Ancora non sono riuscito a volare..

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 30 aprile 2020, 14:53

Brandon non ti arrabbiare se ti chiedo una cosa, ma non hai risposto alla mia domanda, ovvero nel caso in cui nonostante ho deciso di andare , ma magari non sono convinto al 100%, e quindi si manifesta un po’ di ansia e pensieri negativi sulla futura situazione, ci sono probabilità che poi quando affronterò la situazione in realtà stia bene o non mi venga o accada nulla di ciò che avevo immaginato? Cioè anche se decido prima, e POI CI VADO QUESTA VOLTA A DIFFERENZE DELLE ALTRE, non voglio più rinunciare, ma ci sono possibilità che nonostante io decida, se vengono pensieri ansiogeni prima, poi quando affronto la situazione veramente stia male?
Non so se mi sono fatto capire
Questa è l’ultima cosa che mi blocca.
Per il resto ho capito tutto, davvero.. e quando rinuncio ad una cosa si provo un sollievo momentaneo ma dopo grandissima frustazione e senso di incapacità che mi peggiorano lo stato creando come hai detto tu un circolo vizioso.
Ok decido prima, così nei momenti meno lucidi so già la risposta.

Ps : due giorni senza pensieri stupidi, provo a stopparli sul nascere.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da tartan » 30 aprile 2020, 16:05

Se ho capito io ha capito di sicuro anche Brandon. NO, non c'è nessuna sicurezza, la tua certezza te la devi guadagnare vivendo e non te la può dare nessuno. Vai e spera, al centro ci sei tu, non c'è nessun altro, solo tu. Comunque mi comincia sorgere il dubbio che tu, in realtà, non abbia tutti questi problemi realmente.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 aprile 2020, 16:10

Marco94 ha scritto:
30 aprile 2020, 14:53
Brandon non ti arrabbiare se ti chiedo una cosa, ma non hai risposto alla mia domanda, ovvero nel caso in cui nonostante ho deciso di andare , ma magari non sono convinto al 100%, e quindi si manifesta un po’ di ansia e pensieri negativi sulla futura situazione, ci sono probabilità che poi quando affronterò la situazione in realtà stia bene o non mi venga o accada nulla di ciò che avevo immaginato? Cioè anche se decido prima, e POI CI VADO QUESTA VOLTA A DIFFERENZE DELLE ALTRE, non voglio più rinunciare, ma ci sono possibilità che nonostante io decida, se vengono pensieri ansiogeni prima, poi quando affronto la situazione veramente stia male?
Non so se mi sono fatto capire
Questa è l’ultima cosa che mi blocca.
Per il resto ho capito tutto, davvero.. e quando rinuncio ad una cosa si provo un sollievo momentaneo ma dopo grandissima frustazione e senso di incapacità che mi peggiorano lo stato creando come hai detto tu un circolo vizioso.
Ok decido prima, così nei momenti meno lucidi so già la risposta.

Ps : due giorni senza pensieri stupidi, provo a stopparli sul nascere.
Marco non posso certo rispondere di ciò che ti accadrà...primo perchè non viviamo in modo simile...e, soprattutto pensiamo in modo differente. Posso dirti per certo che se il tuo pensiero non sarà concentrato sul fatto che starai male, di fatto non starai male. Maggiori sono le preoccupazioni a riguardo maggiori sono le possibilità di ritrovarti in una situazione che ti vivi come spiacevole. Immagina che il tuo pensiero agisca su di te come una molla...più comprimi quella molla più “forza” esprime nel momento del disagio. Non caricare la molla...ma se hai deciso di fare quello che vuoi fare...interviene il Tartan pensiero “sticazzi”....quindi non deve minimamente interessarti la risposta alla domanda che mi fai...perchè tanto fai lo stesso. Dopo giudicherai la tua esperienza...non prima....dove l’esperienza NON esiste ancora. Capisci? Rispondere alla tua domanda significa ANCORA , pensare “ E SE....”...ma hai detto che non lo fa più....perchè “ E SE STO MALE”....oppure “E SE NON STO MALE” portano alla stessa medesima conclusione....cioè fai la tua esperienza IN OGNI CASO.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 30 aprile 2020, 16:13

Perfetto Brandon, chiaro come sempre :)

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da tartan » 30 aprile 2020, 16:34

Cos'è, un esame da corona virus?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 30 aprile 2020, 16:49

Mi ha contattato il dottore che andavo.. non lo vedo da due mesi e subito gli ho detto di sì, però dopo mi sono sentito un po’ pentito nel senso mi sento come fossi malato, cioè in questi due mesi non andandoci comunque ho avuto la forza di andare avanti solo con qualche episodio ansioso soprattutto grazie ai chiarimenti qui sopra.
Però magari ho pensato che comunque il parere di un dottore esperto fa bene.. e magari ho pensato di analizzare questo periodo (2 mesi di quarantena) e cogliere anche i suoi suggerimenti e valutare insieme a lui se proseguire o meno anche in base alle possibilità economiche visto che in questo periodo non si è lavorato.. mi sento un po’ come la sensazione quando rinuncio all’aereo, quindi non sono sicuro di aver fatto la scelta giusta riandandoci, magari vado e glielo farò presente..

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 30 aprile 2020, 16:54

Dopo l’attacco di panico feci un colloquio con un dottore che voleva per forza darmi farmaci.. mi fece così incazzare che non tornai più e presi l’aereo per Milano, ed andò tutto bene prima dopo e durante.. poi non so cosa mi sia successo ma l’anno dopo ebbi un blocco e ho rifiutato alla vacanza già pagata e non ho più messo piedi sull’aereo..
ora ho pensato che sono un nervoso con me stesso dopo aver deciso di andare almeno ad un incontro dopo questi due mesi.. e se non andassi più e risalgo sull’aereo? Se ora avessi quella rabbia interna giusta? Andandoci mi sento come se fossi ancorato ancora in una vita che non mi appartiene, cioè questo è l’effetto dopo avergli detto si.
Comunque un incontro lo devo fare anche per rispetto che è da un anno che mi tratta bene e soprattutto a basso costo essendo uno studente.. quindi anche se decidessi di non andare più voglio dirglielo di persona..

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da tartan » 30 aprile 2020, 17:10

Hai fatto una scelta che è la tua scelta, punto Le valutazioni in merito falle dopo e da solo. Comincia ad essere indipendente. Hai un cervello e allora usalo. Non comportarti come una cavia.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 30 aprile 2020, 18:16

tartan ha scritto:
30 aprile 2020, 16:05
Se ho capito io ha capito di sicuro anche Brandon. NO, non c'è nessuna sicurezza, la tua certezza te la devi guadagnare vivendo e non te la può dare nessuno. Vai e spera, al centro ci sei tu, non c'è nessun altro, solo tu. Comunque mi comincia sorgere il dubbio che tu, in realtà, non abbia tutti questi problemi realmente.


A volte il dubbio lo ha avuto pure io.. e se mi creo io questa situazione? Però poi penso a pro di che?

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 30 aprile 2020, 18:17

tartan ha scritto:
30 aprile 2020, 17:10
Hai fatto una scelta che è la tua scelta, punto Le valutazioni in merito falle dopo e da solo. Comincia ad essere indipendente. Hai un cervello e allora usalo. Non comportarti come una cavia.
Ok Tartan magari volevo il punto di vista di Brandon o te che siete più esperti di me :)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 aprile 2020, 19:08

Marco94 ha scritto:
30 aprile 2020, 18:17
tartan ha scritto:
30 aprile 2020, 17:10
Hai fatto una scelta che è la tua scelta, punto Le valutazioni in merito falle dopo e da solo. Comincia ad essere indipendente. Hai un cervello e allora usalo. Non comportarti come una cavia.
Ok Tartan magari volevo il punto di vista di Brandon o te che siete più esperti di me :)
No...devi svincolarti dai punti di vista degli altri....anche perchè i tuoi, negli ultimi anni hanno fatto c***re....ora fai che non facciano più c***re E che siano i tuoi...gli elementi necessari, anche dall’esterno, ti sono arrivati...ora creati il TUO punto di vista.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 aprile 2020, 19:08

Marco94 ha scritto:
30 aprile 2020, 18:16
tartan ha scritto:
30 aprile 2020, 16:05
Se ho capito io ha capito di sicuro anche Brandon. NO, non c'è nessuna sicurezza, la tua certezza te la devi guadagnare vivendo e non te la può dare nessuno. Vai e spera, al centro ci sei tu, non c'è nessun altro, solo tu. Comunque mi comincia sorgere il dubbio che tu, in realtà, non abbia tutti questi problemi realmente.


A volte il dubbio lo ha avuto pure io.. e se mi creo io questa situazione? Però poi penso a pro di che?
Di questo ne abbiamo parlato....i pro ci sono eccome....ma, in realtà non sono affatto PRO....
Ciao!

P.S. si parla comunque sempre di PRO inconsci...non calcolati al tavolino...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 30 aprile 2020, 21:49

flyingbrandon ha scritto:
30 aprile 2020, 19:08
Marco94 ha scritto:
30 aprile 2020, 18:17
tartan ha scritto:
30 aprile 2020, 17:10
Hai fatto una scelta che è la tua scelta, punto Le valutazioni in merito falle dopo e da solo. Comincia ad essere indipendente. Hai un cervello e allora usalo. Non comportarti come una cavia.
Ok Tartan magari volevo il punto di vista di Brandon o te che siete più esperti di me :)
No...devi svincolarti dai punti di vista degli altri....anche perchè i tuoi, negli ultimi anni hanno fatto c***re....ora fai che non facciano più c***re E che siano i tuoi...gli elementi necessari, anche dall’esterno, ti sono arrivati...ora creati il TUO punto di vista.
Ciao!

Perfetto, capito il concetto, è tempo di alzarsi le maniche ed assumersi la responsabilità delle proprie scelte :)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 30 aprile 2020, 23:39

Marco94 ha scritto:
30 aprile 2020, 21:49

Perfetto, capito il concetto, è tempo di alzarsi le maniche ed assumersi la responsabilità delle proprie scelte :)
Non necessariamente....puoi anche tenere le maniche abbassate....come preferisci....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2298
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da la franci » 1 maggio 2020, 8:33

Marco94 ha scritto:
30 aprile 2020, 21:49

Perfetto, capito il concetto, è tempo di alzarsi le maniche ed assumersi la responsabilità delle proprie scelte :)
in sintesi smetti di pensare, cercare di capire, agire, leggere i post, riempirti di buoni propositi etc etc etc E AGISCI!!!!
smettila di parlare del futuro e inizia a fare quello che vuoi!!!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da tartan » 1 maggio 2020, 14:49

la franci ha scritto:
1 maggio 2020, 8:33
Marco94 ha scritto:
30 aprile 2020, 21:49

Perfetto, capito il concetto, è tempo di alzarsi le maniche ed assumersi la responsabilità delle proprie scelte :)
in sintesi smetti di pensare, cercare di capire, agire, leggere i post, riempirti di buoni propositi etc etc etc E AGISCI!!!!
smettila di parlare del futuro e inizia a fare quello che vuoi!!!
In ESTREMA SINTESI: FIDATI DI TE!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 1 maggio 2020, 22:19

Ringrazio Brandon, Franci, tartan e tutti gli altri per l’aiuto che mi stanno offrendo.
Oggi sto abbastanza bene, ed ho meditato su una frase di Tartan che mi ha detto “secondo me tu non hai tutti sti problemi come dici”..
Ci ho riflettuto molto.. e se fosse vero?
Nel senso e se io fossi pronto a fare qualsiasi cosa ma mi sono creato da solo questo muro che in realtà non esiste ?? Cioè se non avessi nulla di ciò ma cerco io di farlo esistere per sentirmi male?? Però CHE SENSO AVREBBE? Che senso avrebbe ciò visto che io vorrei fare tutte le cose che invece non faccio? A questo non riesco a darmi una fottuta risposta.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 1 maggio 2020, 23:20

Marco94 ha scritto:
1 maggio 2020, 22:19
Ringrazio Brandon, Franci, tartan e tutti gli altri per l’aiuto che mi stanno offrendo.
Oggi sto abbastanza bene, ed ho meditato su una frase di Tartan che mi ha detto “secondo me tu non hai tutti sti problemi come dici”..
Ci ho riflettuto molto.. e se fosse vero?
Nel senso e se io fossi pronto a fare qualsiasi cosa ma mi sono creato da solo questo muro che in realtà non esiste ?? Cioè se non avessi nulla di ciò ma cerco io di farlo esistere per sentirmi male?? Però CHE SENSO AVREBBE? Che senso avrebbe ciò visto che io vorrei fare tutte le cose che invece non faccio? A questo non riesco a darmi una fottuta risposta.
Inizia a fare....poi semmai te lo rispiego. Non serve capire per filo per segno cosa si è fatto nel passato per cambiare il presente...quindi non ti soffermare a pensare... neanche a quello...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 2 maggio 2020, 0:02

Quindi da questa tua risposta evinco che esiste la probabilità che in effetti non abbia nulla , ma per come parlo sembra che abbia tutto io.. come è possibile quindi che abbia creato questa situazione, o anzi meglio persisto a stare in questa gabbia quando non voglio fare altro che uscirne fuori? Perché mi autotrattengo in questa dimensione facendomi del male?
Mi chiedo ma voglio veramente uscire o lo dico tanto per? Io lo voglio, ma in questi giorni ho anche pensato di no.. nel senso non esiste nulla di tutto ciò, tipo questi pensieri che mi faccio di avere l’ansia in qualsiasi posto vada ma li creo solo per non andarci, però voglio andarci.
HAHAHAAHAHAHAHAHA scusate la risata ma davvero non capisco perché stia così, per una cosa inesistente che ho creato ma allo stesso tempo voglio uscirne e la strada è semplice ma non la percorro.

Nel senso se vado in aereo è così sicuro che io stia così male come dico? È così sicuro che questi pensieri negativi non lo creo io ?? PERÒ NON SO IL MOTIVO PER CUI LI CREO visto che mi rendono infelice comunque.
Sono stato bene in questi giorni ed ho meditato su questa cosa.. Se ho pensato una ca***ta ditemelo..

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2298
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da la franci » 2 maggio 2020, 9:35

Marco94 ha scritto:
2 maggio 2020, 0:02
Quindi da questa tua risposta evinco che esiste la probabilità che in effetti non abbia nulla , ma per come parlo sembra che abbia tutto io.. come è possibile quindi che abbia creato questa situazione, o anzi meglio persisto a stare in questa gabbia quando non voglio fare altro che uscirne fuori? Perché mi autotrattengo in questa dimensione facendomi del male?
quella è la tua dimensione sicura... nei tuoi pensieri distorti sai gestirti talmente bene che li cerchi e se non li trovi li crei perché è lì che "ti piace" stare....
se solo provassi cosa significa stare nel resto del mondo.... :roll:
.... masochismo? bho???? forse non consciamente, ma quella è la realtà che conosci e che ti prodighi a mantenere

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 2 maggio 2020, 10:53

Infatti Franci, faccio un esempio così mi spiego meglio ed anche Brandon capisce bene ( chi meglio di lui mi consiglia ?!!?)
Questa estate sono andato in Puglia, una settimana.
Un paio di mesi prima della partenza, cioè una volta prenotato iniziano i pensieri “saprò stare una settimana lontano da casa? E se mi sento male dopo un giorno e mi intossico gli altri 6 perché voglio tornare? Sarò capace a guidare 3 ore in autostrada?” (Questo tutto ciò che penso nella mia testa).. i pensieri aumentano i giorni precedenti al viaggio.. poi arriva il giorno della partenza ed una volta in auto non ci penso più, o al massimo qualche lievissimo pensiero.. arrivò in Puglia e mi godo la vacanza, e quando me ne torno ci rimango anche male che già sia finita perché sono stato davvero bene..
Quindi ho creato un’ansia che in realtà non è esistita, che non si è fatta viva in Puglia.
E ciò accade per ogni cosa, cioè anche se devo ritornare avrei quei pensieri poi li non si verificano.
Quindi sto male per una cosa immaginari, e nonostante lo sappia, che non esiste e che non si verificherà è così forte da farmi stare male lo stesso.. quindi la domanda che mi sono posto in questi giorni di lucidità è stata :
Perché sto male per una cosa che non si verifica e cui so, tramite qualche esperienza fatta, che è così? Perché esiste questa ansia anticipatoria che è tutto l’opposto di ciò che poi accadrà quando affronto la situazione? E perché nonostante lo sappia stia male?

In poche parole perché mi creo una cosa immaginari quando mi fa stare male, ed anche tanto, quando in realtà voglio l’opposto?

Ps : lunedì dopo due mesi torno a guidare per fare un servizio.. e se mi sento male al volante? Ho pensato.. ma subito ho detto che pensiero stupido e senza senso e soprattutto non si è mai verificato.. però perché mi faccio venire lo stesso questo pensiero sapendo che esso mi fa stare male e mi butta giù?

Spero di essermi fatto capire con questo lungo messaggio, perché non riesco a capire. Grazie <3

Avatar utente
ally01
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 1 giugno 2016, 17:28

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da ally01 » 2 maggio 2020, 11:05

scusate ma questo è un forum di aviazione o un portale di psicoterapia? ok parlare ed affrontare tematiche legate alla paura del volo ma mi sembra che qui si stia discutendo di problematiche che vanno ben oltre questo confine. Sono queste le pagine per farlo?! Ci sono percorsi di assistenza e di cura per patologie quali attacchi di panico e ansia e vanno fatto in luoghi specifici con personale specifico. Sbaglio? Mi sembra che Marco stia palesando probelmi di una certa caratura e non è certo leggendo due post su un forum che si possono affrontare e risolvere. Quindi consiglierei l'interessato di cominciare un persorso SERIO con le dovute garanzie di sicurezza e professionalità richieste.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 2 maggio 2020, 11:16

ally01 ha scritto:
2 maggio 2020, 11:05
scusate ma questo è un forum di aviazione o un portale di psicoterapia? ok parlare ed affrontare tematiche legate alla paura del volo ma mi sembra che qui si stia discutendo di problematiche che vanno ben oltre questo confine. Sono queste le pagine per farlo?! Ci sono percorsi di assistenza e di cura per patologie quali attacchi di panico e ansia e vanno fatto in luoghi specifici con personale specifico. Sbaglio? Mi sembra che Marco stia palesando probelmi di una certa caratura e non è certo leggendo due post su un forum che si possono affrontare e risolvere. Quindi consiglierei l'interessato di cominciare un persorso SERIO con le dovute garanzie di sicurezza e professionalità richieste.
Ally...Marco ha già il suo percorso SERIO con le professionalità esterne al suo fianco. Qua siamo sempre andati oltre alla tematica del volo e, se ravvisi qualche consiglio inopportuno a tuo modo di vedere, fammelo pure presente. L’intento di questo forum , in questa sezione in particolare, è proprio di mettere alla luce i meccanismi di pensiero che producono quelle che tu chiami “patologie”. L’attacco di panico e l’ansia, in generale, non le definirei tali...e sono serenamente alla portata della persona stessa. Se hai da fornire un tuo contributo personale....fallo pure...ma non farei un discorso “generico”...anche perchè , evidentemente, ti è sfuggito negli anni il modo in cui forniamo questo contributo...esclusivamente di condivisione e mai presentato come un percorso terapeutico...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
ally01
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 1 giugno 2016, 17:28

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da ally01 » 2 maggio 2020, 11:24

si ma Marco sta palesando problematiche anche alla guida di un veicolo. Un attacco di panico in aereo al massimo ti porta ad uno svenimento, se questo avviene quando sei responsabile di un mezzo in piena autostrada cosa succederà?! Ok, il forum puo' essere d'aiuto per una parola di conforto ma non puo' farsi sostituto di un percorso terapeutico. Le problematiche che sta descrivendo sono a mio avviso di una gravità tale da richiedere subito l'intervento di uno specialista. Abbiamo garanzie che lo stia seguendo?

Avatar utente
ally01
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 1 giugno 2016, 17:28

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da ally01 » 2 maggio 2020, 11:27

Marco94 ha scritto:
30 aprile 2020, 16:49
Mi ha contattato il dottore che andavo.. non lo vedo da due mesi e subito gli ho detto di sì, però dopo mi sono sentito un po’ pentito nel senso mi sento come fossi malato, cioè in questi due mesi non andandoci comunque ho avuto la forza di andare avanti solo con qualche episodio ansioso soprattutto grazie ai chiarimenti qui sopra.
Però magari ho pensato che comunque il parere di un dottore esperto fa bene.. e magari ho pensato di analizzare questo periodo (2 mesi di quarantena) e cogliere anche i suoi suggerimenti e valutare insieme a lui se proseguire o meno anche in base alle possibilità economiche visto che in questo periodo non si è lavorato.. mi sento un po’ come la sensazione quando rinuncio all’aereo, quindi non sono sicuro di aver fatto la scelta giusta riandandoci, magari vado e glielo farò presente..
qui esprime chiaramente che sta evitando il medico per il "conforto" ricevuto sul forum. Per me questo è un gravissimo errore.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 2 maggio 2020, 11:39

ally01 ha scritto:
2 maggio 2020, 11:24
si ma Marco sta palesando problematiche anche alla guida di un veicolo. Un attacco di panico in aereo al massimo ti porta ad uno svenimento, se questo avviene quando sei responsabile di un mezzo in piena autostrada cosa succederà?! Ok, il forum puo' essere d'aiuto per una parola di conforto ma non puo' farsi sostituto di un percorso terapeutico. Le problematiche che sta descrivendo sono a mio avviso di una gravità tale da richiedere subito l'intervento di uno specialista. Abbiamo garanzie che lo stia seguendo?
Qua parole di conforto ne diamo poche , di solito. Io non devo avere alcune garanzie ...non ho alcuna responsabilità , dirette o indirette, di ciò che Marco decide di intraprendere come percorsi terapeutici nè mi intrometto mai, se hai mai letto qualche intervento, sul lavoro di uno specialista. Non so quanto tu sappia riguardo ansia ed attacchi di panico...perchè il quadro di Marco non è descrivibile come lo descrivi tu...e , vorrei sottolineare che, potresti riuscire , con due post così, a dare una spallata a Marco mentre sia lui, che lo psicologo che lo ha in cura, stanon cercando di sbloccare questa situazione. Così...proprio parlando di “finalità”....è bizzarro che tu venga a scrivere un post con queste parole....di prudenza e quadri “patologici”....quando, ad oggi, niente che è stato detto qua non fosse già stato detto dal suo specialista....e cioè che è “pronto”. Quindi...se il tuo intento era quello di preservare qualcosa... di fatto, sappi che hai esattamente fatto l’opposto...utilizzando parole e concetti dannosi e non particolarmente pertinenti.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 2 maggio 2020, 11:47

ally01 ha scritto:
2 maggio 2020, 11:27

qui esprime chiaramente che sta evitando il medico per il "conforto" ricevuto sul forum. Per me questo è un gravissimo errore.
Allora...saprai che lo psicologo NON è un medico. Ma...onestamente...adesso non ho voglia di aprire qua una discussione estesa sui come e sui perchè. E’ Marco che sceglie...nessuno, qua, l’ha mai spinto ad andare o non andare da uno specialista. Tratti Marco come un rincoglionito incapace. Se andassi anche a leggere altri post, lo psicologo stesso, ha già detto a Marco di essere pronto. Pronto significa che hai fornito lui gli strumenti per affrontare la sua c***o di vita. Credimi...se ti sta a cuore Marco...lo stai solo spingendo a pensare di essere un “malato” che ha bisogno di cure...cosa che non è. La tua opinione, di errore gravissimo, esattamente da quali conoscenze specifiche sull’argomento deriva?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
ally01
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 1 giugno 2016, 17:28

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da ally01 » 2 maggio 2020, 11:48

nel momento in cui palesa che il forum gli sta dando abbastanza conforto da tenerlo distante dal suo terapeuta io smetterei proprio di intervenire. Il fatto che in italia si abbia un idea distorta dello psicologo è altro discorso. Gli spicologi sono visti come "medici dei matti" per ottusità ed arretratezza culturale. Se si ha male ad un dente si va dal dentista, male allo stomaco e si va da un gastroenetrologo, nulla di male ad andare da uno psicologo. Si è forse malati? Si, no, si ha un problema e lo si affronta come si deve. Se ho una frattura devo aver timore di andare in orotpedia perchè magari la gente puo' pensare che io sia un malato? Sono stupidaggini dettate solo dall'ignoranza diffusa. Io vado dallo psicologo per problemi legati ad alcune relazioni che ho avuto. Sono malato? Puo' essere ma andarci e palesare al mondo che ci vado evidenzia solo la consapevolezza di avere un problema e di voler risolverlo al meglio. Non andarci significa solamente aver piu' a cuore cio' che pensa la gente di noi piuttosto che la nostra salute. Fine.
Ultima modifica di ally01 il 2 maggio 2020, 11:53, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 2 maggio 2020, 11:51

ally01 ha scritto:
2 maggio 2020, 11:48
nel momento in cui palesa che il forum gli sta dando abbastanza conforto da tenerlo distante dal suo terapeuta io smetterei proprio di intervenire.
Te lo chiedo nuovamente...sai come funziona una psicoterapia? Ne conosci le finalità? Conosci la definizione e la genesi degli attacchi di panico definiti dal DSM? Hai ben capito come si inquadra il contesto in cui si condividono dei pensieri che non sono affatto in contrasto con quelli del suo terapeuta?
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2298
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da la franci » 2 maggio 2020, 12:12

ally01 ha scritto:
2 maggio 2020, 11:24
Le problematiche che sta descrivendo sono a mio avviso di una gravità tale da richiedere subito l'intervento di uno specialista. Abbiamo garanzie che lo stia seguendo?
qui mi sento di fermarti e chiedo a Brandon e Paolo di correggermi se sbaglio...
Il FORUM non fa diagnosi né si avvicina a farlo! chi atterra qui lo fa per scambiare pensieri e ascoltare chi ce l'ha fatta o chi ha qualche parola che diventa consiglio solo se la persona che lo riceve lo rende suo... altrimenti restano parole al vento o parole che leggerà qualcun altro.
Non abbiamo professionisti della medicina in grado di stabilire quale sia il percorso giusto per chi scrive qui (se fai caso si bloccano i post che scendono nel dettaglio di terapie, medicine o altro)...
di Marco conosciamo solo ciò che scrive qui e rispondiamo solo a ciò che lui vuole condividere con noi... e, per quello che scrive, ha già fatto il suo percorso...
chiudo sottolineando che la fobia di volare non ha niente a che vedere con l'aereo in sé e lo sappiamo tutti. Quindi è normale che qui si finisca a parlare anche di altro altrimenti basterebbe presentare le statistiche degli incidenti per risolvere la paura di tutti.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 2 maggio 2020, 12:13

ally01 ha scritto:
2 maggio 2020, 11:48
nel momento in cui palesa che il forum gli sta dando abbastanza conforto da tenerlo distante dal suo terapeuta io smetterei proprio di intervenire. Il fatto che in italia si abbia un idea distorta dello psicologo è altro discorso. Gli spicologi sono visti come "medici dei matti" per ottusità ed arretratezza culturale. Se si ha male ad un dente si va dal dentista, male allo stomaco e si va da un gastroenetrologo, nulla di male ad andare da uno psicologo. Si è forse malati? Si, no, si ha un problema e lo si affronta come si deve. Se ho una frattura devo aver timore di andare in orotpedia perchè magari la gente puo' pensare che io sia un malato? Sono stupidaggini dettate solo dall'ignoranza diffusa. Io vado dallo psicologo per problemi legati ad alcune relazioni che ho avuto. Sono malato? Puo' essere ma andarci e palesare al mondo che ci vado evidenzia solo la consapevolezza di avere un problema e di voler risolverlo al meglio. Non andarci significa solamente aver piu' a cuore cio' che pensa la gente di noi piuttosto che la nostra salute. Fine.
Hai editato il messaggio...prima c’era solo la prima riga.
L’idea dello psicologo “distorta” l’avrai tu....o l’avrai avuta tu...perchè personalmente non ho nessuna idea distorta. Ti ribadisco, però , che lo psicologo non è un medico...altrimenti sarebbe uno psichiatra che, eventualmente, può essere anche psicoterapeuta. Non c’è affatto nulla di male ad andare da un terapeuta...ma avere bisogno di un supporto o di un rimedio non significa, appunto, essere malati. Ora...come ti ho detto nel primo messaggio....se hai intravisto consigli inopportuni o errati puoi scriverlo senza alcun problema...come vedi rispondo. Sono apertissimo ad qualsiasi confronto con le stesse finalità di questo forum...ovvero una discussione. Se non senti di avere le competenze per rispondere...non farlo...ma non invitare altri a non rispondere...perchè , onestamente, nei tuoi post , e te l’ho detto dal primo, stai alla psicologia come un elefante in una cristalleria....perchè hai utilizzato termini e modi che sono proprio “sbagliati” nonostante il tuo fine non volesse esserlo. La scelta di dove trarre la conoscenza dei propri meccanismi è esclusivamente personale....così come dove confrontarsi...la cosa importante è che ci sia chiarezza sui diversi fini....e questo forum e questa sezione non hanno mai lasciato dubbi sul fine E suol ruolo. Non ti sostituire tu, nè allo psicologo nè a Marco...perchè non ti compete.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2298
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da la franci » 2 maggio 2020, 12:22

ally01 ha scritto:
2 maggio 2020, 11:48
nel momento in cui palesa che il forum gli sta dando abbastanza conforto da tenerlo distante dal suo terapeuta io smetterei proprio di intervenire.

Il fatto che in italia si abbia un idea distorta dello psicologo è altro discorso. Gli spicologi sono visti come "medici dei matti" per ottusità ed arretratezza culturale.
aaaahhhhhh.... ho letto dopo che la conversazione continuava... bene, poi sto zitta....

non so quanto tu abbia letto del forum.... leggi di più.... e ti accorgerai che l'unica definizione di "medico dei matti" l'hai scritta tu.
....
il resto l'ho cancellato :mrgreen:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11726
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da flyingbrandon » 2 maggio 2020, 12:24

la franci ha scritto:
2 maggio 2020, 12:12

Il FORUM non fa diagnosi né si avvicina a farlo!
Il punto è che proprio Ally...invitando alla prudenza o al silenzio, si è messo a fare, non solo diagnosi ,ma a stabilire anche il grado di gravità di Marco...anche se in modo inconsapevole....e questo sicuramente esula dalle finalità del forum...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 2 maggio 2020, 13:19

Ally io vado dallo psicologo esattamente da un anno e mai mi permetterei di sostituire uno specialista che mi visita di persona a delle chiacchiere scambiate online con amici virtuali. Io scrivo qui perché mi fa stare bene, mi piace ricevere consigli di esperti come Brandon, Tartan e soprattutto di tante altre persone che si trovavano in situazioni simili alle mie e sono riuscite e superare i limiti che si sono autoimposti e mi piacerebbe trarre spunto dai loro consigli e metodi per cercare di farcela pure io.

Il modo in cui mi hai risposto sinceramente ha solo marcato la gravità della situazione, mi ha anche spaventato facendomi sentire ancora più “incapace”.. il mio dottore dice sempre che sono pronto, dopo un percorso terapeutico di un anno, e lo stesso risconto l’ho avuto qui sopra, solo che non sono riuscito a mettermi in gioco, per paura, timore, altro o non so, e questo sto cercando di risolvere.

Non ho detto che guidando un auto svengo, forse hai sbagliato a leggere, Ma ho semplicemente detto che sviluppo pensieri ansiogeni per ogni cosa, me se vuoi saperlo ho guidato fino in Sicilia 6 ore, sono andato 2 volte in Puglia etc, ma se dovessi riandare avrei sempre un po’ di timore, cioè ansia che possa sentirmi male, MA NON mi sento male. E per di più ho anche ripreso l’aereo dopo l’attacco di panico non accadendomi nulla, solo un po’ di ansia.. Poi ho riavuto un blocco e vorrei semplicemente cercare di risolvere , oltre al mio dottore che mi segue di persona anche grazie ai consigli offertomi gentilmente qui sopra, che ti garantisco sono gli stessi che mi fa il dottore in linea di massimo, perché appunto dietro il non salire in aereo ci sono meccanismi più complessi alla base.

Grazie a Brandon e Franci che rispondendo mi hanno fatto risentire di nuovo una persona “normale”.

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Ancora non sono riuscito a volare..

Messaggio da Marco94 » 2 maggio 2020, 13:22

Anzi il messaggio di Ally mi ha spaventato , mi h a fatto sentire bloccato una dimensione enorme tipo “malattia” difficile da risolvere, onesto.

Rispondi