E' come un muro che non riesco a superare.

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9552
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da tartan » 7 maggio 2014, 19:48

sardinian aviator ha scritto:Tartan, se devi dire la verità, dilla tutta: nei viaggi lunghi i piloti si portano fiaschette di brandy e riviste porno (a volte sono DVD piratati) e trascorrono le nottate in allegria. Poi è chiaro che l'atterraggio diventa un terno al lotto, specie se i peones a terra che non sanno fare il loro lavoro, a loro volta, in torre o in rampa sono già ubriachi dalla sera prima.
Per quanto riguarda l'ammaraggio i piloti vengono anche addestrati a passare una cima intorno al carrello di prua, a fissarselo alla cintola ed a nuotare trainando l'aereo fino alla più vicina spiaggia (ma solo i comandanti con 4 botte + stella possono nuotare a stile libero, gli altri a rana).
Questa è vera! Un famoso pilota di pallone (famoso tra noi pallonari) tedesco mi pare, era famoso per la sua attrezzatura di sopravvivenza. Quando l'ho conosciuto di persona, siamo diventati subito amici ed ha voluto farmi omaggio di un pezzo della sua attrezzatura. (vedi allegato) :mrgreen:
Allegati
Image2.jpg
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Fefferico
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 16
Iscritto il: 25 aprile 2014, 22:19

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da Fefferico » 8 maggio 2014, 7:46

Ciao ragazzi :mrgreen:
Scusate l assenza ma tra una crisi di panivo e l altra mi fanno lavorare :mrgreen:
Non volevo mettere in discussione piloti e ol loro addestramento (sppratutto dopo che il primo volo è stato perfeteto e mi ha portatp per la prima volta in um altro continente)....
Solo che mi hanno messo un po di agitazione questi due fatti:
-la discesa è durata parecchio e l aereo ha fatto mplti "su e giù" come se cambiasse idea all improvviso....non metto in dubbio che sia stato io a farmi le paranoie tuttavia parlandp con i miei collegji anche loro hanno avuto la stesst impressione. ......per dire,sembrava una discesa decisa ma poi si rialzava e riscendeva di nuovo...
Per tutta onestà io ammetto di essere un fifone e ammetto pure che quel volo è andato liscio come l olio. ...al tempo stesso le mie paure mi spingono a pensare cose tipo "cavolo sono proprio fortunato a essere arrivato" oppurr "certo che mi sono preso un bel rischio a venire qui"....e dulcis in fundo "oddio e al ritorno come faccio?quante possibilità ho che altri due voli così lunghi vadano bene"?
Capite bene che non è proprio fattibile vivere con questi pensieri!!!!!
Funny thing:avrò consumato il pulsante refresh del gps posto sullo schermo del sedile però è bellissimo sapere dovw sei :mrgreen: certo che 850 km all ora sono un dato veramentr impressionante. ....
Ultima cosa:vabbe che immagino già la risposta (se vola significa che può farlo) tuttavia pure attraversare tutti glu usa in aereo non è una passeggiata. ....cavolo ma farlo su un semplice airbus 330 che di solito prendo per fare solo tre ore di volp......ma non è azzardato???
A presto!!

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da **F@b!0** » 8 maggio 2014, 8:04

Fare 9 ore di volo su un 330? Assolutamente normale! È studiato per fare lungo raggio, il fatto che lo utilizzino su un medio raggio è una scelta della compagnia, probabilmente la tratta in questione permette l'utilizzo di un aereo così grosso perché redditizia!
da un lato (probabilmente potrei farti venire un'ansia in più) usare un aereo da lungo raggio sul medio può essere controproducente, mi spiego, parte della manutenzione si programma non in base al numero di ore di volo, ma al numero di cicli (atterraggi/decolli, dopo il decollo la fusoliera si "gonfia" perché la pressione esterna diminuisce e si "sgonfia" all'atterraggio!), per esempio la fusoliera in tutte le sue parti!
esempio, mettiamo che il 330 deve obbligatoriamente andare in hangar per essere "spogliato" arrivando a togliere la vernice ogni 1000 cicli (faccio cifre tonde, in realtà è molto prima), se l'aereo facesse viaggi da 9 ore, andrebbe in hangar dopo 9000 ore di volo, se fa voli da 3 ore deve andarci dopo 3000! Considerando che lo sforzo è dato dal "gonfiarsi/sgonfiarsi", alla compagnia conviene utilizzarlo sui voli lunghi!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da flyingbrandon » 8 maggio 2014, 8:06

Fefferico ha scritto: Non volevo mettere in discussione piloti e ol loro addestramento (sppratutto dopo che il primo volo è stato perfeteto e mi ha portatp per la prima volta in um altro continente)....
Invece lo fai. Non avresti modo di criticare apertamente il loro operato ma è quello che fai mentalmente.
Fefferico ha scritto:
Solo che mi hanno messo un po di agitazione questi due fatti:
-la discesa è durata parecchio e l aereo ha fatto mplti "su e giù" come se cambiasse idea all improvviso....non metto in dubbio che sia stato io a farmi le paranoie tuttavia parlandp con i miei collegji anche loro hanno avuto la stesst impressione. ......per dire,sembrava una discesa decisa ma poi si rialzava e riscendeva di nuovo...
Dici che la discesa è durata parecchio...ok....di solito quanto dura? I tuoi colleghi, presumo, non abbiano una maggiore preparazione di te riguardo il volo. Quella che tu prendi come un "risaliva di nuovo" era un livellamento. Non c'è solo un aereo per aria...e solitamente per non farti scontrare con altri aerei l'ATC ti autorizza mano a mano a quote più basse...
Fefferico ha scritto: Per tutta onestà io ammetto di essere un fifone e ammetto pure che quel volo è andato liscio come l olio. ...al tempo stesso le mie paure mi spingono a pensare cose tipo "cavolo sono proprio fortunato a essere arrivato" oppurr "certo che mi sono preso un bel rischio a venire qui"....e dulcis in fundo "oddio e al ritorno come faccio?quante possibilità ho che altri due voli così lunghi vadano bene"?
Si lo pensi perché , come ti ho scritto negli altri post, ammetti la tua paura ma fai della tua ignoranza un "credo"...e in base a quel credo monti i tuoi castelli per aria. Tanto è vero che ogni domanda che ti faccio riguardo il volo, come per le virate, l'incapacità del centrare la pista e con tutta probabilità anche questa della discesa, le lasci lì...senza rispondere, senza sviscerare niente. Non sei molto interessato ad approfondire perché questo porterebbe a dover approfondire anche altro.
Fefferico ha scritto: Capite bene che non è proprio fattibile vivere con questi pensieri!!!!!
Funny thing:avrò consumato il pulsante refresh del gps posto sullo schermo del sedile però è bellissimo sapere dovw sei :mrgreen: certo che 850 km all ora sono un dato veramentr impressionante. ....
Ultima cosa:vabbe che immagino già la risposta (se vola significa che può farlo) tuttavia pure attraversare tutti glu usa in aereo non è una passeggiata. ....cavolo ma farlo su un semplice airbus 330 che di solito prendo per fare solo tre ore di volp......ma non è azzardato???
A presto!!
Io lo capisco che non è fattibile...evidentemente tu no.
Il 330 è un aereo di lungo raggio...mi stupisce semmai che tu lo prenda, di solito, per fare 3 ore di volo...può capitare ma non è la norma.
Ciao!
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4669
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da sardinian aviator » 8 maggio 2014, 8:35

Ho appena prenotato per Luglio una tratta da 11 ore col 330. Ottimo aereo!
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

educatedguess
Banned user
Banned user
Messaggi: 372
Iscritto il: 13 settembre 2013, 18:31

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da educatedguess » 8 maggio 2014, 12:30

sardinian aviator ha scritto:Ho appena prenotato per Luglio una tratta da 11 ore col 330. Ottimo aereo!
Quoto. Gran bell aereo. Il mio primo volo "lungo" una vita fa. Per la serie chissene frega lo so :)

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1972
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da camicius » 8 maggio 2014, 17:18

**F@b!0** ha scritto:Fare 9 ore di volo su un 330? Assolutamente normale! È studiato per fare lungo raggio, il fatto che lo utilizzino su un medio raggio è una scelta della compagnia, probabilmente la tratta in questione permette l'utilizzo di un aereo così grosso perché redditizia!
da un lato (probabilmente potrei farti venire un'ansia in più) usare un aereo da lungo raggio sul medio può essere controproducente, mi spiego, parte della manutenzione si programma non in base al numero di ore di volo, ma al numero di cicli (atterraggi/decolli, dopo il decollo la fusoliera si "gonfia" perché la pressione esterna diminuisce e si "sgonfia" all'atterraggio!), per esempio la fusoliera in tutte le sue parti!
esempio, mettiamo che il 330 deve obbligatoriamente andare in hangar per essere "spogliato" arrivando a togliere la vernice ogni 1000 cicli (faccio cifre tonde, in realtà è molto prima), se l'aereo facesse viaggi da 9 ore, andrebbe in hangar dopo 9000 ore di volo, se fa voli da 3 ore deve andarci dopo 3000! Considerando che lo sforzo è dato dal "gonfiarsi/sgonfiarsi", alla compagnia conviene utilizzarlo sui voli lunghi!
Tant'è che per il mercato giapponese era stata studiata una versione apposita del 747 per mitigare questo problema del numero degli intervalli manutentivi.
Un 330 è sicuramente progettato per il lungo raggio, ma ciò non implica che, su tratte particolarmente frequentate, possa essere usato con profitto anche per il medio-corto raggio.
Ovviamente le scelte delle compagnie tengono conto anche degli intervalli manutentivi ristretti causati da queste scelte...

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da **F@b!0** » 8 maggio 2014, 17:38

camicius ha scritto:
**F@b!0** ha scritto:Fare 9 ore di volo su un 330? Assolutamente normale! È studiato per fare lungo raggio, il fatto che lo utilizzino su un medio raggio è una scelta della compagnia, probabilmente la tratta in questione permette l'utilizzo di un aereo così grosso perché redditizia!
da un lato (probabilmente potrei farti venire un'ansia in più) usare un aereo da lungo raggio sul medio può essere controproducente, mi spiego, parte della manutenzione si programma non in base al numero di ore di volo, ma al numero di cicli (atterraggi/decolli, dopo il decollo la fusoliera si "gonfia" perché la pressione esterna diminuisce e si "sgonfia" all'atterraggio!), per esempio la fusoliera in tutte le sue parti!
esempio, mettiamo che il 330 deve obbligatoriamente andare in hangar per essere "spogliato" arrivando a togliere la vernice ogni 1000 cicli (faccio cifre tonde, in realtà è molto prima), se l'aereo facesse viaggi da 9 ore, andrebbe in hangar dopo 9000 ore di volo, se fa voli da 3 ore deve andarci dopo 3000! Considerando che lo sforzo è dato dal "gonfiarsi/sgonfiarsi", alla compagnia conviene utilizzarlo sui voli lunghi!
Tant'è che per il mercato giapponese era stata studiata una versione apposita del 747 per mitigare questo problema del numero degli intervalli manutentivi.
Un 330 è sicuramente progettato per il lungo raggio, ma ciò non implica che, su tratte particolarmente frequentate, possa essere usato con profitto anche per il medio-corto raggio.
Ovviamente le scelte delle compagnie tengono conto anche degli intervalli manutentivi ristretti causati da queste scelte...

ciao
Andrea
sisi, infatti ho premesso che probabilmente era una tratta redditizia! Volevo far capire che è il fatto che viene usato sul medio raggio ad essere anomalo, non a trovarlo su un transoceanico!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 514
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da willy73 » 8 maggio 2014, 19:24

**F@b!0** ha scritto:
camicius ha scritto:
**F@b!0** ha scritto:Fare 9 ore di volo su un 330? Assolutamente normale! È studiato per fare lungo raggio, il fatto che lo utilizzino su un medio raggio è una scelta della compagnia, probabilmente la tratta in questione permette l'utilizzo di un aereo così grosso perché redditizia!
da un lato (probabilmente potrei farti venire un'ansia in più) usare un aereo da lungo raggio sul medio può essere controproducente, mi spiego, parte della manutenzione si programma non in base al numero di ore di volo, ma al numero di cicli (atterraggi/decolli, dopo il decollo la fusoliera si "gonfia" perché la pressione esterna diminuisce e si "sgonfia" all'atterraggio!), per esempio la fusoliera in tutte le sue parti!
esempio, mettiamo che il 330 deve obbligatoriamente andare in hangar per essere "spogliato" arrivando a togliere la vernice ogni 1000 cicli (faccio cifre tonde, in realtà è molto prima), se l'aereo facesse viaggi da 9 ore, andrebbe in hangar dopo 9000 ore di volo, se fa voli da 3 ore deve andarci dopo 3000! Considerando che lo sforzo è dato dal "gonfiarsi/sgonfiarsi", alla compagnia conviene utilizzarlo sui voli lunghi!
Tant'è che per il mercato giapponese era stata studiata una versione apposita del 747 per mitigare questo problema del numero degli intervalli manutentivi.
Un 330 è sicuramente progettato per il lungo raggio, ma ciò non implica che, su tratte particolarmente frequentate, possa essere usato con profitto anche per il medio-corto raggio.
Ovviamente le scelte delle compagnie tengono conto anche degli intervalli manutentivi ristretti causati da queste scelte...

ciao
Andrea
sisi, infatti ho premesso che probabilmente era una tratta redditizia! Volevo far capire che è il fatto che viene usato sul medio raggio ad essere anomalo, non a trovarlo su un transoceanico!
Gli intervalli manutentivi cerano più problemi (in termini economici) per il loro costo o per il periodo di inutilizzabilità dell'aeromobile?

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da **F@b!0** » 8 maggio 2014, 20:32

Mancati incassi! Se l'aereo è a terra non porta profitti! (se la manutenzione è conto terzi anche per costi, ma essendo obbligatorie sono costi già previsti
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1381
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da flyforever85 » 8 maggio 2014, 22:53

Inoltre va considerato che l'A330 è stato progettato per le lunghe tratte quindi un numero minore di cicli di volo quindi si "consuma" più velocemente la vita a fatica (raggiunge presto la vita utile).
Comunque Seattle-Philadephia non è una tratta proprio corta.

Io sull'A330 ho volato solo su tratte relativamente "corte": Zurigo-Dubai e Madrid-Londra
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6859
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da **F@b!0** » 8 maggio 2014, 23:21

flyforever85 ha scritto:Inoltre va considerato che l'A330 è stato progettato per le lunghe tratte quindi un numero minore di cicli di volo quindi si "consuma" più velocemente la vita a fatica (raggiunge presto la vita utile).
Comunque Seattle-Philadephia non è una tratta proprio corta.

Io sull'A330 ho volato solo su tratte relativamente "corte": Zurigo-Dubai e Madrid-Londra
sul 330 ha fatto Dublino-Philadelphia, e per il corto credo l'abbia preso per tratte europee!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Fefferico
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 16
Iscritto il: 25 aprile 2014, 22:19

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da Fefferico » 9 maggio 2014, 8:23

Ragazzi vi chiedo scusa!!!ho sbagliato a scrivete il modello :la tratta seattle filadelfia (e viceversa)è su un A 321!!!!!! Scusatemi :oops: magari fosse su un aereo grande e confortevole! !!!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da flyingbrandon » 9 maggio 2014, 8:26

Fefferico ha scritto:Ragazzi vi chiedo scusa!!!ho sbagliato a scrivete il modello :la tratta seattle filadelfia (e viceversa)è su un A 321!!!!!! Scusatemi :oops: magari fosse su un aereo grande e confortevole! !!!
Allora è perfetto.
Trovare il 321 piccolo mi sembra un po' strano....però...punti di vista....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1972
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da camicius » 9 maggio 2014, 9:59

flyingbrandon ha scritto:
Fefferico ha scritto:Ragazzi vi chiedo scusa!!!ho sbagliato a scrivete il modello :la tratta seattle filadelfia (e viceversa)è su un A 321!!!!!! Scusatemi :oops: magari fosse su un aereo grande e confortevole! !!!
Allora è perfetto.
Trovare il 321 piccolo mi sembra un po' strano....però...punti di vista....
Ciao!
Il grande e il piccolo è relativo!
Ovviamente è piccolo rispetto a un 330/340/B777/B747 con cui fai la tratta transatlantica, ma ovviamente è grande rispetto a una marea di oggetti volanti, che vanno dall'ultraleggero al A318....


ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9552
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da tartan » 9 maggio 2014, 10:25

Tutti co 'sta fissa del grande e grosso e confortevole. Ciaveva raggione 'a fornero! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da flyingbrandon » 9 maggio 2014, 11:41

camicius ha scritto: Il grande e il piccolo è relativo!
Ovviamente è piccolo rispetto a un 330/340/B777/B747 con cui fai la tratta transatlantica, ma ovviamente è grande rispetto a una marea di oggetti volanti, che vanno dall'ultraleggero al A318....


ciao
Andrea
Certo...è relativo. Ma proprio in virtù della moltitudine di oggetti volanti, oggettivamente, il 321 non è piccolo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1381
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da flyforever85 » 9 maggio 2014, 18:27

A me piace volare se aerei grandi anche se sulle rotte europee è impossibile. L'A321 è più lungo dell'A318 ma non più largo quindi la percezione dello spazio quando si sta seduti è la stessa che si ha nell'A318. L'A330 o l'A380 sono a doppio corridoio, la sensazione dello spazio ampio aiuta noi che soffriamo di leggera claustrofobia.
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5561
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da Ponch » 9 maggio 2014, 19:00

flyingbrandon ha scritto:
camicius ha scritto: Il grande e il piccolo è relativo!
Ovviamente è piccolo rispetto a un 330/340/B777/B747 con cui fai la tratta transatlantica, ma ovviamente è grande rispetto a una marea di oggetti volanti, che vanno dall'ultraleggero al A318....


ciao
Andrea
Certo...è relativo. Ma proprio in virtù della moltitudine di oggetti volanti, oggettivamente, il 321 non è piccolo.
Ciao!
Effettivamente! Un aereo con un MTOW di 85 tons io lo definirei grande e basta. Senza paragonarlo a nessun altro per non scendere nel banale e dire ovvietà. Ma questo è il mio punto di vista. :mrgreen:
Is it light where you are yet?

Fefferico
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 16
Iscritto il: 25 aprile 2014, 22:19

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da Fefferico » 16 maggio 2014, 8:01

Ragazzi posso chiedervi un favore?ecco tra 5 giorni si ripete l'agonia. ......se qualcunoavesse un momento ogni tanto per controllare il mio volo su flightradar.....mi farebbe sentire meglii ecco. Si lo so....sono fuori di testa. ...stavolta c'è pure il fattore psicologico "ecco ce l'ho quasi fatta ora sarebbe tropo bello rientrare a casatutto intero visto che il viaggio all'andata è stato perfetto..."grazie mille......

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da flyingbrandon » 16 maggio 2014, 10:41

Fefferico ha scritto:Ragazzi posso chiedervi un favore?ecco tra 5 giorni si ripete l'agonia. ......se qualcunoavesse un momento ogni tanto per controllare il mio volo su flightradar.....mi farebbe sentire meglii ecco. Si lo so....sono fuori di testa. ...stavolta c'è pure il fattore psicologico "ecco ce l'ho quasi fatta ora sarebbe tropo bello rientrare a casatutto intero visto che il viaggio all'andata è stato perfetto..."grazie mille......
Certo. Nel dubbio lo disinstallo...flightradar....avvisami quando torni che poi lo rimetto...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da mermaid » 16 maggio 2014, 14:11

Fefferico ha scritto:Ragazzi posso chiedervi un favore?ecco tra 5 giorni si ripete l'agonia. ......se qualcunoavesse un momento ogni tanto per controllare il mio volo su flightradar.....mi farebbe sentire meglii ecco. Si lo so....sono fuori di testa. ...stavolta c'è pure il fattore psicologico "ecco ce l'ho quasi fatta ora sarebbe tropo bello rientrare a casatutto intero visto che il viaggio all'andata è stato perfetto..."grazie mille......
scusa.. quale sarebbe la nostra influenza sulla tua paura se guardassimo fr? a parte che potrei benissimo dirti che guarderò e poi non farlo.... e questa sarebbe la dimostrazione che è solo la tua testa a farti stare meglio o peggio! :wink:
Immagine

Ti!

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4679
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da Valerio Ricciardi » 17 maggio 2014, 7:28

sardinian aviator ha scritto:Per quanto riguarda l'ammaraggio i piloti vengono anche addestrati a passare una cima intorno al carrello di prua,
Aaaaaaaahhhh ecco perché quelli ammarati dopo un po' affondano tutti prima che il pilota possa averli trainati a riva...
l'ammaraggio si fa a carrelli retratti... il pilota esce, non trova il carrello, e al terzo tentativo decide "sai che nòva c'è, io me ne nuoto da zia Jennifer che mi fa trovare il minestrone caldo pronto, co' 'sto freddo non è che posso restare in acqua più di tanto..."
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Fefferico
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 16
Iscritto il: 25 aprile 2014, 22:19

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da Fefferico » 17 maggio 2014, 7:42

