Fobia del volo e... Ryanair!

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 10 giugno 2014, 2:02

UomoSenzAli ha scritto:
Concordo sulla tua definizione di minchiata. Quella dell'autodistruzione intendo...e no, non mi sono mai drogato, perché la trovo un'offesa al cervello. Nel senso che l'uso di droga brucia i neuroni, e io amo troppo il mio cervello...mi fa vivere e fare il mio lavoro al massimo delle mie capacità. :wink:
Però... in certi campi devi sacrificare qualcosa di te se vuoi essere "efficace" e "credibile" in quello che fai...
Io temo di aver sacrificato una parte della razionalità, a vantaggio di una parte di irrazionalità...
...che ora mi rema contro.
Era un esempio...ma non devi sacrificare nessuna parte di te...non so chi ti abbia convinto di ciò. Se tu trovassi il tuo "centro" non perderesti niente di te...anzi...amplieresti qualsiasi tua capacità...acquisendone di nuove. Ciò che ti rema contro non è la tua irrazionalità ma la tua scelta di dover perdere la tua razionalità...e le tue paure ti fanno capire esattamente questo...ora....o continui a credere che tu non possa fare a meno di cedere ad una parte di te che tu hai deciso di amplificare a discapito del resto....e vivi così...oppure capisci che hai deciso una minchiata...e decidi di non limitarti in nessun modo...la tua voglia di conoscerti e ampliarti....di viverti le emozioni...dovrebbe farti fare i salti per vivere questa esperienza così emotivamente intensa. Come mai ti viene voglia di tirarti indietro? C'è contraddizione in ciò che pensi essere il modo di vivere giusto per trasmettere le emozioni e ciò che vorresti fare, cioè andare in treno, per non vivere determinate emozioni. Perfino dal tuo punto di vista...niente di più affascinante per un essere "emotivo" che sperimentare le proprie emozioni al massimo livello....invece....
UomoSenzAli ha scritto: Io VOGLIO prendere quel volo e rendermi conto che ero un c*****e ad avere tutta questa paura bloccante.
Il problema è che non riesco a non stare male, a non pensarci, e non so cosa può succedermi a livello psicologico a bordo, pur essendo io "padrone" delle mie facoltà mentali...
Fidati...se tu volessi....non guarderesti l'orario dei treni...l'unica cosa che faresti è non veder l'ora di vivere una emozione. Se così non è...cala la scusa della necessità di essere così...è solo più probabile che tu sia una persona normale che si sta cagando addosso....ma a quel punto puoi riprendere tutto in mano...perché non c'è niente che ti impedisca di farlo. Se sei padrone non succede niente che tu non voglia...se non sei padrone ma sei curioso qualsiasi cosa ti venga ti verrà intensamente...la vivrai...quindi in un caso o nell'altro...è solo una scelta quella che devi fare. Vai o non vai? Se vai...non pensare più di non farlo o farlo in modo alternativo...hai una bella opportunità....sfruttala. Se decidi di non andare, ora, smettila di massacrarti le palle...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 10 giugno 2014, 2:07

flyingbrandon ha scritto:
UomoSenzAli ha scritto:
Concordo sulla tua definizione di minchiata. Quella dell'autodistruzione intendo...e no, non mi sono mai drogato, perché la trovo un'offesa al cervello. Nel senso che l'uso di droga brucia i neuroni, e io amo troppo il mio cervello...mi fa vivere e fare il mio lavoro al massimo delle mie capacità. :wink:
Però... in certi campi devi sacrificare qualcosa di te se vuoi essere "efficace" e "credibile" in quello che fai...
Io temo di aver sacrificato una parte della razionalità, a vantaggio di una parte di irrazionalità...
...che ora mi rema contro.
Era un esempio...ma non devi sacrificare nessuna parte di te...non so chi ti abbia convinto di ciò. Se tu trovassi il tuo "centro" non perderesti niente di te...anzi...amplieresti qualsiasi tua capacità...acquisendone di nuove. Ciò che ti rema contro non è la tua irrazionalità ma la tua scelta di dover perdere la tua razionalità...e le tue paure ti fanno capire esattamente questo...ora....o continui a credere che tu non possa fare a meno di cedere ad una parte di te che tu hai deciso di amplificare a discapito del resto....e vivi così...oppure capisci che hai deciso una minchiata...e decidi di non limitarti in nessun modo...la tua voglia di conoscerti e ampliarti....di viverti le emozioni...dovrebbe farti fare i salti per vivere questa esperienza così emotivamente intensa. Come mai ti viene voglia di tirarti indietro? C'è contraddizione in ciò che pensi essere il modo di vivere giusto per trasmettere le emozioni e ciò che vorresti fare, cioè andare in treno, per non vivere determinate emozioni. Perfino dal tuo punto di vista...niente di più affascinante per un essere "emotivo" che sperimentare le proprie emozioni al massimo livello....invece....
UomoSenzAli ha scritto: Io VOGLIO prendere quel volo e rendermi conto che ero un c*****e ad avere tutta questa paura bloccante.
Il problema è che non riesco a non stare male, a non pensarci, e non so cosa può succedermi a livello psicologico a bordo, pur essendo io "padrone" delle mie facoltà mentali...
Fidati...se tu volessi....non guarderesti l'orario dei treni...l'unica cosa che faresti è non veder l'ora di vivere una emozione. Se così non è...cala la scusa della necessità di essere così...è solo più probabile che tu sia una persona normale che si sta cagando addosso....ma a quel punto puoi riprendere tutto in mano...perché non c'è niente che ti impedisca di farlo. Se sei padrone non succede niente che tu non voglia...se non sei padrone ma sei curioso qualsiasi cosa ti venga ti verrà intensamente...la vivrai...quindi in un caso o nell'altro...è solo una scelta quella che devi fare. Vai o non vai? Se vai...non pensare più di non farlo o farlo in modo alternativo...hai una bella opportunità....sfruttala. Se decidi di non andare, ora, smettila di massacrarti le palle...
Ciao!
Mi viene voglia di tirarmi indietro perché è un tipo di emozione intensa non piacevole, paurosa, claustrofobica...il difficile è sostituire queste sensazioni con altre positive, quelle della gioia della scoperta, per esempio...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 10 giugno 2014, 2:12

UomoSenzAli ha scritto:
Macché, non credo che l'abitudine salvi.
Dico solo che, se veniamo tolti dalle nostre abitudini, la nostra percezione del pericolo si allerta.
E' vero che ora non sto vivendo nessun volo, ma mercoledì mattina FORSE sarò lì sopra... lo vivo come un condannato a morte in attesa del giorno della giustizia, di cui conosco data e ora...e ci devo andare con le mie gambe.
Si allerta perché culturalmente pensi che debba essere così e che l'ignoto debba spaventare. Perché culturalmente pensi diaver sotto controllo un sacco di cose ma non capisci che è solo una illusione...e se lo capisci non ci credi. Però quando scarti un regalodi natale non pensi ad una bomba o qualcosa di mortale...che strano però...è una sorpresa...una incognita...Tu, in pratica, ti abitui a morire giorno per giorno...così forse sarà meno traumatizzante...ma io penso proprio che così non sia...e ripeto...non sei su quel volo e punto. Mercoledì, se ci sarai, quando sarai lì, vedrai cosa accadrà. Se ti Pija un coccolone prima...ciccia... :mrgreen:
Ho capito come la vivi....ti dico che viverla in quel modo è una scelta...potresti viverla anche come un gioia...è a questo che non credi. Proprio perché è una percezione può essere in tutte e due i modi...se tu solo lasciassi "aperto il campo"....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 10 giugno 2014, 2:15

flyingbrandon ha scritto:
UomoSenzAli ha scritto:
Macché, non credo che l'abitudine salvi.
Dico solo che, se veniamo tolti dalle nostre abitudini, la nostra percezione del pericolo si allerta.
E' vero che ora non sto vivendo nessun volo, ma mercoledì mattina FORSE sarò lì sopra... lo vivo come un condannato a morte in attesa del giorno della giustizia, di cui conosco data e ora...e ci devo andare con le mie gambe.
Si allerta perché culturalmente pensi che debba essere così e che l'ignoto debba spaventare. Perché culturalmente pensi diaver sotto controllo un sacco di cose ma non capisci che è solo una illusione...e se lo capisci non ci credi. Però quando scarti un regalodi natale non pensi ad una bomba o qualcosa di mortale...che strano però...è una sorpresa...una incognita...Tu, in pratica, ti abitui a morire giorno per giorno...così forse sarà meno traumatizzante...ma io penso proprio che così non sia...e ripeto...non sei su quel volo e punto. Mercoledì, se ci sarai, quando sarai lì, vedrai cosa accadrà. Se ti Pija un coccolone prima...ciccia... :mrgreen:
Ho capito come la vivi....ti dico che viverla in quel modo è una scelta...potresti viverla anche come un gioia...è a questo che non credi. Proprio perché è una percezione può essere in tutte e due i modi...se tu solo lasciassi "aperto il campo"....
Guarda non so come andrà a finire... non ho accettato la scommessa, ma se salgo e capita qualcosa vengo a tirarti i piedi di notte... :mrgreen:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 10 giugno 2014, 2:18

UomoSenzAli ha scritto:
Mi viene voglia di tirarmi indietro perché è un tipo di emozione intensa non piacevole, paurosa, claustrofobica...il difficile è sostituire queste sensazioni con altre positive, quelle della gioia della scoperta, per esempio...
È proprio questo il punto...ed anche la scelta. Chi vuole conoscersi ed evolvere cerca di capire perché accade ciò che accade....come si manifesta...che cambiamenti porta nella nostra esistenza. Chi vuole rimanere ignorante...spera che niente accada...l'idea sarebbe quindi.....se la paura arriva...ok vediamola....conosciamola...quella vera....mentre volo....che accade a me....come respiro....ah c***o il respiro....e viverti quell'emozione...volerne avere altre invece...è un modo per tenersi quelle vecchie....pensarci....e vivere frustrazione a manetta... Vivi ciò che c'è...visto che "razionalmente" sai...e non vuoi darmi soldi con la scommessa.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 10 giugno 2014, 2:22

UomoSenzAli ha scritto:[

Guarda non so come andrà a finire... non ho accettato la scommessa, ma se salgo e capita qualcosa vengo a tirarti i piedi di notte... :mrgreen:
Eh peccato...dovresti deciderlo ora e non cambiare idea su quello...perché questo è quello che ti rovina.
Ok...vieni pure....però ricordati che, prima che ti succedesse qualcosa, ti ho risposto di notte dopo una giornata intensa di lavoro ...notte nella quale non mi hai tirato i piedi....ma triturato altro.... :mrgreen: :mrgreen:
Scherzo ovviamente...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

UomoSenzAli
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 maggio 2014, 15:47

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da UomoSenzAli » 10 giugno 2014, 2:24

flyingbrandon ha scritto:
UomoSenzAli ha scritto:[

Guarda non so come andrà a finire... non ho accettato la scommessa, ma se salgo e capita qualcosa vengo a tirarti i piedi di notte... :mrgreen:
Eh peccato...dovresti deciderlo ora e non cambiare idea su quello...perché questo è quello che ti rovina.
Ok...vieni pure....però ricordati che, prima che ti succedesse qualcosa, ti ho risposto di notte dopo una giornata intensa di lavoro ...notte nella quale non mi hai tirato i piedi....ma triturato altro.... :mrgreen: :mrgreen:
Scherzo ovviamente...
Ciao!
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Ciao!!

Avatar utente
MR
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 aprile 2007, 0:33
Località: La Spezia

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da MR » 10 giugno 2014, 9:43

Ho letto "quasi" tutto, con molto interesse.
Ho idea ben chiara di cosa siano le crisi di panico, perché le ho vissute attraverso una persona a me vicina, vederla scendere dall'auto che ha sempre guidato dicendo "non ho la forza di metterla in moto...", e da qui non riuscire più a lavorare per più di un anno...
Ma di questo si puo' guarire, perché questo è un semplice problema di salute: non lo sto sminuendo, non sto prendendo in giro nessuno, stanne certo, lo ho vissuto, ma entrando in contatto con i medici giusti e bravi si guarisce, completamente.
Oggi è l'aereo, domani sarà un altra cosa... Questo è un problema che devi risolvere, prima di tutto "vedendolo" (ed è già un grande passo) come problema.

Vorrei provare anche una cura "d'urto", specifica per l'aereo: ti metto due link:
http://it.wikipedia.org/wiki/Incidente_ ... i_Piacenza
http://it.wikipedia.org/wiki/Disastro_del_Moby_Prince
Nel secondo caso a bordo c'era una famiglia che prese il traghetto per accompagnare in sardegna la nonna che aveva paura dell'aereo. (Non è una frottola, vorrei ritrovare i giornali dell'epoca con nomi e cognomi).

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 10 giugno 2014, 10:37

MR ha scritto: Ma di questo si puo' guarire, perché questo è un semplice problema di salute: non lo sto sminuendo, non sto prendendo in giro nessuno, stanne certo, lo ho vissuto, ma entrando in contatto con i medici giusti e bravi si guarisce, completamente.
Oggi è l'aereo, domani sarà un altra cosa... Questo è un problema che devi risolvere, prima di tutto "vedendolo" (ed è già un grande passo) come problema.
Non sono molto d'accordo su un punto. Non è un problema di salute...non c'è niente che non vada. È una risposta "sensata" per il modo di pensare che si ha...e questo pone una differenza sostanziale. Solitamente in questi casi, se proprio vuoi l'aiuto di qualcuno, è più efficace un buon psicoterapeuta piuttosto che un buon medico (a meno che non sia un buon psichiatra psicoterapeuta) perché il meccanismo che si inceppa non è a livello fisico...e rischi di togliere solo i sintomi, ma non il modo di pensare che ne è la causa. Pensare di essere affetti da una malattia da cui guarire ti pone nella condizione di sentirti "passivo" rispetto ad un qualcosa di esterno a noi...invece è l'opposto...ed è evidente soprattutto in questo tipo di sintomatologie. Quindi non c'è da "guarire"...ci sono da cambiare quegli aspetti del nostro pensare in modo automatico e inconsapevole dovuti a schemi erronei "collaudati" che non si adattano alla nostra vita ma a ciò che spesso ci viene fatto credere essere funzionali...che si riflettono poi in questo tipo di manifestazione fisica...e per farlo non è necessario tempo o l'ausilio di "aiuti" particolari...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marco67
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 maggio 2014, 17:22
Località: Sardegna

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da marco67 » 10 giugno 2014, 11:43

UomoSenzAli ha scritto:E' vero che ora non sto vivendo nessun volo, ma mercoledì mattina FORSE sarò lì sopra... lo vivo come un condannato a morte in attesa del giorno della giustizia, di cui conosco data e ora...e ci devo andare con le mie gambe.

Ciao,

mi inserisco quì perchè questa è esattamente la stessa sensazione che provavo (provo?) io.
Capisco perfettamente come ti senti, so benissimo che malessere provi perchè l'ho provato
io stesso diverse volte. Per quelli come noi, salire sull'aereo vuol dire accettare la possibilità di morire
quel giorno a quell'ora..una sensazione assolutamente inacettabile. E' devastante, lo ripeto a beneficio di chi non ce l'ha, è assolutamente devastante.
A rileggerlo sembra ridicolo, ma per noi in quei momenti non lo è per niente. Tolti i primi 5 voli
e gli ultimi 2 che fanno storia a se, ogni volta che sono dovuto salire sull'aereo ho dovuto accettare
l'idea di dover "probabilmente morire" quel giorno.

Parliamoci chiaro, noi non abbiamo paura di volare, abbiamo paura di cadere!!
Perchè se per assurdo gli aerei potessero volare a bassissima quota, con sotto di loro
una pista sempre disponibile, la paura svanirebbe (UomoSenzAli correggimi se non ti ritrovi
in quello che dico).

Questa per me è stata "l'illuminazione". La mia paura di volare è la (più che legittima) paura di morire.

Allora ho iniziato ad interrogarmi: io passo 2 ore al giorno (per andare in ufficio e tornare a casa) nella strada. Per 6 mesi all'anno in moto (sportiva, non sono un folle ma non vado a 30 km/h).
3 anni fa ho avuto un incidente e ho distrutto la moto, dopo un mese di convalescenza avevo già la
sostituta e l'idea di un nuovo incidente in cui potessi morire non mi sfiorava, e tuttora non mi sfiora neppure.

Eppure...se mentre sorpasso mi si spacca la catena (cosa accaduta ad un amico), o attraversa un cane,
o becco un bel sasso..insomma...c'è poco da stare prudenti, in questi casi si va per terra e ci si rompe.

Allora qual'è la soluzione? Non andare più in moto? col cavolo!!!

Quando GUIDO IO ho la sensazione (illusoria vero flyingbrandon?) di avere tutto sotto controllo, di essere padrone della situazione e di poter arrivare in ufficio e tornare a casa tutto intero..SEMPRE.

Ma, come dimostra l'incidente di 3 anni fa, questa sensazione è falsa.
La soluzione allora è guidare con la massima prudenza, evitare l'evitabile, guidare sempre al di sotto delle proprie possibilità e di quelle del mezzo. Fare TUTTO per evitare disastri, ma vivere comunque quell'esperienza
(per me) così gratificante.

Finalmente l'anno scorso ho cominciato a traslare questo ragionamento sul volo. Ho cominciato a leggere ed informarmi riguardo a cosa succede al decollo, all'atterraggio, durante il volo in quota ecc.ecc.
Allora finalmente ha cominciato a prendere consistenza e a combattere le mie paure quella che si chiama
consapevolezza:

1) l'aereo vola perchè è stato costruito per farlo! Non vola per "caso", ma perchè le leggi fisiche che
governano questo nostro mondo fanno si che nelle condizioni necessarie l'aereo voli. Questo è talmente
vero che, nelle condizioni corrette, un aereo non può NON volare!

2) l'aereo è il mezzo di trasporto più sicuro che esista. Prova a pensarci: ha tutto il cielo a disposizione,
nessuno che possa tagliargli la strada, nessun cane, niente sassi. Se alla sua quota ci sono turbolenze
può cambiarla, può virare..insomma tutti i limiti che abbiano normalmente in auto, in aereo non esistono.

3) durante un normale volo di linea è utilizzato molto al di sotto delle sue capacità, sarebbe come
andare a 50 Km/h in una autostrada deserta col traffico chiuso.

4) i piloti non sono due aspiranti suicidi: hanno famiglia, figli, mogli che aspettano a casa il loro
rientro. Dentro la cabina fanno un lavoro per il quale sono addestrati nel migliore dei modi, sono preparati
a qualsiasi evenienza. Tu pensi di essere bravo alla guida dell'auto come un pilota di formula 1? Sei mai salito
con un pilota di rally anche per un solo km? (io si, ho giuratò MAI PIU' in vita mia). ecco, il livello che devi attribuire ad un pilota di linea è lo stesso.

5) Hai mai avuto paura durante la guida in auto, in autostrada, che all'improvviso, di punto in bianco i freni
smettano di funzionare e il pedale dell'acceleratore ti si blocchi a tavoletta? sarebbe la morte certa.
Eppure questo pensiere non te lo poni di sicuro. Perchè mai allora il volo in cui sei tu dovrebbe avere avarie tali da diventare pericoloso?
La tecnologia che c'è dentro un aereoplano è molto oltre quello che una normale persona possa immaginare.
Cerca su internet documentari su come sono fatti gli aerei, i motori ecc...ti si aprirà un mondo che ora ignori.


bho..mi sono dilungato troppo, spero di non averti annoiato. quanto sopra è frutto di un anno di
"introspezione", ho deciso che avrei vinto la paura che per 30 anni ha veramente limitato la mia vita
(vivendo in sardegna ti lascio solo immaginare...)


ciao
M.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 10 giugno 2014, 11:59

È tutto corretto Marco...
Infatti hai ribadito il concetto della consapevolezza...e che è una illusione l'idea di controllo...e, soprattutto, in quel momento ti rendi conto di avere una probabilità non nulla di morire. Chiunque avrebbe paura...e il problema, invece, dovrebbe spostarsi sul fatto che hai la certezza, prima o poi, di morire. Non c'è luogo o attività che ti "salvi"...allora puoì scegliere di godertela, con tutto il senno che vuoi, ma godertela...andare in moto, viaggiare, fare tutto...oppure diventare schiavo dell'unica certezza che hai...cioè morire. Ma vivere male per poi morire...non mi sembra una bella scelta.... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
MR
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 aprile 2007, 0:33
Località: La Spezia

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da MR » 10 giugno 2014, 12:21

è più efficace un buon psicoterapeuta piuttosto che un buon medico (a meno che non sia un buon psichiatra psicoterapeuta) perché il meccanismo che si inceppa non è a livello fisico...
E' proprio questo che intendo.
Siamo abituati a considerare salute quella relativa al raffreddore o al ginocchio... Ma è salute anche quella relativa alla testa!!! E non ci si deve spaventare!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 10 giugno 2014, 13:22

MR ha scritto:
è più efficace un buon psicoterapeuta piuttosto che un buon medico (a meno che non sia un buon psichiatra psicoterapeuta) perché il meccanismo che si inceppa non è a livello fisico...
E' proprio questo che intendo.
Siamo abituati a considerare salute quella relativa al raffreddore o al ginocchio... Ma è salute anche quella relativa alla testa!!! E non ci si deve spaventare!
Ah sì...in questo senso senza dubbio. Io però, per scelta personale, invece di elevare i miei pensieri , anche quando erronei, allo status di malattia, ho degradato i problemi al ginocchio o raffreddori a "segnali"...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da fp0020 » 11 giugno 2014, 12:16

vabbè dai vediamo se c'è la fa sto volo ad arrivare... :mrgreen:
dovrebbe essere appena partito..
qualcuno ha il numero del volo?
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
MR
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 aprile 2007, 0:33
Località: La Spezia

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da MR » 19 giugno 2014, 8:36

Sei tornato? Come è andata? Dopo tutta questa lunga e bella discussione non fai sapere più niente a chi ti ha seguito giorno e notte per aiutarti a superare le tue paure?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia del volo e... Ryanair!

Messaggio da flyingbrandon » 19 giugno 2014, 9:26

MR ha scritto:Sei tornato? Come è andata? Dopo tutta questa lunga e bella discussione non fai sapere più niente a chi ti ha seguito giorno e notte per aiutarti a superare le tue paure?
Va benissimo così. Vuoi far venire i sensi di colpa? :mrgreen: :mrgreen:
Tacci tua.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi