Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da MartaP » 24 dicembre 2012, 9:10

giuggiu ha scritto:Ciao! Ho letto il tuo post e in effetti ho pensato di fare uno di quei corsi. Esistono anche dei "simulatori di turbolenze"? È proprio quella sensazione lì, che a terra non ho mai, a impedirmi di godermi il viaggio e farmi meditare di cancellare. Con decollo e atterraggio non ho mai avuto grossi problemi ma quando l'aereo balla in alta quota sento di perdere anni di vita.
Non esistono simulatori di turbolenze nei corsi...esistono solo nei simulatori per i piloti, i quali devono salirci ogni 4-6 mesi, ma credimi che loro si esercitano su situazioni molto peggiori..
Tu stai associando alle turbolenze delle valenze un po' estreme.. :roll:
Se dai un'occhio nell'area tecnica, a qualche Aircraft accident report, scoprirai che le cause degli incidenti sono svariate, non sono mai causati da un unico fattore.
Per cominciare, dovresti trasformare l'associazione mentale:
"Turbolenze= pericolo" in "turbolenze= rottura di maroni..". :mrgreen: :mrgreen:
(..anche se qualcuno, nel forum, ti dirá che si diverte un mondo, quando l'aereo balla... :roll: )

..quando con l'auto stai percorrendo una strada sterrata, piena di buche, non pensi minimamente di essere in una condizione di pericolo, no?
Bene, le turbolenze hanno la stessa valenza delle buche...
:santa:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 24 dicembre 2012, 9:28

giuggiu ha scritto:Non comprendo bene il senso di questo messaggio. Mi sono iscritto, ho espresso ciò che sentivo, ho letto con molto interesse - e apprezzato - ciò che mi è stato scritto. Tuttavia, data la risposta "fisica" del mio corpo, ho preferito cancellare il volo. Come ogni "fobico" che si rispetti ho avuto la mia bella fase di evitamento.
Non ha un senso particolare...quello lo puoi trovare tu. Immagino che ti sia iscritto pochi giorni prima di partire per darti una possibilità di farlo. Il fatto che proprio il giorno prima...quello della decisione tu non abbia scritto più niente e sia rimasto "nel tuo brodo", anche se c'era ancora una discussione aperta , mi fa pensare che tu abbia inconsapevolmente escluso la possibilità di poter partire. Ogni fobico ha la sua storia, non ha un percorso definito a meno che non pensi che il percorso sia lungo, fatto di evitamenti e di paletti che ti caratterizzino come fobico. La scelta del corso può essere ottima ma non avresti potuto farlo ora ma piu in la nel tempo...avresti però potuto provare il percorso che avevi intrapreso qua sul forum...invece non l'hai fatto. Come ti ho scritto nel messaggio sopra...."peccato" non è riferito all'esito...cioè l'essere stato a casa ma all interruzione della possibilità di farlo. Se rileggi i tuoi messaggi mano mano che scrivevi si delineava sempre più la volontà di non volare...cosa che poi hai fatto anche se, dal tuo punto di vista, sei stato in dubbio fino all'ultimo. Ti assicuro che se avessi lasciata aperta la possibilità di volare, sabato, saresti rimasto incollato qua. Il punto è solo questo...e se non ne sei consapevole significa che hai fatto una scelta inconsapevole.
giuggiu ha scritto:
Non credo di doverla giustificare o dovermene vergognare. Il giorno prima della partenza è stato uno stress senza fine, avrò cambiato idea non so quante volte.
Chi ha detto che devi vergognarti o ti devi giustificare? Questo lo "senti tu"...o lo hai estrapolato dalle mie parole? Ripeto...il teatrino è proprio l'avere cambiato idea un sacco di volte quando, in realtà, ti posso assicurare che la decisione era stata presa. Il cambiare idea così tante volte ti permette di dire quelle frasi tipo "ho provato in tutti modi ma non ce la faccio...mi spiace"...proprio alle persone con cui ti senti in dovere di giustificarti...forse proprio quelle che hai trascinato a terra. In realtà non devi giustificarti con nessuno ma il tuo percorso...la tua scelta di un corso in futuro e il tuo stress senza fine non fanno altro che confonderti. È importante che tu lo sappia proprio per aumentare la tua consapevolezza...mica per accrescere vergogna o giustificarsi.
giuggiu ha scritto:
Francamente tra la scelta se riempirmi di calmanti per un volo che mi sembra davvero troppo lungo per lo stato in cui sono ora e iscrivermi a un corso di Alitalia o Lufthansa che mi insegni (o "re-insegni") a volare sereno, ho preferito la seconda soluzione. Se questo fa di me un teatrante emotivo e uno che si prende in giro, allora pazienza.
Proprio la frustrazione non esisterebbe in una scelta consapevole. Quindi non fai altro che confermare ciò che dico. Vivere con i "se" genera frustrazione...ma è inutile perché i "se" non sono in alcun modo la realtà.
Francamente la scelta non era quella di riempirti di calmanti o un corso per passare la paura di volare. Tanti, anche senza corso, hanno volato senza calmanti...qualcuno si è perfino divertito...il corso è un' ottima scelta...ma non quando è dovuto solo a sentirsi "bravi" pur rinunciando. Tu il biglietto per gli USA quando l'hai comprato? I corsi non ti insegnano a volare sereno mentre tu continui a vederla a modo tuo...i corsi ti fanno capire determinati meccanismi che alimentano il tuo "vivere fantasioso" che ti permette di accrescere le tue fobie...ed onestamente qua nel forum siamo abbastanza bravi a farlo...così come ti forniscono dei dettagli tecnici che riguardano il mondo del volo...ed anche in questo siamo abbastanza bravi...ma la componente vincente...per tutta la tua vita sei tu. Solo tu puoi operare dei cambiamenti, con o senza aiuti. Quindi il mio "peccato"...è riferito solo al fatto che la tua paura del volo è dovuta al fatto che non vivi il tuo presente ma ti proietti in fantasie della tua mente, hai continuato a non vivere il presente pensando che parlare qua potesse darti qualche possibilità ma sul più bello avrai pensato che è impossibile in un giorno ...poi sempre non vivendo nel presente hai pensato di cambiare idea mille volte mentre avevi già tutto scritto, inconsapevolmente,.... poi ha scelto di non partire non vivendo nel presente ma progettando un corso nel futuro....insomma...non ti sei dato la possibilità di provare...di credere in te...di vivere il tuo presente. Se ora ti senti frustrato continui a non vivere nel presente...ma nel mondo dei "se"...e giorno dopo giorno di perdi pezzi importanti della tua vita. Vivi il presente...e tutto assume contorni diversi.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da fp0020 » 24 dicembre 2012, 9:46

Ciao brandon
ho letto i tuoi post che ho trovato come sempre molto azzeccati e che sicuramente il protagonista di questo thread avrà modo di elaborare.
Toglimi una curiosità.. questa cosa del "vivere il presente" che trovo molto corretta e che anche io cerco di applicare, tu riesci a metterla in pratica sempre? cioè.. non ti capita in altri ambiti (non quello del volo evidentemente... che è il tuo..) di vivere alle volte di "se" e di "ma" essendo quindi proiettato anche tu in dubbi relativi a situazioni future?
Insomma qualche dubbio o paura (che comunque capitano a tutti...)ti vengono o non ti vengono mai :mrgreen: ???
Approfitto del post per fare gli auguri di buon natale a te e na tutti i lettori :bigsmurf: .
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 24 dicembre 2012, 10:25

fp0020 ha scritto: Toglimi una curiosità.. questa cosa del "vivere il presente" che trovo molto corretta e che anche io cerco di applicare, tu riesci a metterla in pratica sempre? cioè.. non ti capita in altri ambiti (non quello del volo evidentemente... che è il tuo..) di vivere alle volte di "se" e di "ma" essendo quindi proiettato anche tu in dubbi relativi a situazioni future?
Insomma qualche dubbio o paura (che comunque capitano a tutti...)ti vengono o non ti vengono mai :mrgreen: ???
Approfitto del post per fare gli auguri di buon natale a te e na tutti i lettori :bigsmurf: .
La vita ti mette spesso di fronte dei "se"...ovviamente anche davanti a me...e perfino sul lavoro...se pianta il motore faccio questo...se chiudono quello ....etc etc...ma non diminuiscono la consapevolezza del presente se sai che in quel momento valuti delle ipotesi. Finito di valutare le ipotesi non continui a vivere pensando ai se che hai tralasciato o a quello che sarebbe accaduto se avessi intrapreso un altro se. Ti dirò di più...sono consapevole che ci sono un sacco di "se" che non riesco neanche a valutare o contemplare...quindi se mi ritrovo a viverlo...sono contento. Anche le paure riguardanti il futuro capitano...e sono , anche per me, un segnale che mi sto perdendo il momento...le uso come vere e proprie "spie"...in quei momenti mi raccolgo...mi centro...e riparto. Difficilmente mi ritrovo a vivere proiettato nel futuro...e anche nel passato...se mi ritrovo a pensare in modo poco distaccato a quello che è solo un pensiero...me ne accorgo e cerco di correggere. Ho smesso di identificarmi con dei concetti...sono solo dei concetti...così come ho smesso di identificare la realtà con dei "se" della mente...anche quando desidero fortemente qualcosa...cerco di vivere l'emozione che questo mi suscita e non tanto il risultato che mi aspetto. Lavoro su di me...non sul resto...tanto il resto ha il peso che io fornisco. È bello sbagliare...è bello dubitare....è bello aver paura...è bello smettere di giudicare...è bello non badare alla forma...è bello avere dei difetti...sono tutto ciò che ti permette di vivere bene...sono i segnali stradali che ti indicano la via...e proprio come il cartello...lo vedi...lo leggi...e poi continui sulla tua strada...ed è proprio un peccato vedere che spesso la gente si ferma sotto il cartello e smette di seguire una strada, se non quella temporale, perché non decide...perché non si permette di sbagliare...perché vuole delle sicurezze che...un cartello non può fornire...e non lo usa invece per quello che ti può fornire...cioè una indicazione.
Ciao!



P.S: mi stavo dimenticando...BUONE FESTE a te...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da fp0020 » 24 dicembre 2012, 11:48

Quando dici..

Ho smesso di identificarmi con dei concetti...sono solo dei concetti...così come ho smesso di identificare la realtà con dei "se" della mente...anche quando desidero fortemente qualcosa...cerco di vivere l'emozione che questo mi suscita e non tanto il risultato che mi aspetto.



Se hai smesso significa che c'è stato un tempo in cui succedeva anche a te? se si cosa è successo che ti ha fatto cambiare modo di porti? e quando? :D
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Vangelis
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 244
Iscritto il: 15 novembre 2012, 21:19

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da Vangelis » 24 dicembre 2012, 12:13

ragazzi, quello che é fatto é fatto, stavolta il nostro amico ha deciso di non partire; é successo a tutti noi paurosi di rinunciare. Tuttavia, rimuginare non serve a nulla se non a d aggravare il problema (meglio, ad autoconvincersi che un problema ci sia)

evidentemente non si sentiva pronto, quando lo sarà, spiccherà il volo, tanto l'America non si muove

auguri!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 24 dicembre 2012, 12:31

Vangelis ha scritto:ragazzi, quello che é fatto é fatto, stavolta il nostro amico ha deciso di non partire; é successo a tutti noi paurosi di rinunciare. Tuttavia, rimuginare non serve a nulla se non a d aggravare il problema (meglio, ad autoconvincersi che un problema ci sia)

evidentemente non si sentiva pronto, quando lo sarà, spiccherà il volo, tanto l'America non si muove

auguri!
Qua non si rimugina sul fatto di non aver volato...l'America non si muove...ma spesso neanche i pensieri cambiano...e noi parliamo per far cambiare i pensieri...non per spostare l'America...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 24 dicembre 2012, 12:34

fp0020 ha scritto:
Se hai smesso significa che c'è stato un tempo in cui succedeva anche a te? se si cosa è successo che ti ha fatto cambiare modo di porti? e quando? :D
Ti rispondo in privato...così lasciamo la sua discussione....libera... :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

giuggiu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 dicembre 2012, 15:32

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da giuggiu » 25 dicembre 2012, 22:42

MartaP ha scritto: Io, come sai, ho fatto il corso della Lufthansa. Se hai dubbi e domande sono a tua disposizione.
Ciaooooo!!!
:santa:
Ciao Marta, il corso si è rivelato efficace alla fine? Sono convinto di poter riuscire a tornare a quell'approccio "tranquillo" al volo che avevo prima. La frustrazione provata in seguito all'iniziale sollievo è stata molto più forte del previsto, anche perché sono sempre stato un viaggiatore e ho vissuto questa non partenza come una disfatta colossale.

Buon Natale a te, a chi mi ha risposto e a tutti voi del forum!

giuggiu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 dicembre 2012, 15:32

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da giuggiu » 25 dicembre 2012, 22:49

flyingbrandon ha scritto: Vivere con i "se" genera frustrazione...ma è inutile perché i "se" non sono in alcun modo la realtà.

Ciao!
Verissimo, forse mi ci voleva questa esperienza per capirlo. Forse fa anche bene rinunciare per sperimentare come ci si sente dopo e far di tutto perché questo non accada più. "Ci sono rimasto male" non rende a sufficienza l'idea.

giuggiu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 dicembre 2012, 15:32

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da giuggiu » 25 dicembre 2012, 22:49

fp0020 ha scritto: Se hai smesso significa che c'è stato un tempo in cui succedeva anche a te? se si cosa è successo che ti ha fatto cambiare modo di porti? e quando? :D
A dire il vero la sua risposta mi interessa molto...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 26 dicembre 2012, 10:18

giuggiu ha scritto: Verissimo, forse mi ci voleva questa esperienza per capirlo. Forse fa anche bene rinunciare per sperimentare come ci si sente dopo e far di tutto perché questo non accada più. "Ci sono rimasto male" non rende a sufficienza l'idea.
Ok...siccome il problema non è l'aereo...neanche la turbolenza...ma il tuo modo di pensare in determinati contesti...ecco....ora anche a terra tra le mura domestiche puoi cambiare questo modo di pensare. Hai preso una decisione...se sei d'accordo con me anche sugli altri post, è stata una decisione "già scritta" mentre sprecavi ogni sorta di energia in una lotta che....non c'era...parlo dell'ultimo giorno in particolare. Ora stai inseguendo , di nuovo, con la tua mente, un momento che non c'è...quello che ti ha fatto scegliere di non volare. Ora devi solo dirti....STOOOOOPPPPPPPP! Devi volere che ogni ca***ta, ogni successo, ogni insuccesso passi attraverso un atto consapevole. Tutto dipende da te...non c'è qualcosa di te che sia piu forte di te...se non voli è perché non vuoi farlo, a prescindere dalle minchiate che ti racconti...se hai paura di qualcosa che ancora non è successo non è paura...è fantasia. E non stare male perché hai scelto di non volare...hai avuto paura e non te la sei sentita. Il coraggio non esiste in assenza di paura...quindi il tuo avere paura ti permetterà di sentirti coraggioso. Quelli che sono rimasti a terra con te? Beh...capisco ti dispiaccia....a dire il vero io avrei lasciato a terra te e sarei partito...ognuno vive il suo no? Quindi hanno scelto di rimanere con te...e tu hai scelto di vivere il tuo...rallegrati...avrai presto modo di dimostrarti che il tuo pensiero cambia...e con lui cambierà la percezione...e con la percezione tutto il significato che dai alla vita...quella tua...non quella degli altri...non quella fatta di immagini da regalare a te e agli altri...ma quella che scegli consapevolmente di fare...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 26 dicembre 2012, 10:25

giuggiu ha scritto:
fp0020 ha scritto: Se hai smesso significa che c'è stato un tempo in cui succedeva anche a te? se si cosa è successo che ti ha fatto cambiare modo di porti? e quando? :D
A dire il vero la sua risposta mi interessa molto...
Mi spiace non aver risposto qua...a dire il vero pensavo ti fossi anche infastidito dalle mie risposte...e non mi pareva carino rimanere qua a rispondere a domande che riguardassero me. Però....però...visto che tutto ha un senso...o forse no...la mia risposta non ti deve interessare. Il mio percorso non è il tuo. Il tuo sarà sicuramente più interessante...soprattutto è e sarà il TUO.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

giuggiu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 dicembre 2012, 15:32

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da giuggiu » 26 dicembre 2012, 15:24

flyingbrandon ha scritto: la mia risposta non ti deve interessare.
Noto un po' di rigidità nei tuoi post. A volte le cose non è che siano bianche o nere... Non è che uno o è coraggioso o pauroso, o ha già deciso prima di partire o non ha deciso.

Non sono minimamente irritato dai tuoi interventi, anzi.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 26 dicembre 2012, 15:33

giuggiu ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: la mia risposta non ti deve interessare.
Noto un po' di rigidità nei tuoi post. A volte le cose non è che siano bianche o nere... Non è che uno o è coraggioso o pauroso, o ha già deciso prima di partire o non ha deciso.

Non sono minimamente irritato dai tuoi interventi, anzi.
I pensieri hanno 10000 sfumature...le azioni meno. Non c'è rigidità...è così. O voli...o non voli...il resto sono pensieri. Se sei convinto di aver dubitato fino all'ultimo...e di aver operato una scelta consapevole...va bene...allora non penso di avere molto da dirti a riguardo. Non mi spiego il tuo stato d'animo che, a questo punto casualmente, è quello tipico di chi in realtà NON ha dubitato...ha solo scelto inconsapevolmente. La rigidità dei miei post penso possa essere dovuta alla tua rigidità nel comprendere che ciò che il tuo corpo manifesta non è ciò che la tua mente pensa di desiderare...se metto in mostra una tua reale rigidità, anche se all'apparenza manifesti dubbi , il post è rigido. Sono in realtà molto contento di sbagliarmi e mi fido di ciò che dici...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 26 dicembre 2012, 15:39

giuggiu ha scritto: Non è che uno o è coraggioso o pauroso,
Non c'è coraggio se non c'è paura. Non ho mai detto che una persona manifesta un sentimento vita natural durante. Ma se non c'è una situazione di "paura" non può essere coraggiosa.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 26 dicembre 2012, 15:43

giuggiu ha scritto:
Noto un po' di rigidità nei tuoi post. A volte le cose non è che siano bianche o nere... Non è che uno o è coraggioso o pauroso, o ha già deciso prima di partire o non ha deciso.
Però ora avrei io bisogno di un chiarimento da parte tua. Se nel mio modo di vedere le tue scelte c'è rigidità significa che il tuo pensiero, riguardo a questa scelta, presenta elasticità...che non sono riuscito a vedere , ad esempio, quando hai detto che la scelta era " mi riempio di tranquillanti o faccio un corso per la paura di volare"...non mi sembrava uno spettro di scelte ampie, da ragionamento elastico e ricco di sfumature...quindi...mostrami dove il tuo pensiero non si è irrigidito ma ha espresso le sfumature?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

giuggiu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 dicembre 2012, 15:32

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da giuggiu » 26 dicembre 2012, 19:05

flyingbrandon ha scritto: Se nel mio modo di vedere le tue scelte c'è rigidità significa che il tuo pensiero, riguardo a questa scelta, presenta elasticità...che non sono riuscito a vedere
Altro esempio. Non ho mai detto di possedere un pensiero elastico, a mia volta. Se sei così sicuro che ad A corrisponda necessariamente B non ho intenzione di farti cambiare idea. Dico solo che a volte A e B non sono così strettamente correlati o facilmente correlabili.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 26 dicembre 2012, 21:15

giuggiu ha scritto:
Altro esempio. Non ho mai detto di possedere un pensiero elastico, a mia volta. Se sei così sicuro che ad A corrisponda necessariamente B non ho intenzione di farti cambiare idea. Dico solo che a volte A e B non sono così strettamente correlati o facilmente correlabili.
Se il tuo pensiero non è elastico come può la mia rappresentazione del tuo pensiero esserla? Io non sono sicuro di niente...ma ho notato tra le tue parole, nei tuoi fatti e nell'esito meccanismi abbastanza comuni. A me non serve cambiare idea...io non ho fobie. Dire che a volte A e B non sono correlati è un'affermazione così generica che potrebbe far parte di una discussione sul burro pastorizzato...non ci serve per farti volare o non farti volare consapevolmente. Hai notato una rigidità non riconoscendola come tua...allora ti ho chiesto di mostrarmi la non rigidità del tuo pensiero...non mi serve una generalizzazione...mi serve un esempio in tutto quello che è successo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da MartaP » 26 dicembre 2012, 22:20

giuggiu ha scritto:Ciao Marta, il corso si è rivelato efficace alla fine? Sono convinto di poter riuscire a tornare a quell'approccio "tranquillo" al volo che avevo prima. La frustrazione provata in seguito all'iniziale sollievo è stata molto più forte del previsto, anche perché sono sempre stato un viaggiatore e ho vissuto questa non partenza come una disfatta colossale.
Buon Natale a te, a chi mi ha risposto e a tutti voi del forum!
Si, il corso mi é servito molto.
Ma non ha funzionato per tutti: eravamo un gruppo di 12 persone e alla fine del corso tre partecipanti hanno comunque rinunciato a volare.
Io ho raggiunto i miei obiettivi: non assumere sedativi, controllare l'ansia, godermi il volo, che nel mio caso significa sedermi vicino al finestrino, guardare il panorama, fare fotografie.
Come puoi vedere gli obiettivi devono essere "oggettivi", reali, verificabili.
Quali sono gli obiettivi che tu vuoi raggiungere??

:D
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

giuggiu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 dicembre 2012, 15:32

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da giuggiu » 26 dicembre 2012, 23:34

MartaP ha scritto: Io ho raggiunto i miei obiettivi: non assumere sedativi, controllare l'ansia, godermi il volo, che nel mio caso significa sedermi vicino al finestrino, guardare il panorama, fare fotografie.
Come puoi vedere gli obiettivi devono essere "oggettivi", reali, verificabili.
Quali sono gli obiettivi che tu vuoi raggiungere??

:D

Direi che i miei obiettivi assomigliano molto ai tuoi. Vorrei tornare a pianificare viaggi senza pensare minimamente al volo, come facevo fino a un anno/anno e mezzo fa, vorrei sapere come fare per affrontare serenamente le turbolenze, anche lunghe come quella di quel volo di gennaio, insomma vorrei tornare come prima.

giuggiu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 dicembre 2012, 15:32

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da giuggiu » 26 dicembre 2012, 23:38

flyingbrandon ha scritto:
giuggiu ha scritto:
Altro esempio. Non ho mai detto di possedere un pensiero elastico, a mia volta. Se sei così sicuro che ad A corrisponda necessariamente B non ho intenzione di farti cambiare idea. Dico solo che a volte A e B non sono così strettamente correlati o facilmente correlabili.
Se il tuo pensiero non è elastico come può la mia rappresentazione del tuo pensiero esserla? Io non sono sicuro di niente...ma ho notato tra le tue parole, nei tuoi fatti e nell'esito meccanismi abbastanza comuni. A me non serve cambiare idea...io non ho fobie. Dire che a volte A e B non sono correlati è un'affermazione così generica che potrebbe far parte di una discussione sul burro pastorizzato...non ci serve per farti volare o non farti volare consapevolmente. Hai notato una rigidità non riconoscendola come tua...allora ti ho chiesto di mostrarmi la non rigidità del tuo pensiero...non mi serve una generalizzazione...mi serve un esempio in tutto quello che è successo.
Ciao!
La mia paura rende il pensiero sul volo esattamente il contrario di elastico, anzi, talmente rigido che ho preferito stare a casa piuttosto che volare per nove ore. Ripeto: non ho mai preteso di essere elastico, ho solo qualche dubbio che la "cura" della mia fobia sia a sua volta ulteriore rigidità, tutto qui.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 27 dicembre 2012, 9:50

giuggiu ha scritto: La mia paura rende il pensiero sul volo esattamente il contrario di elastico, anzi, talmente rigido che ho preferito stare a casa piuttosto che volare per nove ore. Ripeto: non ho mai preteso di essere elastico, ho solo qualche dubbio che la "cura" della mia fobia sia a sua volta ulteriore rigidità, tutto qui.
Ehi...giuggiu....che fai? Non abbiamo parlato di nessuna cura...abbiamo parlato di ciò che hai fatto durante quei giorni...di perché tu stia male pensando a quello che avresti potuto fare...di come tu non sia esattamente centrato su "qui e ora"...hai tirato fuori tu il discorso della rigidità nei miei post...ti ho semplicemente sottolineato che quella rigidità che leggi è quella del tuo pensiero riguardo a questo argomento. Ora mi dici che il tuo pensiero è il contrario che elastico anzi totalmente rigido. Quindi...inizi a pensare che quello che ti ho scritto sia una effettiva rappresentazione oppure no? Se non lo è...mostrami il tuo pensiero...ma entra nello specifico...generalizzi troppo...metti due modi di dire...scrivi al massimo 3 righe...non ti permetti di capire...e ovviamente non lo permetti a noi...allora inutile parlare della paura di volare...andiamo al bar...prendiamo due birre e beviamo ... :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da MartaP » 27 dicembre 2012, 13:23

giuggiu ha scritto:.. i miei obiettivi assomigliano molto ai tuoi. Vorrei tornare a pianificare viaggi senza pensare minimamente al volo, come facevo fino a un anno/anno e mezzo fa, vorrei sapere come fare per affrontare serenamente le turbolenze..
Bene :D
allora facciamo un "piccolo" riassunto (ti avverto, "piccolo" è un eufemismo, eh... :mrgreen: )
giuggiu ha scritto:Abbiamo volato in mezzo alla nebbia saltando, c'era gente che urlava, gente che chiedeva l'ossigeno. .. non mi sono sentito sicuro per niente. Ricordo di aver chiuso gli occhi e di essermi girato di lato come se mi preparassi a un impatto e stessimo per scontrarci contro qualcosa, forse perché a un certo punto la situazione era così insopportabile che la velocità mi è sembrata folle
Penso che a questo punto tu abbia capito che in questa occasione non sei stato in grado di valutare la situazione in modo obiettivo...

Tu hai percepito, o meglio, la tua mente ha percepito un pericolo che in realtà non c'era.
Tu hai creduto che la velocità fosse folle, che ci fosse un impatto imminente, ma ciò non corrispondeva alla realtà.
Tu hai percepito la situazione come insopportabile, ma in realtà i piloti avevano la situazione sotto controllo.
flyingbrandon ha scritto:Perché non ti sei sentito sicuro?
I piloti hanno fatto un annuncio dove vi avvisavano che erano nella m***a?
La velocità era folle secondo la tua percezione di pericolo nella tua testa?
Se altri non avessero urlato ti saresti sentito piu al sicuro?
Quello che ha urlato era un equipaggio fuori servizio?
Da dove hai concluso che fosse una situazione di emergenza? Dove hai vissuto il pericolo? da cosa pensi di essere scampato?
La cosa migliore da fare in questi casi è chiamare gli AAVV, per chiedere informazioni e avere rassicurazioni.
E io, ti assicuro, chiamavo spesso... :P
giuggiu ha scritto:Certo, guidando posso scegliere di andare piano, lassù non si controlla niente
L'illusione del controllo, anzi, di poter controllare tutto e tutti.... :roll:
ce l'avevo anch'io, sai, ma è inutile.
Quando stai guidando avrai anche il controllo di te stesso, del tuo mezzo, ma non puoi controllare come guidano gli altri... :wink:

Invece, come ha scritto Brandon, in volo è tutto programmato e controllato:
flyingbrandon ha scritto:..Lassù si controlla eccome...in turbolenza moderata o più si riduce la velocità...ogni aereo ha la sua caratteristica.
Il fatto che tu non riesca a controllare niente dell'aereo non significa niente...soprattutto non significa che ci si affidi al caso...
La mente va per conto suo perché la fai andare...e di certo non è il pensiero di essere alla velocità a cui sei e di essere a 10 km di altezza quello che devi togliere...ma tutto il resto.
l'aereo è fatto per andare alla velocità a cui deve andare e alla quota a cui deve andare..."[/i]
flyingbrandon ha scritto:La tua non è stata una brutta esperienza di volo...è stata una brutta percezione del volo. Sono due cose diverse
Il punto di partenza è sempre e solo la tua percezione della realtà.

Innanzitutto, devi sapere che uno stato di rilassamento è incompatibile con uno stato d'ansia, perciò è di grande aiuto imparare a fare esercizi di rilassamento. Questi esercizi vanno imparati almeno un mese prima del volo previsto e devono essere fatti almeno una volta al giorno, in modo da poterli interiorizzare.

Non identificarti con i tuoi pensieri: la tua mente è come il cielo ed i pensieri sono come le nuvole: puoi cambiarli o mandarli via.
I pensieri negativi vanno sostituiti con pensieri positivi.
Ad esempio, se ti sta passando nella mente la nuvoletta/pensiero: " l'aereo balla troppo, stiamo precipitando..."
devi trasformarla in:
" Ci sono turbolenze. Le turbolenze non sono pericolose. L'aereo è una macchina resistente. I piloti hanno la situazione sotto controllo. Starò seduto al mio posto con la cintura allacciata e aspetterò pazientemente che finiscano. Nel caso, chiamerò gli AAVV per avere notizie".
( ...io penserei anche: che sf**a, mi tocca saltare il pranzo :x :mrgreen: )

Non devi percepire le reazioni del tuo organismo come dei segnali di pericolo.
La nausea, i capogiri, la sensazione di vuoto, ecc.... sono tutte reazioni fisiologiche dell'organismo....
giuggiu ha scritto:.. vorrei tornare come prima
Devi essere più preciso: cosa significa " tornare come prima" ? Cosa facevi durante il volo, prima?
Dormivi come un sasso? Leggevi il giornale? Eri perfettamente rilassato, a tuo agio? Guardavi film per tutto il tempo o guardavi fuori dal finestrino? Ecc.....

Infine, devi essere convinto di farcela, devi avere fiducia in te stesso..
altrimenti non c'è corso che tenga.
Spero di esserti stata un pochino d'aiuto... :roll: :D
Sempre a tua disposizione,
:D
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

na.date
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 27 settembre 2012, 22:29

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da na.date » 27 dicembre 2012, 14:57

Ciao Giuggiu,


Ti avevo chiesto che lavoro facevi, non per farmi i c....i tuoi, ma per cercare di farti comprendere alcuni meccanismi su come, luoghi comuni, errate percezioni, influiscano su delle valutazioni oggettive delle cose che ci sono intorno. Io ad esempio, sono un assicuratore, ed opero in tutta Italia. Sai quante volte mi trovo a dover dibattere e dare spiegazioni ad amici o clienti che si lamentano del costo delle polizze, o che mi chiedono perché al sud le tariffe sono più alte che al nord, o che mi chiedono perché è sempre più difficile assicurasi contro terremoti, alluvioni, inondazioni etc etc.

Probabilmente, tu è tutti gli altri sul forum potreste farmi le stesse domande. Potreste argomentare le stesse in maniera più svariata possibile. Ma il risultato sarebbe lo stesso che hai avuto, confrontandoti con Brandon per il volo. A proposito di Brandon, è veramente tosto. Anche io, all'inizio come ti avevo scritto ho avuto molte difficoltà a relazionar mi con lui per via della sua durezza. Ma aveva ragione, infatti per me oggi e' un punto saldo della mia "terapia"...è senza la sua durezza, probabilmente oggi starei ancora a pensare che gli aerei volano grazie a qualche mago e che piloti, hostess, steward e milioni di persone nel mondo, siano tutti dei kamikaze!!

Infine ti chiedo come vivevi la turbolenza in passato, prima del volo "zero"?

Per quello che ho capito, nella mia più profonda ignoranza del mondo aviation, la turbolenza, ma mi sembra già di avertelo scritto, e' una condizione normale (nel senso più statistico che c'è ) del volo. Non esistono pelli senza nei, quadri senza difetti, strade senza un rifiuti....tutti ambiamo alla perfezione. Così come non esiste mare senza onde, strade senza dislivelli od agenti atmosferici....la pioggia mentre sei alla guida, le onde mentre sei in barca, ti terrorizzano???
Un abbraccio!

giuggiu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 dicembre 2012, 15:32

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da giuggiu » 3 febbraio 2013, 16:22

Grazie ancora a MartaP, a nadate e a tutti gli altri.
Marta, il tuo messaggio mi ha fatto riflettere molto, l'ho letto il giorno stesso in cui me l'hai scritto. Ho preferito far passare del tempo e ossigenare il cervello, non pensando più al mondo dell'aviazione per un po'. Mi è molto chiaro di aver passato un gran brutto periodo, toccando livelli di stress poco visibili al resto del mondo ma molto profondi e ci sto lavorando, finalmente. Il terrore del volo è stato ovviamente la punta di un iceberg di tutto un sistema che si era incagliato e che ha radici molto antiche.
Mi è chiaro ora che in quei giorni non sarei partito nemmeno a cannonate. Nessuna statistica o rassicurazione avrebbe funzionato perché i problemi veri erano altri. Quest'esperienza mi è servita, come tutte le esperienze sono necessarie per comprendersi meglio.
Tra qualche settimana dovrò prendere un breve raggio per lavoro ma sento che qualcosa è cambiato, se non altro nella comprensione del meccanismo che genera il senso di pericolo anche dove non c'è. Ripeto, sono comportamenti molto molto antichi ma ora non trasformerò il mio post in un trattato di psicologia.
Grazie di cuore a tutti coloro che hanno avuto il tempo e la voglia di rispondermi. Avete scritto delle cose illuminanti che, se non mi hanno messo in movimento nel breve periodo, hanno agevolato un cambiamento più lento e, quindi, più "sano".

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da MartaP » 3 febbraio 2013, 17:32

Mi fa molto piacere se ti sono stata d'aiuto.
Non preoccuparti se il cambiamento è lento o veloce, l'importante è che tu abbia cambiato la percezione della situazione e soprattutto che tu abbia fiducia in te stesso.
Facci sapere come andrà il viaggio,
a presto! :D
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

giuggiu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 dicembre 2012, 15:32

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da giuggiu » 27 febbraio 2013, 23:18

Ciao a tutti, vi scrivo dalla Spagna. Volevo semplicemente condividere un po' del mio sentirmi demoralizzato perché 1. oggi ho volato dopo oltre un anno sulla medesima tratta che aveva causato direttamente la fobia (le cause vere sono altre, questo è ovvio) 2. il volo è stato liscio, senza nemmeno una turbolenza 3. sono stato in tensione per tutto il volo.

Ho parlato con un assistente di volo tempo fa che mi spiegava che i momenti più critici sono quelli in cui l'aereo è più vicino a terra, mentre i pericoli della crociera sono minimi. Ecco, quando l'aereo decolla o atterra sono quelli in cui ho meno paura mentre oggi ho proprio identificato il problema come pura ansia anticipatoria. Cioè pensare che adesso POTREBBE esserci una turbolenza. E pur sapendo che non è niente, al minimo tremolio sudavo freddo. Non riesco nemmeno a distrarmi: sono fermo lì, immobile, con gli occhi chiusi, sperando che l'aereo non balli. La demoralizzazione sta nella scissione tra il pensiero che sa quanto poco pericolo ci sia e il corpo che si comporta all'opposto e questo alla mia età è proprio demoralizzante. Fortuna che nella vita di tutti i giorni riesco a rilassarmi, a vuotare la testa. Lassù ancora no.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 27 febbraio 2013, 23:53

giuggiu ha scritto: La demoralizzazione sta nella scissione tra il pensiero che sa quanto poco pericolo ci sia e il corpo che si comporta all'opposto e questo alla mia età è proprio demoralizzante. Fortuna che nella vita di tutti i giorni riesco a rilassarmi, a vuotare la testa. Lassù ancora no.
Fai male a demoralizzarti. Hai volato. Ma fai male a pensare che il tuo pensiero sappia che non c'è pericolo e il tuo corpo si ribelli. Tu NON credi per niente che la turbolenza non ti faccia niente...e il corpo risponde alla tua credenza...e lo fa sempre più intensamente quanto più tu , inutilmente, ti dici "non c'è pericolo"...perché non lo stai credendo...cerchi solo di convincerti. Il perché tu abbia "ansia"...te l'avevo già scritto...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

crissy66
Banned user
Banned user
Messaggi: 164
Iscritto il: 10 ottobre 2012, 23:57

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da crissy66 » 28 febbraio 2013, 23:44

mi permetto come PAUROSA ... non so che dire ma so che ho alle spalle un motore a fuoco, un atterraggio di emergenza e un decollo abortito, quest' ultimo formidabile e che veramente non mi aspettavo. Ma ti parlo di migliaia di ore di volo. Non ho consigli tecnici da darti ma fai una sfida con te stesso... QUANDO LE COSE FANNO PAURA, VANNO SOLO SFIDATE e caschi bene se si tratta di un aereo.... FALLO, FALLO prima che la paura ti incancrenisca

kipliko
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 16
Iscritto il: 25 luglio 2008, 8:10

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da kipliko » 5 marzo 2013, 17:48

E' successa una cosa simile anche a me questa estate (volo roma-Malaga).
Tutto tranquillo fino ad un certo punto dove siamo stati letteralmente shakerati.
Mi ricordo solo che i bagagli a mano sono caduti sulle teste di qualche povero sfortunato e parecchie persone strillavano.
La mia reazione è stata di estrema calma, ma non perchè fossi veramente tranquillo, ma perchè avevo come vicina una ragazza molto carina e non volevo pensasse che fossi un fifone.
Immagina la scena.
Io mi giravo, la guardavo e vestivo l'espressione più fica che un essere composto di carbonio possa avere ed esordivo con un classico e rassicurante: "Tranquilla, è normale. Sono salito apposta io.".
Non appena lei mi sorrideva io mi giravo dall'altra parte e piangevo come un bambino (questa scena si è ripetuta per 3/4 volte).
E' proprio vero che tira più...ehm, scusate.
Comunque è andato tutto benone ovviamente e gli assistenti di volo ci hanno sbeffeggiato a dovere (alcuni, quelli che hanno strillato, sono stati punzecchiati anche con una forchetta di plastica come rafforzativo allo sfottò).

Questo racconto per dirti che, esperienze del genere possono influenzare la nostra percezione delle cose, ma razionalizzando e soprattutto pensando che turbolenze del genere non sono molto probabili direi che il rischio di provare un pò di sana strizza (perchè solo di questo si tratta) si può anche correre.

Io ho abbastanza paura di volare anche se negli ultimi anni questo forum mi ha aiutato moltissimo e oggi prendo l'aereo ogni volta che posso e non voglio fare lo sborone ma in alcune occasioni mi sono anche divertito.

Mio nonno mi diceva sempre: non fare come quello che si è scottato con l'acqua calda ed ora non tocca più neanche quella fredda.
Oh mi nonno era uno che la sapeva lunga eh. :-)

crissy66
Banned user
Banned user
Messaggi: 164
Iscritto il: 10 ottobre 2012, 23:57

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da crissy66 » 6 marzo 2013, 21:36

beh effettivamente le turbolenze sono una bella mina al ns coraggio ed io sono una fifona .... pero' sono normali. Non si puo' sperare che le condizioni di volo siano sempre quelle che si vorrebbe.. io di turbolenze ne ho vissute parecchie. A dire il vero in genere rimango GHIACCIATA, cioe' non riesco neanche a far funzionare la lingua per dire qualche cosa, ma visto che ne ho passate parecchie, ti dico che sono NORMALI e che fintanto che non vedi hostess e stewards cagarsi in mano, allora non c'e' motivo per cui anche tu lo debba fare. Fra l' altro sai bene che il volo di ritorno dagli usa e' assai piu' rapido causa anche venti che si frappongono e francamente che rompono anche la min**ia senza che per questo debbano essere giudicati PERICOLOSI.
Non so, sicuramente un pilota od addetto al mestiere del sito, ti incoraggiano piu' di me o ti daranno una spiegazione logica che io non so... per me stessa valga quello che ho passato in tantissime ore di volo e ripeto che e' normale trovare una BUMPY situation o cose del genere .... :D

ami miami
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 115
Iscritto il: 3 marzo 2013, 16:11

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da ami miami » 6 marzo 2013, 22:37

flyingbrandon ha scritto:
giuggiu ha scritto:Ciao Vangelis, alla fine sono rimasto a terra, ripromettendomi che sarà il primo e ultimo viaggio che cancello a causa di questo motivo.
Peccato! Ma non per il volo perso...la promessa lascia il tempo che trova...è nel futuro...e non esiste...quindi anche la promessa è inesistente. Il vero peccato è che tu avresti avuto un giorno ancora per decidere...per credere nelle tue capacità e nella possibilità offerta dal viaggio per conoscerti meglio...invece sei sparito anche da qua. In realtà, quando sei arrivato, avevi già scelto. La scelta non è mai sbagliata, ma il fingere, nei tuoi confronti, di non averlo fatto è sbagliato. Ogni volta che puoi aumentare la tua consapevolezza, nel bene, nel male, ovunque...è una grossa opportunità...ogni volta che "scegli" inconsapevolmente perdi questa possibilità...e questo è un peccato qualsiasi sia il risultato della scelta. Non volare va benissimo se scelto consapevolmente...un teatrino emotivo per poi sparire e non volare...a parità di risultato non è affatto un buon affare. A volte potresti avere il dubbio di aver operato una scelta consapevole o inconsapevole ma esiste un segnale a posteriori che ti fa capire perfettamente quale tipo di scelta tu abbia operato ed è lo stato d'animo che ti rimane...se contento, leggero, la scelta era consapevole...se deluso...negativo...con promesse al futuro....beh allora molto probabilmente è stato un teatrino...e prendersi in giro non lascia mai una bella sensazione. ..


.............................. voi siete cosi esperti che riuscite ad indovinare gia dall inizio se uno di noi volerà o rinuncerà'''''''...E IO come vi sembro? io vi voglio ringraziare.....siete splendidi e io sto per realizzare un sogno, essere ibera e non schiava e ogni giorno il mio raga mi dice che è pazzo di gioia e che nn ci avrebbe scommesso un euro conoscendomi e ora mancano 11 giorni ma non ci penso durante il giorno, non mi torturo chiedendomi come sarà...questo è un gran vantaggio, ovvio due ore prima il cuore farà le capriole ma va bene cosi....saarò su un intercontinentale...un gran bel risutatino, no....
Ciao!

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da MartaP » 7 marzo 2013, 9:00

ami miami ha scritto: .............................. voi siete cosi esperti che riuscite ad indovinare gia dall inizio se uno di noi volerà o rinuncerà'''''''...E IO come vi sembro? io vi voglio ringraziare.....siete splendidi e io sto per realizzare un sogno, essere ibera e non schiava e ogni giorno il mio raga mi dice che è pazzo di gioia e che nn ci avrebbe scommesso un euro conoscendomi e ora mancano 11 giorni ma non ci penso durante il giorno, non mi torturo chiedendomi come sarà...questo è un gran vantaggio, ovvio due ore prima il cuore farà le capriole ma va bene cosi....sarò su un intercontinentale...un gran bel risutatino, no....
Ciao
..direi di si, che è sicuramente un bel risultato, brava!
Ah, vogliamo le foto di tutto:aeroporto, aereo, sedili, IFE, pasti a bordo......ecc...:mrgreen: :mrgreen:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Dopo un brutto volo non riesco più a volare e domenica...

Messaggio da flyingbrandon » 7 marzo 2013, 9:03

ami miami ha scritto:
.............................. voi siete cosi esperti che riuscite ad indovinare gia dall inizio se uno di noi volerà o rinuncerà'''''''...E IO come vi sembro? io vi voglio ringraziare.....siete splendidi e io sto per realizzare un sogno, essere ibera e non schiava e ogni giorno il mio raga mi dice che è pazzo di gioia e che nn ci avrebbe scommesso un euro conoscendomi e ora mancano 11 giorni ma non ci penso durante il giorno, non mi torturo chiedendomi come sarà...questo è un gran vantaggio, ovvio due ore prima il cuore farà le capriole ma va bene cosi....saarò su un intercontinentale...un gran bel risutatino, no....
Ciao!
[/quote]

Mi sembri "volante"...anzi...lo sei. Due ore prima , se il cuore farà due capriole....falle con lui...il risultato è ottimo. Vedrai che, carica come sei, farti due capriole con il tuo cuore sarà perfino piacevole. Emozionarsi è vita...temere di emozionarsi è ...no non te lo dico. Divertiti!
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi