datemi una mano ho paura di non farcela

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

chico83
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 16 settembre 2009, 11:28
Località: Torino

datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da chico83 » 5 febbraio 2010, 14:06

Ciao a tutti Mi chiamo marco,
a novembre sono stato a londra con easy jet grazie a voi, ed è andata, non rilassato ma è andata.

Ora però DEVO andare in california per far contenta la mia ragazza che aspetta da 6 anni di andarci per colpa mia.

Ci sono molte ed intense tubolenze sull'oceano? a me terrorizza il fatto di volare ma farlo sull'acqua è ancora peggio; mi spiego se l'aereo dovesse avere qualcosa dove scende se siamo nel bel mezzo dell'oceano? si può ammarare ma proprio non è il caso..

Sette anni fa sono stato in florida ma è stato come aspettare di essere guistiziato nell'aspettare il volo di ritorno infatti volevo tornare in nave poi non ricordo come l'aereo è partito ed io sono di nuovo qui..

So che parte un aereo ogni pochi secondi nel mondo ma quandi sopra ci sono io tutta sta razionalità non conta nulla!!

Per esempio trovo incoscenti se non pazzi (senza alcuna offesa anzi con rispetto ) coloro che per lavoro tutti i giorni sono a 10000 metri..

Ho paura che succeda qualcosa di brutto ed ho paura di rendermene conto!!!

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da MarcoGT » 5 febbraio 2010, 14:11

Ciao Marco,

questa paura che dici di avere è nata dopo qualche avvenimento particolare?

chico83
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 16 settembre 2009, 11:28
Località: Torino

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da chico83 » 5 febbraio 2010, 14:27

No nulla di particolare...
Da più giovane volavo senza problemi poi è accaduto qualcosa in me-
Ora ho paura non tanto di morire ma di rendermene conto..ho l'orecchio teso per tutto il volo ed un rumore normale mi sembra una catastrofe..
Cioè sono proprio a disagio se non terrorizzato
So che è molto più pericoloso attraversare la strada ma essere in balia di una macchina seppur sofisticata in mezzo al cielo mi spavente perchè un'auto si ferma, un aereo non cade come un sasso ma un posto deve averlo per venir giù....e li non c'è!

Avatar utente
Superkick
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 523
Iscritto il: 5 ottobre 2009, 19:07
Località: Fiumicino (RM)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da Superkick » 5 febbraio 2010, 14:54

chico83 ha scritto:No nulla di particolare...
Da più giovane volavo senza problemi poi è accaduto qualcosa in me-
Ora ho paura non tanto di morire ma di rendermene conto..ho l'orecchio teso per tutto il volo ed un rumore normale mi sembra una catastrofe..
Cioè sono proprio a disagio se non terrorizzato
So che è molto più pericoloso attraversare la strada ma essere in balia di una macchina seppur sofisticata in mezzo al cielo mi spavente perchè un'auto si ferma, un aereo non cade come un sasso ma un posto deve averlo per venir giù....e li non c'è!
Si può sempre ammarare se ti può dare una mano, è una procedura contemplata dalle normali procedure di sicurezza in caso di emergenza. E' una manovra "rischiosa", è vero, ma stai parlando comunque di bestioni come il B747, B777, l'A380, l'A340, B767, etc., che sono ovviamente progettati anche per evenienze del genere, per non parlare poi dell'addestramento dell'equipaggio.

Puoi star tranquillo che sono gli aerei più sofisticati ed efficienti della compagnia, le rotte intercontinentali sono molto proficue e puoi star sicuro che nessuna compagnia ha lasciato niente al caso, men che mai per la sicurezza :wink: .
VENDO JOYSTICK SAITEK X52 PRO
***Il mio Tour Mondiale su IVAO***
Immagine

Ministro della Stampa - Birra Point
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da araial14 » 5 febbraio 2010, 16:01

Carissimo,
intanto, ti invito a leggere( dovresti avere una pazienza biblica ma con calma...)i tanti 3D nei quali ritroverai sicuramente situazioni analoghe alla tua e a riflettere (per ora) sul fatto (l'unico oggettivo e accomunante) che queste paure ( soggettive e con milioni di cause soggettive scatenanti) si strutturano da una partenza improvvisa e dopo anni di voli effettuati in totale rilassatezza. Inizia a concentrare la tua attenzione sui punti di contatto che altri utenti hanno poi dipanato, smembrato e allontanato, con la consapevolezza che nulla nasce per caso e che nella psiche, come nella realtà delle cose , nulla si crea, nulla si distrugge ma molto può essere riportato ( con pazienza questa volta ma non biblica) al suo posto senza traumi o logiche perverse che siano a loro volta di carattere traumatico. Ecco, con sana pazienza cerca, e cerchiamo, di ottenere quel poco che sicuramente ora è velato dall'incertezza; passo per passo ricomponiamo il giusto equilibrio che per necessità di vita ( la voglia di una vita diversa, il cosi detto scossone) interrompiamo per avere anche la solidarietà di un "orecchio" esterno che non ci faccia sentire soli. Ti va?
Immagine
Immagine

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9632
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da cabronte » 5 febbraio 2010, 16:12

Non devi aver paura, ci sono molte più probabilità che tu inciampi e batti la testa che un aereo che cada! :wink:
Ale

Avatar utente
braveboy
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 26 gennaio 2010, 0:30
Località: Roma

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da braveboy » 5 febbraio 2010, 18:06

Ciao Cabronte,
premesso che un aereo non cade, ma anche se gli si spengono i motori ha una certa portata di planaggio (vedi vari ammaragggi ben riusciti, compreso quello dell'Hudson dell'anno scorso), sappi anche che gli aerei sulle tratte transoceaniche non tagliano l'oceano dritto per dritto, in primis perchè non arriveresti mai, in secondo luogo si seguono delle rotto molto elevate in latitudine per sfruttare delle correnti favorevoli e per seguire una serie di postazioni ove si puo' eseguire un atterraggio in aereoporto una volta ogni 30 minuti, se non ricordo male, secondo quanto dettomi da un comandante Alitalia in persona.
La rotta da roma va su verso l'islanda, groenlandia e poi scende giù dal canada....
Questo anche perchè in caso di emergenza medica e non tecnica, il comandante ha una elevata responsabilità di soccorso....
Percio' stai tranquillissimo, fidati!
Scatta tante foto delle isole ed isolette che sorvolerai durante la traversata, portati un pc col quale potrai sentire musica e film ed un buon cuscino per dormire......
Per qualsiasi cosa sono tutti qui a farti forza! :D

Avatar utente
pasubio
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1017
Iscritto il: 25 novembre 2009, 20:03

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da pasubio » 5 febbraio 2010, 19:36

braveboy ha scritto:Ciao Cabronte,
......
Ehm.... mi sa che Cabronte non ha paura di volare... :D

O forse sì, chi può dirlo .... :mrgreen:

Avatar utente
braveboy
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 26 gennaio 2010, 0:30
Località: Roma

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da braveboy » 5 febbraio 2010, 20:46

:shock: Scusate rincoglionimen.. post giornata lavorativa , naturalmente il mio messaggio era indirizzato a chico!:oops: :oops: :oops:

Avatar utente
notv
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1227
Iscritto il: 22 gennaio 2010, 0:16
Località: Torino/Verbania

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da notv » 5 febbraio 2010, 20:52

la cosa ridicola di queste Ns paure e' il fatto che l'evento nefasto *e'* statisticamente quasi impossibile,rispetto ad altre forme di incidente.Lo sai meglio di me:probabilmente quando guidi o sei su un treno non pensi minimamente all'eventualità di morire a breve.Eppure e' molto più probabile che accada,dati alla mano.
Chiudendo il sillogismo:non bisogna stupirsi se i "pazzi" che lavorano a 10 000 metri siano cosi rilassati e contenti.Evidentemente sanno che non c'e rischio concreto nella loro professione.Qualcosa che io,te,i paurosi in genere dobbiamo afferrare.Ma che e' lì,proprio come l'aria.
Moriremo tutti.E le stelle si spegneranno poco a poco.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da FAS » 5 febbraio 2010, 20:56

chico83 ha scritto:
Ho paura che succeda qualcosa di brutto ed ho paura di rendermene conto!!!

Ciao,

non preoccuparti, non sei l'unico ad avere questo tipo di paure. Questi timori non sono solo legate agli aerei.
Molti ad esempio han paura di prendere l'ascensore, altri di attraversare i ponti, altri ancora di navigare per mare. Cose che per te possono sembrare normali, possono essere assurde per altri e viceversa.
Ti va di pensare ai tuoi voli e dirci cosa in particolare ti suscita disagio?

Se ti può essere utile saperlo, ti voglio scrivere che gli aerei sono progettati e quindi dimensionati anche per poter ammarare. Se vuoi qualche informazione tecnica più precisa e dettagliata non devi far altro che scrivere....

Ottima scelta la California, qual'è il piano di viaggio?
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da Tony88 » 5 febbraio 2010, 21:06

FAS ha scritto:Molti ad esempio han paura di prendere l'ascensore
io ad esempio ho paura di prendere l'ascensore quando questi sono molto vecchi, per dirti, settimana sono andato da mia zia che abita all' ottavo piano, per salire ho preso l'ascensore (è abbastanza vecchio e cosa più importante l'ultimo controllo era stato fatto nel 2004 :shock: ) ma sono stato per quei 5 minuti con un po di ansia e non vedevo l'ora di uscire perchè mi sentivo, come dire, sospeso nel vuoto in quel momento ho detto, "meglio il mio Cessnino :mrgreen: "...
al contrario ogni settimana faccio due o tre voli con un C172 per prendere il brevetto e sono felicissimo di farlo :mrgreen:
per quanto riguarda la tratta, bada bene che nonostante siano voli transoceanici, le rotte scelte per effettuare tali voli vengono tracciate il più possibile vicino alla terra ferma proprio per tenere l'eventuale ammaraggio l'ultima delle possibilità.
in più tieni conto che aerei come l'A380 o il 747 hanno ben quattro motori...un aereo con un motore guasto e con solo un altro operativo vola lo stesso benissimo, figurati con tre :wink:
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
lunaotrantina
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 367
Iscritto il: 16 dicembre 2007, 21:52
Località: salento

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da lunaotrantina » 5 febbraio 2010, 21:31

ciao Marco,
ti capisco molto bene perchè indipendentemente dalle statistiche la paura purtroppo va oltre ed i numeri non sono sufficienti a placare i nostri animi.
E neanche quando siamo consapevoli che la nostra paura è sproporzionata rispetto al pericolo reale riusciamo a provare meno angoscia.
Tant'è che nonostante le rassicurazioni, dal decollo all'atterraggio spesso viviamo il disagio.

Una cosa comunque non mi è chiara: perchè il pensiero di volare sull'acqua è peggio? se la rotta prevedesse di sorvolare le montagne, cosa cambierebbe?
se n'è fujut' 'o capitone
e mo stá comm nu pappice'....

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da araial14 » 5 febbraio 2010, 22:42

Tony88 ha scritto: in più tieni conto che aerei come l'A380 o il 747 hanno ben quattro motori...
E' un discorso già affrontato in anni.
Tranquilli i bimotori hanno lo stesso grado di affidabilità e sicurezza che non viene meno (naturalmente) nei voli transoceanici.
Immagine
Immagine

Avatar utente
Peretola
FL 500
FL 500
Messaggi: 8103
Iscritto il: 17 maggio 2008, 12:52
Località: Berlin

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da Peretola » 5 febbraio 2010, 23:28

chico83 ha scritto:
So che parte un aereo ogni pochi secondi nel mondo ma quandi sopra ci sono io tutta sta razionalità non conta nulla!!
Ciao Marco!

Noto spesso che chi scrive in questa sezione dice di essere molto razionale nell'affrontare i problemi della vita. Il fatto è che le paure, soprattutto quelle più grandi e insopportabili sono spesso irrazionali e quindi "inaccettabili".
Purtroppo in queste situazioni si tratta di lasciare da parte la razionalità e affidarsi al mezzo, ai professionisti che lo guidano, a tutti quelli che si occupano della manutenzione e del controllo del traffico e dei velivoli.
Vediamo di trovare un modo per farti rilassare meglio: non si tratta di sconfiggere la paura, ma di imparare a conviverci. Tu hai già volato e quindi sei teoricamente avvantaggiato...devi solo trovare il modo di non vederla come una ascesa al patibolo! :wink:
"...One equal temper of heroic hearts - Made weak by time and fate, but strong in will - to strive, to seek, to find and not to yield"- Lord Alfred Tennyson

Avatar utente
braveboy
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 26 gennaio 2010, 0:30
Località: Roma

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da braveboy » 5 febbraio 2010, 23:37

RAGAZZI, non per uscire fuori thread ma io ho paura della autostrada.......... :oops:

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da araial14 » 5 febbraio 2010, 23:52

Diciamo che le paure sono razionali nel momento stesso in cui si decide che la razionalità è quella che ci blocca. Avere paura di cadere in senso lato non è paura dell'atto, della caduta, ma del non sapere come prevenirla cercando strade alternative fino all'evitamento; forzatura estrema che ferma l'atto. La razionalità esiste in una forma che va oltre l'oggetto che si vuole evitare per cui tutto quello che contiene questo movimento, per la maggior parte dei fobici è "razionalità". Ora ,se da una parte il pensiero (quello di tutti) cerca di vivere l'atto nelle sue forme più comuni : azione= a reazione, quello del fobico in questa "formula" interpone più azioni ma con la risultante di un'azione sola : il rifiuto. Non è l'aereo ad essere rifiutato,in realtà è la sua azione. Se non affetti anche da claustrofobia, i timorosi del volo su di un aereo parcheggiato, fermo, non hanno nessun problema a salirci...per assurdo potrebbero passarci la vita intera.L'allontanamento avviene solo al pensiero dell'azione,quindi il volo è visto come una forzatura e non come l'azione naturale dell'aereo ,che, come reazione-funzione, possiede quella del trasferimento di esseri umani tramite un'azione meccanica apparentemente innaturale. Vero è che la paura del volo è una fobia che potremmo definire secondaria,non invalidante, quindi eliminabile totalmente nella maggior parte dei casi, pacificamente cancellabile ma è altrettanto vero che si dovrebbe partire dal concetto che ogni fobia HA una sua ragion d'essere e che solo partendo dalla "razionalità" carica di eccessi di chi vive stati ansiogeni si può scardinare l'irrazionale caricato pesantemente sull'oggetto : l'innocentissimo aereo.
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da araial14 » 5 febbraio 2010, 23:54

braveboy ha scritto:RAGAZZI, non per uscire fuori thread ma io ho paura della autostrada.......... :oops:
Tu hai paura di coloro che sull'autostrada potrebbero mettere a repentaglio la tua incolumità con una guida dissennata. L'autostrada, come ben sai non ne può nulla, come non ne possono nulla le macchine. Giusto? :wink:
Ad azione giusta, giusta reazione. :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da Tony88 » 6 febbraio 2010, 0:01

araial14 ha scritto:
Tony88 ha scritto: in più tieni conto che aerei come l'A380 o il 747 hanno ben quattro motori...
E' un discorso già affrontato in anni.
Tranquilli i bimotori hanno lo stesso grado di affidabilità e sicurezza che non viene meno (naturalmente) nei voli transoceanici.
Araial, non era assolutamente mia intenzione dire il contrario :wink:
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da araial14 » 6 febbraio 2010, 0:08

Tony88 ha scritto:
araial14 ha scritto:
Tony88 ha scritto: in più tieni conto che aerei come l'A380 o il 747 hanno ben quattro motori...
E' un discorso già affrontato in anni.
Tranquilli i bimotori hanno lo stesso grado di affidabilità e sicurezza che non viene meno (naturalmente) nei voli transoceanici.
Araial, non era assolutamente mia intenzione dire il contrario :wink:
Si non era un'accusa ma come ben sai in quest'area, basta un pensiero non espresso fino in fondo, un piccolo dubbio o tentennamento e a paura si rischia di aggiungere paura. La mia era solo una generale sottolineatura. :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da araial14 » 6 febbraio 2010, 0:40

chico83 ha scritto: Per esempio trovo incoscenti se non pazzi (senza alcuna offesa anzi con rispetto ) coloro che per lavoro tutti i giorni sono a 10000 metri..
Questa non coscienza o per meglio muoverci nell'accezione della parola, questa non conoscenza, secondo te in che cosa potrebbe consistere? La "pazzia" quali forme avrebbe secondo te? E ,sempre secondo te, è un atto "eroico",azzardato, rischioso o semi cosciente quello di prendere un aereo trattandolo come un comunissimo mezzo di trasporto? Non sono domande ironiche,premetto, attendo solo tue risposte per poter iniziare a dialogare su di un terreno più consistente. :wink:
Immagine
Immagine

chico83
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 16 settembre 2009, 11:28
Località: Torino

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da chico83 » 8 febbraio 2010, 20:11

Intanto grazie mille a tutti..

I miei voli precedenti cioè solo un paio dalla puglia a torino e da milano in tunisia sono stati bellissimi l'aereo mi cullava ed ero anche diverito----

A 21 anni sono dovuto andare in florida e pur sapendo di essere un pelo a disagio ho accettato...bene:
quando si sono staccate le ruote da terra per me era come essere davanti alla morte. Non sto enfatizzando nulla.

Alla fine è andato tutto bene ma è stata una sensazione orribile per tutto il tempo. Pagherei per non provarla più-

Adesso ho 26 anni ed a novembre sono andato a londra per testare la mia paura di volare ed è andata quasi bene.

Ma il volo è breve, la tensione termina in poco. NON voglio stare in balìa delle mie paranoie terrificanti per colpa delle ferie per tutto quel tempo!! non posso.
Il fatto è che fin quando se in aria non hai il controllo di nulla...certo c'è uno che la sa più lunga di te alla guida ma ogni caso è unico.. nessuno sa che la macchina non tradirà i passaggeri.
Come vorrei essere come voi in questo campo....

Arial se non vuoi non rispondere ma per curiosità c'è qualcosa che ti mette disagio o paura?
Riguardo alla tua domanda: Se può sevire a far passare la mia paura faccio quello che vuoi


Comunque io non ho paura di morire ma di RENDERMENE CONTO!! brrr!
Scusate la confusione del post

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da araial14 » 8 febbraio 2010, 20:18

chico83 ha scritto: Arial se non vuoi non rispondere ma per curiosità c'è qualcosa che ti mette disagio o paura?
Riguardo alla tua domanda: Se può sevire a far passare la mia paura faccio quello che vuoi
Scusate la confusione del post
Si, un pò confuso..Ma possiamo togliere un pò di confusione :wink:
Non ho capito cosa intendi con la domanda o appunto che mi hai rivolto. :wink:
Immagine
Immagine

chico83
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 16 settembre 2009, 11:28
Località: Torino

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da chico83 » 8 febbraio 2010, 20:52

Intendo dire, siccome per me chi non teme il volo non teme nulla, se tu invece hai paura di qualcosa....

Avatar utente
Peretola
FL 500
FL 500
Messaggi: 8103
Iscritto il: 17 maggio 2008, 12:52
Località: Berlin

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da Peretola » 8 febbraio 2010, 21:00

chico83 ha scritto:Intendo dire, siccome per me chi non teme il volo non teme nulla, se tu invece hai paura di qualcosa....
Tutti abbiamo paura di qualcosa...
"...One equal temper of heroic hearts - Made weak by time and fate, but strong in will - to strive, to seek, to find and not to yield"- Lord Alfred Tennyson

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da araial14 » 8 febbraio 2010, 21:00

chico83 ha scritto:Intendo dire, siccome per me chi non teme il volo non teme nulla, se tu invece hai paura di qualcosa....
Ma certo che ho delle paure, se non ne avessi avrei paura.Per esempio, fra le tante : La paura della solitudine, la paura di rimanere senza lavoro, la paura dei ragni, la paura delle malattie invalidanti, la paura di invecchiare...Non so se per ora ti bastano. :wink:
Da dove ti deriva questa "convinzione" sul fatto che chi non teme il volo non debba temere nulla?
Immagine
Immagine

chico83
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 16 settembre 2009, 11:28
Località: Torino

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da chico83 » 8 febbraio 2010, 21:30

Guarda non lo so bene neanche io...e che proprio non capisco come si faccia a volare sereni..anche se prima lo facevo..

tra l'altro se non vado ,oltre a perdermi una bella fetta di mondo,mi sentirei un codardo.
,
Cavolo non è possibile una cosa così-
Vorrei solo tornare a godermi ogni cosa che una vacanza offre (volo compreso)

ma è vero che un aereo sull'oceano in caso di avarie può ripiegare sulla terra ferma in poco tempo?

Avatar utente
Superkick
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 523
Iscritto il: 5 ottobre 2009, 19:07
Località: Fiumicino (RM)

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da Superkick » 8 febbraio 2010, 22:17

chico83 ha scritto:Guarda non lo so bene neanche io...e che proprio non capisco come si faccia a volare sereni..anche se prima lo facevo..

tra l'altro se non vado ,oltre a perdermi una bella fetta di mondo,mi sentirei un codardo.
,
Cavolo non è possibile una cosa così-
Vorrei solo tornare a godermi ogni cosa che una vacanza offre (volo compreso)

ma è vero che un aereo sull'oceano in caso di avarie può ripiegare sulla terra ferma in poco tempo?
Certo, ecco perché le rotte non sono in linea retta ma fanno giri a volte enormi, ad esempio passando per la Groenlandia e poi riscendendo per andare negli USA. E' una scelta dovuta a motivi di sicurezza innanzitutto, non solo per attirarsi i bestemmioni dei passeggeri :mrgreen:

Comunque ti consiglio (per esorcizzare un po' la tua paura) di dedicare del tempo all'aviazione, guardati qualche bel video/documentario sugli aerei (giù le mani dal telecomando SKY, non parlavo di indagini ad alta quota :mrgreen: ) e magari installati Flight Simulator e fatti qualche voletto. Possibilmente il 2004 con le texture di default, in modo che fuori non hai NESSUN panorama da vedere e te ne resti lì a fissare il cockpit per ore ed a capire meglio perché l'aereo non cade :mrgreen: :wink:
VENDO JOYSTICK SAITEK X52 PRO
***Il mio Tour Mondiale su IVAO***
Immagine

Ministro della Stampa - Birra Point
Immagine

chico83
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 16 settembre 2009, 11:28
Località: Torino

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da chico83 » 8 febbraio 2010, 22:51

certo volentieri, intanto vado a leggere altri post sui voli a lungo raggio...

Voglio troppo andare!

Avatar utente
pasubio
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1017
Iscritto il: 25 novembre 2009, 20:03

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da pasubio » 9 febbraio 2010, 12:29

Tony88 ha scritto: ... settimana sono andato da mia zia che abita all' ottavo piano, per salire ho preso l'ascensore (è abbastanza vecchio e cosa più importante l'ultimo controllo era stato fatto nel 2004 :shock: ) ma sono stato per quei 5 minuti con un po di ansia e non vedevo l'ora di uscire ...
Burbole, cinque minuti per salire all'ottavo piano.
E che è, un modello a manovella? :mrgreen: (girata dal portiere smilzo, come su un celebre albo di Alan Ford...)

Avatar utente
lunaotrantina
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 367
Iscritto il: 16 dicembre 2007, 21:52
Località: salento

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da lunaotrantina » 9 febbraio 2010, 20:50

chico83 ha scritto:I miei voli precedenti cioè solo un paio dalla puglia a torino e da milano in tunisia sono stati bellissimi l'aereo mi cullava ed ero anche diverito
e cosa è cambiato dall'epoca? Cosa ti divertiva e cos'è che non ti diverte più?
Non so quanti anni tu abbia (non è importante la tua età!) ma da quando hai iniziato a volare, nell'aviazione, c'è stato e c'è un processo di miglioramento - quasi quotidiano - sia per quanto riguarda la sicurezza e sia per quanto riguarda la performance dell'aeromobile.
chico83 ha scritto:A 21 anni sono dovuto andare in florida e pur sapendo di essere un pelo a disagio ho accettato...bene:
quando si sono staccate le ruote da terra per me era come essere davanti alla morte. Non sto enfatizzando nulla.
quindi il "calvario" è iniziato a terra?
Resti ben inteso che io non voglio costringerti a volare a tutti i costi, però nella tua piccola confusione a me resta chiaro che l'aereo c'entri poco col tuo disagio.
chico83 ha scritto:Il fatto è che fin quando se in aria non hai il controllo di nulla...
controllare... :roll:
indipendentemente dalle norme di sicurezza ed ai controlli dell'aeromobile, a te personalmente, cosa piacerebbe controllare?

Sarebbe interessante sapere se, oltre al volo, vivi con ansia anche altre situazioni.
Ma a questo rispondi solo se ti va.
se n'è fujut' 'o capitone
e mo stá comm nu pappice'....

chico83
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 16 settembre 2009, 11:28
Località: Torino

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da chico83 » 10 febbraio 2010, 17:38

Lunaotrantina, adesso ho 26 anni; guarda non so cosa sia cambiato è solo che prima davo per scontato chr l'aereo volasse! ed ora non più...di conseguenza mi spaventa..

No, in generale non sono ansioso anzi proprio per niente. Con il paracadute mi sono lanciato 3 volte;
Il fatto di aver un dispositivo di sicurezza come il parecadute sulle spalle mi tranquillizza perchè in ogni caso potrei almeno tentare di usarlo per salvar la pelle..
il mio calvario inizia molti giorni prima dei viaggi fino ad arrivare al punto che non parlo più....insomma mi chiudo.
hai ragione l'aereo di per sè non mi spaventa anzi....è solo che ho paura che cada!!

Anche volendo non potrei controllare niente perchè non se so praticamente nulla!!

Ripeto che ho paura di rendrmi conto che succedano cose brutte, in auto o in moto ad esempio in un attimo è tutto finito, o ci sei o non ci sei!
Le varie teorie psicologiche sul discorso del distacco ecc. di sicuro c'entrano tutte ma io voglio "solo" volareee!!

Avatar utente
lunaotrantina
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 367
Iscritto il: 16 dicembre 2007, 21:52
Località: salento

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da lunaotrantina » 10 febbraio 2010, 18:50

chico83 ha scritto: Con il paracadute mi sono lanciato 3 volte;
Il fatto di aver un dispositivo di sicurezza come il parecadute sulle spalle mi tranquillizza perchè in ogni caso potrei almeno tentare di usarlo per salvar la pelle..
Quindi se tu potessi imbarcarti su un liner con il paracadute non avresti paura.
Onestamente ho sentito di persone che non sono più tra noi perchè il paracadute non si è aperto.
A questo punto potrei ribaltare il tuo topic chiedendoti di convincermi a fare un lancio, invece mi limito a farti un'altra domanda: può essere che ti tranquillizza l'idea del paracadute perchè hai fiducia nelle tue capacità?
chico83 ha scritto: Ripeto che ho paura di rendrmi conto che succedano cose brutte, in auto o in moto ad esempio in un attimo è tutto finito, o ci sei o non ci sei
ne sei proprio sicuro?
se n'è fujut' 'o capitone
e mo stá comm nu pappice'....

chico83
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 16 settembre 2009, 11:28
Località: Torino

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da chico83 » 11 febbraio 2010, 14:32

esatto starei più tranquillo!

il fatto è che anche io vorrei vedere la california e fare contenta la mia ragazza!!

Per i lanci col paracadute io l'ho fatto in tandem e ti assicuro che è una cosa bellissima,,,!! costa un po caro ma li vale tutti in fin dei conti fanno alzare un aereo per una decina di persone ---

Avatar utente
lunaotrantina
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 367
Iscritto il: 16 dicembre 2007, 21:52
Località: salento

Re: datemi una mano ho paura di non farcela

Messaggio da lunaotrantina » 11 febbraio 2010, 17:05

Marco, posso suggerirti di non rispondere d'impulso?

La cosa migliore sarebbe riflettici a lungo. Prenditi pure tutto il tempo che ti occorre per farlo, perchè, già che ci siamo, ti dico che il superamento di una paura prevede la revisione dei nostri pensieri e delle nostre percezioni.
Essendo noi proprietari dei nostri pensieri riusciamo a distorcerli e a forgiarli a nostro piacimento.
Per questo a volte siamo ottimisti altre invece neri come la notte di Acheronte!
Resta quindi alla scelta personale di ognuno di noi decidere se mettersi in marcia.

Premetto sia a te che a chi legge, che quanto sto per scrivere è solo il mio modo di appellarmi a quanto hai scritto.
Secondo i miei pensieri, infatti, il tuo discorso non regge. Tant'è che vorrei chemi spiegassi, secondo i tuoi pensieri che differenza passa tra un aereo che cade e un paracadute che non si apre.

Noi una mano te la diamo... ma tu non eludere le domande :P
se n'è fujut' 'o capitone
e mo stá comm nu pappice'....

Rispondi