Ancora non sono riuscito a volare..

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 gennaio 2020, 16:25

Marco94 ha scritto:
30 gennaio 2020, 15:13
Ho appena fatto l’esercizio della respirazione suggeritami da te in quanto avevo un pensiero ansioso per la testa. Risultato : pensiero ansioso andato via, ma espirando ed inspirando in maniera forte per 5 secondi ogni fase, per un paio di minuti, mi sono sentito tipo la parte superiore del naso come se fosse ostacolata e non arrivasse troppa aria, e mi ero spaventato un po’.. volevo sapere se era normale oppure abbia sbagliato io ad eseguire l’esercizio.
Ah porca miseria...spetta allora apri la mano....tutte e cinque le dita stese....chiudine una alla volta....5.....4.....3....2....1....pugno chiuso......

......sei esploso? No ok....allora è tutto ok.... :mrgreen: :mrgreen: preso paura eh?
Non lo puoi sbagliare....anzi....finalmente inizi a sentire qualcosa...continua....quanto più puoi....e, ripeto, ANCHE quando non hai ansia....perchè il punto e’ ricordaselo ...è vero che tu hai quasi sempre ansia e fai più fatica a ricordartelo quando non ce l’hai...però su...inizia a fingere di stare bene ogni tanto....potrebbe aiutare anche quello...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 789
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Exence » 30 gennaio 2020, 16:26

Marco94 ha scritto:
30 gennaio 2020, 15:13
Ho appena fatto l’esercizio della respirazione suggeritami da te in quanto avevo un pensiero ansioso per la testa. Risultato : pensiero ansioso andato via, ma espirando ed inspirando in maniera forte per 5 secondi ogni fase, per un paio di minuti, mi sono sentito tipo la parte superiore del naso come se fosse ostacolata e non arrivasse troppa aria, e mi ero spaventato un po’.. volevo sapere se era normale oppure abbia sbagliato io ad eseguire l’esercizio.
perché hai fatto l'esercizio non per rilassarti ma per vedere se arrivava l'ansia e quindi non hai svuotato la mente concentrandoti sulla respirazione ma eri li' che respiravi stando attento ai sintomi del tuo corpo, non so se mi spiego
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 gennaio 2020, 16:34

Exence ha scritto:
30 gennaio 2020, 16:23
ciao : )
diciamo che se l'aereo sembra immobile e sembra di stare seduti sul divano, se il segnale delle cinture allacciate è spento, allora nella mia testa mi dico "se è spento vuol dire che è tutto ok"... mentre quando "balla" ho paura che si rompano le ali, ad esempio...
Si ma la tua testa , evidentemente, non capisce la realtà ...non è neanche capace di interpretarla a bordo di un aereo...quindi il fatto che a te “sembri” una cosa...visto come la vivi tu...non significa nulla. E’ quella “presunzione” che dovresti perdere per poterti fidare ...e non pensare a qualcosa che non capisci presumendo di aver intuito un segnale di pericolo....o avaria.
Exence ha scritto:
30 gennaio 2020, 16:23
il discorso di Marco sull'abitudine con me come è ovvio non ha funzionato perché più ho volato più nel tempo è nata la paura mentre all'inizio non l'avevo...
Con quasi nessuno...funziona quel discorso.
Exence ha scritto:
30 gennaio 2020, 16:23
è vero, mi DEVO affidare a altre persone e questo è un meccanismo che non riesco a mettere in atto... ad esempio rientrando il primo gennaio ho pensato... i piloti sono inglesi magari hanno fatto il capodanno al pub e sono ancora ubriachi :D per fare un esempio idiota eh...
Sempre legata alla “presunzione” come sopra...
Exence ha scritto:
30 gennaio 2020, 16:23
so che in macchina è più pericoloso ecc ma comunque le probabilità di salvarsi in caso di incidente sono più alte, mentre in aereo ci sono pochissime possibilità di incidente ma se capita è quasi sempre letale...
basti pensare a Kobe Bryant che ha preso l'elicottero migliaia di volte e poi.... è anche vero che l'elicottero è, probabilmente, più instabile di un aereo ... credo :D
P.S. di chi mi devo fidare quando dormo? ':D
No non sono più alte. Perchè tu parti dal presupposto che in aereo guasto significhi schianto....e non è proprio cosi. Però ora lasciamo il post a Marco....
Ciao!

P.S. del costruttore della casa
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 gennaio 2020, 16:36

Exence ha scritto:
30 gennaio 2020, 16:26
Marco94 ha scritto:
30 gennaio 2020, 15:13
Ho appena fatto l’esercizio della respirazione suggeritami da te in quanto avevo un pensiero ansioso per la testa. Risultato : pensiero ansioso andato via, ma espirando ed inspirando in maniera forte per 5 secondi ogni fase, per un paio di minuti, mi sono sentito tipo la parte superiore del naso come se fosse ostacolata e non arrivasse troppa aria, e mi ero spaventato un po’.. volevo sapere se era normale oppure abbia sbagliato io ad eseguire l’esercizio.
perché hai fatto l'esercizio non per rilassarti ma per vedere se arrivava l'ansia e quindi non hai svuotato la mente concentrandoti sulla respirazione ma eri li' che respiravi stando attento ai sintomi del tuo corpo, non so se mi spiego
Va benissimo....è giusto e normale che l’attenzione si sposti sulla percezione del corpo...è perfetto.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 789
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Exence » 30 gennaio 2020, 16:38

flyingbrandon ha scritto:
30 gennaio 2020, 16:36
Exence ha scritto:
30 gennaio 2020, 16:26
Marco94 ha scritto:
30 gennaio 2020, 15:13
Ho appena fatto l’esercizio della respirazione suggeritami da te in quanto avevo un pensiero ansioso per la testa. Risultato : pensiero ansioso andato via, ma espirando ed inspirando in maniera forte per 5 secondi ogni fase, per un paio di minuti, mi sono sentito tipo la parte superiore del naso come se fosse ostacolata e non arrivasse troppa aria, e mi ero spaventato un po’.. volevo sapere se era normale oppure abbia sbagliato io ad eseguire l’esercizio.
perché hai fatto l'esercizio non per rilassarti ma per vedere se arrivava l'ansia e quindi non hai svuotato la mente concentrandoti sulla respirazione ma eri li' che respiravi stando attento ai sintomi del tuo corpo, non so se mi spiego
Va benissimo....è giusto e normale che l’attenzione si sposti sulla percezione del corpo...è perfetto.
intendevo che lui si concentrava su eventuali sintomi dell'arrivo dell'ansia, secondo me
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 gennaio 2020, 16:49

Exence ha scritto:
30 gennaio 2020, 16:38
intendevo che lui si concentrava su eventuali sintomi dell'arrivo dell'ansia, secondo me
[/quote]

Ha scritto che l’ha fatto perchè l’aveva già...ed è andata via....poi si è spaventato per il resto....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 30 gennaio 2020, 20:16

Ma andando da uno psicologo come sto facendo da un annetto, va bene pure se scrivo qua per pareri oppure è controproducente e bisogna ascoltare solo una fonte?

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7167
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Lampo 13 » 30 gennaio 2020, 20:21

Marco94 ha scritto:
30 gennaio 2020, 20:16
Ma andando da uno psicologo come sto facendo da un annetto, va bene pure se scrivo qua per pareri oppure è controproducente e bisogna ascoltare solo una fonte?
Chiedilo a lui, no?

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 789
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Exence » 30 gennaio 2020, 22:01

Marco94 ha scritto:
30 gennaio 2020, 20:16
Ma andando da uno psicologo come sto facendo da un annetto, va bene pure se scrivo qua per pareri oppure è controproducente e bisogna ascoltare solo una fonte?
io credo (personale opinione) che tu sia libero di attingere da tutte le fonti che ritieni utili / importanti ... che siano uno o più psicologi, forum, amici, puoi raccogliere gli aiuti e opinioni che ti vengono forniti e farli tuoi pensando a quello che ti sembra più affine a come sei tu ... in fondo non è detto che il tuo psicologo sia il più bravo del mondo, o che i consigli che ti vengono dati qui siano applicabili a come sei tu e al tuo modo di vivere... insomma penso che tu sia libero di fare ciò che credi senza limitarti
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 gennaio 2020, 22:16

Marco94 ha scritto:
30 gennaio 2020, 20:16
Ma andando da uno psicologo come sto facendo da un annetto, va bene pure se scrivo qua per pareri oppure è controproducente e bisogna ascoltare solo una fonte?
Non confondere i piani....quello dallo psicologo è un percorso terapeutico....qua sono chiacchere “tra amici”. Dubito che vengano dette cose opposte...e, soprattutto, in contrasto tra loro. La cosa importante è che tu faccia invece che ascoltare solo pareri...provi, sperimenti e dove ti senti più a tuo agio...che stai meglio...continui. Anche lo psicologo ha come fine il fatto che tu possa arrivare a stare bene in modo autonomo...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 30 gennaio 2020, 22:43

Perfetto. Flight in verità non sono mai dire contrastanti, anzi molto spesso coincidono, ed hai ragione devo distinguere le due cose, ovvero quello è un percorso terapeutico e questa una chiacchierata. Ho in mente di fare un viaggio su una tratta breve, cioè mi piacerebbe, tipo Vienna con la mia ragazza appena mi libero tra gli esami ( un paio di mesi ).. spero di arrivarci non dico senza ansia ma preparati a gestirla nel caso in cui mi venisse.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 gennaio 2020, 23:06

Marco94 ha scritto:
30 gennaio 2020, 22:43
Perfetto. Flight in verità non sono mai dire contrastanti, anzi molto spesso coincidono, ed hai ragione devo distinguere le due cose, ovvero quello è un percorso terapeutico e questa una chiacchierata. Ho in mente di fare un viaggio su una tratta breve, cioè mi piacerebbe, tipo Vienna con la mia ragazza appena mi libero tra gli esami ( un paio di mesi ).. spero di arrivarci non dico senza ansia ma preparati a gestirla nel caso in cui mi venisse.
Certo che ci arrivi...lavoraci quotidianamente e non avrai alcun problema...ma non avrai niente da gestire.... :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 31 gennaio 2020, 13:12

Comunque ho fatto un resoconto e sto da un anno seguendo questo percorso terapeutico, ho affrontato tante piccole “sfide” che prima non avevo fatto (es un tuffo dal punto più alto di una montagna a mare , in passato ci salii e me ne riscesi che mi misi paura ) e tante altre piccole cose, però non ho ancora affrontato la situazione per cui ero andato lì (aereo).. gli domandai lui in cosa fosse specializzato e mi disse PSICOLOGIA CLINICA.. documentandomi su internet ho letto che per i disturbi d’ansia servirebbe uno di terapia breve-comportamentale.. lui mi disse che lui andava bene.. siccome ho difficoltà a fidarmi, ora ho paura di aver sbagliato tutto.. secondo voi essendo psicologo clinico va bene per la mia situazione? O dovrei cercare altrove? Voglio ri-sottolineare che con lui comunque ho avuto miglioramenti seppur non sono ancora salito sull’aereo dopo un anno di percorso..

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7167
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Lampo 13 » 31 gennaio 2020, 13:19

Marco94 ha scritto:
31 gennaio 2020, 13:12
Comunque ho fatto un resoconto e sto da un anno seguendo questo percorso terapeutico, ho affrontato tante piccole “sfide” che prima non avevo fatto (es un tuffo dal punto più alto di una montagna a mare , in passato ci salii e me ne riscesi che mi misi paura ) e tante altre piccole cose, però non ho ancora affrontato la situazione per cui ero andato lì (aereo).. gli domandai lui in cosa fosse specializzato e mi disse PSICOLOGIA CLINICA.. documentandomi su internet ho letto che per i disturbi d’ansia servirebbe uno di terapia breve-comportamentale.. lui mi disse che lui andava bene.. siccome ho difficoltà a fidarmi, ora ho paura di aver sbagliato tutto.. secondo voi essendo psicologo clinico va bene per la mia situazione? O dovrei cercare altrove? Voglio ri-sottolineare che con lui comunque ho avuto miglioramenti seppur non sono ancora salito sull’aereo dopo un anno di percorso..
Il sistema americano della "psicologia comportamentale" per me è una fesseria. Ti risolvono un problema
pratico, per esempio riescono a far usare l'ascensore ad un claustrofobico in 3 mesi ma, poiché non vanno
a risolvere le ragioni della claustrofobia quel tizio, probabilmente, trasferirà la sua fobia su qualche
altra cosa. E' come prendere una Tachipirina per abbassare la febbre senza cercare il motivo della febbre.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 31 gennaio 2020, 16:04

Marco94 ha scritto:
31 gennaio 2020, 13:12
Comunque ho fatto un resoconto e sto da un anno seguendo questo percorso terapeutico, ho affrontato tante piccole “sfide” che prima non avevo fatto (es un tuffo dal punto più alto di una montagna a mare , in passato ci salii e me ne riscesi che mi misi paura ) e tante altre piccole cose, però non ho ancora affrontato la situazione per cui ero andato lì (aereo).. gli domandai lui in cosa fosse specializzato e mi disse PSICOLOGIA CLINICA.. documentandomi su internet ho letto che per i disturbi d’ansia servirebbe uno di terapia breve-comportamentale.. lui mi disse che lui andava bene.. siccome ho difficoltà a fidarmi, ora ho paura di aver sbagliato tutto.. secondo voi essendo psicologo clinico va bene per la mia situazione? O dovrei cercare altrove? Voglio ri-sottolineare che con lui comunque ho avuto miglioramenti seppur non sono ancora salito sull’aereo dopo un anno di percorso..
Marco...l’ansia non è una malattia mentale....è l’applicazione di uno schema errato di pensiero rispetto alla situazione che stai vivendo...non cambia il tipo di “filosofia” applicata per smontare il meccanismo dell’ansia. Se con la persona ti trovi bene e ottieni risultati ha senso andare....altrimenti no. Puoi smettere di generare ansia da solo, leggendo libri, andando da un terapeuta o altro...perchè una volta mostrato il meccanismo e perchè lo fai nessuno al di fuori di te può farci qualcosa.
Ciao!


P.S mi sembra di notare che tu non abbia ancora deciso , nella notte e in solitudine, cosa devi fare della tua esistenza...ma senza quel passo niente ti può servire. Ti assicuro che è alla tua portata...ma ti assicuro che se non lo vuoi tu, non vai da nessuna parte....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 31 gennaio 2020, 18:09

È vero flight non ho deciso nella notte, ma decido ora : io voglio cambiare la mia vita, voglio essere una persona come le altre, che non si fa fermare da ansie e pronta a superare i proprio limiti. Mo che ti sto scrivendo ciò già mi sento meglio, ma voglio essere questa persona che sto scrivendo. Quindi farò il possibile per cambiare i miei schemi mentali.

Voglio chiederti davvero un’ultima cosa, per cercare di andare avanti. Perché quando provo ad essere felice puntualmente vedo foto di persone che stanno all’estero ( quindi lontano dalla propria dimora ) e mi immagino con ansia ? E non smetto di pensare a ciò fin quando non mi viene. Ed a causa di questi pensieri negativi riguardanti la situazione descritta io non vado da 4 anni fuori perché ho paura che ciò realmente accada, perché dico “se sto a casa e ci penso, figurati la “.

Buona giornata flight e grazie per la pazienza che hai.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7167
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Lampo 13 » 31 gennaio 2020, 18:29

Marco94 ha scritto:
31 gennaio 2020, 18:09
Perché quando provo ad essere felice puntualmente vedo foto di persone che stanno a l’estero (quindi lontano dalla propria dimora) e mi immagino con ansia? E non smetto di pensare a ciò fin quando non mi viene. Ed a causa di questi pensieri negativi riguardanti la situazione descritta io non vado da 4 anni fuori perché ho paura che ciò realmente accada, perché dico “se sto a casa e ci penso, figurati la.
Guarda, io risiedo da 10 anni in Polonia e sto benissimo, vengo in Italia solo per incontrare mia figlia e mio padre e poi torno di corsa a casa, in Polonia da dove però parto spessissimo, questo inverno mi sto facendo più di due mesi di vita a Ginevra più un sacco di viaggi, di continuo, Europa, Uruguay e Cina solo negli ultimi sei mesi. L'ansia non è causata dal luogo dove sei ma dal fatto che te la porti dietro ovunque vai...

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 31 gennaio 2020, 18:40

Voglio girare anche io il mondo, Lampo, come stai facendo tu. L’ansia mi viene prima di qualsiasi viaggio, anche quando sono andato a Roma o in Puglia auest’estate.. mi assalgono sempre pensieri del tipo “devo stare una settimana fuori, e se lá mi manca l’aria e voglio tornamene indietro ( potrei farlo ma non lo farei mai )” oppure pensieri del tipo “e se mi viene l’ansia li e non so calmarla perché sto lontano da casa ( la casa la considero il luogo dove riesco a gestire l’ansia se mi viene )”..
Poi vado fuori e va tutto bene, anzi mi diverto pure, e ci vorrei ritornare. Ma dopo un mesetto pensando allo stesso viaggio, nello stesso posto penso “sarò capace di riuscirci di nuovo?”.. vorrei capire il perché di questi pensieri. Come fare per non farlo venire. A me sono solo pensieri, ma mi condizionano la vita.

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 31 gennaio 2020, 19:48

In questo momento ho una forte ansia, senza motivo, e sto a casa. Mi sento un nodo alla gola e non riesco a respirare bene, ho pensato “sto in casa bloccato in queste 4 mura e mi manca l’aria”, mentre lo scrivo si sta riducendo l’ansia.. mi sento la testa rimbombare, quindi anche a casa mi viene. Nonostante ciò penso che fuori da casa, un simil attacco, sarebbe più forte perché non so, ma la penso così.
Dico tutto ciò per farvi capire le mie difficoltà interne, per esporle, e cercare di trarre il meglio da ognuno di voi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7167
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Lampo 13 » 31 gennaio 2020, 20:37

Marco94 ha scritto:
31 gennaio 2020, 19:48
In questo momento ho una forte ansia, senza motivo, e sto a casa. Mi sento un nodo alla gola e non riesco a respirare bene, ho pensato “sto in casa bloccato in queste 4 mura e mi manca l’aria”, mentre lo scrivo si sta riducendo l’ansia.. mi sento la testa rimbombare, quindi anche a casa mi viene. Nonostante ciò penso che fuori da casa, un simil attacco, sarebbe più forte perché non so, ma la penso così.
Dico tutto ciò per farvi capire le mie difficoltà interne, per esporle, e cercare di trarre il meglio da ognuno di voi
"La penso così..."

Esattamente questo è il problema.
Sia chiaro, so benissimo che la tua sofferenza è vera, è la causa che non lo è,
non ti manca l'aria perché non c'è aria, di aria ce n'è quanta ne vuoi, è una somatizzazione.

L'ansia è un meccanismo naturale di difesa:
sono al fiume ad abbeverarmi, ho l'ansia perché ci potrebbe essere un predatore che mi attacca.
quest'ansia aumenta la mia adrenalina, rende i sensi più acuti, i muscoli più reattivi e può darmi
la possibilità di salvarmi se attaccato.

Ma tu sei a casa, non ci sono predatori e quindi quest'ansia non solo è inutile ma è anche dannosa.

La domanda potrebbe essere: "Da quali predatori da cui difenderti ti senti circondato?"

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 31 gennaio 2020, 22:08

Non so.. non so se è una coincidenza ma da quando ho ricominciato a scrivere qui sopra (non lo facevo da un anno prima dello psicologo ) sto da un paio di giorni fortemente agitato ed ansioso.. ora mi sono fatto una camomilla, non la prendevo da quando ero piccolo, un rimedio naturale per rilassarmi.. spero mi aiuti :)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 31 gennaio 2020, 22:46

Marco94 ha scritto:
31 gennaio 2020, 18:09
È vero flight non ho deciso nella notte, ma decido ora : io voglio cambiare la mia vita, voglio essere una persona come le altre, che non si fa fermare da ansie e pronta a superare i proprio limiti. Mo che ti sto scrivendo ciò già mi sento meglio, ma voglio essere questa persona che sto scrivendo. Quindi farò il possibile per cambiare i miei schemi mentali.
Non sei convinto...e poi ti mostro perchè....
Marco94 ha scritto:
31 gennaio 2020, 18:09
Voglio chiederti davvero un’ultima cosa, per cercare di andare avanti. Perché quando provo ad essere felice puntualmente vedo foto di persone che stanno all’estero ( quindi lontano dalla propria dimora ) e mi immagino con ansia ? E non smetto di pensare a ciò fin quando non mi viene. Ed a causa di questi pensieri negativi riguardanti la situazione descritta io non vado da 4 anni fuori perché ho paura che ciò realmente accada, perché dico “se sto a casa e ci penso, figurati la “.

Buona giornata flight e grazie per la pazienza che hai.
Perchè ti stai sabotando la vita. Nessuno si sabota la vita deliberatamente...o, per meglio dire, la maggior parte lo fa in modo del tutto inconsapevole. Viaggiare è una cosa bella....la trovi una cosa divertente ed attraente...potresti anche divertirti e trovare che la tua esistenza, fatta di alibi , non sia poi quel porto sicuro che inconsciamente , e neanche troppo, pensi che sia. Quindi che fai? Trovi il possibile lato negativo della faccenda....e cioè chissà cosa mai potrà capitarti se volessi tornare a casa. Che poi....c***o vuoi che capiti? Torni se vuoi. Ma tu hai paura proprio di non voler tornare...tornare a casa inteso come luogo unico di esistenza in questo stato. Ti racconti così tante balle che non ti accorgi neanche più. Ti rendi conto che proprio il non partire ti ha fornito la dimostrazione che è FALSO che a casa gestisci e fuori no? Non sei fuori casa....eppure hai l’ansia....quindi , al momento, in casa sviluppi tutta l’ansia che vivi....pensaci!
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 31 gennaio 2020, 22:49

Marco94 ha scritto:
31 gennaio 2020, 18:40
Poi vado fuori e va tutto bene, anzi mi diverto pure, e ci vorrei ritornare. Ma dopo un mesetto pensando allo stesso viaggio, nello stesso posto penso “sarò capace di riuscirci di nuovo?”.. vorrei capire il perché di questi pensieri. Come fare per non farlo venire. A me sono solo pensieri, ma mi condizionano la vita.
Esattamente il sabotaggio...nonostante l’esperienza positiva....nonostante la voglia di tornare....DECIDI che non è detto che tu riesca a tornarci...
Il perchè è chiaro...non so in che altro modo dirtelo.... :mrgreen: E’ ovvio che il pensiero condizioni la vita...è così per tutti...ma non tutti lo usano per permanere in uno stato indesiderato.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 31 gennaio 2020, 22:50

Marco94 ha scritto:
31 gennaio 2020, 19:48
In questo momento ho una forte ansia, senza motivo, e sto a casa. Mi sento un nodo alla gola e non riesco a respirare bene, ho pensato “sto in casa bloccato in queste 4 mura e mi manca l’aria”, mentre lo scrivo si sta riducendo l’ansia.. mi sento la testa rimbombare, quindi anche a casa mi viene. Nonostante ciò penso che fuori da casa, un simil attacco, sarebbe più forte perché non so, ma la penso così.
Dico tutto ciò per farvi capire le mie difficoltà interne, per esporle, e cercare di trarre il meglio da ognuno di voi
Quello che ti ho scritto all’inizio..l’ansia la generi proprio in casa...non ANCHE a casa....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 31 gennaio 2020, 22:59

Marco94 ha scritto:
31 gennaio 2020, 22:08
Non so.. non so se è una coincidenza ma da quando ho ricominciato a scrivere qui sopra (non lo facevo da un anno prima dello psicologo ) sto da un paio di giorni fortemente agitato ed ansioso.. ora mi sono fatto una camomilla, non la prendevo da quando ero piccolo, un rimedio naturale per rilassarmi.. spero mi aiuti :)
Certo che non è una coincidenza. Nel momento in cui hai iniziato a scrivere qui hai iniziato a mettere in dubbio la tua struttura. Voler andare in profondità significa cercare di tirare fuori, onestamente, il proprio attuale stato...le motivazioni che ci spingono ad agire in un certo modo e , soprattutto, la ricerca delle soluzioni per uscire da questo stato. Ma la tua volontà di uscita da questo stato è ostacolata da ciò che ti ha portato a vivere fino a qua....e quindi è normale che una parte di te ti dica “guagliò ma sei sicuro? Non facciamo stronzate”...e , in modo più dirompente del solito ti fa presente il tuo stato. E proprio qua , ora, hai l’opportunità di scegliere se andare avanti nello stesso modo o decidere di cambiare. La resistenza che trovi adesso è proprio il massimo della resistenza che puoi trovarti addosso...perchè sei in conflitto e sei combattuto. Non importa che tu dica a me, o a te, che vuoi cambiare a modi alterni. Ora quello che conta è FARE e non raccontare di voler fare. Per questo senza la componente di azione....rimangono chiacchere e possibili alibi che confermano “ c’ho provato ma non sono riuscito”....perchè , di fatto, non hai provato. Hai fatto gli esercizi a ondate alterne...e ti sei detto “ma perchè? Non capisco il nesso”:...e poi l’hai rifatto ...e poi ti viene il dubbio sulla specializzazione dello psicologo....e poi....e possiamo andare avanti per giorni, mesi anni....di fatto non compi il piccolo salto del fare...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 1 febbraio 2020, 8:10

Hai ragione flight.. da quando ho scritto qua ho peggiorato i miei sintomi, e sentendo da te che dici “è normale” mi hai rasserenato un po’. Mi sono spaventato, perché fino a 3/4 giorni fa stavo molto meglio, invece ora peso esclusivamente all’ansia ( soprattutto quando sto da solo a casa ).. stanotte mi sono svegliato ed ho pensato “ho l’ansia?” E cercavo i sintomi.. poi mi sono riaddormentato e così via.. è diventato un pensiero fisso, penso sempre che mi venga da un momento all’altro e mi sento parecchio agitato.. grazie per la conferma, io voglio cambiare, voglio tornare quello di un tempo, quindi non capisco perché quest’ansia si è diciamo “raddoppiata” ultimamente.. e vorrei sapere, anche se devo pensare a me lo so, se anche altre persone si sono trovate in questa situazione prima di riuscire a farcela.
Buon week-end.. lavorerò in questi due giorni e mi sento tranquillo perché so che sarò distratto e penserò pochissimo all’ansia.. il problema è quando solo, senza far nulla ( studiare ), che la mia mente va alla ricerca del sintomo ansiogeno fino a stare molto agitato.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 1 febbraio 2020, 8:19

Marco94 ha scritto:
1 febbraio 2020, 8:10
.. e vorrei sapere, anche se devo pensare a me lo so, se anche altre persone si sono trovate in questa situazione prima di riuscire a farcela.
Alcuni sono morti...altri moriranno.... :mrgreen: ma anche quelli senza ansia...
Comunque , come vedi, il tu cervello funziona. Pensi sempre all’ansia....ed in effetti riesci ad averla...
Marco94 ha scritto:
1 febbraio 2020, 8:10
Buon week-end.. lavorerò in questi due giorni e mi sento tranquillo perché so che sarò distratto e penserò pochissimo all’ansia.. il problema è quando solo, senza far nulla ( studiare ), che la mia mente va alla ricerca del sintomo ansiogeno fino a stare molto agitato.
No il tuo problema non è quando sei solo...da solo potresti anche masturbarti , eventualmente, rispetto a mastrubarti mentalmente... sono scelte Marco....sono scelte....:mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 1 febbraio 2020, 8:41

Le stesse parole del mio psicologo..
Mi dicono tutti le stesse cose.. devo essere proprio idiota a non riuscire a reagire e stare da anni così..

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 1 febbraio 2020, 8:41

Che significa alcune persone sono morte? A causa dell’ansia?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 1 febbraio 2020, 8:42

Marco94 ha scritto:
1 febbraio 2020, 8:10
io voglio cambiare, voglio tornare quello di un tempo, quindi non capisco perché quest’ansia si è diciamo “raddoppiata” ultimamente..
NONNNNNE....te l’ho già detto...quello di un tempo ti ha portato ad essere così....quindi non cercare di essere quello di un tempo.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 1 febbraio 2020, 8:43

Marco94 ha scritto:
1 febbraio 2020, 8:41
Le stesse parole del mio psicologo..
Mi dicono tutti le stesse cose.. devo essere proprio idiota a non riuscire a reagire e stare da anni così..
Non è idiozia...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 1 febbraio 2020, 8:44

Marco94 ha scritto:
1 febbraio 2020, 8:41
Che significa alcune persone sono morte? A causa dell’ansia?
No...non risulta ancora tra le cause di morte.... :mrgreen: :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 1 febbraio 2020, 9:46

Comunque stamattina ho deciso : voglio cambiare.
Da oggi cercherò di stare almeno più impegnato, perché ho finito i corsi universitari e stare da solo a casa mi fa andare la mente a pensare puttan***. Studierò, lavorerò e mi troverò qualche hobby, scendo la sera ( a volte mi scoccio e preferisco stare col pigiama in casa ).
Detto questo vuoi sapere la cosa strana :
Io sono convinto che tornerò a viaggiare, che cè la farò, giuro che penso ciò. Ma non so quando, ed io vorrei che fosse subito, non riesco ad aspettare ancora.
Oggi sto ancora agitato , ma ho capito che si può andare avanti lo stesso, ci sono problemi molt più gravi e nonostante ciò le persone fanno quelle che devono fare.

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 1 febbraio 2020, 11:16

Per di più soffro di colon irratabile e questa settimana sono stato poco bene.
Comunque io mi sono analizzato..
In passato andava bene.. poi da quando non mi frequento più con un mio ex amico ( non mi manca però mi vedevo tutti i giorni quasi e fosse ero distratto e non mandavo la mente in giro a fare pippe mentali ) e da quando ho smesso il calcio (16 anni a livello agonistico ho giocato) sono insorti i primi problemi di ansia e colon irratibile.. poi l’insorgere dell’attacco di panico in aereo mi ha fatto proprio “crollare”.

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 1 febbraio 2020, 16:32

Quando ho lavorato, lavoro in sala come cameriere, stavo super impegnato e distratto e non ci ho pensato minimamente all’ansia.. appena ho finito subito mi domandavo perché non mi fosse venuta, tipo come si mi mancasse.. ho un mal di testa assurdo, è come se si fosse innescato un circolo vizioso, più la voglio allontanare e più si presenta.

Rispondi