimamente e devo dire che lì per lì mi tranquillizzo, poi però rimonta la paura e mi chiedo come abbiano fatto gli altri a superarla...
La paura è brutta, all'inizio ci vuole uno sforzo considerevole per superarla, in seguito è sempre più facile lasciarsela alle spalle, finché un bel giorno ti rendi conto che è passata, che non provi più alcun timore a compiere quel semplice gesto che in passato ti incuteva timore, di entrare nella cabina di un aereo, sedersi, allacciarsi la cintura e godersi tutto il volo. Per arrivare a questo punto però il percorso può essere lungo ed irto di ostacoli.
_Eire_ ha scritto: Una cosa: io so che è deleterio, ma è normale che mi vada a cercare in giro notizie/filmati/foto di incidenti aerei passati? Mi sento una gran cog***a ma è più forte di me :( sta diventando una specie di ossessione e non voglio...
Molti paurosi lo fanno, ma non ti fa affatto bene. Lascia stare, devi fidarti, quando sali a bordo di un auto vai prima a vedere tutte le immagini degli incidenti avvenuti?

Ciao!
Alberto
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 30 aprile 2009, 17:57

giova- ha scritto:eire l'aereo è un mezzo di trasporto non un metodo per morire
E' proprio questo il punto! Grazie per aver scritto questa frase :)

@albert: il fatto che il processo per superare la paura sia lungo e difficile non mi spaventa... vorrei solo essere sicura che sia una cosa possibile. Nel senso che ora come ora non la vedo un'opzione probabile, il superamento del terrore... mi vedo tutta la vita a dover salire sugli aerei per forza imbottita di farmaci :(
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Rispondi