ma veramente con un motore soltanto...

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da mermaid » 10 dicembre 2011, 12:37

Daniele77 ha scritto:in effetti, intendevo di piantata
in ogni punto della tratta hai sempre un aeroporto vicino abbastanza da poter essere raggiunto con un motore solo, se ce n'è più di uno credo cche la decisione in parte spetti al controllo traffico aereo e poi alla possibilità di avere manutenzione/assistenza tecnica e per i pax in un determinato aeroporto piuttosto che nell'altro (magari sei a cavallo tra UK e irlanda ma a londra hai tecnici certificati per il tuo aamm, a shannon no... esempione scrausissimo eh :mrgreen: :alien: )
Immagine

Ti!

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da **F@b!0** » 10 dicembre 2011, 12:39

mermaid ha scritto:
Daniele77 ha scritto:in effetti, intendevo di piantata
in ogni punto della tratta hai sempre un aeroporto vicino abbastanza da poter essere raggiunto con un motore solo, se ce n'è più di uno credo cche la decisione in parte spetti al controllo traffico aereo e poi alla possibilità di avere manutenzione/assistenza tecnica e per i pax in un determinato aeroporto piuttosto che nell'altro (magari sei a cavallo tra UK e irlanda ma a londra hai tecnici certificati per il tuo aamm, a shannon no... esempione scrausissimo eh :mrgreen: :alien: )
si ma noi in inghilterra non ci andiamo, da Madrid a l'Havana penso passi più in basso! :P :P :P
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da mermaid » 10 dicembre 2011, 12:40

**F@b!0** ha scritto:
mermaid ha scritto:
Daniele77 ha scritto:in effetti, intendevo di piantata
in ogni punto della tratta hai sempre un aeroporto vicino abbastanza da poter essere raggiunto con un motore solo, se ce n'è più di uno credo cche la decisione in parte spetti al controllo traffico aereo e poi alla possibilità di avere manutenzione/assistenza tecnica e per i pax in un determinato aeroporto piuttosto che nell'altro (magari sei a cavallo tra UK e irlanda ma a londra hai tecnici certificati per il tuo aamm, a shannon no... esempione scrausissimo eh :mrgreen: :alien: )
si ma noi in inghilterra non ci andiamo, da Madrid a l'Havana penso passi più in basso! :P :P :P
era un esempio per far capire i criteri di scelta tra più aeroporti disponibili.... :roll:
Immagine

Ti!

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9103
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da air.surfer » 10 dicembre 2011, 13:10

mermaid ha scritto:
Daniele77 ha scritto:Ma nella tratta Mad-Havana con un 767, nel caso, quale potrebbe essere l'aereoporto alternativo?
dipende da dove ti trovi lungo la tratta! se intendi dire quale aeroporto viene scelto in caso di piantata motore, perchè l'aeroporto alternato è un altra cosa...
Mitticcaaa.... (en route alternate) :mrgreen:

Avatar utente
City of Everett
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1305
Iscritto il: 8 novembre 2004, 17:45
Località: Africa Nord-Insulare

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da City of Everett » 13 dicembre 2011, 9:54

Giusto perchè siamo in tema: il 777 riceve la certificazione ETOPS330 :!: In caso di necessità questo tipo di aereo potrebbe volare ben 5 ore e mezza con un motore solo :!: Ovviamente con tutte le certificazioni del caso :wink:

http://www.md80.it/2011/12/12/boeing-ri ... er-il-777/
«If you build it, I'll buy it»
«If you buy it, I'll build it»

Nacque, così, il Boeing 747

inesperto
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 69
Iscritto il: 4 dicembre 2011, 22:10

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da inesperto » 13 dicembre 2011, 10:25

City of Everett ha scritto:Giusto perchè siamo in tema: il 777 riceve la certificazione ETOPS330 :!: In caso di necessità questo tipo di aereo potrebbe volare ben 5 ore e mezza con un motore solo :!: Ovviamente con tutte le certificazioni del caso :wink:

http://www.md80.it/2011/12/12/boeing-ri ... er-il-777/
ciao! una domanda, ho notato che dopo il modello dell aereo (che so' 767) a volte c'e la dicitura 300 o 200 ecc ecc , questa voce sta' a significare la certificazione Etops? e nel caso in cui ci sia oltre al 300 anche la scritta ER ? quindi 767-300 ER..che vuol dire? grazie , saluti

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da MarcoGT » 15 dicembre 2011, 8:20

inesperto ha scritto: ciao! una domanda, ho notato che dopo il modello dell aereo (che so' 767) a volte c'e la dicitura 300 o 200 ecc ecc , questa voce sta' a significare la certificazione Etops? e nel caso in cui ci sia oltre al 300 anche la scritta ER ? quindi 767-300 ER..che vuol dire? grazie , saluti
No, il -200 ecc ecc sta ad indicare la variante dell'aereo, ossia numeri di passeggeri, range ecc ecc
ER sta per Extended Range

Avatar utente
City of Everett
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1305
Iscritto il: 8 novembre 2004, 17:45
Località: Africa Nord-Insulare

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da City of Everett » 15 dicembre 2011, 11:46

MarcoGT ha scritto:
inesperto ha scritto: ciao! una domanda, ho notato che dopo il modello dell aereo (che so' 767) a volte c'e la dicitura 300 o 200 ecc ecc , questa voce sta' a significare la certificazione Etops? e nel caso in cui ci sia oltre al 300 anche la scritta ER ? quindi 767-300 ER..che vuol dire? grazie , saluti
No, il -200 ecc ecc sta ad indicare la variante dell'aereo, ossia numeri di passeggeri, range ecc ecc
ER sta per Extended Range
Non proprio: la variante è una sottotipologia di quell'aereo. E' come dire che la Opel Astra esiste nelle versioni station vagon, due volumi, berlina (tre volumi), ecc. E' la stessa macchina, ma a seconda della variante può contenere più persone, o più bagagli, anche mantenendo la stessa motorizzazione.
Il 737-500 è meno capiente del 737-400 come passeggeri; il 737-900 è il più lungo in assoluto, quindi porta più passeggeri e più carico; il 737-900ER, in più, ha dei serbatoi supplementari che gli consentono di coprire una distanza maggiore, la versione 737-400QC, può essere trasformato in circa un'ora da tutto passeggeri a cargo, ecc.

Puoi anche leggere qui:
http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... =+versioni
«If you build it, I'll buy it»
«If you buy it, I'll build it»

Nacque, così, il Boeing 747

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9549
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da tartan » 15 dicembre 2011, 15:11

City of Everett ha scritto:Giusto perchè siamo in tema: il 777 riceve la certificazione ETOPS330 :!: In caso di necessità questo tipo di aereo potrebbe volare ben 5 ore e mezza con un motore solo :!: Ovviamente con tutte le certificazioni del caso :wink:

http://www.md80.it/2011/12/12/boeing-ri ... er-il-777/
Prendo lo spunto da questo intervento per chiarire che il tempo che un aereo può rimanere in volo con un motore in meno dipende esclusivamente dalla quantità di carburante che ha a bordo e da quanto consuma, mentre il tempo entro il quale deve trovarsi un alternato in rotta per poter PIANIFICARE un volo, quello si che dipende dal tipo di certificazione.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

inesperto
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 69
Iscritto il: 4 dicembre 2011, 22:10

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da inesperto » 22 dicembre 2011, 16:13

tartan ha scritto:
City of Everett ha scritto:Giusto perchè siamo in tema: il 777 riceve la certificazione ETOPS330 :!: In caso di necessità questo tipo di aereo potrebbe volare ben 5 ore e mezza con un motore solo :!: Ovviamente con tutte le certificazioni del caso :wink:

http://www.md80.it/2011/12/12/boeing-ri ... er-il-777/
Prendo lo spunto da questo intervento per chiarire che il tempo che un aereo può rimanere in volo con un motore in meno dipende esclusivamente dalla quantità di carburante che ha a bordo e da quanto consuma, mentre il tempo entro il quale deve trovarsi un alternato in rotta per poter PIANIFICARE un volo, quello si che dipende dal tipo di certificazione.
Ciao Tartan, una domanda,ma perche' c'e la possibilita' che un aereo sia certificato che so'...Etops 180 ma che nella sua rotta non abbia carburante necessario per raggiungere un aereoporto a 3 ore di distanza?

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da nostromo » 11 dicembre 2012, 22:51

Da poco meno di un anno trascuro il forum ( della cui disponibilità ed efficacia dono convinto sostenitore ) poichè , non essendo un esperto , credo di aver superato se non totalmente, diciamo al 95% la paura di volare. Le ragioni sono tante e troppo lunghe da elencare in modo generico. Diciamo più semplicemente che una quarantina circa di ore di volo effettutate l'anno scorso ( tra cui due tratte transoceaniche e svariati voli interni in America latina ) ha sfatato parecchi miei precedenti tabù.
Il quesito che pongo, per me tuttora irrisolto, riguarda i bimotori nelle tratte transoceaniche. Anche perchè mio figlio mi raggiungerà per le festività natalizie attraverso un volo LH 777-200 Sao Paulo - Frankfurt . Allora mi sono chiesto : poichè la tratta oceanica è di tutto rilievo come è possibile raggiungere la terra ferma con un solo motore in caso di avaria dell'altro ? Semmai il guaio dovesse succedere nel bel mezzo dell'Atlantico non sono riuscito ad individuare nella rotta un approdo in terraferma raggiungibile nell'ambito di oltre due/tre ore. O forse sono io che sbaglio i conti ? Possibile....Gradirei una risposta e vi ringrazio fin d'ora.

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da **F@b!0** » 11 dicembre 2012, 23:07

nostromo ha scritto:Da poco meno di un anno trascuro il forum ( della cui disponibilità ed efficacia dono convinto sostenitore ) poichè , non essendo un esperto , credo di aver superato se non totalmente, diciamo al 95% la paura di volare. Le ragioni sono tante e troppo lunghe da elencare in modo generico. Diciamo più semplicemente che una quarantina circa di ore di volo effettutate l'anno scorso ( tra cui due tratte transoceaniche e svariati voli interni in America latina ) ha sfatato parecchi miei precedenti tabù.
Il quesito che pongo, per me tuttora irrisolto, riguarda i bimotori nelle tratte transoceaniche. Anche perchè mio figlio mi raggiungerà per le festività natalizie attraverso un volo LH 777-200 Sao Paulo - Frankfurt . Allora mi sono chiesto : poichè la tratta oceanica è di tutto rilievo come è possibile raggiungere la terra ferma con un solo motore in caso di avaria dell'altro ? Semmai il guaio dovesse succedere nel bel mezzo dell'Atlantico non sono riuscito ad individuare nella rotta un approdo in terraferma raggiungibile nell'ambito di oltre due/tre ore. O forse sono io che sbaglio i conti ? Possibile....Gradirei una risposta e vi ringrazio fin d'ora.
ora non so che certificazione abbia la macchina nello specifico, ma sono sicuro che abbia almeno quella da 2 ore, la classificazione che intendo io (ETOPS, se sei curioso di cercare su internet) certifica equipaggio, compagnia aerea e aereo sono in grado di raggiungere con un motore fuori uso (quindi, nel 777, con un solo motore operativo) un aeroporto posto a XXX (indicato nella certificazione e in minuti, 120, 180 fino alla 550) minuti di distanza!
in quel particolare volo i voli attraversano l'oceano nel punto più stretto, ossia tra Brasile e Capo Verde, e se non ricordo male la distanza si copre in circa 4 ore, per cui a 2 ore dal Brasile e da Capo Verde nel punto in cui è più distante dalla costa!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da nostromo » 11 dicembre 2012, 23:20

Grazie per la tempestiva risposta. Ho già effettuato la stessa rotta con un quadrimotore Airbus e ho quantificato all'incirca in quattro ore la tratta di puro oceano attraverso il diplay dell'aereo. I dati quindi sotto questo profilo coincidono. Quello che non mi tornava , ovviamente per ignoranza, era l'approdo in tempo utile alla terra ferma. Da quanto mi dici è superfluo che effettui ulteriori ricerche. Grazie ancora

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da **F@b!0** » 11 dicembre 2012, 23:28

nostromo ha scritto:Grazie per la tempestiva risposta. Ho già effettuato la stessa rotta con un quadrimotore Airbus e ho quantificato all'incirca in quattro ore la tratta di puro oceano attraverso il diplay dell'aereo. I dati quindi sotto questo profilo coincidono. Quello che non mi tornava , ovviamente per ignoranza, era l'approdo in tempo utile alla terra ferma. Da quanto mi dici è superfluo che effettui ulteriori ricerche. Grazie ancora
di nulla! le ulteriori ricerche te le avevo proposte solo perchè spiegarti precisamente la certificazione ETOPS è lungo, ti ho messo il codice in modo che se volevi sapere per cosa stava l'acronimo ETOPS potevi cercarlo senza dover chiedere "ma di che tipo di certificazione parli?", cercando quell'acronimo avresti trovato tutto!
il paradosso è che in teoria è più sicuro volare con un bimotore che con un quadrimotore, perchè le certificazioni sono one-engine-out, quindi in teoria un aereo che può fare la tratta con un solo motore è più rassicurante (ecco usiamo rassicurante, perchè sicuri sono entrambi) che volare con uno che deve volare minimo con 3!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da Fabio Airbus » 12 dicembre 2012, 14:49

Scusate... ma perchè la data è del 2011?
Perchè non ho letto tutto il 3d :oops:
Ciao
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da **F@b!0** » 12 dicembre 2012, 14:57

Fabio Airbus ha scritto:Scusate... ma perchè la data è del 2011?
Perchè non ho letto tutto il 3d :oops:
Ciao
perchè il thread è stato aperto nel 2011 da un utente per fare una domanda!
l'utente nostromo, intelligentemente, dato che la domanda era simile ha riesumato il thread invece di aprirne un'altro!
cosa che nessuno fa più, è più facile aprirne uno nuovo piuttosto che perdere tempo a cercare se ne esiste già uno simile! :wink: :wink:
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
Th3Crow
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 725
Iscritto il: 2 maggio 2007, 2:12

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da Th3Crow » 12 dicembre 2012, 15:50

**F@b!0** ha scritto:
nostromo ha scritto:Grazie per la tempestiva risposta. Ho già effettuato la stessa rotta con un quadrimotore Airbus e ho quantificato all'incirca in quattro ore la tratta di puro oceano attraverso il diplay dell'aereo. I dati quindi sotto questo profilo coincidono. Quello che non mi tornava , ovviamente per ignoranza, era l'approdo in tempo utile alla terra ferma. Da quanto mi dici è superfluo che effettui ulteriori ricerche. Grazie ancora
di nulla! le ulteriori ricerche te le avevo proposte solo perchè spiegarti precisamente la certificazione ETOPS è lungo, ti ho messo il codice in modo che se volevi sapere per cosa stava l'acronimo ETOPS potevi cercarlo senza dover chiedere "ma di che tipo di certificazione parli?", cercando quell'acronimo avresti trovato tutto!
il paradosso è che in teoria è più sicuro volare con un bimotore che con un quadrimotore, perchè le certificazioni sono one-engine-out, quindi in teoria un aereo che può fare la tratta con un solo motore è più rassicurante (ecco usiamo rassicurante, perchè sicuri sono entrambi) che volare con uno che deve volare minimo con 3!
Fabio solo una piccola correzione, non è che un bimotore sia più sicuro di un quadrimotore, direi che quanto a sicurezza sono assolutamente comparabili. la differenza sta nel fatto che a parità di altri fattori se io ho quattro motori invece di due è più probabile che se ne rompa uno. Ma se parliamo di sicurezza ovvero della capacità di un velivolo di atterrare in un qualunque posto senza danno a passeggeri e macchina sono assolutamente comparabili.
Non vuole essere una correzione da maestrino :P ma visto il contesto ho voluto farla!

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da **F@b!0** » 12 dicembre 2012, 16:10

Th3Crow ha scritto:
**F@b!0** ha scritto:
nostromo ha scritto:Grazie per la tempestiva risposta. Ho già effettuato la stessa rotta con un quadrimotore Airbus e ho quantificato all'incirca in quattro ore la tratta di puro oceano attraverso il diplay dell'aereo. I dati quindi sotto questo profilo coincidono. Quello che non mi tornava , ovviamente per ignoranza, era l'approdo in tempo utile alla terra ferma. Da quanto mi dici è superfluo che effettui ulteriori ricerche. Grazie ancora
di nulla! le ulteriori ricerche te le avevo proposte solo perchè spiegarti precisamente la certificazione ETOPS è lungo, ti ho messo il codice in modo che se volevi sapere per cosa stava l'acronimo ETOPS potevi cercarlo senza dover chiedere "ma di che tipo di certificazione parli?", cercando quell'acronimo avresti trovato tutto!
il paradosso è che in teoria è più sicuro volare con un bimotore che con un quadrimotore, perchè le certificazioni sono one-engine-out, quindi in teoria un aereo che può fare la tratta con un solo motore è più rassicurante (ecco usiamo rassicurante, perchè sicuri sono entrambi) che volare con uno che deve volare minimo con 3!
Fabio solo una piccola correzione, non è che un bimotore sia più sicuro di un quadrimotore, direi che quanto a sicurezza sono assolutamente comparabili. la differenza sta nel fatto che a parità di altri fattori se io ho quattro motori invece di due è più probabile che se ne rompa uno. Ma se parliamo di sicurezza ovvero della capacità di un velivolo di atterrare in un qualunque posto senza danno a passeggeri e macchina sono assolutamente comparabili.
Non vuole essere una correzione da maestrino :P ma visto il contesto ho voluto farla!
infatti poi ho usato rassicurante, dato che sicuri lo sono entrambi!
non sapevo come altro scrivere altrimenti, conosco un detto che dice che in proporzione è più potente un motore dell'md80 di uno del 747, perchè tutte le procedure vengono studiate anche one engine out, anche il decollo, per cui l'80 è in grado di decollare in tranquillità con un solo motore, mentre un 747 con 1 solo motore non fa nulla!
ovviamente tutto in proporzione alle dimensioni dei 2 velivoli!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
nostromo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 182
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:04

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da nostromo » 12 dicembre 2012, 21:49

Alla fine l'importante è la tranquillità. Ovvero avere la certezza che , qualora si verificasse un'avaria ad un motore nel bel mezzo dell'oceano, sia possibile raggiungere la terra ferma. Cosa che purtroppo non è accaduta all'Airbus Air France nel 2009, ma questa è un'altra storia...Entrando in questo thread ho specificato di avere risolto la "mia" paura di volare al 95%. Così non è invece se a bordo c'è un figlio ( nella fattispecie unico) o comunque un parente stretto. In tal caso la percentuale scende. Per quanto mi riguarda credo invece che la percentuale sia ulteriormente salita ( diciamo al 99 % ) dopo che mi hanno diagnosticato qualcosa di poco piacevole. Questo evidentemente non interessa a nessuno ma mi serve per esprimere un parere che può essere utile anche ad altri. In poche parole : quando devi affrontare realmente un problema serio tutte le altre cose a cui davi importanza passano in secondo piano. Soprattutto quando si tratta di paure ingiustificate. Il cervello reagisce automaticamente...

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da bigshot » 13 dicembre 2012, 1:16

nostromo ha scritto:Alla fine l'importante è la tranquillità. Ovvero avere la certezza che , qualora si verificasse un'avaria ad un motore nel bel mezzo dell'oceano, sia possibile raggiungere la terra ferma. Cosa che purtroppo non è accaduta all'Airbus Air France nel 2009, ma questa è un'altra storia...Entrando in questo thread ho specificato di avere risolto la "mia" paura di volare al 95%. Così non è invece se a bordo c'è un figlio ( nella fattispecie unico) o comunque un parente stretto. In tal caso la percentuale scende. Per quanto mi riguarda credo invece che la percentuale sia ulteriormente salita ( diciamo al 99 % ) dopo che mi hanno diagnosticato qualcosa di poco piacevole. Questo evidentemente non interessa a nessuno ma mi serve per esprimere un parere che può essere utile anche ad altri. In poche parole : quando devi affrontare realmente un problema serio tutte le altre cose a cui davi importanza passano in secondo piano. Soprattutto quando si tratta di paure ingiustificate. Il cervello reagisce automaticamente...
è proprio un'altra storia... lì i motori sono sempre rimasti perfettamente operativi!

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da mermaid » 13 dicembre 2012, 12:57

nostromo ha scritto:Il cervello reagisce automaticamente...
il cervello reagisce ai nostri pensieri, se cambi i pensieri cambi la reazione (l'hai detto anche tu, quando subentra un pensiero più forte/serio/reale gli altri passano in secondo piano)
Immagine

Ti!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ma veramente con un motore soltanto...

Messaggio da flyingbrandon » 13 dicembre 2012, 15:12

nostromo ha scritto:quando devi affrontare realmente un problema serio tutte le altre cose a cui davi importanza passano in secondo piano. Soprattutto quando si tratta di paure ingiustificate. Il cervello reagisce automaticamente...
Ciao Nostromo...bentornato!
Sottolineo anche io, come già fatto da Mermaid, che il punto cruciale non è il fatto che il cervello reagisce automaticamente...lo fa se vivi con il pilota automatico...ma non dovrebbe accadere. Quando vivi un fatto reale non vivi nelle tue fantasie. Non è necessario vivere una disgrazia per apprezzare la vita e rendersi consapevoli di ciò che si vive "normalmente". Si può vivere nel momento, con i problemi del presente, senza dar libero sfogo ai pensieri nel momento in cui nessuna preoccupazione è presente. Il cervello non è un organo autonomo e incontrollabile...se lo "programmi" e vivi con il pilota automatico fa quello per cui è programmato...piu credenze hai più programmi girano inconsapevolmente. Il pensiero è un buon alleato ma è subordinato a noi e non il contrario.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi