Ingegneria Aerospaziale a Padova

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Andrea Piani
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 94
Iscritto il: 16 agosto 2004, 21:07
Località: Udine

Ingegneria Aerospaziale a Padova

Messaggio da Andrea Piani » 4 agosto 2007, 20:47

Ciao a tutti ragazzi! Mi sono iscritto a ingegneria aerospaziale a Padova per il prossimo anno e volevo dei pareri su questa facoltà, chi l'ha frequentata e se si è trovato bene.
Ho fatto bene a scegliere Padova?

Grazie a presto 8)
Volare è tutto quello di cui ho bisogno....

antes56
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 221
Iscritto il: 17 giugno 2006, 11:17

Messaggio da antes56 » 5 agosto 2007, 17:42

ciao...anch io mi sono iscritto quest'anno a ingengeria aerospaziale a padova...ci si vede il 5 settembre allora!!

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 6 agosto 2007, 16:19

mi sa che siamo in tre!

ciao!


p.s.non saremo mica i primi però, qualcuno si faccia avanti e dia qualche info utile!

Avatar utente
Bafio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 850
Iscritto il: 20 febbraio 2007, 11:33
Località: LIDF

Messaggio da Bafio » 6 agosto 2007, 16:28

Io sto finendo Ingegneria aerospaziale, ma a Forlì...

Avatar utente
LS4
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 542
Iscritto il: 19 luglio 2007, 14:49
Località: LILC

Messaggio da LS4 » 6 agosto 2007, 16:51

Mi sono iscritto a ingegneria aerospaziale a Padova per il prossimo anno e volevo dei pareri su questa facoltà, chi l'ha frequentata e se si è trovato bene.
Ho fatto bene a scegliere Padova
Non era meglio chiedere prima di iscriversi? :shock:
Don't worry about the world coming to an end today. It's already tomorrow in Australia

Echo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 322
Iscritto il: 25 novembre 2005, 14:42

Messaggio da Echo » 7 agosto 2007, 22:28

Io tra Padova e Forlì quando mi immatricolai scelsi la seconda. Non so. Padova quell'anno era al suo debutto e non mi sono fidato, nonostante la comodità e la rinomata qualità universitaria Patavina.
Forlì mi ha dato subito l'idea di essere organizzata molto meglio. Ormai come città stessa viveva una realtà aeronautica ben consolidata e l'università era avviata all'epoca già da oltre 10 anni: con una bella tradizione alle spalle insomma... e non "improvvisata" come a Padova.
A Forlì ho trovato la cosa organizzatissima, una struttura nuova inaugurata da pochi anni e c'erano in attivo ben 5 indirizzi di studio tra i quali poter scegliere.
Insomma esami e programmi di studio alla mano mi entusiasmavano molto di più quelli Forlivesi, più tecnici e più specifici di quello che veniva proposto a Padova.
Poi comunque si trattava sempre di una sede staccata di Ingegneria dell'Università di Bologna (non proprio l'ultima nata, anzi... la prima!!).
E in finale... la Romagna... dove la mettiamo?? I 3 anni più belli della mia vita!
Comunque allo stato attuale non so... sicuramente le cose sono cambiate. Anche Padova dopo 5 anni avrà cominciato a farsi le ossa!!

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 8 agosto 2007, 15:40

tu quindi hai fatto la laurea breve, che sbocchi e limitazioni hai rispetto alla laurea "piena"?

ciao

cyrano85
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 431
Iscritto il: 6 dicembre 2005, 23:32

Messaggio da cyrano85 » 8 agosto 2007, 16:35

Ciao... io sono al terzo anno di ingegneria aerospaziale a Forlì...ma ahimè al mio quarto anno di università proprio perchè avevo iniziato anche io a Padova...dopo un anno sono fuggito via di corsa...
Io personalmente non mi sono trovato per niente bene in ambito universitario...tantissima gente...poca organizzazione e soprattutto non mi dava ciò che volevo...
A padova si fa poco, anzi direi nulla di aeronautica...ing. aerospaziale a padova è praticamente (almeno quando c'ero io...ma da quanto dicono i miei amici ancor là)quasi coincidente con il corso di ing.meccanica a parte qualche esame di indirizzamento ma in ambito spaziale.
A padova non ci sono esami come "Meccanica del volo", "Meteorologia", "Gestione della circolazione aerea" e simili...direi che le differenze sono veramente tante...tutto dipende dalla passione che uno ha e dal campo che maggiormente lo interessa.
A forlì mi sono reimmatricolato da zero e mi sono trovato veramente molto molto bene...per carità...hanno i loro difetti pure li, non si può dire che sia il mondo della perfezione assoluta...però c'è un grandissimo salto di qualità...un diverso rapporto con i docenti...una più ampia scelta di piani di studio e di esami...
Io sono al terzo anno del piano di studio "Navigazione aerea" e nonostante qualche esame indietro (ahimè capita sempre!) devo dire che mi sto proprio divertendo nonostante la fatica dello studio...Forlì da tante soddisfazioni per chi vuole...a partire dalla visita all'accademy ENAV che abbiamo organizzato con una dottoranda, la visita al laboratorio di realtà virtuale in facoltà, la visita alla torre di Bologna con il prof di "Gestione della circolazione aerea"...insomma diciamo che si vive più a stretto contatto con gli aerei!

Poi conosco una ragazza che ha fatto la triennale a padova e poi sta finendo la specialistica a forli e mi ha detto che lei, nonostante i 6 esami di integrazione che ha dovuto fare per iscriversi a forli, se tornasse indietro rifarebbe ancora la triennale a padova perchè a suo parere da una formazione più completa da ingegnere...

Echo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 322
Iscritto il: 25 novembre 2005, 14:42

Messaggio da Echo » 8 agosto 2007, 17:32

Scusa... e parliamo della mia gita in Kenya alla base spaziale Italiana di Malindi col corso di Avionica e Sistemi di Radiocomunicazione?? Quella non ha paragoni!!
L'anno mio poi a Ingegneria Aerospaziale saremo stati circa in 60 di cui solo 25 circa avevano il mio orientamento di studi. Come una classe delle superiori, il che non è da poco!! Coi docenti c'era un rapporto diverso, ti conoscevano per nome, le lezioni di corso erano tenute in aule da non più di 30 posti, i docenti hanno una disponibilità diversa nei confronti di un'aula da 30 persone o da 300...!! Spesso infatti si concordavano insieme orari delle lezioni e date degli esami... Tutte piccole cose che secondo me rendono più facile e meno stressante lo studio!!

Comunque non ho fatto la "laure breve" ma quella che adesso è la laurea in ingegneria che dura 3 anni.
Devo ancora finre (6 esami) perchè al momento ho trovato da fare di meglio e all'inizio del terzo trimestre dell'ultimo anno ho dovuto sospendere temporaneamente gli studi. Ora siccome laurearmi non è più una necessità lavorativa... me la sto prendendo con comodo!

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 8 agosto 2007, 18:31

è molto interessante sentire tutto ciò, anche se non pensavo che Padova fosse messa così. Per quanto riguarda la laurea breve o meno, il mio non voleva essere un diminutivo (ci mancherebbe!!), solo che prima l'ingegneria durava 5 anni, ora dura 3 con un corso di specializzazione facoltativo di due anni. Evidentemente l'ingegnere con i tre anni di oggi non è esattamente lo stesso di uno dei cinque del passato ordinamento. Per questo mi sono chiesto se esistano limitazioni di sorta (tipo l'accesso al dottorato) per la laurea attuale di tre anni senza la successiva specializzazione.

ciao, e grazie per l'insight!

antes56
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 221
Iscritto il: 17 giugno 2006, 11:17

Messaggio da antes56 » 9 agosto 2007, 16:56

cè nessuno di padova che può dire la sua a riguardo??
mi sono un pò preoccupato di quello che avete detto......

Ospite

Messaggio da Ospite » 9 agosto 2007, 17:01

tristar ha scritto:è molto interessante sentire tutto ciò, anche se non pensavo che Padova fosse messa così. Per quanto riguarda la laurea breve o meno, il mio non voleva essere un diminutivo (ci mancherebbe!!), solo che prima l'ingegneria durava 5 anni, ora dura 3 con un corso di specializzazione facoltativo di due anni. Evidentemente l'ingegnere con i tre anni di oggi non è esattamente lo stesso di uno dei cinque del passato ordinamento. Per questo mi sono chiesto se esistano limitazioni di sorta (tipo l'accesso al dottorato) per la laurea attuale di tre anni senza la successiva specializzazione.

ciao, e grazie per l'insight!
Che io sappia l'accesso all'istruzione secondaria (tipo dottorati, scuole di specializzazioni etc.) è consentito soltanto con la laurea specialistica (3+2 o 5 del V.O.) per qualsiasi facoltà.
Sugli sbocchi dei laureati triennali non saprei dirti, io sono un quinquennale V.O., ma onestamente non ho visto particolare fermento da parte delle aziende nel ricercare i triennali.

Black Magic

Messaggio da Black Magic » 10 agosto 2007, 1:17

Lucky Luke ha scritto: Sugli sbocchi dei laureati triennali non saprei dirti, io sono un quinquennale V.O., ma onestamente non ho visto particolare fermento da parte delle aziende nel ricercare i triennali.
Perchè Luke?!? :roll:
Non dirmi che da voi non serve gente che riempia fogli excel?? :twisted: :lol:

Ospite

Messaggio da Ospite » 10 agosto 2007, 1:56

Black Magic ha scritto:
Lucky Luke ha scritto: Sugli sbocchi dei laureati triennali non saprei dirti, io sono un quinquennale V.O., ma onestamente non ho visto particolare fermento da parte delle aziende nel ricercare i triennali.
Perchè Luke?!? :roll:
Non dirmi che da voi non serve gente che riempia fogli excel?? :twisted: :lol:
Eh, già, e poi noi quinquennali che facciamo??? :twisted: :twisted: :lol: :lol:

Black Magic

Messaggio da Black Magic » 10 agosto 2007, 2:03

Lucky Luke ha scritto: Eh, già, e poi noi quinquennali che facciamo??? :twisted: :twisted: :lol: :lol:
Ma molte e molte attività stimolanti! :roll:
-Provarci con le bionde del commerciale.
-Andare in missione ai convegni.
-Guardare la Premierleague e il cricket
-Fumare sigari in piazzale
...
..

8)
:lol: :lol:

Ospite

Messaggio da Ospite » 10 agosto 2007, 2:32

Black Magic ha scritto:
Lucky Luke ha scritto: Eh, già, e poi noi quinquennali che facciamo??? :twisted: :twisted: :lol: :lol:
Ma molte e molte attività stimolanti! :roll:
-Provarci con le bionde del commerciale.
-Andare in missione ai convegni.
-Guardare la Premierleague e il cricket
-Fumare sigari in piazzale
...
..

8)
:lol: :lol:
... che poi sono le vere attività necessarie in un'azienda :lol: 8) 8)
Però anche le donne dell'ufficio acquisti hanno un loro perché...
Aggiudicato: ai triennali le fotocopie e a noi quinquennali le PiErre (pubbliche relazioni, che in azienda contano molto più delle fotocopie)...

antes56
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 221
Iscritto il: 17 giugno 2006, 11:17

Messaggio da antes56 » 10 agosto 2007, 12:38

non c'è nessuno di ingegneria di padova che può dire la sua???

cyrano85
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 431
Iscritto il: 6 dicembre 2005, 23:32

Messaggio da cyrano85 » 11 agosto 2007, 23:25

Echo ha scritto:Scusa... e parliamo della mia gita in Kenya alla base spaziale Italiana di Malindi col corso di Avionica e Sistemi di Radiocomunicazione?? Quella non ha paragoni!!
L'anno mio poi a Ingegneria Aerospaziale saremo stati circa in 60 di cui solo 25 circa avevano il mio orientamento di studi. Come una classe delle superiori, il che non è da poco!! Coi docenti c'era un rapporto diverso, ti conoscevano per nome, le lezioni di corso erano tenute in aule da non più di 30 posti, i docenti hanno una disponibilità diversa nei confronti di un'aula da 30 persone o da 300...!! Spesso infatti si concordavano insieme orari delle lezioni e date degli esami... Tutte piccole cose che secondo me rendono più facile e meno stressante lo studio!!

Comunque non ho fatto la "laure breve" ma quella che adesso è la laurea in ingegneria che dura 3 anni.
Devo ancora finre (6 esami) perchè al momento ho trovato da fare di meglio e all'inizio del terzo trimestre dell'ultimo anno ho dovuto sospendere temporaneamente gli studi. Ora siccome laurearmi non è più una necessità lavorativa... me la sto prendendo con comodo!

Uffaaaa...anche io voglio andare in kenyaaaaa!!! :-(

Io sto seguendo il piano di studi "Navigazione aerea" e siamo in 14...è veramente fantastico fare lezione in 14....puoi avere un rapporto diverso con il docente, con i compagni e puoi organizzare cose molto interessanti come ad esempio la visita ad enav e alla torre di bologna...difficili da organizzare se si è oltre 20 persone!!! ;-)

Black Magic

Messaggio da Black Magic » 12 agosto 2007, 1:02

Mamma mia!!! :lol: :lol:
Che argomenti convincenti!! :lol:
Ma a f**a come state??
:roll:
Non per niente, ma quasi mi fate pentire delle scelte che ho fatto in passato... :lol:
Ne sarebbe ben valso un cambiamento per una gita alla torre di bologna... [smilie=to funny.gif]

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 12 agosto 2007, 15:59

mi unisco ad antes56: proprio nessuno di Padova?

cyrano85
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 431
Iscritto il: 6 dicembre 2005, 23:32

Messaggio da cyrano85 » 12 agosto 2007, 23:30

Black Magic ha scritto:Mamma mia!!! :lol: :lol:
Che argomenti convincenti!! :lol:
Ma a f**a come state??
Grgrgrgr cattiva questa domanda!
A ingegneria aerospaziale ovviamente non se ne vede così tanta...anche se comunque non possiamo lamentarci delle compagne che abbiamo...alcune sono molto carine...è la quantità che è sempre molto bassa!
Però voglio ricordare che a Forlì ci sono l'uni per interpreti e traduttori e scienze politiche...e compensano la carenza di ingegneria...quindi si può avere comunque una vastissima scelta! :-P

*ias*
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 agosto 2007, 16:09

Messaggio da *ias* » 29 agosto 2007, 18:09

ciao a tutti!
io mi sono iscritta l'anno scorso a ingegneria aerospaziale a padova...e a ottobre inizio il secondo anno...
vi dico subito una cosa MOLTO importante: NON SCORAGGIATEVI MAI!
il primo anno a padova fanno selezione...e cioè fanno (a mio parere) del terrorismo psicologico!
l'università era iniziata il 2 ottobre...bene...a novembre volevo già ritirarmi...ma poi ho resistito...
altro problema che incontrerete: gli esami...purtroppo è tutto un'altro sistema rispetto alle superiori...e io sto iniziando ora a ingranare...ero arrivata ad aprile con solo 2 esami passati (su 10) ora ho recuperato e spero con quelli di settembre di arrivare a 6-7...si non sono una di quelle super secchione o che...anzi! ero entrata addirittura con il debito perchè non avevo passato il test iniziale (ah! per chi entrasse come me con il debito...consiglio vivamente di concentrarsi su matematica2 per recuperarlo...matematica1 con la bresquar è MOLTO difficile...non per la materia ma per la professoressa!)...poi che dire...ci sono gli alti e i bassi...ma tutto sommato se stringete i denti ce la fate...l'importante è resistere...c'è gente che è arrivata a fine anno senza passare neanche un esame e ora li sta recuperando gran bene! quindi non fatevi problemi per quello!!!

ciao! e...ci si vede!

ps. ultima cosa...agli esami e durante alcune lezioni vi capiterà di incontrare e conoscere gente del secondo o terzo anno...bhe...NON ASCOLTATELI...vi diranno che è difficile...che i prof sono stronzi...che non passerete mai...e vi giuro che a me molti di questi mi hanno fatto solo agitare per niente! se studiate non avrete problemi ed evitate di chiedere loro consigli su esami/prof ecc...la maggior parte è gente schizzata che incolpa i prof se non riesce ecc...

IN BOCCA AL LUPO!!!

antes56
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 221
Iscritto il: 17 giugno 2006, 11:17

Messaggio da antes56 » 29 agosto 2007, 21:01

grazie mille IAS...sono contento che qualcuno dica veramnete come stanno le cose...
tutti dicono che è impossibile, è difficile...cose del genere...
Allora speriamo bene per il test del 5 settembre...e poi ci si vede all'università!!!
Grazie

Ospite

Messaggio da Ospite » 29 agosto 2007, 21:16

antes56 ha scritto: tutti dicono che è impossibile, è difficile...cose del genere...
Nè più e nè meno di tutte le altre branche dell'ingegneria.
Anche da me quelli degli altri anni facevano terrorismo psicologico, i prof di analisi I a fine anno accademico facevano la conta di quanti studenti avevano bocciato durante l'anno...

Avatar utente
Bafio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 850
Iscritto il: 20 febbraio 2007, 11:33
Località: LIDF

Messaggio da Bafio » 29 agosto 2007, 21:46

Nè più e nè meno di tutte le altre branche dell'ingegneria
Era quello che dicevo e pensavo anche io all' inizio. Ma poi mi sono reso conto che i nostri colleghi aspiranti meccanici a Forlì hanno un corso di studio molto più facile: basti dire che alla Sessione di Laurea di Settembre del terzo anno (praticamente la prima occasione utile per laurearsi se si è perfettamente in pari con gli esami e si è stati molto veloci nel fare la tesi) i laureandi meccanici erano una ventina, gli aerospaziali DUE. Il punto è che mentre noi abbiamo degli esami 'scoglio' (Costruzioni aeronautiche e Controlli automatici, ad esempio, entrambi da 9 crediti), loro non li hanno, ed non hanno esami da 9 crediti, al contrario nostro che ne abbiamo 4-5.
Questo per dire che non tutte le ingegnerie sono uguali, poi è logico che dipende moltissimo da altri fattori: il professore str**zo che un esame magari banale lo rende difficilissimo, oppure l' impostazione del corso più meccanica che aerospaziale, come pare essere Padova

Ospite

Messaggio da Ospite » 30 agosto 2007, 0:23

Dove ho studiato io le più difficili erano Meccanica ed Elettrica...A parte il fatto che le nuove lauree triennali hanno secondo me incasinato le cose, obbligando a tagli o riduzioni di programmi. Io credo che per una volta 3+2 non sia uguale a 5.

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1383
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Messaggio da flyforever85 » 30 agosto 2007, 0:36

Anch'io studio a Forlìììììì e sono Padovano :-D
Non ho scelto Padova al momento della scelta perché come avete già detto troppi esami che non centrano un tubo senza considerare che quei pochi aeronautici erano per lo spazio e che la specialistica è SOLO spaziale senza possibilità di scelta. A Forlì di spazio ci sono 3 esami in tutti i 5 anni perciò chi volesse andare alla NASA (vi piacerebbe eh?) andasse a PAdova, per tutti gli altri, sopratutto navigazione aerea, Forlì è la migliore!!
Inoltre come avete già detto Forlì ha pochissimi alunni, praticamente quasi come le superiori, i prof li senti sempre perché le aule sono piccole, e sopratutto dal 2°/3° anno alcuni fanno quasi amicizia, altri invece rimangono distaccati... Poi ci siamo dimentcati che Forlì è sulla pista?? Oramai siamo stanchi di Ryanair mattutini e Wind Jet... :-D
Comunque e sempre Forza Troiani!!!!
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

*ias*
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 agosto 2007, 16:09

Messaggio da *ias* » 30 agosto 2007, 11:25

di niente figurati! ;)
se avete qualche dubbio o che...scrivete...ogni tanto passerò di qui! ciao!

cyrano85
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 431
Iscritto il: 6 dicembre 2005, 23:32

Messaggio da cyrano85 » 5 settembre 2007, 13:47

flyforever85 ha scritto:Anch'io studio a Forlìììììì e sono Padovano :-D
Non ho scelto Padova al momento della scelta perché come avete già detto troppi esami che non centrano un tubo senza considerare che quei pochi aeronautici erano per lo spazio e che la specialistica è SOLO spaziale senza possibilità di scelta. A Forlì di spazio ci sono 3 esami in tutti i 5 anni perciò chi volesse andare alla NASA (vi piacerebbe eh?) andasse a PAdova, per tutti gli altri, sopratutto navigazione aerea, Forlì è la migliore!!
Inoltre come avete già detto Forlì ha pochissimi alunni, praticamente quasi come le superiori, i prof li senti sempre perché le aule sono piccole, e sopratutto dal 2°/3° anno alcuni fanno quasi amicizia, altri invece rimangono distaccati... Poi ci siamo dimentcati che Forlì è sulla pista?? Oramai siamo stanchi di Ryanair mattutini e Wind Jet... :-D
Comunque e sempre Forza Troiani!!!!
Come stanchi???Ma scherzi???
E' una melodia avere i B737 durante le lezioni...così intanto fanno fermare due secondi quei prof che parlano a macchinetta... :-P
Ah per il nuovo anno accademico mi sa che si farà lezione in cuffia...Ryan sta aprendo ancora rotte a Forlì...se va avanti così fare lezione senza microfono sarà dura! ihihih
Tu c'eri quella volta che un Myair ha fatto un 2 ore di passaggi bassi e riattaccate? il prof. di macchine stava impazzendo... :lol:

Ah, comunque...ingegneria non è impossibile...è semplicemente dura, soprattutto dal punto di vista psicologico! Forza e coraggio a tutti quanti...

kompressor
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 120
Iscritto il: 25 maggio 2007, 8:28

Messaggio da kompressor » 5 settembre 2007, 16:42

Ciao
Quello che a mio avviso mi sento di dirti è di non rimuginare molto se ti sei iscritto a Padova piuttosto che a Forlì.

quello su cui ti dovresti concentrare è di ottenere un buon voto di laurea e di finire al più presto.

Per il resto ricorda che la facoltà di ingegneria aerospaziale e più in generale le facoltà di ingegneria ti danno oltre ad una preparazione specifica anche una FORMA MENTIS che ti permetterà con lo studio e l'applicazione di cavartela in ambiti anche molto diversi da quelli specifici per cui hai studiato.

Ritornando al campo dell'ingegneria aeronautica quello che fortemente ti consiglio è di guardare al mercato e alle sue esigenze, dal momento che quando finirai ti troverai inevitabilmente ad affrontare il problema di trovare lavoro.
Quindi cerca di stare un passo avanti.

Cosa intendo:

Nella maggior parte delle nostre università non insegnano a progettare mediante l'impiego dei metodi più avanzati ossia mediante l'impiego intensivo di softwares CAD CFD CAM ed altra roba di simulazione

Quindi facendo ricorso alla forma mentis di cui parlavo prima potrai senza problemi da solo guidato da passione e/o ambizione avere una preparazione in linea con lo STATO dell'ARTE della progettazione in ambito aerospaziale andando a studiare le tecniche e l'impiego di softwares per conto tuo, purtroppo questo è uno dei metodi per poter fare strada in questo campo.

Altro consiglio da seguire però solo se hai una consistente somma di denaro da parte è appena terminati i 3 o i 5 anni, è di conseguire il MASTER OF SCIENCE in ingegneria aerospaziale in Inghilterra o se proprio puoi in America.

Lì non fanno tante menate, ti insegnano ciò che serve all'industria, non trovi professori che solo per occupare la poltrona tengono corsi completamente inutili, ed inoltre avrai a disposizione strutture ed attrezzature di prima qualità e sentirai in ambito universitario la presenza delle aziende che contano.

Scusate la schiettezza ma sentivo la necessità di poter dare qualche consiglio utili a chi ha appena iniziato un percorso duro e difficili e che in virtù delle fatiche sostenute un domani si aspetta di avere un buon ritorno sia professionale che econommico come è giusto che sia.

ciao
...la sinfonia del posto 37 k

Avatar utente
super33
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 7 novembre 2006, 16:27
Località: Roma

Messaggio da super33 » 5 settembre 2007, 16:49

Black Magic ha scritto:Mamma mia!!! :lol: :lol:
Che argomenti convincenti!! :lol:
cattivissimo... :roll:
Non per niente, ma quasi mi fate pentire delle scelte che ho fatto in passato... :lol:
Ne sarebbe ben valso un cambiamento per una gita alla torre di bologna... [smilie=to funny.gif]
effettivamente... però ho compensato con un giro alla base di Grazzanise (era ancora operativa e c'erano i 104 :( ) 8)

Sidewinder
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1113
Iscritto il: 22 giugno 2006, 23:26

Messaggio da Sidewinder » 5 settembre 2007, 23:38

Io studio Ing. Meccanica a Padova e nel complesso mi trovo abbastanza bene...

Non mi dilungherò troppo, do parzialmente ragione a ias ma... Andrea, non dare troppo peso a queste cose, alla fine il succo è che ti devi fare un c**o così.

Tutto qua.


Saluti.

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Messaggio da marcopolo » 7 settembre 2007, 18:42

Ho fatto anche io il test il 5. Volevo ringraziare tutti per i consigli e aggiungere che secondo me è fondamentale giungere alla fine del corso di studi con una buona conoscenza dell'inglese.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Messaggio da marcopolo » 19 settembre 2007, 12:48

Ma, indipendentemente dalla bellezza del corso, nessuno sa, a qualità della laurea come stiamo?
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

N757GF

Messaggio da N757GF » 21 ottobre 2007, 0:37

antes56 ha scritto: con le due mate non và molto bene..troppa roba!come si fa a mettere due corsi di matematica nello stesso trimestre?e con argomenti diversi!..mi sono iscritto agli esami,provo a farli cosi vedo anche come funziona il sistema....
Se non hai una sana passione per la matematica "applicata", ingegneria rischia di essere dura in qualunque sede :( (e non mettere l'accento su va :))

Rispondi