Fobia che voglio e devo superare

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
packito84
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 23 agosto 2017, 19:01

Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da packito84 » 24 agosto 2017, 23:43

Ciao a tutti, so di poter scrivere senza pregiudizi e mi sto impegnando al massimo per superare le mie paure, un primo passo lo sto facendo leggendo il forum e ho solo bisogno di alcune risposte sincere da parte di chi sa più di me.
Vi spiego la mia storia, ho 33 anni e dal 2004 al 2010 ho preso la media di 4 voli al mese volando in tutta Europa, non ricordo un episodio in cui mi sono preoccupato del volo (sicuramente ci saranno stati voli brutti ma non li ricordo) perché usavo l'aereo per andare da A a B stop.
Mi sposo e durante un Miami Roma, si inizia a ballare per circa 2 ore, mia moglie mi trasmette ansia (siamo sulloceano, perché ancora dopo 2 ore balliamo così? Ma durerà ancora molto?) da quel giorno io tremo nel prendere un aereo, sono più ansioso negli ultimi anni (lo ammetto) ma non pensò più che mi devo spostare da un punto A ad un punto B. Ad ogni turbolenza sudo freddo e non riesco a godermi la mia voglia di viaggiare. Dopo 2 anni, fra 2 mesi riprenderò un volo (ryanair) ed essendo la mia zona servita benissimo con ryanair, mi ha preso un'altra fobia che é collegata sicuramente al mio stato di momentanea ansia. Le mie stupide paure sono le solite quando si parla di ryanair: piloti giovanissimi, servizio di La7 piazzapulita che parla di ambiente lavorativo ostile dovuto alla politica (giustamente) aggressiva di business, risparmio di carburante, ore lavorative dei piloti che secondo la mia ignoranza (e spero sia solo la mia convinzione) non sempre sono rispettate, etc...

Sto leggendo il forum che ho scoperto da qualche giorno e mi sta aiutando parecchio però ogni storia é personale e così ho deciso di scrivere.
Grazie a tutti quelli che leggeranno e scriveranno.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da flyingbrandon » 25 agosto 2017, 1:02

packito84 ha scritto:Ciao a tutti, so di poter scrivere senza pregiudizi e mi sto impegnando al massimo per superare le mie paure, un primo passo lo sto facendo leggendo il forum e ho solo bisogno di alcune risposte sincere da parte di chi sa più di me.
Vi spiego la mia storia, ho 33 anni e dal 2004 al 2010 ho preso la media di 4 voli al mese volando in tutta Europa, non ricordo un episodio in cui mi sono preoccupato del volo (sicuramente ci saranno stati voli brutti ma non li ricordo) perché usavo l'aereo per andare da A a B stop.
Mi sposo e durante un Miami Roma, si inizia a ballare per circa 2 ore, mia moglie mi trasmette ansia (siamo sulloceano, perché ancora dopo 2 ore balliamo così? Ma durerà ancora molto?) da quel giorno io tremo nel prendere un aereo, sono più ansioso negli ultimi anni (lo ammetto) ma non pensò più che mi devo spostare da un punto A ad un punto B. Ad ogni turbolenza sudo freddo e non riesco a godermi la mia voglia di viaggiare. Dopo 2 anni, fra 2 mesi riprenderò un volo (ryanair) ed essendo la mia zona servita benissimo con ryanair, mi ha preso un'altra fobia che é collegata sicuramente al mio stato di momentanea ansia. Le mie stupide paure sono le solite quando si parla di ryanair: piloti giovanissimi, servizio di La7 piazzapulita che parla di ambiente lavorativo ostile dovuto alla politica (giustamente) aggressiva di business, risparmio di carburante, ore lavorative dei piloti che secondo la mia ignoranza (e spero sia solo la mia convinzione) non sempre sono rispettate, etc...

Sto leggendo il forum che ho scoperto da qualche giorno e mi sta aiutando parecchio però ogni storia é personale e così ho deciso di scrivere.
Grazie a tutti quelli che leggeranno e scriveranno.
Ok...quindi è evidente anche a te che il problema non sia l'aereo...quindi non parliamo dell'aereo.
Una curiosità...prima dici che lei ti ha trasmesso ansia...poi, però, dici che negli ultimi anni sei più ansioso. Quindi lo eri anche prima? O lo sei diventato solo dopo quel volo? Poi parli di ansia "momentanea"...ma se parli degli ultimi anni non mi sembra così "momentanea". Mi chiarisci questo aspetto dell'ansia?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6667
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da Lampo 13 » 25 agosto 2017, 7:29

packito84 ha scritto:Ciao a tutti, so di poter scrivere senza pregiudizi e mi sto impegnando al massimo per superare le mie paure, un primo passo lo sto facendo leggendo il forum e ho solo bisogno di alcune risposte sincere da parte di chi sa più di me.
Vi spiego la mia storia, ho 33 anni e dal 2004 al 2010 ho preso la media di 4 voli al mese volando in tutta Europa, non ricordo un episodio in cui mi sono preoccupato del volo (sicuramente ci saranno stati voli brutti ma non li ricordo) perché usavo l'aereo per andare da A a B stop.
Mi sposo e durante un Miami Roma, si inizia a ballare per circa 2 ore, mia moglie mi trasmette ansia (siamo sulloceano, perché ancora dopo 2 ore balliamo così? Ma durerà ancora molto?) da quel giorno io tremo nel prendere un aereo, sono più ansioso negli ultimi anni (lo ammetto) ma non pensò più che mi devo spostare da un punto A ad un punto B. Ad ogni turbolenza sudo freddo e non riesco a godermi la mia voglia di viaggiare. Dopo 2 anni, fra 2 mesi riprenderò un volo (ryanair) ed essendo la mia zona servita benissimo con ryanair, mi ha preso un'altra fobia che é collegata sicuramente al mio stato di momentanea ansia. Le mie stupide paure sono le solite quando si parla di ryanair: piloti giovanissimi, servizio di La7 piazzapulita che parla di ambiente lavorativo ostile dovuto alla politica (giustamente) aggressiva di business, risparmio di carburante, ore lavorative dei piloti che secondo la mia ignoranza (e spero sia solo la mia convinzione) non sempre sono rispettate, etc...

Sto leggendo il forum che ho scoperto da qualche giorno e mi sta aiutando parecchio però ogni storia é personale e così ho deciso di scrivere.
Grazie a tutti quelli che leggeranno e scriveranno.
Per la tua fobia dai retta a Brandon.
Per le informazioni sincere (e perché dovremmo mentire?), sono queste:
la turbolenza c'è, è un fatto,
è anche aumentata di frequenza a causa dell'innalzamento della temperatura globale probabilmente,
e non incontrarne è come sperare di non trovare buche sulle strade di Roma.
La notizia buona è che non è pericolosa se non, ma deve essere estrema, cosa davvero rarissima, per
il pericolo che qualche bicchiere voli o qualche cappelliera si apra, quelli che rischiano in quelle situazioni
sono soprattutto gli Assistenti di volo e qualcuno che stupidamente non mantiene la cintura allacciata,
durante tutto il volo, quando è seduto. L'aeroplano se ne impippa della turbolenza.
La Ryanair, che come è noto a me non piace per una mia forte antipatia nei confronti del proprietario,
nonostante sia la Compagnia che vola di più in Europa non ha mai avuto incidenti "seri".
Se un Pilota non rispetta i limiti delle ore, a meno di condizioni molto particolari e previste, rischia di
perdere il brevetto di volo, sua è la responsabilità.
Spero sia utile per te.

Blues77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 2 gennaio 2014, 15:36

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da Blues77 » 25 agosto 2017, 8:15

Lampo 13 ha scritto:
packito84 ha scritto:Ciao a tutti, so di poter scrivere senza pregiudizi e mi sto impegnando al massimo per superare le mie paure, un primo passo lo sto facendo leggendo il forum e ho solo bisogno di alcune risposte sincere da parte di chi sa più di me.
Vi spiego la mia storia, ho 33 anni e dal 2004 al 2010 ho preso la media di 4 voli al mese volando in tutta Europa, non ricordo un episodio in cui mi sono preoccupato del volo (sicuramente ci saranno stati voli brutti ma non li ricordo) perché usavo l'aereo per andare da A a B stop.
Mi sposo e durante un Miami Roma, si inizia a ballare per circa 2 ore, mia moglie mi trasmette ansia (siamo sulloceano, perché ancora dopo 2 ore balliamo così? Ma durerà ancora molto?) da quel giorno io tremo nel prendere un aereo, sono più ansioso negli ultimi anni (lo ammetto) ma non pensò più che mi devo spostare da un punto A ad un punto B. Ad ogni turbolenza sudo freddo e non riesco a godermi la mia voglia di viaggiare. Dopo 2 anni, fra 2 mesi riprenderò un volo (ryanair) ed essendo la mia zona servita benissimo con ryanair, mi ha preso un'altra fobia che é collegata sicuramente al mio stato di momentanea ansia. Le mie stupide paure sono le solite quando si parla di ryanair: piloti giovanissimi, servizio di La7 piazzapulita che parla di ambiente lavorativo ostile dovuto alla politica (giustamente) aggressiva di business, risparmio di carburante, ore lavorative dei piloti che secondo la mia ignoranza (e spero sia solo la mia convinzione) non sempre sono rispettate, etc...

Sto leggendo il forum che ho scoperto da qualche giorno e mi sta aiutando parecchio però ogni storia é personale e così ho deciso di scrivere.
Grazie a tutti quelli che leggeranno e scriveranno.
Per la tua fobia dai retta a Brandon.
Per le informazioni sincere (e perché dovremmo mentire?), sono queste:
la turbolenza c'è, è un fatto,
è anche aumentata di frequenza a causa dell'innalzamento della temperatura globale probabilmente,
e non incontrarne è come sperare di non trovare buche sulle strade di Roma.
La notizia buona è che non è pericolosa se non, ma deve essere estrema, cosa davvero rarissima, per
il pericolo che qualche bicchiere voli o qualche cappelliera si apra, quelli che rischiano in quelle situazioni
sono soprattutto gli Assistenti di volo e qualcuno che stupidamente non mantiene la cintura allacciata,
durante tutto il volo, quando è seduto. L'aeroplano se ne impippa della turbolenza.
La Ryanair, che come è noto a me non piace per una mia forte antipatia nei confronti del proprietario,
nonostante sia la Compagnia che vola di più in Europa non ha mai avuto incidenti "seri".
Se un Pilota non rispetta i limiti delle ore, a meno di condizioni molto particolari e previste, rischia di
perdere il brevetto di volo, sua è la responsabilità.
Spero sia utile per te.
Aggiungo che se paragoniamo le turbolenze alle buche della strada, basta fare un giro nella civilissima Milano
Peraltro, il rischio di lasciarci il semi asse è superiore a quello che si sfasci un Aereo

packito84
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 23 agosto 2017, 19:01

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da packito84 » 25 agosto 2017, 12:04

Grazie per le risposte, discorso ansia: sicuramente ero ansioso pure a 20/25 anni ma riuscivo a tenere sotto controllo questo problema o semplicemente vista la spensieratezza me ne infischiavo. Sono una persona intraprendente, non ha paura dei cambiamenti e cerca di affrontare ogni singolo problema nella vita. Dopo quel volo, la cosa di fatto è che tremo ad ogni turbolenza, da qualche anno (da quando sono diventato genitore) sarà la forte responsabilità, sarà il periodo un po' più stressante per il cambio di abitudini (da spirito libero a felicemente genitore) il mio corpo e la mia mente hanno subito un picco di stress più elevato. Adesso che la bimba sta crescendo sono più sereno e pronto per tornare a viaggiare, ad esplorare il mondo e sono sicuro che supererò questo problema.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9549
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da tartan » 25 agosto 2017, 13:21

Quando tua figlia crescerà ancora, le tue ansie da volo saranno burlette, fidati! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da flyingbrandon » 25 agosto 2017, 15:56

packito84 ha scritto: Grazie per le risposte, discorso ansia: sicuramente ero ansioso pure a 20/25 anni ma riuscivo a tenere sotto controllo questo problema o semplicemente vista la spensieratezza me ne infischiavo.
Il problema , spesso, è proprio quello del "sotto controllo" ...o di esclusione del problema. Se hai dei pensieri che generano "ansia" ...significa che hai un meccanismo di pensiero ansiogeno da cambiare. Di solito tutti quelli che hanno quel tipo di pensiero non considerano il pensiero stesso il problema...quindi elaborano delle strategie per tenerla sotto controllo o fregarsene...e questo va bene fino a quando il "carico" non è eccessivo...dopo non si riesce più né a tenere sotto controllo né a sbattersene. Nè una né l'altra cosa rappresentano una soluzione...perché non risolvono ne hanno mai risolto il problema ma solo la sua manifestazione. Prima o poi, quindi, il problema si presenta come un macigno.
packito84 ha scritto: Sono una persona intraprendente, non ha paura dei cambiamenti e cerca di affrontare ogni singolo problema nella vita.
Io ti credo ma sarebbe da approfondire perché questo NON è, in generale, il comportamento di un ansioso...soprattutto per quello che riguarda la paura dei cambiamenti. Un segnale , potrebbe essere, che decidi di tirare fuori le palle (e va benissimo) perché senti in realtà una spinta sul controllo che non vorresti avere ma che cerchi. Mi spiego...il problema ti mette ansia...non vuoi cedere all'ansia...e decidi che lo affronti ricercando proprio il controllo...controllo che, però, è una mera illusione quindi ti rimane quel "pensiero" che genera ansia. Hai costruito più una sorta di immagine di intraprendenza piuttosto che esserlo. E va bene per come comunque hai deciso di affrontare la vita...non va bene quando ti vuoi convincere di essere ciò che non sei. Quando l'evento è , o lo percepisci, come fuori dal tuo controllo..."perdi"...e viene fuori la tua realtà di "ansioso".
packito84 ha scritto: Dopo quel volo, la cosa di fatto è che tremo ad ogni turbolenza, da qualche anno (da quando sono diventato genitore) sarà la forte responsabilità, sarà il periodo un po' più stressante per il cambio di abitudini (da spirito libero a felicemente genitore) il mio corpo e la mia mente hanno subito un picco di stress più elevato. Adesso che la bimba sta crescendo sono più sereno e pronto per tornare a viaggiare, ad esplorare il mondo e sono sicuro che supererò questo problema.
Il problema lo puoi superare ma il suo punto di partenza è divenire consapevole di come sei tu in realtà! La tua prima responsabilità non è quella di dimostrare di essere senza macchia e senza paura ...e anche qua richiami una immagine di te più che te stesso. Essere genitore non è una forte responsabilità...è cercare di fornire gli strumenti necessari a tuo figlia in modo che lei sia capace di affrontare la sua vita...e non, come spesso accade, cercare di evitare che tuo figlio viva la sua vita con rischi e sofferenze annesse e connesse. È una bellissima esperienza...certo non facile ma molto naturale. Quelle turbolenze che ti fanno tremare sono niente rispetto alle turbolenze che la vita presenterà a te e a tua figlia ma noi, come gli aerei, siamo capaci di seguirle senza spaccarci...basta non essere rigidi e assecondare le esperienza della vita. Quelle turbolenze , per te, sono proprio simboliche...vivile in modo completamente diverso...non pensare a quelle dell'aereo...perché non sono quelle il problema...come non lo erano prima...sono i tuoi cambiamenti che ti portano stress...non l'aereo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

packito84
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 23 agosto 2017, 19:01

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da packito84 » 18 ottobre 2017, 0:30

Sto prendendo molto a cuore questa comunità, vedo che c’è parecchia gente con le più comuni paure e altrettanta gente disposta ad impiegare molto tempo per aiutare i primi.
La mia storia la sapete, dopo 3 anni riprendo a volare, la voglia di esplorare é pazzesca, la voglia di vivere é enorme, grazie alle vostre discussioni ho prenotato un Palermo Milano per il 28 ottobre con amici (partita Milan - juve) con ritorno il 30 e poi con mia moglie e la piccolina partiremo per un long weekend a Firenze dal 5 al 9 dicembre.
Mi sento molto più tranquillo, non vedo l’ora di partire proprio per affrontare le mie paure che vedo pian piano svanire. Sto allenando la mia mente a vivere più serenamente, mi sto impegnando per non far vivere dentro di me troppo a lungo i pensieri negativi e anzi a deviarli nel caso si proponessero. Ci vorrà un po’ di tempo ma ci devo riuscire...
a differenza di quando scrissi qualche mese fa, adesso non c’è nulla che mi fa così paura di un volo a tal punto da non farmi partire, l’unica cosa che ogni tanto mi viene in mente, é la possibilità di incontrare qualche forte turbolenza che ti fa saltare come in un offroad... quella mi metterebbe un po’ di tensione ma so che non posso farci niente, mi preoccupa non il fatto di precipitare (impossibile) ma il disagio che mi creerebbe (cosa che in auto non succederebbe). Devo ancora superare questa piccola fobia e poi sarò tornato l’uomo libero che sono stato sempre.
Ce la farò ragazzi, manca poco e mi sto impegnando al massimo.

La turbolenza a cui mi riferisco é quella sotto nel link :bounce:

Il tizio ride :shock:


Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da flyingbrandon » 18 ottobre 2017, 17:39

packito84 ha scritto: Mi sento molto più tranquillo, non vedo l’ora di partire proprio per affrontare le mie paure che vedo pian piano svanire. Sto allenando la mia mente a vivere più serenamente, mi sto impegnando per non far vivere dentro di me troppo a lungo i pensieri negativi e anzi a deviarli nel caso si proponessero. Ci vorrà un po’ di tempo ma ci devo riuscire...
Tempo per cosa? Se già riuscito! C'è l’accettazione....c’è la voglia di vivere e di fare...di sperimentare...è l’inizio ma hai già fatto quello che dovevi fare. Non avere pensieri del tipo “non vorrei neanche che mi venisse in mente qualcosa”...perché è questo pensiero che, spesso, fa venire in mente quel qualcosa. Sei sereno nell’affrontare ciò che viene...non c’e Più un pensiero che blocca la tua scelta....questo significa che sei riuscito nella tua “impresa”. Altrimenti ci metti delle aspettative...ma l’aspettativa è un tranello...e di solito un tranello che frega. Vai...divertiti...e ti divertirai anche con la turbolenza...e se non ti divertirai “durante”, ti divertirai quando sarai riuscito a viverla in modo diverso e potrai goderti quella soddisfazione.
packito84 ha scritto: a differenza di quando scrissi qualche mese fa, adesso non c’è nulla che mi fa così paura di un volo a tal punto da non farmi partire, l’unica cosa che ogni tanto mi viene in mente, é la possibilità di incontrare qualche forte turbolenza che ti fa saltare come in un offroad... quella mi metterebbe un po’ di tensione ma so che non posso farci niente, mi preoccupa non il fatto di precipitare (impossibile) ma il disagio che mi creerebbe (cosa che in auto non succederebbe). Devo ancora superare questa piccola fobia e poi sarò tornato l’uomo libero che sono stato sempre.
Ce la farò ragazzi, manca poco e mi sto impegnando al massimo.
Non puoi avere paura del disagio che ti creerebbe...perché potrebbe non crearti alcun disagio...proprio come se saltassi su uno sterrato in moto....e, ti dirò di più, potresti anche divertirti o comunque piacerti. A me piace di più quando sballonzola...da passeggero dormo meglio... :mrgreen:

packito84 ha scritto: La turbolenza a cui mi riferisco é quella sotto nel link :bounce:

Il tizio ride :shock:

Adesso non riesco a vedere Il filmato ma...se c’e Qualcuno che ride...anche tu potresti ridere...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

packito84
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 23 agosto 2017, 19:01

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da packito84 » 18 ottobre 2017, 20:24

Grazie Brandon, grazie per aver contributo al mio traguardo, il 28 si parte e non vedo l’ora...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fobia che voglio e devo superare

Messaggio da flyingbrandon » 18 ottobre 2017, 21:45

packito84 ha scritto:Grazie Brandon, grazie per aver contributo al mio traguardo, il 28 si parte e non vedo l’ora...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
Maddecchè?! Hai fatto tutto tu...goditi questo “inizio”...e non fermarti più di pensare diversamente...mica solo per quello che riguarda il volo...per tutto...
Magari ci vedremo in qualche aeroporto! :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi