Ho una paura fot*uta...

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
karmakoma
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 155
Iscritto il: 2 settembre 2008, 0:38
Località: Munich/Mailand

Ho una paura fot*uta...

Messaggio da karmakoma » 5 settembre 2012, 14:49

L'altro ieri sono tornato da CTA con un ritardo di 6 ore e mezzo...siamo percio' decollati alle 2.30 del mattino...si e' volato in totale silenzio in mezzo a un po' di turboleza...un silenzio tombale e un equipaggio che era visibilmente stanco. Perche' continuo ad avere paura?? Avevo paura che ci schiantassimo e la mattina andando a dormire, ho avuto il medesimo incubo: precipitare, nella totale inettitudine del poter fare qualcosa.

Le statistiche parlano chiaro, ma se si cade con l-aereo c'e' una probabilita' nulla di salvarsi... :|

E lo dico a malincuore visto che mi tocca prendere almeno 4 volte al mese l'aereo... :cry:
Mi scappa uno starnuto: GE90-115B nominale a 115.300 lbf (512,9 kN) !?!?!?!

karmakoma
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 155
Iscritto il: 2 settembre 2008, 0:38
Località: Munich/Mailand

Re: Ho una paura fot*uta...

Messaggio da karmakoma » 5 settembre 2012, 14:54

Aggiungo che ho paura in decollo che ci schiantiamo (bird strike, o quello che e' accaduto all'md82 di spanair, o che stalliamo0 poco dopo...), ho paura in atterraggio che non si "centri" la pista...e in volo ho sempre paura che qualcosa vada storto, o che si spengano i motori senza riaccendersi, o che il velivolo sia vecchio o mal tenuto e che qualcosa si romba (chi si ricorda il volo md82 di Alaska airlines???)


:cry:
Mi scappa uno starnuto: GE90-115B nominale a 115.300 lbf (512,9 kN) !?!?!?!

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9549
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Ho una paura fot*uta...

Messaggio da Maxx » 5 settembre 2012, 16:40

karmakoma ha scritto:Aggiungo che ho paura in decollo che ci schiantiamo (bird strike, o quello che e' accaduto all'md82 di spanair, o che stalliamo0 poco dopo...), ho paura in atterraggio che non si "centri" la pista...e in volo ho sempre paura che qualcosa vada storto, o che si spengano i motori senza riaccendersi, o che il velivolo sia vecchio o mal tenuto e che qualcosa si romba (chi si ricorda il volo md82 di Alaska airlines???)


:cry:
Perchè devi stallare, scusa?

Guarda su avherald.com quanti bird strike ci sono ogni giorno in giro per il mondo: pochissimi, considerato il numero di aerei che volano. E di questi pochissimi, quanti producono un incidente aereo? Nessuno. NESSUNO. L'incidente dell'Hudson è un evento così raro da risultare unico, o giù di lì.

Perchè in atterraggio non si deve centrare la pista? Tu la centri la porta del box? La pista è più larga e i piloti portano l'aereo molto meglio di quanto tu non porti la macchina. Al minimo dubbio (vento laterale oltre i limiti, ad esempio) i piloti non atterrano, atterrano da un'altra parte oppure aspettano che il vento cali.

La possibilità che due motori "in buona salute" si rompano insieme sono le stesse che due Audi A4 che viaggino parallelamente, alla stessa velocità, in autostrada si guastino nello stesso istante. Nulle. Se si rompe un motore, o se questo deve essere spento per un dato motivo, c'è l'altro (se parliamo di un bimotore), con il quale l'aereo è perfettamente in grado di volare. In questo caso, a giudizio dei piloti si atterrerà nel più breve tempo possibile.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4662
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Ho una paura fot*uta...

Messaggio da sardinian aviator » 5 settembre 2012, 19:26

Aggiungo che ho paura in decollo che ci schiantiamo (bird strike.....

Vorrei dire anch'io due parole su questo argomento, oltre a quanto già detto benissimo da Maxx.
Il fatto che esistano problemi da risolvere nel mondo dell'aviazione, fenomeni da mitigare, rischi da ridurre, non significa affatto che il sistema sia insicuro. Al contrario, vuol dire che l'attenzione per la sicurezza è realmente esasperata.
L'impatto di un volatile con un aereo, o meglio l'ingestione di uno di essi in un motore, è un fenomeno ben conosciuto. Tanto è vero che gli stessi requisiti di certificazione dei motori devono prevedere che dopo un'ingestione lo stesso motore debba continuare a funzionare ad una potenza determinata per un tot di tempo (equivalente al ritorno sull'aeroporto di partenza) e questo per ciascun motore, ovviamente.
Se non superi il test (pollo sparato con un cannone dentro il propulsore!) nisba, non puoi procedere alla costruzione in serie. Anche le altre parti dell'aereo, ali, impennaggi ecc... hanno requisiti di certificazione stringenti tali da sopportare impatti con bestie volanti anche di discreta massa. Anzi, poichè in USA la fauna è diversa da quella europea, i requisiti di certificazione sono diversi fra FAR e JAR (che sono le regole cui i costruttori devono adeguarsi: F = Federal).
Questo non significa che il rischio non esista, come in tutte le attività umane. Però esistono gli anticorpi, le contromisure che ciascun aeroporto deve adottare se vuole essere certificato. Possono e debbono essere migliorate, d'accordo, come tutto del resto, ma ti posso assicurare che in ogni aeroporto c'è una squadra comandata da un team leader la cui unica preoccupazione è quella di evitare che un uccellaccio finisca in un motore.
Il caso dell'Hudson è diverso perché le oche erano migratrici (quindi non stanziali) e sono state incontrate durante la salita con i motori ad alto regime, il che ha amplificato i danni. Evento rarissimo, ma tuttavia da prendere in considerazione. Per questo si sta lavorando ad un tipo di "avian radar" che consenta di vedere direttamente cosa si ha davanti quando si attraversano le quote critiche (cioè quelle basse).
Come per tutta la storia dell'aviazione, da un evento dannoso o problematico, parte la ricerca per superarlo. E' davvero l'esasperazione della sicurezza!
Spero di non averti annoiato. Ciao!
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11144
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ho una paura fot*uta...

Messaggio da flyingbrandon » 5 settembre 2012, 23:47

karmakoma ha scritto:
Le statistiche parlano chiaro, ma se si cade con l-aereo c'e' una probabilita' nulla di salvarsi... :|

E lo dico a malincuore visto che mi tocca prendere almeno 4 volte al mese l'aereo... :cry:
Il discorso che fai è particolare. Vedi schianti a destra e manca ma non accadono. Parli di probabilità nulla di salvarsi ma bisogna intendersi sul "cadere". Poi elenchi una serie di fattori,nel secondo post, che non fanno cadere l'aereo. Sembra che tu unisca degli eventi probabili, da un punto di vista statistico, ad una probabilità "nulla" di sopravvivere...questo spaventerebbe anche a me...perché un conto è pensare ad uno bird strike o qualsiasi altra cosa, e un altro pensare a morte sicura per quel evento che ha una probabilità.
Comunque se ti piace pensare "statisticamente" direi che il volo è l'ultimo dei tuoi problemi, rispetto a tutto ciò che immagino tu faccia in una vita normale, anche perché lotti con una statistica dal risultato 100% che tu, come tutti, prima o poi morirai.
Continui ad aver paura perché vivi i tuoi pensieri come reali, nonostante la realtà ti dimostri il contrario...ma identificarsi con i propri pensieri non è mai corretto. Dimmi tu...vuoi parlare di statistica o dei tuoi pensieri?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

karmakoma
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 155
Iscritto il: 2 settembre 2008, 0:38
Località: Munich/Mailand

Re: Ho una paura fot*uta...

Messaggio da karmakoma » 6 settembre 2012, 0:06

...azz a questo punto mi fate venir voglia di pensare ad uno psicoanalista...
Mi scappa uno starnuto: GE90-115B nominale a 115.300 lbf (512,9 kN) !?!?!?!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11144
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ho una paura fot*uta...

Messaggio da flyingbrandon » 6 settembre 2012, 9:28

karmakoma ha scritto:...azz a questo punto mi fate venir voglia di pensare ad uno psicoanalista...
Puoi iniziare a pensarci da solo...prima di considerare di aver bisogno dell'aiuto di qualcuno. Se poi ritieni che un aiuto ti possa venire incontro fallo serenamente. Altrimenti come pensi che i disagi provengano dall'esterno, sei portato a pensare che anche la soluzione sia all'esterno. Esplorare i meandri della nostra mente ha anche un certo fascino e soddisfazione....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi