Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

edivad77
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 marzo 2015, 11:26

Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da edivad77 » 29 marzo 2015, 18:40

Un saluto a tutto il forum, mi chiamo Davide e ho 17 anni, è il mio primo post ma non è la prima volta che visito questo sito, mi sono sfogliato svariate discussioni e finalmente ho trovato il tempo di registrarmi e postare.

Premessa: fino ad un anno fa per nessun motivo al mondo avrei preso un aereo, lo stare in terra nei miei viaggi era condizione imprescindibile. La paura di non poter controllare la situazione in maniera diretta, ed essere "in balia" di chi pilota l'aereo era veramente altissima.

Poi, negli ultimi 3 mesi, è successo un fatto nella mia vita che non auguro a nessuno al mondo. Ne sono recentemente uscito fisicamente e mentalmente illeso.

Da quando ho passato questo evento, la mia visione verso l'aereo è totalmente cambiata. Mi sono reso conto di come a stare semplicemente fermo, in realtà, ci sia molto più rischio rispetto a viaggiare volando.

Adesso mi capita di avere addirittura momenti in cui penso con euforia al futuro viaggio aereo, ma ammetto che qualcosa che mi impaurisce esiste ancora. Ovvero il volo AF 447

Ammetto di essermi sviscerato pagine di wikipedia, documentari, ecc...

Ma continuo a non capire:

1) Se I voli transoceanici attuali hanno misure di sicurezza maggiori rispetto a prima (da quello che ho capito nel caso del volo AF i tubi di pitot sono stati la causa di tutto, correggetemi se sbaglio)

2) Cosa può succedere in caso di urto/collisione con un fulmine

3) Se può esistere un ipotesi di ammaraggio in oceano, e con che probabilità di successo in caso di discesa controllata

4) Se (opinione vostra) fa più arrabbiare un incidente fatale causato dai sistemi di bordo non correttamente funzionanti o imperizia umana sul pilotaggio

Chiedo questo, perché non dovrò andare a Rio ma il mio volo mi porterà lo stesso in Brasile, di conseguenza l'oceano di mezzo c'è comunque :D

Blues77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 2 gennaio 2014, 15:36

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da Blues77 » 29 marzo 2015, 19:16

La cosa ha qualche connessione con i recenti avvenimenti o la leghi solo al volo di AF?
Sono capitato, non per caso, per i tuoi stessi motivi su questo forum e grazie al contributo preziosi di alcuni utenti, tra cui mi piace citare flyingbrandon, ho superato molte delle mie incertezze.
Tu stesso hai preso in pieno il punto cruciale della questione, quando dici che a stare fermo ci sono più rischi che volando. E comunque, in entrambi i casi, l'illusione di poter avere la situazione sotto controllo è una chimera.

edivad77
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 marzo 2015, 11:26

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da edivad77 » 29 marzo 2015, 19:22

Blues77 ha scritto:La cosa ha qualche connessione con i recenti avvenimenti o la leghi solo al volo di AF?
In generale era solo l'impressione di non poter controllare nulla e di essere in una scatola chiusa. Poi sicuramente il volo AF ha influito.

Blues77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 2 gennaio 2014, 15:36

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da Blues77 » 29 marzo 2015, 19:50

edivad77 ha scritto:
Blues77 ha scritto:La cosa ha qualche connessione con i recenti avvenimenti o la leghi solo al volo di AF?
In generale era solo l'impressione di non poter controllare nulla e di essere in una scatola chiusa. Poi sicuramente il volo AF ha influito.
Non controlli nulla comunque, dentro o fuori che tu sia da quella scatola chiusa.
Con la differenza che quella scatola chiusa fa parte di un sistema complesso tra i più sicuri tra quelli esistenti.
Ogni incidente viene studiato in maniera talmente minuzioso che noi, non addetti ai lavori, neanche immaginiamo.
E da quegli studi derivano delle contromisure atte a migliorare, in termini di sicurezza, i voli successivi.
Per quale altro sistema succede questo?
Se ci pensi bene, capirai che tutto parte unicamente dalla testa, dai pensieri. Se cosi non fosse, infatti, razionalmente, dati alla mano, saresti già arrivato alla conclusione che quello aviatorio è un mondo sicuro.
Non perfetto ma tra i più sicuri.

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6901
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da **F@b!0** » 29 marzo 2015, 19:54

edivad77 ha scritto:
Blues77 ha scritto:La cosa ha qualche connessione con i recenti avvenimenti o la leghi solo al volo di AF?
In generale era solo l'impressione di non poter controllare nulla e di essere in una scatola chiusa. Poi sicuramente il volo AF ha influito.
non è un'impressione! a bordo al massimo controlli sullo schermo davanti a te se guardare un film o un'altro (sempre che ci siano gli schermi individuali), tu non puoi decide se, dove e quando virare, se, dove e quando modificare la quota, non puoi decidere quando atterrare, anzi, se vuoi atterrare subito basta dare di matto e si atterra appena possibile, ma per farti arrestare!

la "scatola" non solo è chiusa, è sigillata!

il volo AF447 ha influito su tutto il mondo dell'aviazione e come per quasi tutti gli incidenti aerei il perchè non si limita ad una sola cosa, ma ad un concatenarsi di eventi, se anche sono 1 degli eventi non fosse capitato gli altri non avrebbero fatto cadere il volo, ma non siamo qui ad analizzare quell'episodio! comunque ti consiglio di non sviscerare wikipedia, ma di guardare questo: http://www.bea.aero/en/enquetes/flight. ... nal.en.php è il report ufficiale dell'ente francese, l'unico che ti può dire ufficialmente quello che è successo!

tu hai detto una cosa che mi è piaciuta tanto e dal quale devi partire per superare la tua fobia, ossia:
Da quando ho passato questo evento, la mia visione verso l'aereo è totalmente cambiata. Mi sono reso conto di come a stare semplicemente fermo, in realtà, ci sia molto più rischio rispetto a viaggiare volando.
risposte veloci alle tu domande:
1) i voli transoceanici hanno rigide misure di sicurezza, sicuramente l'incidente dell'AF447 ha contribuito a coprire alcune lacune non considerate nelle precedenti, e già severe, misure di sicurezza

2) i fulmini potrebbero attraversare l'aereo senza recare gravi danni come potrebbe causare ammaccature, problemi elettrici o magnetici (momentanei), comunque si evitano oltre al possibile danno dovuto al fulmine stesso, ma anche perchè i fulmini si formano in nubi molto grandi al quale interno è pericoloso volare (turbolenze, grandine)

3) si, si può ammarare nell'oceano, e se la discesa è controllata e il mare non troppo agitato le possibilità sono più che buone (intendo che se per colpa di un'onda un motore toccasse l'acqua prima dell'altro o che il muso si pianta in un'onda l'aereo potrebbe rompersi), il pericolo più grosso in questa eventualità è la sopravvivenza post ammaraggio, l'oceano è freddo e a bordo ci sono solo dei salvagenti, non tute termiche (non si farebbe nemmeno in tempo a mettersele)

alla quarta non rispondo
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da tartan » 29 marzo 2015, 20:28

A bordo non ci sono solo salvagenti ma anche gommoni per contenere i passeggeri. I gommoni sono rappresentati dagli stessi scivoli previsti su tutte le porte. Per alcuni aerei la distribuzione del carico a bordo è condizionato dalla possibilità di usare tutti gli scivoli. Se questo non fosse possibile bisogna ridistribuire il carico oppure sbarcare passeggeri prima di poter decollare.
Questo per quanto riguarda la preparazione di ogni volo che attraversi uno specchio d'acqua, praticamente tutti.
Saper nuotare è un valore aggiunto in base al quale, però, non sono previsti sconti o agevolazioni..
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

edivad77
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 marzo 2015, 11:26

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da edivad77 » 29 marzo 2015, 20:32

Grazie per i contributi di entrambe. A fabio: la quarta domanda secondo te è posta in maniera troppo generica? Vale a dire che ogni incidente è una storia a se ed eventualmente da li si parte a fare valutazioni?

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6901
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da **F@b!0** » 29 marzo 2015, 20:32

tartan ha scritto:A bordo non ci sono solo salvagenti ma anche gommoni per contenere i passeggeri. I gommoni sono rappresentati dagli stessi scivoli previsti su tutte le porte. Per alcuni aerei la distribuzione del carico a bordo è condizionato dalla possibilità di usare tutti gli scivoli. Se questo non fosse possibile bisogna ridistribuire il carico oppure sbarcare passeggeri prima di poter decollare.
Questo per quanto riguarda la preparazione di ogni volo che attraversi uno specchio d'acqua, praticamente tutti.
Saper nuotare è un valore aggiunto in base al quale, però, non sono previsti sconti o agevolazioni..
si tartan, io intendevo che non c'è nulla per la sopravvivenza in acque oceaniche, gli scivoli galleggiano, ma non ti proteggono dal freddo!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da tartan » 29 marzo 2015, 20:41

edivad77 ha scritto:Grazie per i contributi di entrambe. A fabio: la quarta domanda secondo te è posta in maniera troppo generica? Vale a dire che ogni incidente è una storia a se ed eventualmente da li si parte a fare valutazioni?
Sono vecchio ma sono ancora un uomo e lo sono sempre stato, please.
Alla quarta domanda rispondo io. Non esiste una classifica di arrabbiature sugli incidenti aerei. Tutti fanno arrabbiare nello stesso modo e per tutti si lavora perchè non si ripetano, anche se non ci sono neanche feriti.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6901
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da **F@b!0** » 29 marzo 2015, 20:43

edivad77 ha scritto:Grazie per i contributi di entrambe. A fabio: la quarta domanda secondo te è posta in maniera troppo generica? Vale a dire che ogni incidente è una storia a se ed eventualmente da li si parte a fare valutazioni?
si, diciamo che è una domanda a cui non è facile rispondere!

i piloti sono dei professionisti, ma in quanto umani possono sbagliare!
allo stesso modo sono umani quelli che all'aereo fanno la manutenzione e quelli che programmano i computer di bordo!

traducendo la tua domanda potrebbe suonare come un "ti fa più arrabbiare se l'errore lo fa il pilota, l'ingegnere o il tecnico informatico?" e non è facile rispondere!

poi come hai detto ogni incidente è un errore a se, ne faccio uno di esempio, aereo air france che durante una esibizione facendo il volo a bassa quota non si rialza e finisce in un bosco!
l'errore è del pilota che ha settato male l'altimetro e si è quindi ritrovato basso?
o di chi nella cartina non ha messo la presenza di un bosco alla fine della pista?
o magari di colui che ha programmato il computer in modo che quando l'aereo si trova a 70 piedi si predispone in modalità atterraggio quindi tenendo i motori al minimo?
o diamo la colpa a chi non ha detto di questa impostazione ai piloti?
come vedi non è facile rispondere, c'è stato un susseguirsi di eventi e di piccole "lacune" che, purtroppo, sommate hanno fatto perdere la vita a una decina di persone!
tartan ha scritto: Sono vecchio ma sono ancora un uomo e lo sono sempre stato, please.
Pino non sei vecchio, sei solo un giovane con molta esperienza :roll:
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da tartan » 29 marzo 2015, 20:44

**F@b!0** ha scritto:
tartan ha scritto:A bordo non ci sono solo salvagenti ma anche gommoni per contenere i passeggeri. I gommoni sono rappresentati dagli stessi scivoli previsti su tutte le porte. Per alcuni aerei la distribuzione del carico a bordo è condizionato dalla possibilità di usare tutti gli scivoli. Se questo non fosse possibile bisogna ridistribuire il carico oppure sbarcare passeggeri prima di poter decollare.
Questo per quanto riguarda la preparazione di ogni volo che attraversi uno specchio d'acqua, praticamente tutti.
Saper nuotare è un valore aggiunto in base al quale, però, non sono previsti sconti o agevolazioni..
si tartan, io intendevo che non c'è nulla per la sopravvivenza in acque oceaniche, gli scivoli galleggiano, ma non ti proteggono dal freddo!
Però, se nella sfortuna sei fortunato, magari un corpicino che ti scaldi lo trovi pure! Ci hanno fatto pure un film western, tanti anni fa.
@ Fabio. Non rispondere prima di me, rispetta l'anzianità e dammi tempo! :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

edivad77
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 marzo 2015, 11:26

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da edivad77 » 29 marzo 2015, 20:46

**F@b!0** ha scritto:
tartan ha scritto:A bordo non ci sono solo salvagenti ma anche gommoni per contenere i passeggeri. I gommoni sono rappresentati dagli stessi scivoli previsti su tutte le porte. Per alcuni aerei la distribuzione del carico a bordo è condizionato dalla possibilità di usare tutti gli scivoli. Se questo non fosse possibile bisogna ridistribuire il carico oppure sbarcare passeggeri prima di poter decollare.
Questo per quanto riguarda la preparazione di ogni volo che attraversi uno specchio d'acqua, praticamente tutti.
Saper nuotare è un valore aggiunto in base al quale, però, non sono previsti sconti o agevolazioni..
si tartan, io intendevo che non c'è nulla per la sopravvivenza in acque oceaniche, gli scivoli galleggiano, ma non ti proteggono dal freddo!
Mi suona strano che non ci siano nemmeno delle coperte. Ma realisticamente parlando, non è infinitamente bassa la possibilità di non cappottarsi alla prima onda in mezzo all'oceano? La situazione piú tragica che mi viene in mente è trovarsi con l'aereo ammarato di notte

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6901
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da **F@b!0** » 29 marzo 2015, 20:47

tartan ha scritto:
**F@b!0** ha scritto:
tartan ha scritto:A bordo non ci sono solo salvagenti ma anche gommoni per contenere i passeggeri. I gommoni sono rappresentati dagli stessi scivoli previsti su tutte le porte. Per alcuni aerei la distribuzione del carico a bordo è condizionato dalla possibilità di usare tutti gli scivoli. Se questo non fosse possibile bisogna ridistribuire il carico oppure sbarcare passeggeri prima di poter decollare.
Questo per quanto riguarda la preparazione di ogni volo che attraversi uno specchio d'acqua, praticamente tutti.
Saper nuotare è un valore aggiunto in base al quale, però, non sono previsti sconti o agevolazioni..
si tartan, io intendevo che non c'è nulla per la sopravvivenza in acque oceaniche, gli scivoli galleggiano, ma non ti proteggono dal freddo!
Però, se nella sfortuna sei fortunato, magari un corpicino che ti scaldi lo trovi pure! Ci hanno fatto pure un film western, tanti anni fa.
@ Fabio. Non rispondere prima di me, rispetta l'anzianità e dammi tempo! :D
:salute: :salute: :salute: :salute: :salute: :salute:
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da tartan » 29 marzo 2015, 20:48

OK, comodo, comodo! :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da tartan » 29 marzo 2015, 20:57

edivad77 ha scritto:Mi suona strano che non ci siano nemmeno delle coperte. Ma realisticamente parlando, non è infinitamente bassa la possibilità di non cappottarsi alla prima onda in mezzo all'oceano? La situazione piú tragica che mi viene in mente è trovarsi con l'aereo ammarato di notte
Le coperte ci sono a bordo o almeno c'erano ai miei tempi e c'erano anche i cuscini per dormire. Poi ti faceva male il collo però c'erano. Esiste un speciale addestramento per ammarare senza distruggere la macchina, comunque confermo, la situazione più tragica è l'ammaraggio di notte con pure qualche falla che fa entrare l'acqua. Quindi?
Ricorda sempre che il volo non parte se non si è calcolato che anche con una avaria ad un motore non si riesca a raggiungere un aeroporto valido e soprattutto dichiarato aperto per tutta la durata del volo.
E' vero che se piantano tutti i motori all'aeroporto non ci arrivi, però ammari. E' vero che potrebbe essere notte, però l'aereo galleggia. E' vero che ci può essere il mare molto mosso che ti procura qualche falla, però hai il salvagente indossato, è vero che..... Fammi sapere quando parti, farò in modo di non esserci.:mrgreen:
Ultima modifica di tartan il 29 marzo 2015, 21:02, modificato 1 volta in totale.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6901
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da **F@b!0** » 29 marzo 2015, 21:01

edivad77 ha scritto:
**F@b!0** ha scritto:
tartan ha scritto:A bordo non ci sono solo salvagenti ma anche gommoni per contenere i passeggeri. I gommoni sono rappresentati dagli stessi scivoli previsti su tutte le porte. Per alcuni aerei la distribuzione del carico a bordo è condizionato dalla possibilità di usare tutti gli scivoli. Se questo non fosse possibile bisogna ridistribuire il carico oppure sbarcare passeggeri prima di poter decollare.
Questo per quanto riguarda la preparazione di ogni volo che attraversi uno specchio d'acqua, praticamente tutti.
Saper nuotare è un valore aggiunto in base al quale, però, non sono previsti sconti o agevolazioni..
si tartan, io intendevo che non c'è nulla per la sopravvivenza in acque oceaniche, gli scivoli galleggiano, ma non ti proteggono dal freddo!
Mi suona strano che non ci siano nemmeno delle coperte. Ma realisticamente parlando, non è infinitamente bassa la possibilità di non cappottarsi alla prima onda in mezzo all'oceano? La situazione piú tragica che mi viene in mente è trovarsi con l'aereo ammarato di notte
si e no, le coperte sui voli transoceanici le danno, io ho fatto 14 ore di volo fino in Australia da Dubai, e mi hanno dato una copertina per coprirmi, ma stai sicuro che non servirebbe a nulla (una) in caso cadessi in acqua!
si spera che se si fosse costretti ad ammarare i piloti comunichino le intenzioni ai controllori di volo, e dato che la discesa non è verticale ma anche a motori spenti l'aereo può planare per diversi km, si spera che ci siano già diversi mezzi già in viaggio verso il punto dell'ammaraggio (presunto, ma tanto l'aereo punterà dritto verso la terraferma) in modo che i soccorsi siano i più immediati possibile!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Blues77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 2 gennaio 2014, 15:36

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da Blues77 » 29 marzo 2015, 21:56

Considererei, tra gli scenari possibili, gli squali.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11719
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da flyingbrandon » 29 marzo 2015, 23:17

Io non ho capito due cose....la prima....hai superato l'idea del controllo dopo la tua esperienza? La seconda...tu non sali sul volo AF447 che è precipitato...tutti gli altri AF447 non sono precipitati...quindi, in particolare, il punto comune che hai con quel volo è che attraversi l'oceano...cosa di quell'incidente ti è rimasto impresso? Quando è accaduto avevi già vissuto la tua esperienza la dovevi ancora vivere o la stavi vivendo?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

edivad77
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 marzo 2015, 11:26

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da edivad77 » 30 marzo 2015, 7:31

flyingbrandon ha scritto:Io non ho capito due cose....la prima....hai superato l'idea del controllo dopo la tua esperienza? La seconda...tu non sali sul volo AF447 che è precipitato...tutti gli altri AF447 non sono precipitati...quindi, in particolare, il punto comune che hai con quel volo è che attraversi l'oceano...cosa di quell'incidente ti è rimasto impresso? Quando è accaduto avevi già vissuto la tua esperienza la dovevi ancora vivere o la stavi vivendo?
Ciao!
Ho passato il brutto periodo praticamente da inizio 2015, quindi no, molto distante da quando successe l'incidente AF
L'idea del controllo l'ho superata da quando ne sono uscito, di conseguenza ciò che mi rimane sono timori che non mi fermerebbero da un viaggio imminente, piuttosto mi aiuterebbero ad avere un idea più coerente e coesa dell'aereo.

Da bambino fino ad ora sono andato 5 volte in brasile, e solo l'ultima è stata traumatica al ritorno per via delle turbolenze. Prima ero ancora troppo piccolo, e senza farmi domande stavo abbracciato a mio papà se percepivo pericolo (Inteso come turbolenze o cose di questo genere).

Dell'incidente AF, ma penso in generale negli incidenti aerei, mi fa molta paura la perdita del controllo dell'aereo, e sapere, specialmente per i passeggeri, di essere davanti ai loro ultimi minuti.

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da MartaP » 30 marzo 2015, 8:48

edivad77 ha scritto: Dell'incidente AF, ma penso in generale negli incidenti aerei, mi fa molta paura la perdita del controllo dell'aereo, e sapere, specialmente per i passeggeri, di essere davanti ai loro ultimi minuti.
Questa purtroppo è un'eventualità che vale per tutti gli incidenti.... :(

Ti ricordi dell'autobus che che è precipitato da un viadotto, in Irpinia, pochi anni fa?
L'autista ha perso il controllo del mezzo, per problemi meccanici a quanto pare, l'autobus ha sfondato il guard-rail e tutte le persone a bordo si sono viste piombare nel dirupo..
http://www.corriere.it/cronache/13_lugl ... d2fe.shtml

...e ti rammendi del Tir che ha invaso la corsia opposta, sulla A4, nel 2008?
Sono morte 7 persone e penso proprio che si siano rese conto della fine imminente...Una delle cose più spaventose che abbia mai visto.....


La verità è che noi non abbiamo alcun controllo, sugli eventi esterni... :roll:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11719
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da flyingbrandon » 30 marzo 2015, 9:05

edivad77 ha scritto:
Ho passato il brutto periodo praticamente da inizio 2015, quindi no, molto distante da quando successe l'incidente AF
L'idea del controllo l'ho superata da quando ne sono uscito, di conseguenza ciò che mi rimane sono timori che non mi fermerebbero da un viaggio imminente, piuttosto mi aiuterebbero ad avere un idea più coerente e coesa dell'aereo.
Bene...se l'hai passata...e i tuoi sono più che altro timori dovuti ad un'idea NON coesa dell'aereo....fattela...e poi divertiti!
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da tartan » 30 marzo 2015, 12:11

edivad77 ha scritto:Da bambino fino ad ora sono andato 5 volte in brasile, e solo l'ultima è stata traumatica al ritorno per via delle turbolenze. Prima ero ancora troppo piccolo, e senza farmi domande stavo abbracciato a mio papà se percepivo pericolo (Inteso come turbolenze o cose di questo genere).
Quindi tu eri uno di quei pochissimi bambini che non rompono quando si vola saltando da un sedile all'altro, spostando continuamente lo schienale del sedile e mai tacendo per tutto il volo! Forse i tuoi genitori avevano paura anche loro di volare?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

edivad77
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 marzo 2015, 11:26

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da edivad77 » 30 marzo 2015, 16:47

tartan ha scritto: Quindi tu eri uno di quei pochissimi bambini che non rompono quando si vola saltando da un sedile all'altro, spostando continuamente lo schienale del sedile e mai tacendo per tutto il volo! Forse i tuoi genitori avevano paura anche loro di volare?
No, anzi, mio papà mi ha sempre spinto ad andare sull'aereo senza avere paura, ma vi assicuro che i suoi incitamenti non sarebbero bastati senza l'esperienza passata (ironicamente "da fermo", nel senso che nella vita di tutti i giorni ho avuto tutto d'un tratto attacchi d'ansia molto forti, conducendo una vita regolare; da qui il mio punto di partenza "Mi sono reso conto di come a stare semplicemente fermo, in realtà, ci sia molto più rischio rispetto a viaggiare volando.")

Fortunatamente ora sto meglio

Avatar utente
patri983
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 marzo 2015, 23:54
Località: Paglieta

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da patri983 » 31 marzo 2015, 16:38

come ti capisco.
io per anni e anni ho professato il mio "non volero' mai" con successo.
successo inteso nel senso che i miei amici ci avevano rinunciato e avevano smesso di cercare di convincermi.
ti dico solo che per andare a Parigi nel 2006 ho preso il treno notturno che partiva da Roma, piuttosto che arrivare con un'ora e mezza partendo da Pescara.
Erano addirittura arrivati a portarmi con la forza in aeroporto a vedere decolli e atterraggi, lasciandomi come una pirla col muso all'insu' impietrita..
ho passato nottate a vedere le puntate di indagini ad alta quota, conosco a memoria tutti gli incidenti aerei, i film della saga del concorde..tutti insomma!
addirittura la sera prima di prendere il mio primo volo mi son messa a guardare "flight"...
ma qualcosa mi ha fatto prendere la decisione di volare per la prima volta, qualcosa che è accaduto e mi ha fatto pensare "la vita è una, non sai mai cosa puo' accadere domani...quindi vivi, e basta!"
alla fine ho viaggiato, e pure da sola, sul mezzo che piu' mi faceva(e fa tutt'ora) paura.vedi tu..

texano
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 16:13

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da texano » 31 marzo 2015, 17:07

Non so se ho superato la paura o no, so solo che fino a qualche mese fa ero terrorizzato (pur prendendo tanti aerei), ed ora mi trovo obbligato a fare un viaggio in macchina di 10 ore circa quando vorrei invece prendere un aereo e arrivare a destinazione dopo solo due ore...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11719
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da flyingbrandon » 31 marzo 2015, 18:35

texano ha scritto:Non so se ho superato la paura o no, so solo che fino a qualche mese fa ero terrorizzato (pur prendendo tanti aerei), ed ora mi trovo obbligato a fare un viaggio in macchina di 10 ore circa quando vorrei invece prendere un aereo e arrivare a destinazione dopo solo due ore...
Beh...vedi te.... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11719
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da flyingbrandon » 31 marzo 2015, 18:36

patri983 ha scritto: ma qualcosa mi ha fatto prendere la decisione di volare per la prima volta, qualcosa che è accaduto e mi ha fatto pensare "la vita è una, non sai mai cosa puo' accadere domani...quindi vivi, e basta!"
alla fine ho viaggiato, e pure da sola, sul mezzo che piu' mi faceva(e fa tutt'ora) paura.vedi tu..
Bene...quello che ti chiedo è...perché se hai "colto" la tua intuizione, e hai vissuto l'esperienza, sei tornata a dov'eri e non hai continuato a "sviluppare" la tua intuizione?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
patri983
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 marzo 2015, 23:54
Località: Paglieta

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da patri983 » 31 marzo 2015, 20:09

diciamo che se dovessi riprendere un aereo ora come ora non mi tirerei piu' indietro come facevo un tempo.
ma comunque tutto il timore non è passato, purtroppo

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11719
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da flyingbrandon » 31 marzo 2015, 21:50

patri983 ha scritto: ma comunque tutto il timore non è passato, purtroppo
Ok...ma tu, dopo quello spunto "vitale" cosa hai fatto per la tua paura? Quella "filosofia" che ti ha portato a volare l'hai usata anche per gli altri aspetti della vita? Visto che quello "spunto" non era nato per un esigenza di volo, che hai sempre rifiutato, in che ambito ti era scattato?
Perchè purtroppo poi?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

edivad77
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 marzo 2015, 11:26

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da edivad77 » 1 aprile 2015, 8:37

Patri, grazie della tua esperienza. Penso sia comune a molti lo sblocco di questa paura tramite eventi importanti nella nostra vita.

Avatar utente
patri983
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 marzo 2015, 23:54
Località: Paglieta

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da patri983 » 1 aprile 2015, 18:13

flyingbrandon ha scritto:
patri983 ha scritto: ma comunque tutto il timore non è passato, purtroppo
Ok...ma tu, dopo quello spunto "vitale" cosa hai fatto per la tua paura? Quella "filosofia" che ti ha portato a volare l'hai usata anche per gli altri aspetti della vita? Visto che quello "spunto" non era nato per un esigenza di volo, che hai sempre rifiutato, in che ambito ti era scattato?
Perchè purtroppo poi?
Ciao!
Purtroppo perchè comunque volare mi affascina ma la paura è rimasta lo stesso. sara' strano ma passo nottate su flightradar24.com, e se passo vicino all'aeroporto di Pescara ora mi fermo e mi metto ad aspettare un volo qualsiasi. cose che prima non avrei mai fatto.
Il mio primo volo è stato il 29 dicembre 2014..mentre andavo all'aeroporto ho incontrato una bufera di neve e se non fossi partita con ben largo anticipo probabilmente l'avrei perso. Durante il tragitto pensavo che il destino mi stesse confermando che dovevo stare con i piedi sulla terra ferma in quanto da me non nevica mai e proprio quel giorno stava succedendo di tutto . Ma,a un km dall'uscita dell'autostrada, la bufera è terminata e addirittura a Pescara non pioveva nemmeno. Quindi ho pensato tra me e me "devi partire", qualcuno vuole che tu provi a superare questa paura.
E così è stato.
Io, che alla vista di un aereo rimanevo pietrificata, alla fine ho preso un volo da sola, seppure brevissimo (Pescara - Orio Al Serio). Io, nonostante stessi morendo di paura, ho passato tutto il tempo a fare video e foto al panorama, alle ali, al motore, all'alba (che spettacolo, ma lo saprete meglio di me).

Per ora non ho fatto altro per questa mia paura. Ma sono consapevole che ogni giorno, uscendo in auto ad esempio, rischio molto di piu' che con un aereo. E lo dico perchè un avvenimento che mi è capitato mi ha fatto capire che non siamo sicuri mai, che sia con i piedi per terra o no.

Avatar utente
patri983
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 29 marzo 2015, 23:54
Località: Paglieta

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da patri983 » 1 aprile 2015, 18:45

edivad77 ha scritto:Patri, grazie della tua esperienza. Penso sia comune a molti lo sblocco di questa paura tramite eventi importanti nella nostra vita.
figurati :)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11719
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da flyingbrandon » 2 aprile 2015, 2:13

patri983 ha scritto: Io, che alla vista di un aereo rimanevo pietrificata, alla fine ho preso un volo da sola, seppure brevissimo (Pescara - Orio Al Serio). Io, nonostante stessi morendo di paura, ho passato tutto il tempo a fare video e foto al panorama, alle ali, al motore, all'alba (che spettacolo, ma lo saprete meglio di me).

Per ora non ho fatto altro per questa mia paura. Ma sono consapevole che ogni giorno, uscendo in auto ad esempio, rischio molto di piu' che con un aereo. E lo dico perchè un avvenimento che mi è capitato mi ha fatto capire che non siamo sicuri mai, che sia con i piedi per terra o no.
Ok...allora...la paura di volare, soprattutto quando non si è mai volato...non è paura di volare. Non ti è mai successo niente in aereo da giustificare tale paura e non hai mai provato per dire cosa ti spaventi. Sono "pugnette". Di solito la "pugnetta" non viene fatta solo per quanto riguarda il contesto "volo" ma la si applica a tutta la vita. Il volo, o non volo, ti mostra che gli schemi che tu stai applicando per vivere non sono funzionali al tuo vivere. Il più delle volte non vengono messi in discussione i propri schemi di pensiero, le proprie credenze, perché si reputano "normali" ...ma questo "malessere" un punto d'uscita, prima o poi, lo trova. Dovresti spiegarmi meglio il tuo fare foto e goderti uno spettacolo come l'alba con il morire di paura...non sono due eventi consistenti simultaneamente. Hai avuto dei "barlumi"...ma se non hai fatto niente per la paura di volare significa che non hai fatto ancora nulla per i tuoi pensieri nel resto della vita. Ad esempio...se ti metti a pensare a quello che accadrà...significa che non stai vivendo quello che accade. Questo, generalmente genera ansia. Tu vivi in ansia? Cosa prima di volare ti spaventava....cosa dopo aver volato ti spaventa?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

edivad77
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 marzo 2015, 11:26

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da edivad77 » 19 gennaio 2016, 11:43

Sono andato e tornato sano e salvo, senza cadere nell'oceano.

Ma adesso mi succede una cosa strana, ovvero le turbolenze non mi fanno più paura ma mi divertono, e vorrei tornare il prima possibile a volare per poter sperimentarne altre (chiaramente non solo per le turbolenze, ma è praticamente diventato un elemento di stimolo)
Tutto ciò è normale?

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2298
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Volo Air France 447 - Timori per futuro viaggio

Messaggio da la franci » 19 gennaio 2016, 11:52

Qual è la cosa strana? ??
Strana era la fobia di prima....

Rispondi