eccomi vi ero mancato?

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

eccomi vi ero mancato?

Messaggio da marcello » 27 luglio 2012, 10:48

Ciao a tutti, come di consueto ( dicembre e luglio) mi trovo qua a sfogarmi. mercoledi prossimo devo prendere l'aereo (milano catania) e (scusate e il termine) mi c--o addosso...
ultimamanete ho subito molto stress causa del lavoro, e mi è capitato di avere una forte crisi di ansia - quasi panico, che mi ha un po' scombussolato. questo mi fa vivere l'ansia del volo in maniera un po' diversa (un po' più pesante del solito)
cerco di non pensarci, ma ho come un costante macigno sullo stomaco che non mi da tregua.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da flyingbrandon » 27 luglio 2012, 15:27

marcello ha scritto:Ciao a tutti, come di consueto ( dicembre e luglio) mi trovo qua a sfogarmi. mercoledi prossimo devo prendere l'aereo (milano catania) e (scusate e il termine) mi c--o addosso...
ultimamanete ho subito molto stress causa del lavoro, e mi è capitato di avere una forte crisi di ansia - quasi panico, che mi ha un po' scombussolato. questo mi fa vivere l'ansia del volo in maniera un po' diversa (un po' più pesante del solito)
cerco di non pensarci, ma ho come un costante macigno sullo stomaco che non mi da tregua.
Ciao Marcello! Per il cagati addosso la soluzione è semplice...va al cesso.
Ultimamente ti sei stressato per il lavoro...ma la causa sei comunque tu. I fattori dall'esterno certamente possono cercare di spostarti dalla tua posizione di equilibrio ma...lo stress poi decidi tu di vivertelo...quindi prima di tutto...ora non far sembrare che lo stress ti si generi da fuori e che questo ti faccia c***re sotto per il volo. Ti caghi sotto per il volo perché non sei capace di vivere in modo migliore. Sfortunatamente sei la causa della tua tensione e del tuo stress...fortunatamente essendo proprio tu la causa del tuo stress puoi porvi rimedio senza che qualcosa dall'esterno cambi ma semplicemente lavorando al tuo interno. La tua crisi d'Ansia è una probabile reazione dovuta all'incapacità di gestire e di osservare la tua vita con occhi più obbiettivi...quindi quale soluzione migliore che "chiudersi" alla vita? Fa il contrario...raccontaci , se ti va, cosa di così "stressante" ti costringe a vivere in questo stato?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da marcello » 27 luglio 2012, 23:47

mi causa stress il sapere che al momento del decollo provo una paura incontrollabile e (lo so ) anche immotivata...
è piu forte di me, ogni volta cerco di non pensare ma provare la sensazione di staccarmi dal suolo mi fa sudare freddo. inoltre lo stress legato ad altri motivi (come le responsabilità sul lavoro, che per fortuna ora è una crisi passata) va a rincarare il senso di pesantezza..
anche sapere di trovarmi sul mezzo piu sicuro esistente, e provare lo stesso una paura folle mi fa venire rabbia e frustrazione.
vorrei solo poter salire su quel cavolo di aereo con la stessa noncuranza di quando mi siedo sul divano a leggere.
ma per quanto mi sforzi non ci riesco. :|

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da flyingbrandon » 27 luglio 2012, 23:59

marcello ha scritto:mi causa stress il sapere che al momento del decollo provo una paura incontrollabile e (lo so ) anche immotivata...
è piu forte di me, ogni volta cerco di non pensare ma provare la sensazione di staccarmi dal suolo mi fa sudare freddo. inoltre lo stress legato ad altri motivi (come le responsabilità sul lavoro, che per fortuna ora è una crisi passata) va a rincarare il senso di pesantezza..
anche sapere di trovarmi sul mezzo piu sicuro esistente, e provare lo stesso una paura folle mi fa venire rabbia e frustrazione.
vorrei solo poter salire su quel cavolo di aereo con la stessa noncuranza di quando mi siedo sul divano a leggere.
ma per quanto mi sforzi non ci riesco. :|
Ti causa stress pensare a qualcosa che non è accaduto e che, non solo decidi che accadrà...ma decidi di farlo accadere nel peggiore dei modi. Chi non si stresserebbe? È normale che tu sia stressato....quindi...ha ancora meno senso incazzarsi di avere paura. Tu crei e ti incazzi della creazione. Sul lavoro la responsabilità deve necessariamente creare stress? Lavori meglio sotto stress? E se è passata...la crisi...come fa a creare pesantezza? Ricapitolando....vivi nel futuro sapendo già quali saranno i tuoi problemi in decollo....vivi nel passato attaccato alle preoccupazioni passate sul lavoro...il tuo presente lo passi così? Fico...ora...per completare tutto vivi con frustrazione una tua paura...
Dimmi una cosa...pensi che qualcuno potrebbe vivere sereno facendo come fai tu? Ti fai sfuggire la vita pensando a quella passata o quella futura...di questo te ne rendi conto? Se ti mettessi a sedere sul divano pensando al terremoto come purtroppo è accaduto a tanti...saresti comunque rilassato? Cosa fai mentre ti siedi sul divano? A che pensi? E comunque un aereo emoziona...un divano no...non puoi cercare la stessa noncuranza...altrimenti anche questo è fonte di frustrazione. Quindi...le cause le ignori...lo scopo anche in quanto improbabile...ci metti i tuoi pensieri "catastrofici"...direi che è giusto che tu sia stressato...l'unica cosa che mi sfugge è....perché fare così? Sono scelte sai...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da flyingbrandon » 28 luglio 2012, 0:01

marcello ha scritto:mi causa stress il sapere che al momento del decollo provo una paura incontrollabile
Questo mi stava sfuggendo...se è incontrollabile come l'hai controllata?
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da marcello » 28 luglio 2012, 14:21

ti do ragione su tutto... io mi rendo conto che il problema dipende dal mio cervello e dal mio modo errato di vivere determinate esperienze.
però non riesco a gestire la paura che provo ogni volta che vedo un aereo anche da lontano. nonostante ci provi.
ho volato varie volte, perchè costretto, sempre con la stessa ansia e sempre andato tutto bene, in genere dopo la fase del decollo mi tranquillizzo.

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da marcello » 28 luglio 2012, 14:29

eppure mi rendo conto che spesso vedo solo il lato negativo delle cose...per esempio io soffro di claustrofobia, ma non sull'aereo. non so spiegarmi il perchè (forse perchè sono concentrato a cagarmi addosso per altri motivi.. :)
inoltre al momento dell'atterraggio vengo sopraffatto da una velicità spasmodica e non riesco a non ridere, sarà un modo per scaricare la tensione accumulata.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da flyingbrandon » 28 luglio 2012, 14:35

marcello ha scritto:ti do ragione su tutto... io mi rendo conto che il problema dipende dal mio cervello e dal mio modo errato di vivere determinate esperienze.
però non riesco a gestire la paura che provo ogni volta che vedo un aereo anche da lontano. nonostante ci provi.
ho volato varie volte, perchè costretto, sempre con la stessa ansia e sempre andato tutto bene, in genere dopo la fase del decollo mi tranquillizzo.
Un buon modo per iniziare è vedere...quindi dire...quindi parlare...esattamente. Vedi...tu dici incontrollabile...invece se fosse incontrollabile non avresti volato. Tu dici...non riesci a gestirla....ma non è vero neanche questo. Ce l'hai avuta e l'hai gestita. Finchè le tue parole , quindi i tuoi pensieri, mettono la tua testa l'impossibilità di fare qualcosa...quel qualcosa ti risulterà impossibile. Già sapere,come nel tuo caso, di saperla gestire è un buon punto di partenza. Questo non dimenticartelo. Quando vedi un aereo da lontano al massimo ammiralo...non fa parte, oltre ad un fatto paesaggistico, della tua esistenza del momento quindi è inutile che provi a fare qualcosa che non c'entra niente con te in quel momento. Costretti non si è mai...l'hai fatto. Ci sei riuscito. Hai riso alla fine. Questa è la realtà. Puoi anche amarlo...il volo...ma non è necessario. Inizia a pensare e dare la giusta dimensione a ciò che vedi...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da flyingbrandon » 28 luglio 2012, 14:37

marcello ha scritto:eppure mi rendo conto che spesso vedo solo il lato negativo delle cose...
Il lato negativo non esiste...neanche quello positivo. Esistono dei lati e il modo in cui noi viviamo questi lati. Visto che vuoi fare una distinzione...così come de idi di vivere quelle negativi...decidi di vivere quelli positiva. È la tua ottica che cambia...non il lato.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da marcello » 30 luglio 2012, 10:29

facendo un'autoanalisi non è tanto il fatto di volare che mi spaventa. ma puttosto quello di trovarmi dentro un veivolo grande, pesante e potente , sofisticato.
mi spaventa che si possa verificare un disguido, un guasto improvviso... che so un blackout, un qualche deficit (di non so cosa non essendo un meccanico) nel motore... o peggio un errore umano.
per questo l'unica cosa che mi tiene tranquillo nei momenti più agitati (della mia testa) è guardare il comportamento degli assitenti di volo... se viaggiassi accanto ad un pilota che mi dicesse ogni 30 secondi "rilassati idiota, è tutto ok" viaggerei sereno come non mai... :D
ps. tralaltro una volta mi è anche capitato durante un volo di avere nel sedile davanti al mio un pilota con tanto di divisa e berretto... quello fu il migliore viaggio che feci perchè gli tenevo gli occhi sempre addosso e o vedevo leggere il giornale, prendere il caffè e poi dormir,ela sua tranquillità di riflesso teneva tranquillo anche me.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da flyingbrandon » 30 luglio 2012, 10:33

Rilassati idiota...è tutto ok.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da flyingbrandon » 30 luglio 2012, 11:10

marcello ha scritto:facendo un'autoanalisi non è tanto il fatto di volare che mi spaventa. ma puttosto quello di trovarmi dentro un veivolo grande, pesante e potente , sofisticato.
mi spaventa che si possa verificare un disguido, un guasto improvviso... che so un blackout, un qualche deficit (di non so cosa non essendo un meccanico) nel motore... o peggio un errore umano.
.
Ok...a parte il post, ovviamente scherzoso, di prima...il fatto principale non è tanto che ti trovi in un velivolo grande, pesante e sofisticato. Il tuo problema....come quello di tutte le creature esistenti è quello che prima o poi muori. Il disguido, l'errore umano, l'imprevisto non è un problema se non succede niente...giusto? Gli imprevisti della vita sono quasi tutti "accettabili" fino a quando non capita quello fatale. non è dato sapersi quando ciò avverrà e, l'unica cosa possibile, è fare in modo che quello accada il più in la possibile. Il mondo aeronautico non sfugge a questa "regola" che è insita nel vivere stesso. Volare, a tuo avviso, presenta più probabilità che questo accada? Da quello che vedo no. Quindi poiché tu, come tutti, vivi una vita costellata di imprevisti...alcuni evidenti, altri meno evidenti, altri del tutto insosservati, ritengo inutile che passi a rovinarti la vita riguardo al pensiero della morte. C'è perché vivi, se non ci fosse non vivresti. La tranquillità dovrebbe risiedere nella consapevolezza che non stai facendo niente di incauto e, visto che sei comunque nell'impossibilità di fare qualcosa di utile alla sicurezza finche voli, goditi il viaggio. Se tu estendessi il tuo modo di vivere ad ogni aspetto della vita non avresti scampo. Non esiste il posto che ti può garantire che il tuo imprevisto fatale non arrivi...perché se anche esistesse...potresti averlo fisicamente tu. Quindi...che fai? Ti ammazzi e non ci pensi più o ti godi la vita Finchè c'è?
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da marcello » 30 luglio 2012, 18:58

flyingbrandon ha scritto:
marcello ha scritto:facendo un'autoanalisi non è tanto il fatto di volare che mi spaventa. ma puttosto quello di trovarmi dentro un veivolo grande, pesante e potente , sofisticato.
mi spaventa che si possa verificare un disguido, un guasto improvviso... che so un blackout, un qualche deficit (di non so cosa non essendo un meccanico) nel motore... o peggio un errore umano.
.
Ok...a parte il post, ovviamente scherzoso, di prima...il fatto principale non è tanto che ti trovi in un velivolo grande, pesante e sofisticato. Il tuo problema....come quello di tutte le creature esistenti è quello che prima o poi muori. Il disguido, l'errore umano, l'imprevisto non è un problema se non succede niente...giusto? Gli imprevisti della vita sono quasi tutti "accettabili" fino a quando non capita quello fatale. non è dato sapersi quando ciò avverrà e, l'unica cosa possibile, è fare in modo che quello accada il più in la possibile. Il mondo aeronautico non sfugge a questa "regola" che è insita nel vivere stesso. Volare, a tuo avviso, presenta più probabilità che questo accada? Da quello che vedo no. Quindi poiché tu, come tutti, vivi una vita costellata di imprevisti...alcuni evidenti, altri meno evidenti, altri del tutto insosservati, ritengo inutile che passi a rovinarti la vita riguardo al pensiero della morte. C'è perché vivi, se non ci fosse non vivresti. La tranquillità dovrebbe risiedere nella consapevolezza che non stai facendo niente di incauto e, visto che sei comunque nell'impossibilità di fare qualcosa di utile alla sicurezza finche voli, goditi il viaggio. Se tu estendessi il tuo modo di vivere ad ogni aspetto della vita non avresti scampo. Non esiste il posto che ti può garantire che il tuo imprevisto fatale non arrivi...perché se anche esistesse...potresti averlo fisicamente tu. Quindi...che fai? Ti ammazzi e non ci pensi più o ti godi la vita Finchè c'è?
ho apprezzato molto lironia , in realtà io sono uno molto incline allo scherzo e all'autoironia.. divento cupo e tenebroso solo quando si parla di aerei e di volare...
ancora una volta ti do ragione, però penso che a molte persone l'idea di un inconveniente al motore della propria auto non spaventi quanto quella di un inconveniente al motore di un aereo.
io stesso preferirei che mi si impiantasse il motore della macchina mentre mi trovo in mezzo al sahara piuttosto che mentre sorvolo gli appennini.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9561
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da tartan » 30 luglio 2012, 19:22

Tuuuuutto il volo, ma proprio tutto, dell'aereo è calcolato con un motore in meno e gli appennini sono l'ultimo dei problemi in fatto di ostacoli in rotta. I problemi più seri li possono creare catene tipo le Ande, neanche le Alpi e, comunque, anche in quei casi se pianta un motore è già conteggiato. Un volo sul sahara o per la rotta polare potrebbero richiedere dei kit di emergenza per la sopravvivenza. Fai tu. La macchina ha un solo motore, l'aereo almeno due.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da marcello » 30 luglio 2012, 21:24

e pensare che negli utlimi 6 anni nella mia vita ne ho fatte di cose... ho cambiato 3 città, h ofatto 4 traslochi, ho smesso di fumare, sono ingrassato di 10 kg e li ho ripersi, ho fatto un figlio (2 anni fa), ho raggiunto 2 traguardi importanti sul lavoro.. tutto perchè l'ho voluto io.
eppure mi sembra sia stato piu facile fare tutto questo che salire su un aereo senza provare angoscia..

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da flyingbrandon » 31 luglio 2012, 10:12

marcello ha scritto: ancora una volta ti do ragione, però penso che a molte persone l'idea di un inconveniente al motore della propria auto non spaventi quanto quella di un inconveniente al motore di un aereo.
io stesso preferirei che mi si impiantasse il motore della macchina mentre mi trovo in mezzo al sahara piuttosto che mentre sorvolo gli appennini.
Ma io non intendevo affatto confrontare un imprevisti. Era un discorso più in generale. Io stesso preferisco che si pianti il motore della mia macchina rispetto a quello dell'aereo ( a parte per l'aspetto economico :mrgreen: ), ciò non toglie che non considero il secondo come un imprevisto "fatale", così come il primo. Se mi parli di stare in mezzo al Sahara da solo , invece, preferisco che si pianti il motore dell'aereo. Il pericolo , e la scelta di quello che si preferisce come tale, è una questione di percezione dello stesso. È ovvio che per te possa essere impensabile sopravvivere ad una piantata motore, ma ti assicuro che è così...non è fatale.. Detto banalmente è più facile che la tua mente partorisca pensieri di morte laddove la tua immaginazione non ha un freno , di solito dovuto alla conoscenza. Altrettanto banalmente puoi comprendere che la tua paura di morire sia canalizzata verso dei pensieri che non corrispondono alla realtà e soprattutto, che non serve aver paura di morire...basta avere voglia di vivere.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da marcello » 31 luglio 2012, 11:16

grazie per il supporto e per la pazienza...
domani alle 14,30 volo. voglio o non voglio e ho deciso (almeno tentare) di provare un approccio diverso, inanzitutto cercherò di non pensare al volo fino a domani, e domani cercherò di tenere gli occhi aperti mentre decolliamo. non so se ce la farò ma ci provo. se sentite di un passeggero che prima vomita e poi sviene durante un decollo probabilmente si tratta di me. :lol:

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da marcello » 1 agosto 2012, 22:32

Ho volato e sono atterrato. Ce l'ho fatta anche stavolta... Non senza qualche ansia sopratutto al decollo e all'atterraggio, che in avvicinamento all'aereoporto di Catania è stato molto movimentato. Però devo ammettere che grazie ai vostri consigli ho vissuto tutto in maniera meno traumatica delle altre volte. Volo di crociera liscio come l'olio, mi sono anche alzato a fare 4 passi in corridoio guardando anche giù dai finestrini... Credo che pian piano imparerò a gestire la cosa.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: eccomi vi ero mancato?

Messaggio da flyingbrandon » 3 agosto 2012, 22:18

marcello ha scritto:Ho volato e sono atterrato. Ce l'ho fatta anche stavolta... Non senza qualche ansia sopratutto al decollo e all'atterraggio, che in avvicinamento all'aereoporto di Catania è stato molto movimentato. Però devo ammettere che grazie ai vostri consigli ho vissuto tutto in maniera meno traumatica delle altre volte. Volo di crociera liscio come l'olio, mi sono anche alzato a fare 4 passi in corridoio guardando anche giù dai finestrini... Credo che pian piano imparerò a gestire la cosa.
Non ti preoccupare...la cosa la gestisci già...come puoi vedere. Piano piano o veloce veloce non avrai niente da gestire... :D
Ciao e...divertiti!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi