"Grave" dimenticanza?

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Roberto Gizzi
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 143
Iscritto il: 15 ottobre 2006, 12:01

"Grave" dimenticanza?

Messaggio da Roberto Gizzi » 16 febbraio 2008, 16:56

Ciao a tutti.
Torno ora dall'aereoporto di Lugano Agno - Svizzera - e volevo raccontarvi e sentire un vs. parere su un inconveniente che ho potuto vivere (come spettatore),in diretta.
Ore 14,00 sabato 16 febbraio 2008 un aereo credo un Piper bimotore accende i motori e si prepara al decollo.
Alle 14,15 circa comincia il breve rullaggio si ferma sulla linea d'attesa riceve l'ok dalla torre e si allinea in pista 19 pronto al decollo.
Io dalla rete (sigh!!),vedo arrivare l'aereo ma con velocità chiaramente inferiore rispetto quella per alzarsi in volo,infatti rientra nella corsia di rullaggio gira l'aereo e si rimette fermo sulla linea d'attesa a bordo pista.
Cosa è successo?Guardo bene....il pilota si era dimenticato di togliere la bandierina che protegge il tubo di Pitot!!Infatti lascia motori accesi scende di corsa toglie la bandierina rossa e riparte ....!L'aereo aveva sigla Italiana,
I-IR...
Ciao a tutti
R.G.
I-RBGZ

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15886
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da JT8D » 16 febbraio 2008, 17:18

Eh beh, direi grave sì. Denota una grave superficialità nei controlli pre-volo, un approccio decisamente sbagliato.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Giulio88 » 16 febbraio 2008, 17:23

Bisogna starci attenti. Comunque nella corsa di decollo si dice "IAS alive" apposta per quello :wink:
PPL (A)

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Giulio88 » 16 febbraio 2008, 17:41

Anche io a volte... :oops:
PPL (A)

Avatar utente
Roberto Gizzi
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 143
Iscritto il: 15 ottobre 2006, 12:01

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Roberto Gizzi » 16 febbraio 2008, 18:01

Ok ragazzi..ma chi vi ha dato la "patente"?.... :shock: :shock: ... :D .. :D
Giulio88 ha scritto:Anche io a volte... :oops:
I-RBGZ

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5575
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Ponch » 16 febbraio 2008, 18:33

Si, gravissima dimenticanza!!!
Is it light where you are yet?

deltagolf

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da deltagolf » 16 febbraio 2008, 18:39

Giulio88 ha scritto:Bisogna starci attenti. Comunque nella corsa di decollo si dice "IAS alive" apposta per quello :wink:
Vero, o anche semplicemente "speed increasing", che non è correttissimo ma tollerabile; certo che se appena fatti gli esami si perde l'abitudine di fare le check e di recitare ogni fase del volo ad alta voce, prima o poi si cappella, è solo questione di tempo.
Mancanza di mentalità, lo dico sempre: oggi il copripitot, domani i flaps male settati, dopodomani un serbatoio vuoto e patatrac. :cry:
E' il solito discorso, che l'istruttore prima crea l'uomo/pilota e poi il tecnico/pilota; come giustamente dice qualcuno, ad indicare uno strumento, sono capaci tutti.
Ultima modifica di deltagolf il 16 febbraio 2008, 18:41, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Giulio88 » 16 febbraio 2008, 18:39

@roberto gizzi

No io sono ancora in fase di istruzione. :D
Comunque dopo una missione bella tosta dove l'istruttore ti ha fatto sudare per un ora, ti sfido a ricordarti il copri pitot :wink: :wink:
PPL (A)

deltagolf

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da deltagolf » 16 febbraio 2008, 18:42

Giulio88 ha scritto: Comunque dopo una missione bella tosta dove l'istruttore ti ha fatto sudare per un ora, ti sfido a ricordarti il copri pitot :wink: :wink:
...e magari lui noterà più il copripitot dimenticato della sudata di un'ora. :wink:
Ultima modifica di deltagolf il 17 febbraio 2008, 10:15, modificato 1 volta in totale.

alessandrogentili
FL 150
FL 150
Messaggi: 1635
Iscritto il: 14 novembre 2006, 17:59
Località: Milano Malpensa

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da alessandrogentili » 16 febbraio 2008, 18:44


Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Giulio88 » 16 febbraio 2008, 18:54

@deltagolf
Assolutamente si. E fa bene a farmelo notare. Se le cose passasero inosservate sarebbe impossibile porvi rimedio. :wink:
PPL (A)

Pasquale
FL 250
FL 250
Messaggi: 2948
Iscritto il: 22 gennaio 2007, 18:25
Località: Forlì

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Pasquale » 16 febbraio 2008, 19:09

Giulio88 ha scritto:@deltagolf
Assolutamente si. E fa bene a farmelo notare. Se le cose passasero inosservate sarebbe impossibile porvi rimedio. :wink:

deltagolf

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da deltagolf » 17 febbraio 2008, 10:15

Giulio88 ha scritto:@deltagolf
Assolutamente si. E fa bene a farmelo notare. Se le cose passasero inosservate sarebbe impossibile porvi rimedio. :wink:
Bravo Giulio; lo spirito giusto. Andrai lontano

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da aurum » 17 febbraio 2008, 12:35

collaudatore ha scritto:Si, gravissima dimenticanza!!!
Va be',puo' accadere...e' successo anche a me.
L'importante e' accorgersene in tempo..
Poi pero' sarebbe importante avere un idea dei tempi di accelerazione dell'aereo.Io sul mio trabiccolo conto fino a 6 sec (1 sec in meno per ogni 10 kts di vento frontale stimati)e se la velocita' non e' di circa 80 km/h ,levo il gas e mi fermo.
Molto spannometrico ma efficace,vi assicuro.
Ah, la IAS puo' salire anche se la statica e' otturata!
:wink:
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Galaxy » 17 febbraio 2008, 13:03

aurum ha scritto:
collaudatore ha scritto:Si, gravissima dimenticanza!!!
Va be',puo' accadere...e' successo anche a me.
L'importante e' accorgersene in tempo..
Poi pero' sarebbe importante avere un idea dei tempi di accelerazione dell'aereo.Io sul mio trabiccolo conto fino a 9 sec (1 sec in meno per ogni 10 kts di vento frontale stimati)e se la velocita' non e' di circa 80 km/h ,levo il gas e mi fermo.
Molto spannometrico ma efficace,vi assicuro.
Ah, la IAS puo' salire anche se la statica e' otturata!
:wink:
Aurum, su grandi aerei di linea, la copertura al pitot in quali circostanze viene messa? Durante un transito non credo, ma - invece - di notte sì, giusto?


Grazie!
Fede
Federico
Immagine
Immagine

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da aurum » 17 febbraio 2008, 21:31

Galaxy ha scritto: Aurum, su grandi aerei di linea, la copertura al pitot in quali circostanze viene messa? Durante un transito non credo, ma - invece - di notte sì, giusto?


Grazie!
Fede
Mah? Io sinceramente sull'80 non l'ho mai visto.. :roll:
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
IFACN
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 560
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 12:50
Località: Milano

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da IFACN » 17 febbraio 2008, 22:21

Giulio88 ha scritto:@roberto gizzi

No io sono ancora in fase di istruzione. :D
Comunque dopo una missione bella tosta dove l'istruttore ti ha fatto sudare per un ora, ti sfido a ricordarti il copri pitot :wink: :wink:
Di solito il copripitot lo metto dietro, assieme al logbook. Per dimenticarmi l'aggeggio devo proprio dimenticarmi di prendere il logbook e la borsa con le carte.

Comunque, tempo fa (ero al parcheggio per la messa in moto), mi vedo passare davanti un aereo con la bandella rossa del copripitot appesa all'ala...
"IndiaAlfaBravo da IndiaCharlieDelta..."
"Avanti"
"Dà un occhio al pitot..."
"<esclamazione censurabile in vernacolo brianzolo>! grazie!"

Io per abitudine acquisita a forza di sberle dall'istruttore chiamo sempre "Power Set" (RPM almeno 2300) "Speed Up" anemometro che si muove durante la corsa.

A.

proximo86

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da proximo86 » 18 febbraio 2008, 7:14

A parte che se dimentichi il pitot cover significa che NON hai fatto i controlli prevolo, sono cose che non succedono solo ai così detti "piloti della domenica".
Lavoro a ZRH come agente di handling di aerei privati e mi è capitato di vedere un citation di una nota ditta italiana di aerotaxi procedere allo startup tranquillamente con i pitot cover ancora al loro posto. Ovviamente ho avvisato immediatamente la crew della loro "piccola" dimenticanza.
Meno rari sono quelli che tentano di partire con i blocchi alle ruote, ma almeno di questo te ne accorgi subito :D

deltagolf

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da deltagolf » 18 febbraio 2008, 8:46

proximo86 ha scritto: A parte che se dimentichi il pitot cover significa che NON hai fatto i controlli presolo
Sante parole; questo rimane l’unico punto.
proximo86 ha scritto: sono cose che non succedono solo ai così detti "piloti della domenica".
Anche questo è vero; un concetto pericoloso da sfatare: non esistono "piloti della domenica" e "piloti professionisti", intendendo questi due termini come piloti stupidini e piloti capaci.
C’è chi vola per hobby e tra loro ci sono piloti bene formati ed altri no.
C’è chi vola per lavoro e tra loro ci sono piloti bene formati ed altri no.

La cattiva formazione iniziale spesso si porta dietro per una vita.
IFACN ha scritto: Io per abitudine acquisita a forza di sberle dall'istruttore chiamo sempre "Power Set" (RPM almeno 2300) "Speed Up" anemometro che si muove durante la corsa.
A.
Ecco, tu rientri probabilmente tra i piloti bene formati; l’addestramento basico è fondamentale.
Non avremo mai laureati se non si insegna a leggere correttamente e ogni azienda attenta fa compiere ai propri laureati periodici corsi di lettura e di ascolto, perché non si perdano i fondamentali.
E’ incredibile quanta gente ci sia che ha disimparato a leggere, non nel senso che non sa leggere le lettere, ma che legge e non acquisisce ciò che ha letto.
Lo stesso vale per una check list, anche quella semplicissima di un Cessnino.
aurum ha scritto: Va be',puo' accadere...e' successo anche a me.
Può accadere a chiunque: tutti siamo fallibili e fallaci; l’importante è che si capisca che dietro a una dimenticanza “banale” c’è un atteggiamento mentale pericoloso e bisogna identificarne i motivi.
C'è chi ha un atteggiamento mentale pericoloso per una giornata storta ed è un problema transitorio e chi per una cattiva istruzione basica e allora c'è da ripetere i fondamentali.
Come ho scritto più sopra, oggi il copripitot e pazienza… domani i flaps settati scorrettamente e pazienza… dopodomani un serbatoio vuoto e si va in terra.

Yorh
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 219
Iscritto il: 31 ottobre 2006, 15:33

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Yorh » 18 febbraio 2008, 20:26

proximo86 ha scritto:A parte che se dimentichi il pitot cover significa che NON hai fatto i controlli prevolo, sono cose che non succedono solo ai così detti "piloti della domenica".
Ehi!!! Ma quella foto vicina al tuo nick ... è il mio ufficio!!!! ;)

Ciao grande! Ci si vede a LUG :D

Fly High and Fast

ps: Per quanto riguarda il copripitot ... sono d'accordo con Aurum può accadere a chiunque... ma mi ricordo di un B747 che si è schiantato a causa di questo "errore" ... l'autopilota è impazzito e.... patatrac!
A me personalmente non è mai successo... ma questo non vuol dire che non mi accadrà mai...

ciaoooo
Fly High (and Fast)

A320 Family
Saab 2000

Avatar utente
Roberto Gizzi
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 143
Iscritto il: 15 ottobre 2006, 12:01

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Roberto Gizzi » 19 febbraio 2008, 10:55

Ciao Yorh...
Fai attenzione alle reti di Lugano Agno....potrebbe esserci un occhio indiscreto pronto a coglierti in "fallo"... :D :D .
Ciao,con simpatia.
Yorh ha scritto:
proximo86 ha scritto:A parte che se dimentichi il pitot cover significa che NON hai fatto i controlli prevolo, sono cose che non succedono solo ai così detti "piloti della domenica".
Ehi!!! Ma quella foto vicina al tuo nick ... è il mio ufficio!!!! ;)

Ciao grande! Ci si vede a LUG :D

Fly High and Fast

ps: Per quanto riguarda il copripitot ... sono d'accordo con Aurum può accadere a chiunque... ma mi ricordo di un B747 che si è schiantato a causa di questo "errore" ... l'autopilota è impazzito e.... patatrac!
A me personalmente non è mai successo... ma questo non vuol dire che non mi accadrà mai...

ciaoooo
I-RBGZ

Yorh
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 219
Iscritto il: 31 ottobre 2006, 15:33

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Yorh » 19 febbraio 2008, 18:33

oops....

Starò attentissimo adesso... ;)
Fly High (and Fast)

A320 Family
Saab 2000

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9210
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da air.surfer » 19 febbraio 2008, 19:04

Yorh ha scritto: ps: Per quanto riguarda il copripitot ... sono d'accordo con Aurum può accadere a chiunque... ma mi ricordo di un B747 che si è schiantato a causa di questo "errore" ... l'autopilota è impazzito e.... patatrac!
Cioè? Un 747 si è schiantato per un copripitot? Puoi essere piu' preciso?
Vorrei capirci qualcosa.. grazie

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11544
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da flyingbrandon » 19 febbraio 2008, 19:17

air.surfer ha scritto: Cioè? Un 747 si è schiantato per un copripitot? Puoi essere piu' preciso?
Vorrei capirci qualcosa.. grazie
Temo abbia fatto casino con quell'incidente ( non 747 ) dove erano partiti con una statica otturata e l'altra no. Il problema è che non e' un buon esempio di inadempienza perchè, il tecnico aveva messo un pezzo di nastro adesivo trasparente ( :shock: ) perche' aveva pulito l'area sensibile....era sera il cpt aveva fatto il giro con la sua brava torcia ma non l'aveva visto...in volo l'ADC aveva dato i numeri....metà strumenti davano indicazioni di overspeed e l'altra di stallo....era buio ed erano sull'acqua ( non vedevano na ceppa ) e la torre li vedeva a 10000ft. Purtoppo in tutti questi falsi allarmi ce ne era uno che non era falso ( GPWS ) che ovviamente non trae alcun dato dalla statica ma il crew non l'ha considerato...l'aereo si e' schiantato al suolo. Se trovo i dettagli gli posto...questo e' quello che mi ricordo....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9210
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da air.surfer » 19 febbraio 2008, 19:21

flyingbrandon ha scritto: Se trovo i dettagli gli posto...questo e' quello che mi ricordo....
Ciao!
thanks

Yorh
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 219
Iscritto il: 31 ottobre 2006, 15:33

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Yorh » 19 febbraio 2008, 19:21

Ciao,

Scusa ho sbagliato non era un 747 ma un 757...
Ecco il link del cvr : http://www.airdisaster.com/cvr/birgenair.shtml

ciao ciao
Fly High (and Fast)

A320 Family
Saab 2000

N757GF

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da N757GF » 19 febbraio 2008, 19:26

flyingbrandon ha scritto:Purtoppo in tutti questi falsi allarmi ce ne era uno che non era falso ( GPWS ) che ovviamente non trae alcun dato dalla statica ma il crew non l'ha considerato...l'aereo si e' schiantato al suolo. Se trovo i dettagli gli posto...questo e' quello che mi ricordo....
Aeroperu 603, si erano schiatati in acqua, non al suolo.
http://en.wikipedia.org/wiki/Aeroper%C3%BA_Flight_603
http://www.avweb.com/other/peru603.html

Era uno degli incidenti riportati nella piece teatrale "CVR".

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Hartmann » 20 febbraio 2008, 13:48

A me è capitata una cosa simile. C'erano lavori in aeroporto. Faccio le prove motore, mi allineo, potenza, velocità di rotazione, appena staccato qualcosa deve essersi infilato nel pitot. IAS a zero. Ho fatto un circuito e l'ho rimesso a terra, tutto sudato. Ora vi giro la domanda che mi feci allora, una volta raggiunta la quota di sicurezza, avrei dovuto virare di 18° o ho fatto bene a fare il circuito completo?

Ciao
H

deltagolf

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da deltagolf » 20 febbraio 2008, 14:00

Hartmann ha scritto:A me è capitata una cosa simile. C'erano lavori in aeroporto. Faccio le prove motore, mi allineo, potenza, velocità di rotazione, appena staccato qualcosa deve essersi infilato nel pitot. IAS a zero. Ho fatto un circuito e l'ho rimesso a terra, tutto sudato. Ora vi giro la domanda che mi feci allora, una volta raggiunta la quota di sicurezza, avrei dovuto virare di 18° o ho fatto bene a fare il circuito completo?

Ciao
H
Non so con che macchina fossi, ma per quanto ne so io, con i miei aeroplanetti un anemometro che non segna nulla non è neanche considerabile un'emergenza, una volta chiarito che dietro non ci stanno altri guai; ci si fanno interi voli di istruzione con l'anemometro coperto, quindi non vedo il motivo di fare un 180 ed atterrare di conseguenza col vento in coda, magari creando scompiglio nel traffico aeroportuale.
In VFR gli strumenti sono optional; si vola tranquilli per assetti e potenza, senza bisogno di troppi orologi da guardare; se c'è l'anemometro fa comodo, se non c'è, amen; per me hai fatto bene a fare il circuito.

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Hartmann » 20 febbraio 2008, 14:05

deltagolf ha scritto:
Hartmann ha scritto:A me è capitata una cosa simile. C'erano lavori in aeroporto. Faccio le prove motore, mi allineo, potenza, velocità di rotazione, appena staccato qualcosa deve essersi infilato nel pitot. IAS a zero. Ho fatto un circuito e l'ho rimesso a terra, tutto sudato. Ora vi giro la domanda che mi feci allora, una volta raggiunta la quota di sicurezza, avrei dovuto virare di 18° o ho fatto bene a fare il circuito completo?

Ciao
H
Non so con che macchina fossi, ma per quanto ne so io, con i miei aeroplanetti un anemometro che non segna nulla non è neanche considerabile un'emergenza, una volta chiarito che dietro non ci stanno altri guai; ci si fanno interi voli di istruzione con l'anemometro coperto, quindi non vedo il motivo di fare un 180 ed atterrare di conseguenza col vento in coda, magari creando scompiglio nel traffico aeroportuale.
In VFR gli strumenti sono optional; si vola tranquilli per assetti e potenza, senza bisogno di troppi orologi da guardare; se c'è l'anemometro fa comodo, se non c'è, amen; per me hai fatto bene a fare il circuito.
Ero su un P66.
Non sono espertissimo e, ad onor del vero, l'anemometro lo guardo. Però, in quella circostanza benedii l'esaminatore che mi ece il pratico del PPL. Prima di decollare mi coprì gli strumenti "...se ti si copre il pitot che fai?". Mi è capitato veramente ed ora so che fare...sudare:-)

Grazie
H

deltagolf

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da deltagolf » 20 febbraio 2008, 14:17

Hartmann ha scritto: Ero su un P66.
Non sono espertissimo e, ad onor del vero, l'anemometro lo guardo. Però, in quella circostanza benedii l'esaminatore che mi ece il pratico del PPL. Prima di decollare mi coprì gli strumenti "...se ti si copre il pitot che fai?". Mi è capitato veramente ed ora so che fare...sudare:-)

Grazie
H

L'istruzione con gli strumenti coperti viene effettuata per due motivi fondamentali:

1) Abituare l'allievo a volare per assetti e potenza e di conseguenza:
2) Rendere l'allievo capace di volare senza l'ausilio di determinati strumenti (che non è poi detto che ci siano sempre: ci sono degli stupendi Jota 3, ad esempio, ancora col cruscotto in radica che hanno su tre strumenti a dire tanto, per non parlare di tutti i piloti ULM che spesso non hanno nulla o quasi)

Questo non significa che se tu guardi l'anemometro sbagli, anzi, gli strumenti che ci sono, sono i benvenuti, ma non devono essere la base su cui calibrare gli assetti della macchina.
Come saprai bene per esperienza, se si comincia a correre dietro all'anemometro o al variometro, ad esempio, non si mette più l'assetto giusto.
Quindi prima si mette l'assetto e poi benvenuto anemometro che mi conferma che sono nell'assetto giusto.
Hartmann ha scritto: Mi è capitato veramente ed ora so che fare...sudare:-)
Guarda, quando si ha il sospetto che anche qualcosa di non fondamentale ti stia lasciando, suda chiunque. Poi "quelli bravi" magari non lo danno a che vedere, ma non crederci; sono soprattutto "quelli bravi" che da un minimo malfunzionamento sanno configurarsi mille scenari possibili diversi, perché sanno cosa ci può essere dietro e assumono le necessarie procedure e intanto sudano.
Se uno ti dice che è bravo e che quando a lui succede non suda (leggi non interviene con il massimo della sua concentrazione e capacità), bara. :wink:

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Hartmann » 20 febbraio 2008, 14:24

deltagolf ha scritto: Questo non significa che se tu guardi l'anemometro sbagli, anzi, gli strumenti che ci sono, sono i benvenuti, ma non devono essere la base su cui calibrare gli assetti della macchina.
Come saprai bene per esperienza, se si comincia a correre dietro all'anemometro o al variometro, ad esempio, non si mette più l'assetto giusto.
Quindi prima si mette l'assetto e poi benvenuto anemometro che mi conferma che sono nell'assetto giusto.
E' esattamente così che faccio. L'anemometro mi conferma che l'assetto è quello giusto.

Ciao
H

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Hartmann » 25 febbraio 2008, 15:14

Eretiko ha scritto:Si mettono di norma quando la sosta è superiore alle 24 ore
La tua firma....io la sapevo diversa: "le battaglie si vincono con gli uomini che si hanno non con quelli che si vorrebbero. Napoleone"

Ciao
H

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Nicolino » 25 febbraio 2008, 16:02

aurum ha scritto:
collaudatore ha scritto:Si, gravissima dimenticanza!!!
Ah, la IAS puo' salire anche se la statica e' otturata!
:wink:
Vero....ma sino a quando si resta incollati al suolo. Non appena si staccano le ruote la velocità anemometrica ritorna inesorabilmente a zero. Mi è accaduto qualche anno fa. I controlli li avevo effettuati regolarmente anche io (non ero il pilota in comando) e non mi era parso che ci fosse nulla di irregolare, purtroppo le statiche erano otturate e non era visibile alcuna traccia esternamente (l'aereo era rimasto in hangar per qualche giorno senza che i tecnici si preoccupassero di applicare i copri statiche). Ricordo il viso/l'espressione del pilota che si gira verso di me e mi guarda interrogativo, apostrofandomi con un "Niiiiiiiiiic?". Rapido guizzo della mia mano sotto il suo volantino ad aprire la statica di emergenza e velocità anemometrica (a meno degli errori associati) ripristinata. Non appena a terra lo segnalai sul QTB e chiesi ai tecnici certificati di essere più attenti. Dallo spurgo delle statiche uscì un bel pò di roba. E' vero che di tempo ne avevano avuto ma le api potevano anche scegliersi un altro posto per farci il nido. Ricordo ancora di averci pensato a lungo.....
Nicolino

Ro60

Re: "Grave" dimenticanza?

Messaggio da Ro60 » 25 febbraio 2008, 21:43

Nicolino ha scritto:
aurum ha scritto:
collaudatore ha scritto:Si, gravissima dimenticanza!!!
Ah, la IAS puo' salire anche se la statica e' otturata!
:wink:
Vero....ma sino a quando si resta incollati al suolo. Non appena si staccano le ruote la velocità anemometrica ritorna inesorabilmente a zero. Mi è accaduto qualche anno fa. I controlli li avevo effettuati regolarmente anche io (non ero il pilota in comando) e non mi era parso che ci fosse nulla di irregolare, purtroppo le statiche erano otturate e non era visibile alcuna traccia esternamente (l'aereo era rimasto in hangar per qualche giorno senza che i tecnici si preoccupassero di applicare i copri statiche). Ricordo il viso/l'espressione del pilota che si gira verso di me e mi guarda interrogativo, apostrofandomi con un "Niiiiiiiiiic?". Rapido guizzo della mia mano sotto il suo volantino ad aprire la statica di emergenza e velocità anemometrica (a meno degli errori associati) ripristinata. Non appena a terra lo segnalai sul QTB e chiesi ai tecnici certificati di essere più attenti. Dallo spurgo delle statiche uscì un bel pò di roba. E' vero che di tempo ne avevano avuto ma le api potevano anche scegliersi un altro posto per farci il nido. Ricordo ancora di averci pensato a lungo.....
Interessante Nicolino, avevo già citato un incidente occorso anni or sono in america, un velivolo militare biposto, finito in mare a causa, questa volta del pitot otturato dlle api, indicazione velocità bassa ma sensazioni di accelerazione normale, e così era in effetti, e superata la V1 più nulla da fare, neppure la chiamata per il dispiegamento delle reti di fine pista, inutilizzabili ahimè e segnate sul NOTAM non letto dai piloti...

Leggerezze che costano care...

Rispondi