miglioramenti? pochi

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1968
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da camicius » 10 aprile 2013, 15:04

luisella ha scritto:Non ha detto solo questo, ha detto che sbaglio ad avere paura delle turbolenze, che il vero pericolo nei voli aerei non sono quelle, nè decollo ed atterraggio, ma altre cose, che non mi ha detto per non spaventarmi. Forse alludeva ad esplosioni, attentati, boh? :shock:
Il mondo dell'aviazione ha raggiunto livelli di sicurezza che altri mondi si sognano.
Vuoi per alcune particolarità (è relativamente recente, e molto poco popolato), vuoi per la spinta che viene data da tutti gli attori nei confronti della sicurezza.
I piloti sono ultracontrollati (dal punto di vista medico e dal punto di vista delle capacità), gli aerei sono ultracontrollati, e per ogni possibile guasto, un team di ingegneri si è messo a tavolino a decidere cosa è meglio fare, e dirlo ai piloti, in modo da non lasciarli impreparati nell'eventualità (pur remota) di un guasto.
E le cose si fanno per davvero.
I piloti di piccoli aerei simulano la piantata motore mettendolo al minimo, il guasto ai flap atterrando senza eccetera.
I piloti di linea ogni 6 mesi vanno in simulatore, e fanno "prove di disastro" ovvero vengono sottoposti a una serie di guasti che con buona probabilità non avranno mai a bordo di un aereo.

A cosa alludesse non ho idea.
luisella ha scritto: Ha pure detto che quella tratta lì non è molto turbolenta, perchè lui ha viaggiato spesso, e ha potuto constatare che le turbolenze peggiori le ha avvertite nei voli verso oriente, specie sulle tratte verso la Cina.
mai stato in cina, purtroppo, ma non credo che questa affermazione sia condivisibile.
Il fatto che ci siano turbolenze dipende dalle condizioni meteo, e non credo ci siano tratte più o meno sensibili.
luisella ha scritto: Non sono mai andata lì, quindi non ho saputo controbattere.
Però certo che avrei voluto qualcosa di omeopatico, a base di valeriana, mi son trovata con una prescrizione medica per un farmaco "pesante", e un trattato sulla pericolosità dei voli aerei.

A questo punto bastava internet.
Bah, dal punto di vista aeronautico ha detto molte fregnacce.
Ma è un medico non un pilota¹ (come flyingbrandon) o un agente di rampa (come mermaid) che sanno di che parlano. Anche MartaP sa di che parla, perché era una paurosa! E anche tutti gli altri, che non sto qui a elencare, ché se no finiamo più....

Ciao
Andrea

p.s. se ti va possiamo conoscerci al secondo meeting PdV a malpensa il 6 maggio...





¹ sono pilota anche io, ma volo solo per piacere su piccoli aerei...
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

luisella
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 7 settembre 2011, 16:30

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da luisella » 10 aprile 2013, 16:18

6 Maggio, di giorno feriale, sgrunt!!!! Lavoro, mannaggia....

Vorrei tanto partecipare, in qualità di ex paurosa, o di paurosa impenitente...aspettiamo di vedere come va...

Vi ammiro, non riuscirei mai ad essere un pilota, però forse potete aiutarmi a svelare una mia curiosità. Ai piloti fanno prove di disastro, ma agli AAVV come insegnano a dominare la paura, e a fronteggiare le turbolenze?
Solo esperienza la loro?

luisella
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 7 settembre 2011, 16:30

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da luisella » 10 aprile 2013, 16:26

[quote="flyingbrandon] Sei nata per stare al mondo...sei capace di farlo...meno barriere metti più facilmente trovi soluzioni...anche la dove sono inaspettate.
Ciao![/quote]

Grazie per quel che mi hai scritto, mi ci son ritrovata perfettamente, di barriere e palliativi forse ho fatto ultimamente una regola di vita. Ora di tornare a vivere smantellando un pò di muri, magari dietro al muro c'è il sole, un pò quando ti alzi in volo, è pieno di nuvole e si balla tanto...poi all'improvviso la coltre di nuvole finisce e c'è un sole che ti acceca...

E non balli più...

:wink:

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1968
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da camicius » 10 aprile 2013, 16:28

luisella ha scritto:6 Maggio, di giorno feriale, sgrunt!!!! Lavoro, mannaggia....

Vorrei tanto partecipare, in qualità di ex paurosa, o di paurosa impenitente...aspettiamo di vedere come va...

Vi ammiro, non riuscirei mai ad essere un pilota, però forse potete aiutarmi a svelare una mia curiosità. Ai piloti fanno prove di disastro, ma agli AAVV come insegnano a dominare la paura, e a fronteggiare le turbolenze?
Solo esperienza la loro?
Per le turbolenze si legano ai sedili. Poi penso che durante il corso di abilitazione mostrino come funzionano scivoli, portelloni eccetera nel malaugurato caso di una evacuazione di emergenza. Ma non sono sicuro. Sentiamo se c'è qualche AAVV, o se qualcuno dei piloti lo sa....

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
Gliding Bricola
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 288
Iscritto il: 1 giugno 2011, 23:32

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da Gliding Bricola » 10 aprile 2013, 17:20

Anche gli assistenti di volo sono qualificati sul tipo di velivolo.
Devono conoscere le dotazioni e procedure di emergenza, diverse da aereo ad aereo, dato che sono loro a dirigere l'eventuale evacuazione.

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da mermaid » 10 aprile 2013, 18:15

credo che luisella abbia chiesto come vengono addestrati gli aavv a gestire la loro stessa paura in caso di emergenza in modo da poter attuare con sangue freddo tutte le procedure necessarie per la sicurezza dei pax.
c'è un sim anche per loro?
Immagine

Ti!

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2165
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da la franci » 10 aprile 2013, 18:24

luisella ha scritto:6
Ma agli AAVV come insegnano a dominare la paura, e a fronteggiare le turbolenze?
Solo esperienza la loro?
Essendo la fobia dell'aereo una "patologia" non razionale e non un pericolo oggettivo non credo che gli AAVV abbiano paura delle turbolenze! In caso di emergenza più che altro per loro saranno scariche di adrenalina pura che serviranno proprio a mantenere la concentrazione e a mettere in atto le procedure correttamente così come le hanno imparate!

luisella
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 7 settembre 2011, 16:30

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da luisella » 10 aprile 2013, 18:27

Esatto Mermaid! 8) Se funziona con loro, magari funziona anche con me, c'è sempre da imparare qualcosa!

Vado un attimo O/T mermaid, ho letto che hai 3 bimbi? Com'è? :wink:
A me piacerebbe tanto, ma ho seriamente paura (e ci risiamo, sempre di paura parlo :oops: ) di togliere ai miei due bimbi attenzioni, cure, possibilità future...

Scusate , fine dell'O/T

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da mermaid » 10 aprile 2013, 18:59

luisella ha scritto: Vado un attimo O/T mermaid, ho letto che hai 3 bimbi? Com'è? :wink:
tosta :mrgreen:
soprattutto perchè uno è un alieno :alien: :alien: :alien:
non toglierai attenzione a nessuno, vedrai... sarà tutto naturale.e poi non potrai dargli attenzione per sempre, piano piano i due più grandi diventeranno sempre più indipendenti.
quanti anni hanno i tuoi?
Immagine

Ti!

luisella
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 7 settembre 2011, 16:30

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da luisella » 10 aprile 2013, 21:08

Il maschietto ha quasi 3 anni e la femmina 4 e mezzo.
Averli fatto così vicini e' stato pesante, ma solo a vederli giocare insieme e cercasi mi ripaga di tutto.

agitata
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 59
Iscritto il: 12 gennaio 2011, 17:05

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da agitata » 10 aprile 2013, 21:30

luisella ha scritto:Il maschietto ha quasi 3 anni e la femmina 4 e mezzo.
Averli fatto così vicini e' stato pesante, ma solo a vederli giocare insieme e cercasi mi ripaga di tutto.
Le mie hanno 15 mesi di differenza (quasi 5 anni e 3 anni e mezzo) ogni tanto penso anche io al terzo ma credo di essere troppo vecchia :P (scusate anche il mio OT)

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da mermaid » 10 aprile 2013, 21:55

agitata ha scritto:
luisella ha scritto:Il maschietto ha quasi 3 anni e la femmina 4 e mezzo.
Averli fatto così vicini e' stato pesante, ma solo a vederli giocare insieme e cercasi mi ripaga di tutto.
Le mie hanno 15 mesi di differenza (quasi 5 anni e 3 anni e mezzo) ogni tanto penso anche io al terzo ma credo di essere troppo vecchia :P (scusate anche il mio OT)
io ho due gemelli e, quando sono nati, il primo figlio aveva 17 mesi....
è andato tutto a meraviglia, quindi non ti preoccupare, non togli niente a nessuno! :D
Immagine

Ti!

