Fobia del volo e... Ryanair!

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 28 maggio 2014, 19:43

Ciao a tutti,
è un po' che seguo il forum e ho trovato parecchie informazioni utili per cercare di "modificare" il mio atteggiamento nei confronti dell'aereo, però è tutt'altro che facile.
Come molte persone prima di me... Sono un soggetto fobico, anche se "mi sembra" che la mia tendenza alle fobie sia migliorata negli ultimi tempi (poi bisognerà vedere alla "prova del nove": quella della maledetta scaletta).
Vi pongo brevemente il mio problema.
Io NON volo (pur avendo già volato due volte da ragazzino - adesso ho 44 anni - e pur essendo stati due volti magnifici, senza nessun tipo di problema, e pur essendomi -all'epoca- molto piaciuto).
Per SERI motivi professionali, il mio... diciamo "ufficio"... mi ha prenotato un volo il giorno 11 giugno sulla tratta Torino-Bari e il giorno 15 giugno sulla tratta Bari-Torino con Ryanair.
Ho provato a farmi spostare in treno (la sera del 10 giugno) ma non c'è stato niente da fare.
Conclusione: sono COSTRETTO, per inseguire i miei... "sogni professionali" a prendere quegli aerei.
Come dicevo prima ho già letto molto, e il mio problema è la "mancanza di controllo" (principalmente) della situazione.
Per carità, sono convinto di essere in mano a dei professionisti, ma... Non sono nelle mie mani, e questo mi destabilizza molto.
Poi c'è la paura di precipitare, in qualsiasi momento del volo (quindi non in una sua specifica fase).
Infine, anche se la percezione è "diversa" in quella situazione, il terrore dell'altezza.
A corollario... ODIO RYANAIR, per varie e diverse notizie che ho letto qui e là, come i tre atterraggi d'emergenza per la pessima abitudine di risparmiare sul carburante (avvenuti in Spagna nel 2013).
Questa compagnia a me da l'idea di non essere affatto "sicura" (pur essendo al corrente che, dal 1985 a oggi, non ha avuto nessun incidente con esito fatale per i passeggeri.
Ecco... Il quadro è completo.
Io sto cercando di cambiare il mio atteggiamento mentale, perché ho capito che il problema risiede in quello.
...ma se qualcuno potesse darmi qualche altra dritta...gliene sarei molto grato.
Grazie!

p.s.: ...il mio sogno ricorrente è quello di prendere l'aereo (e faccio da una vita questo sogno), e che succede "qualcosa" di drammatico... "qualcosa" che, nel sogno, non è mai chiaro... lo aggiungo solo per onor del vero...

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da bigshot » 28 maggio 2014, 21:11

UomoSenzAli ha scritto:Ciao a tutti,
è un po' che seguo il forum e ho trovato parecchie informazioni utili per cercare di "modificare" il mio atteggiamento nei confronti dell'aereo, però è tutt'altro che facile.
Come molte persone prima di me... Sono un soggetto fobico, anche se "mi sembra" che la mia tendenza alle fobie sia migliorata negli ultimi tempi (poi bisognerà vedere alla "prova del nove": quella della maledetta scaletta).
Vi pongo brevemente il mio problema.
Io NON volo (pur avendo già volato due volte da ragazzino - adesso ho 44 anni - e pur essendo stati due volti magnifici, senza nessun tipo di problema, e pur essendomi -all'epoca- molto piaciuto).
Per SERI motivi professionali, il mio... diciamo "ufficio"... mi ha prenotato un volo il giorno 11 giugno sulla tratta Torino-Bari e il giorno 15 giugno sulla tratta Bari-Torino con Ryanair.
Ho provato a farmi spostare in treno (la sera del 10 giugno) ma non c'è stato niente da fare.
Conclusione: sono COSTRETTO, per inseguire i miei... "sogni professionali" a prendere quegli aerei.
Come dicevo prima ho già letto molto, e il mio problema è la "mancanza di controllo" (principalmente) della situazione.
Per carità, sono convinto di essere in mano a dei professionisti, ma... Non sono nelle mie mani, e questo mi destabilizza molto.
Poi c'è la paura di precipitare, in qualsiasi momento del volo (quindi non in una sua specifica fase).
Infine, anche se la percezione è "diversa" in quella situazione, il terrore dell'altezza.
A corollario... ODIO RYANAIR, per varie e diverse notizie che ho letto qui e là, come i tre atterraggi d'emergenza per la pessima abitudine di risparmiare sul carburante (avvenuti in Spagna nel 2013).
Questa compagnia a me da l'idea di non essere affatto "sicura" (pur essendo al corrente che, dal 1985 a oggi, non ha avuto nessun incidente con esito fatale per i passeggeri.
Ecco... Il quadro è completo.
Io sto cercando di cambiare il mio atteggiamento mentale, perché ho capito che il problema risiede in quello.
...ma se qualcuno potesse darmi qualche altra dritta...gliene sarei molto grato.
Grazie!

p.s.: ...il mio sogno ricorrente è quello di prendere l'aereo (e faccio da una vita questo sogno), e che succede "qualcosa" di drammatico... "qualcosa" che, nel sogno, non è mai chiaro... lo aggiungo solo per onor del vero...
Ma se vuoi anche solo pensare di avere il controllo della situazione perché volevi prendere il treno in alternativa?
In quel caso non solo ti affidi ad una terza persona, ma è pure costretto dalle rotaie.


Comunque la questione nel tuo caso è semplicissima... hai un'opportunità professionale importante (almeno così si è capito) contro l'irrazionale paura di viaggiare in aereo.
Basta pesare quello che per te è più importante e, nel caso tu scelga aiutare la tua carriera, farsi coraggio e dimostrare l'autocontrollo di cui, quasi sicuramente, necessiti anche sul posto di lavoro.


Per il resto portati da leggere e qualche canzone rilassante da ascoltare... perchè ti assicuro che in un volo ryanair svaghi non ne hai e tra panini, lotterie e profumi non avrai voglia di relax. :P

PS: vedo che cerchi di informarti un po'... prova a cercare su youtube qualche video dal cockpit di qualche aereo, o prova un simulatore... magari ti aiutano a capire come si svolge tecnicamente il volo e quindi seguendolo più comunque sentirti un po' più in "controllo".

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 28 maggio 2014, 21:24

Ciao!

E' vero, anche nel caso del treno non ho io il controllo. Il punto è che ho viaggiato talmente tanto in treno che quando devo prenderlo per me è come una seconda casa...

Chiaro che, tra l'occasione professionale che ho, e la FOBIA di volare, quell'aereo DEVO prenderlo... Com'è altrettanto chiaro che vorrei fare in modo che non si trasfmormi in un volo da incubo.

In realtà avevo pensato di pagarmi io il viaggio e partire in treno la sera prima...
...poi ho pensato che QUESTA è l'occasione per... "provare"...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 0:27

UomoSenzAli ha scritto: Come dicevo prima ho già letto molto, e il mio problema è la "mancanza di controllo" (principalmente) della situazione.
Per carità, sono convinto di essere in mano a dei professionisti, ma... Non sono nelle mie mani, e questo mi destabilizza molto.
Bene. Il controllo è una illusione...e mi farebbe piacere sapere cosa controlli tu nella tua vita. Aspettando la tua risposta voglio per un momento ipotizzare che tu ce l'abbia...e ti chiedo...secondo te è possibile avere il controllo di qualcosa se non si ha il controllo di noi stessi? Non mi sembra che tu riesca a controllarti molto...come puoi quindi pensare di avere il controllo su qualcosa che è più grande di te? E ancora...io certe cose le so fare....altre no....e per quelle che non so fare sono contento che ci sia una persona preparata che svolge quello che non sono capace io...perché , se anche esistesse il controllo, non sarei in grado di essere sempre meglio degli altri nel averlo. Tu cosa potresti mai fare a bordo di un aereo? Avendo anche la possibilità di controllare...sicuro che saresti più sicuro ad essere nelle tue mani? Io, così tanto per, penso che sarebbe meglio tu affidassi a quelle di qualcuno che fa il suo mestiere rispetto a te che non sei proprio nato per fare quello...non ti pare? Il tuo destabilizzarti è normale...ma non perché ciò sta a significare che non hai il controllo ma per farti capire che NON devi avere nessun controllo. Non hai la più pallida idea di quante cose ti possano sfuggire cercando di "controllare"...quindi il tuo "andare in tilt" ha un preciso significato...ma non è quello che cerchi di attribuire tu...
UomoSenzAli ha scritto: Poi c'è la paura di precipitare, in qualsiasi momento del volo (quindi non in una sua specifica fase).
Infine, anche se la percezione è "diversa" in quella situazione, il terrore dell'altezza.
A corollario... ODIO RYANAIR, per varie e diverse notizie che ho letto qui e là, come i tre atterraggi d'emergenza per la pessima abitudine di risparmiare sul carburante (avvenuti in Spagna nel 2013).
Questa compagnia a me da l'idea di non essere affatto "sicura" (pur essendo al corrente che, dal 1985 a oggi, non ha avuto nessun incidente con esito fatale per i passeggeri.
Puoi avere simpatia o non simpatia per Ryan...io, ad esempio, non ho particolare simpatia...ma ciò non significa che NON sia sicura. Quella pessima abitudine di risparmiare sul carburante ce l'hanno tutte le compagnie...e la tua idea vale poco rispetto al dato certo. O pensi che la tua idea sia più significativa della realtà?
UomoSenzAli ha scritto:
p.s.: ...il mio sogno ricorrente è quello di prendere l'aereo (e faccio da una vita questo sogno), e che succede "qualcosa" di drammatico... "qualcosa" che, nel sogno, non è mai chiaro... lo aggiungo solo per onor del vero...
L'aereo rappresenta molto facilmente forti simbologie e significati...ciò che rischia di diventare drammatica è la tua vita....e la tua idea di controllo è facilmente un ingrediente fondamentale per rendere drammatica la tua vita...perché ogni volta si pensa qualcosa di sbagliato la vita ce lo sottolinea....e se si persiste la vita, in modo continuo, ci mostra l'errore....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 0:32

UomoSenzAli ha scritto:Ciao!

E' vero, anche nel caso del treno non ho io il controllo. Il punto è che ho viaggiato talmente tanto in treno che quando devo prenderlo per me è come una seconda casa...
Il fatto che ti senta a casa in treno è frutto della tua percezione...che è sbagliata così come quella dell'aereo e della sua pericolosità....anzi...hai più possibilità di morire in treno piuttosto che in aereo. E né in treno né in aereo hai un controllo diretto sul mezzo....
L'essere famigliare con una situazione fornisce quella percezione di "noto" e sotto controllo...ma è una stronzata...è esattamente identico alla novità....e vivere di novità è piacevole...molto piacevole....se si lascia aperta la possibilità di stupirsi...divertirsi...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 0:32

Grazie per la risposta...
Beh, mi illudo di controllare l'automobile, per esempio. Nel senso che... Lo ammetto, in automobile viaggio molto e...dando gas, nei viaggi lunghi. Mi sento "padrone della situazione", e sono consapevole che è un'illusione. Se scoppia una ruota, posso essere bravo quanto voglio ma...

Però stavo riflettendo sulla coda della tua risposta. In effetti la questione riguarda diversi apsetti della mia vita, e non sempre questo mio atteggiamento è stato utile. Anzi.

Mi rendo, forse, conto che l'aereo è la cosa che più sfugge alla mia idea di "controllo". E per carità... Non saprei dove mettere le mani... :-)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 0:40

UomoSenzAli ha scritto:Grazie per la risposta...
Beh, mi illudo di controllare l'automobile, per esempio. Nel senso che... Lo ammetto, in automobile viaggio molto e...dando gas, nei viaggi lunghi. Mi sento "padrone della situazione", e sono consapevole che è un'illusione. Se scoppia una ruota, posso essere bravo quanto voglio ma...

Però stavo riflettendo sulla coda della tua risposta. In effetti la questione riguarda diversi apsetti della mia vita, e non sempre questo mio atteggiamento è stato utile. Anzi.

Mi rendo, forse, conto che l'aereo è la cosa che più sfugge alla mia idea di "controllo". E per carità... Non saprei dove mettere le mani... :-)
Ma senza arrivare alla ruota della tua macchina...puoi avere un malore...possono venirti addosso...puoi valutare male una curva...ci sono migliaia di motivi che rendono quella situazione "fuori dal tuo controllo"...così tanti che non ha più senso parlare di controllo. Vivi in una società...e quella società interagisce con te anche quando non ne sei consapevole...il tuo vicino di casa può lasciare il gas aperto...puoi comprare il tubetto di maionese di unabomber...tantissime cose non sono alla tua portata...La ruota che scoppia, in macchina, è molto più facilmente controllabile del tuo stato di salute...del tuo regime alimentare....dei tuoi eccessi spesso inconsapevoli. Sî...l'aereo ti sfugge totalmente dal concetto di controllo ma...perché fortunatamente non ce l'hai e non sapresti dove mettere le mani...la cosa buffa è la presunzione che laddove tu sappia mettere una mano tu abbia il controllo. Quindi non devi conquistare l'idea di controllo dell'aereo ma perdere l'idea che tu abbia qualcosa sottocontrollo....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 0:44

...grazie... gran bella lezione...
Ciao!!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 0:53

UomoSenzAli ha scritto:...grazie... gran bella lezione...
Ciao!!
E de che? Ricordati...anzi sappi....e se non lo sai sallo...che se ti lasci aperta la possibilità di divertirti e assaporare il volo...proprio perché non devi fare nulla...puoi abbandonarti al suo saperti cullare ....emozionare....puoi fare ciò che fai in treno ma puoi anche chiudere gli occhi e fare qualcosa che poche volte di solito riesci a fare...rilassarti....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4669
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da sardinian aviator » 29 maggio 2014, 9:59

Pur essendo lontano millanta miglia dalla psicologia, vorrei fare una riflessione.
In genere leggo attentamente il post iniziale degli "aspiranti volatori rilassati" perché è il più fresco ed il più genuino, ed anche il più sincero; poi davanti alle puntuali osservazioni dei nostri esperti, costoro si contorcono, si attorcigliano in ragionamenti astrusi e talvolta si arrampicano sugli specchi quasi a voler dire, no, non è il caso mio.
Tutti partono da concetti più o meno razionali, la mancanza di controllo, la paura di cadere, la claustrofobia, presunti problemi di sicurezza raccontati dall'amico de mi cuggino ecc... salvo poi scoprire (chi lo scopre) che il problema è dentro di sé e non fuori.
Un mio vecchio amico elicotterista dell'Esercito - scherzando - mi diceva che lui non riusciva ancora a capire come un pezzo di ferro potesse volare, essendo ciò contro natura, ed attribuiva il fatto ad una strana magia. Ecco, io penso che forse la paura di volare risiede nel fatto di non essersi ancora liberati dal senso di magia e del "contro natura" che emerge ogni qual volta altri tipi di debolezze interiori dimuinuiscono l'influenza della nostra Ragione (con la R). Fine della riflessione :wink:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

pello
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 6 marzo 2014, 15:56

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da pello » 29 maggio 2014, 10:50

se ti può aiutare, sappi che Ryanair ha una delle flotte più giovani attualmente in servizio

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 12:01

sardinian aviator ha scritto: Ecco, io penso che forse la paura di volare risiede nel fatto di non essersi ancora liberati dal senso di magia e del "contro natura" che emerge ogni qual volta altri tipi di debolezze interiori dimuinuiscono l'influenza della nostra Ragione (con la R). Fine della riflessione :wink:
È vero ciò che dici...è però altrettanto vero che , a parità di condizioni iniziali, i fattori che ti portano ad avere paura di qualcosa sono spesso diversi...non appena quei "tipi di debolezza" fanno vacillare la tua Ragione. Tutti si concentrano nel riportare la Ragione al suo stato iniziale e pochi si preoccupano di guardare le "debolezze interiori"...e spesso questo meccanismo ti affossa perché il mondo , umano, non è solo ragione...o Ragione...la Ragione media e interpreta i segnali...e come sempre dico è un valido alleato ma se vivi "nella Ragione", a volte rischi di non dare importanza a quelle "debolezza interiori"...che poi minano la tua esistenza. Ci sono...e non è rimuovendole Razionalmente o dando loro poca importanza che risolvi i tuoi problemi. La Ragione la formi...è più che altro un processo culturale e, come tale, risente molto delle influenze della società...che, per dirla in poche parole, ti portano a credere cosa sia vero e cosa non lo sia nonostante tu abbia, in modo naturale, la certezza che così non sia. L'equilibrio di tutti gli aspetti umani, tra cui la ragione, trovo sia il perfetto mix per vivere bene...cercare di esasperare uno sugli altri perché ti convincono o perché vuoi fare un atto di fede, di solito, non porta buoni risultati. Ho trovato molto spesso "atti di fede" e convinzioni troppo radicate nei tipi che mettono la Ragione al centro...senza riconoscere che è ugualmente un atto di fede...quindi per tornare al tuo discorso....NI...la ragione è indispensabile...ma non è sufficiente.
Ciao!


P.S. Spesso non è l'abbandonarsi alla "magia" che genera il conflitto...ma cercare di spiegare, quindi usare la Ragione, ciò che per certi versi non è spiegabile...a volte perché non c'è conoscenza altre perché, forse, è inconoscibile.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4669
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da sardinian aviator » 29 maggio 2014, 12:25

Non è questa la sede per una discussione di questo tipo, comunque sono d'accordo sul concetto di "equilibrio di tutti gli aspetti umani" come ricetta per "vivere bene", sempre che il "vivere bene" sia un valore assoluto ed uguale per tutti. Ci sono persone che hanno paura di volare e vivono benissimo, così come quelli che si rifiutano di usare un PC o che cambiano strada se vedono un gatto nero. E' quando sono costretti a fare ciò che temono che scatta il conflitto. Secondo alcuni il vivere bene (la felicità?) è solo l'assenza del dolore, secondo altri no, insomma il mondo è vario. Quello che non capisco (e se vuoi me lo spiegherai davanti alla prossima birra :) ) è la faccenda della Ragione come atto di fede; e poi non esiste l'inconoscibile, semmai esiste l'ancora sconosciuto. Come vedi nella mia ottica non c'è spazio per la trascendenza.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 12:39

sardinian aviator ha scritto: Ci sono persone che hanno paura di volare e vivono benissimo, così come quelli che si rifiutano di usare un PC o che cambiano strada se vedono un gatto nero. E' quando sono costretti a fare ciò che temono che scatta il conflitto.
No...se passi la vita ad evitare non vivi benissimo...solo che il loro modo di pensare, in altri contesti, par loro "normale e funzionale"...così non è e lo scoprono quando vengono a contatto con qualcosa che evidenzia in modo oggettivo, e non più soggettivo, che quel modo di pensare sia "erroneo". Usare un PC o meno, è una scelta e rappresenta spesso un qualcosa di diverso.

sardinian aviator ha scritto:
Secondo alcuni il vivere bene (la felicità?) è solo l'assenza del dolore, secondo altri no, insomma il mondo è vario.
Chi definisce una vita felice come priva di dolore non ha capito nulla...per quanto sia vario il mondo... :mrgreen:
sardinian aviator ha scritto:
e poi non esiste l'inconoscibile
Questo è un atto di fede. E te lo dico usando proprio la ragione. Esistono cose conosciute e cose sconosciute...oltre a quelle, ovviamente, conosciute parzialmente. Di quelle sconosciute può essere che tu non sia ancora in grado di conoscerle perché manca qualcosa così come dal fatto che abbiano una natura inconoscibile. Non puoi affatto...soprattutto se utilizzi una mentalità scientifica e razionale giungere alla conclusione che non esista l'inconoscibile...per farlo dovresti dimostrarlo...ma ciò non ti è ovviamente possibile. Questo è un limite stesso del pensiero scientifico moderno...e cioè presumere che sia un metodo valido per OGNI aspetto. Ma, in effetti, ne parleremo davanti alla prossima birra....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Mercury
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 167
Iscritto il: 3 agosto 2009, 15:03

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da Mercury » 29 maggio 2014, 14:39

comunque se proprio non ce la fate chiamate Hannibal Smith....vi fate fare il trattamento BA Baracus.. :mrgreen:
le opinioni sono come le mutande, ognuno ha le sue....

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 14:46

Mercury ha scritto:comunque se proprio non ce la fate chiamate Hannibal Smith....vi fate fare il trattamento BA Baracus.. :mrgreen:
È un' idea ma non è una bella idea...anche il suicidio pare offra l'opportunità di non soffrire più...ma non sarebbe una buona idea... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 16:24

...tornando alla compagnia aerea... È una compagnia sicura? Non faccio altro che leggere peste e corna di loro... Atterraggi d'emergenza perché perdevano carburante, perdita di pressurizzazione e may-day lanciati dalla cabina alla torre di controllo... Cioè, che facciano il mercatino a bordo proprio non è un problema, che risolvano con lo scotch le crepe delle parti trasparenti (perché ho letto anche questo) invece mi spaventa non poco...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 16:33

UomoSenzAli ha scritto:...tornando alla compagnia aerea... È una compagnia sicura? Non faccio altro che leggere peste e corna di loro... Atterraggi d'emergenza perché perdevano carburante, perdita di pressurizzazione e may-day lanciati dalla cabina alla torre di controllo... Cioè, che facciano il mercatino a bordo proprio non è un problema, che risolvano con lo scotch le crepe delle parti trasparenti (perché ho letto anche questo) invece mi spaventa non poco...
Sì...è una compagnia sicura. Emergenze le hanno avute tutte le compagnie...già il fatto che la gestione dell'emergenza sia stata fatta bene e senza conseguenze per i passeggeri dovrebbe renderti più sicuro.
Ma non leggere troppo in giro...perché se non sai chi scrive che peso puoi dare? L' High Speed Tape viene usato da TUTTE le compagnie quando qualcosa richiede il suo utilizzo. Non viene usato per mettere una "toppa". Il mondo aeronautico, sotto questo punto di vista, è molto evoluto...molto più di tutto il resto che utilizzi e con cui vieni a contatto tu. Non c'è "Peppino O' Meccanico" che ti da una pacca sulla spalla perché ha provato a riparlo e "speriamo che me la cavo" decolli come un viaggio della speranza....di arrivare. Anche in ambito manutentivo è scritto cosa deve essere fatto...con cosa...con che pezzi...come e quando. Ribadisco che questo non significa infallibilità...ma sicuramente sicurezza sì.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 16:44

Sto cercando di restare "alle cose del presente", come ti ho letto suggerire altrove.
Oggi ho fatto un salto a Caselle, per "mettermi alla prova". Non mi ha dato alcuna ansia. Ho cercato di guardare le cose per quelle che sono. Gate di imbarco, viaggiatori, ristorante, bar. Un semplice punto di accesso (o di arrivo) da altri posti. Mi ha stupito come, guardando le cose in questa ottica, le mie antiche paure non mi abbiano "preso". Come io sia riuscito a "gestire me stesso".
Non so come andrà quel volo, ma se "il trucco è questo" FORSE sarò in grado di "controllare" non "la situazione" ma... me stesso.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 16:56

UomoSenzAli ha scritto:Sto cercando di restare "alle cose del presente", come ti ho letto suggerire altrove.
Oggi ho fatto un salto a Caselle, per "mettermi alla prova". Non mi ha dato alcuna ansia. Ho cercato di guardare le cose per quelle che sono. Gate di imbarco, viaggiatori, ristorante, bar. Un semplice punto di accesso (o di arrivo) da altri posti. Mi ha stupito come, guardando le cose in questa ottica, le mie antiche paure non mi abbiano "preso". Come io sia riuscito a "gestire me stesso".
Non so come andrà quel volo, ma se "il trucco è questo" FORSE sarò in grado di "controllare" non "la situazione" ma... me stesso.
Hai fatto bene...ma...vedrai che non hai niente da controllare...né la situazione né te...se non crei l'ansia non hai ansia da controllare. Se te la crei, e sai che te la crei, smetti di crearla. È sbagliato pensare che sia qualcosa che inevitabilmente c'è e quindi si debba imparare a controllarla. Può non esserci e, quando c'è, stiamo sbagliando qualcosa, a livello mentale. Vedi...ti sei stupito di come sia andato a fare questa gita e sia rimasto tranquillo....e questo mi fa molto piacere. Renditi conto, però, di come la mente sia così abitutata alla distorsione perché tu, a tutti gli effetti, non sei andato a volare, cosa che supponiamo ora ti metta paura, sei andato a vedere un luogo senza aver alcun ruolo. Bene...lo stupore dovrebbe accadere nel momento in cui passeggi per un aeroporto in visita e "ti venisse l'ansia"...perché di fatto non sei neanche in procinto di vivere quella esperienza. Capisco che sia più facile stupirsi, a livello di ego, di non aver avuto ansia che dirsi "che c*****e"... :mrgreen: però era solo per mostrarti che quello che hai fatto e dovresti sempre fare NON è un trucco...è ciò che la vita richiede. Presumo che un topo si caghi addosso nel momento in cui vede un gatto...ma non vive con l'ansia di poterlo incontrare, un giorno o l'altro.... :mrgreen: e quello, per il topo, è perfino un pericolo reale...l'aereo, non lo è.
Quindi....tornando a noi....quel volo andrà benissimo...se mai dovessi avere paura ce l'avrai nel momento in cui sei a bordo e stai volando ma....è ancora frutto della tua fantasia a meno che non ti raccomandino una posizione rannicchiata contro il sedile davanti...ma sarai più fresco perché non arrivi da un periodo di stress continuo e...se ti lasci la possibilità....non ho dubbi che ti divertirai...come ti sei già divertito.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 17:07

L'ansia è un problema che nasce da dei paradossi interiori, e ne sono consapevole. Ma tu pensa che pochi anni fa ero andato a prendere mia figlia a Caselle e il semplice stare all'interno dell'aereoporto mi metteva un'ansia bestiale...e non dovevo mica volare! Il paradosso, appunto, è che se qualcuna delle persone che amo prende l'aereo io sono tranquillissimo, SO che non c'è praticamente nessun pericolo. Questo è il paradosso...
Sto pensando (mentre visiono dei video su youtube di viaggi in aereo) di immedesimarmi all'interno di quella (claustrofobica) "pancia di metallo" e tenere il pensiero costantemente fisso su COSA sto andando a fare (ti garantisco che devo andare per una cosa splendida sia a livello personale che professionale, quindi...motivo di gioia enorme, l'arrivo a destinazione...). Non so se anche questo possa essere un buon sistema...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 17:37

[/quote]L'ansia è un problema che nasce da dei paradossi interiori, e ne sono consapevole. Ma tu pensa che pochi anni fa ero andato a prendere mia figlia a Caselle e il semplice stare all'interno dell'aereoporto mi metteva un'ansia bestiale...e non dovevo mica volare! Il paradosso, appunto, è che se qualcuna delle persone che amo prende l'aereo io sono tranquillissimo, SO che non c'è praticamente nessun pericolo. Questo è il paradosso...[/quote]

Non è un paradosso...lo è nel momento in cui pensi che il problema sia l'aereo...quando capisci che sono i tuoi pensieri...il tuo modo di pensare...non è più paradossale....diventa funzionale. Altrimenti come potresti accorgerti che stai usando malamente la tua mente? In tutta la tua vita intendo...
È un po' come mettere la mano sul fuoco....fortuna che fa male e brucia...così la togli...pensa alla possibilità di non sentire niente... :mrgreen: anche in quel caso...il problema non sarebbe il fuoco, con pure i suoi rischi e pericoli, ma la tua incapacità di sentire quel dolore. La tua paura ha ragione d'esserci per il tuo modo di pensare...avrei paura anche io con gli stessi pensieri tuoi. :mrgreen:

[/quote]Sto pensando (mentre visiono dei video su youtube di viaggi in aereo) di immedesimarmi all'interno di quella (claustrofobica) "pancia di metallo" e tenere il pensiero costantemente fisso su COSA sto andando a fare (ti garantisco che devo andare per una cosa splendida sia a livello personale che professionale, quindi...motivo di gioia enorme, l'arrivo a destinazione...). Non so se anche questo possa essere un buon sistema...[/quote]

Allora...la cosa migliore è che ti possa occupare di ciò che accade quando accade. Però quello che fai tu, che va benissimo, è una sorta di condizionamento. Va bene. Tieni presente, però, che il fatto che riesca o meno non ha rilevanza sulla sicurezza o meno dell'aereo...quindi se ti rilassi...perfetto....se fatichi e ti stressi....per niente.
Un consiglio...non usare youtube...potrebbe darti quel fondo di realismo che non ti serve. Sdraiati...siediti...metti una musica piacevole...piacevole per te ma soprattutto rilassante...e più che avere il pensiero fisso su cosa andrai a fare...prova per un attimo a sentire la gioia che avrai a destinazione (ad occhi chiusi). Devi provare a vivere quella gioia...indipendentemente da cosa vai a fare. Sembra la stessa cosa ma non è proprio così. Se poi vuoi vedere video di aerei, dall'interno, vai sul blog di quel patacca di Davymax...che passa qua sul forum, dovrebbe avere dei video con musica e lì...come in altri fatti dai piloti più che vedere percepirai la gioia di stare lì e fare quel lavoro.
Sai...sebbene ci sia gente bisognosa di adrenalina....costoro non vivono con una adrenalina costante tutti i giorni per 4 tratte o 10 ore...quindi la passione che spinge un pilota a fare il pilota non è l'adrenalina ( che c'è ed è utile in certi frangenti)...è proprio volare. Se fosse così pericoloso...a parte non esserci il problema degli esuberi e dei neobrevettati che non trovano lavoro....ti assicuro che proprio poche persone vorrebbero "immolarsi per la causa"...sceglierebbero allora un volo più particolare...più esaltante...più pericoloso...ma non lo farebbero 10/12 ore al giorno.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5561
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da Ponch » 29 maggio 2014, 17:39

Mi sembra di capire che la compagnia aerea in questione gioca un ruolo importante. Conosco bene la realtà Ryanair e in tutta onestà ti dico che non vi è motivo di preoccuparsi.
La faccenda del carburante, è più "complicata" di quanto sembra e nessuno dirà mai qualcosa ad un Comandante che ha deciso di imbarcare dell'extra con la motivazione "due to wx". Basta scriverlo sul voyage report e vai tranquillo.

Dico questo per te e per tutti gli altri timorosi che leggono.

Spero che questo possa essere d'aiuto.
Is it light where you are yet?

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 17:46

Beh... Youtube mi sta "aiutando" a familiarizzare con un ambiente che non conosco, con i suoi suoni reali, e, anzi, devo ammettere che il mondo "da sopra", tra le sue "Dannate Nuvole", è qualcosa che toglie il fiato, tanta è la bellezza... Ho visionato un volo intero, immedesimandomi, e la fase di atterraggio mi ha fatto provare la gioia per quello che sto andando a fare, e un po' di "nostalgia" per non essere più "lassù"... Problema numero due: la sensazione è quella del "topo in trappola", se sposto il pensiero. In treno posso alzarmi, percorrerlo tutto, come in nave. In auto posso fermarmi, scendere. A 35.000 piedi mi sento un po' fuori dal mio habitat... :shock:

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 17:48

Ponch ha scritto:Mi sembra di capire che la compagnia aerea in questione gioca un ruolo importante. Conosco bene la realtà Ryanair e in tutta onestà ti dico che non vi è motivo di preoccuparsi.
La faccenda del carburante, è più "complicata" di quanto sembra e nessuno dirà mai qualcosa ad un Comandante che ha deciso di imbarcare dell'extra con la motivazione "due to wx". Basta scriverlo sul voyage report e vai tranquillo.

Dico questo per te e per tutti gli altri timorosi che leggono.

Spero che questo possa essere d'aiuto.
Sì, in parte il problema è quello. La compagnia. Poi so benissimo che hanno la flotta più giovane e che la questione sicurezza ha standard rigidissimi per tutti... Ti ringrazio per la rassicurazione, perché se ne leggono davvero di cotte e di crude. E dettaglio: non mi interessa di ritardi, cambio aereoporto, mancata assistenza a terra... quelli sono disagi. Mi preme l'affidabilità di velivoli e piloti... E so che sbaglio a temere queste cose!

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5561
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da Ponch » 29 maggio 2014, 17:52

UomoSenzAli ha scritto:Mi preme l'affidabilità di velivoli e piloti...
I velivoli sono praticamente nuovi di pacca e i miei ex colleghi non hanno nulla da invidiare a nessuno. Detto proprio chiaramente!!!
Is it light where you are yet?

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 17:54

Ponch ha scritto:
UomoSenzAli ha scritto:Mi preme l'affidabilità di velivoli e piloti...
I velivoli sono praticamente nuovi di pacca e i miei ex colleghi non hanno nulla da invidiare a nessuno. Detto proprio chiaramente!!!
Ecco... queste due cose mi rassicurano molto... Sai, c'è davvero un gran parlare in giro, e, anche se so bene che ci sono tante falsità, quando affidi la tua persona a qualcuno è giusto cercare informazioni più "certe"... :-)

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5561
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da Ponch » 29 maggio 2014, 18:03

UomoSenzAli ha scritto:
Ponch ha scritto:
UomoSenzAli ha scritto:Mi preme l'affidabilità di velivoli e piloti...
I velivoli sono praticamente nuovi di pacca e i miei ex colleghi non hanno nulla da invidiare a nessuno. Detto proprio chiaramente!!!
Ecco... queste due cose mi rassicurano molto... Sai, c'è davvero un gran parlare in giro, e, anche se so bene che ci sono tante falsità, quando affidi la tua persona a qualcuno è giusto cercare informazioni più "certe"... :-)
Lo so, lo so.
Hai fatto bene a scrivere qui. Non decollo se non sono sicuro di riportare le chiappe a terra. Nessuno. flyingbrandon neanche. E nessuno decolla senza imbarcare dell'extra se a destinazione il meteo fa pietà e c'è una alta probabilità che potresti atterrare da qualche altra parte.
Nessuno ha manie suicide. A casa c'ho gente che mi aspetta. Come tutti.
Is it light where you are yet?

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 18:09

[/quote] Lo so, lo so.
Hai fatto bene a scrivere qui. Non decollo se non sono sicuro di riportare le chiappe a terra. Nessuno. flyingbrandon neanche. E nessuno decolla senza imbarcare dell'extra se a destinazione il meteo fa pietà e c'è una alta probabilità che potresti atterrare da qualche altra parte.
Nessuno ha manie suicide. A casa c'ho gente che mi aspetta. Come tutti.[/quote]

Questo punto di vista, da parte del passeggero, non viene mai preso in considerazione... Ed è un errore non farlo.
Una domanda: tutte le compagnie prevedono identici orari di riposo e di lavoro per la questione della sicurezza?
Oppure c'è del vero nella questione del "mobbing" di cui ho sentito parlare?

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5561
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da Ponch » 29 maggio 2014, 18:12

UomoSenzAli ha scritto:Oppure c'è del vero nella questione del "mobbing" di cui ho sentito parlare?
Cioè?
Is it light where you are yet?

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 18:13

Ponch ha scritto:
UomoSenzAli ha scritto:Oppure c'è del vero nella questione del "mobbing" di cui ho sentito parlare?
Cioè?
Ho letto che i piloti Ryanair ricevono pressioni per volare anche in assenza del dovuto riposo...

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5561
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da Ponch » 29 maggio 2014, 18:35

UomoSenzAli ha scritto:
Ponch ha scritto:
UomoSenzAli ha scritto:Oppure c'è del vero nella questione del "mobbing" di cui ho sentito parlare?
Cioè?
Ho letto che i piloti Ryanair ricevono pressioni per volare anche in assenza del dovuto riposo...
Dove l'hai letto?
Balle. Non funziona mica come la ditta di trasporti che telefona all'autista e lo invita a guidare per altre 3 ore. Devi rispettare le regole. Guarda, sotto questo punto di vista devo dire che l'ufficio rostering di Dublino funziona davvero bene. Tutto viene monitorato. Per esempio. Decolli da Torino e vai a Bari, atterri e per qualsivoglia motivo riparti dopo 6 ore per Torino. Se il numero minimo di ore di riposo sono garantite, allora l'indomani andrai a lavorare e volerai le tue tratte come da roster, sennò ricevi una notification che al 100% ti dice che per l'indomani sei stato messo in stand by. Un altro pilota che era in stand by riceverà quindi la notification (o lo chiamano al mattino direttamente) che volerà al tuo posto.
La stessa cosa accade durante un transito. Se realizzi che sei in ritardo o farai ritardo, chiami Dublino e loro organizzano tutto. In questo caso un intero equipaggio che era in stand by verrà chiamato per effettuare le due tratte successive.
Mi è anche capitato di atterrare a destinazione con una mezz'oretta di ritardo ed essere informato dal dispatcher che un altro equipaggio è stato già chiamato per effettuare le due tratte successive. Giornata finita insomma!!
Come succede anche il contrario, ma molto meno devo dire. Giornata da due tratte, da 50 minuti ciascuna. Atterri e ti dicono di operare altre due tratte perché quell'altro aeromobile è in ritardo. Ma in questo caso sei ancora "fresco" e comunque lo fai sempre se il numero minimo di ore di riposo poi saranno garantite...etc..etc.
Is it light where you are yet?

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4669
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da sardinian aviator » 29 maggio 2014, 19:13

E comunque nel palazzo di fronte ci sono uffici pieni di grandissimi bast...di che vanno a contare le ore di volo dei piloti e se scoprono uno sgarro son capaci di toglierti la licenza. No, a nessuno conviene fare i furbi...
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 29 maggio 2014, 19:19

sardinian aviator ha scritto:E comunque nel palazzo di fronte ci sono uffici pieni di grandissimi bast...di che vanno a contare le ore di volo dei piloti e se scoprono uno sgarro son capaci di toglierti la licenza. No, a nessuno conviene fare i furbi...
Avevo letto di un libro che parlava appunto di Ryanair scritto da uno dei suoi piloti (non ricordo il titolo, francese) che accusava la sua compagnia...
...però grazie, se la realtà è questa e non quella sono più tranquillo :-)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 29 maggio 2014, 22:59

UomoSenzAli ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:E comunque nel palazzo di fronte ci sono uffici pieni di grandissimi bast...di che vanno a contare le ore di volo dei piloti e se scoprono uno sgarro son capaci di toglierti la licenza. No, a nessuno conviene fare i furbi...
Avevo letto di un libro che parlava appunto di Ryanair scritto da uno dei suoi piloti (non ricordo il titolo, francese) che accusava la sua compagnia...
...però grazie, se la realtà è questa e non quella sono più tranquillo :-)
Ci sarebbe un discorso ben più ampio da fare...ma è troppo ampio. Nessuna compagnia ti spinge a trasgredire la legge...soprattutto ci fossero anche casi borderline....nessuna compagnia prenderebbe provvedimenti se tu non accettassi. Un pilota non si gioca le licenze e la possibilità di volare ovunque per paura di perdere il lavoro. Il fatto preoccupante dello stress a cui ti sottopongono cercando di sfruttare fino all'ultimo la possibilità "legale" dei tuoi tempi di lavoro/riposo c'è ovunque io conosca della gente, in qualsiasi compagnia...a quel punto sei tu ad essere il vero ultimo filtro...ma non mi è noto che ci siano mai state ritorsioni quando interrompi questo processo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi