Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da MarcoGT » 16 luglio 2011, 10:28

Non ho mai volato verso il Brasile (sono Nord America), ma ti consiglio LH via Francoforte o Monaco :D

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 18 luglio 2011, 14:21

Grazie per le risposte. In effetti credo che opterò per LH via Monaco. Anche perchè ,al momento, presenta l'offerta migliore i termini di prezzo. Come già detto non ho esperienza di viaggi intercontinentali e 11 / 12 ore di volo sono tante...per cui il confort delle sedute è un fattore importante. ( tra l'altro mi chiedo come passare tutto quel tempo senza andar in crisi di ansia dopo la prima perturbazione......). Purtroppo non posso prendere il volo Singapore Airlines da Barcellona. Viceversa non avrei avuto dubbi. Dicono che in questa compagnia si viaggia in economica come nelle altre si viaggia in business...non sarebbe male no?

Avatar utente
MAURIZIO60
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 453
Iscritto il: 24 agosto 2006, 13:04
Località: porto seguro bahia
Contatta:

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da MAURIZIO60 » 19 luglio 2011, 21:42

Ciao,anche io devo andare in Brasile nel periodo natalizio, fino ad oggi le migliori offerte partendo da Milano sono con Tap via Lisbona, io vado a Sao luiz de maranhao e la migliore offerta e E. 1245
Ma s e tu trovi qualche offerta migliore avvisami :mrgreen:
Ciao
MAURIZIO
La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare. ( Jovanotti )

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 19 luglio 2011, 23:16

Non saprei dirti per quando riguarda la tua destinazione. Al momento l'offerta migliore che ho scovato è da Torino con LH via Monaco di Baviera ( 15,30 h andata e 14,30 h ritorno circa ) al prezzo di 858 € . Tuttavia, come anticipato, i dati non sono confrontabili poichè la mia destinazione è San Paolo. E comunque variano molto anche in relazione ai giorni. Nel mio caso partirò dopo la prima decina di dicembre e rientrerò subito dopo Natale. Quindi Capodanno a casa... :wink: Ciao.

Avatar utente
MAURIZIO60
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 453
Iscritto il: 24 agosto 2006, 13:04
Località: porto seguro bahia
Contatta:

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da MAURIZIO60 » 20 luglio 2011, 11:11

nostromo ha scritto:Non saprei dirti per quando riguarda la tua destinazione. Al momento l'offerta migliore che ho scovato è da Torino con LH via Monaco di Baviera ( 15,30 h andata e 14,30 h ritorno circa ) al prezzo di 858 € . Tuttavia, come anticipato, i dati non sono confrontabili poichè la mia destinazione è San Paolo. E comunque variano molto anche in relazione ai giorni. Nel mio caso partirò dopo la prima decina di dicembre e rientrerò subito dopo Natale. Quindi Capodanno a casa... :wink: Ciao.
Io invece parto il 26 dicembre e torno il 10 gennaio, mannaggia il prezzo è veramente esagerato :evil:
Spero che +avanti magari :roll: salti fuori qualche offerta.
Ciao
MAURIZIO
La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare. ( Jovanotti )

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 20 luglio 2011, 13:37

Consolati. Se ci dovessi andare ora, con 1245 € ti fai solo andata. Se ti va bene... :(

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da araial14 » 21 luglio 2011, 15:32

Carissimo,
Da gennaio di quest'anno questa è la sesta volta che volo in Brasile ( nell'arco di 20 anni penso di aver effettuato, solo per la terra brasilis, una media di 100 trasvolate atlantiche) e son qui a raccontartelo e a scrivertelo. Ora sono a Sao Paulo, sabato volo ponte aereo per Rio e poi ancora il 28 per Bahia, per aggiungerti quanto in questo mondo ormai ( anche se conscio delle eventuali risolvibilissime fobie) volare sia non sono un azione comunissima ma indispensabile. Vai pra frente com tranquilidade voar é seguro! :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da araial14 » 21 luglio 2011, 15:42

nostromo ha scritto:Rieccomi qui dopo tre mesi a rompervi le scatole.
La domanda ( già posta ) in sintesi è questa : Quale compagnia scegliere per andare a San Paolo ?

Il viaggio sarà tra qualche mese in prossimità delle festività natalizie quindi credo di dovermi sbrigare al fine di spuntare i prezzi migliori.
Senza entrare nel dettaglio delle cifre posso dire che la momento le tariffe per lo più si equivalgono tra di loro ( con qualche eccezione ). Ho escluso i voli diretti ( Milano, Roma) in quanto troppo costosi ( Alitalia, Tam )
A disposizione rimangono : Lufthansa ( via Francofore o Monaco ), Iberia ( Via Madrid ), BA ( Via Londra ) AF ( Via Parigi ) Tap ( Via Lisbona ). Della " paura" ( che non è totalmente scomparsa ) magari parleremo la prossima volta :? Al momento, trattandosi di un lungo viaggio, mi interessano altri aspetti : confort, puntualità, sicurezza, personale a bordo,etc.etc...
All'andata mio figlio ha utilizzato Iberia per la quale non ha riportato una grande impressione. Per fine mese ha prenotato da Barcelona un volo Singapore Airlines ( di cui si dice un gran bene...) ma per me è improponibile per varie ragioni incluse le coincidenze. ....
In definitiva ripeto : quale compagnia aerea scegliereste tra quelle indicate ?
Grazie in anticipo per le vostre indicazioni.

PS. Era una domanda che avevo già posto ( vedi post precedenti ). Questo doppio post ( chiamiamolo così ) mi serve per fare la scelta finale nell'ambito della gamma citata. E' la prima volta che mi avventuro in un viaggio aereo così lungo.... :(
Le compagnie che elenchi le ho provate tutte ed ultimamente ( sempre se non ne fai una questione di solo prezzo) la migliore in termini assoluti ( servizio e comododità impeccabili su di un meravigloso e comodissimo A340-500) è la TAM. Eviterei per il pessimo servizio e l'ampia scortesia degli AV Iberia.
Ciao
Immagine
Immagine

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 23 luglio 2011, 0:20

Ti ringrazio per le cortesi informazioni. Ormai ho già prenotato ( e pagato...). Scartata Iberia per le numerose lamentele ( sentite un po' ovunque ) ho finito per optare Lufthansa. Torino-San Paolo Via Monaco di Baviera. ( 900 € A/R ). L'unica cosa che mi lascia un po' perplesso sono i soli 40 minuti tra lo scalo a Monaco e la relativa partenza per San Paolo. Mi sembrano pochini. Non vorrei perdere la coincidenza...magari per un piccolo ritardo del primo volo...magari perchè non avendo molta pratica mi perdo nell'aeroporto di Monaco.. :(

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 23 luglio 2011, 20:18

Però tutto sommato forse è un bene. Stare con questo dubbio fino al giorno della partenza mi libera dall'ansia del volo :) Tuttavia sarebbe una vera e propria iattura aspettare 24 ore...Non credo che un aereo pronto per una rotta intercontinentale con circa 300 persone a bordo aspetti l'arrivo ( in ritardo ) di un turboelica da 50 persone dell'Air Dolomiti. Anche perchè a bordo per destinazione San Paolo in teoria potrei esserci solo io....

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5834
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da albert » 23 luglio 2011, 20:56

Invece si, a volte lo fanno, nel limite del possibile (aspettare l'arrivo dell' Air Dolomiti) :D
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 25 luglio 2011, 13:29

Questa è una buona notizia. Ma 40 min. sono comunque pochi anche se il volo fosse puntuale. Ormai la frittata è fatta purtroppo. Proverò a sentire direttamente LH mercoledì che sono a Caselle ma mi sa che ,al di la di penali sostenute, non sarà possibile prendere il volo precedente...sentiremo quello che dicono. L'unica cosa che mi chiedo ( e che mi incoraggia ) è perchè vendono questo pacchetto così com'è .

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9542
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da MD82_Lover » 25 luglio 2011, 16:24

nostromo ha scritto:L'unica cosa che mi chiedo ( e che mi incoraggia ) è perchè vendono questo pacchetto così com'è .
Al posto tuo me lo chiederei e mi incoraggerei anch'io... :D

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 27 luglio 2011, 18:44

Infatti. Questa mattina ho parlato con un addetto molto gentile al box LH di Torino Caselle. Non è che mi abbia sollevato più di tanto. La risposta è stata quasi ovvia. I 40 minuti tra i due voli sono sufficienti in linea di principio ed in condizioni normali a soddisfare la coincidenza. Se poi ci fossero nebbia o ritardi tecnici LH provvederà alla sistemazione alberghiera oppure a dirottare su altri voli anche di altre compagnie anche in altri aeroporti (Francoforte). Adesso non resta che incrociare le dita.....Resta il fatto incomprensibile come LH venda questo pacchetto sapendo a priori che possono verificarsi questi inconvenienti. Con l'incidemza dell'1% sostiene LH 8) .Mi sembra eccessivamente ottimistico soprattutto nella stagione invernale.

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 1 agosto 2011, 10:07

Riporto in questo thread un post già inserito nel posto sbagliato.

Re: A330-200 Air France scomparso - Thread generico

Messaggiodi nostromo il 1 agosto 2011, 0:45
Sabato 30/07, come seconda notizia ,TF1( uno dei due tg francesi delle ore 20 per capirci ) ha riportato quanto già esposto e, in aggiunta, i dialoghi dettagliati avvenuti in cabina di pilotaggio nei minuti precedenti il crash. L'unica cosa che è apparsa subito evidente è stata l'assoluta confusione tra i piloti e l'incapacità di assumere una decisione univoca. Non voglio entrare in una discussione tecnica in quanto totalmente ignorante in materia. Solo alcune considerazioni. Stavo cenando in casa e subito mi è andato via l'appetito. Ho appena prenotato un volo LH per San Paolo su un Airbus 340-600 e il solo pensiero di passare 12 ore in attesa della famigerata perturbazione mi manda in paranoia. Stavo faticosamente uscendo dalla "paura di volare" che mi è immediatamente ritornata. Tutto da rifare. :cry:

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4701
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da sardinian aviator » 1 agosto 2011, 17:07

nostromo ha scritto:Riporto in questo thread un post già inserito nel posto sbagliato.

Re: A330-200 Air France scomparso - Thread generico

Messaggiodi nostromo il 1 agosto 2011, 0:45
Sabato 30/07, come seconda notizia ,TF1( uno dei due tg francesi delle ore 20 per capirci ) ha riportato quanto già esposto e, in aggiunta, i dialoghi dettagliati avvenuti in cabina di pilotaggio nei minuti precedenti il crash. L'unica cosa che è apparsa subito evidente è stata l'assoluta confusione tra i piloti e l'incapacità di assumere una decisione univoca. Non voglio entrare in una discussione tecnica in quanto totalmente ignorante in materia. Solo alcune considerazioni. Stavo cenando in casa e subito mi è andato via l'appetito. Ho appena prenotato un volo LH per San Paolo su un Airbus 340-600 e il solo pensiero di passare 12 ore in attesa della famigerata perturbazione mi manda in paranoia. Stavo faticosamente uscendo dalla "paura di volare" che mi è immediatamente ritornata. Tutto da rifare. :cry:
Ma tranquillo...! :)
Chi non mastica di aviazione nemmeno dovrebbe leggere certi report, così come infatti fanno i medici che non mettono on line le discussioni e le indagini sugli interventi chirurgici o sulle terapie che si siano dimostrate sbagliate, non per nascondere qualcosa ma per evitare inutili preoccupazioni. La certezza della sicurezza assoluta è ancora un'utopia, tanto per dire nella mia città ieri una badante è stata investita da un motorino sulle strisce ed è morta. Vogliamo restare chiusi in casa a vita? E gli incidenti domestici?
Piuttosto vorrei tranquillizzare sull'assistenza LH in caso di ritardi o cancellazioni. E' semplicemente fantastica.
Ti assistono in tutto e per tutto; a me è successo per un TXL/TRN/AHO: ti risolvono i problemi: TXL è rimasto chiuso per neve e la coincidenza è saltata. Ci hanno portati a FRA e l'albergo di FRA dove ti sistemano è eccellente. Pernottamento e cena inclusi . Poi uno shuttle ti riporta all'aeroporto il giorno dopo e siamo rientrati con un FRA/FCO/AHO. Tu non devi fare altro che "goderti" l'inconveniente; speravamo anzi che chiudesse anche FRA per neve per prolungare il piacere dell'assistenza. Ma ci sono, dove ci sono, molte altre possibilità ,tipo raggiungere un altro aeroporto e di lì prendere un altro volo, magari di un altra conpagnia. Se non sei stretto coi tempi affidarti a LH è un piacere (se sei stretto e ti capita un inconveniente pensa che nessuno può fare meglio)
Viaggia tranquillo!!!
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 1 agosto 2011, 19:41

Ci sono risposte che hanno il pregio di allontanare lo stress ( almeno per un po'....). La tua è una di queste e ,ovviamente, ti ringrazio. In effetti quanto riporti su LH mi è stato anche riferito dall'addetto da me interpellato a Torino Caselle. Ma sai, come si dice, mai chiedere all'oste se il vino è buono.... :) Mi fido di più di quanto sostieni tu. In effetti al box LH ho chiesto specificatamente : perchè albergo e cena? io preferirei uno spostamento da Monaco su FRA dove il numero dei voli per la mia destinazione sono più numerosi. La risposta è stata: perchè preoccuparsi ora ? E' un'opzione possibile . Al momento opportuno vedremo il da farsi....Ciao.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4701
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da sardinian aviator » 2 agosto 2011, 10:37

nostromo ha scritto:Ci sono risposte che hanno il pregio di allontanare lo stress ( almeno per un po'....). La tua è una di queste e ,ovviamente, ti ringrazio. In effetti quanto riporti su LH mi è stato anche riferito dall'addetto da me interpellato a Torino Caselle. Ma sai, come si dice, mai chiedere all'oste se il vino è buono.... :) Mi fido di più di quanto sostieni tu. In effetti al box LH ho chiesto specificatamente : perchè albergo e cena? io preferirei uno spostamento da Monaco su FRA dove il numero dei voli per la mia destinazione sono più numerosi. La risposta è stata: perchè preoccuparsi ora ? E' un'opzione possibile . Al momento opportuno vedremo il da farsi....Ciao.

Ah, dimenticavo, la birra te la devi pagare tu....! :D :mrgreen: :D
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da marcello » 2 agosto 2011, 20:09

nostromo ha scritto:Riporto in questo thread un post già inserito nel posto sbagliato.

Re: A330-200 Air France scomparso - Thread generico

Messaggiodi nostromo il 1 agosto 2011, 0:45
Sabato 30/07, come seconda notizia ,TF1( uno dei due tg francesi delle ore 20 per capirci ) ha riportato quanto già esposto e, in aggiunta, i dialoghi dettagliati avvenuti in cabina di pilotaggio nei minuti precedenti il crash. L'unica cosa che è apparsa subito evidente è stata l'assoluta confusione tra i piloti e l'incapacità di assumere una decisione univoca. Non voglio entrare in una discussione tecnica in quanto totalmente ignorante in materia. Solo alcune considerazioni. Stavo cenando in casa e subito mi è andato via l'appetito. Ho appena prenotato un volo LH per San Paolo su un Airbus 340-600 e il solo pensiero di passare 12 ore in attesa della famigerata perturbazione mi manda in paranoia. Stavo faticosamente uscendo dalla "paura di volare" che mi è immediatamente ritornata. Tutto da rifare. :cry:
oddio... ma quando è successa sta cosa? io gia salgo sull'aereo senza nessuna voglia, ma ste notizie mi buttano il morale sotto le scarpe...

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 2 agosto 2011, 21:28

Il 1 giugno 2009. Qui c'è tutto quel che serve
http://it.wikipedia.org/wiki/Volo_Air_France_447
E anche un apposito thread ( da me indicato all'inizio nel tuo "quote") in questo forum.
facciamoci coraggio ! :)

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da marcello » 2 agosto 2011, 22:12

nostromo ha scritto:Il 1 giugno 2009. Qui c'è tutto quel che serve
http://it.wikipedia.org/wiki/Volo_Air_France_447
E anche un apposito thread ( da me indicato all'inizio nel tuo "quote") in questo forum.
facciamoci coraggio ! :)
ahh ok. me lo ricordo, e ricordo anche che individuarono le esatte cause del fattaccio, per cui sono certo che non si ripeterà più. :oops:
(scusate l'ot. )

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 3 agosto 2011, 0:18

La legge dei grandi numeri è un'invenzione. I numeri non hanno memoria :D

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 7 novembre 2011, 23:48

Be', manca meno di un mese alla partenza. Diciamo che comincia il conto alla rovescia . Mi sono fatto due conti : tra andata e ritorno sono circa 28 ore ( escludendo le attese in aeroporto per coincidenze varie ). A queste vanno aggiunte 5/6 ore di voli interni ( prima Iguazu e poi Rio ). Totale circa 35 ore in 15 giorni, ora più , ora meno. LH per la traversata, Gol Airlines per i voli interni. Già il nome Gol è tutto un programma.... :? In ogni caso dell'una l'altra. Dopo questa esperienza ( se tornereò vivo... :( ) o mi passerà totalmente la paura di volare oppure non salirò mai più su un aeromobile...L'ansia crescente la riservo per le prossime puntate man mano che si avvicinerà il fatidico giorno..Per ora cari saluti a tutti. :D

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11333
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da flyingbrandon » 8 novembre 2011, 13:10

nostromo ha scritto:Be', manca meno di un mese alla partenza. Diciamo che comincia il conto alla rovescia . Mi sono fatto due conti : tra andata e ritorno sono circa 28 ore ( escludendo le attese in aeroporto per coincidenze varie ). A queste vanno aggiunte 5/6 ore di voli interni ( prima Iguazu e poi Rio ). Totale circa 35 ore in 15 giorni, ora più , ora meno. LH per la traversata, Gol Airlines per i voli interni. Già il nome Gol è tutto un programma.... :? In ogni caso dell'una l'altra. Dopo questa esperienza ( se tornereò vivo... :( ) o mi passerà totalmente la paura di volare oppure non salirò mai più su un aeromobile...L'ansia crescente la riservo per le prossime puntate man mano che si avvicinerà il fatidico giorno..Per ora cari saluti a tutti. :D
Potrebbe anche non passarti totalmente la paura ma potresti continuare a viaggiare...
Un caro saluto a te....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 29 dicembre 2011, 21:12

araial14 ha scritto:Carissimo,
Da gennaio di quest'anno questa è la sesta volta che volo in Brasile ( nell'arco di 20 anni penso di aver effettuato, solo per la terra brasilis, una media di 100 trasvolate atlantiche) e son qui a raccontartelo e a scrivertelo. Ora sono a Sao Paulo, sabato volo ponte aereo per Rio e poi ancora il 28 per Bahia, per aggiungerti quanto in questo mondo ormai ( anche se conscio delle eventuali risolvibilissime fobie) volare sia non sono un azione comunissima ma indispensabile. Vai pra frente com tranquilidade voar é seguro! :wink:
Ieri sono rientrato dal Brasile. Ottimo viaggio di una ventina di giorni in un paese cosiddetto " in via di sviluppo". Già perchè su questo paese di luoghi comuni se ne sentono molti ( a cominciare dalle "bellezze di Ipanema" ) ma siamo di fronte alla 5 o 6 potenza mondiale mentre di sederoni enormi e poco attraenti a Copacabana se ne vedono tantissimi...ma non siamo qui per ragioni sociologiche bensì per la " paura di volare".
Dopo questo viaggio le mie considerazioni al riguardo sono dunque le seguenti.

- La paura si vince con l'abitudine. Più si vola e più si riduce lo stress da volo. Un To-Mnc di un'ora e mezza su di un turboelica Air Dolimiti abbastanza " inquietante", poco meno di tredici ore su di un LH Airbus 340/600 Mnc- Gru e così dicasi per il ritorno. Oltre ad un paio di ore per un Iguaçu- Rio su di un Boeing 737 - 800 della Gol e un Gru - Iguaçu di un'ora e mezza sullo stesso stesso aereo . Ieri quando sono sceso era come scendere dalla bicicletta .

- La paura si vince con la conoscenza. Che non deve essere necessariamente super tecnica ma frutto dell'esperienza personale acquisita strada facendo. Mi spiego meglio. Molti disagi sono originati dall'ignoranza sui comportamenti del mezzo. ( E a questo proposito il contributo del forum può essere determinante ). Si acquisisce la capacità di interpretare quelle che all'inizio si giudicano erroneamente "anomalie" come situazioni del tutto normali.

Non aggiungerei altro se non che il turboelica Air Dolomiti forse dovrebbe andare in pensione ( anche a giudicare dagli interni...) e che la peggior turbolenza nel viaggio di ritorno me la sono trovata esattamente dove è precipitato l'Air France Rio -Parigi nel 2009..... Una mezz'ora di cinture allacciate e poca voglia di dormire ma poi evidentemente tutto è andato per il meglio. Sono ancora qui :?

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15625
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da JT8D » 30 dicembre 2011, 11:34

Molto bene :D !!!

Riguardo l'ATR di Air Dolomiti, ti ho già risposto qui :wink: :

http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... 89#p815989

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Samanta31
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 93
Iscritto il: 3 dicembre 2011, 23:41

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da Samanta31 » 30 dicembre 2011, 12:00

Il punto che mi fa più riflettere è il dare la giusta interpretazione a fattori che, seppur normali, noi non consideriamo tali. Per cui sto giusto cercando di capire in questo mesetto cosa mi devo aspettare in volo, proprio per non reagire in modo inconsulto a situazioni del tutto nella norma.

E poi mi è piaciuto tantissimo il tuo "E sono ancora qui" :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 30 dicembre 2011, 14:07

JT8D ha scritto:Molto bene :D !!!

Riguardo l'ATR di Air Dolomiti, ti ho già risposto qui :wink: :

http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... 89#p815989

Paolo
Ti chiedo scusa per la ripetizione del post ( so che gli Admins non le amano molto per le note ragioni di "appesantimento ") e ti ringrazio per la risposta. Ma mi era sembrato che, eccezionalmente, fosse più appropriato in questo thread.

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 30 dicembre 2011, 14:16

Samanta31 ha scritto:Il punto che mi fa più riflettere è il dare la giusta interpretazione a fattori che, seppur normali, noi non consideriamo tali. Per cui sto giusto cercando di capire in questo mesetto cosa mi devo aspettare in volo, proprio per non reagire in modo inconsulto a situazioni del tutto nella norma.

E poi mi è piaciuto tantissimo il tuo "E sono ancora qui" :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
In prima battuta ti devi semplicemente fidare di quanto ti dicono gli esperti del forum. Per lo più sono persone competenti che , al di la di tecnicismi inutili, vogliono solamente aiutarti. Lo so che è difficile, te lo dice uno che non si fida mai di nessuno... :D .Poi ,con il tempo e prendendo l'abitudine al volo, molte cose diventeranno così automatiche che non ci farai neppure più caso. La prima volta però richiede un atto di fede.

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da Wingplane » 31 dicembre 2011, 10:36

Una cosa, se volete pretendere che l'aereo sia un mezzo infallibile al 100% non verrete mai accontentati, è un'attività umana e ci sarà sempre una piccolissima percentuale di falllimento (l'errore non può essere eliminato, ma solo ridotto)


la cosa curiosa è che è l'attività umana con la più bassa percentuale di fallimento, quindi qualsiasi altra attività che si compie nella vita (anche stare a dormire nel proprio letto) è molto più pericolosa

Avatar utente
Samanta31
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 93
Iscritto il: 3 dicembre 2011, 23:41

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da Samanta31 » 1 gennaio 2012, 11:39

nostromo ha scritto:
Samanta31 ha scritto:Il punto che mi fa più riflettere è il dare la giusta interpretazione a fattori che, seppur normali, noi non consideriamo tali. Per cui sto giusto cercando di capire in questo mesetto cosa mi devo aspettare in volo, proprio per non reagire in modo inconsulto a situazioni del tutto nella norma.

E poi mi è piaciuto tantissimo il tuo "E sono ancora qui" :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
In prima battuta ti devi semplicemente fidare di quanto ti dicono gli esperti del forum. Per lo più sono persone competenti che , al di la di tecnicismi inutili, vogliono solamente aiutarti. Lo so che è difficile, te lo dice uno che non si fida mai di nessuno... :D .Poi ,con il tempo e prendendo l'abitudine al volo, molte cose diventeranno così automatiche che non ci farai neppure più caso. La prima volta però richiede un atto di fede.

Dopo aver letto e pensato ecc. ecc. un po' di concetti mi sono più chiari di prima, mi sono un po' tranquillizzata. Per ora sono ancora calma, l'idea del volo non mi sta terrorizzando come una volta ed è tutto dire!! :mrgreen:
Sto anche tenendo d'occhio il nostro amico volato a New York, perchè davvero ha fatto passi da gigante, per cui quando torna voglio proprio leggere il commento!

Avatar utente
Samanta31
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 93
Iscritto il: 3 dicembre 2011, 23:41

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da Samanta31 » 1 gennaio 2012, 11:41

Wingplane ha scritto:Una cosa, se volete pretendere che l'aereo sia un mezzo infallibile al 100% non verrete mai accontentati, è un'attività umana e ci sarà sempre una piccolissima percentuale di falllimento (l'errore non può essere eliminato, ma solo ridotto)


la cosa curiosa è che è l'attività umana con la più bassa percentuale di fallimento, quindi qualsiasi altra attività che si compie nella vita (anche stare a dormire nel proprio letto) è molto più pericolosa

A me sinceramente basterebbe l'arrivare e il tornare. Lo star male è cosa che passa. :wink:

Avatar utente
Samanta31
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 93
Iscritto il: 3 dicembre 2011, 23:41

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da Samanta31 » 1 gennaio 2012, 11:44

Wingplane ha scritto:Una cosa, se volete pretendere che l'aereo sia un mezzo infallibile al 100% non verrete mai accontentati, è un'attività umana e ci sarà sempre una piccolissima percentuale di falllimento (l'errore non può essere eliminato, ma solo ridotto)


la cosa curiosa è che è l'attività umana con la più bassa percentuale di fallimento, quindi qualsiasi altra attività che si compie nella vita (anche stare a dormire nel proprio letto) è molto più pericolosa

No, dai, quella del letto no. A meno che uno non sia in una palafitta sopra i coccodrilli...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11333
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da flyingbrandon » 2 gennaio 2012, 12:12

nostromo ha scritto: - La paura si vince con l'abitudine. Più si vola e più si riduce lo stress da volo. Ieri quando sono sceso era come scendere dalla bicicletta .

- La paura si vince con la conoscenza. Che non deve essere necessariamente super tecnica ma frutto dell'esperienza personale acquisita strada facendo. Mi spiego meglio. Molti disagi sono originati dall'ignoranza sui comportamenti del mezzo. ( E a questo proposito il contributo del forum può essere determinante ). Si acquisisce la capacità di interpretare quelle che all'inizio si giudicano erroneamente "anomalie" co
Ciao Nostromo....prima di tutto bentornato....e....complimenti!
Volevo sottolineare una cosa...quella che fornisci tu non è una "soluzione" ma la TUA soluzione. Non è necessario percorrere il tuo percorso. Lo stress da volo lo puoi ridurre anche prima di salire in aereo o in un volo di 15 minuti. Quello che in te cambia con l'abitudine è proprio quel famoso "modo di pensare" di cui tanto abbiamo parlato. Le catastrofi che non si realizzano, per forza di cose, ti portano a convincerti che quei pensieri non sono "reali"...di questo pero' ci si può convincere anche molto prima di volare....e non da un punto di vista razionale...ma proprio cambiando il modo di pensare. Ma credimi....ci sono menti meno vivaci della tua che potrebbero volare 30940905 ore e farle tutte MALE. Il cambiamento di pensiero è fondamentale, la modalità è personale.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: Volo Italia brasile...ancora un po' di paura

Messaggio da nostromo » 2 gennaio 2012, 17:08

Lungi da me l'idea di esprimere concetti universali. Naturalmente parlo di un'esperienza personale e se può essere di aiuto a qualcuno ben venga...almeno credo. Del resto non mi sento ancora sufficientemente guarito per passare "dall'altra parte". Vale a dire dalla parte di quelli che hanno risolto il problema in toto.Questo lo verificherò alla prossima partenza che magari non avverrà necessariamente a breve. Per vincere una guerra occorre vincere svariate battaglie. Al momento sono soddisfatto perchè credo di averne vinte alcune e tutto questo non può che aumentare l'autostima in attesa delle prossime. Una cosa è certa , e di questo me ne compiaccio, nulla sarà più come prima. Ciao.

Rispondi