Piloti passeggeri...

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Sissi
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 913
Iscritto il: 31 agosto 2006, 10:38

Piloti passeggeri...

Messaggio da Sissi » 2 aprile 2008, 16:17

ciao, una cosa che mi incuriosisce: rivolgo la domanda ai piloti del forum, spero che abbiamo tempo per rispondere...quando volate da passeggeri, ad es. in vacanza e con una compagnia diversa da quella per cui lavorate, come vi sentite/comportate??? lo dite all'equipaggio che siete un pilota? andate a salutare i colleghi in cockpit??? Vi è capitato qualcosa di curioso/divertente/brutto/bello da raccontare?

grazie a chi risponderà! :D

ciao

alainvolo

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da alainvolo » 2 aprile 2008, 16:32

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Pasquale
FL 250
FL 250
Messaggi: 2948
Iscritto il: 22 gennaio 2007, 18:25
Località: Forlì

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Pasquale » 2 aprile 2008, 16:49

Ma avete un senso di paura quando siete da passeggeri?
A me succede la stessa cosa in moto.
Devo pilotare io :lol:

Avatar utente
Daniele77
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1160
Iscritto il: 28 febbraio 2007, 12:07
Località: Milano e dintorni

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Daniele77 » 2 aprile 2008, 17:01

interessante domanda
Se amiamo tutti gli animali perche' alcuni li chiamiamo 'amoruccio santo' e altri 'cena' ?

zittozitto

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da zittozitto » 2 aprile 2008, 17:12

è d'obbligo la presentazione in cockpit. ( bon-ton )
anche al responsabile di cabina non sarebbe male.

in questi casi si è un eventuale pre-selected passenger che aiuterebbe in caso di necessità, perchè nsacondersi ?

poi, mai criticare o commentare ... si secchio delle figure di m***a non è mai pieno.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9567
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Maxx » 2 aprile 2008, 17:15

Se voli in divisa nascondersi è un pò difficile!!! Se poi vai in vacanza e viaggi in braghine corte è un altro discorso.

Avatar utente
Poker
MD80 First Officer
MD80 First Officer
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 febbraio 2005, 18:48
Località: ROMA o dintorni
Contatta:

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Poker » 3 aprile 2008, 16:29

E' comunque buona educazione presentarsi anche in borghese, perlomeno al responsabile di cabina.
soprattutto per i motivi sopra descritti, nel caso di bisogno...


ciao
-->>POI<ER<<--
Immagine
"We shall go on to the end, we shall fight in France, we shall fight on the seas and oceans, we shall fight with growing confidence and growing strength in the air, we shall defend our Island, whatever the cost may be, we shall fight on the beaches, we shall fight on the landing grounds, we shall fight in the fields and in the streets, we shall fight in the hills; we shall never surrender..."
ASOS su MySpace

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9567
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Maxx » 3 aprile 2008, 16:31

Questo è interessante. Cosa intendi per "in caso di bisogno"? Ovvero, quale può essere un'evenienza in cui un pilota passeggero può intervenire in qualche modo durante un volo?

Avatar utente
Poker
MD80 First Officer
MD80 First Officer
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 febbraio 2005, 18:48
Località: ROMA o dintorni
Contatta:

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Poker » 3 aprile 2008, 16:38

Maxx ha scritto:Questo è interessante. Cosa intendi per "in caso di bisogno"? Ovvero, quale può essere un'evenienza in cui un pilota passeggero può intervenire in qualche modo durante un volo?
La prima che mi viene in mente è io IG che volo fuori servizio su un volo AZ...

uno dei due piloti si sente male... ecco che potrei diventare una risorsa per il Crew member rimasto da solo.

Immagina se fosse un MD80 ed io sono abilitato sull'80... ecco che la situazione potrebbe essere sicuramente più tranquilla... per il pilota rimasto...

cià
-->>POI<ER<<--
Immagine
"We shall go on to the end, we shall fight in France, we shall fight on the seas and oceans, we shall fight with growing confidence and growing strength in the air, we shall defend our Island, whatever the cost may be, we shall fight on the beaches, we shall fight on the landing grounds, we shall fight in the fields and in the streets, we shall fight in the hills; we shall never surrender..."
ASOS su MySpace

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da N176CM » 3 aprile 2008, 16:42

Poker ha scritto:E' comunque buona educazione presentarsi anche in borghese, perlomeno al responsabile di cabina.
soprattutto per i motivi sopra descritti, nel caso di bisogno...
Questo ragionamento mi fa ricordare un vecchio thread in cui si discuteva sulle eventuali difficoltà o addirittura impossibilità per un pilota (ovviamente parliamo di liner) di pilotare aerei di classe diversa da quelli per i quali è certificato (evidentemente in caso di emergenza).
Per esempio, se per disgrazia dovesse succedere che c'è bisogno del tuo intervento mentre voli da passeggero però non stai volando su un MD80 ma magari su un ATR42 o su un B777 (o anche magari su A320 data la diversa "filosofia" della macchina) saresti in grado di farlo? Sicuramente meglio di un passeggero qualunque, ma la diversa categoria di aereo o la diversa filosofia della macchina quanto incide?
Domanda rivolta anche ad Alain e agli altri ovviamente.
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
Appe
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 534
Iscritto il: 14 gennaio 2008, 0:52
Località: 250 km a nord di genova! :)

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Appe » 3 aprile 2008, 18:52

N176CM ha scritto:
Poker ha scritto:E' comunque buona educazione presentarsi anche in borghese, perlomeno al responsabile di cabina.
soprattutto per i motivi sopra descritti, nel caso di bisogno...
Questo ragionamento mi fa ricordare un vecchio thread in cui si discuteva sulle eventuali difficoltà o addirittura impossibilità per un pilota (ovviamente parliamo di liner) di pilotare aerei di classe diversa da quelli per i quali è certificato (evidentemente in caso di emergenza).
Per esempio, se per disgrazia dovesse succedere che c'è bisogno del tuo intervento mentre voli da passeggero però non stai volando su un MD80 ma magari su un ATR42 o su un B777 (o anche magari su A320 data la diversa "filosofia" della macchina) saresti in grado di farlo? Sicuramente meglio di un passeggero qualunque, ma la diversa categoria di aereo o la diversa filosofia della macchina quanto incide?
Domanda rivolta anche ad Alain e agli altri ovviamente.
E' una domanda interessantissima!

Mah,nella mia ignoranza mi viene da pensare che non sia la stessa cosa mettere giù un a320 se hai un type rating sull'atr42, comunque,in caso di necessità,credo che un pilota in questa situazione le ruote a terra in qualche modo le metta... Non conoscerai la macchina,ad alcune cose ci puoi arrivare,non sarà un atterraggio soffice ma non penso che schianti l'aereo!
Magari qualche problema puoi averla dall'avionica...ma credo che un pilota così la pelle se la salverebbe senza troppi problemi... Voi che ne dite?
Un occhio alla velocità,un bel flare,magari dopo un paio di bassi passaggi sulla pista per fare mente locale con un occhio sul manuale di bordo! :mrgreen:

Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Galaxy » 3 aprile 2008, 19:02

Anche se uno non è abilitato al modello specifico, saprà leggere una checklist leggendola per il collega ai comandi, saprà consultare un manuale e seguire una procedura per situazioni di emergenza... e così via...

Le mani sui comandi le terrà il pilota abilitato... ma la funzione di PM o semplicemente di assistente, la può fare tranquillamente il collega non abilitato alla macchina specifica...


Ciao!
Federico
Immagine
Immagine

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da worf359 » 3 aprile 2008, 21:32

Poker ha scritto:
Maxx ha scritto:Questo è interessante. Cosa intendi per "in caso di bisogno"? Ovvero, quale può essere un'evenienza in cui un pilota passeggero può intervenire in qualche modo durante un volo?
La prima che mi viene in mente è io IG che volo fuori servizio su un volo AZ...

uno dei due piloti si sente male... ecco che potrei diventare una risorsa per il Crew member rimasto da solo.

Immagina se fosse un MD80 ed io sono abilitato sull'80... ecco che la situazione potrebbe essere sicuramente più tranquilla... per il pilota rimasto...

cià
La regola di salutare la condotta quando si viaggia fuori servizio vale anche per noi rampisti visto che siamo spesso a contatto con i crew( quindi trvovi sempre qualcuno che conosci) il fatto di mettersi a disposizione mi ha fatto tornare in mente un eppisodio successomi questa estate.
Ero rientrato dal Canada e dopo che la macchina era arrivata in piazzola ma non c'era la seconda scala per i pax(era un 767 sugli sbarchi e imbarchi da remoto è sempre obbligatoria la seconda scala) avevo con mè il cell di servizio mi è venuto in mente di chiamare il settore degli Opr per la seconda scala(cosa messa regolarmente ma non prevista perchè sul telex non era stato comunicato il numero di pax a bordo(il collega doveva ancora arrivare).

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da aeb » 3 aprile 2008, 21:48

Questione di buon senso: se sai che a bordo c'è un pilota (indipendentemente dal type-rating) e sai dov'è seduto, eviti la tipica domanda stile "L'aereo più pazzo del mondo"...Dlin-dlon, c'è per caso qualcuno a bordo che sa pilotare un aereo? ...Con conseguente lievissima agitazione dei pax :lol:
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Caligola91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 16 marzo 2008, 19:57
Località: Torino

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Caligola91 » 3 aprile 2008, 22:51

Mi permetto di rispondere nella mia profanità di non pilota :lol:

Secondo me, al di là del presentarsi per gentilezza e "bon-ton"... credo non sia neanche presa in considerazione la possibilità che un passeggero, per quanto sia un pilota, possa intervenire nel cockpit di un aereo di linea nel caso uno dei due piloti si senta male o quant'altro...credo che una cosa simile possa capitare solo in situazione apocalittiche ben poco plausibili da tipico filmaccio hooliwoodiano a basso budget.
Ma nel caso di emergenza penso si proceda esclusivamente secondo le procedure, e non credo che se uno dei due piloti si sente male si faccia entrare un pilota-passeggero in cabina per "dare una mano" ...forse, ripeto, solo in situazione apocalittiche rasenti l'impossibile :shock:

Ovviamente posso sbagliare, ma con tutte le procedure di sicurezza (molte volte esagerate) che si applicano oggi per quanto concerne i voli di linea non vedo come plausibile una possibilità simile...

Oltretutto c'è la questione dell'abilitazione di ciascun pilota... escludendo pilotini amatoriali da 4 soldi (quelli che fanno atterrare i 747 in fiamme pieni di terroristi e/o serpenti velenosi nei filmacci per intenderci), e prendendo in considerazione solo i piloti di linea "seri", credo che comunque una persona abilitata, ad esempio, ad un md-80 in un cockpit di un b777 faccia + casino che aiutare il pilota superstite, specie in situazioni di emergenza.
Quindi almenochè la persona non sia realmente un pilota abilitato sulla stessa macchina (possibilità percentuali comunque davvero vbasse, se si tratta di un pilota di un'altra linea aerea che va in vacanza) vedo come improbabile questa possibilità (sempre escludendo per pudore la situazione da filmaccio holiwoodiano, dove anche una persona con l'esperienza di 2 ore di simulazione con il simulatore di volo dei kornflakes fa atterrare con successo quadrimotore in fiamme in campi da calcio :) :) )

Comunque posso sbagliarmi...ditemi voi che ne sapete di più :bounce:
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
IGMD80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 794
Iscritto il: 26 novembre 2005, 22:57
Località: Genova

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da IGMD80 » 3 aprile 2008, 23:17

Caligola91 ha scritto:Mi permetto di rispondere nella mia profanità di non pilota :lol:

Secondo me, al di là del presentarsi per gentilezza e "bon-ton"... credo non sia neanche presa in considerazione la possibilità che un passeggero, per quanto sia un pilota, possa intervenire nel cockpit di un aereo di linea nel caso uno dei due piloti si senta male o quant'altro...credo che una cosa simile possa capitare solo in situazione apocalittiche ben poco plausibili da tipico filmaccio hooliwoodiano a basso budget.
Ma nel caso di emergenza penso si proceda esclusivamente secondo le procedure, e non credo che se uno dei due piloti si sente male si faccia entrare un pilota-passeggero in cabina per "dare una mano" ...forse, ripeto, solo in situazione apocalittiche rasenti l'impossibile :shock:

Ovviamente posso sbagliare, ma con tutte le procedure di sicurezza (molte volte esagerate) che si applicano oggi per quanto concerne i voli di linea non vedo come plausibile una possibilità simile...

Oltretutto c'è la questione dell'abilitazione di ciascun pilota... escludendo pilotini amatoriali da 4 soldi (quelli che fanno atterrare i 747 in fiamme pieni di terroristi e/o serpenti velenosi nei filmacci per intenderci), e prendendo in considerazione solo i piloti di linea "seri", credo che comunque una persona abilitata, ad esempio, ad un md-80 in un cockpit di un b777 faccia + casino che aiutare il pilota superstite, specie in situazioni di emergenza.
Quindi almenochè la persona non sia realmente un pilota abilitato sulla stessa macchina (possibilità percentuali comunque davvero vbasse, se si tratta di un pilota di un'altra linea aerea che va in vacanza) vedo come improbabile questa possibilità (sempre escludendo per pudore la situazione da filmaccio holiwoodiano, dove anche una persona con l'esperienza di 2 ore di simulazione con il simulatore di volo dei kornflakes fa atterrare con successo quadrimotore in fiamme in campi da calcio :) :) )

Comunque posso sbagliarmi...ditemi voi che ne sapete di più :bounce:
Ci sono veterinari che in casi di emergenza hanno salvato vite umane.
Immagine

Avatar utente
Caligola91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 16 marzo 2008, 19:57
Località: Torino

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Caligola91 » 3 aprile 2008, 23:22

IGMD80 ha scritto:
Ci sono veterinari che in casi di emergenza hanno salvato vite umane.
Infatti ho escluso le possibilità apocalittiche da film catastrofico, o, nel caso, da film domenicale che parla di animali per bambini... gli ebrei in prigionia nei lager (pace all'anima loro) mangiavano insetti e ragni per sopravvivere...ma non per questo questi ora sono piatti prelibati...
stavo parlando di situazioni di "normale" emergenza
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
Fabri88
FL 400
FL 400
Messaggi: 4233
Iscritto il: 17 novembre 2007, 14:05
Località: Busto Arsizio (Büsti Grandi) - 4,69 nm HDG 84 from MXP

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Fabri88 » 3 aprile 2008, 23:24

Mah, Caligola, non hai tutti i torti, solo che sapere che si ha un pilota a bordo fa sempre più sicurezza che non averne nessuno.

Se un pilota si sente male, come già detto in qualche post precedente, si sà già che persona chiamare in causa per dare eventulmente una mano al F/O o CPT di turno che si trovi da solo con in mano il bestione.

Inoltre credo che se anche uno è abilitato per il 320 e si trovi ad esempio su un 767 sappia leggere una carta di avvicinamento e comunicare con l'ATC oltre che spere il fatto suo su alcune procedure di volo comuni e sulle funzioni di alcune spie e/o interruttori posti sul cockpit.
Immagine
ImmagineImmagine

Avatar utente
Caligola91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 16 marzo 2008, 19:57
Località: Torino

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Caligola91 » 3 aprile 2008, 23:29

Fabri88 ha scritto:Mah, Caligola, non hai tutti i torti, solo che sapere che si ha un pilota a bordo fa sempre più sicurezza che non averne nessuno.

Se un pilota si sente male, come già detto in qualche post precedente, si sà già che persona chiamare in causa per dare eventulmente una mano al F/O o CPT di turno che si trovi da solo con in mano il bestione.

Inoltre credo che se anche uno è abilitato per il 320 e si trovi ad esempio su un 767 sappia leggere una carta di avvicinamento e comunicare con l'ATC oltre che spere il fatto suo su alcune procedure di volo comuni e sulle funzioni di alcune spie e/o interruttori posti sul cockpit.
Sisi...ma infatti mi sono espresso da profano...ben si accettino consigli/suggerimenti :lol:
Sono d'accordo con te...però non credo venga seriamente presa in considerazione come possibilità se non in casi estremi...
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Hartmann » 4 aprile 2008, 9:27

Una volta lessi un articolo su Volare in cui veniva descritta proprio una situazione simile. IL comandante ebbe un infarto fatale e il F/O chiese se a bordo ci fosse qualche pilota. Si presentarono due passeggeri con il solo PPL. Per uno di questi la licenza era scaduta mentre l'altro aveva effettuato l'ultimo atterraggio la domenica precedente. IL F/O gli cedette il posto, e prese il comando. Naturalmente il "PPL" diede una mano con le comunicazioni, controllò alcuni indici, e usò i flap. Alla fine tutto andò per il meglio (salvo per il povero comandante). Certo è che se il titolare della licenza PPL si fosse presentato si sarebbe evitato "c'è qualcuno che sa pilotare un aereo" che come si diceva prima, può provocare qualche ansia nei passeggeri.

Saluti
H

Avatar utente
Sissi
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 913
Iscritto il: 31 agosto 2006, 10:38

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Sissi » 4 aprile 2008, 9:39

aeb ha scritto:Questione di buon senso: se sai che a bordo c'è un pilota (indipendentemente dal type-rating) e sai dov'è seduto, eviti la tipica domanda stile "L'aereo più pazzo del mondo"...Dlin-dlon, c'è per caso qualcuno a bordo che sa pilotare un aereo? ...Con conseguente lievissima agitazione dei pax :lol:


:lol: :lol: :lol: !!!!

zittozitto

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da zittozitto » 4 aprile 2008, 9:48

le cose che possono capitare in un volo non si possono solo riassumere in una necessità di condurre il velivolo.
si potrebbe avere la necessità di evacuare l'aereo e quindi il bisogno di persone abili ed addestrate. gli assistenti di cabina localizzano sempre questo genere di persone in caso di necessità, sapendo chi sei e cosa sai fare posso con più facilità segliere chi potrà aiutarli.

un paio di giorni fa è accaduto che su un volo, sul quale ero passegero ( quindi visto di persona ), che un passeggero aveva moooooolta paura del volo, la responsabile di cabina ( gentilisssssima ) fece sedere il povero "fifone" a fianco ad un pilota fuori servizio cosicchè potesse ricevere in maniera semplice e tranquilla tutte le spiegazioni e il supporto possibile.
il giovanotto ha volato con la sua paura ma in maniera più tranquilla e consapevole.

...

aggiungo:
se un pilota di linea ha una abilitazione sull'atr42 e poi si dovesse trovare in un 737-800 a dare supporto non combinerebbe nessunissimo casino !!! il pilota in questione potrebbe occuparsi della radio e delle cklist ...
ma ricordo a tutti che una volta staccato autopilot e autothrust ci rimane un aeroplano non un tram delle linee urbane !!!.
un aeroplano grosso, medi o o nano è sempre un aereo che vola con le stesse leggi fisiche. ci sarà solo il bisogno di prenderci un pochino la mano ... (brutto esempio, ma è per rendere l'idea ) dalla panda al pulmino ..dal pulmino all'autocarro .. insomma dopo un pochetto ci si prende la mano.

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da N176CM » 4 aprile 2008, 10:51

Va da sè che la mia domanda sopra non riguardava il caso in cui rimanga attivo uno dei piloti "originari" del volo ma il caso (magari particolarmente fantascientifico, ma in aviazione tutte le ipotesi vengono considerate) in cui entrambi i piloti risultino impossibilitati a pilotare e quindi intervenga il pilota-passeggero abiliatato su altre macchine.
In passato piloti professionisti avevano osservato che per loro sarebbe stato decisamente più difficile riuscire a gestire (ricordiamoci che lo scenario sarebbe quello di un'emergenza non di una tranquilla sessione al simulatore) un aereo di categoria diversa dalla propria (un B777 mentre si è abilitati sull'ATR42) piuttosto che un aereo di pari categoria ma avionica diversa (MD80 vs A320). Il tutto dovuto alle rilevanti diversità di pesi, velocità caratteristiche etc.
Mi piacerebbe capire dai piloti professionisti che ne pensano (visto che ne abbiamo per tutte le categorie di aerei :D )
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
raoul80
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1272
Iscritto il: 17 maggio 2006, 12:27
Località: Milano - Bari

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da raoul80 » 4 aprile 2008, 11:40

Bel post..

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9567
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Maxx » 4 aprile 2008, 11:45

Secondo me se un pilota passeggero comandante di Atr 42 si trova sulle Alpi a dover far atterrare in emergenza un qualsiasi liner a Malpensa, lo fa anche senza guardare gli strumenti: basta che sappia dove sono le manette (e fin qui), come si abbassa il carrello e come si regolano i flap, con un occhio ai consumi. Non sarà la migliore procedura strumentale della storia, ma porta a casa decine di sederi!!!

Avatar utente
Poker
MD80 First Officer
MD80 First Officer
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 febbraio 2005, 18:48
Località: ROMA o dintorni
Contatta:

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Poker » 4 aprile 2008, 11:57

però non credo venga seriamente presa in considerazione come possibilità se non in casi estremi...
Uno dei due che si sente male e quindi incapacitato per il volo su un aereo certificato per essere condotto da 2 membri di equipaggio potrebbe rientrare nel caso "estremo".

Quindi non si parla di pilota di FS, ma di pilota di linea che vola fuori servizio, ciò non toglie che i piloti sono addestrati per poter gestire questa situazione anche da soli. Ben venga se c'è un collega a bordo che sia del mestiere e possa in qualche modo contribuire ad alleggerire il carico del pilota in servizio rimasto.

E' ovvio che la responsabilità del volo rimane del collega in servizio, che per nessuna ragione deve lasciare il suo posto, per esempio nel caso "peggiore" (non sempre :mrgreen: ) che a rimanere ok sia il CM2, non deve assolutamente spostarsi nel posto del CM1! il collega fuori servizio prenderà il posto del CM1 e si procederà come da procedure prestabilite dalla compagnia e dal buonsenso.

Ovvio che se a bordo c'è un CPT della stessa compagnia abilitato su quel tipo di macchina e con le licenze in regola, può tranquillamente sedersi, e prendere il comando, ripristinando la configurazione standard prevista. Poi le faccende burocratiche si sistemano una volta al suolo.

E' comunque una situazione delicata nel caso si rimanga da soli per un malanno del collega. Ovvio se il problema è solo un malore improvviso e basta possiamo considerarla un'urgenza, ma se l'incapacitazione è dovuta a qualche problema serio, vedi decompressione esplosiva o simili... siamo in emergenza.

cià
-->>POI<ER<<--
Immagine
"We shall go on to the end, we shall fight in France, we shall fight on the seas and oceans, we shall fight with growing confidence and growing strength in the air, we shall defend our Island, whatever the cost may be, we shall fight on the beaches, we shall fight on the landing grounds, we shall fight in the fields and in the streets, we shall fight in the hills; we shall never surrender..."
ASOS su MySpace

Avatar utente
Sissi
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 913
Iscritto il: 31 agosto 2006, 10:38

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Sissi » 4 aprile 2008, 13:40

.....ma nessun pilota ha qualcosa di curioso e divertente da raccontare? Bellissime le risposte, ma io avevo iniziato con una richiesta un po' diversa, mi piacerebbe tornare anche su quella....se qualcosa da raccontare c'è...! :P

ciao :D

Avatar utente
Fabri88
FL 400
FL 400
Messaggi: 4233
Iscritto il: 17 novembre 2007, 14:05
Località: Busto Arsizio (Büsti Grandi) - 4,69 nm HDG 84 from MXP

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Fabri88 » 4 aprile 2008, 13:59

In effetti hai ragione e me ne scuso con te. Abbiamo tirato fuori i soliti casi di emergenza che per fortuna hanno quell'appellativo.
Immagine
ImmagineImmagine

alainvolo

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da alainvolo » 4 aprile 2008, 16:13

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
Caligola91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 16 marzo 2008, 19:57
Località: Torino

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Caligola91 » 4 aprile 2008, 17:18

Grazie a tutti per le risposte, anche se siamo andati in OT :oops:
Comunque spero che qualche pilota venga a dire la sua ... come Alain, che ha detto ciò che pensa....

edit: rileggendo il messaggio di alain mi viene ora in mente che ci sono delle facezie burocratiche di mezzo (non abilitazione ad entrare nel cockpit), che rendono quantomeno improbabile l'intervento di un pilota esterno se non in casi estremi...
Quindi forse se, per ipotesi, uno dei due piloti si sentisse male (di conseguenza non una cosa gravissima), si procederebbe come da manuale e solo un pilota si occuperebbe di governare il velivolo, piuttosto che chiedere la fantomatica frase "c'è un pilota tra i passeggeri? :D :D "
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da N176CM » 4 aprile 2008, 17:41

E appunto per questo motivo se il pilota entrando in aereo si è presentato in cockpit o al responsabile di cabina, non c'è bisogno di quella frase e può essere chiamato con molta discrezione in cockpit senza che nessuno si accorga di niente. :)
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9567
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Maxx » 4 aprile 2008, 17:46

E' un pò come un chirurgo generale chiamato all'improvviso ad aiutare un ortopedico a fare un intervento: magari non sarebbe in grado di montare una placca o una protesi d'anca, però una mano "generica" la può dare, e come.

Avatar utente
IGMD80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 794
Iscritto il: 26 novembre 2005, 22:57
Località: Genova

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da IGMD80 » 4 aprile 2008, 18:14

N176CM ha scritto:E appunto per questo motivo se il pilota entrando in aereo si è presentato in cockpit o al responsabile di cabina, non c'è bisogno di quella frase e può essere chiamato con molta discrezione in cockpit senza che nessuno si accorga di niente. :)
Stiamo facendo un sondaggio per conto di questa compagnia aerea, quanti piloti ci sono a bordo tra i pax?

Potrebbe essere una soluzione. :mrgreen:
Immagine

Avatar utente
Poker
MD80 First Officer
MD80 First Officer
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 febbraio 2005, 18:48
Località: ROMA o dintorni
Contatta:

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da Poker » 4 aprile 2008, 18:22

alainvolo ha scritto:che senso avrebbe presentarsi al cabin crew?
il senso potrebbe essere quello della buona educazione... ovvio non è un obbligo, se non sei della compagnia non ti è neanche richiesto, se invece fossi un crew member fuori servizio (di compagnia) per noi è obbligatorio presentarsi al CA1... per ovvi motivi più volte descritti...

vi ricordo che i manuali nel caso di Flight Crew incapacitation riportano di dichiarare emergenza... dopo aver ripristinato quando possibile le "normali" operazioni, e messo in condizioni di sicurezza l'aereo :wink: che vuole significare secondo voi?
alainvolo ha scritto:robabilmente creerei solo confusione in cockpit,non conoscendo le procedure e la macchina, considerando anche il fatto che sono un passeggero non dipendente della ditta,che non ha il diritto di entrare nel cockpit.
Alain... se crei confusione per leggere un pezzo di carta giallo... al comando di un altro pilota... me devo preoccupà... :lol: :mrgreen:
non è che ti interroga sulle limitazioni e le procedure... etc etc... :wink:

Ovviamente in casi di emergenza l'eventuale "diritto" te lo conferisce il crew member in comando...
viene da se che non basta dire sono pilota ecc ecc... hai dei documenti che lo provano...

comunque in parte sono d'accordo con te, per tanti motivi che ora non sto qui ad elencare... mi fiderei più di un mio carissimo amico che ha volato solo con FS in modo costruttivo, che di tanti altri piloti brevettati che già lavorano :wink:
tanto si tratterebbe di usare la risorsa per ottimizzare il workload... e ovviamente non per passargli il comando dell'aereo... :D
Caligola91 ha scritto:si procederebbe come da manuale e solo un pilota si occuperebbe di governare il velivolo, piuttosto che chiedere la fantomatica frase "c'è un pilota tra i passeggeri
Quale manuale hai letto che dice questo?

il nostro tra le varie cose, specifica proprio di chiedere se c'è la presenza di qualche fuori servizio a bordo.... e ciò ha senso... sempre "second me, eh..." :mrgreen:

Rimane il fatto che se non ci trovassimo nella situazione descritta per esempio da me nell'altro intervento...
chi governa il velivolo è il pilota in servizio rimasto, punto e basta....

e per rimanere in tema...
Sissi ha scritto:quando volate da passeggeri, ad es. in vacanza e con una compagnia diversa da quella per cui lavorate, come vi sentite/comportate??? lo dite all'equipaggio che siete un pilota? andate a salutare i colleghi in cockpit???
Si, mi presento sempre almeno al CA1, se possibile al Flight Crew, e per educazione anche al resto dei colleghi di cabina, se questo non intralcia troppo le loro operazioni.

Sissi ha scritto:Vi è capitato qualcosa di curioso/divertente/brutto/bello da raccontare?
nulla di particolare da riportare...
Sissi ha scritto:grazie a chi risponderà!
Prego. :D
-->>POI<ER<<--
Immagine
"We shall go on to the end, we shall fight in France, we shall fight on the seas and oceans, we shall fight with growing confidence and growing strength in the air, we shall defend our Island, whatever the cost may be, we shall fight on the beaches, we shall fight on the landing grounds, we shall fight in the fields and in the streets, we shall fight in the hills; we shall never surrender..."
ASOS su MySpace

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Piloti passeggeri...

Messaggio da davymax » 4 aprile 2008, 18:36

Beh, capita che se viaggi in divisa, al momento dello sbarco dove tutti si alzano, se ti alzi anche te è finita! Cominciano a darti l'arrivederci, a fare i commenti sul volo, sulla compagnia ecc. scambiandoti per uno dell'equipaggio.
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Rispondi