io e la mia sindrome di Ritchie Valens

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 9 agosto 2013, 8:12

Domani ore 0915 partenza per gita a Bruxelles; tensione praticamente assente ( ce l'ho fatta??? :lol: ) l'unico pensiero è per i posti... chissà se riusciremo a trovare posti vicini...
Ritorno previsto per giovedì prossimo..

Vediamo domattina se c'è agitazione vi farò sapere... :mrgreen:
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da MartaP » 9 agosto 2013, 8:38

Ma ciao Federico! :D
con chi voli?
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 9 agosto 2013, 8:43

MartaP ha scritto:Ma ciao Federico! :D
con chi voli?

Ciao Marta con Ryanair....
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da MartaP » 9 agosto 2013, 9:30

E ti fanno problemi con i posti?
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 9 agosto 2013, 15:48

MartaP ha scritto:E ti fanno problemi con i posti?
ciao Marta.. è che non hai i posti prenotati.. un po come in autobus...
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da MartaP » 9 agosto 2013, 16:45

fp0020 ha scritto:
MartaP ha scritto:E ti fanno problemi con i posti?
ciao Marta.. è che non hai i posti prenotati.. un po come in autobus...
..cassarola, hai ragione... me l'ero scordato che con raianchè è così...
Ma immagino che il biglietto per 4 persone sarà stato super-mega economico e per andare a Bruxelles va più che bene.... :wink:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 11 agosto 2013, 8:25

Siamo a Bruxelles... Partenza nuvolosa da Treviso (aeroporto molto comodo e bellino) e arrivo nuvoloso e come al solito tutto ok.. Abbiamo trovato un po' di turbolenza sopra le Alpi e le ali si muovevano un po' ma tutto ok niente di che..
Un ora e 40 di volo circa..
La tensione per partenza c'era sempre ma una volta partiti mi sono acceso un film pure io e quasi non mi accorgevo delle turbolenze in volo.. È proprio una questione di percezione.
Consiglio il film che ho visto.... Candidato a sorpresa... Da cappottarsi dal ridere per lo meno i primi 45 minuti.. :mrgreen:
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 16 agosto 2013, 18:28

Ieri sera siamo rientrati e come al solito tutto ok a parte la stanchezza del giorno accumulata tra passeggini trolley Metro treni autobus... un po di ansia c'è sempre ma comunque gestibile.
Di ieri mi hanno impressionato 2 cose:
La prima.. partenza prevista ore 1935 e alle 1930 l'aereo non era ancora arrivato (altra considerazione a Charleroi ho visto solo voli Ryanair) che eravamo tutti in fila per l'imbarco.. ad un certo punto vediamo atterrare un volo proveniente da Valencia e in quattro e quattro otto hanno scaricato i bagagli fatto benzina finchè scendevano gli arrivati e salivamo noi direzione Treviso.. al che mi sono chiesto.. ma come fanno a fare i controlli di rito per verificare che tutto sia ok? o vi chiedo.. li fanno solo ogni tot di km effettuati? per carità è stato tutto perfetto come al solito ma mi ha dato molto l'impressione di un autobus "del cielo".. ribadisco che è stato tutto perfetto abbiamo tardato di 20 minuti ma era solo una constatazione/curiosità
La seconda..mentre eravamo in volo un tipa presumo belga vicino a me ha blaterato qualcosa con suo padre (presumo avesse problemi alle orecchie per la compensazione).. se non che ha preso il tappo di un mezzo litro d'acqua che aveva.. ha versato dentro dell'acqua e se l'è pippata (aspirata con il naso).. volevo capire se era una pratica in uso o una cosa che fanno solo le ragazze belga.. nel secondo caso presumo debbano essere molto porcelle e le mie ferie di gioventù sarebbe stato meglio orientarle verso la loro zona.. :mrgreen:

Il Report nella sezione trip.
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da camicius » 16 agosto 2013, 18:41

fp0020 ha scritto: La prima.. partenza prevista ore 1935 e alle 1930 l'aereo non era ancora arrivato (altra considerazione a Charleroi ho visto solo voli Ryanair) che eravamo tutti in fila per l'imbarco.. ad un certo punto vediamo atterrare un volo proveniente da Valencia e in quattro e quattro otto hanno scaricato i bagagli fatto benzina finchè scendevano gli arrivati e salivamo noi direzione Treviso.. al che mi sono chiesto.. ma come fanno a fare i controlli di rito per verificare che tutto sia ok? o vi chiedo.. li fanno solo ogni tot di km effettuati? per carità è stato tutto perfetto come al solito ma mi ha dato molto l'impressione di un autobus "del cielo".. ribadisco che è stato tutto perfetto abbiamo tardato di 20 minuti ma era solo una constatazione/curiosità
Sicuramente il comandante, il primo ufficiale, o una persona certificata, hanno fatto il giro esterno. Non impiega molto tempo, c'è una checklist apposta (avevo visto un sito con tanto di foto, ma non sono riuscito a trovarlo).

Imbarco e sbarco dei passeggeri contemporaneamente al refuelling è standard più o meno ovunque, anche in Italia da qualche tempo (mermaid ha fatto da "apripista" insieme a Malpensa T2).

Soprattutto in caso di ritardo, si cerca di limitare al minimo i tempi "morti" ma comunque senza dimenticare nulla.

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 16 agosto 2013, 21:45

Grazie Andrea... Per la seconda curiosità qualcuno sa aiutarmi??? :)
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da camicius » 17 agosto 2013, 0:53

camicius ha scritto: Sicuramente il comandante, il primo ufficiale, o una persona certificata, hanno fatto il giro esterno. Non impiega molto tempo, c'è una checklist apposta (avevo visto un sito con tanto di foto, ma non sono riuscito a trovarlo).
ok, non era un sito, ma una presentazione. Eccola.

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da flyingbrandon » 17 agosto 2013, 1:29

fp0020 ha scritto:Grazie Andrea... Per la seconda curiosità qualcuno sa aiutarmi??? :)
mai fatto o visto niente di simile.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 17 agosto 2013, 8:20

Ecco lo sapevo le belgiche sono le meio :(
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9539
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da MD82_Lover » 17 agosto 2013, 11:39

fp0020 ha scritto:Grazie Andrea... Per la seconda curiosità qualcuno sa aiutarmi??? :)
Perchè naso e orecchio sono in comunicazione tramite un canalino il cui foro di uscita è nella parte posteriore del tuo naso (cerca tuba o tromba di Eustachio).
Irrigare il naso con acqua (quello che ha fatto la ragazza) ti permette di decongestionare le mucose e di effettuare una semplice pulizia meccanica di quella zona da eventuali secrezioni. Ambiente pulito vuol dire che il condotto non è ostacolato nel suo punto di uscita e vuol dire che vengono mantenute in equilibrio le pressioni tra interno ed esterno. Alte pressioni qui si ripercuotono sulla membrana del timpano, causando una serie di fastidi.
In modo molto semplice, ma è questo... :D
E' una buona cosa da fare quando si è raffreddati, ad esempio.

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 17 agosto 2013, 12:31

Ti dico ... Sapevo si facesse con acqua borica e comunque di solito sul lavandino in modo che poi l'acqua possa fuoriuscire... Anche io in inverno faccio qualche volta quello che dici tu ... Ma ti giuro una pippata in questo stile con acqua oligominerale..... Mai vista :mrgreen:

Andrea: grazie per la guida!!!
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9539
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da MD82_Lover » 17 agosto 2013, 13:45

fp0020 ha scritto:Ti dico ... Sapevo si facesse con acqua borica
Sei sicuro? :mrgreen:

Io non lo farei...poi, per carità... :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da mermaid » 17 agosto 2013, 13:50

fp0020 ha scritto:. Anche io in inverno faccio qualche volta quello che dici tu ...
con la grappa? :mrgreen:
Immagine

Ti!

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 17 agosto 2013, 13:51

scusa era fisiologica... :lol:
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da flyingbrandon » 17 agosto 2013, 14:44

fp0020 ha scritto:scusa era fisiologica... :lol:
ma c***o....soffiarsi il naso no? E' vero che spesso si confondono le cose....si respira con la bocca...ma la natura l'ha fatto perchè potresti avere il naso chiuso....ciò non significa che, analogamente ,te puoi magna' na pizza con il naso.... :mrgreen: Basta infilarvi sempre qualcosa perchè c'è un buco.... :mrgreen: :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da mermaid » 17 agosto 2013, 14:49

flyingbrandon ha scritto: Basta infilarvi sempre qualcosa perchè c'è un buco.... :mrgreen: :mrgreen:
Brandon! :shock:

:banghead: :mrgreen: :banghead: :mrgreen: :banghead: :drunken:
Immagine

Ti!

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9539
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da MD82_Lover » 17 agosto 2013, 18:39

fp0020 ha scritto:scusa era fisiologica... :lol:
Avevo avuto questo sospetto infatti... :D :D

C'è chi confonde amuchina con marcaina e prepara le antalgiche in peridurale con questa confusione in testa...cosa sarà mai un'acqua borica al posto di una fisiologica... :mrgreen:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9568
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da tartan » 18 agosto 2013, 13:25

MD82_Lover ha scritto:
fp0020 ha scritto:scusa era fisiologica... :lol:
Avevo avuto questo sospetto infatti... :D :D

C'è chi confonde amuchina con marcaina e prepara le antalgiche in peridurale con questa confusione in testa...cosa sarà mai un'acqua borica al posto di una fisiologica... :mrgreen:
Naturalmente chi si confonde non è del mestiere, vero?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9568
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da tartan » 18 agosto 2013, 13:29

fp0020 ha scritto:Ieri sera siamo rientrati e come al solito tutto ok a parte la stanchezza del giorno accumulata tra passeggini trolley Metro treni autobus... un po di ansia c'è sempre ma comunque gestibile.
Di ieri mi hanno impressionato 2 cose:
La prima.. partenza prevista ore 1935 e alle 1930 l'aereo non era ancora arrivato (altra considerazione a Charleroi ho visto solo voli Ryanair) che eravamo tutti in fila per l'imbarco.. ad un certo punto vediamo atterrare un volo proveniente da Valencia e in quattro e quattro otto hanno scaricato i bagagli fatto benzina finchè scendevano gli arrivati e salivamo noi direzione Treviso.. al che mi sono chiesto.. ma come fanno a fare i controlli di rito per verificare che tutto sia ok? o vi chiedo.. li fanno solo ogni tot di km effettuati? per carità è stato tutto perfetto come al solito ma mi ha dato molto l'impressione di un autobus "del cielo".. ribadisco che è stato tutto perfetto abbiamo tardato di 20 minuti ma era solo una constatazione/curiosità
La seconda..mentre eravamo in volo un tipa presumo belga vicino a me ha blaterato qualcosa con suo padre (presumo avesse problemi alle orecchie per la compensazione).. se non che ha preso il tappo di un mezzo litro d'acqua che aveva.. ha versato dentro dell'acqua e se l'è pippata (aspirata con il naso).. volevo capire se era una pratica in uso o una cosa che fanno solo le ragazze belga.. nel secondo caso presumo debbano essere molto porcelle e le mie ferie di gioventù sarebbe stato meglio orientarle verso la loro zona.. :mrgreen:

Il Report nella sezione trip.
Non ho letto tutto e non ho capito che aereo fosse e che tratta dovesse fare, ma spesso, sia per risparmiare tempo nei transiti che per risparmiare sui costi del carburante, si fa rifornimento allo scalo iniziale per più tratte.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da camicius » 18 agosto 2013, 13:50

tartan ha scritto: Non ho letto tutto e non ho capito che aereo fosse e che tratta dovesse fare, ma spesso, sia per risparmiare tempo nei transiti che per risparmiare sui costi del carburante, si fa rifornimento allo scalo iniziale per più tratte.
B737 Ryanair, charleroi-Orio.

Ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4680
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da sardinian aviator » 18 agosto 2013, 13:51

Si chiama "two stages"?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9568
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da tartan » 18 agosto 2013, 14:06

sardinian aviator ha scritto:Si chiama "two stages"?
Noi, ancora italici, lo chiamavamo "rifornimento economico" ed era per il "Vaicaunt" un must, scusate, un "l'hai da fà" :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 18 agosto 2013, 16:09

ImageUploadedByTapatalk1376834913.523135.jpg
Provo a incollare un foto del velivolo dal cell ma non so se mi riesce
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 20 gennaio 2014, 8:25

Ciao a tutti,
aggiorno dopo un po la mia situazione di "fifa da volo" comunicando che nell'attesa che questi benedetti prezzi per Londra si abbassino.. per il solito week end fidanzati tra me e mia moglie in aprile... abbiamo prenotato per luglio con tutta la truppa (se ci arriviamo :mrgreen: ) una settimana a Tenerife.
Pensavo giusto ieri che dal 18/08/11, prima volta in cui presi un velivolo (mai regalo fatto da mia moglie sarebbe stato più apprezzato)... di giretti ne abbiamo fatti un pò... non ai livelli di molti di voi.. ma.. diciamo che ci siamo mossi..
Devo ancora prenotare il volo che comunque ho individuato: Ryanair da Orio diretto per Tenerife Sud.
Volevo chiedere un consiglio a proposito; essendo il viaggio di 4 ore circa pensavo di prenotare i posti per non avere disguidi e per stare un po più comodi.
La domanda è: secondo voi se prenotassi il posto in prima fila che da sul corridoio lato sx e tutti e tre quelli di prima fila del lato dx è una buona idea?
So che quelli del lato destro non sono comodissimi ma avendo due bambine di 3 e 8 anni quelli superlarghi non posso comunque prenotarli e abbiamo necessità che io o mia moglie si stia vicino a loro.. in modo da scambiarci su quello supercomodo di sinistra nel caso dovessimo sgranchirci le gambe..
Che problemi eh??? :lol: Per lo meno ho spostato la mira...

Ps: Per elena.. ho prenotato proprio ieri sera tramite il sito con cui hai prenotato a New York.
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 17 aprile 2014, 17:27

Giovedi prossimo a quest'ora sarò a Londra, senza prole per il week end "piccioncini".. si tirna DOmenica 27 aprile..
Ansia poco/niente anche a causa dei casini che mi succedono intorno ultimamente... stavolta veramente non vedo l'ora di partire.. sono proprio in uno di quei momenti in cui hai voglia di chiudere tutto e via..
Intanto ho cambiato le sterline per le spesuccie.. 150 basteranno? speriamo..
questo fine settimana check in..
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da MartaP » 17 aprile 2014, 21:09

Fede....perchè infierisci??? :evil:


:mrgreen: :mrgreen:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 18 aprile 2014, 8:44

Ciao Marta.. quella volta che vado via fai che mi bullo un po pure io valà.. :lol:
e poi in questo momento è quello che mi ci vuole te lo assicuro..
Volevo chiederti una info: Berlino, che so che hai visitato ultimamente, è agevole come città per la famiglia? (figlie passeggini ecc..)
Si pensava di fare li la settimana culturale a settembre.. sai c'è il museo delle Barbye..
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da MartaP » 22 aprile 2014, 19:05

fp0020 ha scritto:Ciao Marta.. quella volta che vado via fai che mi bullo un po pure io valà.. :lol:
e poi in questo momento è quello che mi ci vuole te lo assicuro..
Caro Federico :D fai bene!
fp0020 ha scritto:Volevo chiederti una info: Berlino, che so che hai visitato ultimamente, è agevole come città per la famiglia? (figlie passeggini ecc..)
Si pensava di fare li la settimana culturale a settembre.. sai c'è il museo delle Barbye..
Girare per Berlino è abbastanza agevole, ci sono un sacco di mezzi pubblici. Non penso che avrete problemi con il passeggino.

Ti consiglio di prendere la Berlin Card, basta che la prendi solo per te e tua moglie, con due adulti paganti tre figli fino a 15 anni sono gratis. Hai trasporti compresi e prezzi scontati in tanti posti:

"Con la Berlin WelcomeCard avete il biglietto giusto per ogni soggiorno: i biglietti sono disponibili per 48 o 72 ore, o per 5 giorni e offrono a seconda della scelta della zona tariffaria (AB o ABC) corse libere a Berlino o a Berlino e Potsdam. Per le famiglie sono particolarmente pratiche la varianti ABC in quanto consentono il viaggio gratuito di tre bambini sotto i 15 anni per ogni adulto pagante. A tutti gli amanti della cultura consigliamo la Berlin WelcomeCard Isola dei musei, che consente in aggiunta l'ingresso gratuito nei musei dell'Isola dei musei."

http://www.visitberlin.de/it/welcomecar ... d/varianti

Per mangiare noi andiamo sempre alla pizzeria " I Due Forni" a Schonhauser Allee, perchè i titolari sono nostri amici.
Sono italiani ( sardi, per di più :D ) e anche la gran parte del personale è italiano, così non hai problemi con la lingua. La pizza è buona, ma fanno anche primi, secondi e dolci....

:D
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6872
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da **F@b!0** » 22 aprile 2014, 22:10

MartaP ha scritto:

Per mangiare noi andiamo sempre alla pizzeria " I Due Forni" a Schonhauser Allee, perchè i titolari sono nostri amici.
Sono italiani ( sardi, per di più :D )
allora saranno simpaticissimi! :roll: :lol:
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da MartaP » 23 aprile 2014, 9:35

**F@b!0** ha scritto: allora saranno simpaticissimi! :roll: :lol:
...sono simpaticissimi :D , e con noi sono molto ospitali: ho perso il conto di quante volte ci hanno offerto pranzo e cena...mio marito li conosce da vent'anni, va a Berlino due volte l'anno e va sempre a trovarli... viene sempre servito e riverito, non gli hanno MAI-permesso-MAI, di pagare un centesimo :wink:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: io e la mia sindrome di Ritchie Valens

Messaggio da fp0020 » 28 aprile 2014, 10:19

Sono tornato...
allora come al solito è andato tutto bene.. nessun ritardo nessun imprevisto.. bellissimi voli sia quello di andata che quello di ritorno... qualche momento turbolento (soprattutto all'andata con il sole mentre ieri che pioveva a dirotto neanche mezza turbolenza); a tal proposito volevo spendere una parola per Ryanair che delle compagnie con cui ho volato (non tantissime) è quella con cui mi sono trovato meglio relativamente al rapporto prezzo/viaggio.
Per quanto riguarda le paure.. bhè in fase di imbarco sono sempre un po in sbattimento.. però poi una volta salito in crociera mi rilasso (all'andata mi sono guardato Ritorno al futuro I e al ritorno la seconda parte più un pezzo di Bianco Rosso e Verdone)..
Raccontavo a Brandon in un messaggio privato (SI! io e lui ci scriviamo dei messaggi privati per chi non lo sapesse! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: ) che ormai le mie paure sono abbastanza circoscritte.. e annoverabili nella categoria "ca**ate speriamo impossibili" tipo.. meteorite che ci colpisce in volo.. ala che si spezza.. missile russo/talebano che ci colpisce per far scoppiare la terza guerra mondiale.. pilota che impazzisce e ci fa schiantare lui..
L'unica paura rimasta riferita ad un qualcosa che può succedere (ma molto difficile.. un po come vincere alla lotteria)
è quella relativa alla "decompressione esplosiva"...che però è istantanea e dicono che non si fa a tempo ad accorgersene... almeno valà.. :mrgreen:
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Rispondi