Simulatori di volo

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
I-CDR3
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 26 aprile 2008, 10:18
Località: Catanzaro (CZ)

Re: simulatori di volo

Messaggio da I-CDR3 » 29 aprile 2008, 13:09

Ashaman ha scritto:Beh, se il 777 Wilco per FSX è solo un porting di quello per FS9... onestamente te lo sconsiglio vivamente. Ricordo che l'aereo in questione era dato per 772er ma aveva la stessa autonomia di un 773 non er, il pianificatore di carburante infatti cannava i calcoli in un modo raggelante, e il pannello era a malapena migliore del 777 di default e perfino privo di doppio autopilota per atterraggi CAT III.

Come altro payware ci sarebbero i modelli della Overland, ma non ho proprio idea della loro validità, te li cito quindi solo di passaggio.

Purtroppo il 777 è un aereo che è stato un pochettino bistrattato dalla scena payware e al momento, a parte gli Overland e il gia criticato Wilco,veramente non me ne ricordo altri.

So che ci sono sulla rete, a pagamento, pannelli anche per 777 che potrebbero far diventare anche un Meljet ad un livello quasi payware, aggiungendo FMC, avionica e compagnia cantando ad un aereo che prima ne era privo... e se non ricordo male c'era un upgrade payware al pannello del 777 default di FS9 che lo portava a livelli decisamente superiori, con FMC e compagnia bella... ma davvero non ricordo niente di preciso. Prova a fare un giro su SimMarket e guarda da quelle parti. :dontknow:
mh..allora inizio a fare ricerche su questi Overland e pannelli, grazie ^^
Hana wa sakuragi, Hito wa bushi
Immagine

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: simulatori di volo

Messaggio da Zortan » 30 aprile 2008, 12:04

Ragazzi, sto cercando di capire, a tentativi, il funzionamento degli strumenti.
Riesco a impostare il VOR in NAV1 in modo che sul glass cockpit venga indicata direzione e distanza della pista di destinazione, ma mi manca una visualizzazione dell'orientamento pista.
Sul cessna l'ho ottenuto mettendo la frequenza del ILS in NAV1 e impostando la freccia verde del glass cokpit con la prua giusta, riesco a capire con la sola strumentazione com'è messo l'aereo e sono riuscito ad atterrare praticamente quasi senza guardare fuori.
Però è chiaro che non ci capisco una mazza....
C'è un tutorial che spiega il funzionamento della strumentazione ?
Il mio obbiettivo è atterrare a mano MA senza aiuti VFR (o quasi) imparando correttamente i fondamenti della navigazione per il landing, magari sempre usando il cessna di default che mi sembra completo per una navigazione di base.

Avatar utente
I-CDR3
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 26 aprile 2008, 10:18
Località: Catanzaro (CZ)

Re: simulatori di volo

Messaggio da I-CDR3 » 30 aprile 2008, 14:41

Zortan ha scritto:Ragazzi, sto cercando di capire, a tentativi, il funzionamento degli strumenti.
Riesco a impostare il VOR in NAV1 in modo che sul glass cockpit venga indicata direzione e distanza della pista di destinazione, ma mi manca una visualizzazione dell'orientamento pista.
Sul cessna l'ho ottenuto mettendo la frequenza del ILS in NAV1 e impostando la freccia verde del glass cokpit con la prua giusta, riesco a capire con la sola strumentazione com'è messo l'aereo e sono riuscito ad atterrare praticamente quasi senza guardare fuori.
Però è chiaro che non ci capisco una mazza....
C'è un tutorial che spiega il funzionamento della strumentazione ?
Il mio obbiettivo è atterrare a mano MA senza aiuti VFR (o quasi) imparando correttamente i fondamenti della navigazione per il landing, magari sempre usando il cessna di default che mi sembra completo per una navigazione di base.
tutorial non saprei..comunque per atterrare seguendo l'ILS dovresti trovarti ad una giusta angolazione per intercettare il localizzatore (intorno ai 30°), quando sei in procinto di avvicinarti alla radiale attivi il tasto NAV e l'aereo virerà in pochi secondi (se sei nella giusta posizione) per allinearsi con la pista. poi scendi a mano basandoti sul PAPI perchè il cessna di default mi pare non abbia un indicatore di discesa per il G/S.. altrimenti se l'indicatore c'è attendi che arrivi esattamente a metà e poi premi il tasto APP e l'aereo scenderà da se. ricordati di disattivare l'A/P prima di toccare terra (di solito io passo in manuale a 400ft, ma non con il cessna).
Hana wa sakuragi, Hito wa bushi
Immagine

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: simulatori di volo

Messaggio da Zortan » 30 aprile 2008, 15:27

Ecco, il problema è che io non vorrei il che l'aereo facesse da solo. Vorrei che lo strumento mi indicasse il percorso corretto. E poi a conoscenze son messo maluccio... ad esempio, che è il PAPI ? :albino:
Sul cessna ho trovato comodissimo la freccia verde, la quale, una volta regolata con la prua corretta dell'aereoporto dove voglio schiantarmi ( :mrgreen: ) la sua parte centrale ha una "stanghetta" che mi indica l'allineamento alla pista. Questo si ottiene mettendo la frequenza VOR in NAV1 ?
Ad esempio col 737-800 di default non c'è un cacchio da fare, atterro bene ma sempre a occhio, il glass cockpit non ha quell'indicatore e impostando ILS oppure VOR in NAV1 funziona solo la distanza in miglia sul glass e lo strumento analogico mi propone una indicazione che non capisco, mi indica correttamente da che parte devo andare per trovare la pista, mi dice a che distanza sono (e io decido quando iniziare la discesa) ma poi mi ritrovo a 7 miglia sempre brutalmente disallineato e devo fare manovre da pazzoide per atterrare, e il più delle volte devo riattaccare. Non è che a questo aereo di default manca della roba ? non vorrei impazzire per poi sentirmi dire che sul 737, chessò, l'ILS non funzia. Boh.
Comunque mi esercito sulla tratta bologna-verona, oppure forlì - montichiari. Finchè non capisco come funziona sto dietro casa. :mrgreen:

Avatar utente
I-CDR3
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 26 aprile 2008, 10:18
Località: Catanzaro (CZ)

Re: simulatori di volo

Messaggio da I-CDR3 » 30 aprile 2008, 16:13

Zortan ha scritto:Ecco, il problema è che io non vorrei il che l'aereo facesse da solo. Vorrei che lo strumento mi indicasse il percorso corretto. E poi a conoscenze son messo maluccio... ad esempio, che è il PAPI ? :albino:
Sul cessna ho trovato comodissimo la freccia verde, la quale, una volta regolata con la prua corretta dell'aereoporto dove voglio schiantarmi ( :mrgreen: ) la sua parte centrale ha una "stanghetta" che mi indica l'allineamento alla pista. Questo si ottiene mettendo la frequenza VOR in NAV1 ?
Ad esempio col 737-800 di default non c'è un cacchio da fare, atterro bene ma sempre a occhio, il glass cockpit non ha quell'indicatore e impostando ILS oppure VOR in NAV1 funziona solo la distanza in miglia sul glass e lo strumento analogico mi propone una indicazione che non capisco, mi indica correttamente da che parte devo andare per trovare la pista, mi dice a che distanza sono (e io decido quando iniziare la discesa) ma poi mi ritrovo a 7 miglia sempre brutalmente disallineato e devo fare manovre da pazzoide per atterrare, e il più delle volte devo riattaccare. Non è che a questo aereo di default manca della roba ? non vorrei impazzire per poi sentirmi dire che sul 737, chessò, l'ILS non funzia. Boh.
Comunque mi esercito sulla tratta bologna-verona, oppure forlì - montichiari. Finchè non capisco come funziona sto dietro casa. :mrgreen:
guarda non ho tempo di legere tutto il post perchè sto scappando, appena torno ti rispondo completamente. il PAPI ad ogni modo è quell'insieme di 4 luci bianche e rosse che si trovano a fianco della testata della pista e servono ad indicarti se sei troppo alto o basso. troppe luci rosse vuol dire che sei troppo basso al contrario troppe bianche sei troppo alto. 2 bianche e 2 rosse sei allineato perfettamente con il glide path.
Hana wa sakuragi, Hito wa bushi
Immagine

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: simulatori di volo

Messaggio da Zortan » 30 aprile 2008, 16:28

I-CDR3 ha scritto:
Zortan ha scritto:Ecco, il problema è che io non vorrei il che l'aereo facesse da solo. Vorrei che lo strumento mi indicasse il percorso corretto. E poi a conoscenze son messo maluccio... ad esempio, che è il PAPI ? :albino:
Sul cessna ho trovato comodissimo la freccia verde, la quale, una volta regolata con la prua corretta dell'aereoporto dove voglio schiantarmi ( :mrgreen: ) la sua parte centrale ha una "stanghetta" che mi indica l'allineamento alla pista. Questo si ottiene mettendo la frequenza VOR in NAV1 ?
Ad esempio col 737-800 di default non c'è un cacchio da fare, atterro bene ma sempre a occhio, il glass cockpit non ha quell'indicatore e impostando ILS oppure VOR in NAV1 funziona solo la distanza in miglia sul glass e lo strumento analogico mi propone una indicazione che non capisco, mi indica correttamente da che parte devo andare per trovare la pista, mi dice a che distanza sono (e io decido quando iniziare la discesa) ma poi mi ritrovo a 7 miglia sempre brutalmente disallineato e devo fare manovre da pazzoide per atterrare, e il più delle volte devo riattaccare. Non è che a questo aereo di default manca della roba ? non vorrei impazzire per poi sentirmi dire che sul 737, chessò, l'ILS non funzia. Boh.
Comunque mi esercito sulla tratta bologna-verona, oppure forlì - montichiari. Finchè non capisco come funziona sto dietro casa. :mrgreen:
guarda non ho tempo di legere tutto il post perchè sto scappando, appena torno ti rispondo completamente. il PAPI ad ogni modo è quell'insieme di 4 luci bianche e rosse che si trovano a fianco della testata della pista e servono ad indicarti se sei troppo alto o basso. troppe luci rosse vuol dire che sei troppo basso al contrario troppe bianche sei troppo alto. 2 bianche e 2 rosse sei allineato perfettamente con il glide path.
orco can ! ecco perchè a volte sono accese e a volte spente ! (e quando sono accese nel mio caso son sempre bianche :mrgreen: ) ho capito, grazie !

Avatar utente
Hitman079
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 191
Iscritto il: 14 febbraio 2008, 18:13

Re: simulatori di volo

Messaggio da Hitman079 » 30 aprile 2008, 17:04

Ashaman ha scritto:Beh, se il 777 Wilco per FSX è solo un porting di quello per FS9... onestamente te lo sconsiglio vivamente. Ricordo che l'aereo in questione era dato per 772er ma aveva la stessa autonomia di un 773 non er, il pianificatore di carburante infatti cannava i calcoli in un modo raggelante (roba da chiodi per sul serio), e il pannello era a malapena migliore del 777 di default e perfino privo di doppio autopilota per atterraggi CAT III.

Come altro payware ci sarebbero i modelli della Overland, ma non ho proprio idea della loro validità, te li cito quindi solo di passaggio.

Purtroppo il 777 è un aereo che è stato un pochettino bistrattato dalla scena payware e al momento, a parte gli Overland e il gia criticato Wilco, veramente non me ne ricordo altri.

So che ci sono sulla rete, a pagamento, pannelli anche per 777 che potrebbero far diventare anche un Meljet ad un livello quasi payware, aggiungendo FMC, avionica e compagnia cantando ad un aereo che prima ne era privo... e se non ricordo male c'era un upgrade payware al pannello del 777 default di FS9 che lo portava a livelli decisamente superiori, con FMC e compagnia bella... ma davvero non ricordo niente di preciso. Prova a fare un giro su SimMarket e guarda da quelle parti. :dontknow:
c'è il 777 della PSS...
Immagine

Avatar utente
Hitman079
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 191
Iscritto il: 14 febbraio 2008, 18:13

Re: simulatori di volo

Messaggio da Hitman079 » 30 aprile 2008, 17:17

sto rileggendo ora un po' di pagine indietro, flightgear lo sto scaricando adesso per solaris, poi se capisco come fare andare il joystick su lì...WOW

Domanda:
ma negli airbus (A320+, cioè escludendo A300 & A310) come si attiva il corrispettivo airbus della Vnav? perchè finora ho dovuto fare manualmente fino ad arrivare all'altezza giusta del G/S per l'autoland.. :boh:
Immagine

Avatar utente
I-CDR3
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 26 aprile 2008, 10:18
Località: Catanzaro (CZ)

Re: simulatori di volo

Messaggio da I-CDR3 » 30 aprile 2008, 17:44

Zortan ha scritto:Ecco, il problema è che io non vorrei il che l'aereo facesse da solo. Vorrei che lo strumento mi indicasse il percorso corretto. E poi a conoscenze son messo maluccio... ad esempio, che è il PAPI ? :albino:
Sul cessna ho trovato comodissimo la freccia verde, la quale, una volta regolata con la prua corretta dell'aereoporto dove voglio schiantarmi ( :mrgreen: ) la sua parte centrale ha una "stanghetta" che mi indica l'allineamento alla pista. Questo si ottiene mettendo la frequenza VOR in NAV1 ?
Ad esempio col 737-800 di default non c'è un cacchio da fare, atterro bene ma sempre a occhio, il glass cockpit non ha quell'indicatore e impostando ILS oppure VOR in NAV1 funziona solo la distanza in miglia sul glass e lo strumento analogico mi propone una indicazione che non capisco, mi indica correttamente da che parte devo andare per trovare la pista, mi dice a che distanza sono (e io decido quando iniziare la discesa) ma poi mi ritrovo a 7 miglia sempre brutalmente disallineato e devo fare manovre da pazzoide per atterrare, e il più delle volte devo riattaccare. Non è che a questo aereo di default manca della roba ? non vorrei impazzire per poi sentirmi dire che sul 737, chessò, l'ILS non funzia. Boh.
Comunque mi esercito sulla tratta bologna-verona, oppure forlì - montichiari. Finchè non capisco come funziona sto dietro casa. :mrgreen:

ok allora..sul 737 di default funziona tt bene. devi ricordarti che l'interruttore NAV/GPS va tenuto sempre su NAV altrimenti finisci in cambogia invece di atterrare :D

per agganciare l'ILS gli indicatori di allineamento orizzontale e verticale si trovano sull'EHSI e sono due sbarrette rosa. metti la frequenza ILS nella NAV1, la prua della pista nell'indicatore CRS (dovrebbe stare vicino l'HDG), ti allinei almeno a 12-13 miglia e attivi il pilota automatico come se stessi seguendo un VOR come tanti, quando l'A/P si allinea attendi che l'indicatore del glide slope sia al centro e premi il tasto APP, e dovrebbe fare tutto lui per il resto, ricorda di settare carrello, flaps e velocità. arrivato a 400ft levi pilota automatico e auto thrust e atterri a mano.
Hana wa sakuragi, Hito wa bushi
Immagine

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: simulatori di volo

Messaggio da Zortan » 30 aprile 2008, 17:57

Orca vacca... nav... ok,
Però devi far finta di parlare con un perfetto gnorante.. ergo... glide slope :( che è ?
Il resto mi è più o meno chiaro, stasera mi rimetto all'opera e riprovo un bologna-verona, stavolta richiedo anche il clear for takeoff, ieri sera ho fatto un frontale con un 747 in rotazione :? ci sono rimasto malissimo, è incredibile, si vede solo all'ultimo istante se sei in collisione.
Comunque, adesso mi stampo il post perchè a casa mi hanno appiedato con la connessione e per altri 5gg. sono senza, Vi ringrazio tantissimo dei consigli, poi vi faccio sapere se con 500m di visibilità riesco a mettere le ruote per terra o il muso :mrgreen:

Grazie !

Avatar utente
Hitman079
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 191
Iscritto il: 14 febbraio 2008, 18:13

Re: simulatori di volo

Messaggio da Hitman079 » 30 aprile 2008, 18:01

Zortan ha scritto:Orca vacca... nav... ok,
Però devi far finta di parlare con un perfetto gnorante.. ergo... glide slope :( che è ?
Il resto mi è più o meno chiaro, stasera mi rimetto all'opera e riprovo un bologna-verona, stavolta richiedo anche il clear for takeoff, ieri sera ho fatto un frontale con un 747 in rotazione :? ci sono rimasto malissimo, è incredibile, si vede solo all'ultimo istante se sei in collisione.
Comunque, adesso mi stampo il post perchè a casa mi hanno appiedato con la connessione e per altri 5gg. sono senza, Vi ringrazio tantissimo dei consigli, poi vi faccio sapere se con 500m di visibilità riesco a mettere le ruote per terra o il muso :mrgreen:

Grazie !
L'ILS instrumental landing system, di cui sopra è composto da due fasci, il localizer che indica l'assetto sul piano orizzontale, il Glide slope sul piano verticale
Ultima modifica di Hitman079 il 30 aprile 2008, 21:36, modificato 1 volta in totale.
Immagine

Avatar utente
I-CDR3
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 26 aprile 2008, 10:18
Località: Catanzaro (CZ)

Re: simulatori di volo

Messaggio da I-CDR3 » 30 aprile 2008, 18:21

Zortan ha scritto:Orca vacca... nav... ok,
Però devi far finta di parlare con un perfetto gnorante.. ergo... glide slope :( che è ?
Il resto mi è più o meno chiaro, stasera mi rimetto all'opera e riprovo un bologna-verona, stavolta richiedo anche il clear for takeoff, ieri sera ho fatto un frontale con un 747 in rotazione :? ci sono rimasto malissimo, è incredibile, si vede solo all'ultimo istante se sei in collisione.
Comunque, adesso mi stampo il post perchè a casa mi hanno appiedato con la connessione e per altri 5gg. sono senza, Vi ringrazio tantissimo dei consigli, poi vi faccio sapere se con 500m di visibilità riesco a mettere le ruote per terra o il muso :mrgreen:

Grazie !
Ok :P

comunque attento a non confondere l'atterraggio strumentale con l'autoland. Se quando raggiungi l'altezza di decisione (l'altezza alla quale il pilota decide se atterrare o riattaccare) non vedi la pista se non erro non puoi atterrare con la procedura normale ma devi fare una procedura di autoland che è un po differente (e sugli aerei di default non è prevista, si usa l'ILS in tutte le situazioni)

questa era giusto una piccola nota di precisazione :D
Hana wa sakuragi, Hito wa bushi
Immagine

Avatar utente
Hitman079
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 191
Iscritto il: 14 febbraio 2008, 18:13

Re: simulatori di volo

Messaggio da Hitman079 » 30 aprile 2008, 18:58

I-CDR3 ha scritto:
Zortan ha scritto:Orca vacca... nav... ok,
Però devi far finta di parlare con un perfetto gnorante.. ergo... glide slope :( che è ?
Il resto mi è più o meno chiaro, stasera mi rimetto all'opera e riprovo un bologna-verona, stavolta richiedo anche il clear for takeoff, ieri sera ho fatto un frontale con un 747 in rotazione :? ci sono rimasto malissimo, è incredibile, si vede solo all'ultimo istante se sei in collisione.
Comunque, adesso mi stampo il post perchè a casa mi hanno appiedato con la connessione e per altri 5gg. sono senza, Vi ringrazio tantissimo dei consigli, poi vi faccio sapere se con 500m di visibilità riesco a mettere le ruote per terra o il muso :mrgreen:

Grazie !
Ok :P

comunque attento a non confondere l'atterraggio strumentale con l'autoland. Se quando raggiungi l'altezza di decisione (l'altezza alla quale il pilota decide se atterrare o riattaccare) non vedi la pista se non erro non puoi atterrare con la procedura normale ma devi fare una procedura di autoland che è un po differente (e sugli aerei di default non è prevista, si usa l'ILS in tutte le situazioni)

questa era giusto una piccola nota di precisazione :D
rispondi anche a me? :stordita:
ma negli airbus (A320+, cioè escludendo A300 & A310) come si attiva il corrispettivo airbus della Vnav? perchè finora ho dovuto fare manualmente fino ad arrivare all'altezza giusta del G/S per l'autoland.. :boh:
Immagine

Avatar utente
I-CDR3
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 26 aprile 2008, 10:18
Località: Catanzaro (CZ)

Re: simulatori di volo

Messaggio da I-CDR3 » 30 aprile 2008, 19:17

ti risponderei volentieri ma non uso airbus per ora :D

se mandi uno screenshot bello grosso della strumentazione autopilota vediamo che ne esce fuori O.o
Hana wa sakuragi, Hito wa bushi
Immagine

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: simulatori di volo

Messaggio da Ashaman » 30 aprile 2008, 20:44

Zortan, per te e tutti coloro che dovessero necessitare un vademecum sull'atterraggio ILS, andate qui: http://www.simviation.com/cgi-bin/yabb2 ... 1111322151

Unico problema? È in inglese, per il resto è molto accurato, per quanto riguarda l'uso dell'ILS sotto FS e i suoi aerei più semplici.
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: simulatori di volo

Messaggio da Ashaman » 30 aprile 2008, 20:48

Hitman079 ha scritto: c'è il 777 della PSS...
Beh, il 777 non è che sia il mio aereo preferito (il Wilco lo conosco, e posso sconsigliarlo, perché ne feci una recensione per un sito di simulazione), tra i bimotori long range mi piacciono solo il 767 e il A330. Comunque, giusto per l'archivio, com'è questo 777 PSS?
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Hitman079
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 191
Iscritto il: 14 febbraio 2008, 18:13

Re: simulatori di volo

Messaggio da Hitman079 » 30 aprile 2008, 21:20

se tu imposti l'altezza di crociera
Immagine
poi lui calcola tutte le altezza per i vari waypoint, la vcosa più logica ora è che l'aereo segua le varie altezze (ovvero Vnav nei vari boeing) tuttavia nello stack dell'autopilota
Immagine
la manopola dell'altezza (la terza) si può solo far deguire l'altezza lì preimpostata, tirando la manopola, entrando quindi in manage...
Immagine

Avatar utente
I-CDR3
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 26 aprile 2008, 10:18
Località: Catanzaro (CZ)

Re: simulatori di volo

Messaggio da I-CDR3 » 1 maggio 2008, 1:42

Ashaman ha scritto:
Hitman079 ha scritto: c'è il 777 della PSS...
Beh, il 777 non è che sia il mio aereo preferito (il Wilco lo conosco, e posso sconsigliarlo, perché ne feci una recensione per un sito di simulazione), tra i bimotori long range mi piacciono solo il 767 e il A330. Comunque, giusto per l'archivio, com'è questo 777 PSS?
Installato qualche ora fa..non è malaccio, è sempliciotto..l'ho fatto decollare partendo da cold&dark in 10 minuti senza averlo mai visto prima, non ha interazioni extra apparte un pannello per impostare alcune funzioni (alcune non funzionano neanche riavviando il simulatore o il pc)
Hana wa sakuragi, Hito wa bushi
Immagine

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: simulatori di volo

Messaggio da Ashaman » 1 maggio 2008, 3:39

I-CDR3 ha scritto: Installato qualche ora fa..non è malaccio, è sempliciotto..l'ho fatto decollare partendo da cold&dark in 10 minuti senza averlo mai visto prima, non ha interazioni extra apparte un pannello per impostare alcune funzioni (alcune non funzionano neanche riavviando il simulatore o il pc)
Evvabbé, anche il Wilco si accendeva anche con un CTRL-E se non volevi passare attraverso la complicatissima procedura di accensione... :roll:

Figurati che aveva una procedura di accensione (due click in totale per motore, fuel e autostarter, e uno per la APU, che si spegnava con un altro click a start effettuato) che era mille volte più semplice anche del solo MD80 freeware fatto da Aldus (che è tutto un dire :mrgreen: ) e a malapena più complesso dei default (giusto perché dovevi ricordarti di tenere accesa l'APU). :lol:

Come è sotto il punto di vista del FMC, dinamiche, stumentazione (li ha almeno due autopiloti per atterraggio CAT III? Il Wilco non li aveva mica, era dichiaratamente CAT II max, e il glareshield sembrava un knock-off di quello del pannello di default, giusto con qualche pulsante in più per variare la portata dei due radar, Meteo e AI) e autonomia (il Wilco, come gia detto, aveva l'autonomia di parecchio inferiore al dichiarato)?

Che, FMC o no, quel coso faceva la sua figura solo tra il freeware. :roll:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
I-CDR3
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 26 aprile 2008, 10:18
Località: Catanzaro (CZ)

Re: simulatori di volo

Messaggio da I-CDR3 » 1 maggio 2008, 13:05

Ok appena fatto un volo di prova LIRF-LIMC con livrea scrupolosamente Alitalia :D

Ecco un breve resoconto:
FMC non mi ha riconosciuto la SID GILIO5D, mi ha dato un diretto GILIO, fino alla fine mi dava le STARs di LIRF anzicchè quelle di LIMC, per questo motivo le STARs non le ho testate, ho settato i punti a mano. non ho ancora idea delle impostazioni rotta avanzate (tipo VORradiale/distanza) perchè la rotta non le prevedeva, ha un solo autopilota, modalità di atterraggio unicamente autoland (APP), quindi niente ILS normale, ha una serie di punti click nascosti per velocizzare i movimenti in cockpit, ottimo EFIS. MFD sul pedestal con checklist integrate.
Il Modello dispone inoltre di un display che con l'aereo vero non c'entra nulla che serve per settare le opzioni, il carburante e ti da la possibilità di utilizzare alcune facility di terra (GPU1, GPU2, stowing della RAT, Aria condizionata ecc..). le impostazioni di avvio (che ho scrupolosamente settato su cold&dark) non funzionano. Il medesimo pannello in fine dispone di una funzione per settare degli standard di compagnia.

Il volo è stato piacevole ma il decollo pesante (questo puo anche essere imputato al fatto che è stato il mio primo volo su un 777), l'atterraggio morbido anche se ho voluto completarlo a mano dai 400ft.

E come piccola nota personale aggiungo che ho perso le orecchie all'atterraggio disattivando l'A/P..ha iniziato a suonare un allarme terribilmente forte e avevo le cuffie :|

Peccato che non c'era ATC online :|
Hana wa sakuragi, Hito wa bushi
Immagine

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: simulatori di volo

Messaggio da aetio57 » 1 maggio 2008, 13:22

Hitman079 ha scritto:se tu imposti l'altezza di crociera

poi lui calcola tutte le altezza per i vari waypoint, la vcosa più logica ora è che l'aereo segua le varie altezze (ovvero Vnav nei vari boeing) tuttavia nello stack dell'autopilota

la manopola dell'altezza (la terza) si può solo far deguire l'altezza lì preimpostata, tirando la manopola, entrando quindi in manage...
premessa: non voglio assolutamente fare il "saputello".....è solo una questione di abitudine ad usare i giusti termini (in aviazione è di vitale importanza):

quando scrivi altezza in realtà stai parlando di livello di volo. Che sono una cosa diversa. ti mando a questo LINK
Ciao!!

ezio.

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: simulatori di volo

Messaggio da Ashaman » 1 maggio 2008, 13:42

Beh, io all'epoca col Wilco feci il primo viaggio dei due di prova (quello che mi fece notare la non conformità dell'autonomia) un po più... esotico. Da Auckland a Sydney. Arrivai in piena emergenza carburante (2% fuel remaining una volta che l'aereo si era fermato sulla pista all'atterraggio, solo un'altra volta mi è capitato una situazione peggiore, e se allora la colpa era mia e dei miei calcoli carburante, stavolta la colpa era del tutto da addebitare al pianificatore di carburante che aveva sminchiato da solo) e non mi misi a testare capacità di autoland (che poi a sentire le istruzioni era inesistente, visto che consigliava di staccare l'autopilota e portare a terra il bestione a mano da altezza di decisione) ne, col poco carburante rimasto, mi persi con le STAR (e non ricordo nulla al momento a proposito delle SID di Auckland, spiacente). C'era una pista che praticamente permetteva l'atterraggio diretto senza quasi cambiamento di prua, e senza carburante non avrei potuto avere fortuna migliore. :roll:

Nel secondo viaggio (LIRF-RJAA nel quale ho sdegnato del tutto il pianificatore e sono partito a serbatoi pieni e sono arrivato con il 5% circa di carburante rimanente, per questo posso affermare senza timore di essere smentito che quel 772er era in realtà un 763er o al massimo un 773 liscio), le capacità di navigazione si sono rivelate essere abbastanza limitate. Ricordo che non era possibile inserire aereovie, ma solo e soltanto punti di navigazione (praticamente l'unica cosa che distingueva la sezione rotta di quel FMC da una piattaforma inerziale pura e semplice era solo che i punti rotta erano chiamati per nome e non per coordinate), e la memoria per questi era pure limitata, che all'inizio volevo provare a tirare fino a Darwin, ma il FMC raggunse il limite di memoria per punti rotta e non me ne fece aggiungere di più (la memoria per punti rotta del FMC finiva poco dopo Bangkok e non avevo garanzie di poter aggiungere gli altri punti rotta in volo come in una piattaforma inerziale, quindi preferii rinunciare all'Australia per il Giappone). SID per Fiumicino e STAR per Narita, non ricordo di avere avuto problemi rilevanti. Atterraggio effettuato a mano, senza tentare l'incerto autoland. :|

In totale, un aereo che distribuire come payware a prezzo pieno era del tutto fuori luogo. Senza dubbio peggiore di altri più ben fatti aerei completamente free (744 iFly per uno, 732 Tinmouse per secondo e anche per certi versi l'accoppiata MD11 iFdg con pannello ACsoft), al massimo valeva quella decina di uri e basta. :roll:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Gianluca_91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 253
Iscritto il: 6 aprile 2008, 22:11
Località: Quartu Sant'Elena (CA)

Re: simulatori di volo

Messaggio da Gianluca_91 » 1 maggio 2008, 18:26

Con Flightgear, sto cercando di fare un avvicinamento ILS all'aeroporto di Cagliari-Elmas a bordo di un Cessna 172. Ho cercato su Internet per le frequenze ILS ed ho trovato questo documento:
http://flight.and.action.free.fr/docs/v ... GA2-13.pdf
Andando a pag. 12, nella sezione "Radio Navigations and Landing Aids" c'è ILS RWY32 e una frequenza (che ho inservito sul NAV1), appena sotto c'è GP (presumo sia il Glide Path), ma ha una frequenza che non entra nella radio! Qualcuno mi dice, magari anche contrallando sul documento di prima, che frequenze devo inserire per atterrare correttamente? E, nel pannelo dell'AP, cosa devo premere perchè l'aereo scenda da solo? Il tasto APR?

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: simulatori di volo

Messaggio da Ashaman » 1 maggio 2008, 21:28

Gianluca_91 ha scritto:Con Flightgear, sto cercando di fare un avvicinamento ILS all'aeroporto di Cagliari-Elmas a bordo di un Cessna 172. Ho cercato su Internet per le frequenze ILS ed ho trovato questo documento:
http://flight.and.action.free.fr/docs/v ... GA2-13.pdf
Andando a pag. 12, nella sezione "Radio Navigations and Landing Aids" c'è ILS RWY32 e una frequenza (che ho inservito sul NAV1), appena sotto c'è GP (presumo sia il Glide Path), ma ha una frequenza che non entra nella radio! Qualcuno mi dice, magari anche contrallando sul documento di prima, che frequenze devo inserire per atterrare correttamente? E, nel pannelo dell'AP, cosa devo premere perchè l'aereo scenda da solo? Il tasto APR?
In questo FS è indubbiamente superiore per un principiante, con la sua piccola mappa (una mappina, come direbbe il grande Totò) che rende questi particolari accessibili con un click, comunque LIEE ILS 32 ha una frequenza di 109.50Mhz, come specificato nel riquadro "Radio Navigation and Landing Aids" del PDF da te scaricato (true runway heading, non specificato [o almeno non lo trovo] nel PDF è 318°). 8)

Facci sapere. :D
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: simulatori di volo

Messaggio da Zapotec » 1 maggio 2008, 21:44

Gianluca_91 ha scritto:appena sotto c'è GP (presumo sia il Glide Path), ma ha una frequenza che non entra nella radio!
Tu "nella radio" imposti sempre la frequenza del LOC, la frequenza del GP si sintonizza automaticamente in funzione di quella. Esiste una tabella (standard) che lega le frequenze del LOC a quelle del GP

ciao ciao

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: simulatori di volo

Messaggio da Zortan » 2 maggio 2008, 12:49

Ce l'ho fatta !
Ho fatto bologna villaferanca in ILS e l'aereo si è allineato per cacchi suoi ! fantastico !
La cosa strana è che anche l'altezza era decisa dall'autopilota, infatti il papi era sempre perfetto, poi a 300Ft ho staccato tutto e ho finito a mano, attacco i reverse (simulati da schifo) poi un aereo mi ha tagliato la pista e mi sono schiantato :oops:
Alchè ho fatto e pianificato un fiumicino-fontanarossa contattando tutte le torri di competenza: niente schianti e dopo il clear to land atterraggio perfetto. per radio mi han fatto seguire la rotta che avevo pianificato senza darmi prue strane. Anche qui l'aereo oltre ad allinearsi da solo si è anche abbassato da solo, a 300Ft via l'autopilota e sono atterrato.
Poi l'ho fatta più difficile. Bolzano-monaco con aereo vuoto e nebbione (sennò da bolzano alla V1 sono alla fine della pista e rischi di stamparti contro la montagna.. poi con la nebbia mica la vedi).
In avvicinamento, contattando milan center, mi han fatto cambiare prua. Mi han fatto cambiare quota ( e io che continuavo a richiedere 10000 Ft e loro:request denied.. vabè), comunque rispetto al pianificato mi han fatto fare un giro bello lungo, arrivato a monaco mi si prospetta di atterrare dalla parte opposta al pianificato, richiedo 4 volte la 26R e loro no. Continuano a darmi prue che mi fan girare intorno all'aereoporto. Io continuo a richiedere la 26R , alla fine mi viene concesso, aggancio l' ILS e stavolta l'aereo si inchioda e resta a 5000 Ft (che era l'altitudine di holding assegnata per i 3 girotondi) e non scende da solo.
Stacco il pezzo di pilota automatico che gestisce l'altezza e inizio la discesa a mano mentre l'aereo oscilla di quà e di là per allinearsi.
Vedo il papi bianco, sto a 200 nodi. Attacco gli aereofreni, rischio di schiantarmi, mega richiamata, aterraggio durotto con aereofreni ancora attivi :oops: .
DOMANDE: Quando attacco il tatso "approach" la parte di pilota automatico che gestisce la quota dev'essere attivo o no ?
Come faccio ad abilitare la voce scema (ma utilissima) che mi dice a voce i punti one thousand - five thousand - one hundred - fifty-forty -twenty-ten-five (crash :mrgreen: !) esiste nel 737 di default questa comodità ?
Come mai nei primi 2 tterraggi a villafranca e a catania l'aereo è sceso col rateo giusto da solo ma a monaco no ?
E' normale che un aereoporto ti faccia fare una rotta diversa dalla pianificata e tenti di farti atterrare dove vuole lui e non dove hai pianificato tu ? ma soprattutto, è normale restare in holding per 35 minuti ?
Come posso vedere l'altezza rispetto alla pista ? cioè, se la pista è a 320 Ft, e io sono a 1000 Ft, in realtà, si, sono a 1000 ft rispetto al mare, ma a me in avvicinamento importa la pista, c'è modo di far fare all'altimetro questa differenza in modo da avere una visione immediata dello "schianto imminente ?.
Ieri sera a monaco l'errore è stato proprio questo. La pista se non erro sta a 1000 Ft o più, col nebbione quando ho visto gli alberi ho capito l'errore, ho messo i motori a manetta e ho dovuto climbare un pò (tanto) per poi guadagnare troppa velocità, ecc...
Mi diverto.. ma che fatica :mrgreen:

Avatar utente
Caligola91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 16 marzo 2008, 19:57
Località: Torino

Re: simulatori di volo

Messaggio da Caligola91 » 2 maggio 2008, 13:05

Zortan ha scritto:Ce l'ho fatta !
Ho fatto bologna villaferanca in ILS e l'aereo si è allineato per cacchi suoi ! fantastico !
La cosa strana è che anche l'altezza era decisa dall'autopilota, infatti il papi era sempre perfetto, poi a 300Ft ho staccato tutto e ho finito a mano, attacco i reverse (simulati da schifo) poi un aereo mi ha tagliato la pista e mi sono schiantato :oops:
Alchè ho fatto e pianificato un fiumicino-fontanarossa contattando tutte le torri di competenza: niente schianti e dopo il clear to land atterraggio perfetto. per radio mi han fatto seguire la rotta che avevo pianificato senza darmi prue strane. Anche qui l'aereo oltre ad allinearsi da solo si è anche abbassato da solo, a 300Ft via l'autopilota e sono atterrato.
Poi l'ho fatta più difficile. Bolzano-monaco con aereo vuoto e nebbione (sennò da bolzano alla V1 sono alla fine della pista e rischi di stamparti contro la montagna.. poi con la nebbia mica la vedi).
In avvicinamento, contattando milan center, mi han fatto cambiare prua. Mi han fatto cambiare quota ( e io che continuavo a richiedere 10000 Ft e loro:request denied.. vabè), comunque rispetto al pianificato mi han fatto fare un giro bello lungo, arrivato a monaco mi si prospetta di atterrare dalla parte opposta al pianificato, richiedo 4 volte la 26R e loro no. Continuano a darmi prue che mi fan girare intorno all'aereoporto. Io continuo a richiedere la 26R , alla fine mi viene concesso, aggancio l' ILS e stavolta l'aereo si inchioda e resta a 5000 Ft (che era l'altitudine di holding assegnata per i 3 girotondi) e non scende da solo.
Stacco il pezzo di pilota automatico che gestisce l'altezza e inizio la discesa a mano mentre l'aereo oscilla di quà e di là per allinearsi.
Vedo il papi bianco, sto a 200 nodi. Attacco gli aereofreni, rischio di schiantarmi, mega richiamata, aterraggio durotto con aereofreni ancora attivi :oops: .
DOMANDE: Quando attacco il tatso "approach" la parte di pilota automatico che gestisce la quota dev'essere attivo o no ?
Come faccio ad abilitare la voce scema (ma utilissima) che mi dice a voce i punti one thousand - five thousand - one hundred - fifty-forty -twenty-ten-five (crash :mrgreen: !) esiste nel 737 di default questa comodità ?
Come mai nei primi 2 tterraggi a villafranca e a catania l'aereo è sceso col rateo giusto da solo ma a monaco no ?
E' normale che un aereoporto ti faccia fare una rotta diversa dalla pianificata e tenti di farti atterrare dove vuole lui e non dove hai pianificato tu ? ma soprattutto, è normale restare in holding per 35 minuti ?
Come posso vedere l'altezza rispetto alla pista ? cioè, se la pista è a 320 Ft, e io sono a 1000 Ft, in realtà, si, sono a 1000 ft rispetto al mare, ma a me in avvicinamento importa la pista, c'è modo di far fare all'altimetro questa differenza in modo da avere una visione immediata dello "schianto imminente ?.
Ieri sera a monaco l'errore è stato proprio questo. La pista se non erro sta a 1000 Ft o più, col nebbione quando ho visto gli alberi ho capito l'errore, ho messo i motori a manetta e ho dovuto climbare un pò (tanto) per poi guadagnare troppa velocità, ecc...
Mi diverto.. ma che fatica :mrgreen:
Ho letto solo alcuni pezzi del tuo post (scusa ma ho fame :D)...ti posso dire che la vocina utilissima non si può attivare, c'è solo negli aerei payware quali, ad esempio, quelli della Wilco...inoltre non credo si possa neanche correggere la differenza pista-livello del mare.. :mrgreen:

comunque, per tutti: ho provato a scaricare FlightGear (perchè non lo so, ho FS...ma vabbè)...secondo me c'è ancora molto lavoro da fare, e certo, è una versione gratuita, quindi non mi aspettavo qualcosa di esagerato...però siamo distanti anni luce da FS (d'altronde però se consideriamo quanti miliardi investe MS per FS in confronto al costo ZERO di FG... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: )...
Comunque una buonissima idea che se migliorata potrò tranquillamente competere con FS...fra qualche annetto :mrgreen: Ditemi voi che ne pensate
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: simulatori di volo

Messaggio da Zortan » 2 maggio 2008, 13:10

Caligola91 ha scritto:
Zortan ha scritto:Ce l'ho fatta !
Ho fatto bologna villaferanca in ILS e l'aereo si è allineato per cacchi suoi ! fantastico !
La cosa strana è che anche l'altezza era decisa dall'autopilota, infatti il papi era sempre perfetto, poi a 300Ft ho staccato tutto e ho finito a mano, attacco i reverse (simulati da schifo) poi un aereo mi ha tagliato la pista e mi sono schiantato :oops:
Alchè ho fatto e pianificato un fiumicino-fontanarossa contattando tutte le torri di competenza: niente schianti e dopo il clear to land atterraggio perfetto. per radio mi han fatto seguire la rotta che avevo pianificato senza darmi prue strane. Anche qui l'aereo oltre ad allinearsi da solo si è anche abbassato da solo, a 300Ft via l'autopilota e sono atterrato.
Poi l'ho fatta più difficile. Bolzano-monaco con aereo vuoto e nebbione (sennò da bolzano alla V1 sono alla fine della pista e rischi di stamparti contro la montagna.. poi con la nebbia mica la vedi).
In avvicinamento, contattando milan center, mi han fatto cambiare prua. Mi han fatto cambiare quota ( e io che continuavo a richiedere 10000 Ft e loro:request denied.. vabè), comunque rispetto al pianificato mi han fatto fare un giro bello lungo, arrivato a monaco mi si prospetta di atterrare dalla parte opposta al pianificato, richiedo 4 volte la 26R e loro no. Continuano a darmi prue che mi fan girare intorno all'aereoporto. Io continuo a richiedere la 26R , alla fine mi viene concesso, aggancio l' ILS e stavolta l'aereo si inchioda e resta a 5000 Ft (che era l'altitudine di holding assegnata per i 3 girotondi) e non scende da solo.
Stacco il pezzo di pilota automatico che gestisce l'altezza e inizio la discesa a mano mentre l'aereo oscilla di quà e di là per allinearsi.
Vedo il papi bianco, sto a 200 nodi. Attacco gli aereofreni, rischio di schiantarmi, mega richiamata, aterraggio durotto con aereofreni ancora attivi :oops: .
DOMANDE: Quando attacco il tatso "approach" la parte di pilota automatico che gestisce la quota dev'essere attivo o no ?
Come faccio ad abilitare la voce scema (ma utilissima) che mi dice a voce i punti one thousand - five thousand - one hundred - fifty-forty -twenty-ten-five (crash :mrgreen: !) esiste nel 737 di default questa comodità ?
Come mai nei primi 2 tterraggi a villafranca e a catania l'aereo è sceso col rateo giusto da solo ma a monaco no ?
E' normale che un aereoporto ti faccia fare una rotta diversa dalla pianificata e tenti di farti atterrare dove vuole lui e non dove hai pianificato tu ? ma soprattutto, è normale restare in holding per 35 minuti ?
Come posso vedere l'altezza rispetto alla pista ? cioè, se la pista è a 320 Ft, e io sono a 1000 Ft, in realtà, si, sono a 1000 ft rispetto al mare, ma a me in avvicinamento importa la pista, c'è modo di far fare all'altimetro questa differenza in modo da avere una visione immediata dello "schianto imminente ?.
Ieri sera a monaco l'errore è stato proprio questo. La pista se non erro sta a 1000 Ft o più, col nebbione quando ho visto gli alberi ho capito l'errore, ho messo i motori a manetta e ho dovuto climbare un pò (tanto) per poi guadagnare troppa velocità, ecc...
Mi diverto.. ma che fatica :mrgreen:
Ho letto solo alcuni pezzi del tuo post (scusa ma ho fame :D)...ti posso dire che la vocina utilissima non si può attivare, c'è solo negli aerei payware quali, ad esempio, quelli della Wilco...inoltre non credo si possa neanche correggere la differenza pista-livello del mare.. :mrgreen:
ecco. ti pareva. Ok, cerco qualcuno che mi legga stè cose mentre io lando, insomma, mi serve un co pilota. Meglio una co pilotessa.
Però, adesso che mi ci fai pensare durante le missioni avevo una voce che mi faceva le checklist basiche e mi aiutava con le prue.
però in atterraggio s'è stato bello zitto. :oops:

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: simulatori di volo

Messaggio da Ashaman » 2 maggio 2008, 13:31

Zortan ha scritto:Ce l'ho fatta !
Ho fatto bologna villaferanca in ILS e l'aereo si è allineato per cacchi suoi ! fantastico !
La cosa strana è che anche l'altezza era decisa dall'autopilota, infatti il papi era sempre perfetto, poi a 300Ft ho staccato tutto e ho finito a mano, attacco i reverse (simulati da schifo) poi un aereo mi ha tagliato la pista e mi sono schiantato :oops:
Quando voli senza ATC, ricordati di disabilitare il traffico AI e questo non ti accadrà più. :wink:

Zortan ha scritto: In avvicinamento, contattando milan center, mi han fatto cambiare prua. Mi han fatto cambiare quota ( e io che continuavo a richiedere 10000 Ft e loro:request denied.. vabè), comunque rispetto al pianificato mi han fatto fare un giro bello lungo, arrivato a monaco mi si prospetta di atterrare dalla parte opposta al pianificato, richiedo 4 volte la 26R e loro no. Continuano a darmi prue che mi fan girare intorno all'aereoporto. Io continuo a richiedere la 26R , alla fine mi viene concesso, aggancio l' ILS e stavolta l'aereo si inchioda e resta a 5000 Ft (che era l'altitudine di holding assegnata per i 3 girotondi) e non scende da solo.
Stacco il pezzo di pilota automatico che gestisce l'altezza e inizio la discesa a mano mentre l'aereo oscilla di quà e di là per allinearsi.
Vedo il papi bianco, sto a 200 nodi. Attacco gli aereofreni, rischio di schiantarmi, mega richiamata, aterraggio durotto con aereofreni ancora attivi :oops: .
Beh, che ti aspettavi dal povero concetto di ATC messo insieme da M$. :roll:

Ci sarebbero da scrivere libri in proposito. :evil:

E comunque 200 nodi come velocità di avvcinamento per un 737 è davvero esagerata. :roll:

Zortan ha scritto: DOMANDE: Quando attacco il tasto "approach" la parte di pilota automatico che gestisce la quota dev'essere attivo o no ?
Non ha importanza, perché se intercetti un ILS completo di GLIDE, al momento dell'aggancio di questo, se il ALT hold è attivato, questo viene disattivato automaticamente.

Se come ad esempio nel caso di LIBP (lo so che sei atterrato a EDDM, è solo un esempio) o anche LICR (sempre per esempio, anche perché l'avvicinamento a LICR ha di solito anche altri problemucci dovuti alla geografia del luogo) l'ILS non ha il GLIDE, ma solo il LOCalizer, allora non importa quello che fai, l'aereo non scenderà mail lungo un GLIDE che non esiste. 8)

Zortan ha scritto: Come faccio ad abilitare la voce scema (ma utilissima) che mi dice a voce i punti one thousand - five thousand - one hundred - fifty-forty -twenty-ten-five (crash :mrgreen: !) esiste nel 737 di default questa comodità ?
Risposta secca, categorica e impegnativa per tutti. :bom:

NO!

Puoi aggiungerla tu questa opzione, se scarichi il giusto add-on e sai come editare il Panel.cfg, o se scarichi un pannello sostitutivo che le chiamate di altezza ce le ha, ma di default non c'è. :roll:

Zortan ha scritto: Come mai nei primi 2 tterraggi a villafranca e a catania l'aereo è sceso col rateo giusto da solo ma a monaco no ?
Molto probabilmente perché eri troppo veloce. Dico 200 nodi su un 737, dai. :roll:

Su un 734, l'avvicinamento standard e intorno i 145 nodi, più o meno, anche dipendenti da peso, quota dell'aereoporto, grado di flaps scelto per l'atterraggio, eventuale correzione di velocità per il vento, eccetera. Ma tu sei atterrato alla velocità con cui atterrava un Concorde. :lol:

Zortan ha scritto: E' normale che un aereoporto ti faccia fare una rotta diversa dalla pianificata e tenti di farti atterrare dove vuole lui e non dove hai pianificato tu ? ma soprattutto, è normale restare in holding per 35 minuti ?
È normale, è normale. Succede anche dal vero. :D

Oddio, vero è che certe volte l'ATC di FS ci marcia una cosa incredibile, ma succede anche dal vero. :wink:

Zortan ha scritto: Come posso vedere l'altezza rispetto alla pista ? cioè, se la pista è a 320 Ft, e io sono a 1000 Ft, in realtà, si, sono a 1000 ft rispetto al mare, ma a me in avvicinamento importa la pista, c'è modo di far fare all'altimetro questa differenza in modo da avere una visione immediata dello "schianto imminente ?.
Dovresti aggiungere al pannello un radioaltimetro (che misura l'altezza dell'aereo AGL [Above Ground Level]), dispositivo molto utile e che proprio per questo nel pannello di default non c'è. :P

Soluzione, o cambi pannello ad 734 di default con qualche pannello anche freeware con il radioaltimetro, o cambi proprio aereo con qualche add-on, anche freeware, il cui pannello ha il radioaltimetro. :)

Zortan ha scritto: Mi diverto.. ma che fatica :mrgreen:
Il divertimento in se e per se è dopotutto un tipo di fatica e/o di stress piacevole. :D

Insomma, e anche sotto altri aspetti, non solo la simulazione di volo, per divertirti devi faticare. :wink:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: simulatori di volo

Messaggio da Zortan » 2 maggio 2008, 13:55

Ashaman ha scritto:
Quando voli senza ATC, ricordati di disabilitare il traffico AI e questo non ti accadrà più. :wink:
OK !


Ashaman ha scritto:
E comunque 200 nodi come velocità di avvcinamento per un 737 è davvero esagerata. :roll:
Lo so. Il fatto è che avevo erroneamente valutato la distanza e soprattutto la quota.
Ashaman ha scritto:
Non ha importanza, perché se intercetti un ILS completo di GLIDE, al momento dell'aggancio di questo, se il ALT HOLD è attivato, questo viene disattivato automaticamente.

Se come ad esempio nel caso di LIBP (lo so che sei atterrato a EDDM, è solo un esempio) o anche LICR (sempre per esempio, anche perché l'avvicinamento a LICR ha di solito anche altri problemucci dovuti alla geografia del luogo) l'ILS non ha il GLIDE, ma solo il LOCalizer, allora non importa quello che fai, l'aereo non scenderà mail lungo un GLIDE che non esiste. 8)
AAH ! ecco ! Questa cosa ora mi è più chiara. Quindi dipende dal tipo di ILS con cui mi trovo ad avere a che fare. Ok, nella mappettina ci sarà scritto, la prossima volta me lo segno. Così so se devo andare su e giù io o se lo fa lui. Ma se lo fa lui NON è un autoland, Vero ? devo comunque staccare l'autopilota e finire a mano ?
Qual'è il rateo di discesa con cui si tocca la pista ? io ho visto che oltre i 600Ft-min l'aereo si spatatranca, quindi ho deciso, in modalità minchiam ON che il mio rateo massimo per un atterraggio che può essere plausibile sarebbe 100 Ft-min. Ho detto una minchiata ?
Ashaman ha scritto:
NO!
:oops: capito.
Ashaman ha scritto:
Molto probabilmente perché eri troppo veloce. Dico 200 nodi su un 737, dai. :roll:
Lo so, feci casino con altezze e distanze. Ma non mi sono schiantato. Ho solo fatto arrabbiare i passeggeri :mrgreen:
Ashaman ha scritto:
È normale, è normale. Succede anche dal vero. :D
Ok, lo sospettavo. La prossima volta anzichè insistere per QUELLA pista, ascolto le istruzioni ATC e imposto il nuovo ILS e vedo se mi PRUANO bene.
Ashaman ha scritto:
Dovresti aggiungere al pannello un radioaltimetro (che misura l'altezza dell'aereo AGL [Above Ground Level]), dispositivo molto utile e che proprio per questo nel pannello di default non c'è. :P

Soluzione, o cambi pannello ad 734 di default con qualche pannello anche freeware con il radioaltimetro, o cambi proprio aereo con qualche add-on, anche freeware, il cui pannello ha il radioaltimetro. :)
Mh.. capisco.
Ma se io so l'altezza della pista E pure quela rispetto al mare, chissenefrega ? basta fare la MENO. X meno Y.
O no ?
Ok, però il radioaltimetro ti dice pure se c'è una collina :?

Comunque grazie !

Peccato per la vocina sintetica della quota. Che poi nella realtà credo che sia quella del radioaltimetro, nessuna pista o quasi si trova a 0 Ft, giusto ?

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: simulatori di volo

Messaggio da Ashaman » 2 maggio 2008, 14:51

Zortan ha scritto: AAH ! ecco ! Questa cosa ora mi è più chiara. Quindi dipende dal tipo di ILS con cui mi trovo ad avere a che fare. Ok, nella mappettina ci sarà scritto, la prossima volta me lo segno. Così so se devo andare su e giù io o se lo fa lui. Ma se lo fa lui NON è un autoland, Vero ? devo comunque staccare l'autopilota e finire a mano ?
Qual'è il rateo di discesa con cui si tocca la pista ? io ho visto che oltre i 600Ft-min l'aereo si spatatranca, quindi ho deciso, in modalità minchiam ON che il mio rateo massimo per un atterraggio che può essere plausibile sarebbe 100 Ft-min. Ho detto una minchiata ?
NON È UN AUTOLAND, no, i default non sono dotati di autoland, c'è una gauge freeware che si può aggiungere a tutti i pannelli (se sai modificare detti pannelli) per dotarli di autoland, ma senza un pannello o una gauge apposita, i default NON SONO AUTOLAND CAPABLE. :shock:

Il rateo di discesa varia da aereoporto ad aereoporto, da ILS a ILS e anche da procedura visuale a procedura visuale, ma ovviamente bisogna sempre tenere a mente che il rateo di discesa varia anche da fase a fase dell'avvicinamento. Nelle prime fasi dell'avvicinamento può anche raggiungere livelli alti, ma quando tocca terra l'aereo non dovrebbe superare al peggio i 50 ft al secondo, e anche così è un atterraggio bello serio (sono più di 15 metri al secondo). Perché credi che atterrando si faccia la richiamata? Per rallentarte l'aereo e allo stesso tempo diminuire il rateo di discesa in modo da atterrare decentemente. :D

Zortan ha scritto:
Ashaman ha scritto:
È normale, è normale. Succede anche dal vero. :D
Ok, lo sospettavo. La prossima volta anzichè insistere per QUELLA pista, ascolto le istruzioni ATC e imposto il nuovo ILS e vedo se mi PRUANO bene.
L'unico motivo decente per incazzarsi con l'ATC per avere una pista invece di un'altra è se sulla pista non si vede un benamato e loro ti vogliono assegnare a tutti i costi un'avvicinamento visual (la pigrizia del non voler cambiare frequenza nella NAV1 non è contemplata, spiacente). :x

Successo tante di quelle volte, su aereoporto con una sola pista servita da ILS, per via del vento l'ATC ti assegna la pista senza ILS. Il vento magari è ridottissimo, ampiamente sotto i 5 nodi, e tu potresti benissimo atterrare sull'ILS, anche se con una moderata componente di vento in coda (ma pienamente all'interno dei limiti sia legislativi che tecnici) e senza dirottare su alternato, ma la torre non ne vuole sapere, anche con visibilità sotto i 200 metri. :evil:

Il trucco in questi casi per gabbare l'ATC esiste. Se vuoi te lo posso imparare. :mrgreen:

È semplice, chiedi l'atterraggio sulla pista con ILS e loro ti assegneranno atterraggio su detta pista si, ma con circling to land sulla pista che dicono loro, quella senza ILS, tu li assecondi e inizi l'avvicinamento, ma al momento dell'ultimo hand off dall'approach alla torre, te ne freghi e non cambi frequenza e continui a scendere tranzollo sull'ILS. Una volta sulla pista contatti direttamente la Ground e ti fai assegnare il Gate. :wink:

Oh, M$ ha fatto così tanto di tutto per far impazzire l'utente, che l'utente ha dovuto in tutti i modi trovare il modo per circumnavigare l'idiozia premeditata di M$ per non perdere punti di sanità mentale. :P

Zortan ha scritto: Ok, però il radioaltimetro ti dice pure se c'è una collina :?
Si, ma attento che non ti dice se detta collina è dritta davanti a te e tu stai per impastartici sopra, solo l'altezza da terra immediatamente sotto l'aereo o così poco più avanti da essere ininfluente per evitare un Controlled Flight Into Terrain così serio come quello sopra da me descritto. :P

Zortan ha scritto: Comunque grazie !
Peccato per la vocina sintetica della quota. Che poi nella realtà credo che sia quella del radioaltimetro, nessuna pista o quasi si trova a 0 Ft, giusto ?
Figurati. :D

Esistono anche radioaltimetri senza la vocina, attento, e in ambito simulatorio esistono anche le vocine senza radioaltimetro, se per questo. :mrgreen:

Ci sono delle piste a 0 Ft, più o meno, quasi tutte quelle che praticamente sono a fianco del mare (come per esempio LICJ)o perfino che si fanno spazio nel mare (come ad esempio il vecchio Kai Tak o anche il moderno VHHH), ma sono ovviamente una buona minoranza. :D
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: simulatori di volo

Messaggio da Zortan » 2 maggio 2008, 16:15

Ashaman ha scritto: Il trucco in questi casi per gabbare l'ATC esiste. Se vuoi te lo posso imparare. :mrgreen:

È semplice, chiedi l'atterraggio sulla pista con ILS e loro ti assegneranno atterraggio su detta pista si, ma con circling to land sulla pista che dicono loro, quella senza ILS, tu li assecondi e inizi l'avvicinamento, ma al momento dell'ultimo hand off dall'approach alla torre, te ne freghi e non cambi frequenza e continui a scendere tranzollo sull'ILS. Una volta sulla pista contatti direttamente la Ground e ti fai assegnare il Gate. :wink:
Eh, ma se fai così rischi che su quella pista ci sia un altro aereomobile, e sbababumpete, ti ci spatatracchi contro, come è successo a me ieri sera a villafranca. O no ? Perchè in teoria l'ATC dovrebbe credere che tu stai andando verso A, invece te ne freghi e vai verso B.
Eppoi ho notato una cosa, i controllori di Bill Gates se non confermi i messaggi s'arrabbiano, invece se lo confermi, e poi viri esattamente dalla parte opposta all'assegnata, se ne stan zitti. Cioè, mi dicono "tu 737W vai per prua 020", io gli dico di si, ma poi vado per 250 (cioè da tutt'altra parte), questi non ti cazziano, in realtà credo che se fai una roba simile sul serio quando atterri rischi minimo un azione disciplinare se non una denuncia, O no ?

Avatar utente
Gianluca_91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 253
Iscritto il: 6 aprile 2008, 22:11
Località: Quartu Sant'Elena (CA)

Re: simulatori di volo

Messaggio da Gianluca_91 » 2 maggio 2008, 16:44

Ashaman ha scritto:
Gianluca_91 ha scritto:Con Flightgear, sto cercando di fare un avvicinamento ILS all'aeroporto di Cagliari-Elmas a bordo di un Cessna 172. Ho cercato su Internet per le frequenze ILS ed ho trovato questo documento:
http://flight.and.action.free.fr/docs/v ... GA2-13.pdf
Andando a pag. 12, nella sezione "Radio Navigations and Landing Aids" c'è ILS RWY32 e una frequenza (che ho inservito sul NAV1), appena sotto c'è GP (presumo sia il Glide Path), ma ha una frequenza che non entra nella radio! Qualcuno mi dice, magari anche contrallando sul documento di prima, che frequenze devo inserire per atterrare correttamente? E, nel pannelo dell'AP, cosa devo premere perchè l'aereo scenda da solo? Il tasto APR?
In questo FS è indubbiamente superiore per un principiante, con la sua piccola mappa (una mappina, come direbbe il grande Totò) che rende questi particolari accessibili con un click, comunque LIEE ILS 32 ha una frequenza di 109.50Mhz, come specificato nel riquadro "Radio Navigation and Landing Aids" del PDF da te scaricato (true runway heading, non specificato [o almeno non lo trovo] nel PDF è 318°). 8)

Facci sapere. :D
Ok... ricevo il segnale del Localizer e anche quello del Glide Path, ma non riesco ad allinearmi alla pista perchè quel cavolo di Cessna 172 è incontrollabile: "sbanda" sempre o a destra o a sinistra e ogni volta che cerco di correggere i movimenti è peggio che mai! Vorrei quindi sapere come posso impostare l'autopilota in modo che l'aereo scenda da solo in maniera perfetta. Mi potete dire i tasti da premere sull'AP una volta impostata la frequenza dell'ILS sulla NAV1?

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: simulatori di volo

Messaggio da Ashaman » 2 maggio 2008, 17:24

Zortan ha scritto:
Ashaman ha scritto: È semplice, chiedi l'atterraggio sulla pista con ILS e loro ti assegneranno atterraggio su detta pista si, ma con circling to land sulla pista che dicono loro, quella senza ILS, tu li assecondi e inizi l'avvicinamento, ma al momento dell'ultimo hand off dall'approach alla torre, te ne freghi e non cambi frequenza e continui a scendere tranzollo sull'ILS. Una volta sulla pista contatti direttamente la Ground e ti fai assegnare il Gate. :wink:
Eh, ma se fai così rischi che su quella pista ci sia un altro aereomobile, e sbababumpete, ti ci spatatracchi contro, come è successo a me ieri sera a villafranca. O no ? Perchè in teoria l'ATC dovrebbe credere che tu stai andando verso A, invece te ne freghi e vai verso B.
Vabbè, evitare questo è semplice semplice. Se sospetti che qualcuno possa aver impegnato la pista mentre stai scendendo semplicemente entra nel menu per cambiare l'ora al simulatore e dai un OK a vuoto, come a confermare che quella è l'ora che vuoi. Il simulatore ricalcolerà tutto il traffico AI e tutti gli aerei che stavano rullando a terra si ritroveranno o gia in volo o di nuovo al Gate a motori spenti, dandoti via libera in atterraggio. :D

Semplice, facile, veloce. :wink:

Zortan ha scritto: Eppoi ho notato una cosa, i controllori di Bill Gates se non confermi i messaggi s'arrabbiano, invece se lo confermi, e poi viri esattamente dalla parte opposta all'assegnata, se ne stan zitti. Cioè, mi dicono "tu 737W vai per prua 020", io gli dico di si, ma poi vado per 250 (cioè da tutt'altra parte), questi non ti cazziano, in realtà credo che se fai una roba simile sul serio quando atterri rischi minimo un azione disciplinare se non una denuncia, O no ?
Si, tu all'hand-off devi confermare che stai per cambiare frequenza come ti hanno ordinato e...

...dopo aver dato conferma di essere in procinto di cambiare frequenza...

...non lo fai. :dontknow:

Sto trucchetto è utile anche nei long haul, quando una torre ti da l'hand-off ad un'altra torre, rispondi che lo fai e poi lasci la frequenza invariata. Da quel momento in poi per la torre che hai lasciato non sei più nella loro lista di controllo, e siccome non hai ancora contattato la nuova frequenza non sei nemmeno sulla lista dell'altra torre, e ti fai il tuo viaggio senza rotture cicliche di hand-off a vuoto. :wink:

Nella vita reale a fare così verresti affiancato da qualche caccia militare, ma questa è simulazione, e una con un ATC fatta pure male, quindi che problema c'è? :mrgreen:

Gianluca_91 ha scritto: Ok... ricevo il segnale del Localizer e anche quello del Glide Path, ma non riesco ad allinearmi alla pista perchè quel cavolo di Cessna 172 è incontrollabile: "sbanda" sempre o a destra o a sinistra e ogni volta che cerco di correggere i movimenti è peggio che mai! Vorrei quindi sapere come posso impostare l'autopilota in modo che l'aereo scenda da solo in maniera perfetta. Mi potete dire i tasti da premere sull'AP una volta impostata la frequenza dell'ILS sulla NAV1?
No, sono le dinamiche del C172 che fanno defecare causando il problema da te segnalato, ci sono anche altri aerei che danno lo stesso problema, perfino alcuni add-on. Attualmente il B734 si comporta molto meglio. Per non far imbizzarrire troppo il C172 cerca di prendere il LOCalizzatore con l'angolo più piccolo possibile, così da non dare troppo giogo alle dinamiche farlocche... oppure va sul sito RealAir e scaricati le loro dinamiche freeware per il C172 di default di FS9 (che sono anni luce avanti alle mezze seghe fatte da M$).
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Gianluca_91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 253
Iscritto il: 6 aprile 2008, 22:11
Località: Quartu Sant'Elena (CA)

Re: simulatori di volo

Messaggio da Gianluca_91 » 2 maggio 2008, 17:35

Io comunque stavo usando Flightgear, non FS9... Non è che magari le dinamiche scaricate da RealAir funzionano anche su Flighthear???
Alla fine, stanco di un ennesimo atterraggio pessimo col Cessna 172, ho deciso di usare l'unico aereo di linea "ben fatto" di Flightgear (e ben fatto va davvero messo tra due virgolette belle grandi!), ovvero il Boeing 787... Devo ancora provarlo, però, perchè ora me ne devo andare!
Speriamo che stavolta il landing col B787 mi riesca meglio!
Nelle impostazioni dell'AP di quest'ultimo, quando dovrò fare la discesa ILS, devo impostare anche la voce Heading e la voce Course? Se sì, con che cosa? Con la direzione magnetica della pista su cui voglio atterrare?

P.S.
Ehi, Ashaman, ce l'hai a morte con Flight Simulator? :mrgreen: :lol:

Rispondi