Io ho dei seri problemi...

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 17 dicembre 2014, 20:35

Salve a tutti, approfitto di questo spazio per chiedere aiuto. Avrei tante cose da raccontare, ma per non annoiarvi cerchero' di essere il piu' breve possibile.
Vi leggo da tantissimo tempo, sopratutto questa sezione del forum, perche' anche io come altri, ho paura. Ho trovato da poco il coraggio di iscrivermi e mettere in piazza la mia storia, che sembrera' surreale a molti di voi. Sono aperto ad ascoltare tutti e tutto.
Sono un ragazzo di 33 anni, ho iniziato a viaggiare in aereo abbastanza preso, credo avessi circa 5 anni, e devo dire che fino all'adolescenza non ho mai avuto problemi a rapportarmi con il volo. Anzi mi ricordo che il mio divertimento principale era passare molto tempo nel bagno dell'aereo, non so esattamente perche'...ma mi piaceva. E all'epoca mi ricordo che si poteva pure fumare nei posti dietro.
La mia e' una famiglia come tante, nessun problema serio. Non so esattamente quando ho iniziato ad avere paura dell'aereo...i ricordi sono confusi, non ricordo un motivo scatenante, ma e' successo. Mi ricordo il viaggio dopo la maturita', due ore di volo da Roma, io che tremo terrorizzato stringendo la mano della mia amica seduta di fianco a me...tutto sudaticcio...un viaggio che sembrava non finire mai...dopo la maturita' mi son trovato a dover gestire delle situazioni familiari che mi portavano a Roma almeno due volte al mese...vivendo su un isola non c'erano molte alternative all'aereo...mi ricordo che alla fine mi ci ero pure abituato e i voli, nonostante la tensione, passavano veloci. Poi all'improvviso un blocco: non ho piu' volato. Per tornare a casa prendevo la nave, ore e ore di auto e comfort zero. Ho viaggiato in Europa, rigorosamente in auto. A 24/25 anni mi sono fidanzato con una ragazza bosniaca, beh andavamo in Bosnia/croazia in auto. Ho perso gran parte della mia vita dietro a una paura che davvero non so come gestire, ho perso viaggi con gli amici, ho perso occasioni di lavoro...Ho perso. Nel mentre la gente intorno a me iniziava a farsi gioco di me a causa della mia paura di volare, all'inizio mi dava fastidio, alla fine mi ci ero pure abituato e non mi importava piu' di tanto. La svolta, se cosi si puo dire, e' arrivata quando ho conosciuto una ragazza della Santa Madre Russia...dopo anni e anni e anni...imbottito di Xanax (si ho un medico che accetta l'autodiagnosi), mi sono imbarcato e via in Siberia...Non ricordo nulla del volo..mi ricordo che giravo per Sheremetvo alle 4 del mattino, come uno zombie...mi ricordo meno del volo di ritorno...la gente era stupita da quel mio viaggio. Poi piu nulla per due anni...fino a che...ho conosciuto una texana...mi sono rimbottito di xanax e sono andato in texas...bella ragazza..son stato li per 10 giorni...torno a roma e inizio a sentire la mancanza...decido che devo ritornare in texas appena possibile...nel mentre c'erano le vacanze di Natale, sempre imbottito fino all'osso di xanax, riprendo l'aereo e torno nella mia isoletta...nel mentre sentivo la ragazza texana tutti i giorni per ore e ore su facetime, e decidiamo di provare a vivere una storia piu seria. Decido che devo superare lo scoglio volo e soprattutto il mio amico xanax...cosi il giorno di ripartire per roma butto via la bottiglietta...mai l'avessi fatto...a 33 anni mi sentivo come un bambino abbandonato dalla madre...non volevo salire sull'aereo, ansia, tachicardia, paura di un attacco di panico..paura di tutto. La ragazza texana non capiva il perche io avessi paura dell'aereo, e io per paura (tanto per cambiare) di perderla, inventai di esser stato vittima di un incidente aereo, cosa che avrebbe dato una logicita' all'illogico. Comunque, tornato a roma, non so manco io come, decido di tornare in texas. Cosi dopo due settimane parto. Sempre con la'iuto del mio amico Xanax... Beh e' passato quasi un anno...e ancora sto in Texas..mi son sposato con lei nel frattempo. L'americano medio viaggia spesso, non e' come in europa che il viaggio e' considerato un'affare gigante. Qui si decide, e dopo due giorni si parte, ed ecco che mi sono ritrovato a far parte di una famiglia di viaggiatori costanti, che oltrettutto hanno milioni di miglia da spendere. Quache mese fa decidiamo di andare in New Mexico, e invece dell'aereo li ho convinti ad andare in auto (10 ore ragazzi...non finiva mai...tutto uguale). Parentesi, io non avevo ancora la patente, quindi ha guidato lei per 10 ore, mi son sentito un idiota approfittatore...continuando con la mia storia, decidiamo di andare in California a trovare i parenti. Avevo ancora mezza bottiglietta di Xanax, la mattina della partenza prendo 40 gocce (la dose dovrebbe essere circa la meta'), salgo sull'aereo e mi prende il panico, bum! altre 20 gocce...primo scalo...decido di uscire dall'aereoporto per fumare e a momenti perdevo il volo per LA, arrivo in California alle 5 pm locali...il primo ricordo ce l'ho delle 11 pm, con lei a camminare per cercare di smaltire le gocce, non mi reggevo sulle gambe, avevo pure bevuto vino mi dicono. Eh si, perche io non mi ricordo proprio nulla...Bella figura coi genitori eh? Eh no..io ho avuto un incidente, loro apprezzano che ho comunque preso un aereo per conoscerli. Detto cio' torniamo dopo una settimana in Texas, prendo ancora un'altra marea di gocce, mia moglie maledice il viaggio, mi son rovesciato il caffe addosso e ho urlato in italiano contro l'hostess. Ovviamente non mi ricordo nulla manco di quel viaggio. Il primo ricordo che ho e' di me che inseguo il cane per il quartiere..non so bene cosa sia successo...pero' alla fine l'ho acchiappato. La notte e' un incubo...vomito a letto. La mattina dopo, ancora drogato, guardo la disperazione negli occhi della ragazza texana...la porto in bagno con me, e le dico "it's time to get over", e spillo il rimanente xanax nel lavandino. Lei orgogliosa, ma allo stesso tempo mi dice che al prossimo viaggio, se ne dovessi aver bisogno, chiedere due pillole di valium al suo medico...perche' vi scrivo tutto questo? Perche tra 2 settimane torniamo in California, e poi subito dopo andiamo a Vegas..sento l'ansia che sale, mi viene voglia di starmene a casa...cerco di esorcizzare guardando video di decolli e atterraggi dal cockpit su youtube..ci son dei giorni che mi sento meglio, e dei giorni che mi sento una chiavica. Di una cosa sono certo, sono stanco. Mi serve aiuto per capire, mi serve aiuto per superare la paura, per gestire l'ansia...
Siete la mia ultima spiaggia

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6985
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da Lampo 13 » 17 dicembre 2014, 20:53

Una bella psicoanalisi per capire cosa hai dentro, no?
Ma una seria, non da un "comportamentista" stile americano.
A me sembra che gli aeroplani non c'entrino nulla...

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 17 dicembre 2014, 21:00

Lampo 13 ha scritto:Una bella psicoanalisi per capire cosa hai dentro, no?
Ma una seria, non da un "comportamentista" stile americano.
A me sembra che gli aeroplani non c'entrino nulla...
Purtroppo non me lo posso permettere ancora...non posso ancora lavorare, e le entrate son quelle che sono. :( :(
Lo so che gli aerei c'entrano poco e nulla, ma a me quelli fanno paura...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 17 dicembre 2014, 21:18

texano ha scritto:Salve a tutti, approfitto di questo spazio per chiedere aiuto. Avrei tante cose da raccontare, ma per non annoiarvi cerchero' di essere il piu' breve possibile.
Chi si annoia può non leggere...quindi racconta quello che ti pare e per quanto ti pare....
texano ha scritto:
Lei orgogliosa, ma allo stesso tempo mi dice che al prossimo viaggio, se ne dovessi aver bisogno, chiedere due pillole di valium al suo medico...perche' vi scrivo tutto questo? Perche tra 2 settimane torniamo in California, e poi subito dopo andiamo a Vegas..sento l'ansia che sale, mi viene voglia di starmene a casa...cerco di esorcizzare guardando video di decolli e atterraggi dal cockpit su youtube..ci son dei giorni che mi sento meglio, e dei giorni che mi sento una chiavica. Di una cosa sono certo, sono stanco. Mi serve aiuto per capire, mi serve aiuto per superare la paura, per gestire l'ansia...
Siete la mia ultima spiaggia
Ho tagliato la parte di cronaca...perche chiederti se il vomito era liquido o a tocchettini è superfluo... :mrgreen:
Ti ringrazio per il bel post che ci lasci...perche sei l'esempio vivente di cosa NON bisogna fare per superare una paura...l'ansia...e di quanto ci si possa spingere "oltre" il consentito allontanandosi in direzione diametralmente opposta alla soluzione. Hai però una carta molto favorevole dalla tua parte...anzi due...o forse tre...la prima è che ti sei accorto di andare dalla parte sbagliata....il secondo che non è mai troppo tardi...il terzo una persona a fianco che ancora non ti ha mandato a fare in c**o... :mrgreen:
Torniamo a noi...l'ansia, il tuo terrore, l'incapacità di gestire le tue emozioni hanno come denominatore comune, e causa principale, la mancanza di consapevolezza. Ho tolto tutta la parte centrale del tuo racconto non perche sia inutile...anzi, se vorrai, ci torneremo ma solo perchè, ora, a questo livello, non è tanto importante sapere cosa nel passato ha scatenato il tutto ma come iniziare diversamente. Sei della stessa idea? Se sì....andiamo avanti....anzi vai avanti....io ti seguo e basta. I farmaci, sono esattamente ciò che devi evitare...primo perchè in quelle dosi hanno degli effetti collaterali e controindicazioni davvero importanti...secondo perchè , volando spesso, ti danno dipendenza fisica...e, forse il peggio, quella psicologica. Togliendoti totalmente lucidità...ti allontanano ancora di più dal tuo fine...raggiungere la consapevolezza....e più ti allontani da essa meno possibilità hai di uscire da questa situazione fastidiosa. La balla che hai detto è significativa...cioè non hai neanche il coraggio di dire che ti caghi sotto a volare in aereo...ovvero...hai messo una causa , che per te rende la cosa più "comprensibile" rispetto al fatto che pensi male....e per questo vivi male. Il problema di questa necessità è che tu temi troppo il parere altrui...e fornisci alle persone che ti circondano un'idea, un'immagine di te...e mantenere quell'immagine costa fatica...crea conflitti...non ti permette di affrontare i problemi che , credimi, non li hai solo nei confronti del volo. L'ansia è l'incapacità di vivere il presente...è la proiezione di idee in un tempo futuro che, di fatto non esiste. Per te è fondamentale questa proiezione soprattutto per il problema di cui sopra. Se non sei libero di essere te stesso, in ogni tua manifestazione, e con le persone con cui condividi la vita, e non semplici conoscenti, non puoi permetterti di arrivare "impreparato" al tuo futuro. In realtà, non stai preparando altro che la tua fossa...nel senso che la vita, in questo modo, diventa davvero pesante.
Un punto di partenza...vista la tua propensione per l'opposto...ogni volta che hai un'idea riguardo la tua paura...non fare niente di ciò che hai pensato. Non guardare video...non esiste ancora quel momento...e noi non pensiamo , ora, a quel momento. Seconda cosa...dimentica il valium...se il suo utilizzo è per il volo. Se partiamo da questi due punti possiamo andare avanti e io ho la certezza che tu, in California ci andrai senza problemi....oppure resterai a casa...senza problemi...questa sarà una tua scelta...ma in ogni caso non avrai problemi.
Che facciamo? Andiamo avanti o preferisci tenerti aperta la porta dei farmaci? Vista la tua esperienza...ti fidi e smetti di contemplare che esista qualcosa che possa farti volare e gestire le tue emozioni al posto tuo ?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 17 dicembre 2014, 21:22

texano ha scritto:
Purtroppo non me lo posso permettere ancora...non posso ancora lavorare, e le entrate son quelle che sono. :( :(
Lo so che gli aerei c'entrano poco e nulla, ma a me quelli fanno paura...
No...potresti anche permettertelo ma...non combacia con l'immagine che fornisci di te...quindi lo escludi.
La paura degli aerei non c'entra...e quelli non ti fanno paura...sono le balle che, per una vita, da un certo punto in poi ti sei raccontato. Dimentichiamo gli aerei per ora....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 17 dicembre 2014, 21:33

flyingbrandon ha scritto:il terzo una persona a fianco che ancora non ti ha mandato a fare in c**o...
La benedico tutti i giorni e a volte mi chiedo pure chi glielo faccia fare. Tornando al discorso dei farmaci, si hai ragione tu..Ho dato parecchia enfasi all'utilizzo che ne ho fatto, proprio per mandare un messaggio a un ipotetico pauroso e metterlo in guardia dai rischi. Aspettavo una tua risposta, e ti ringrazio sin da ora, uno dei motivi per cui ho smesso coi farmaci, e' perche' una volta lessi un tuo commento sul "godersi il volo", ed e' il punto a cui vorrei arrivare io. Cio', spendo tonnellate di $$ in voli, e manco me li godo. Sta cosa mi fa rosicare.
La consapevolezza di dare un'immagine di me diversa ce l'ho, e hai ragione a dire che e' cosi.
Diciamo che son sempre stato la pecora nera della famiglia, quello contro corrente, dare un'immagine di me diversa, soprattutto in famiglia, mi faceva e mi fa ancora, sentire un po piu' accettato e apprezzato. Cosa che comunque difficilmente avviene. Un aneddoto: i miei non verrano al mio matrimonio perche' non accettano comunque mia moglie (siamo sposati solo civilmente per ora), non accettano sua figlia, e non accettano che abbia lasciato l'Italia. quindi si...mi da fastidio sta cosa e provo a cambiare le cose a modo mio. Mi dicono che sono un fallito, e forse hanno pure ragione, ma il mio orgoglio non permette che io l'ammetta. Tornando a noi, io son pronto, e disponibile a fare tutto quello che c'e' da fare, perche' davvero voglio uscirne fuori.
Grazie per il tuo aiuto

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 17 dicembre 2014, 22:01

texano ha scritto: Diciamo che son sempre stato la pecora nera della famiglia, quello contro corrente, dare un'immagine di me diversa, soprattutto in famiglia, mi faceva e mi fa ancora, sentire un po piu' accettato e apprezzato. Cosa che comunque difficilmente avviene. Un aneddoto: i miei non verrano al mio matrimonio perche' non accettano comunque mia moglie (siamo sposati solo civilmente per ora), non accettano sua figlia, e non accettano che abbia lasciato l'Italia. quindi si...mi da fastidio sta cosa e provo a cambiare le cose a modo mio. Mi dicono che sono un fallito, e forse hanno pure ragione, ma il mio orgoglio non permette che io l'ammetta. Tornando a noi, io son pronto, e disponibile a fare tutto quello che c'e' da fare, perche' davvero voglio uscirne fuori.
Grazie per il tuo aiuto
Sbagli...non è il tuo orgoglio che non te lo fa ammettere....è proprio che non lo sei. Il procedimento è inverso...è una vita che la tua famiglia cerca di convincerti su chi sei....cosa devi fare....chi è giusto o non è giusto per te...e tu hai fatto di tutto per crederci. Per fortuna non ci sei riuscito...per fortuna ti sei allontanato...e l'unica persona che deve accettarsi sei tu stesso. Il conflitto, quindi, non è dovuto al fatto che gli altri hanno ragione e tu, per orgoglio, non lo vuoi ammettere...ma TU hai cercato di farti accettare ma per farlo avresti dovuto negarti a te stesso. Vedi...io non ti conosco....e non conosco la tua famiglia...ma NON ho dubbi che la ragione ce l'abbia tu e non loro....e se vuoi ti spiego anche il perchè. Se vuoi ti spiego anche perchè non dovresti sforzarti di fare il figlio...perchè loro non hanno fatto i genitori. Questo non significa che non ti vogliano bene...cioè non ho modo di dirlo io...e non ti voglio dire che siano spinti da cattiveria...quindi non cercherai assolutamente una forma di "vendetta" anzi...quello che se vuoi posso spiegarti è perchè evidentemente non sei la pecora nera ma bensì, forse il primo della tua famiglia, ad uscire da uno schema...da un circolo vizioso basato sul senso di colpa...da una ricerca di vicinanza più legata al "potere" su una persona che non l'affetto. Quindi...permettiti di essere superiore...permettiti di capire che non vivi per realizzare sogni altrui...neanche delle persone più care...in parole povere sei totalmente all'opposto del fallimento...ed in effetti, guarda caso, eri all'opposto nella soluzione delle tue "ansie"....
Come vedi, dovresti anche cambiare il titolo del post in "hanno seri problemi..."
Ciao!

P.S. Non è che sei pronto per fare qualcosa....sei pronto a buttare la maschera...quindi fallo. Tutto ciò che accadrà ora, paura compresa, sarà solo l'opportunità di conoscerti per quello che sei e non per quello che altri ti volevano convincere di essere. Il problema l'hai risolto...e se non metti "limiti" di tempo...modi....difficoltà...è tutto qua.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 17 dicembre 2014, 22:12

"...da un circolo vizioso basato sul senso di colpa.." hai davvero ragione e non ci avevo mai pensato.
Cosa intendi per buttare giu' la maschera? Non sono sicuro che intendiamo la stessa cosa

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 17 dicembre 2014, 22:26

texano ha scritto:"...da un circolo vizioso basato sul senso di colpa.." hai davvero ragione e non ci avevo mai pensato.
Cosa intendi per buttare giu' la maschera? Non sono sicuro che intendiamo la stessa cosa
Che non devi piacere agli altri...che non devi soddisfare le aspettative degli altri...che lo scopo nella tua vita è essere te stesso liberamente e realizzare il tuo potenziale...che non hai delle immagini da te da fornire all'occorrenza...che non devi giustificare le tue coglionaggini e le tue paure...e questo anche, e soprattutto, a te stesso. Nessuno ha colpe per ciò che sei o sei diventato...quella è una tua responsabilità perchè, ad un certo punto della nostra esistenza, si ha sempre la possibilità di prendere in mano la propria vita e liberarsi da ciò che è superfluo o, addirittura, dannoso. Un bel modo per cominciare sarebbe dire a quella Santa donna di tua moglie che non sei un sopravvissuto...ma hai solo avuto paura di manifestare le tue emozioni per quello che erano...perchè non volevi, per l'ennesima volta, pensare di avere la conferma di essere un fallito e, quindi, non essere accettato dalla persona che ami. Non temere mai di deludere gli altri...tu non puoi deludere nessuno che non abbia aspettative su come dovresti essere....e se gli altri hanno aspettative su di te...beh....sono loro a commettere un errore...ed è un loro problema.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 17 dicembre 2014, 22:29

Grazie mille, faro' quello che suggerisci. Vi terro' informati sugli sviluppi. Ovviamente se qualcun altro ha qualcosa da dire sono ben lieto di ascoltare

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 17 dicembre 2014, 22:40

texano ha scritto:Grazie mille, faro' quello che suggerisci. Vi terro' informati sugli sviluppi. Ovviamente se qualcun altro ha qualcosa da dire sono ben lieto di ascoltare
Non c'è cura migliore...un primo passo per la consapevolezza è vedere ciò che è...ti posso anche indicare qualche tecnica di respirazione che aiuta a recuperare la tua calma se mai dovessi ritrovarti a generare "ansia" ma...fidati...rimane una tecnica che al momento è un solo granello di sabbia rispetto a quello che riscopri di te permettendoti di vedere tutto per ciò che è e valutarti per come ti vedi tu, con onestà, e non per come ti vedono gli altri secondo le loro aspettative. Vivi tutto come una scoperta, perche di fatto lo è, stupisciti della diversità che ti crea la sola nuova prospettiva. Sei il laboratorio di te stesso...avrai paura? Bene...vediamo che c***o fai quando hai paura...non ti perdere niente...come respiri...quanto....sudi? Che fai? Confrontalo a quando hai una sensazione di benessere...ti devi solo riappropriare di ciò che già è tuo...il tuo corpo...i suoi segnali...la tua mente...le sue intuizioni...metti tutto in discussione...quello che ti dicono...quello che senti...vedi se esiste la ragione e chi è più vicino...non fossilizzarti sulle tue idee...e tanto meno in quelle degli altri. Hai una possibilità non nulla di morire in aereo volando? Si...ma ne vale la pena soprattutto se lo stai facendo per vivere la tua vita e con la consapevolezza che non stai rischiando di morire...ma stai solo vivendo al meglio le tue possibilità...invece di non rischiare di morire in aereo ma avere la certezza di morire vivendo in questo modo giorno dopo giorno. Fidati...non di me...di te...
Siamo qua....quando vuoi...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 17 dicembre 2014, 22:53

Curiosita': Perche' tutto cio' si ripercuote sull'aereo e non su un altro mezzo di trasporto?

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9835
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da tartan » 17 dicembre 2014, 22:55

Bel discorsetto di Brandon che ha applicato alla lettera a se stesso, infatti adesso usa il plurale majestatis. :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9835
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da tartan » 17 dicembre 2014, 22:58

texano ha scritto:Curiosita': Perche' tutto cio' si ripercuote sull'aereo e non su un altro mezzo di trasporto?
Provo: perché è quello che meglio si presta allo scarico delle responsabilità!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 17 dicembre 2014, 23:25

tartan ha scritto:Bel discorsetto di Brandon che ha applicato alla lettera a se stesso, infatti adesso usa il plurale majestatis. :mrgreen:
No...aspettavo te...l'illuminato.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 17 dicembre 2014, 23:27

texano ha scritto:Curiosita': Perche' tutto cio' si ripercuote sull'aereo e non su un altro mezzo di trasporto?
Perchè volare emoziona...perchè per farlo bene ti devi abbandonare...perchè ti porta lontano...perché ti stacchi da terra....per tanti motivi...simbolici...e non simbolici....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da MartaP » 18 dicembre 2014, 9:11

flyingbrandon ha scritto:
texano ha scritto:Curiosita': Perche' tutto cio' si ripercuote sull'aereo e non su un altro mezzo di trasporto?
Perchè volare emoziona...perchè per farlo bene ti devi abbandonare...perchè ti porta lontano...perché ti stacchi da terra....per tanti motivi...simbolici...e non simbolici....
..perchè razionalmente fai fatica a capire come fa un ammasso di ferraglia a stare su....( salvo poi ricrederti quando vai a vederti un paio di leggi fisiche.. :wink: )

..perchè in aereo non hai il controllo della situazione...(non ce l'hai neanche quando guidi, è solo un'illusione, ma la tua mente è convinta che sia così... :roll: )

...perchè , non avendo il controllo della situazione, pensi che i piloti non siano poi così affidabili: non li conosci, non li hai mai visti..( salvo poi scoprire che i piloti vengono rivoltati come dei calzini, medicalmente parlando, mentre il tipo che ha appena fatto un sorpasso in doppia linea no...)

..perchè il fatto di essere chiuso in un aereo, a 12.000 metri, ti fa sentire in trappola...e pensi che se ci saranno dei problemi non avrai scampo... :roll:

..perchè pensi continuamente: e se si ferma un motore? E se ci colpisce un meteorite? E se finisce il carburante?
E se...? e se...? ecc...eccc

Tutti questi pensieri vengono tecnicamente definiti convinzioni, le quali spesso e volentieri, e per fortuna, non corrispondono alla realtà. :D
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da fp0020 » 18 dicembre 2014, 12:33

però mi pare non ci si sia soffermati sulla questione più importante...
sbaglio o hai "trombato" parecchio oltre confine? :mrgreen: .. amica di Roma.. ex Bosniaca, Siberia.. e chissà di quante non ci hai detto.. :lol:
Un trip report no??? La moglie ti autorizziamo a non inserirla nel trip per una questione di rispetto. :mrgreen:
comunque Complimenti!!! 8)
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 18 dicembre 2014, 15:58

fp0020 ha scritto:però mi pare non ci si sia soffermati sulla questione più importante...
sbaglio o hai "trombato" parecchio oltre confine? :mrgreen: .. amica di Roma.. ex Bosniaca, Siberia.. e chissà di quante non ci hai detto.. :lol:
Un trip report no??? La moglie ti autorizziamo a non inserirla nel trip per una questione di rispetto. :mrgreen:
comunque Complimenti!!! 8)
Eh beh....ha iniziato a tirarsi pugnette nei bagni dell'aereo dai 5 anni all'adolescenza... :mrgreen: :mrgreen:
Ops....ha detto che non si ricordava il perché... :roll:
Si scherza Texano eh...e non dimenticarlo mai...non smettere di ridere dei problemi...soprattutto quelli "seri"...molto spesso serve a risolverli più di altre cose...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 18 dicembre 2014, 16:03

@fp0020
Si diciamo che da giovane mi son divertito, belle esperienze tutto sommato. Ma non faro' mai un report...Ma giusto per farti ridere ti racconto che il giorno del matrimonio civile, che doveva essere un gran segreto per diversi motivi, ci fu una fuga di notizie e una ex, ancora avvelenata, scrisse un post sulla mia pagina Fcebook in cui elencava tutte le cose che mi stavo perdendo non stando con lei.

@flyingbrandon
Ieri notte ho parlato con mia moglie, ho iniziato a raccontarle molte cose di me che non sapeva, alcune belle, alcune brutte, mi ha aiutato questa piccola apertura, ma sento che c'e' tanto ancora da lavora.E come ha detto lei, cambiare rotta dopo 30 anni vissuti in un certo modo, non e' di sicuro facile. Ma col tempo, piano piano, ci si arriva. E come dicono gli Alcolisti Anonimi, l'elefante si mangia un pezzo per volta

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 18 dicembre 2014, 16:05

flyingbrandon ha scritto:
fp0020 ha scritto:però mi pare non ci si sia soffermati sulla questione più importante...
sbaglio o hai "trombato" parecchio oltre confine? :mrgreen: .. amica di Roma.. ex Bosniaca, Siberia.. e chissà di quante non ci hai detto.. :lol:
Un trip report no??? La moglie ti autorizziamo a non inserirla nel trip per una questione di rispetto. :mrgreen:
comunque Complimenti!!! 8)
Eh beh....ha iniziato a tirarsi pugnette nei bagni dell'aereo dai 5 anni all'adolescenza... :mrgreen: :mrgreen:
Ops....ha detto che non si ricordava il perché... :roll:
Si scherza Texano eh...e non dimenticarlo mai...non smettere di ridere dei problemi...soprattutto quelli "seri"...molto spesso serve a risolverli più di altre cose...
Ciao!
In realta' mi ricordo che mi fregavo le saponette col marco Alitalia e ci giocavo quando tornavo a casa...le pugnette sono iniziate un po' dopo...piu' mentali che fisiche eh...ma non ci facciamo mancare nulla :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 18 dicembre 2014, 16:08

texano ha scritto: E come ha detto lei, cambiare rotta dopo 30 anni vissuti in un certo modo, non e' di sicuro facile. Ma col tempo, piano piano, ci si arriva. E come dicono gli Alcolisti Anonimi, l'elefante si mangia un pezzo per volta
È una Santa donna...ma non ha sempre ragione. È credenza comune, ma non per questo vera, che i cambiamenti richiedano "tempo"...non è così. Lo richiedono se ti limiti e pensi che ci voglia tempo ma...più spesso basta un "click". Puoi anche continuare a sbagliare...puoi mettere in moto in automatico un "vecchio" schema comportamentale ma...te ne accorgi subito...e agisci subito diversamente. Texano...è fatta. Non è un lavoro...era un lavoro essere ciò che non sei.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da fp0020 » 18 dicembre 2014, 17:36

texano ha scritto:@fp0020
Si diciamo che da giovane mi son divertito, belle esperienze tutto sommato. Ma non faro' mai un report...Ma giusto per farti ridere ti racconto che il giorno del matrimonio civile, che doveva essere un gran segreto per diversi motivi, ci fu una fuga di notizie e una ex, ancora avvelenata, scrisse un post sulla mia pagina Fcebook in cui elencava tutte le cose che mi stavo perdendo non stando con lei.
a
ecco appunto.. se l'elenco delle cose che ti sei perso era di tipo sessuale scrivimi pure un messaggio privato con il numero di telefono della tua ex... :mrgreen: per un mio amico ovviamente... :lol:

ps: a parte gli scherzi se può esserti di aiuto il parere di uno che ha iniziato tardi a volare e mai avrebbe pensato di farcela, ti posso confermare che se lavori sulla tua testa non ti servono medicinali; io non avrei mai pensato di farcela a prendere quel MD82 Venezia Roma di 3 anni fa... e invece.
E poi un'altra cosa secondo me è la capacità di sdrammatizzare e prendersi in giro... anche nel momento del terrore (quando stai volando per intenderci..); io per esempio non mi sono mai vergognato di ammettere che mi cacavo addosso solo all'idea di salire in aereo... anche questo aiuta.. "libera".
Il problema non è che lo risolvi.. cioè.. volare ti impaurirà e emozionerà sempre secondo me perchè per uno che non è troppo assiduo del settore non è facile abituarsi.. se riesci a metterci un po di fatalismo e qualche "pernacchia" vivi tutto in maniera più leggera.. tanto pensa che lasciarci le penne tocca a tutti..
ricordo un vecchio saggio una volta mi disse: non destinare la ricerca della tua vita all'immortalità.. rischieresti di rimanerci fortemente deluso... tu @brandon ti ricordi come si chiamava il vecchio saggio??? :mrgreen:

:arrow: ricordati il numero per quel mio amico mi raccomando :mrgreen:
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 18 dicembre 2014, 18:20

fp0020 ha scritto:
Il problema non è che lo risolvi.. cioè.. volare ti impaurirà e emozionerà sempre secondo me perchè per uno che non è troppo assiduo del settore non è facile abituarsi..
Questo perchè vuoi tu che sia così...
fp0020 ha scritto:
ricordo un vecchio saggio una volta mi disse: non destinare la ricerca della tua vita all'immortalità.. rischieresti di rimanerci fortemente deluso... tu @brandon ti ricordi come si chiamava il vecchio saggio??? :mrgreen:
Mmmm...non conosco vecchi saggi.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da fp0020 » 18 dicembre 2014, 18:59

flyingbrandon ha scritto:
fp0020 ha scritto:
Il problema non è che lo risolvi.. cioè.. volare ti impaurirà e emozionerà sempre secondo me perchè per uno che non è troppo assiduo del settore non è facile abituarsi..
Questo perchè vuoi tu che sia così...
fp0020 ha scritto:
ho espresso male il concetto.. volevo dire che per uno che non è abituato a volare tanto risulterà sempre una cosa emozionante che ti prende impreparato (un po come se ti sentissi nudo sul palco).. ma probabilmente è bello che sia così,; almeno uno ha modo di provare emozioni che non prova tutti i giorni..
e poi ti dirò.. forse mi piace che sia così, proprio perchè mi da la possibilità di provare le emozioni che provavo quando facevo un compito in classe e non ero preparato.. poi comunque alla fine andava sempre tutto bene.. mi fa tornare alle superiori quando ci si divertiva un sacco... cazzarola se ci divertivamo lì... :mrgreen:
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 18 dicembre 2014, 19:03

fp0020 ha scritto:
ho espresso male il concetto.. volevo dire che per uno che non è abituato a volare tanto risulterà sempre una cosa emozionante che ti prende impreparato (un po come se ti sentissi nudo sul palco).. ma probabilmente è bello che sia così,; almeno uno ha modo di provare emozioni che non prova tutti i giorni..
e poi ti dirò.. forse mi piace che sia così, proprio perchè mi da la possibilità di provare le emozioni che provavo quando facevo un compito in classe e non ero preparato.. poi comunque alla fine andava sempre tutto bene.. mi fa tornare alle superiori quando ci si divertiva un sacco... cazzarola se ci divertivamo lì... :mrgreen:
Appunto sì...va bene così...ti piace così....non ti limita...ti senti vivo....è perfetto....
Ma se qualcuno preferisse godere in altro modo....potrebbe... :mrgreen:
Non auspico mai che il volo diventi una routine....è bello che emozioni...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6985
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da Lampo 13 » 18 dicembre 2014, 19:47

Ho avuto a partire dai 6 o 7 anni e fino ai 18 un incubo ricorrente.
Circa una volta al mese, non preciso ma di media. "Sentivo" che sarebbe arrivato mentre prendevo sonno e dopo un po' di anni ero rassegnato, sarebbe arrivato, mi avrebbe terrorizzato, mi sarei svegliato di colpo e poi avrei ripreso sonno tranquillo. Avevo capito che i prodromi dell'incubo erano la proiezione sul muro dei cerchietti della luce che colpivano il muro e sentivo una sorta di musica subliminale.
Una notte mi svegliai dopo il solito incubo e capii di aver capito. Tutto tornava, ogni accadimento nell'incubo aveva una logica ed un significato chiarissimi.
Era legato ad un incidente stradale subito da bambino, una cosa complessa con una serie di conseguenze per me e la mia famiglia.
Da quella notte l'incubo è sparito, e sono ormai passati 40 anni... come diceva Brandon: "con un click"!

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 19 dicembre 2014, 16:44

Grazie Lampo per l'intervento. Vi terro' aggiornati sugli sviluppi..per ora vedo che qualcosa si smuove

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 26 dicembre 2014, 18:04

@flyingbrandon
Ciao, tempo fa accennasti a esercizi di respirazione, mi potresti dire di piu'? Sarei intenzionato a usarli prima o durante il volo se ne dovessi avere bisogno
Grazie mille

P.s. Buon Natale a tutti

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 26 dicembre 2014, 19:36

texano ha scritto:@flyingbrandon
Ciao, tempo fa accennasti a esercizi di respirazione, mi potresti dire di piu'? Sarei intenzionato a usarli prima o durante il volo se ne dovessi avere bisogno
Grazie mille

P.s. Buon Natale a tutti
Parti così...

Nel periodo prima del volo...giusto per allenarti un pò....mettiti in una posizione comoda, rilassata...puoi mettere della musica "soft"...puoi stare al buio...ma sarebbe opportuno non addormentarsi quindi, meglio se seduto e con schiena dritta. Se dovesse capitare di addormentarti....fa niente. Ti concentri sul respiro senza pensare ad alcun esercizio....segui il tuo ritmo...diventane consapevole....soprattutto se sei calmo e tranquillo....fai ben caso a quale sia il tuo ritmo...puoi sentirlo e puoi anche contare i respiri che fai in un minuto. Se vuoi un approccio più "scientifico" puoi mettere un timer e contare...altrimenti ti basta associare il tutto a "spanne". E' una tua scelta che scaturisce da come sei più "confidente".
Quando ti senti in confidenza con il tuo respiro...lo segui...ne sei consapevole...allora puoi iniziare a controllarlo. Inspira sempre con il naso...e perché sia davvero profondo deve diventare "de panza"...il torace rimane più o meno uguale....la pancia invece si deve espandere durante l'inspirazione e contrarre nell'espirazione (se non ti crea problemi anche l'espirazione dal naso). Tutto il "flusso" passa attraverso il tuo controllo...non troppo veloce...anzi...parecchio lento...se ti può aiutare "visualizza" l'aria che entra...che arriva fino all'addome....e che esce.
Passato questo secondo step...inspiri per un TOT di secondi....lo trattieni per lo stesso TOT di secondi e espiri per il doppio di TOT secondi. Non ti fornisco dei numeri perché è molto individuale....ogni esercizio richiede volontà ma non sforzo. Ora torni a respirare senza contare ma senza che ci siano pause tra un respiro e l'altro.
Questo è un buon inizio...e ricordati che non puoi essere in ansia e respirare normalmente...sono due aspetti estremamente connessi...e se è vero che la psiche influenza il corpo è altrettanto vero che il corpo controlla la psiche. Nel momento in cui la tua mente "vaga" e sei in tensione, ti basta ricordare di porre la tua attenzione al respiro...con lo stesso ordine di questi 3 esercizi che ti ho dato. Noterai che il tuo respiro non ha lo stesso ritmo di quando sei tranquillo e ti basterà riportarlo a quello stato per placare la tua mente. Questo è uno degli esercizi più forti per portare la consapevolezza...ed ha altri enormi benefici. Fai delle prove...dimmi come va...dimmi se trovi difficoltà...e troveremo la "formula" adatta a te. E' facile capirlo perché ti ritroverai a dire...."ah...tutto qua?"
Ciao! Buone feste a te!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da texano » 8 gennaio 2015, 16:56

Ok avevate ragione voi...in parte...
Sono andato e tornato dalla California senza grossi problemi. Non ho preso farmaci, ma allo stesso tempo non ho saputo rinunciare al finestrino. Non sono riuscito ad abbandonarmi completamente, avevo bisogno di vedere cosa stava succedendo. C'e' stata qualche piccola scossa, che mi ha messo un po di ansia e paura, soprattutto all'andata, ma non solo a me onestamente. Il pilota ha chiesto di avere un po piu di pazienza che quella turbolenza sarebbe passata presto, anche se non c'era manco una nuvola in giro...per il ritorno abbiamo fatto scalo ad Austin, e poi preso un Austin-Dallas, tempo di volo effettivo 30 minuti...beh non so perche, mi ha preso l'ansia. Eh si che il volo e' stato perfetto, pero' non so neanche come spiegarlo, ogni volta che virava, mi sussultava il cuore...ho provato con la respirazione suggerita da brandon ma non ce l'ho fatta a riportare il mio ritmo a livelli normali. Il problema ora e' che il tra una settimana esatta andiamo a Las Vegas, con un volo southwest, quindi non potro' neanche scegliere il finestrino...e questo mi da ansia.
Vi voglio raccontare un fatto che magari e' importante: stamattina mi sono svegliato pieno d'ansia, ho fatto un sogno terribile, che piu che un sogno e' una storia vera.
Avevo circa 8/9 anni, ed ero un bimbo terribile, scapestrato ecc..abitavamo in un appartamento al 7 piano, e un giorno mi chiusi in bagno, mi misi a cavalcioni sulla finestra, c**o sul davanzale e gambe fuori. Mia madre fu avvertita dalla signora di qualche piano sotto credo, e ricordo che busso tranquillamente alla parte chiedendomi se potevo uscire per aiutarla a fare qualcosa. Mi misi completamente in piedi sul davanzale e guardai in basso. Poi usci e mi sa che mi presi pure due sberle. Quando i miei lo raccontano ora mi dicono di avergli fatto perdere 20 anni di vita. Ecco l'altra notte ho sognato quel ricordo, mi son svegliato in preda all'ansia e l'ho raccontato a mia moglie...e ogni volta che ci ripenso, mi prende un tuffo al cuore. Non capisco proprio cosa non vada nella mia testa, mi rendo conto che le mie paure non sono razionali, ma proprio non riesco ancora a controllarle..eh si, mi serve aiuto

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6985
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da Lampo 13 » 8 gennaio 2015, 17:11

Non sottovalutare questo sogno, non l'hai fatto per caso, è il tuo inconscio che cerca di dirti qualcosa, qualcosa di importante. Vai da uno psicanalista, ma uno serio, meglio se collabora con un gruppo, una scuola psicanalitica dove si possa confrontare con dei colleghi e che assolutamente faccia analisi a sua volta, è tuo diritto chiederglielo. La psicanalisi crea rapporti molto profondi, di mille tipi, ed anche l'analista deve avere un riferimento, un modo di gestire al meglio le dinamiche che si creano tra analista e paziente.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 9 gennaio 2015, 1:38

texano ha scritto:Ok avevate ragione voi...in parte...
Sono andato e tornato dalla California senza grossi problemi. Non ho preso farmaci, ma allo stesso tempo non ho saputo rinunciare al finestrino. Non sono riuscito ad abbandonarmi completamente, avevo bisogno di vedere cosa stava succedendo. C'e' stata qualche piccola scossa, che mi ha messo un po di ansia e paura, soprattutto all'andata, ma non solo a me onestamente. Il pilota ha chiesto di avere un po piu di pazienza che quella turbolenza sarebbe passata presto, anche se non c'era manco una nuvola in giro...
Non devi mica rinunciare al finestrino...quando possibile non ci rinuncio neanche io. Non devi pensare, però, che il finestrino , in qualche modo, cambi la vita. Sono due cose diverse. Devi quindi rinunciare all'idea e non al finestrino.

texano ha scritto: per il ritorno abbiamo fatto scalo ad Austin, e poi preso un Austin-Dallas, tempo di volo effettivo 30 minuti...beh non so perche, mi ha preso l'ansia. Eh si che il volo e' stato perfetto, pero' non so neanche come spiegarlo, ogni volta che virava, mi sussultava il cuore...ho provato con la respirazione suggerita da brandon ma non ce l'ho fatta a riportare il mio ritmo a livelli normali.
Il perchè è semplice...hai messo in moto e hai permesso che i tuoi meccanismi di proiezione "pilotassero" la tua mente. I perché possono essere diversi, ma il più probabile è che troppo facilmente hai fatto l'altro volo. Poi te lo spiego meglio anche in funzione del "sogno"...ma, molto banalmente, a livello inconscio, è più facile rimanere aggrappati a ciò che è stato un punto fisso della nostra vita piuttosto che diventare consapevoli che è tutto tremendamente semplice e siamo stati dei "pirla" per anni. E non ha importanza che l'aggrapparsi ci faccia, in realtà, sentire male...perchè rappresenta una sicurezza. Molto più semplice dirsi che ci vuole del tempo, delle cure, dei farmaci, degli specialisti che pensare "oh c***o...tutto qua?" ma ci torniamo dopo.....intanto goditi il fatto che hai volato, senza farmaci, senza particolari problemi...non mi sembra che tu l'abbia valorizzato e che ti sia congratulato con te stesso in modo sufficientemente "caldo".
La dimostrazione a tutto ciò è che il volo è stato tranquillo e non hai svuto neanche "stimoli" esterni che ti potessero spaventare. Non è possibile che tu non abbia riportato (nel senso di esserci riuscito) la tua respirazione a livelli "sereni"...semplicemente non l'hai fatto. Quando ti ho suggerito diversi metodi ti ho detto anche...prova e avvisami. Non mi hai detto niente...quindi o tutto funzionava alla grande o non l'hai fatto. Per la prima ipotesi, bene...allora non è possibile che tu contassi i tuoi respiri e contemporaneamente pensassi all'aereo che cade. Oppure...non hai provato prima...non ti sei ricordato dopo...e, solo alla fine, hai cercato disperatamente di respirare ma...ciò non ha portato beneficio perchè pensavi di non esserne capace...e non avendo esperienza in questo senso...ci hai creduto.
texano ha scritto: Il problema ora e' che il tra una settimana esatta andiamo a Las Vegas, con un volo southwest, quindi non potro' neanche scegliere il finestrino...e questo mi da ansia.
No...ti da ansia pensarlo. Ancora non sei su quel volo, ancora non sai se avrai o meno il finestrino ma tu inizi a pensare cosa potrebbe succedere. Come ti ho detto altre volte non funziona così. Prima vai a bordo, poi vedi se hai il finestrino. Se non hai il finestrino, tieni a mente che non cambia un c***o all'aereo e neanche ai piloti. A quel punto puoi decidere se chiedere a qualcuno il finestrino oppure vivere questa esperienza in modo diverso da come hai fatto fino ad ora. Io ti consiglio la seconda.
texano ha scritto: Vi voglio raccontare un fatto che magari e' importante: stamattina mi sono svegliato pieno d'ansia, ho fatto un sogno terribile, che piu che un sogno e' una storia vera.
Avevo circa 8/9 anni, ed ero un bimbo terribile, scapestrato ecc..abitavamo in un appartamento al 7 piano, e un giorno mi chiusi in bagno, mi misi a cavalcioni sulla finestra, c**o sul davanzale e gambe fuori. Mia madre fu avvertita dalla signora di qualche piano sotto credo, e ricordo che busso tranquillamente alla parte chiedendomi se potevo uscire per aiutarla a fare qualcosa. Mi misi completamente in piedi sul davanzale e guardai in basso. Poi usci e mi sa che mi presi pure due sberle. Quando i miei lo raccontano ora mi dicono di avergli fatto perdere 20 anni di vita. Ecco l'altra notte ho sognato quel ricordo, mi son svegliato in preda all'ansia e l'ho raccontato a mia moglie...e ogni volta che ci ripenso, mi prende un tuffo al cuore. Non capisco proprio cosa non vada nella mia testa, mi rendo conto che le mie paure non sono razionali, ma proprio non riesco ancora a controllarle..eh si, mi serve aiuto
Non penso fossi terribile...e tieni presente che i bambini hanno un'altra percezione rispetto all'adulto. Ora...diventerebbe un po' lungo parlare di quella esperienza, i motivi che ti hanno spinto a farlo e i pensieri...semmai ci ritorneremo un'altra volta ma, ricordati, la mente inganna. La larghezza di un davanzale può essere superiore a quella di un gradino. Per una mente "osservatrice" ed "esploratrice"...non c'è differenza tra sedere in quel modo a 30 cm di terra, dove nessuno ti avrebbe detto niente e al quarto piano. È ovviamente giusta e ovvia l'apprensione dei tuoi e anche la tecnica di chiederti un favore ottima. Ma tu sei stato punito, quella volta, e può darsi che in altri episodi , dove il piccolo texano iniziava a conoscere il mondo, sia successa la stessa cosa. A quel punto, un bambino, inizia a perdere fiducia delle proprie "idee" e della propria "spinta" ...e si adegua. Ora è ovvio...ai tempi no. E non ha tutti i torti, da un punto puramente filosofico (e reale), la mente del bambino a non notare differenze tra quei 30 cm e il quarto piano se l'intento è stare seduto. Ora....adeguandoti, hai trovato la tua "certezza" nel modello proposto dai tuoi...non ha importanza se non lo condividi e ti sei ribellato..l'hai preso come punto fisso. Il tuffo al cuore, quindi, è ora dovuto al tentativo di ridare fiducia alle tue "spinte"...e questo nuovo modo di "pensare" ti riporta indietro nel tempo quando, forse, ancora provavi questi moti esplorativi. Se hai fatto bene quella volta a rientrare, nonostante tu abbia preso due sberle...stavolta fai bene a fidarti e buttarti, metaforicamente si intende... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 9 gennaio 2015, 8:24

texano ha scritto:Ok avevate ragione voi...in parte...
Per quanto riguarda l'aereo...non in parte....avevamo ragione e basta...
texano ha scritto: Non capisco proprio cosa non vada nella mia testa, mi rendo conto che le mie paure non sono razionali, ma proprio non riesco ancora a controllarle..eh si, mi serve aiuto
Nella tua testa, molto probabilmente, va tutto benissimo...è il suo utilizzo, semmai, che può lasciare a desiderare... :mrgreen: LE PAURE NON VANNO CONTROLLATE....è il tuo pensiero che deve cambiare e , questa distinzione non è una semplice questione linguistica ma rivela la possibilità di entrare nella "stanza dei bottoni" piuttosto che subire i risultati delle tue elaborazioni. È come se ti mettessi un'asta rigida sufficientemente lunga alla pancia e attaccassi un carretto. Se ti dicessi di prendere il carretto e tu camminassi per avvicinarti lo sposteresti comunque in avanti perchè quell'asta rende te e il carretto vincolati sempre alla stessa distanza. Se decidessi di agire sul bastone invece che cercare di prendere il carretto, allora sì che riusciresti ad avvicinarti al carretto. Non stare a distinguere razionale da Irrazionale....quelle sì che sono pugnette inutili. La paura, tutto sommato, non è mai irrazionale. Se la tua mente crede e fa credere ciò che stai pensando il corpo ha una reazione sensata per ciò che tu fai passare come reale. La paura è un risultato, una risposta....e tu non devi controllare la risposta...devi raggiungere l'idea...il pensiero...il modello di pensiero...il tuo modo di vivere...te stesso insomma. Più vai in profondità meno ciò che ti circonda avrà effetto su di te e più comprenderai. Imparare a respirare come altre tecniche o espedienti, possono aumentare la consapevolezza e farti imboccare i primi gradini di questa scala che ti portano nei meandri della tua persona. Se aspetti lì senza scendere la vita ti cambierà....ma poco....più scendi....più cambia. Puoi farti aiutare, come consigliato da Lampo (ma tralascerei di chiedere ad un terapeuta se a sua volta fa terapia per gestire il vostro rapporto :mrgreen: ) oppure puoi fare da solo...ma in tutti e due i casi non puoi aspettare che qualcosa arrivi alla tua parte cognitiva...sei tu che vai verso quella cosa....e quella cosa sei tu.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11546
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Io ho dei seri problemi...

Messaggio da flyingbrandon » 9 gennaio 2015, 9:39

texano ha scritto: mi prende un tuffo al cuore
Scusa se aggiungo un pezzo alla volta...ma ieri ero stanco..oggi pure... :mrgreen:
Volevo sottolinearti come ciò che banalmente ci appare "automatico", come la scelta delle parole, è spesso significativo di qualcosa per noi. Potevi utilizzare tantissime espressioni per esprimere quello stato d'animo così come avresti potuto sognare altre immagini. Invece il tuffo ....nel vuoto....è quella che è emersa...ed in effetti è quello che ti è richiesto. Nella società moderna occidentale, il vuoto ha un significato "negativo" per tanti motivi. Puoi vederlo sul lavoro...sentimentalmente...il concetto di vuoto si sposa, erroneamente, con il concetto di nulla...per gli orientali, invece, ha un significato decisamente positivo. Dal vuoto scaturiscono le manifestazioni (ciò è provato anche a livello quantistico), il vuoto si può riempire...loro puntano ad essere "vuoti"...nei pensieri...noi tendiamo a voler riempire...troppo...gli impegni, gli orari....cerchiamo sempre di incastrare purché non rimanga del vuoto.
Quindi...tirati gli occhi....sii orientale....e "tuffati"...nel vuoto.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi