periodo di forte stress

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

periodo di forte stress

Messaggio da marcello » 31 luglio 2013, 19:51

salve a tutti
ultimamente sto attraversando un periodo di forte stress, e ho notato che con l'aumentare della tensione nervosa corrisponde un aumento dell'intensità dell'ansia del volo, ai livelli di quella che provavo ai primi voli.
tra una settimana vado in vacanza, sarebbe il momento che più aspetto per tutto l'anno, e invece diventa il periodo di maggiore tensione per me..
forse influisce anche il fatto che dall'ultimo volo che ho fatto sono successi diversi incidenti coi carrelli che mi hanno messo in ulteriore agitazione, e adesso sono con un costante senso di groppone in gola.
come affrontare il tutto?
:(

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: periodo di forte stress

Messaggio da sardinian aviator » 31 luglio 2013, 20:28

Bè, onestamente dato il grado di addestramento dei piloti, il carrello mi sembra l'ultimo dei problemi... e poi statisticamente è anche il meno probabile.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: periodo di forte stress

Messaggio da flyingbrandon » 1 agosto 2013, 0:23

marcello ha scritto:salve a tutti
ultimamente sto attraversando un periodo di forte stress, e ho notato che con l'aumentare della tensione nervosa corrisponde un aumento dell'intensità dell'ansia del volo, ai livelli di quella che provavo ai primi voli.
tra una settimana vado in vacanza, sarebbe il momento che più aspetto per tutto l'anno, e invece diventa il periodo di maggiore tensione per me..
forse influisce anche il fatto che dall'ultimo volo che ho fatto sono successi diversi incidenti coi carrelli che mi hanno messo in ulteriore agitazione, e adesso sono con un costante senso di groppone in gola.
come affrontare il tutto?
:(
Il problema....quindi...è il periodo di forte stress....tu cosa fai per il tuo stress? E perchè ti stressi tanto?
Mi pare che il volo sia secondario....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: periodo di forte stress

Messaggio da marcello » 1 agosto 2013, 17:06

Si il volo è assolutamente secondario, e me ne rendo conto.
però visto il periodo di nervosismo che sto vivendo (indipendente dal dover volare) alcuni eventi risultano più pesanti da affrontare, e il volo è uno dei principali. se poi ci aggiungo anche i fatti poco rassicuranti che ho sentito negli ultimi due mesi lo diventa ancora di pù.
Sono sicuro che una volta arrivato in vacanza potrò rilassarmi, ma prima c'è questa "seccatura" di dover salire sull'aereo che aggiunge stress su stress.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: periodo di forte stress

Messaggio da flyingbrandon » 1 agosto 2013, 17:21

marcello ha scritto:Si il volo è assolutamente secondario, e me ne rendo conto.
però visto il periodo di nervosismo che sto vivendo (indipendente dal dover volare) alcuni eventi risultano più pesanti da affrontare, e il volo è uno dei principali. se poi ci aggiungo anche i fatti poco rassicuranti che ho sentito negli ultimi due mesi lo diventa ancora di pù.
Sono sicuro che una volta arrivato in vacanza potrò rilassarmi, ma prima c'è questa "seccatura" di dover salire sull'aereo che aggiunge stress su stress.
Sì...ma non hai risposto alle mie domande....
ti va di farlo?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: periodo di forte stress

Messaggio da marcello » 2 agosto 2013, 21:28

Rispondo:
Mi stresso tanto perchè ho un carattere ansioso, spesso anche per cose per cui non ne vale la pena. Ci convivo da parecchio tempo, e per evitarlo cerco quando posso di rilassarmi. Controllo della respirazione, focalizzare il pensiero in maniera positiva, dedicarmi ad attivitá che distraggono e danno la possibitá di sfogarmi come un po di attivitá fisica.
Tutte cose che servono e danno effetti benefici, ma a volte ci sono periodi in cui ci si sente sopraffatti dagli eventi e sembra tutto più difficile.

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: periodo di forte stress

Messaggio da mermaid » 3 agosto 2013, 5:06

marcello ha scritto: Mi stresso tanto perchè ho un carattere ansioso, spesso anche per cose per cui non ne vale la pena.
...
ma a volte ci sono periodi in cui ci si sente sopraffatti dagli eventi e sembra tutto più difficile.
inizia allora dalle cose per cui non ne vale la pena... qualcosa che non va secondo le tue aspettative non è detto che non sfoci in qualcosa di positivo, o che non ti eviti qualcosa di ancora peggiore: una coda, un parcheggio che non si trova, qualsiasi cosa che devii dal pianificato coglilo come un'opportunità e non come un inconveniente . secondo me se impari a ragionare così, anche gli eventi che paiono sopraffarti acquistano una nuova dimensione all'interno dei tuoi pensieri :D
Immagine

Ti!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: periodo di forte stress

Messaggio da flyingbrandon » 3 agosto 2013, 9:10

marcello ha scritto:Rispondo:
Mi stresso tanto perchè ho un carattere ansioso, spesso anche per cose per cui non ne vale la pena. Ci convivo da parecchio tempo, e per evitarlo cerco quando posso di rilassarmi. Controllo della respirazione, focalizzare il pensiero in maniera positiva, dedicarmi ad attivitá che distraggono e danno la possibitá di sfogarmi come un po di attivitá fisica.
Tutte cose che servono e danno effetti benefici, ma a volte ci sono periodi in cui ci si sente sopraffatti dagli eventi e sembra tutto più difficile.
Non definire il tuo carattere ansioso. L'ansia è il frutto di un pensiero...e non puoi identificarti con un pensiero. Un pensiero non può e non deve caratterizzarti. Un pensiero, proprio per la sua natura è modificabile, può cambiare, deve essere uno strumento e non un limite, una gabbia. Non è necessario che tu ci conviva. Ciò che fai per rilassarti è ottimo...ma perché aumenta la tua consapevolezza in quel momento...e non perché allontana l'ansia. L'ansia non può convivere con la consapevolezza...perché la consapevolezza è il tuo presente, l'ansia rappresenta il tuo pensiero, al futuro. Quindi continua a farlo ma non con l'idea di allontanarti dall'ansia ma con l'idea di recuperare il tuo presente, la tua consapevolezza. Quando ti viene l'ansia, non allontanarti...non scappare...al contrario riporta al presente la tua ansia...come respiri quando hai l'ansia? Cosa senti nel corpo? Studiala...osservala...non spostarti, non fare altro. Cosa significa "ansia" per il tuo corpo? Studiala..studiati. Non ci sono periodi in cui si è sopraffatti dagli eventi...e, come giustamente affermi "sembra tutto più difficile"...in realtà un periodo è un intervallo temporale....non è né facile né difficile...è ciò che pensi che lo rende tale. Se prendi un libro di 5000 pagine e uno di 30, il modo in cui lo leggi è lo stesso....una pagina alla volta. Però nel primo caso sembra di avere a che fare con un mattone, nel secondo con una lettura "rapida e veloce"...ma non è detto che sia così....e il modo di procedere rimane lo stesso....una pagina alla volta. Magari sono incomprensibili quelle 30 pagine e diventano un vero mattone. Quando ti senti sopraffatto, sii consapevole che è una sensazione...che è un giudizio a priori...che non stai vivendo, proprio in quell'istante, un qualcosa di "più grande di te". All'inizio, per renderti consapevole nei momenti in cui ti dimentichi di esserlo, cerca di escogitare qualcosa che ti permetta di ricordarlo....un biglietto...appeso, nel portafoglio...attaccato alle chiavi...un qualcosa che ti richiami a fare quello che vuoi fare....respirare...o contarne i respiri in quella situazione. Fai in modo che sia scherzoso...che ti faccia sentire "pirla"...che so...quando ti senti sopraffatto puoi decidere di dire "ansia?! Prrrrrrrrrr" e tira fuori una pernacchia a pieni polmoni...ovviamente rumorosa....ovviamente ciò , oltre a farti ricordare qualcosa che vuoi fare, la tua presenza, ti farà sorridere....e ridere è proprio un ottimo modo per tornare al presente in modo consapevole. Facci caso...quando ridi...ma ridi davvero....in quel preciso istante non pensi ad altro...ridi e basta. Per questo, anche la risata, è un'ottima cura. L'unica preoccupazione che dovresti avere nella tua vita è proprio fare in modo di viverla. Ogni momento che stai dietro ad un pensiero, non reale, che limita la tua esistenza, è da considerarsi "tempo perso". Non c'è niente di male ad aver perso del tempo...ma sarebbe meglio non farlo per tutta la vita. Se quello "perso" ci permette di capire come non perderlo....si chiama esperienza e, a quel punto, non è stato più tempo perso. Se si prosegue a perderlo...beh...si finisce tutto quello a disposizione....avendo "solo" perso tempo. Sarebbe un peccato...sarebbe uno spreco...e così come non sei nato ansioso, non penso neanche che lo scopo della tua vita sia perdere tempo.
Che ore sono?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: periodo di forte stress

Messaggio da marcello » 6 agosto 2013, 23:21

grazie per la risposta.
domani alle 14.30 volo, stop
non voglio pensarci ma c'ho il solito nervosismo che non mi farà dormire..
vi manderò i saluti dal mare. :bounce:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: periodo di forte stress

Messaggio da flyingbrandon » 7 agosto 2013, 8:30

marcello ha scritto: non voglio pensarci ma c'ho il solito nervosismo che non mi farà dormire..
Certo...vedi che hai già deciso? Probabilmente, invece, dormirai come un sasso. Forse hai il nervosismo ma non è il solito. Non ti dai, a livello di pensiero, la possibilità di avere, non avere, avere diverso. Decidi tutto...ed è un peccato...limiti il tuo ventaglio di esperienze possibili.
Comunque sia...ottima decisione...buone vacanze....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: periodo di forte stress

Messaggio da marcello » 8 agosto 2013, 8:25

È andata., il volo è stato perfetto, per me è stata un po' una sudata..
Ma adesso sono al mare; nel mio habitat naturale. :D

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: periodo di forte stress

Messaggio da flyingbrandon » 8 agosto 2013, 8:53

marcello ha scritto:È andata., il volo è stato perfetto, per me è stata un po' una sudata..
Ma adesso sono al mare; nel mio habitat naturale. :D
Quindi hai sudato per niente? Mannaggia.... :mrgreen: non l'avrei mai detto.... :mrgreen: :mrgreen:
Divertiti....e, soprattutto, rilassati!! :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: periodo di forte stress

Messaggio da marcello » 11 agosto 2013, 20:47

Non capiscoperchè mi trovo più tranquillo su una barca sgangherata e rattoppata che su un aereo in volo...
Nonostante riconosco che il mare sia ben più pericoloso rispetto all'aria.
Chi me lo spiega?

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: periodo di forte stress

Messaggio da mermaid » 11 agosto 2013, 23:57

marcello ha scritto:Non capiscoperchè mi trovo più tranquillo su una barca sgangherata e rattoppata che su un aereo in volo...
Nonostante riconosco che il mare sia ben più pericoloso rispetto all'aria.
Chi me lo spiega?
perchè concettualmente è difficile immaginarsi l'aria come un fluido, perciò in volo credi di essere sospeso nel vuoto a differenza di quando galleggi sull'acqua.
Immagine

Ti!

Avatar utente
maxago
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 22 aprile 2008, 17:44
Località: Milano

Re: periodo di forte stress

Messaggio da maxago » 12 agosto 2013, 10:44

Curioso: per me è esattamente il contrario. Mi sento molto più sicuro quando volo su un aereomobile piuttosto che quando galleggio su una imbarcazione. Infatti non ho nessun problema a volare, ma quando devo affrontare un viaggio in barca, lo faccio ma mi preoccupo di più. Se poi l'imbarcazione è una carretta che balla... inizio a sudare... :roll: Probabilmente sono statti d'animo indotti dal nostro subconscio.
Ciao
Max

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: periodo di forte stress

Messaggio da sardinian aviator » 12 agosto 2013, 12:43

maxago ha scritto:Curioso: per me è esattamente il contrario. Mi sento molto più sicuro quando volo su un aereomobile piuttosto che quando galleggio su una imbarcazione. Infatti non ho nessun problema a volare, ma quando devo affrontare un viaggio in barca, lo faccio ma mi preoccupo di più. Se poi l'imbarcazione è una carretta che balla... inizio a sudare... :roll: Probabilmente sono statti d'animo indotti dal nostro subconscio.
Ciao
Anche a me succede pressapoco lo stesso, ma perché cerco di analizzare i problemi.
Intanto un aereo, a mio parere, è molto più controllato di una imbarcazione e con regole più stringenti che soprattutto vengono applicate. Poi un aereo ha la possibilità di evitare rapidamente le zone di forte maltempo ed una nave no. Gli equipaggi di alcune navi si sognano la formazione e la preparazione di un equipaggio di aereo. La nave è molto più soggetta ad eventi quali l'incendio rispetto all'aereo e mentre su una nave ci sono molteplici possibili focolai (chi controlla i pax nelle cabine?) in aereo non si sfugge. Su una nave vengono caricate auto e camion cariche di carburante, che sono delle vere bombe potenziali. Nessuno poi sa cosa contengano le auto. Sull'aereo ogni singolo bagaglio viene radiogenato ed il trasporto di merci pericolose è soggetto a regole particolari.
Ecco, non è che ho paura di andare per mare, ma mi sento (molto) più sicuro su un aereo.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: periodo di forte stress

Messaggio da mermaid » 12 agosto 2013, 13:01

sardinian aviator ha scritto:
maxago ha scritto:Curioso: per me è esattamente il contrario. Mi sento molto più sicuro quando volo su un aereomobile piuttosto che quando galleggio su una imbarcazione. Infatti non ho nessun problema a volare, ma quando devo affrontare un viaggio in barca, lo faccio ma mi preoccupo di più. Se poi l'imbarcazione è una carretta che balla... inizio a sudare... :roll: Probabilmente sono statti d'animo indotti dal nostro subconscio.
Ciao
Anche a me succede pressapoco lo stesso, ma perché cerco di analizzare i problemi.
Intanto un aereo, a mio parere, è molto più controllato di una imbarcazione e con regole più stringenti che soprattutto vengono applicate. Poi un aereo ha la possibilità di evitare rapidamente le zone di forte maltempo ed una nave no. Gli equipaggi di alcune navi si sognano la formazione e la preparazione di un equipaggio di aereo. La nave è molto più soggetta ad eventi quali l'incendio rispetto all'aereo e mentre su una nave ci sono molteplici possibili focolai (chi controlla i pax nelle cabine?) in aereo non si sfugge. Su una nave vengono caricate auto e camion cariche di carburante, che sono delle vere bombe potenziali. Nessuno poi sa cosa contengano le auto. Sull'aereo ogni singolo bagaglio viene radiogenato ed il trasporto di merci pericolose è soggetto a regole particolari.
Ecco, non è che ho paura di andare per mare, ma mi sento (molto) più sicuro su un aereo.
dov'è il tasto 'mi piace' ? :scratch: :mrgreen:
Immagine

Ti!

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: periodo di forte stress

Messaggio da MarcoGT » 12 agosto 2013, 13:07

sardinian aviator ha scritto:Sull'aereo ogni singolo bagaglio viene radiogenato
Questo anche sulle navi (da crociera) ;)

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: periodo di forte stress

Messaggio da sardinian aviator » 12 agosto 2013, 17:30

MarcoGT ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:Sull'aereo ogni singolo bagaglio viene radiogenato
Questo anche sulle navi (da crociera) ;)
Lo so, ma sui traghetti no, o meglio i controlli sono simbolici; una volta sola a C.vecchia mi è capitato di imbattermo in uno sniffer (rilevatore di esplosivi).
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: periodo di forte stress

Messaggio da MartaP » 12 agosto 2013, 19:02

sardinian aviator ha scritto: Intanto un aereo, a mio parere, è molto più controllato di una imbarcazione e con regole più stringenti che soprattutto vengono applicate. Poi un aereo ha la possibilità di evitare rapidamente le zone di forte maltempo ed una nave no. Gli equipaggi di alcune navi si sognano la formazione e la preparazione di un equipaggio di aereo. La nave è molto più soggetta ad eventi quali l'incendio rispetto all'aereo e mentre su una nave ci sono molteplici possibili focolai (chi controlla i pax nelle cabine?) in aereo non si sfugge. Su una nave vengono caricate auto e camion cariche di carburante, che sono delle vere bombe potenziali. Nessuno poi sa cosa contengano le auto. Sull'aereo ogni singolo bagaglio viene radiogenato ed il trasporto di merci pericolose è soggetto a regole particolari.
Ecco, non è che ho paura di andare per mare, ma mi sento (molto) più sicuro su un aereo.
LIKE!!!! :mrgreen:
@In effetti, mi era sorto qualche dubbio sulla sicurezza, l'ultima volta che ho preso il traghetto per l'Elba..di fatto, non ci sono controlli di nessun tipo, ti chiedono solo il biglietto...... :roll:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Rispondi