Attacchi di panico e moltissima ansia

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 12 agosto 2018, 11:47

Ok...allora perché chiamare LH? Non era semplice stupore...

Volevo solo essere sicuro che ci fosse il volo... ho immaginato un possibile sciopero... alla fine non ho chiamato nessuno però

Ok allora lavora su quello...perché ti dedichi ad altro?
Mi dedico a me stesso ma a volte come in questi casi i "fattori esterni" prevalgono... attualmente oscillo tra il "posso farcela, andrà tutto bene... sono convinto e felice di prendere questo volo" e il "non ce la farò a sopportare 10h di volo... chissà cosa può succedere in tutto questo tempo"..
Non ci sono, al momento, benefici per fare tutto ciò. Potrebbe essere alla portata...ma a che pro? Per chi ha paura?
Benefici magari a chi viaggia per lavoro e potrebbe trarre molti vantaggi da voli più veloci.... di recente comunque ho visto un video su youtube dove appunto parlavano del perchè le compagnie aeree hanno addirittura abbassato la velocità media degli aerei negli ultimi anni per beneficiare di altre cose...
Che esisti...semplicemente questo ma è l’unico modo che hai per muoverti in tutto il resto. È l’unico momento in cui “puoi”. Il passato non esiste più e non puoi...il futuro non esiste ancora...e non puoi neanche lì....il presente esiste...è l’unico momento in cui ti puoi muovere...pensare...sbagliare...e, soprattutto, fare. Per il resto l’unica certezza è che, prima o poi, morirai. Non esistono altre certezze perché l’inesistenza dei tempi al di fuori del presente e la morte non ti consentono di averne altre. Ti muovi in un mondo di probabilità, opportunità, ragionevoli incertezze e ragionevoli “probabilità di”...ma non puoi avere certezze...quindi inutile passare la vita cercandole...il tuo passato ti porta vivere il presente come lo vivi....il modo in cui vivi il presente determina il tuo futuro. Passare il presente a pensare continuamente a come dovrebbe essere il futuro è inutile. Ciò che ti permette di viverlo nella sua totalità è la consapevolezza...se insegui quella hai buone probabilità di essere nel tuo presente...di esserci mentre fai...e di costruire il tuo futuro nel modo migliore possibile.
Bellissima anche questa cosa che hai scritto Brandon..... complimenti davvero sono rimasto molto colpito

Sfrutta il presente per migliorare il futuro. Nel prossimo futuro prevedi di prendere l’aereo? Benissimo, fai tutto quello che è giusto per arrivare a quel momento il più rilassato possibile. Non guardare il meteo come faccio io, finiresti per dare un significato negativo a cose che non ce l’hanno dal punto di vista aeronautico. Ed io cado sempre nello stesso tranello amico mio.. comunque alla fine volo, con mille seghe mentali, ma volo. Io vorrei che entrambi volassimo bypassando le pippe.


Anche io guardavo il meteo se erano voli a corto raggio... ma in voli come quello che dovrò affrontare non mi interessa perchè in 10h di volo si possono trovare tutte le condizioni meteo immaginabili...
Anche io alla fine di tutto ho sempre preso i voli tranne una volta anni fa che mi sono fatto Venezia-Barcellona in bus perchè non ci volevo andare in aereo...
Mi auguro e ti auguro di riuscire prima o poi a volare serenamente

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da flyingbrandon » 12 agosto 2018, 12:03

John21 ha scritto: Volevo solo essere sicuro che ci fosse il volo... ho immaginato un possibile sciopero... alla fine non ho chiamato nessuno però
Se un volo su cui sei prenotato viene cancellato ti avvisano. Per fortuna non hai chiamato...perché ogni volta che “cedi” ti tiri una zappa sul piede...e prima o poi riesci a rompertelo... :mrgreen:

John21 ha scritto:
Mi dedico a me stesso ma a volte come in questi casi i "fattori esterni" prevalgono... attualmente oscillo tra il "posso farcela, andrà tutto bene... sono convinto e felice di prendere questo volo" e il "non ce la farò a sopportare 10h di volo... chissà cosa può succedere in tutto questo tempo"..
Non c’è questo fattore esterno che prevale....è interno e lo fai prevalere...fino a quando non hai chiaro che di esterno, in questa vicenda non c’è nulla non mi stupisco del fatto che continui ad oscillare....tra te e te...spostando l’attenzione da te quando ti è scomoda.
John21 ha scritto:

Benefici magari a chi viaggia per lavoro e potrebbe trarre molti vantaggi da voli più veloci.... di recente comunque ho visto un video su youtube dove appunto parlavano del perchè le compagnie aeree hanno addirittura abbassato la velocità media degli aerei negli ultimi anni per beneficiare di altre cose...
Non è un beneficio tutta questa fretta sul lavoro...quindi nessun vantaggio a “spremere i tempi”...anche perché, raramente, il tempo guadagnato lo usiamo per noi stessi...ma lo usano gli altri per farti fare qualcosa. Quindi meglio che duri 10 ore, meglio se non a portata di cellulare...



John21 ha scritto: Mi auguro e ti auguro di riuscire prima o poi a volare serenamente
Non te lo augurare perché dipende da te...quando smetterai di sparare 800 colpi fuori e 200 dentro e dirigerai il tuo fuoco, inteso come attenzione, a te....volerai sereno. Più pensieri “uccidi” o, meglio ancora, fai passare senza esitazione...più cresci di livello....più idee preconcette abbandoni...più sarai libero...e poi, con calma, ti riprendi ciò vuoi....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9549
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da tartan » 12 agosto 2018, 12:06

flyingbrandon ha scritto:
tartan ha scritto: Certezza del presente? E se hai capito male? Certezza di cosa?
Che esisti...semplicemente questo ma è l’unico modo che hai per muoverti in tutto il resto. È l’unico momento in cui “puoi”. Il passato non esiste più e non puoi...il futuro non esiste ancora...e non puoi neanche lì....il presente esiste...è l’unico momento in cui ti puoi muovere...pensare...sbagliare...e, soprattutto, fare. Per il resto l’unica certezza è che, prima o poi, morirai. Non esistono altre certezze perché l’inesistenza dei tempi al di fuori del presente e la morte non ti consentono di averne altre. Ti muovi in un mondo di probabilità, opportunità, ragionevoli incertezze e ragionevoli “probabilità di”...ma non puoi avere certezze...quindi inutile passare la vita cercandole...il tuo passato ti porta vivere il presente come lo vivi....il modo in cui vivi il presente determina il tuo futuro. Passare il presente a pensare continuamente a come dovrebbe essere il futuro è inutile. Ciò che ti permette di viverlo nella sua totalità è la consapevolezza...se insegui quella hai buone probabilità di essere nel tuo presente...di esserci mentre fai...e di costruire il tuo futuro nel modo migliore possibile.

Ciao!

P.S. comunque io sostengo la certezza di morire...sei tu che hai tirato fuori la certezza del presente nel post precedente... :mrgreen:
Veramente mi sono agganciato alla tua frase "nessuna certezza a parte il presente!" :mrgreen:
Comunque il presente per me non esiste perché diventa immediatamente passato e quindi esperienza per il futuro che cerchi di costruirti con le esperienze del passato anche immediato. :mrgreen:
In quanto alla certezza di morire sono con te ma solo in questo corpo e in questo passato/presente/futuro dello stesso corpo. Per il resto non saprei che dirti! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 12 agosto 2018, 12:30

Tartan il tuo intervento qui sopra mi ha ricordato la teoria sul tenpocdi Agostino (o sant’agostino) che ho studiato di recente all’università ! Lui si era sempre posto la domanda “che cosa é il tempo ?” Iniziando a considerare il tempo come la somma di passato , presente e futuro : ma il passato non é più e il futuro non é ancora . Era arrivato quindi alla conclusione che soltanto del presente si possa dire che é . Ma se il presente fosse sempre attuale , sarebbe l’ eternità . In realtà esso esiste come presente solo a condizione di tramutarsi in passato e di non essere ancora futuro . Il tempo allora sembrerebbe esistere solo in quanto ” tende a non essere ” . Di fatto però esso non può essere nulla , dal momento che percepiamo e misuriamo gli intervalli di tempo , distinguendo tra brevi e lunghi ecc . Ma se il presente é un intervallo , si divide in qualcosa di passato e in qualcosa di futuro : il presente non ha estensione, è semmai un continuo tradursi del futuro nel passato . Quindi Agostino concludeva che per cogliere la vera realtà del tempo occorre guardare nell’ interiorità, con la memoria , che è presente del passato . Un discorso analogo vale anche per le altre due dimensioni del tempo : il futuro non é altro che attesa presente di ciò che sarà e il presente attenzione presente a ciò che é.
Le 3 dimensioni del tempo sono in pratica tre ” presenti ” nella nostra anima...
Ciò che viene misurato dall’ anima non sono , quindi, le cose nel loro trascorrere , ma le emozioni che esse lasciano e che permangono nella nostra anima anche quando esse sono trascorse. La conseguenza é che , se non ci fosse l’ anima , non ci sarebbe il tempo...
Nulla ho voluto condividere con voi questo punto di vista dato che mi era piaciuto particolarmente studiarlo, un paio di mesi fa :)
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9549
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da tartan » 12 agosto 2018, 12:35

Exence ha scritto:Tartan il tuo intervento qui sopra mi ha ricordato la teoria sul tenpocdi Agostino (o sant’agostino) che ho studiato di recente all’università ! Lui si era sempre posto la domanda “che cosa é il tempo ?” Iniziando a considerare il tempo come la somma di passato , presente e futuro : ma il passato non é più e il futuro non é ancora . Era arrivato quindi alla conclusione che soltanto del presente si possa dire che é . Ma se il presente fosse sempre attuale , sarebbe l’ eternità . In realtà esso esiste come presente solo a condizione di tramutarsi in passato e di non essere ancora futuro . Il tempo allora sembrerebbe esistere solo in quanto ” tende a non essere ” . Di fatto però esso non può essere nulla , dal momento che percepiamo e misuriamo gli intervalli di tempo , distinguendo tra brevi e lunghi ecc . Ma se il presente é un intervallo , si divide in qualcosa di passato e in qualcosa di futuro : il presente non ha estensione, è semmai un continuo tradursi del futuro nel passato . Quindi Agostino concludeva che cogliere la vera realtà del tempo occorre guardare nell’ interiorità, con la memoria , che è presente del passato . Un discorso analogo vale anche per le altre due dimensioni del tempo : il futuro non é altro che attesa presente di ciò che sarà e il presente attenzione presente a ciò che é.
Le 3 dimensioni del tempo sono in pratica tre ” presenti ” nella nostra anima...
Ciò che viene misurato dall’ anima non sono , quindi, le cose nel loro trascorrere , ma le emozioni che esse lasciano e che permangono nella nostra anima anche quando esse sono trascorse. La conseguenza é che , se non ci fosse l’ anima , non ci sarebbe il tempo...
Nulla ho voluto condividere con voi questo punto di vista dato che mi era piaciuto particolarmente studiarlo, un paio di mesi fa :)
Hai capito S. Agostino? La pensava come me! :D
PS, mai studiato prima!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 12 agosto 2018, 12:53

tartan ha scritto:
Exence ha scritto:Tartan il tuo intervento qui sopra mi ha ricordato la teoria sul tenpocdi Agostino (o sant’agostino) che ho studiato di recente all’università ! Lui si era sempre posto la domanda “che cosa é il tempo ?” Iniziando a considerare il tempo come la somma di passato , presente e futuro : ma il passato non é più e il futuro non é ancora . Era arrivato quindi alla conclusione che soltanto del presente si possa dire che é . Ma se il presente fosse sempre attuale , sarebbe l’ eternità . In realtà esso esiste come presente solo a condizione di tramutarsi in passato e di non essere ancora futuro . Il tempo allora sembrerebbe esistere solo in quanto ” tende a non essere ” . Di fatto però esso non può essere nulla , dal momento che percepiamo e misuriamo gli intervalli di tempo , distinguendo tra brevi e lunghi ecc . Ma se il presente é un intervallo , si divide in qualcosa di passato e in qualcosa di futuro : il presente non ha estensione, è semmai un continuo tradursi del futuro nel passato . Quindi Agostino concludeva che cogliere la vera realtà del tempo occorre guardare nell’ interiorità, con la memoria , che è presente del passato . Un discorso analogo vale anche per le altre due dimensioni del tempo : il futuro non é altro che attesa presente di ciò che sarà e il presente attenzione presente a ciò che é.
Le 3 dimensioni del tempo sono in pratica tre ” presenti ” nella nostra anima...
Ciò che viene misurato dall’ anima non sono , quindi, le cose nel loro trascorrere , ma le emozioni che esse lasciano e che permangono nella nostra anima anche quando esse sono trascorse. La conseguenza é che , se non ci fosse l’ anima , non ci sarebbe il tempo...
Nulla ho voluto condividere con voi questo punto di vista dato che mi era piaciuto particolarmente studiarlo, un paio di mesi fa :)
Hai capito S. Agostino? La pensava come me! :D
PS, mai studiato prima!
San Pino da Ladispoli :mrgreen:
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da flyingbrandon » 13 agosto 2018, 0:54

tartan ha scritto: Veramente mi sono agganciato alla tua frase "nessuna certezza a parte il presente!" :mrgreen:
Io so sicuramente stanco e rincoglionito ma...

Flyingbrandon ha scritto: Avessi la certezza di vincere al Superenalotto potresti anche iniziare a costruirti la villa con piscina. Non hai la certezza di arrivare a domani...la vita non si basa sulle certezze che si vorrebbe avere ma sulla capacità di gestire le possibilità che si incontrano. Non si ricerca la certezza, ci si adatta a fare la cosa che appare migliore , in quel momento, mantenendo l’elasticità sufficiente a poter cambiare il nostro agire in funzione delle circostanze.

John21 ha scritto: Bellissima questa cosa che hai scritto Brandon... quanto è vero.... :cry:
Bisognerebbe sempre (o quasi) concentrarsi sul presente....
tartan ha scritto: Io non sono daccordo in modo così decisivo. Tu parti sempre dalla certezza, sia essa del futuro che del presente. La certezza del futuro non esiste e la certezza del presente potrebbe deluderti improvvisamente.a causa del micro futuro. A me piace sognare il mio futuro e piace impegnarmi per realizzarlo modificando continuamente il mio comportamento in relazione al presente ma sempre con l'intento di raggiungere il futuro ideale, consapevole che non ho alcuna certezza di raggiungerlo e gustando le modifiche che sono costretto ad apportare a causa dell'incertezza. Se tutto fosse certo, la "sinfonia" che ne risulterebbe sarebbe proprio una miseria.
L’hai nominata tu...almeno in questo post... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9549
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da tartan » 13 agosto 2018, 11:52

Tranquillo, ero io il rincoglionito (ormai fa parte del passato)! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da flyingbrandon » 13 agosto 2018, 12:43

tartan ha scritto:Tranquillo, ero io il rincoglionito (ormai fa parte del passato)! :mrgreen:
Va beh allo stato attuale allora siamo in due....in futuro chissà.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 14 agosto 2018, 7:08

Inutile immagino dirvi che stanotte non ho (quasi) dormito.... ho avuto ansia... tachicardia, sudori freddi, respiro affannato.... pur concentrandomi in tutti i modi nel non pensare al volo....
Io domani vada come vada lo prenderò quel volo, non mi posso più tirare indietro.
La giornata di oggi però (notte a parte) inizia male con Amazon che mi dice che gli ordini che aspettavo in consegna per oggi potrebbero arrivare invece in ritardo... erano cose per il viaggio....
Ma devo cercare di essere positivo... mi aiuta pensare che nella prima parte del volo verrò "distratto" dal servizio della cena....nell'ultima parte quello della colazione.... la parte pesante e infinita sarà quella centrale...
Adesso me le direte di tutti i colori e sono cosciente che non sia una soluzione al mio problema ne in generale... però stavo pensando se "bere" qualcosa prima del volo in modo da "rallentare" le percezioni e magari riuscire a rilassarmi per provare a chiudere occhio... però pensandoci bene finirei solo per stare male e magari probabilmente causerei invece l'effetto opposto quindi meglio evitare...
Ho tanta paura forse più del solito delle turbolenze questa volta....
In questi giorni ho guardato molti filmati su youtube dell'aereo che andrò a prendere.... vari trip report di varie compagnie e aerei... curiosità anche per vedere i diversi servizi di bordo.... e ho guardato anche gli incidenti... le animazioni illustrate dei vari incidenti... alcuni sono incredibili....
Forse "le sensazioni" che ho me le merito... dato i miei "comportamenti" come appunto quello di guardarmi i video
Però non voglio essere un caso perso... sul serio... perchè da un lato è vero che ho tanta paura ma dall'altro ho una vera e propria euforia di prendere l'aereo... solo che non riesco a bilanciare le due cose....

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 14 agosto 2018, 7:21

John21 ha scritto:Inutile immagino dirvi che stanotte non ho (quasi) dormito.... ho avuto ansia... tachicardia, sudori freddi, respiro affannato.... pur concentrandomi in tutti i modi nel non pensare al volo....
Io domani vada come vada lo prenderò quel volo, non mi posso più tirare indietro.
La giornata di oggi però (notte a parte) inizia male con Amazon che mi dice che gli ordini che aspettavo in consegna per oggi potrebbero arrivare invece in ritardo... erano cose per il viaggio....
Ma devo cercare di essere positivo... mi aiuta pensare che nella prima parte del volo verrò "distratto" dal servizio della cena....nell'ultima parte quello della colazione.... la parte pesante e infinita sarà quella centrale...
Adesso me le direte di tutti i colori e sono cosciente che non sia una soluzione al mio problema ne in generale... però stavo pensando se "bere" qualcosa prima del volo in modo da "rallentare" le percezioni e magari riuscire a rilassarmi per provare a chiudere occhio... però pensandoci bene finirei solo per stare male e magari probabilmente causerei invece l'effetto opposto quindi meglio evitare...
Ho tanta paura forse più del solito delle turbolenze questa volta....
In questi giorni ho guardato molti filmati su youtube dell'aereo che andrò a prendere.... vari trip report di varie compagnie e aerei... curiosità anche per vedere i diversi servizi di bordo.... e ho guardato anche gli incidenti... le animazioni illustrate dei vari incidenti... alcuni sono incredibili....
Forse "le sensazioni" che ho me le merito... dato i miei "comportamenti" come appunto quello di guardarmi i video
Però non voglio essere un caso perso... sul serio... perchè da un lato è vero che ho tanta paura ma dall'altro ho una vera e propria euforia di prendere l'aereo... solo che non riesco a bilanciare le due cose....
Guarda io oltre a bere ti consiglio anche di assumere della droga prima del volo così magari svieni direttamente e ti risvegli all’arrivo :mrgreen: sto scherzando ovviamente... non bere niente, cioè acqua durante il viaggio al limite dato che l’atia Che c’è in aereo, almeno a me, secca un po’ la pelle e mi fa venire sete..
guardare gli incidenti è un atto di masochismo... cioè una volta che li hai guardati cosa ti cambia... se non che ti immagini scenari catastrofici? È come se chi deve subire un intervento chirurgico va su YouTube a vedere il video, con il medico che taglia e cuce... sei in mano a professionisti che guidano il mezzo ... non serve a niente andare a cercare cose in rete... per gli ordini Amazon purtroppo in questi giorni ci sono ritardi per via del ferragosto.. non riesci a procurarti quelle cose in qualche negozio vicino a casa tua oggi, in modo che nel mentre ti tieni anche occupato?
Sulle tue sensazioni , beh nessuno si merita di stare male o avere tachicardia e altro... diciamo che non fai molto per non averla ;)...
vedrai che dopo la cena servita a bordo , complice un buon film, ti addormenti senza nemmeno accorgertene... lasciando stare lo scopo del viaggio vai a visitare dei posti bellissimi , prova a pensare ai lati positivi di questo viaggio...
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 537
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Misha » 14 agosto 2018, 7:33

John21 ha scritto:Inutile immagino dirvi che stanotte non ho (quasi) dormito.... ho avuto ansia... tachicardia, sudori freddi, respiro affannato.... pur concentrandomi in tutti i modi nel non pensare al volo....
Io domani vada come vada lo prenderò quel volo, non mi posso più tirare indietro.
La giornata di oggi però (notte a parte) inizia male con Amazon che mi dice che gli ordini che aspettavo in consegna per oggi potrebbero arrivare invece in ritardo... erano cose per il viaggio....
Ma devo cercare di essere positivo... mi aiuta pensare che nella prima parte del volo verrò "distratto" dal servizio della cena....nell'ultima parte quello della colazione.... la parte pesante e infinita sarà quella centrale...
Adesso me le direte di tutti i colori e sono cosciente che non sia una soluzione al mio problema ne in generale... però stavo pensando se "bere" qualcosa prima del volo in modo da "rallentare" le percezioni e magari riuscire a rilassarmi per provare a chiudere occhio... però pensandoci bene finirei solo per stare male e magari probabilmente causerei invece l'effetto opposto quindi meglio evitare...
Ho tanta paura forse più del solito delle turbolenze questa volta....
In questi giorni ho guardato molti filmati su youtube dell'aereo che andrò a prendere.... vari trip report di varie compagnie e aerei... curiosità anche per vedere i diversi servizi di bordo.... e ho guardato anche gli incidenti... le animazioni illustrate dei vari incidenti... alcuni sono incredibili....
Forse "le sensazioni" che ho me le merito... dato i miei "comportamenti" come appunto quello di guardarmi i video
Però non voglio essere un caso perso... sul serio... perchè da un lato è vero che ho tanta paura ma dall'altro ho una vera e propria euforia di prendere l'aereo... solo che non riesco a bilanciare le due cose....
John! Beviti una camomilla, una tisana, qualcosa di naturale... Portari la bustina a bordo magari l’acqua bollente te la danno! Per me bere alcolici è un’idea di cacca! Alteri la percezione del volo sicuramente, non si sa se in meglio o in peggio però, non fa a tutti lo stesso effetto... Magari ti manda in paranoia, magari ti nausea... Un volo lungo non è secondo me il momento migliore per provare a vedere che effetto ti fa! Cerca di stare positivo, cena e colazione portano via molto tempo, ti guardi un film, sfogli un giornale, vedrai che vola!
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 14 agosto 2018, 7:37

Guarda io oltre a bere ti consiglio anche di assumere della droga prima del volo così magari svieni direttamente e ti risvegli all’arrivo :mrgreen: sto scherzando ovviamente... non bere niente, cioè acqua durante il viaggio al limite dato che l’atia Che c’è in aereo, almeno a me, secca un po’ la pelle e mi fa venire sete..
guardare gli incidenti è un atto di masochismo... cioè una volta che li hai guardati cosa ti cambia... se non che ti immagini scenari catastrofici? È come se chi deve subire un intervento chirurgico va su YouTube a vedere il video, con il medico che taglia e cuce... sei in mano a professionisti che guidano il mezzo ... non serve a niente andare a cercare cose in rete... per gli ordini Amazon purtroppo in questi giorni ci sono ritardi per via del ferragosto.. non riesci a procurarti quelle cose in qualche negozio vicino a casa tua oggi, in modo che nel mentre ti tieni anche occupato?
Sulle tue sensazioni , beh nessuno si merita di stare male o avere tachicardia e altro... diciamo che non fai molto per non averla ;)...
vedrai che dopo la cena servita a bordo , complice un buon film, ti addormenti senza nemmeno accorgertene... lasciando stare lo scopo del viaggio vai a visitare dei posti bellissimi , prova a pensare ai lati positivi di questo viaggio...
A me andrebbe bene se una volta seduto sul mio posto in aereo prima della partenza mi facessero inalare qualcosa per restare "rimbambito" tutto il viaggio... ma forse lo sono già di mio a pensare a queste cose :)
Prenderò da bere acqua e magari qualche succo come facevo in passato...
Per le cose per il viaggio si riesco a procurarmele qui in zona ma quello che mi scoccia è che le ho già pagate anche con spedizione veloce... e quindi dovrei fare dei resi....
Hai ragione per gli incidenti e mi hanno già "bacchettato" riguardo questa cosa... ma ho trovato dei video con delle nuove animazioni su youtube che ne mostravano le dinamiche... e uno ha poi tirato l'altro... :cry:
Hai assolutamente ragione per lo scopo del viaggio... vado comunque a vedere un "mondo nuovo" ...certo che è proprio un paradosso che io ami viaggiare ma odi prendere gli aerei....

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 14 agosto 2018, 7:42

John! Beviti una camomilla, una tisana, qualcosa di naturale... Portari la bustina a bordo magari l’acqua bollente te la danno! Per me bere alcolici è un’idea di cacca! Alteri la percezione del volo sicuramente, non si sa se in meglio o in peggio però, non fa a tutti lo stesso effetto... Magari ti manda in paranoia, magari ti nausea... Un volo lungo non è secondo me il momento migliore per provare a vedere che effetto ti fa! Cerca di stare positivo, cena e colazione portano via molto tempo, ti guardi un film, sfogli un giornale, vedrai che vola!
Camomille tisate ecc purtroppo non hanno nessun effetto su di me... parlo per esperienza... ho però della melatonina che potrei portare via tanto per...
Si l'idea "alcolici" è stata accantonata perchè fanno solo male... e più che "addormentarmi" secondo me nello stato in cui sono ora... mi terrebbero iperattivo
Mi butterò sui film... :cry:

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 14 agosto 2018, 8:11

Ho appena fatto il check in online e l'aereo era ancora abbastanza vuoto sopratutto nella parte finale.. ma immagino perchè molti debbano ancora farlo... ho optato per un posto vicino al finestrino nella sezione centrale sopra l'ala... almeno essendo vicino al finestrino dovrei avere un pochino di spazio in più per allungarmi

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 14 agosto 2018, 8:29

John21 ha scritto:Ho appena fatto il check in online e l'aereo era ancora abbastanza vuoto sopratutto nella parte finale.. ma immagino perchè molti debbano ancora farlo... ho optato per un posto vicino al finestrino nella sezione centrale sopra l'ala... almeno essendo vicino al finestrino dovrei avere un pochino di spazio in più per allungarmi
Di solito scelgo anch'io quel posto, perché mi piace guardare fuori dal finestrino e, se riesco, fare delle foto : )
tra la parte davanti e quella finale preferisco quella finale invece, ma senza un motivo particolare :wink:
la melatonina non so che beneficio potrebbe darti perché non l'ho mai presa, ma credo funzioni solo se la prendi per lunghi periodi per regolarizzare il sonno, non penso abbia effetto di "sonnifero one shot"...
it's only rock'n roll but I like it!

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 14 agosto 2018, 8:55

Di solito scelgo anch'io quel posto, perché mi piace guardare fuori dal finestrino e, se riesco, fare delle foto : )
tra la parte davanti e quella finale preferisco quella finale invece, ma senza un motivo particolare :wink:
la melatonina non so che beneficio potrebbe darti perché non l'ho mai presa, ma credo funzioni solo se la prendi per lunghi periodi per regolarizzare il sonno, non penso abbia effetto di "sonnifero one shot"...
Inutile insomma anche la melatonina :)
Io ho preso il posto sull'ala per abitudine, anche a me piace fare foto dal finestrino :)

Ho guardato appena adesso la cronologia dei voli da Venezia a Monaco di Air Dolomiti.... sono tutti più o meno in ritardo... secondo tabella il volo dovrebbe arrivare a Monaco più o meno alle 14.40..... due giorni fa è atterrato addirittura alle 15.27... in questo caso non so se sarebbe possibile prendere l'altro volo programmato per le 16.20

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 14 agosto 2018, 9:09

John21 ha scritto:
Ho guardato appena adesso la cronologia dei voli da Venezia a Monaco di Air Dolomiti.... sono tutti più o meno in ritardo... secondo tabella il volo dovrebbe arrivare a Monaco più o meno alle 14.40..... due giorni fa è atterrato addirittura alle 15.27... in questo caso non so se sarebbe possibile prendere l'altro volo programmato per le 16.20
gia' che ci sei fai una statistica con grafico in Excel :mrgreen: ...
John davvero è maniacale la cosa che stai facendo... rilassati, il tuo volo domani potrebbe essere in orario, in ritardo, o qualsiasi cosa e questo indipendentemente dalla "media" dell'orario dei voli di quella tratta...
it's only rock'n roll but I like it!

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 14 agosto 2018, 9:53

gia' che ci sei fai una statistica con grafico in Excel :mrgreen: ...
John davvero è maniacale la cosa che stai facendo... rilassati, il tuo volo domani potrebbe essere in orario, in ritardo, o qualsiasi cosa e questo indipendentemente dalla "media" dell'orario dei voli di quella tratta...


No no ma era solo per dire che nel caso fosse in ritardo sicuramente non mi aspettano per l'altro volo... e correre da una parte all'altra non sarebbe proprio il massimo :)
Perdonate la domanda... ma contando la temperatura in aereo e la durata del volo... meglio usare pantaloni lunghi o corti?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da flyingbrandon » 14 agosto 2018, 10:14

John21 ha scritto:Inutile immagino dirvi che stanotte non ho (quasi) dormito.... ho avuto ansia... tachicardia, sudori freddi, respiro affannato.... pur concentrandomi in tutti i modi nel non pensare al volo....
Bene...ti ho detto che se cerchi un modo per non pensare al volo stai pensando al volo....
John21 ha scritto: Adesso me le direte di tutti i colori e sono cosciente che non sia una soluzione al mio problema ne in generale... però stavo pensando se "bere" qualcosa prima del volo in modo da "rallentare" le percezioni e magari riuscire a rilassarmi per provare a chiudere occhio... però pensandoci bene finirei solo per stare male e magari probabilmente causerei invece l'effetto opposto quindi meglio evitare...
Si meglio evitare...però , forse, è meglio che ti dica di imbottirti... :mrgreen:
John21 ha scritto: In questi giorni ho guardato molti filmati su youtube dell'aereo che andrò a prendere.... vari trip report di varie compagnie e aerei... curiosità anche per vedere i diversi servizi di bordo.... e ho guardato anche gli incidenti... le animazioni illustrate dei vari incidenti... alcuni sono incredibili....
Forse "le sensazioni" che ho me le merito... dato i miei "comportamenti" come appunto quello di guardarmi i video
Però non voglio essere un caso perso... sul serio... perchè da un lato è vero che ho tanta paura ma dall'altro ho una vera e propria euforia di prendere l'aereo... solo che non riesco a bilanciare le due cose....
John...non riesco più a scrivere cosa potresti o dovresti fare perché fai il contrario. Non provo neanche con la psicologia inversa perché, magari, è la volta che ascolti il consiglio...quindi posso solo dirti....
Buon Viaggio :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 14 agosto 2018, 10:35

John21 ha scritto: Perdonate la domanda... ma contando la temperatura in aereo e la durata del volo... meglio usare pantaloni lunghi o corti?
io ti consiglio lunghi perché in volo specialmente in estate e in voli notturni mi è capitato di sentire molto freddo nonostante avessi pantaloni lunghi e maglietta manica lunga di cotone. Mi porto sempre anche una sciarpina leggera.
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9549
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da tartan » 14 agosto 2018, 13:15

Pantaloni lunghi e stretti alla caviglia senza dubbi di sorta. Con i pantaloni corti la cacca esce subito fuori! :mrgreen:
Comunque, a parte la battutaccia (meritatissima), secondo me il posto migliore è quello lato corridoio. Quello lato finestrino ti consente di guardare fuori ma non ti da grandi possibilità per allungarti, anche considerando che il vicino di poltrona sicuramente vorrà guardare fuori anche lui o lei. Nel caso fosse una lei, magari potrebbe anche convenire ma sono casi rari :mrgreen: Il sedile lato corridoio ti consente di allungare le gambe e di andare al bagno senza dover disturbare i tuoi vicini, quindi massima libertà.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 14 agosto 2018, 14:29

Ma dal corridoio non vedi niente , tartan :mrgreen:
Comunque abbiamo escluso, a quanto pare, il posto “in mezzo” :mrgreen:
it's only rock'n roll but I like it!

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 14 agosto 2018, 17:15

John...non riesco più a scrivere cosa potresti o dovresti fare perché fai il contrario. Non provo neanche con la psicologia inversa perché, magari, è la volta che ascolti il consiglio...quindi posso solo dirti....
Buon Viaggio :mrgreen:


Grazie per la pazienza Brandon :cry: proverò comunque a cercare di "godermi" il volo :cry:
io ti consiglio lunghi perché in volo specialmente in estate e in voli notturni mi è capitato di sentire molto freddo nonostante avessi pantaloni lunghi e maglietta manica lunga di cotone. Mi porto sempre anche una sciarpina leggera.


Io sono uno che se è in ansia suda a freddo anche se la temperatura esterna non è molto alta... in ogni caso porterò dei pantaloni lunghi della tuta :)
Pantaloni lunghi e stretti alla caviglia senza dubbi di sorta. Con i pantaloni corti la cacca esce subito fuori! :mrgreen:
Comunque, a parte la battutaccia (meritatissima), secondo me il posto migliore è quello lato corridoio. Quello lato finestrino ti consente di guardare fuori ma non ti da grandi possibilità per allungarti, anche considerando che il vicino di poltrona sicuramente vorrà guardare fuori anche lui o lei. Nel caso fosse una lei, magari potrebbe anche convenire ma sono casi rari :mrgreen: Il sedile lato corridoio ti consente di allungare le gambe e di andare al bagno senza dover disturbare i tuoi vicini, quindi massima libertà.
Ahahah meglio allora partire anche con la carta igienica già nelle mutande :mrgreen:
E' vero che il posto lato corridoio in effetti sarebbe stato meglio... però almeno il finestrino mi permette di distrarmi un pochino di più :)
Io spero di avere tutta la fila da 3 libera ma sicuramente non sarà così :cry:

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 14 agosto 2018, 18:09

Si’ comunque portali quelli lunghi perché io di voli notturni ne ho fatti solo due ma in entrambi era freddissimo (proprio in questo periodo) e avevano distribuito (per chi le voleva) delle coperte...
Anche se non hai la fila libera magari puoi passare il tempo chiacchierando con i vicini di posto : )
Per il resto, nello zaino portati la carta igienica e delle bottiglie mignon di jack daniel’s :mrgreen: scherzo :mrgreen:
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da flyingbrandon » 14 agosto 2018, 19:17

John21 ha scritto:
Grazie per la pazienza Brandon :cry: proverò comunque a cercare di "godermi" il volo :cry:
Ma figurati...non è questione di pazienza...è solo che “a modo tuo” non posso fare o dire niente che ti possa essere di “spunto”...allora diventa inutile sia per te che per me...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 14 agosto 2018, 19:42

Si’ comunque portali quelli lunghi perché io di voli notturni ne ho fatti solo due ma in entrambi era freddissimo (proprio in questo periodo) e avevano distribuito (per chi le voleva) delle coperte...
Anche se non hai la fila libera magari puoi passare il tempo chiacchierando con i vicini di posto : )
Per il resto, nello zaino portati la carta igienica e delle bottiglie mignon di jack daniel’s :mrgreen: scherzo :mrgreen:
Il mio volo sarà solo in parte notturno però ad un certo punto faranno tirare giù gli oscuranti e diverrà quindi notturno :mrgreen: ....grazie comunque perchè ero molto indeciso se lunghi o corti dato il caldo che fa qui.

Pensandoci poi sono proprio stato un genio e scegliermi il posto sopra l'ala... sicuramente avrò proprio un bella vista.. :|
Ma figurati...non è questione di pazienza...è solo che “a modo tuo” non posso fare o dire niente che ti possa essere di “spunto”...allora diventa inutile sia per te che per me...


Brandon tu hai fatto tantissimo! Ti posso solo continuare a ringraziare a prescindere dal mio "atteggiamento"...non sembra magari (in questo momento) però mi hai aiutato molto... e spero non solo a me... ma a chiunque sia entrato qui in cerca di "risposte" alle proprie paure.

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 14 agosto 2018, 20:02

Si vede tutto anche se sei sopra l’ala, tranquillo. Dopo se le trovo ti metto qui qualche foto che ho fatto dal posto sull’ala ...
Penso spegneranno le luci a un certo punto ma non vi obbligano a tirare giù le tendine ... anche se di notte comunque non si vede più di tanto fuori se sei in quota... magari la luna (ma in questi giorni siamo in una fase di oscurità ) , o qualche altro aereo che passa... comunque vedrai che il viaggio passerà velocemente , sono aerei grandi e puoi anche alzarti a fare due passi ogni tanto ... : )
it's only rock'n roll but I like it!

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 15 agosto 2018, 5:55

Si vede tutto anche se sei sopra l’ala, tranquillo. Dopo se le trovo ti metto qui qualche foto che ho fatto dal posto sull’ala ...
Penso spegneranno le luci a un certo punto ma non vi obbligano a tirare giù le tendine ... anche se di notte comunque non si vede più di tanto fuori se sei in quota... magari la luna (ma in questi giorni siamo in una fase di oscurità ) , o qualche altro aereo che passa... comunque vedrai che il viaggio passerà velocemente , sono aerei grandi e puoi anche alzarti a fare due passi ogni tanto ... : )
La ANA ricordo l'anno scorso che faceva tirare giù gli oscuranti :) ...lh non ricordo

Comunque anche se mi sono svegliato alle 5.30, stanotte ho dormito molto meglio di ieri e al momento non mi sto rendendo conto di dover prendere dei voli....
Ho sognato però ancora di essere in un aereo....
Sarà una giornata molto lunga e pesante...

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 15 agosto 2018, 7:55

La giornata tra l'altro inizia male... mi è appena arrivato un messaggio da lh che il volo muc-icn preciso per le 16.20 è stato spostato alle 17.55
Strano che proprio oggi che devo prendere un aereo comincino a succedere queste cose.... può essere causato da un guasto o qualcosa di simile all'aereo? Questa cosa mi ha messo in agitazione

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 15 agosto 2018, 8:01

Guardando sul sito dell'aeroporto riguardo le partenze previste il mio volo è l'unico con l'orario posticipato.....

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 744
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da Exence » 15 agosto 2018, 8:12

John21 ha scritto:La giornata tra l'altro inizia male... mi è appena arrivato un messaggio da lh che il volo muc-icn preciso per le 16.20 è stato spostato alle 17.55
Strano che proprio oggi che devo prendere un aereo comincino a succedere queste cose.... può essere causato da un guasto o qualcosa di simile all'aereo? Questa cosa mi ha messo in agitazione
Ciao John buondì : )
Quello in ritardo è il secondo volo che devi prendere quindi non perderai la coincidenza a Monaco, che era il tuo pensiero di ieri... non credo si tratti di guasti , magari essendo una giornata di festa ci sono un sacco di persone in movimento negli aeroporti e ci sono dei ritardi... i motivi possono essere più svariati... nel 2012 ad esempio avevo un volo alla mattina e ha ritardato di sette ore, che ho passato seduta per terra a Malpensa, bruciandomi il primo giorno di vacanza in pratica... il motivo erano disservizi all aeroporto di arrivo ... può capitare insomma, non agitarti per quello... tu preparati ed esci di casa tranquillo vai in aeroporto come se tutto fosse agli orari stabiliti e poi al limite se ci sono variazioni, insieme agli altri passeggeri del tuo volo correrai o aspetterai a seconda di ritardi o anticipi ;)
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da flyingbrandon » 15 agosto 2018, 9:21

John21 ha scritto: Sarà una giornata molto lunga e pesante...
Beh se l’affronti così si....

John21 ha scritto:La giornata tra l'altro inizia male... mi è appena arrivato un messaggio da lh che il volo muc-icn preciso per le 16.20 è stato spostato alle 17.55
Strano che proprio oggi che devo prendere un aereo comincino a succedere queste cose.... può essere causato da un guasto o qualcosa di simile all'aereo? Questa cosa mi ha messo in agitazione
Strano? Eh beh ...in effetti è strano...non capita mai ... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da flyingbrandon » 15 agosto 2018, 9:22

John21 ha scritto:Guardando sul sito dell'aeroporto riguardo le partenze previste il mio volo è l'unico con l'orario posticipato.....
Quindi? Aspetteranno te e i terroristi in transito... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

John21
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 2 giugno 2015, 8:46

Re: Attacchi di panico e moltissima ansia

Messaggio da John21 » 15 agosto 2018, 10:56

Sono a venezia, ho fatto l'imbarco del bagaglio da stiva e per curiosità ho chiesto se sapessero il motivo del ritardo del volo successivo... lei mi ha detto che leggeva "problemi tecnici" ....così io scherzando le ho detto "beh spero non riguardino l'aereo" e lei mi ha risposto "riguardano proprio l'aereo... si vede che stanno sistemando qualcosa e non riescono a stare dentro l'orario previsto per la partenza"
Ci credete che mi si è gelato il sangue.... io adesso ho davvero tanta paura

Rispondi