Eh avete ragione......però l'ansia è tanta.....la paura di fallire al traguardo...ovviamente non vedo l'ora di tornare a casa..rilassarmi e godermi le ferie (oddio trA me e loro ancora qualche giorno di lavoro e...un altro aereo per l'italia..)non ho mai viaggiato cosi spesso e cosi a lungo....
Faccio però una promessa:nel caso riuscissi a riabbracciare la mia ragazza e poi i miei cari mi prenderò una bella pausa per analizzare tutta questa situazione. È veramente massacrante...già ho una vita piuttosto piena aggiungere la paura del volo è troppo.
Comunque. ...il volo sarà sa seattle per philadelphia alle 8.10 (17.10) italiane sul piccolo :mrgreen: A320-100/200 sempre us airways.....pausa in aeroporto e si riparte per dublino alle 21.10 ,in piena notte...non vi biasimo se non mi seguirete insomma :albino: :albino: su di un A330 200 stessa compagnia...
Insomma un bel viaggio!!!ora vado a letto sperando di non pensare al volo di notte sull'oceano. ..
Ciao!!

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da mermaid » 17 maggio 2014, 20:56

Fefferico ha scritto:È veramente massacrante...già ho una vita piuttosto piena aggiungere la paura del volo è troppo.[
la paura non si aggiunge alla tua vita massacrante.. la paura ti dice che hai una vita massacrante. perchè evidentemente, pur rendendotene conto visto che lo ammetti e lo scrivi, non fai niente per renderla più vivibile..
Immagine

Ti!

Avatar utente
Toeloop
FL 250
FL 250
Messaggi: 2891
Iscritto il: 14 luglio 2007, 9:55
Località: Between KTEB and KCDW
Contatta:

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da Toeloop » 17 maggio 2014, 20:58

Buon viaggio di rientro :) Visto che parti da Philadelfia, diretto in Europa, quando passi sopra al nord del NJ (credo che succeda dopo una mezz'oretta di volo) puoi farmi ciao ciao con la mano dal finestrino :) Sicuramente non ti vedo, ma quanto meno sai che stai passando sopra a qualcuno del forum :D
Immagine
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da flyingbrandon » 20 maggio 2014, 16:45

Fefferico ha scritto: Faccio però una promessa:nel caso riuscissi a riabbracciare la mia ragazza e poi i miei cari mi prenderò una bella pausa per analizzare tutta questa situazione. È veramente massacrante...già ho una vita piuttosto piena aggiungere la paura del volo è troppo.
Ma no...lascia perdere le tue analisi...nel caso riuscissi continua a pensare che hai scampato un pericolo e sii felice.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Fefferico
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 16
Iscritto il: 25 aprile 2014, 22:19

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da Fefferico » 21 maggio 2014, 7:54

E mancano quindi pochissome ore al rientro... :oops:
Colgo l'occasione per dire che stare qui è stata una delle più intense e ricche occasioni della mia vita aotto tutti i punti di vista.
Grazie a voi che mi avete ascoltato chiedo scusa se sono stato pesante. ...ma vi assicuro....ho una paura folle dell'aereo :oops:
Voglio solo tornare a casa e spero di farcela....
Ho gli stessi dubbi e le stesse ansie di 16 giorni fa ....na ho molte conoscenze tecniche in piu grazie a voi! !!speriamo che le condizioni meteo siano buone e di non incontrare troppe turbolenze :cry:
Ciao ragazzi!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da flyingbrandon » 21 maggio 2014, 8:06

Fefferico ha scritto: Voglio solo tornare a casa e spero di farcela....
Ho gli stessi dubbi e le stesse ansie di 16 giorni fa ....na ho molte conoscenze tecniche in piu grazie a voi! !!speriamo che le condizioni meteo siano buone e di non incontrare troppe turbolenze :cry:
Ciao ragazzi!
Eh dai speriamo....
Tu non hai gli stessi dubbi...hai le stesse certezze di 16 giorni fa...
Tranquillo...tu non incontri turbolenze....al massimo le incontra l'aereo...però tieni i biglietti da visita a portata di mano...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1381
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Re: E' come un muro che non riesco a superare.

Messaggio da flyforever85 » 21 maggio 2014, 11:07

Nella paura di ognuno c'e' sempre la mania di protagonismo, si pensa che quell'aereo cada o avra' turbolenze e altri problemi di sorta solo perche' ci siamo noi su quell'aereo, non curanti che ci saranno altre 250 persone a cui non gli cambia la vita fare l'ennesimo viaggio al di qua dell'oceano.
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Rispondi