mea culpa - mi vergogno

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
crissy66
Banned user
Banned user
Messaggi: 164
Iscritto il: 10 ottobre 2012, 23:57

mea culpa - mi vergogno

Messaggio da crissy66 » 9 novembre 2012, 0:01

qualcuno mi dice di non riaprire un nuovo post ma penso di doverlo invece fare... io vi assicuro che non ho volato poco in vita mia, anzi possibilmente facendo un calcoletto forse siamo sui 200.000 km volati, gran parte dei quali serenamente e senza paura alcuna o comunque con una paura controllabile.

Io mi chiedo perche' la sottoscritta idiota di me medesima si sia messa in testa un giorno di guardare tutti gli episodi di AIR CRASH INVESTIGATION che trovate liberi su you tube e che proprio falsi non sono visto che in incidenti aerei dove morti non ci sono, sono gli stessi piloti in carne ed ossa a parlarne. Perche' mi sono infilata in questa cretinata ? Alcuni di questi episodi mi hanno spaventato a tal punto che ora ho paura... badate bene, mi vedo pure le autopsie o cose di questo genere, poiche' questo pero' e' il mio mestiere, allora non mi spavento. Ed invece sono distrutta ed impaurita da questi programmini made in Canada che non penso raccontino boiate ma che forse era meglio se non guardavo.. ecco di questo mi vergogno e per questo, se qualcuno avra' voglia di ascoltarmi, ci saranno molte domande.. grazie

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5830
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: mea culpa - mi vergogno

Messaggio da albert » 9 novembre 2012, 0:10

Non so perché ti sei messa a guardarli, dovresti essere tu a dircelo.
Alcuni li guardano perché sono affascinati dall'orrido, dal senso di macabro, esattamente come le persone che si fermano ad osservare un incidente stradale appena avvenuto, altri lo fanno per imparare, perché, premesso che tutti possono compiere errori, è da questi che si impara per non ripeterli.

Di una cosa sono però sicuro: non c'è nulla di cui vergognarsi.

ciao!
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

crissy66
Banned user
Banned user
Messaggi: 164
Iscritto il: 10 ottobre 2012, 23:57

Re: mea culpa - mi vergogno

Messaggio da crissy66 » 9 novembre 2012, 0:18

Albert... grazie della tua risposta.. effettivamente sono affascinata dal gusto dell' orrido fosse solo per professione. Non dovevo vederli, e' vero. Ma l' ho fatto ed ora mi chiedo come uscirne fuori. Di tutte le testimonianze, pero' porto a cuore quella di un comandante della British Airways che se poi trovo il link, lo posto, che mi sorprende per umanita' e sincerita'. Gli altri incidenti visti purtroppo non portano testimoni. Da li pero' escono le mie domande ed esce anche la mia diatriba mentale perche' se un aereo casca, subito la colpa va ai piloti e non e' cosi' che a quanto pare stanno le cose... baci

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5830
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: mea culpa - mi vergogno

Messaggio da albert » 9 novembre 2012, 0:36

Non è che automaticamente vengano attribuite delle colpe, ci sono delle inchieste approfondite per ogni incidente.
Sul sito trovi un documento che, partendo da un caso reale, permette di capire, attraverso la descrizione di una relazione d'inchiesta, come queste vengano attuate.

http://www.md80.it/wp-content/uploads/2 ... d_b737.pdf
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

crissy66
Banned user
Banned user
Messaggi: 164
Iscritto il: 10 ottobre 2012, 23:57

Re: mea culpa - mi vergogno

Messaggio da crissy66 » 9 novembre 2012, 0:41

SCUSA mi sono incollata la tastiera da sola mangiando burro di arachidi ( sano quanto il colesterolo a 400 ) .... e' che il gusto dell' orrido ce l' ho, senno' non avrei potuto scegliere il mestiere che ho scelto.. pero' da tutti questi filmini ad esempio mi chiedo perche' un MD11 che ai suoi tempi avrebbe dovuto essere il fiore all' occhiello della MD DOUGLAS abbia fatto due cagate cascando ben due volte.. e mica vorremo incolpare i piloti no ? Perche' poracci son morti senza che invece si siano chiarite alcune verita'...

crissy66
Banned user
Banned user
Messaggi: 164
Iscritto il: 10 ottobre 2012, 23:57

Re: mea culpa - mi vergogno

Messaggio da crissy66 » 9 novembre 2012, 1:53

In effetti pero' se guardassi Peppa Pig insieme a mia figlia .. forse sarei meno idiotica adesso. Fra l' altro mi sono fatta uno dei miei conti matematici e dopo 27 voli su Caracas, 30 sugli Stati Uniti o Canada ( mia madre era canadese ) :evil: , 5 in Giappone, 3 in sudafrica, nonche' tutti quelli europei sono forse a ben piu' di 150.000 km volati.. e mi faccio prendere paura adesso ? Devo sinceramente avere qualche rotella fuori posto.. adesso in programma ho il dvd di una autopsia, cosa che spaventerebbe qualcuno ma non certo me, mi spieghi perche' mi e' venuta adesso la paura dell' aereo ?

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: mea culpa - mi vergogno

Messaggio da **F@b!0** » 9 novembre 2012, 2:16

come ti ha detto Albert, ognuno li guarda per diversi motivi, conosco persone che guardando indagini ad alta quota hanno capito che in seguito ad ogni singolo incidente sono state prese ulteriori misure di sicurezza, che la manutenzione è più seguita, che i piloti possono essere formati a correggere e riprendere il controllo dell'aereo in quasi tutte le situazioni!
Qualcuno ha anche smesso di averne paura!
Io personalmente non ne ho perso 1 puntata, mi piace qualsiasi programma che ha a che fare con l'aeronautica!
Magari tu li hai iniziati ha guardare per "capire", avendo però l'effetto contrario!


Ps, sei un medico legale?
PPs, non è che mi passi qualche dvd di autopsie? L'altra volta ho visto un'operazione al cervello! :mrgreen:
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

crissy66
Banned user
Banned user
Messaggi: 164
Iscritto il: 10 ottobre 2012, 23:57

Re: mea culpa - mi vergogno

Messaggio da crissy66 » 9 novembre 2012, 5:56

ciao Fabio ... esatto effetto contrario su di me anche se guardo e mi riguardo un incidente della British Airways e fra l' altro non molto lontano nel tempo, e solo e soltanto per simpatia per il comandante che dice chiaramente nell' intervista e quasi piangendo che non avrebbe sopportato di non vedere piu' la sua famiglia.. comunque egregia manovra.

allora sulla professione hai azzeccato in pieno ma sono 3 anni che non la svolgo a favore di una compagnia che mi paga di piu' e che lascia spazio per le donne( e nella quale svolgo un compito sul quale non sono esperta ) o forse non lo lascia ma neanche ti mette nei guai perche' sappi che essere medico patologo ti crea uno spazio di nemici incredibile anche con gli stessi colleghi che ti pregano in ginocchio di non metterli nella M... quando hai prova evidente che cavolata e' stata fatta .. praticamente eravamo i nemici degli amici e quando un dirigente di 2 livello anche chiamato primario, ti chiede di stare zitta o zitto, capisci tu dove si fa a finire .. e non l'ho piu' accettato. Sapessi quante cose sa un patologo che non vengono permesse di emettere, ti viene male... e noi donne che i kaxxi nostri proprio non ce li facciamo, non abbiamo vita in quella professione..

Le autopsie di colleghi le guardo ovviamente ma sono sotto privacy .. penso che su youtube tu possa trovarne qualcuna .. se pero' ti appassiona l' orrido, secondo me sono divertenti alcuni you tube di eutanasia che ci spropaga la svizzera e l' olanda e che secondo me vanno apprezzati fosse non altro per il rispetto che hanno verso la vita umana quando questa non lo e' piu' .. interessante anche e sempre per l' orrido delle rimozioni di medulloblastoma o glioblastoma che li' trovi..
avrei anche delle riesumazioni eventualmente

baci
semmai poi mi mando un messaggio e sull' orrido ti creo delle storie senza precedenti ... baci caro

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: mea culpa - mi vergogno

Messaggio da flyingbrandon » 9 novembre 2012, 8:50

crissy66 ha scritto:qualcuno mi dice di non riaprire un nuovo post ma penso di doverlo invece fare... io vi assicuro che non ho volato poco in vita mia, anzi possibilmente facendo un calcoletto forse siamo sui 200.000 km volati, gran parte dei quali serenamente e senza paura alcuna o comunque con una paura controllabile.

Io mi chiedo perche' la sottoscritta idiota di me medesima si sia messa in testa un giorno di guardare tutti gli episodi di AIR CRASH INVESTIGATION che trovate liberi su you tube e che proprio falsi non sono visto che in incidenti aerei dove morti non ci sono, sono gli stessi piloti in carne ed ossa a parlarne. Perche' mi sono infilata in questa cretinata ? Alcuni di questi episodi mi hanno spaventato a tal punto che ora ho paura...
Penso dipenda dal cattivo rapporto che culturalmente si ha con la morte. Non solo con la morte ma con l' errore. Per allontanarsi da un'idea che non ci piace ci sono due possibilità...una è scapparne, ma nei confronti della morte è abbastanza difficile, l'altra è esorcizzarla. Penso che spesso il "gusto dell'orrido" sia proprio la volontà di guardare la morte in faccia, di un'altra persona, per cercare di averne meno paura. È normale che ti sia impressionata...negli USA quando fai fuori i punti della patente ti tocca andare a vedere filmati di incidenti strazianti uno dopo l'altro. Sanno che ti impressionano e sanno che, forse, prossima volta che decidi di correre hai un pensiero in più. Non sono favorevole con questo metodo per svariati motivi ma non mi interessa ora, qua, parlare di questo. Tornando a noi ti sei infilata in questa cosa perché ti sei "sfidata" sulla capacita di esorcizzare la morte...forse proprio in virtù del tuo lavoro. Non conta quanto uno si abitui a vedere la morte in giro....quando tocca lui o una persona vicina il dolore è lo stesso...anzi...c'è forse anche il "crollo" psicologico di ciò che pensavamo di aver raggiunto con sufficiente distacco. Tu hai sfidato il tuo distacco dalla morte in un settore non famigliare per te per misurarne la tua capacità di "resistere" alla paura...e ti sei spaventata. Sono molto contento di tutto questo e dovresti esserlo anche tu. Quegli atti megalomani e non "fiorentini", anche simpatici, che ti caratterizzano spesso celano proprio delle debolezze.
Secondo me la consapevolezza attenua la "paura"...soprattutto dove la paura non è necessaria. Spesso , erroneamente, si identifica la sicurezza con l'infallibilità. È ovvio che se si commette questo errore, è facile trovare che gli errori siano presenti. Fortunatamente il mondo aeronautico non si basa sul presupposto che non si sbagli o non si rompa qualcosa ma proprio sul presupposto che ciò accada. È un mondo più consapevole se vogliamo. Tutto viene pensato in funzione di ciò che non va. Come tutto però...a volte non va lo stesso...in parte perché non tutto è conoscibile, in parte perché non tutto è previsto. Gli incidenti aiutano, tramite l'indagine, a considerare una possibilità di errore in più...oppure mettere in evidenza una carenza. Unendo i due aspetti...dal tuo punto di vista psicologico...la morte non è un errore della vita. È nella stessa natura. Tu sei responsabile della tua vita ma benché tu possa farlo perfettamente morirai anche tu. Siccome vivi contornata da contesti che contemplano l'errore e tu stessa vivi dentro i tuoi errori non c'è motivo di considerare pericoloso un mondo che controlla gli errori (quello aeronautico)...in parole povere...non è la rimozione dell'idea di morte o l'abitudine ad essa che può portare sollievo ma l'accettazione della stessa. Quando decidi di volare hai la responsabilità personale di mettere una probabilità non nulla di morire in aereo...ma se ti soffermi a riflettere nei contesti in cui vivi capisci che questa probabilità è ben piu bassa degli altri ambiti in cui vivi serenamente. Vale quindi la pena rinunciare? Boh...sono scelte. Se sono consapevoli vanno sempre bene, se sono inconsapevoli no perché non risolvono niente di ciò che cerchi di risolvere. Se rinunci a volare per paura della morte rischi di rinunciare a vivere in ogni contesto. Io non spingo mai nessuno a volare...semmai a vivere e non sopravvivere. Dei video...la consapevolezza che dovrebbe scaturirti dovrebbe riguardare il fatto che pur con l'esistenza degli errori quello è un mondo che si può definire "sicuro" in relazione a tanti altri ambiti. Che ti faccia effetto "vedere" la cronaca di una morte...beh...mi fa proprio piacere! Non è perdendo l'aspetto umano che si vive meglio...anzi...è proprio coltivandolo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi