E' fatta!

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 31 agosto 2011, 10:30

Ciao a tutti, come dicevo nella sezione check-in mi sto preparando al decollo.
Per festeggiare i 40 anni di mia moglie giovedì 13 ottobre partiremo per Barcellona con volo Ryanair da Bologna per Girona partenza ore 21:20. Il rientro sempre con lo stesso vettore è previsto per martedì 18 ottobre partenza ore 11:20.
La prenotazione l'ho fatta in agosto e direi che ad oggi l'ansia anticipatoria non si è fatta sentire, almeno non in forma patologica, quindi la sera dormo e durante il giorno non ho crisi di pianto cosa che mi succedeva quando ho volato l'ultima volta nel 2004 per Cuba (che bella!!!)...comunque prima di cantare vittoria aspetto ancora un mesetto, anche se mi sento una certa determinazione e spero che tenga.
Onestamente ogni tanto mi vengono i "brutti pensieri" e per "smontarli" cerco di dialogare con loro quindi non li ignoro li voglio affrontare...ogni tanto mi sembra di essere sciocco però sto cercando di entrare in me stesso ma non è facile. Domenica scorsa sono andato in aeroporto al Marconi di Bologna per prendere mio cognato che veniva da Cagliari e sono stato li un'ora a vedere aerei che atterravano e decollavano ho perso il conto già dopo poco più di mezz'ora, all'inizio avevo un pò di batticuore nulla di cosi forte poi man mano se n'è quasi andato e ha preso il sopravvento lo stupore come fossi un bambino che vede un qualcosa di nuovo che lo lascia a bocca aperta...e in effetti il volo è qualcosa di incredibile ma è vero è cosi siamo in grado di volare!
Questa volta non ho intenzione di assumere sostanze, voglio affrontare tutte le situazioni connesse al volo in piena e totale coscienza cercando di ascoltare le mie emozioni e di metterle al posto giusto, non sarà facile ma lo devo fare per me e per chi mi sta attorno.
Ora vi chiedo qualche consiglio pratico:
- ho un lettore mp3 di quelli stile chiavetta usb, quindi non dovrebbe emettere onde elettromagnetiche, secondo voi posso usarlo nelle fasi di decollo e atteraggio?;
- ho una fotocamera e volevo sapere se posso riprendere il decollo e l'atterraggio (qualcuno lo ha fatto vedendo ciò che circola su youtube ma magari è vietato e non vorrei essere rimproverato!), anche questa non dovrebbe emettere onde elettromagnetiche;
- per avere un posto decente (vorrei essere vicino alle ali) su Ryanair immagino dovrò arrivare con un discreto anticipo?
grazie a tutti
Gianni :D

Avatar utente
MAURIZIO60
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 453
Iscritto il: 24 agosto 2006, 13:04
Località: porto seguro bahia
Contatta:

Re: E' fatta!

Messaggio da MAURIZIO60 » 31 agosto 2011, 15:18

Per quanto riguarda il posto forse ti conviene comprare l'imbarco prioritario, così visto che sono poche le persone che lo comprano, sarai tra i primi a salire e avrai quasi tutto l'aereo a disposizione.
Ciao
MAURIZIO
La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare. ( Jovanotti )

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Re: E' fatta!

Messaggio da spaceodissey » 31 agosto 2011, 16:40

gianni69 ha scritto:Ora vi chiedo qualche consiglio pratico:
- ho un lettore mp3 di quelli stile chiavetta usb, quindi non dovrebbe emettere onde elettromagnetiche, secondo voi posso usarlo nelle fasi di decollo e atteraggio?;
- ho una fotocamera e volevo sapere se posso riprendere il decollo e l'atterraggio (qualcuno lo ha fatto vedendo ciò che circola su youtube ma magari è vietato e non vorrei essere rimproverato!), anche questa non dovrebbe emettere onde elettromagnetiche;
- per avere un posto decente (vorrei essere vicino alle ali) su Ryanair immagino dovrò arrivare con un discreto anticipo?
Tutti i dispositivi elettronici devono essere spenti durante le fasi di decollo e atterraggio. Tutti.
(sì, è vero, qualcuno riprende il decollo e l'atterraggio, ma contravviene alle regole)

Con Ryanair (ma con quasi tutte le low-cost) se vuoi un posto decente o paghi (e sali per primo) oppure sali insieme agli altri dopo che sono saliti quelli che hanno pagato. Se quelli che hanno pagato sono pochi e arrivi presto hai buone possibilità di trovare un posto dove preferisci.

In compenso il lettore MP3 ti verrà comodo nel tratto Girona-Barcellona (e ritorno) in bus.

Barcellona è bellissima e piena zeppa di cose da vedere, per tutti i gusti. :D
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

Billa
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 22 agosto 2011, 18:12
Località: Near Lecco

Re: E' fatta!

Messaggio da Billa » 31 agosto 2011, 19:17

Ciao! è il mio primo messaggio alla quale rispondo, ritieniti onorato :lol:
Quello che mi sento di dirti è che se avrai qualche momento di panico nelle prossime settimane, limitati a pensare che te ne vai in ferie alla faccia di tutti quelli (me compreso) che saranno qui a lavorare!!! l'aereo è solo il mezzo per andare a divertirsi (e magari puoi divertirti anche durante il volo, no?).
Se non compri il biglietto che ti fa passare prima all'imbarco ti conviene stare allerta e ben davanti alla coda...in modo da poter scattare non appena ti lasciano passare! con ryanair ed easyjet faccio così e sono sempre riuscito a sedermi dove volevo...o quasi!
Come ti hanno detto anche gli altri, evita di tenere accesi apparecchi elettronici, sono vietati! appena daranno il segnale li accendi, tanto è questione di una manciata di minuti...
Comunque anche io sono come te, mi piace stare a guardare gli aerei che vanno e vengono, la taxy way, gli avvicinamenti...infatti domani finito al lavoro andrò a Orio a cercare di fare qualche foto/video!
:mrgreen:
Canada and Finland ♥

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 1 settembre 2011, 13:34

Ciao Billa, grazie per l'onore che mi hai dato e soprattutto per i consigli...aspetto le tue foto e i tuoi filmati. Ringrazio anche spaceodissey per i consigli ma soprattutto per le risate che mi ha fatto fare con i suoi avio-fifon-racconti, veramente esilarante, complimenti hai una fervida fantasia e una capacità narrativa notevole...questo forum come dicevo nella presentazione mi piace anche per questa ironia con cui si risponde al tema della paura di volare...insomma non prendersi troppo sul serio a volte fa bene.
Tornando al mio volo cercherò senza stressarmi più di tanto di trovare un posto prossimo alle ali dove l'aereo subisce meno sollecitazioni e se poi non lo trovo amen :( .
Per ora ansia anticipatoria molto molto bassa, nel senso che ogni tanto ho quei pensieri funesti ma cerco di scacciarli via impegnado la mia mente su cose più utili e magari anche divertenti come ad esempio leggere i racconti spaceodissey o impegnarmi a scrivere su un brogliaccio le mie emozioni cosa che intendo fare anche una volta arrivato in aeroporto, voglio vederle fisicamente e scriverle forse mi aiuterà anche a distaccarmene un pò oltre a tenermi impegnato :mrgreen: .
Sappiate che un pò vi stresserò nei momenti di down anche se farò di tutti per allontanarli da me il più possibile...non vedo loro di essere solo soletto con mia moglie (chi ha dei figli sa che non è cosi frequente) però già so che mi mancheranno tanto.

grazie per il supporto a presto :D
Gianni

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Re: E' fatta!

Messaggio da spaceodissey » 1 settembre 2011, 13:41

gianni69 ha scritto:Ringrazio anche spaceodissey per i consigli ma soprattutto per le risate che mi ha fatto fare con i suoi avio-fifon-racconti, veramente esilarante, complimenti hai una fervida fantasia e una capacità narrativa notevole
Grazie! Mi fa piacere che ti siano piaciuti!
gianni69 ha scritto:non vedo loro di essere solo soletto con mia moglie (chi ha dei figli sa che non è cosi frequente)
Confermo!
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 2 settembre 2011, 14:36

Ciao ragazzi, oggi è un giorno un pò cosi...ogni tanto penso "chissà cosa proverò al decollo, ce la farò?" :roll: , si ce la devo fare è che insomma sentire il rombo dei motori che tutto di un tratto vanno a manetta un pò di strizza la fa venire anche se so che è tutto normale...mizzica quanto spingono i motori del 737-800 ho visto dei video su youtube in circa 30 secondi decolla! e poi c'è l'atterraggio dove a volte il fluttuare fa venire un pò il mal di mare, lo so che non è il presagio di chissà cosa (sono solo piccole correnti ascensionali e discensionali) i piloti sanno affrontare queste cose molto bene...e poi i vari rumori e rumorini tutti normalissimi: carrelli dentro, carrelli fuori, blin blin blin dal cock-pit, ecc. e infine l'andata è di notte e non potrò vedere un tubo! sapete ho anche un pò di mania di controllo...insomma è che quando uno ha paura ha paura! :wink: .
comunque oggi mia moglie compie i suoi 40 anni, e oggi come in tutti i suoi compleanni è triste...dovrei chiederle di riflettere su questa cosa dato che è una psicoterapeuta, insomma niente auguri altrimenti il suo muso aumenta, allora questa sera proverò a coccolarla andremo con i bimbi alla festa de l'unità.
Grazie dell'ascolto a presto
Gianni :mrgreen:

ennebi
FL 200
FL 200
Messaggi: 2411
Iscritto il: 18 gennaio 2010, 19:50
Località: Milano

Re: E' fatta!

Messaggio da ennebi » 2 settembre 2011, 16:03

ma quindi anche ai bambini è stato imposto di non fare gli auguri alla mamma?
A parte ciò, che altrimenti siamo off topic se parliamo di tua moglie, volevo rassicurarti sul fatto che non è poi così strano cliccare continuamente sui video di arrivi e partenze... anch'io mi ero "allenata" su youtube (oltre ovviamente a tante altre diavolerie) però questa visione mi dava coraggio... più familiarizzavo con certi rumori più ero contenta che da lì a breve io sarei stata sull'aereo per la destinazione prescelta e non a terra a guardare :wink:
Chissà quante volte avrei letto negli altri 3d di concentrarti sulla vacanza... ecco mi aggiungo al coro e pensa a tutto quello che potrai e vorrai fare a Barcellona :D :D :D
Nadia

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Re: E' fatta!

Messaggio da spaceodissey » 2 settembre 2011, 16:46

gianni69 ha scritto:oggi mia moglie compie i suoi 40 anni
Quando ero un bambino -o poco più- mio padre tornò a casa dal lavoro imbronciatissimo il giorno dei suoi 40. Io per non accoglierlo con "Auguri, vecchio" gli sono andato incontro con: "Oggi ho imparato una cosa nuova in inglese: how old are you?"
gianni69 ha scritto:andremo con i bimbi alla festa de l'unità.
Comunisti! :)

A me invece piace quando decolla in fretta, mi da sempre l'idea di velocità, efficienza e un po' di sana fretta di arrivare. Comunque pensa che quei motori spinti al massimo della potenza sono lì proprio per portarti a destinazione, per farlo in tempi brevi, in sicurezza e con il massimo comfort (sì, beh, ok, tu voli con ryanair...).
Io comunque non mi starei troppo a preoccupare di atterraggi, decolli, tempi... siediti, mettiti comodo e cerca di goderti il volo.

E lascia perdere anche la mania di controllo. Su un treno o una nave non controlli tu. Pensa di essere su un bus. Goditi il viaggio, parla con tua moglie, intrattieni le tue figlie... e praticamente sei già arrivato.
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 2 settembre 2011, 17:12

Ciao Spaceodissey, una domanda ma la ryanair ha dei posti molto stretti saremo tipo scatola di sardine? Mi sa di si vero? comunque anche l'iberia non è che avesse dei gran posti in classe economica quando sono andato a Cuba, mizzica 9 ore non sapevi dove girarti! comunque saremo io e mia moglie, i due piccoli maschiacci (6 e 2 anni) rimangono con i nonni, questa è la prima che ci separiamo da loro per cosi tanto tempo (5 giorni) fin'ora al max hanno dormito una notte dai nonni, comunque ce la faranno e ce la faremo.
Ciao
Gianni

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 2 settembre 2011, 17:31

Ciao ennebi, scusa ma mi sono accorto della tua risposta solo ora, ancora non sono molto pratico di forum anche se faccio l'informatico da 20 anni :mrgreen:, per quanto riguarda gli auguri alla mamma per i bimbi non c'è problema figurati...sono solo io che evito di girare il coltello nella ferita diciamo cosi, comunque niente di che è solo un pò di velata malinconia legata al tempo che passa...oggi se ne sono andati in piscina beati loro io sto qui in ufficio :(.
Tornando a bomba, vedere quei video su youtube mi da un pò di stretta allo stomaco la stessa sensazione fisica che provavo quando adolescente incontravo la ragazza che mi piaceva, e sento che vorrei essere anche io li a provare quelle emozioni, insomma provo un insieme di sensazioni, e poi si hai ragione l'esposizione graduale all'ambiente aeronautico aiuta un pò a sedare l'ansia, la chiamano desensibilizzazione. Questa è una terapia di tipo comportamentale che può lenire il problema ma come penso tu saprai l'aerofobia nasce da qualcosa di più profondo e li prima o poi voglio arrivarci almeno voglio provare ad arrivare alla radice del problema ovviamente non da solo ma con l'aiuto di chi sa come affrontare chi ha questo tipo di problemi.
Il viaggio praticamente e giustamente lo stò organizzando tutto io: ho acquistato i biglietti sul sito di raynair, ho prenotato l'albergo, mi sono informato sui trasporti da Gerona a Barça e su quelli interni a Barça e ora vorrei con lei decidere cosa andiamo a vedere, insomma sto cercando di essere attore e non di subire la cosa, spero che questo mi aiuti e faccia anche crescere la mia autostima nell'affrontare la mia paura di volare.
Chiudo qui che mi sono dilungato pure troppo.
grazie Ennebi :D

ennebi
FL 200
FL 200
Messaggi: 2411
Iscritto il: 18 gennaio 2010, 19:50
Località: Milano

Re: E' fatta!

Messaggio da ennebi » 2 settembre 2011, 19:55

di nulla, gianni, è un piacere per me se posso contribuire...
capisco molto bene di cosa stai parlando, ci sono passata, l'ho vissuto sulla mia pelle... hai un MP. ciao
Nadia

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Re: E' fatta!

Messaggio da spaceodissey » 2 settembre 2011, 22:01

gianni69 ha scritto:Ciao Spaceodissey, una domanda ma la ryanair ha dei posti molto stretti saremo tipo scatola di sardine? Mi sa di si vero?
Abbastanza, ma più che sopportabile, considerata la durata del volo. Molto peggio stare 16 ore in classe economica su un volo intercontinentale.

Fai bene a concentrarti sul viaggio e sul "cosa vedere a Barcellona".
Attività che ti potrebbe assorbire tantissimo. A Barcellona ci sono mille mila cose da vedere... e da mangiare.

Cavoli, son stato a Barcellona due mesi fa e ho già voglia di tornarci!
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 5 settembre 2011, 16:18

Ciao ennebi ho capito solo ora rileggendo il post cosa significa MP, mizzica sono proprio di tek eppure gaccio l'informatica da una vita! in ogni caso grazie dell'MP...ti ho risposto oggi :mrgreen: . Ma cosa significa che il mio messaggio privato è "in uscita"? Forse deve essere validato dal moderatore? Pensavo di vederlo nello stato di inviato...comunque spero ti arrivi.
ciao e grazie ancora
Gianni

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 5 settembre 2011, 16:35

Ho capito il xchè MP in uscita...rimane cosi fintanto che non lo leggi...ok.
Ciao
Gianni

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15640
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: E' fatta!

Messaggio da JT8D » 5 settembre 2011, 19:22

gianni69 ha scritto:Ho capito il xchè MP in uscita...rimane cosi fintanto che non lo leggi...ok.
Ciao
Gianni
Esatto, rimane nella cartella dei messaggi in uscita fino a che il destinatario non lo legge. Quando viene letto, passa in automatico nella cartella dei messaggi inviati.
gianni69 ha scritto:Ma cosa significa che il mio messaggio privato è "in uscita"? Forse deve essere validato dal moderatore? Pensavo di vederlo nello stato di inviato...comunque spero ti arriv
Ne i moderatori ne gli amministratori possono leggere i messaggi privati, ne tantomeno intervenire su di essi. Solo il destinatario può leggere questi messaggi :wink: .

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

ennebi
FL 200
FL 200
Messaggi: 2411
Iscritto il: 18 gennaio 2010, 19:50
Località: Milano

Re: E' fatta!

Messaggio da ennebi » 5 settembre 2011, 22:42

gianni69 ha scritto:Ho capito il xchè MP in uscita...rimane cosi fintanto che non lo leggi...ok.
Ciao
Gianni
Letto, grazie. Qualsiasi cosa possa occorrerti, sono e siamo qua. Ciaooooooo :wink:
Nadia

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 6 settembre 2011, 18:25

Ciao ragazzi, oggi giornata no al lavoro, sono stanco, i miei figli a volte sono pesanti e il mio cervello che fa? Va a leggersi i topic sbagliati e si fa dei gran trip che non fanno altro che infilarmi in un vortice senza fine:

- leggo il topic sull'airbus a330 rio-parigi e scopri che ci sono dei difetti sui tubi di pitot di una determinata marca e che dovranno essere sostituiti...speriamo che il mio boeing 737-800 non usi quella marc, e poi che i piloti si sono trovati in una situazione meteo pessima per cui sono andati in tilt dopo il fault ai tubi di pitot e probabilmente non hanno capito che l'aereo stava stallando!!! probabilmente sugli aerei di linea non si riesce ad avere la stessa sensibilità in termini di "manico" per capire che l'aereo sta stallando?

- leggo del disastro dell md82 della spanish-air...i piloti non si erano accorti in fase di decollo che i flap e i slat non erano estesi e quindi crash!!! errore umano in primis (check-list malfatta e/o non fatta) e poi anche un problema tecnico ad un relay sembrerebbe...insomma che devo fare? In fase di decollo mi metto a guardare le ali se hanno estratti flap e slat? E' no xchè dovrei controllare chissà quali altre cose.

- infine leggo il topic sui "i piloti non sanno più volare" una critica alla troppa automazione e all'elettronica per cui i piloti sanno sempre meno cosa significa il volo manuale...non penso sia una cosa completamente vera però...

- ci si deve fidare del lavoro altrui? Se vedo cosa e come sviluppiamo software nella mia azienda dovrei dire di no, la qualità del lavoro e quindi dei risultati è veramente bassa e se proietto questo su tutte le attività umane allora mi viene lo sconforto.

Mi sento in gabbia che nel mio lavoro oramai da almeno una decina di anni forse è proprio anche a causa di questo che le mie ansie si sono moltiplicate nel tempo, il mio primo volo (nel lontano 1994-1995) ero si in ansia ma non cosi, poi le cose sono andate peggiorando sicuramente per tanti cambiamenti nella mia vita ma anche per il mio carettere...ci sto riflettendo su (non da solo) e spero ne venga fuori qualcosa di buono.
Scusate ma è un giorno no.
Ciao
Gianni :(

Avatar utente
lif
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 530
Iscritto il: 29 marzo 2011, 19:23

Re: E' fatta!

Messaggio da lif » 6 settembre 2011, 19:00

gianni69 ha scritto:
- infine leggo il topic sui "i piloti non sanno più volare" una critica alla troppa automazione e all'elettronica per cui i piloti sanno sempre meno cosa significa il volo manuale...non penso sia una cosa completamente vera però...

- ci si deve fidare del lavoro altrui? Se vedo cosa e come sviluppiamo software nella mia azienda dovrei dire di no, la qualità del lavoro e quindi dei risultati è veramente bassa e se proietto questo su tutte le attività umane allora mi viene lo sconforto.
Mi hanno colpito tanto, queste due cose che hai scritto, e non so nemmeno bene perchè.
Premetto che io in aereo salgo (poco) solo da passeggera, e che faccio un lavoro completamente diverso, però anche nel mio campo ci sono gli stessi dubbi, anche se ovviamente applicati a un contesto e a condizioni completamente diversi. Anch'io ho letto il topic sui piloti che non saprebbero più volare, perchè a me 'sti argomenti mi intrippano :mrgreen: , però sinceramente: a me non sembra che 'sti piloti non sappiano volare. Perchè non provi a leggere il topic sulla vita del pilota? Io quando ho letto la risposta di air.surfer mi sono stupita, e penso che serva una enorme passione per farlo, una passione che necessariamente traspare quando sei lì che piloti e che altrettanto necessariamente un computer non ha. E' sempre difficile trovare un equilibrio quando macchina e umano lavorano insieme, ma questo è applicabile nella vita di tutti i giorni, e non è eliminando uno dei due componenti che si trova la soluzione. Per quanto vale (poco), io la penso così: senza la base, quella che costa fatica imparare e che non prevede l'uso dell'elettronica, non si va da nessuna parte. L'elettronica viene dopo, se c'è bene, ma se non c'è si può comunque contare sulla base. E 'sti ragazzi, la base, ce l'hanno, sennò non starebbero lì sopra. :wink:
Per quanto riguarda invece il lavoro, ehm, senza offesa, ma lì per lì m'è venuto da risponderti "se non ti fidi del lavoro degli altri perchè non te lo fai da solo?" :mrgreen:. Però, ecco, senza intenti polemici, quando il dentista mi infila il trapano in bocca, io mi fido di lui e sto ferma anche se desidererei essere altrove, però se si sbaglia fondamentalmente mica gli succede niente: il buco in bocca me lo ritrovo io, mica lui; quando il meccanico mi dice che nonono, quel rumorino della macchina è assolutamente normale, io mi fido di lui e guido, però se si sbaglia fondamentalmente mica gli succede niente: al massimo mi schianto io alla prima curva utile; se l'elettricista che mi sta sistemando l'impianto elettrico in casa dice che è a norma, io mi fido di lui, però se si sbaglia fondamentalmente mica gli succede niente: la 220 la piglio io; e mo' che dovrei fare, non fidarmi di quel poveretto che sta sull'aereo con me e che se cado io cade anche lui? :bigsmurf:
Olivia

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Re: E' fatta!

Messaggio da spaceodissey » 7 settembre 2011, 15:40

gianni69 ha scritto: e il mio cervello che fa? Va a leggersi i topic sbagliati e si fa dei gran trip che non fanno altro che infilarmi in un vortice senza fine:
Io non credo che ci siano topic giusti e topic sbagliati. Io credo che ci siano atteggiamenti giusti e atteggiamenti sbagliati.
Mi pare di capire che tu abbia paura di un incidente aereo disastroso. Il fatto è, come sempre, mettere le cose nella giusta prospettiva. Gli incidenti aerei non hanno MAI una sola causa e quando avvengono fanno notizia proprio perchè sono rarissimi.
Nei tg di ieri hai sentito di incidenti aerei? Ma ieri... http://www.leggo.it/articolo.php?id=137662&sez=ITALIA
Perchè pensare che ti debba succedere qualcosa proprio mentre sei in volo? Non potrebbe succedere prima? E dopo? Eppure non hai paura che a Barcellona tu possa essere investito da un'auto o che tu possa avere un incidente mentre vai in aeroporto. Perchè? Eppure sono eventi statisticamente infinitamente più probabili.
gianni69 ha scritto:Mi sento in gabbia che nel mio lavoro oramai da almeno una decina di anni forse è proprio anche a causa di questo che le mie ansie si sono moltiplicate nel tempo, il mio primo volo (nel lontano 1994-1995) ero si in ansia ma non cosi, poi le cose sono andate peggiorando sicuramente per tanti cambiamenti nella mia vita ma anche per il mio carettere...ci sto riflettendo su (non da solo) e spero ne venga fuori qualcosa di buono.
Uscirà qualcosa di buono sicuramente.
Dal 1994 sono passati 17 anni. I cellulari usavano la rete TACS e non esistevano gli SMS. Molte cose sono cambiate.
Pensa a Barcellona, non al modo in cui ci arriverai.
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 7 settembre 2011, 15:53

Ciao a tutti, grazie per la pazienza e per la vostra vicinanza, questa mia situazione mi scaturisce una rabbia non indifferente :x, voglio uscirne fuori e poterlo gridare xchè so dentro di me che questo migliorerebbe la mia vita. Ieri mentre rientravo a casa pensavo "ora prendo, da solo, il primo volo ryr da bologna e voglio proprio vedere cosa mi succede", forse dovrei farlo oppure aspettare serenamente il 13 ottobre :?:
comunque oggi va meglio, in generale la vera e propria ansia che ricordo prima della partenza per cuba nel 2004 ancora non si è affacciata e comunque voglio seguire le tecniche che Luca suggerisce nell'ultimo capitolo del suo libro...separare i tre ingranaggi fra loro collegati: stimolo esterno/interno->ansia e paura->scenario di minaccia, questo mi permetterà di alleviare i tentativi della mia mente di portarmi sulla cattiva strada.
Domani ho l'appuntamente della mia vita, faccio due chiacchere con la mia futura (forse) psicoterapeuta, sono certo che sia necessario, almeno per me, un percorso dentro me stesso per capire le radici del mio problema e nel frattempo adottare tecniche "comportamentali" per lenire il problema.
Grazie ancora per la disponibilità che dedicate a chi come me ancora non sa ancora cosa significa volare.
Gianni

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 4 ottobre 2011, 15:05

Ciao ragazzi, check-in on-line fatto, giovedi 13 si parte per Barcellona, da ieri sento che l'ansia sta cercando di farsi largo dentro di me e mi prende allo stomaco (però l'appetito non l'ho perso :mrgreen:), in ogni caso ci siamo quasi a breve prenderò la mia "pillola rossa" (capitolo 6 del libro di Luca Evangelisti "Mai più paura di volare") e vediamo cosa succede!
Ciao
Gianni

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1982
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: E' fatta!

Messaggio da camicius » 4 ottobre 2011, 17:02

spaceodissey ha scritto: Mi pare di capire che tu abbia paura di un incidente aereo disastroso. Il fatto è, come sempre, mettere le cose nella giusta prospettiva. Gli incidenti aerei non hanno MAI una sola causa e quando avvengono fanno notizia proprio perchè sono rarissimi.
È un problema di visibilità.
Se c'è un incidente aereo in ogni parte del mondo fa notizia. L'altro giorno avevamo un ultraleggero infilato dentro una ruota panoramica in AUSTRALIA!
Un incidente navale o ferroviario fuori dall'Europa fa notizia qui da noi solo se fa molti morti. Se fa tanti danni ma pochi feriti, lo sai se è in Europa, se ne fa pochi non è detto che tu lo sappia anche se è in Italia (ti ricordi di questo?). Una persona morta in stazione investita dal treno fa notizia in provincia o in regione.
Un incidente grave in auto non fa notizia nemmeno se è nella tua stessa città a meno di situazioni particolari. Raramente una notizia così attraversa i confini regionali.
Quindi abbiamo una percezione sbagliata delle effettive frequenze.
Una riattaccata come quella a Catania tempo fa, è pari a una foratura di un auto in città (dove vai piano e quindi non vai a sbattere). E non è che il telegiornale dice che ieri Gino Pilotino ha bucato in via Orzinuovi a Brescia....

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 11 ottobre 2011, 11:34

Ciao ragazzi, da domenica l'ansia si fa più insistente, mi sento lo stomaco contratto e teso...questa mattina ho accompagnato il cucciolo più grande (fa la prima elementare) a scuola e nel vederlo andare mi è venuto il magone :cry: con una gran voglia di piangere (cosa che forse non mi farebbe male almeno un po mi sfogo), c'è da dire che sono anche molto stressato dal lavoro, ieri per dire ho fatto le 23.15, e da come si profila il lavoro nei prossimi giorni sicuramente arriverò all'imbarcao giovedì che sarò uno straccio :(.
Questa mattina mentre ero in bus ho cominciato a scrivere sul mio mybook, una piccola agenda di carta con fogli completamente bianchi, le sensazioni che provo e sento. Ho scoperto che questa cosa allenta un po l'ansia...insomma mi distrae e mi occupa la mente, forse adotterò questa tecnica dal momento in cui metterò piede in aeroporto, vedremo, è che di strategie ne pensando cento :mrgreen:
Le cose a cui penso in questi giorni sono tante, tranne quella giusta e cioè Barcellona. Ve ne elenco alcune:
- che faccio mentre attendiamo che apra il gate? Sarà meglio che arrivi con largo anticipo oppure no è peggio xchè poi magari sto li ad arrovellarmi nell'attesa?
- e quando siamo saliti a bordo che faccio?
- e mentre rulliamo sulla taxyway cosa sentirò, comincierà il panico oppure riuscirò a controllarmi?
- e quando sentirò i motori al massimo che mi spingeranno su verso il cielo riuscirò a gestire le mie emozioni?
- e in volo riuscirò a distrarmi?
- infine ci sono i pensieri più devastanti del tipo: rivedrò i miei figli?
Mi sono ripromesso che questa volta avrei affrontanto le mie emozioni fin dal primo momento e non mi sarei tappato occhi e orecchie quasi come a scomparire (come di solito ho fatto durante il decollo ad esempio), e voglio riuscirci, non voglio subirlo il volo, voglio provare a fare qualcosa. Ragazzi è veramente tosta, fa veramente male affrontare se stessi, però ci siete voi e vi ringrazio per l'aiuto e la comprensione che dimostrate tutti, e in particolare i nostri piloti, tecnici, assistenti di volo e addetti ai lavori che al di là della loro professionalità dimostrano di essere uomini e donne di grande sensibilità.
Ciao
Gianni

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Re: E' fatta!

Messaggio da spaceodissey » 11 ottobre 2011, 13:24

gianni69 ha scritto: - che faccio mentre attendiamo che apra il gate? Sarà meglio che arrivi con largo anticipo oppure no è peggio xchè poi magari sto li ad arrovellarmi nell'attesa?
- e quando siamo saliti a bordo che faccio?
- e mentre rulliamo sulla taxyway cosa sentirò, comincierà il panico oppure riuscirò a controllarmi?
- e quando sentirò i motori al massimo che mi spingeranno su verso il cielo riuscirò a gestire le mie emozioni?
- e in volo riuscirò a distrarmi?
- infine ci sono i pensieri più devastanti del tipo: rivedrò i miei figli?
1) arrovellarti nell'attesa di che? Fai un volo aereo, cosa che fanno migliaia di persone OGNI GIORNO. Non è uno shuttle o un missile. E' un aereo.
2) non lo so. Quello che ti passa per la testa. Sono abbastanza permissivi. Se hai una bella voce puoi anche metterti a cantare accompagnato da una chitarra.
3) aspetta che controllo nella palla di cristallo... :)

Rivedrai i tuoi figli? Diciamo che molto probabilmente sì. Ma questo nessuno te lo può garantire. A meno che tu non riesca a contattare Dio in persona. Il problema è: se sei disposto ad accettare il rischio che a te o ai tuoi figli possa accadere qualcosa tutti i giorni, perchè non sei disposto ad accettarlo volando? Stamattina lo hai accompagnato a scuola, sei stato più in pericolo di vita in quel tragitto di quanto lo sarai in volo.

Io sono tornato la settimana scorsa da Parigi con la mia bimba e mia moglie (incinta). Ero terrorizzato, in autostrada, che qualche idiota facesse qualche sciocchezza. Ma una volta in aereo... l'unica preoccupazione era impedirle di aprire il tavolino durante il decollo. Tu quel problema non ce l'hai nemmeno!

Te lo ripeto: pensa a Barcellona, non al modo in cui ci arriverai.
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

Avatar utente
MAURIZIO60
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 453
Iscritto il: 24 agosto 2006, 13:04
Località: porto seguro bahia
Contatta:

Re: E' fatta!

Messaggio da MAURIZIO60 » 11 ottobre 2011, 13:52

Il tuo volo l'ho fatto settembre scorso, proprio con ry, è stato un volo tranquillo ai limiti della noia.
Questa cosa te la dice una persona che 7 anni fa ha fatto il corso "voglia di volare", quindi penso di avere le carte in regola per dirti che una volta in volo penserai, che sciocco sono stato a rinunciare a volare fino ad oggi. :D
Da quel giorno di 7 anni fa ho fatto, penso una sessantina di voli, anche di 12 ore, e a natale parto per il brasile, credimi all'inizio sembra chissà cosa ma poi e tutto veramente naturale e piacevole.
Pensa poi a barcellona troppa bella e poi con la giusta compagnia :oops: .
Ti mando un abbraccio e divertiti, ma non dimenticarti delle foto, mentre noi lavoriamo facci rosicare. :mrgreen:
Ciao
MAURIZIO
La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare. ( Jovanotti )

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11345
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: E' fatta!

Messaggio da flyingbrandon » 11 ottobre 2011, 23:22

gianni69 ha scritto:J
- Ragazzi è veramente tosta, fa veramente male affrontare se stessi
Gianni
Gianni...i periodi di transazione e di cambiamento vivono quasi per definizione nell'incertezza. Le tue "certezze", le tue paure ti avrebbero fatto vivere serenamente se fossero state in sintonia con la visione della vita più profonda che hai. Nel momento in cui le vivi come un limite, qualcosa dentro di te sa che sei in grado di "elevarti". Il soffrire qualcosa rappresenta, per me, il seme della crescita personale. Conosco tanta gente che non si pone il problema del volo...non lo fa e basta...ma vive serenamente senza volare. Non ha importanza quale sia la paura ma come decidi di conviverci. Perché non sei ipocondriaco? La gente si ammala....muore...perché questo pensiero non ti tormenta? È ben più vicino alla nostra realtà rispetto al disastro aereo. Se avessi la certezza di morire tra un mese per un malore, voleresti o no domenica? L'ottica con cui guardi le tue paure, rispetto alla tua previsione di vita, modifica le priorità...e questo dovrebbe darti un'idea dell'effettivo pericolo che credi possa esserci. Rimane sempre una visione soggettiva ma spesso la troveresti ribaltata. Non fa male affrontare se stessi...fa più male far finta di niente. La scintilla ce l'hai o non ce l'hai...ma una volta che il tuo cambiamento arriva, contenerlo è uno sforzo inutile. Perché devi pensare ad un attacco di panico in volo? Perché non puoi pensare a quanto ti può piacere il panorama visto dall'alto? Perché non puoi provare piacer anche a sentire come il tuo corpo reagisce alla paura? Che fa? Aumenta il battito? Quanto? Misuralo....scrivilo....e sul volo di ritorno? Scrivere gli stati d'animo del momento è utile...forse anche bello....ma inutile se non lo fai nel momento in cui accadono. Quindi....studiati! Ti sei cercato un'occasione per cambiare....sfruttala. Il cambiamento non è "mortale"...di attacco di panico non è mai morto nessuno...e neanche di figure di m***a...quindi anche dovesse accadere....non accadrebbe nulla...ma perché pensarci ora? Se pensi male....vivi male. Se pensi al panico...il panico ti aspetterà...non pensare a ciò che farai perché non puoi sapere cosa farai....pensa ad ora...perché quello ce l'hai! Più pensi in avanti più "ora" ti perdi...e la tua capacita di vivere bene è strettamente legata a quanti "ora" riesci a non perderti.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

ulipao
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 127
Iscritto il: 1 settembre 2011, 18:14

Re: E' fatta!

Messaggio da ulipao » 12 ottobre 2011, 21:19

Ciao Gianni, premetto che non sono un gran viaggiatore, anzi ho all'attivo solo 5 voli in aereo, ed anche io ero o sono (ancora non lo so) un gran pauroso. Circa un mese fa ho ripreso a volare dopo 6 anni di assenza dai cieli. Ho deciso di risponderti perchè hai postato un elenco di domande che mi sono fatto anche io a cui oggi, con molta tranquillità, riesco a dare delle risposte. Provero a rispondere io alle tue domande
gianni69 ha scritto: Ve ne elenco alcune:
- che faccio mentre attendiamo che apra il gate? Sarà meglio che arrivi con largo anticipo oppure no è peggio xchè poi magari sto li ad arrovellarmi nell'attesa? Io sono arrivato con largo anticipo ed ho incominciato a familiarizzare con l'ambiente. Vedere migliaia di persone prima di me partire ed arrivare mi ha tranquillizzato molto. Poi ho fatto qualche foto agli aerei in arrivo ed in partenza e ho ascoltato un po di musica fino allìimbarco.
- e quando siamo saliti a bordo che faccio? Io appena sono salito a bordo ho scherzato con un assistente di volo a cui ho chiesto se potevo guidare io!!! :shock: poi ho preso posto subito dietro l'ala e mi sono allacciato la cintura con 20 minuti d'anticipo. :oops:
- e mentre rulliamo sulla taxyway cosa sentirò, comincierà il panico oppure riuscirò a controllarmi? io stranamente mi sono divertito a guardare i flap che andavano giù. Ho visto il "teatrino" degli assistenti di volo sulle norme di sicurezza, e poi....assistenti di volo prepararsi al decollo.
- e quando sentirò i motori al massimo che mi spingeranno su verso il cielo riuscirò a gestire le mie emozioni? questa è stata la fase in cui ho avuto quasi le lacrime agli occhi, ma non per la paura, bensì per l'emozione che ho provato. è stato magico!!! Non so descrivere quello che ho provato quando la manetta era al massimo e l'aereo correva sulla pista, ma posso dirti che non vedevo l'ora di ripartire tre giorni dopo per provare la stessa sensazione. Quando si è staccato da terra poi per la prima volta in vita mia ho guardato fuori dal finestrino ed ho visto Bologna dall'alto. Beh, che vuoi che ti dica, prospettiva unica.
- e in volo riuscirò a distrarmi? io mi ero portato giornale, settimana enigmistica, lettore mp3, macchina fotografica, dei calmanti ed un libro sugli aerei. Alla fine l'unica cosa che mi ha distratto è stato il panorama :P
- infine ci sono i pensieri più devastanti del tipo: rivedrò i miei figli? Se potessi dare una risposta a questa domanda non sarei di certo qui a scrivere in questo forum :mrgreen:
Mi sono ripromesso che questa volta avrei affrontanto le mie emozioni fin dal primo momento e non mi sarei tappato occhi e orecchie quasi come a scomparire (come di solito ho fatto durante il decollo ad esempio), e voglio riuscirci, non voglio subirlo il volo, voglio provare a fare qualcosa. Ragazzi è veramente tosta, fa veramente male affrontare se stessi, però ci siete voi e vi ringrazio per l'aiuto e la comprensione che dimostrate tutti, e in particolare i nostri piloti, tecnici, assistenti di volo e addetti ai lavori che al di là della loro professionalità dimostrano di essere uomini e donne di grande sensibilità.
Ciao
Gianni
Vola sereno, stai tranquillo e goditi il viaggio. Io l'ho vissuta in maniera positiva e......a fine mese parto di nuovo.
E poi ricorda che sei in mano a gente che ha due balls grandi così. Pensa che adesso quando qualcuno mi chiede cosa voglio fare da grande io rispondo: il pilota d'aereo!!! Il problema è che ho 28 anni ed un lavoro stabile (fortunatamente). :shock: :D :D

Come mi ha detto flyingbrandon (mitico), tu pensi troppo al futuro e vivi poco il presente (o qualcosa del genere). Al volo ci penserai quando sarà il momento. E ricorda: LA PAURA DI VOLARE E' NELLA NOSTRA TESTA NON SULL'AEREO!!! Puoi farcela tranquillamente, sempre che tu lo voglia.

Ciao ciao
La sofferenza è temporanea. La vittoria è per sempre!!!

gianni69
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:50
Località: Bologna

Re: E' fatta!

Messaggio da gianni69 » 19 ottobre 2011, 12:21

Ciao ragazzi, eccomi qui, purtroppo non ce l'ho fatta e ho rinunciato al viaggio :(.
Come forse qualcuno sa sono in terapia da un mese per cercare di andare a fondo su alcuni aspetti del mio carettare che hanno anche scatenato in me questo terrore per il volo, per il momento voglio concedere a me stesso di avere questa paura e quindi di concentrarmi su altro di me, solo cosi potrò risalire alle radici della mia paura che sono molto lontane e risalgono al mio vissuto familiare.
Vi abbraccio e vi ringrazio tutti per l'aiuto e soprattutto la comprensione che mi avete dimostrato e che so mi dimostrerete quando tornerò spero per annunciarvi di aver volato, perchè per me non finisce qui.
Ciao a tutti
Gianni

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5835
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: E' fatta!

Messaggio da albert » 19 ottobre 2011, 13:31

Gianni, questa non devi vederla come una sconfitta, è solo una tappa del percorso che ti porterà a volare con tranquillità, ne sono certo.

Ciao! :D
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11345
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: E' fatta!

Messaggio da flyingbrandon » 19 ottobre 2011, 17:34

gianni69 ha scritto: solo cosi potrò risalire alle radici della mia paura che sono molto lontane e risalgono al mio vissuto familiare.
Gianni...se posso permettermi...la tua paura non è nel passato...è attuale. Le radici ti possono più o meno essere utili ma non sono la tua paura. Non è necessario scavare nel passato per vivere il presente...soprattutto non devono necessariamente essere collocate in un perfetto quadro per essere risolte. Tu sei il risultato del tuo passato in ogni cosa e il cambiamento lo puoi fare partendo dal presente senza per forza cercare cause passate. Meno scavi nel passato e più sei presente meglio puoi decidere , ora, cosa cambiare. Le paure non sono qualcosa di estraneo a noi e soprattutto non sono più forti di noi. Ho notato che spesso le persone, per risolvere il presente scavano scavano scavano fino a rimanere prigionieri del proprio passato. Questo richiede lavoro e fatica ma , spesso, non permette di vivere meglio il presente....e più stai nel passato meno sei nel presente. Non ti aggrappare troppo a ciò che in passato ti ha bloccato....parti da ora.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi