Sono un pusillanime recidivo, lo so

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
killarney
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 26 agosto 2012, 13:45

Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da killarney » 7 agosto 2015, 13:18

Buongiorno a tutti,
mio malgrado, sono ancora costretto a rivolgermi a questo forum.

Vi ho già raccontato della mia fobia qui:
http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.php?f=27&t=40830

e poi ancora qui:
http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... &sk=t&sd=a

ebbene, dopo quel week-end a Lisbona passato interamente a rimurginare su cosa mi sarebbe potuto accadere durante il volo di ritorno (e sul volo di andata prima della partenza), ho sempre viaggiato in Europa con i mezzi di terra, diventando un assiduo frequentatore dei pullman Eurolines ed uno specialista di tutti i collegamenti terrestri tra gli stati europei.

Quest'anno ho deciso di realizzare il sogno turistico di sempre: i Fiordi Norvegesi. Per farlo però, ho dovuto per forza prenotare l'aereo, almeno all'andata (al ritorno scenderò col treno, approfittandone per fermarmi in città mai visitate). Nello specifico, il volo Roma-Bergen della Norwegian Air Shuttle.

La partenza è domenica 30, ma dopo mesi di relativa tranquillità me la sto di nuovo facendo sotto immergendomi in mille pensieri: le maschere dell'ossigeno che scendono mentre sto tranquillamente leggendo un libro o ascoltando musica, il carrello o i flaps che non si aprono all'atterraggio ed altre avarie che potrebbero capitare durante il volo. Ho letto che la Norwegian è una compagnia eccellente, ma non sono per niente sicuro: a livello che sto pensando di andare via terra anche in andata (roba da spendere altri 300 euro di biglietti e buttare 3 giorni di ferie solo per arrivare a Bergen).

Io non ce la faccio più: fino a quel dannato problema tecnico quasi viaggiavo per prendere l'aereo, poi si è spenta la luce. A tutt'oggi resto un appassionato di aviazione, un follower di tutti i piloti su Instagram (in particolare delle belle figliole che sempre più spesso si vedono nei cockpit) ed un patito di Flight Simulator, ma a salire su un aereo reale proprio non ce la faccio. So che non amate gli aiuti farmacologici, ma se prendessi un T***r? Ne ho già parlato con il mio medico curante e me l'ha caldamente consigliato, ma non ho mai preso quella schifezza...non so che effetto potrebbe farmi. Ho dato anche un'occhiata ai corsi dell'Alitalia, ma sono terribilmente cari.
Non so che fare, però mi piacerebbe tanto parlare con un pilota.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da Lampo 13 » 7 agosto 2015, 13:24

E che vuoi che ti dica un Pilota?

killarney
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 26 agosto 2012, 13:45

Re: Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da killarney » 7 agosto 2015, 13:26

Che mi tranquillizzasse correggendo i miei preconcetti errati

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da Lampo 13 » 7 agosto 2015, 13:48

La tua paura del volo è irrazionale, come puoi pensare che delle risposte razionali la facciano sparire?

killarney
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 26 agosto 2012, 13:45

Re: Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da killarney » 7 agosto 2015, 13:52

Magari ho bisogno proprio di risposte razionali, visto che in altri campi lo sono.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da Lampo 13 » 7 agosto 2015, 13:59

Ok, ti do la più razionale delle risposte:
viaggiare in aereo è immensamente più sicuro che viaggiare in autobus o in treno.
Ti basta? No, vero?
Allora non hai bisogno di risposte razionali.

Blues77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 2 gennaio 2014, 15:36

Re: Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da Blues77 » 7 agosto 2015, 14:23

Lampo ha ragione. Le tue sono solo elucubrazioni, completamente slegate da ogni elemento di razionalità. Lo sai benissimo, soprattutto se segui il forum, la sicurezza del mondo aeronautico in rapporto agli altri mezzi di locomozione. Viaggiare in aereo, comunque, non è obbligatorio.

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da MartaP » 7 agosto 2015, 21:29

killarney ha scritto: So che non amate gli aiuti farmacologici, ma se prendessi un T***r? Ne ho già parlato con il mio medico curante e me l'ha caldamente consigliato, ma non ho mai preso quella schifezza...non so che effetto potrebbe farmi. Ho dato anche un'occhiata ai corsi dell'Alitalia, ma sono terribilmente cari.
Non so che fare, però mi piacerebbe tanto parlare con un pilota.
..il punto non è essere d'accordo o meno sull'uso dei farmaci.. è che, spesso e volentieri, in questi casi non servono a niente... :roll: su una cosa hai ragione: non sai che effetto potrebbe farti.

Tu prendi il T***r ...e dopo? Pensi che per magia l'ansia ti sparisce, la mente si libra leggera con pensieri soavi ed immagini idilliache? E l'aereo diventa magicamente un paradiso?

Potrebbe anche essere, per carità..ma non è detto! Anzi, nella maggior parte dei casi ci sono tre possibilità:
@se ti va bene, il farmaco ti rinc...sce , viaggi come uno zombie e scendi in condizioni pietose...
@se ti va male: il farmaco fa poco effetto...scendi in condizioni pietose...
@ se ti va molto male: hai un effetto paradosso: ossia invece di passare, l'ansia aumenta ancora di più...scendi in condizioni pietose....

E guarda che parlo con cognizione di causa...

E' davvero così, che vuoi risolvere la situazione?? :roll:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da flyingbrandon » 7 agosto 2015, 23:52

killarney ha scritto:
Ho letto che la Norwegian è una compagnia eccellente, ma non sono per niente sicuro
Va bene...in base a cosa?
killarney ha scritto:

Io non ce la faccio più: fino a quel dannato problema tecnico quasi viaggiavo per prendere l'aereo, poi si è spenta la luce.
Quel dannato problema ti ha mostrato, se non ti fidassi neanche di noi, che inconveniente non significa morte...che l'inconveniente viene risolto. Non sei stato l'unico superstite...quindi non parlerei di fortuna...quindi non mi sarei messo a pensare, come te, di essermi giocato tutta la fortuna in quell'episodio e ora...hai solo da morì. Cioè che tu abbia da morì è certo...che tu non lo debba fare in un viaggio aereo , invece, direi che è molto poco probabile.
killarney ha scritto: A tutt'oggi resto un appassionato di aviazione, un follower di tutti i piloti su Instagram (in particolare delle belle figliole che sempre più spesso si vedono nei cockpit) ed un patito di Flight Simulator, ma a salire su un aereo reale proprio non ce la faccio.
Perché non ce la fai? Perché per Lisbona ce l'hai fatta?
killarney ha scritto:
So che non amate gli aiuti farmacologici, ma se prendessi un T***r? Ne ho già parlato con il mio medico curante e me l'ha caldamente consigliato, ma non ho mai preso quella schifezza...non so che effetto potrebbe farmi. Ho dato anche un'occhiata ai corsi dell'Alitalia, ma sono terribilmente cari.
Non so che fare, però mi piacerebbe tanto parlare con un pilota.
Non che non amo gli aiuti farmacologici...ma non ti aiutano affatto...neanche se ti riducessero l'ansia in quel momento. Vanno proprio contro ciò che vuoi arrivare a fare tu. E il prospetto che ti ha fatto Marta è niente rispetto al negativo risvolto psicologico che hanno certamente su di te anche qualora riuscissi. I farmaci non servono per fare ciò che puoi fare normalmente...non servono a cacciare via le paure...non vanno utilizzati per "sopportare" qualcosa che ha un senso. Ti faccio un esempio banale e pratico...se avessi dei punti che mi chiudono una ferita, non mi sognerei mai di prendere un antidolorifico per non sentire male...perché il male e l'ingobbimento, se fossero nell'addome, mi impediscono di , che so, stirarmi e inarcarmi, aprendo la ferita. Quel dolore ha un senso. Tante cose hanno un senso e non vanno eliminate "per comodità" o per pigrizia o perché non si è ancora capito quale sia il percorso da fare o gli errori che si stanno commettendo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2191
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Sono un pusillanime recidivo, lo so

Messaggio da la franci » 8 agosto 2015, 20:39

Ciao! !!!
I farmaci sono una delle più grandi invenzioni in continua evoluzione... Mille teorie su quando, come, quanto prenderne... nessuno, credo, su questo forum vuole mettere in dubbio la loro efficienza ed efficacia... quindi nessuno è contrario ai farmaci.... ma se c'è motivo.... i farmaci curano una malattia... quando c'è, NON cancellano un pensiero!!! Tu hsi bisogno di razionalizzare un concetto... e qui trovi sempre gente disponibile pronta a farlo.... e il T***R di certo non è in grado

Fai domande.... a ruota libera.... chiedi cose anche che ti sembrano banali.... vedrai che le risposte ti aiuteranno.... e se non ti basta fai altre domande!!! Qui troverai risposte anche si dubni che non pensi di avere

Rispondi