Avatar utente
Gliding Bricola
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 288
Iscritto il: 1 giugno 2011, 23:32

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da Gliding Bricola » 10 aprile 2013, 22:41

la franci ha scritto:
luisella ha scritto:6
Ma agli AAVV come insegnano a dominare la paura, e a fronteggiare le turbolenze?
Solo esperienza la loro?
Essendo la fobia dell'aereo una "patologia" non razionale e non un pericolo oggettivo non credo che gli AAVV abbiano paura delle turbolenze! In caso di emergenza più che altro per loro saranno scariche di adrenalina pura che serviranno proprio a mantenere la concentrazione e a mettere in atto le procedure correttamente così come le hanno imparate!
Mi pare che Luisella stia vedendo tutto deformato dalla sua paura di volare.
A me sembra ovvio che gli assistenti di volo non abbiano bisogno di gestire la paura delle turbolenze (o di volare) perchè non dovrebbero averne. Chi resisterebbe allo stress di un lavoro da fare con la costante sensazione di pericolo imminente?
Probabilmente queste tecniche sono spiegate bene in un corso sulla paura di volare, del tipo seguito da Marta P per esempio.

Io non sono assistente di volo ma, in generale, per qualsiasi lavoro, durante le selezioni le persone non ritenute adatte sono scartate. L'addestramento poi serve per prepararsi ad affrontare al meglio tutte le situazioni che si possono presentare durante il lavoro, anche quelle di emergenza.
Se poi l'addestramento è stato efficace lo si verifica quando succede l'evento. Ma questo vale per tutti: assistenti di volo, piloti, medici, infermieri, poliziotti, autisti professionisti e non, ecc.

Ad ogni modo, vediamo se qualche assistente di volo ha voglia di intervenire.
Leonardo

Se l'uomo fosse stato creato per volare avrebbe avuto più soldi!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11123
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da flyingbrandon » 10 aprile 2013, 23:23

luisella ha scritto:
Vi ammiro, non riuscirei mai ad essere un pilota, però forse potete aiutarmi a svelare una mia curiosità. Ai piloti fanno prove di disastro, ma agli AAVV come insegnano a dominare la paura, e a fronteggiare le turbolenze?
Solo esperienza la loro?
Né ai Piloti né agli AV fanno un corso per gestire la paura. Non hanno paura di volare e neanche delle turbolenze. Quello che si insegna sono le procedure...i piloti hanno i check ai simulatori e degli RT mentre gli AV fanno dei recurrent training (RT) in aula per quanto riguarda le procedure. Si fanno anche per gli AV, ma non so se in tutte le compagnie, e soprattutto non come check, delle simulazioni di gestione di una cabina "problematica" con evacuazione finale...ma non è la norma e non è previsto da normativa come i simulatori per i piloti.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da mermaid » 11 aprile 2013, 6:57

io avevo inteso ancora un'altra cosa, ovvio che le aavv non abbiano paura di volare, ma quando l'emergenza è conclamata, quando veramente si rischia tanto, queste non sbarellano? sono come l'orchestra che continua a suonare mentre la nave affonda?
Immagine

Ti!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11123
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da flyingbrandon » 11 aprile 2013, 9:14

mermaid ha scritto:io avevo inteso ancora un'altra cosa, ovvio che le aavv non abbiano paura di volare, ma quando l'emergenza è conclamata, quando veramente si rischia tanto, queste non sbarellano? sono come l'orchestra che continua a suonare mentre la nave affonda?
Le turbolenze fanno parte del volo.Quando ti piace volare, e non hai paura, accetti anche la componente di rischio legata al volo che hai seppur bassa. Quello che ti insegnano, sia ai piloti che agli AV non è la gestione della tua emotività ma l'aspetto tecnico del tuo lavoro. Al simulatore impari necessariamente a gestire lo stress ma non la paura di morire. la consapevolezza, per i piloti, di riuscire a gestire anche emergenze critiche ti porta ad avere la tranquillità per quanto riguarda almeno l'aspetto tecnico. È anche abbastanza "naturale" che nel momento in cui hai un compito da fare è più facile controllare la componente emotiva perché sei concentrato a fare. Non puoi quindi avere la certezza che qualcuno sbarelli o meno...ma puoi avere la certezza di aver preparato delle persone a fronteggiare quell'evento. Siccome lei parlava di training sulla "paura", che potesse essere utile anche a lei, ho interpretato la domanda come se fosse legata ad una paura "normale" legata anche a delle turbolenza e che si insegnasse a gestirla...ma quella componente , normale, non c'è in qualcuno che vola per lavoro.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

luisella
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 7 settembre 2011, 16:30

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da luisella » 11 aprile 2013, 10:31

Grazie per le vostre risposte.

Ho fatto quella domanda sugli AAVV per questo semplice motivo: la nascita dei miei figli è stato lo spartiacque tra la piacevolezza di volare, e l'ansia di volare.
Ora, può darsi che la nascita de miei figli non c'entri un piffero, e magari la mia ansia si ancori su cose ancor più recondite, non so...
Ma ho pensato ad una hostess, che diventa mamma...e magari capita anche a lei quello che è capitato a me.
Scusate la semplicità del discorso, magari è anche banale, e me ne scuso...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11123
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da flyingbrandon » 11 aprile 2013, 12:42

luisella ha scritto:Grazie per le vostre risposte.

Ho fatto quella domanda sugli AAVV per questo semplice motivo: la nascita dei miei figli è stato lo spartiacque tra la piacevolezza di volare, e l'ansia di volare.
Ora, può darsi che la nascita de miei figli non c'entri un piffero, e magari la mia ansia si ancori su cose ancor più recondite, non so...
Ma ho pensato ad una hostess, che diventa mamma...e magari capita anche a lei quello che è capitato a me.
Scusate la semplicità del discorso, magari è anche banale, e me ne scuso...
No non capita...e ti spiego perché. L'ansia è frutto del tuo modo di pensare e non dell'avvenimento in sé. Quello che riguarda la nascita dei figli è un altro aspetto. Ti racconto la mia esperienza personale. Ho iniziato ad andare in moto a 5 anni...per me la moto è sempre stato qualcosa di necessario...un po' per passione...un po' perché quando ero in moto vivevo in un mondo mio...mi regalava sensazioni "diverse"...a volte era una passeggiata con amici...a volte rappresentava uno "scarico" emotivo. Con la moto mi sono anche fatto male...ma era la moto e continuava ad essere un incrocio tra una sfida e un completamento del mio essere. Dopo l'incidente, avuto in giovanissima età, la mia prudenza era aumentata notevolmente ma la moto è pericolosa lo stesso...e forse questo pericolo, anche se sotto controllo era componente essenziale del suo fascino. Una volta, come sempre, decido di farmi un giro in moto...tranquillo...era da poco nato mio figlio. Mi sono ritrovato senza la passione di un tempo...forse aveva perso di significato...e mentre cercavo cosa mancasse mi sono ritrovato la lancetta della velocità che scendeva sempre più...sono tornato a casa con gli scooter che mi sorpassavano...sono passati 6 anni e la moto è ancora lì...non l'ho più ripresa. Non sono diventato ansioso...ma quel rischio non era per me accettabile...quello che mi completa come uomo mi aspetta a casa. Ma nell'aereo non c'è il pericolo...quindi non mi sento di rischiare qualcosa a fare questo mestiere...tu evidentemente vedi nell'aereo un rischio...ma quel rischio non c'è...e quella parte di rischio che c'è è minore di quasi tutto quello che fai e ti sembra naturale. Ecco perché il tuo divertimento è sparito...ma l'ansia...quella è figlia di altri aspetti...non dell'aereo....e neanche dei tuoi figli...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9538
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da MD82_Lover » 11 aprile 2013, 13:51

luisella ha scritto:la nascita dei miei figli è stato lo spartiacque tra la piacevolezza di volare, e l'ansia di volare.
Secondo me la nascita dei tuoi figli ti ha fatto pensare ad un ruolo nuovo. Con maggiori responsabilità e magari qualche incertezza o insicurezza.
Se è così e se sei una persona tendenzialmente ansiosa, possibile che l'ansia aumenti e si riperquota in alcuni aspetti della tua vita. Probabilmente il volo è quello che meno riesci a "controllare".
Non ci fosse stato questo, forse avresti scaricato in altro modo e su altre cose.
Penso eh?

Laurettaa80
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 22 ottobre 2011, 11:33

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da Laurettaa80 » 13 aprile 2013, 22:25

Anche io dopo che ho avuto il mio bimbo ho avuto una paura folle a prendere l aereo, ho aspettato ben quattro anni! Anche se la paura c 'e sempre,ma ora di più! Quello che penso e' magari per la mia voglia di viaggiare metto a rischio la vita di mio figlio che ha solo 5 anni .. E li sopraggiungono i pensieri negativi! Ha sicuramente ragione Fly Brandon quando mi dice che sicuramente anche l miei mi hanno trasmesso ansia da piccola, mi hanno assecondato a nn prendere l aereo perché sicuramente a mia mamma faceva comodo questo alibi in quanto anche lei ha sempre avuto paura.. Io durante il volo nn faccio che guardare il monitor per vedere dove ci troviamo e quanto manca..appena sento un rumore diverso la mia mente frulla.. Se vedo qualche faccia strana penso sia un attentatore.. Controllo il viso delle hostess per vedere se sono tranquille ! Sono un disastro

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5830
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da albert » 13 aprile 2013, 22:38

Laurettaa80, non cercare di controllare tutto.
E' un lavoro inutile, non è possibile controllare quello che ci è esterno, ma ti sfinisce mentalmente, rendendoti nervosa perché non riesci a ignorare la stanchezza....... :roll:

ciao! :wink:
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11123
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da flyingbrandon » 13 aprile 2013, 23:19

Laurettaa80 ha scritto: Quello che penso e' magari per la mia voglia di viaggiare metto a rischio la vita di mio figlio che ha solo 5 anni .. E li sopraggiungono i pensieri negativi!
Non metti a rischio niente...penso sia più pericolosa tu mentre lo porti in giro in macchina... :roll: in compenso, è certo, che trasmetti ai tuoi figli questa "paura di vivere"...ma di questo sembri preoccuparti meno. Per fortuna questa catena può essere spezzata...e se non lo fai tu...probabilmente riusciranno loro.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Laurettaa80
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 88
Iscritto il: 22 ottobre 2011, 11:33

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da Laurettaa80 » 14 aprile 2013, 9:55

Hai ragione Brandon meno male che mio figlio ha preso dal padre .. Si guarda i cartoni in aereo mangia dorme e nn si lamenta .. Cerco sempre di farlo sedere vicino a lui per non capire quanto sto in panico

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da mermaid » 14 aprile 2013, 9:59

Laurettaa80 ha scritto: Io durante il volo nn faccio che guardare il monitor per vedere dove ci troviamo e quanto manca..appena sento un rumore diverso la mia mente frulla.. Se vedo qualche faccia strana penso sia un attentatore.. Controllo il viso delle hostess per vedere se sono tranquille ! Sono un disastro
oltre a quello che ti ha già detto brandon sulle situazioni molto più pericolose in cui inconsciamente metti tuo figlio nella vita di tutti i giorni, anche tutti gli altri parametri che usi per valutare se la situazione è pericolosa sono molto opinabili:
- il tuo fissare il monitor non farà andare l'aereo più veloce anzi, farà sembrare il volo ancora più lungo. e comunque la distanza dall'arrivo non è inversamente proporzionale alla sicurezza del volo, anche perchè è molto più delicata la fase di atterraggio di quella di crociera, a parità di condizioni
- rumore diverso da cosa? sei così esperta di aerei da distinguere quando un rumore è normale da quando non lo è?
- faccia strana? una persona down ha una faccia strana, una persona sfigurata, nina moric dopo millemila ritocchini ha una faccia strana, un paio di miei colleghi (pensa, uno di loro c'ha un occhio finto e fa il babysitter ai miei figli! :mrgreen: , la Mattea invece.... beh, chiedi a Brandon :mrgreen: )
- un AV può avere la faccia preoccupata perchè ha ricevuto una brutta notizia prima del decollo....

insomma, stai traendo conclusioni da indizi privi di fondamento, ti stai alimentando l'ansia per niente con un dispendio di energie inutile e trasmetti il tutto a tuo figlio. questo sì che non gli farà bene, perchè i bambini si fidano dei proprio genitori e se un genitore gli fa capire che c'è da aver paura a salire su un aereo, sta pur sicura che quasi sicuramente la paura verrà anche a lui.
Immagine

Ti!

luisella
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 7 settembre 2011, 16:30

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da luisella » 17 aprile 2013, 11:04

Buongiorno a tutti qui sono le 5 di mattina, ci tenevo a dirvi che è andato tutto benissimo, un volo così nemmeno su un tappeto volante lo avrei potuto fare, neanche un minimo scossone, nulla! Ho persino dormito! Cosa che non mi capitava da anni, il dormire su un aereo!
Poi ad accoglierci al nostro arrivo le terribili immagini di Boston, purtroppo....
New york e' a sua veste primaverile, febbricitante, frenetica ma al tempo stesso con dei tramonto color
Pastello che ti aprono il cuore.

Sul volo niente da dire, anche il servizio a bordo tutto sommato non è' stato male, io non mi sono mai alzata, forse al ritorno lo farò. Pian pino, un passo alla volta. Già' che ho dormito mi sembra un traguardo impensabile !
Vi ringrazio, e vi saluto, al prossimo aggiornamento!

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da MartaP » 17 aprile 2013, 11:39

Brava Luisella :D
beata te, che sei a NY... :flower:
fai tante foto, mi raccomando!
:mrgreen:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

luisella
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 7 settembre 2011, 16:30

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da luisella » 24 aprile 2013, 14:13

Tornata alla base!!

Ehehehe il ritorno non è stato tranquillissimo, abbiamo ballato, ma ce l'ho fatta!
Non ho dormito stavolta, troppe turbolenze. Ho solo stretto la mano di mio marito forte forte.

Ho spesso ripensato a quello che mi avevate scritto, tutto è servito, ogni singola parola.
Ora non posso dire che non ho paura delle turbolenze, ma il mio cervello sa andare oltre la paura.
GRAZIE

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da MartaP » 24 aprile 2013, 16:41

BRAVA!!! :blueflowerface: :blueflowerface:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1968
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da camicius » 24 aprile 2013, 16:45

luisella ha scritto:Tornata alla base!!

Ehehehe il ritorno non è stato tranquillissimo, abbiamo ballato, ma ce l'ho fatta!
Non ho dormito stavolta, troppe turbolenze. Ho solo stretto la mano di mio marito forte forte.

Ho spesso ripensato a quello che mi avevate scritto, tutto è servito, ogni singola parola.
Ora non posso dire che non ho paura delle turbolenze, ma il mio cervello sa andare oltre la paura.
GRAZIE
Ottimo.

Fa molto piacere sentire queste testimonianze: sprona (me, ma penso di parlare a nome di tutti) tutti noi a continuare ad ascoltare e a scrivere in questo forum, perché serve a qualcosa!

Buon viaggio
Andrea Occhi
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11123
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: miglioramenti? pochi

Messaggio da flyingbrandon » 25 aprile 2013, 9:11

luisella ha scritto:Tornata alla base!!

Ehehehe il ritorno non è stato tranquillissimo, abbiamo ballato, ma ce l'ho fatta!
Non ho dormito stavolta, troppe turbolenze. Ho solo stretto la mano di mio marito forte forte.

Ho spesso ripensato a quello che mi avevate scritto, tutto è servito, ogni singola parola.
Ora non posso dire che non ho paura delle turbolenze, ma il mio cervello sa andare oltre la paura.
GRAZIE
È un ottimo inizio...hai vissuto la paura della turbolenza, e il tuo cervello sa andare oltre alla paura perché , in effetti, ciò che vivi è diverso da ciò creavi. Un conto è vivere la turbolenza, un altro star male mesi prima mentre NON stai vivendo la turbolenza. Poi ti renderai conto che la turbolenza è uno stato naturale del volo e, forse, smetterai di averne paura...ma che tu continui ad avere paura della turbolenza o meno, il fatto di averne paura quando esiste e non quando la crei ti aprirà notevoli esperienze...
Complimenti!
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi