Paura dell'Aereo

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Paura dell'Aereo

Messaggio da dodeco » 20 gennaio 2020, 11:09

Salve,
come detto in presentazione sono Domenico 34 anni e sono di Napoli.
Ho un blocco nel prendere gli aerei, nel 2009 (mi pare) ho fatto il mio unico volo AR Roma - Palma _ Napoli, il volo sia andata che ritorno filò tutto liscio, tempo perfetto nessun intoppo, ma per tutta la durata del volo sono stato rigido, impaurito, fisso con lo sguardo in avanti, ho buttato l'occhio al finestrino solo durante la virata per l'arrivo a Palma ed ho visto solo il mare e mi sono un pò spaventato, ma era tutto normale. Anche la vacanza di 2 settimane li subii qualche scoria proveniente dalla paura infatti quei 14 gg non me li sono goduti a pieno. Al momento dell'imbarco al ritorno avevo una fottuta paura di imbarcarmi, complice anche un incidente aereo avvenuto all'aeroporto di Madrid dove un volo Spanair si schiantò subito dopo il decollo, ma non avevo scelta per tornare a casa dovevo salire su quell'aereo e lo feci, ma sempre con tantissima fifa. Atterrato a Napoli tanta liberazione ma anche tanta meraviglia pensando che un ora prima ero in spagna ed un ora dopo a casa, Visto anche che abito a 10 minuti dall'aeroporto di Capodichino, prendere un aereo per me sarebbe molto comodo, ora che l'aeroporto serve tantissime tratte, l'anno prima andai sempre in Spagna a Barcellona e constrinsi i miei amici and andarci in nave mettendoci un giorno e mezzo, e già questo la dice lunga su quale sarebbe la scelta più logica da fare, ma la mia testa ancora non ne vuole sapere.
Sceso da quell'areo mi ripromisi di non salire mai più su un aereo, ma col tempo sta nascendo sempre più la voglia di silarirci anche per iniziare su una tratta di un ora. Lo farei in primis per me stesso, ma per mia moglie che con i suoi genitori prima di sposarsi è stata una gran viaggiatrice, ha visitato 4 continenti ma da quando sta con me purtroppo è molto limitata e questo mi dispiace.
Mi piace comunque viaggiare e visitare posti nuovi, infatti ho cercato di sopperire a questa mancanza facendo delle crociere, 2 nel mediterraneo est ed ovest ed una in nord europa dove siamo arrivati fin San Pietroburgo, però la crociera imbarcava ad Amburgo e fin lì ci siamo arrivati in treno :cry: approfittando anche per visitare Amburgo e Monaco (era il nostro viaggio di Nozze) purtroppo però le crociere senza prendere l'aereo sono finite.
Nel 2010 ho avuto un momento un pò delicato complice molte responsabilità sul lavoro mi portavano delle ansie generali che mi portavano all'insicurezza anche di uscire per un ora di casa, di stare sotto una galleria, ed insicurezza un pò generale in tutto durante la giornata, ora finalmente col tempo ho superato quella frase e mi sale sempre più la voglia di risalire su un aereo.
Attualmente mia moglie si trova a Lugo in spagna per lavoro e ci rimarrà fino ad aprile, di andare a Lugo in ereo non se ne parla perchè bisogna prenderne 2 (Napoli Madrid Santiago de Compostela) ma vorrei approfittare del fatto che i suoi genitori e lei si incontraranno a Madrid per Marzo e mi piacerebbe tanto unirmi al loro che sono esperti viaggiatori e forse mi sentirei anche più sicuro, ma ancora ho questo maledetto blocco.
Ho paura di volare in generale ma se proprio dovessi farlo preferirei il giorno, e con bel tempo ovviamente, viaggiare come dicevo mi piace, e mi affascina anche il mondo degli aerei, mi incanto guardarli mentre decollano o atterrano, mi informo su internet sui vari modelli, e vorrei superare tantissimo questo maledetto blocco. Ho visto che Alitalia fa dei corsi per superare le paure ma purtroppo per lavoro riesco ad organizzare sempre all'ultimo i miei giorni liberi ed allora ancora non ci sono riuscito, vorrei poter prendere anche qualche medicinale che mi tranquillizzi in volo prima e durante ma non ne ho idea.
Ho scoperto il vostro forum, ho letto una decina di discussioni in merito e con casi molto simili al mio, è molto interessante, chiedo aiuto anche a voi. Grazie

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da dodeco » 20 gennaio 2020, 11:18

Aggiungo inoltre che lavorando in edilizia e occupandomi di tetti, spesso mi trovo a lavorare al 10° piano e lavorare su piattaforme aeree fino a 20 metri, e sono cose molto più d'effetto e pericolose di prendere un aereo, ma purtroppo per lavoro sono costratto a farlo invece non sono mai stato costretto a prendere un aereo, forse se lo fossi lo prenderei e basta con la paura ma ci salirei, è anche quello che mi frega, che non ho mai avuto la necessità di prenderlo

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 20 gennaio 2020, 12:06

dodeco ha scritto:
20 gennaio 2020, 11:09
vorrei poter prendere anche qualche medicinale che mi tranquillizzi in volo prima e durante ma non ne ho idea.
Ho scoperto il vostro forum, ho letto una decina di discussioni in merito e con casi molto simili al mio, è molto interessante, chiedo aiuto anche a voi. Grazie
Parto da questo punto...no non prendere nessun medicinale che ti tranquillizzi in volo....primo perchè , con molta probabilità, non lo farà....secondo perchè salire a bordo di un aereo “rincoglioniti” non lo reputo una cosa da fare....terzo, ma non meno importante....anzi...è che va in direzione assolutamente opposta a quella che vorresti raggiungere. Tu vorresti volare con piacere...non avere più paura...giusto?
Una domanda così...a bruciapelo...che scaturisce da ciò che hai scritto....ma tu hai difficoltà ad assumerti le tue responsabilità? Responsabilità che possono semplicemente rappresentare delle scelte...non necessariamente “sostanziali”. Per rispondere....non farlo “ a reazione”....fallo per te stesso...con la massima apertura e, soprattutto, onestà...nei tuoi confronti ovviamente...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da dodeco » 20 gennaio 2020, 21:33

flyingbrandon ha scritto:
20 gennaio 2020, 12:06
dodeco ha scritto:
20 gennaio 2020, 11:09
vorrei poter prendere anche qualche medicinale che mi tranquillizzi in volo prima e durante ma non ne ho idea.
Ho scoperto il vostro forum, ho letto una decina di discussioni in merito e con casi molto simili al mio, è molto interessante, chiedo aiuto anche a voi. Grazie
Parto da questo punto...no non prendere nessun medicinale che ti tranquillizzi in volo....primo perchè , con molta probabilità, non lo farà....secondo perchè salire a bordo di un aereo “rincoglioniti” non lo reputo una cosa da fare....terzo, ma non meno importante....anzi...è che va in direzione assolutamente opposta a quella che vorresti raggiungere. Tu vorresti volare con piacere...non avere più paura...giusto?
Una domanda così...a bruciapelo...che scaturisce da ciò che hai scritto....ma tu hai difficoltà ad assumerti le tue responsabilità? Responsabilità che possono semplicemente rappresentare delle scelte...non necessariamente “sostanziali”. Per rispondere....non farlo “ a reazione”....fallo per te stesso...con la massima apertura e, soprattutto, onestà...nei tuoi confronti ovviamente...
Ciao!
Siccome sono da solo a prendermi le responsabilità nel mio lavoro queste cose alla lunga mi pesano, ma me le devo prendere punto e subirne le conseguenze non c'è altra scelta. Perché?

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da Ayrton » 20 gennaio 2020, 22:00

dodeco ha scritto:
20 gennaio 2020, 11:18
Aggiungo inoltre che lavorando in edilizia e occupandomi di tetti, spesso mi trovo a lavorare al 10° piano e lavorare su piattaforme aeree fino a 20 metri, e sono cose molto più d'effetto e pericolose di prendere un aereo, ma purtroppo per lavoro sono costratto a farlo invece non sono mai stato costretto a prendere un aereo, forse se lo fossi lo prenderei e basta con la paura ma ci salirei, è anche quello che mi frega, che non ho mai avuto la necessità di prenderlo
io non riesco nemmeno ad avvicinarmi ad una balaustra all'8o piano di un palazzo.... ma volo regolarmente in tutto il mondo a più di 10000mt di altezza per lavoro...
Visto che hai usato la parola "purtroppo" deduco che non ti piaccia nemmeno quel lato del tuo lavoro?
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 20 gennaio 2020, 22:05

dodeco ha scritto:
20 gennaio 2020, 21:33
Siccome sono da solo a prendermi le responsabilità nel mio lavoro queste cose alla lunga mi pesano, ma me le devo prendere punto e subirne le conseguenze non c'è altra scelta. Perché?
Perchè ti pesano? Perchè parli di subire le conseguenze?
Comunque non parlavo solo del lavoro...ma della tua vita in generale. Sembra...ma così semplicemente fra le righe...che operi una scelta o agisci solo se costretto a farlo...solo se sei l’unico che può farlo...come se la responsabilità della tua vita, come quella del lavoro, rappresenti un peso. Io trovo che sia , semmai , un sollievo. Hai paura di sbagliare? Cosa ti rende pesante operare delle scelte ? Non è vero che la responsabilità sia un peso...è anche sopratutto un merito...e , quella della tua vita, non può che ricadere su di te....e, sicuramente, è la più grossa. Sei responsabile non sono della tua esistenza ma anche della qualità della tua esistenza. L’aereo , come spesso accade, è solo il riflesso di un proprio disagio...il suo “volare”....il suo moto apparentemente instabile...l’emozione che crea, spesso esaspera dei processi e dei disagi “esistenziali” già presenti...per come si concepisce la vita...per come si pensa...per quello che si pensa...e ricercare cosa sia , per te, il “peso” che trasferisci sul volo è già un bel passo avanti per volare con serenità. Non è necessario arrivare a comprendere le cause fino in fondo e la loro genesi...basta capire che non sono legate al volo in quanto tale....ed iniziare a modificare il proprio modo di percepire la propria vita.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da dodeco » 21 gennaio 2020, 12:00

Ayrton ha scritto:
20 gennaio 2020, 22:00
dodeco ha scritto:
20 gennaio 2020, 11:18
Aggiungo inoltre che lavorando in edilizia e occupandomi di tetti, spesso mi trovo a lavorare al 10° piano e lavorare su piattaforme aeree fino a 20 metri, e sono cose molto più d'effetto e pericolose di prendere un aereo, ma purtroppo per lavoro sono costratto a farlo invece non sono mai stato costretto a prendere un aereo, forse se lo fossi lo prenderei e basta con la paura ma ci salirei, è anche quello che mi frega, che non ho mai avuto la necessità di prenderlo
No, perché comunque presenta un rischio più alto di quando lavori con i piedi per terra
io non riesco nemmeno ad avvicinarmi ad una balaustra all'8o piano di un palazzo.... ma volo regolarmente in tutto il mondo a più di 10000mt di altezza per lavoro...
Visto che hai usato la parola "purtroppo" deduco che non ti piaccia nemmeno quel lato del tuo lavoro?

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da dodeco » 21 gennaio 2020, 12:02

flyingbrandon ha scritto:
20 gennaio 2020, 22:05
dodeco ha scritto:
20 gennaio 2020, 21:33
Siccome sono da solo a prendermi le responsabilità nel mio lavoro queste cose alla lunga mi pesano, ma me le devo prendere punto e subirne le conseguenze non c'è altra scelta. Perché?
Perchè ti pesano? Perchè parli di subire le conseguenze?
Comunque non parlavo solo del lavoro...ma della tua vita in generale. Sembra...ma così semplicemente fra le righe...che operi una scelta o agisci solo se costretto a farlo...solo se sei l’unico che può farlo...come se la responsabilità della tua vita, come quella del lavoro, rappresenti un peso. Io trovo che sia , semmai , un sollievo. Hai paura di sbagliare? Cosa ti rende pesante operare delle scelte ? Non è vero che la responsabilità sia un peso...è anche sopratutto un merito...e , quella della tua vita, non può che ricadere su di te....e, sicuramente, è la più grossa. Sei responsabile non sono della tua esistenza ma anche della qualità della tua esistenza. L’aereo , come spesso accade, è solo il riflesso di un proprio disagio...il suo “volare”....il suo moto apparentemente instabile...l’emozione che crea, spesso esaspera dei processi e dei disagi “esistenziali” già presenti...per come si concepisce la vita...per come si pensa...per quello che si pensa...e ricercare cosa sia , per te, il “peso” che trasferisci sul volo è già un bel passo avanti per volare con serenità. Non è necessario arrivare a comprendere le cause fino in fondo e la loro genesi...basta capire che non sono legate al volo in quanto tale....ed iniziare a modificare il proprio modo di percepire la propria vita.
Ciao!
Hai ragione attualmente Mi trovo a disagio o comunque non sono pienamente felice di vivere la mia vita com'è adesso. Ma il disagio di prendere l'aereo viene già da prima di questo peso di responsabilità, preferivo non volare anche quando ero completamente sereno e privo di responsabilità

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 21 gennaio 2020, 12:56

dodeco ha scritto:
21 gennaio 2020, 12:02

Hai ragione attualmente Mi trovo a disagio o comunque non sono pienamente felice di vivere la mia vita com'è adesso. Ma il disagio di prendere l'aereo viene già da prima di questo peso di responsabilità, preferivo non volare anche quando ero completamente sereno e privo di responsabilità
No...non farne una questione temporale...perchè il punto non è avere o meno quella responsabilità ma come te la vivi...e il modo in cui la vivi, probabilmente, risale a ben prima che tu ne avvertissi il peso. Non hai risposto, però alla domanda del post sopra. Propenderei anche per il fatto che tu non abbia praticamente mai vissuto completamente sereno...e, tieni presente, che la responsabilità di operare delle scelte l’hai avuta anche in passato....perchè vivere significa compiere anche parecchie scelte...più o meno banali. Certo....se confronti il peso che hai ora...o il tipo di scelte, non ho dubbi che ti possa sembrare di aver vissuto periodi completamente sereni e privi di responsabilità...ma a quei tempi?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7175
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da Lampo 13 » 23 gennaio 2020, 23:57

Dal 1 novembre 2019 al 31 marzo 2020

Varsavia Roma
Roma Varsavia
Varsavia Helsinki
Helsinki Shanghai
Shanghai Helsinki
Helsinki Varsavia
VARSAVIA GINEVRA IN AUTOMOBILE
Ginevra Varsavia
Varsavia Ginevra
Ginevra Varsavia
Varsavia Ginevra
GINEVRA STRASBURGO IN AUTOMOBILE
STRASBURGO GINEVRA IN AUTOMOBILE
GINEVRA TORINO IN AUTOMOBILE
TORINO GINEVRA IN AUTOMOBILE
GINEVRA AVIGNONE IN AUTOMOBILE
AVIGNONE GINEVRA IN AUTOMOBILE
Ginevra Varsavia
Varsavia Budapest
Budapest Varsavia
Varsavia Minsk
Minsk Varsavia
Varsavia Roma
Roma Varsavia
Varsavia Ginevra
Ginevra Zurigo
Zurigo Bucarest
Bucarest Zurigo
Zurigo Ginevra
GINEVRA VARSAVIA IN AUTOMOBILE

22 voli in in 5 mesi senza paure o timori o tensioni.
8 viaggi in automobile con un po' di tensione e timore per il pericolo.

Sono strano io?

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9626
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da Maxx » 24 gennaio 2020, 9:24

Lampo 13 ha scritto:
23 gennaio 2020, 23:57
Dal 1 novembre 2019 al 31 marzo 2020

Varsavia Roma
Roma Varsavia
Varsavia Helsinki
Helsinki Shanghai
Shanghai Helsinki
Helsinki Varsavia
VARSAVIA GINEVRA IN AUTOMOBILE
Ginevra Varsavia
Varsavia Ginevra
Ginevra Varsavia
Varsavia Ginevra
GINEVRA STRASBURGO IN AUTOMOBILE
STRASBURGO GINEVRA IN AUTOMOBILE
GINEVRA TORINO IN AUTOMOBILE
TORINO GINEVRA IN AUTOMOBILE
GINEVRA AVIGNONE IN AUTOMOBILE
AVIGNONE GINEVRA IN AUTOMOBILE
Ginevra Varsavia
Varsavia Budapest
Budapest Varsavia
Varsavia Minsk
Minsk Varsavia
Varsavia Roma
Roma Varsavia
Varsavia Ginevra
Ginevra Zurigo
Zurigo Bucarest
Bucarest Zurigo
Zurigo Ginevra
GINEVRA VARSAVIA IN AUTOMOBILE

22 voli in in 5 mesi senza paure o timori o tensioni.
8 viaggi in automobile con un po' di tensione e timore per il pericolo.

Sono strano io?
Ste ti racconto questa.

A novembre sono andato con mia moglie ad Amsterdam, lasciando i bambini a casa con i nonni per due giorni (venerdì pomeriggio-domenica sera). Negli ultimi due anni ho portato i bambini dai nonni al mare a Vasto, per poi tornare al lavoro a Milano e tornare poi a Vasto con mia moglie in macchina dopo dieci giorni. Quindi: per andare da Milano ad Amsterdam abbiamo viaggiato da soli io e mia moglie, senza bambini; per andare da Milano a Vasto idem come sopra. Ma porcaccia della miseria mi è venuta un’ansia prima dei voli per Amsterdam che non ti dico. Mille pensieri su di loro da soli e su cosa sarebbe successo se… manco lo voglio dire. Pensieri che ovviamente non mi erano mai venuti quando per due anni consecutivi io e mia moglie abbiamo attraversato mezza Italia in macchina da soli, senza bambini.

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da Daniela75 » 24 gennaio 2020, 9:48

Lampo 13 ha scritto:
23 gennaio 2020, 23:57
22 voli in in 5 mesi senza paure o timori o tensioni.
8 viaggi in automobile con un po' di tensione e timore per il pericolo.
Ho avuto 3 anni di blocco, mi dava fastidio persino sentire il rumore degli aerei che mi volavano sopra la testa (considerando che gravito in zona Linate pensa che tormento..) visto che di stare a casa nn se ne parlava organizzo 2 lunghi viaggi in macchina... morale... 4 giorni di ferie bruciati, considerando almeno una sosta vista la distanza, ed avrò rischiato di morire diverse volte.
Al che, rendendomi conto della pericolosità dell'auto, prenoto un bel voletto Linate-Catania di Alitalia (l'unica compagnia su cui avrei potuto mettere piede con tutta tranquillità in quel momento) e riprendo i voli, certo tutt'ora il decollo mi vede tesa e l'acqua mi inquieta ma almeno ho superato il blocco.
Quindi sì razionalmente è sciocco aver paura di morire in aereo e non in macchina.
Lampo 13 ha scritto:
23 gennaio 2020, 23:57
Sono strano io?
chi può dirlo... magari sì :mrgreen: ( da che pulpito... :roll: ) ma di certo nn per i voli...
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 25 gennaio 2020, 8:38

Daniela75 ha scritto:
24 gennaio 2020, 9:48


chi può dirlo... magari sì :mrgreen: ( da che pulpito... :roll: ) ma di certo nn per i voli...
Sì sì...è strano. DIrei che quella è una delle poche cose normali che fa.... :mrgreen: :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7175
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da Lampo 13 » 25 gennaio 2020, 10:21

flyingbrandon ha scritto:
25 gennaio 2020, 8:38
Daniela75 ha scritto:
24 gennaio 2020, 9:48


chi può dirlo... magari sì :mrgreen: ( da che pulpito... :roll: ) ma di certo nn per i voli...
Sì sì...è strano. DIrei che quella è una delle poche cose normali che fa.... :mrgreen: :mrgreen:
Com'è vero... :D

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da Daniela75 » 27 gennaio 2020, 8:24

flyingbrandon ha scritto:
25 gennaio 2020, 8:38
Daniela75 ha scritto:
24 gennaio 2020, 9:48


chi può dirlo... magari sì :mrgreen: ( da che pulpito... :roll: ) ma di certo nn per i voli...
Sì sì...è strano. DIrei che quella è una delle poche cose normali che fa.... :mrgreen: :mrgreen:
Allora mi sa che è una prerogativa della categoria dei piloti :mrgreen: ...(scherzo! :wink:)
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 27 gennaio 2020, 16:43

Daniela75 ha scritto:
27 gennaio 2020, 8:24


Allora mi sa che è una prerogativa della categoria dei piloti :mrgreen: ...(scherzo! :wink:)
Mangiare strano? Per forza.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da dodeco » 28 gennaio 2020, 21:14

Ho deciso, voglio andare a Madrid con i miei suoceri a trovare mia moglie, spero di non tirarmi indietro all'ultimo, ma per una maggiore sicurezza vorrei prendere qualcosa che mi calmi, lo so che è preferibile non farlo ma mi farebbe stare più tranquillo. Aiutatemi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 28 gennaio 2020, 21:27

dodeco ha scritto:
28 gennaio 2020, 21:14
Ho deciso, voglio andare a Madrid con i miei suoceri a trovare mia moglie, spero di non tirarmi indietro all'ultimo, ma per una maggiore sicurezza vorrei prendere qualcosa che mi calmi, lo so che è preferibile non farlo ma mi farebbe stare più tranquillo. Aiutatemi
Qua non possiamo aiutarti in nessun modo dal punto di vista farmacologico. Però parti con due piedi sbagliati...il primo l’idea di poterti tirare indietro...la seconda prendere qualcosa...le due cose insieme non sono a tuo favore.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da dodeco » 29 gennaio 2020, 21:27

E come posso fare? Datemi qualche consiglio

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 29 gennaio 2020, 22:36

dodeco ha scritto:
29 gennaio 2020, 21:27
E come posso fare? Datemi qualche consiglio
A fare cosa? Per sperare e prendere un farmaco non posso in nessun modo esserti d’aiuto...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Mario96
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 28 gennaio 2020, 12:27
Località: Roma

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da Mario96 » 30 gennaio 2020, 1:54

dodeco ha scritto:
28 gennaio 2020, 21:14
Ho deciso, voglio andare a Madrid con i miei suoceri a trovare mia moglie, spero di non tirarmi indietro all'ultimo, ma per una maggiore sicurezza vorrei prendere qualcosa che mi calmi, lo so che è preferibile non farlo ma mi farebbe stare più tranquillo. Aiutatemi
Ti è già stato caldamente consigliato ma ne approfitto per rincarare la dose.
Durante un volo, a meno che tu non debba farlo per condizioni fisiche, NON assumere nessun farmaco.
Primo, perchè i farmaci ''a buffo'' non si prendono.
Secondo, perchè sei in un ambiente in cui è preferibile mantenere costante l'attenzione.
Terzo, perchè sono sicuro che sei in grado di superare questa cosa senza il bisogno di assumere un medicinale.

Perchè questa tremenda paura dell'aereo? Stai lasciando che la tua mente prenda il sopravvento basandosi su fondamenti inesistenti.
In aereo la paura la si ha per ovvi motivi, ovvero il timore di precipitare.
Sappi che non accadrà: hai molte più possibilità di schiantarti andando a lavoro in macchina.
Eppure non succede, e tra l'altro, quando guidi non hai tutta questa paura.
Questo perchè la tua mente è abituata all'idea di guidare, la tratta come una routine quotidiana e ne ignora completamente i rischi!
L'aereo è la stessa cosa.
Tra l'altro, prima hai riportato un episodio di quando un aereo ebbe un incidente a Madrid, e la cosa ti spaventò particolarmente:

Rispondi sinceramente, quando sei in macchina e vedi un incidente (come ne vediamo tutti), ti viene il pensiero di non salirci più?
O ignori la cosa e prosegui per la tua strada?

Ciò che ti manca è semplicemente l'abitudine, sono sensazioni nuove, qualcosa a cui il tuo subconscio non è abituato.
Sono parole di uno sconosciuto e serviranno a poco, ma fidati di me: col tempo gestirai questo ''terrore''.
Non aver paura di viaggiare in aereo e fallo il più possibile, solamente abituandoti convinci il tuo ''io'' interiore che non c'è nulla di cui aver paura.
Non stringere i denti, non stritolare il bracciolo e rilassati, guarda fuori dal finestrino, ascolta un pò di musica, ciò che vedi da li non lo vedi da nessun'altra parte.
E arriverai a destinazione sereno, per poi farlo di nuovo.
Ti auguro buona fortuna
Immagine

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da dodeco » 30 gennaio 2020, 7:07

No, un aiuto pscicologico

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 30 gennaio 2020, 14:29

dodeco ha scritto:
30 gennaio 2020, 7:07
No, un aiuto pscicologico
Ok...ma il punto di partenza qual’è? Perchè eravamo partiti da una analisi su una possibile molla che , mi sembra, tu abbia accontanato per tornare con la soluzione del tipo “io speriamo che me le cavo e, nel dubbio, mi narcotizzo”...quindi da dove vuoi ripartire? Cosa hai fatto in questi giorni ?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 30 gennaio 2020, 14:41

Mario96 ha scritto:
30 gennaio 2020, 1:54


Ciò che ti manca è semplicemente l'abitudine, sono sensazioni nuove, qualcosa a cui il tuo subconscio non è abituato.
Sono parole di uno sconosciuto e serviranno a poco, ma fidati di me: col tempo gestirai questo ''terrore''.
Vero quello che dici ma, invece, non è proprio l’abitudine a scardinare questo tipo di “fobie”. Il percorso e il tipo di pensiero che sempre accompagna chi ha paura dell’aereo...pensando che la paura sia dovuta al particolare mezzo, non permettono di arrivare a fare il viaggio in una condizione positiva. Questa condizione “non positiva” li porta a mettere delle “etichette emotive” erronee...che non hanno nulla a che fare con il viaggio che è andato bene....cioè sono andati da A a B senza precipitare in C. Quindi basta che si ondeggi un po’ e il volo è stato drammaticamente turbolento. Non è tanto importante che tu faccia 1 , 10 o 50 voli....ma come li affronti. Il punto è che non devi arrivare a gestire niente...devi solo non generarlo...che è un processo che avviene a monte. La maggior parte di chi ha paura di volare ha già volato...diversi hanno anche volato divertendosi o non preoccupandosi affatto. Credimi...tranne rarissimi casi di eventi post traumatici legati ad un volo, la maggior parte delle persone teme l’aereo perchè è un buon catalizzatore di emozioni...volare emoziona...è come se avessi un bicchiere d’acqua limpido in apparenza (a volte neanche in apparenza) e lo agitassi...verrebbe tutto a galla. Per molti l’aereo , non essendo poi necessario, è un buon punto per scaricare la colpa e proseguire nello stesso modus operandi. In quel caso puoi volare quanto ti pare che la paura ti rimane. Sono gli schemi mentali da smontare....e non tanto il forzare il solo aspetto del volo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da dodeco » 31 gennaio 2020, 14:44

Innanzitutto grazie per la comprensione e le risposte.
Analizzando a fondo la mia paura non è tanto quella che l'aereo possa precipitare perché le statistiche parlano chiaro, ma ho più paura di stare in aereo e dover affrontare turbolenze e vuoti d'aria, non so come gestirei quella situazione per questo parlavo di farmaci, potrei gestire quella situazione con più calma se indotta da farmaci.
Ieri ad esempio sono stato in aliscafo ed ho fatto una tratta di un ora con mare abbastanza agitato e si avvertiva molto il moto ondoso anche con violenti scossoni e sbalzi, ma oltre un po' di vuoto nello stomaco non mi sono scomposto più di tanto. In aereo non saprei gestire una situazione simile con calma e non so che reazione potrei avere, attacchi di panico ecc.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 31 gennaio 2020, 15:58

dodeco ha scritto:
31 gennaio 2020, 14:44
Analizzando a fondo la mia paura non è tanto quella che l'aereo possa precipitare perché le statistiche parlano chiaro, ma ho più paura di stare in aereo e dover affrontare turbolenze e vuoti d'aria, non so come gestirei quella situazione per questo parlavo di farmaci, potrei gestire quella situazione con più calma se indotta da farmaci.
Ieri ad esempio sono stato in aliscafo ed ho fatto una tratta di un ora con mare abbastanza agitato e si avvertiva molto il moto ondoso anche con violenti scossoni e sbalzi, ma oltre un po' di vuoto nello stomaco non mi sono scomposto più di tanto. In aereo non saprei gestire una situazione simile con calma e non so che reazione potrei avere, attacchi di panico ecc.
Allora...i farmaci non cambiano l’ idea....e se , per te, un evento è mortale lo rimane anche con il farmaco...almeno che non ti prenda una dose così decisa da non capire un c***o ma, per tutta una serie di motivi, non è né sano né conveniente.
Detto questo...l’aria è un fluido esattamente come l’acqua...semplicemente di densità diversa. Esattamente come l’aliscafo “segue” il moto ondoso del fluido in cui è immerso...l’aereo fa altrettanto. I vuoti d’aria non esistono...è turbolenza e basta. Prova a spiegarmi perchè non dovresti reggere il movimento ondulatorio dell’aereo immerso nel suo fluido di appartenenza e accetti quello dell’ aliscafo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da dodeco » 31 gennaio 2020, 20:20

flyingbrandon ha scritto:
31 gennaio 2020, 15:58
dodeco ha scritto:
31 gennaio 2020, 14:44
Analizzando a fondo la mia paura non è tanto quella che l'aereo possa precipitare perché le statistiche parlano chiaro, ma ho più paura di stare in aereo e dover affrontare turbolenze e vuoti d'aria, non so come gestirei quella situazione per questo parlavo di farmaci, potrei gestire quella situazione con più calma se indotta da farmaci.
Ieri ad esempio sono stato in aliscafo ed ho fatto una tratta di un ora con mare abbastanza agitato e si avvertiva molto il moto ondoso anche con violenti scossoni e sbalzi, ma oltre un po' di vuoto nello stomaco non mi sono scomposto più di tanto. In aereo non saprei gestire una situazione simile con calma e non so che reazione potrei avere, attacchi di panico ecc.
Allora...i farmaci non cambiano l’ idea....e se , per te, un evento è mortale lo rimane anche con il farmaco...almeno che non ti prenda una dose così decisa da non capire un c***o ma, per tutta una serie di motivi, non è né sano né conveniente.
Detto questo...l’aria è un fluido esattamente come l’acqua...semplicemente di densità diversa. Esattamente come l’aliscafo “segue” il moto ondoso del fluido in cui è immerso...l’aereo fa altrettanto. I vuoti d’aria non esistono...è turbolenza e basta. Prova a spiegarmi perchè non dovresti reggere il movimento ondulatorio dell’aereo immerso nel suo fluido di appartenenza e accetti quello dell’ aliscafo.
Ciao!
Non lo so, per fortuna non mi ci sono mai trovato nell'unico volo ar che ho fatto.
Vorrei fare la tratta Napoli Madrid come detto però è un po' lunghetta 2,30, avrei preferito un oretta. Vorrei sapere se esiste un periodo in cui si possa fare un viaggio più confortevole e se la tratta indicata ha una predisposizione alle turbolenze, ho letto ad esempio che volare sulla Manica ha alta probabilità di beccare turbolenze

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Areo

Messaggio da flyingbrandon » 31 gennaio 2020, 23:07

dodeco ha scritto:
31 gennaio 2020, 20:20
Non lo so, per fortuna non mi ci sono mai trovato nell'unico volo ar che ho fatto.
Vorrei fare la tratta Napoli Madrid come detto però è un po' lunghetta 2,30, avrei preferito un oretta. Vorrei sapere se esiste un periodo in cui si possa fare un viaggio più confortevole e se la tratta indicata ha una predisposizione alle turbolenze, ho letto ad esempio che volare sulla Manica ha alta probabilità di beccare turbolenze
Se non ci sei stato perchè devi decidere che sia diverso? Se dici di non sapere perchè ragioni come se sapessi? Se vuoi andare a Madrid perchè devi fare un volo più corto? Se decidi di vivere il volo e accettarlo perchè ti metti a cercare , cosa non fattibile, una tratta che presupponi priva di turbolenze? Perchè vuoi decidere di volare ma ti poni tutte queste condizioni? O voli o stai a casa...questa è la decisione che devi prendere....le altre le prendono i piloti....non tu...
Non puoi approcciare un volo o una situazione e porre tutti questi vincoli...perchè è un attimo che questi vincoli da te imposti decadano. E se nella tratta da te scelta perchè hai letto che non c’è turbolenza invece c’è? Non parti? Ti droghi? Non è questo l’approccio. Se vuoi fare una tratta corta , a modi test, fai un Napoli Fiumicino AR....se vuoi volare per andare da tua moglie non fai test e vai a Madrid...ma non ti porre condizioni su ciò che puoi trovare o meno.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Aereo

Messaggio da dodeco » 8 febbraio 2020, 0:25

Ho prenotato il volo per Madrid per metà marzo. Per ora sono tranquillo spero di non tirarmi indietro. A mia moglie però non dirò nulla.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Aereo

Messaggio da flyingbrandon » 8 febbraio 2020, 0:34

dodeco ha scritto:
8 febbraio 2020, 0:25
Ho prenotato il volo per Madrid per metà marzo. Per ora sono tranquillo spero di non tirarmi indietro. A mia moglie però non dirò nulla.
Perchè lo speri? E’ una scelta tua...non lasciare aperta questa possibilità...e la speranza lasciala per vincere al Superenalotto...eventualmente...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Aereo

Messaggio da dodeco » 8 febbraio 2020, 11:58

flyingbrandon ha scritto:
8 febbraio 2020, 0:34
dodeco ha scritto:
8 febbraio 2020, 0:25
Ho prenotato il volo per Madrid per metà marzo. Per ora sono tranquillo spero di non tirarmi indietro. A mia moglie però non dirò nulla.
Perchè lo speri? E’ una scelta tua...non lasciare aperta questa possibilità...e la speranza lasciala per vincere al Superenalotto...eventualmente...
Ciao!
Perché avere o meno paura dell'aereo è un colpo di fortuna, nascere senza paure, ossessioni, ignorare tante di quelle pippe mentali che mi faccio e ancor più mi facevo prima.
Nella mia anamnesi ho omesso le paure che avevo prima e che adesso non ho più o comunque non ci penso più.
Quando ero adolescente avevo paura della morte, non come sarebbe arrivata, ma mi chiedevo cosa ci fosse dopo la morte, è una domanda che mi ha accompagnato per quasi 5 anni tutte le notti e non riuscivo ad occupare la mente e pensare ad altro, quando poi finalmente ho cambiato atteggiamento, ho smesso di pensarci tanto che ci pensassi o meno la morte esiste, quindi é una domanda che ho imparato a non pormi più, ma ce n'è voluto di tempo, e ne ho sofferto tanto. Successivamente insieme alla paura di prendere l'aereo mi è venuta la paura di prendere ascensori per arrivare ai piani alti o comunque stare all'interno di un grattacielo oltre il 10º piano, paure che col tempo sono riuscito a sviare, non completamente al 100% ma non è nulla rispetto a prima. Da sempre sono stato uno che si è posto sempre problemi e domande alle quali non ci fossero risposte, come invidio chi non si fa domande, se ne frega di tutto, del pericolo, e campa mille volte di chi è nella mia situazione

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Aereo

Messaggio da flyingbrandon » 8 febbraio 2020, 12:27

dodeco ha scritto:
8 febbraio 2020, 11:58

Perché avere o meno paura dell'aereo è un colpo di fortuna, nascere senza paure, ossessioni, ignorare tante di quelle pippe mentali che mi faccio e ancor più mi facevo prima.
Nella mia anamnesi ho omesso le paure che avevo prima e che adesso non ho più o comunque non ci penso più.
Quando ero adolescente avevo paura della morte, non come sarebbe arrivata, ma mi chiedevo cosa ci fosse dopo la morte, è una domanda che mi ha accompagnato per quasi 5 anni tutte le notti e non riuscivo ad occupare la mente e pensare ad altro, quando poi finalmente ho cambiato atteggiamento, ho smesso di pensarci tanto che ci pensassi o meno la morte esiste, quindi é una domanda che ho imparato a non pormi più, ma ce n'è voluto di tempo, e ne ho sofferto tanto. Successivamente insieme alla paura di prendere l'aereo mi è venuta la paura di prendere ascensori per arrivare ai piani alti o comunque stare all'interno di un grattacielo oltre il 10º piano, paure che col tempo sono riuscito a sviare, non completamente al 100% ma non è nulla rispetto a prima. Da sempre sono stato uno che si è posto sempre problemi e domande alle quali non ci fossero risposte, come invidio chi non si fa domande, se ne frega di tutto, del pericolo, e campa mille volte di chi è nella mia situazione
Vedi? Proprio qui ti sbagli....e proprio qui emerge la “presunzione” che spesso accompagna chi mette la mente a disposizione delle proprie “fobie”. Non c’è nessun colpo di fortuna. Ci può essere una maggiore o minore predisposizione alle “pippe mentali” per tutta una serie di motivi....educativi, culturali, esperenziali...ma qualsiasi sia la genesi delle proprie pippe, c’è sempre la possibilità di utilizzare la propria mente “al meglio”. Nessuno, se non tu stesso, ti costringe a porti dei problemi irrisolvibili o domande a cui non c’è risposta....e trarre da tutto ciò....angoscia. Hai poco da invidiare nei confronti di chi non si pone determinati problemi...lo puoi fare anche tu. Ma se non ti smuovi dall’idea che non sei l’oggetto “passivo” dei tuo pensieri...non sei schiavo di pensieri altrui a cui non puoi fare niente...continuerai ad essere vittima di te stesso. La notizia cattiva è che nel cesso, ora, ti ci metti tu....quella buona è che puoi smettere di farlo. Il pensiero è una tua “arma”....puoi usarla per difenderti dalle problematiche che incontri nella vita oppure puntartela addosso e farti del male. Ma sono scelte tue...quindi no...non c’è fortuna o sfortuna nell’avere paura...tutti provano o hanno provato “paura”....fa parte delle emozioni umane con cui devi convivere....e per fortuna esiste...perchè serve e salva la vita. Ma prendere consapevolezza delle proprie emozioni e la loro analisi in funzione di ciò che stai realmente vivendo , è un qualcosa che ognuno deve fare. Finchè pensi che ciò non rappresenti una tua capacità, sviluppabile ed allenabile come qualsiasi altro aspetto della vita, e quindi al momento vivi così per una tua incapacità....non riuscirai mai a metterti nella condizioni di farlo.
Ciao!


P.S non cadere nell’errore di pensare che porsi determinati problemi e vivere in un certo modo possa rappresentare, in quanto tale, una sorta di “profondità “...perchè così non è.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Aereo

Messaggio da dodeco » 13 febbraio 2020, 18:14

Entrando un po' più nel tecnico e così se mi faccio una domanda posso avere risposta e tranquillizzarmi :
Perché quando un aereo becca uno stormo di uccelli nascono problemi? Si può fermare il motore o addirittura entrambi? Possibile che non esista soluzione ad un problema così banale?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11727
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura dell'Aereo

Messaggio da flyingbrandon » 13 febbraio 2020, 20:38

dodeco ha scritto:
13 febbraio 2020, 18:14
Entrando un po' più nel tecnico e così se mi faccio una domanda posso avere risposta e tranquillizzarmi :
Perché quando un aereo becca uno stormo di uccelli nascono problemi? Si può fermare il motore o addirittura entrambi? Possibile che non esista soluzione ad un problema così banale?
Entrando più nel tecnico ti allontani dal problema...quindi perchè farlo?
DIrei che il problema è tutt’altro che banale....ah già...la “presunzione” di cui parlavamo sopra..... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

dodeco
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 18 gennaio 2020, 19:44

Re: Paura dell'Aereo

Messaggio da dodeco » 14 febbraio 2020, 8:00

Banale perché è una cosa che puoi capitare di frequente non perché gli ingegneri non ci abbiano pensato. Se sapessi le. Soluzioni starei meglio :mrgreen:

Rispondi