Autobus e aerei

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Posto_1A
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 6 settembre 2008, 20:45
Località: Torino

Autobus e aerei

Messaggio da Posto_1A » 25 ottobre 2008, 20:07

Ciao a tutti,
come risulta evidente dal mio avatar, oltre che di aerei sono appassionato anche di mezzi pubblici “terrestri” quali bus, tram, filobus e metrò. Ho aperto questa discussione nel caso in cui ci sia qualcuno che condivida la mia stessa passione e per affrontare il tema del trasporto interpista nei vari aeroporti; ne conoscete qualcuno in cui sia svolto in modo particolare?
Scrivete numerosi!

Avatar utente
caledonian
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 757
Iscritto il: 28 settembre 2007, 22:14
Località: canavese

Re: Autobus e aerei

Messaggio da caledonian » 25 ottobre 2008, 20:17

se ti può interessare nel periodo dei charter neve,nello scalo torinese ,la GTT inpiega alcuni pulman snodati ,presumo linee 4-ec....
sapevi che fino al 1997 la sagat usava dei ibridi.. :mrgreen:
Chi abusa di photoshop avvelena anche te, digli di smettere!...... Campagna a favore della fotografia vera

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Slowly » 26 ottobre 2008, 20:51

Posto_1A ha scritto:Ciao a tutti,
come risulta evidente dal mio avatar, oltre che di aerei sono appassionato anche di mezzi pubblici “terrestri” quali bus, tram, filobus e metrò. Ho aperto questa discussione nel caso in cui ci sia qualcuno che condivida la mia stessa passione e per affrontare il tema del trasporto interpista nei vari aeroporti; ne conoscete qualcuno in cui sia svolto in modo particolare?
Scrivete numerosi!
A quando risale la prima metro del mondo?
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9600
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Maxx » 27 ottobre 2008, 9:48

Siamo proprio a livelli di feticismo aeroportuale!!! :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
Posto_1A
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 6 settembre 2008, 20:45
Località: Torino

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Posto_1A » 28 ottobre 2008, 23:33

La prima metropolitana del mondo è quella di Londra, la cui prima linea è stata inaugurata nel 1863, altro che l'Italia...

Grazie per le notizie sui bus di Torino, in effetti, tra appassionati di bus, si sapeva che ogni tanto venivano impiegati anche a Caselle, ma non sapevo che ciò avvenisse regolarmente durante il periodo dei charter della neve. Si tratta dei VanHool AG 300, per intenderci, gli snodati usati, tra le altre, sulle linee 42, 72-72/, 11.

Avatar utente
DNL-SGR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 589
Iscritto il: 27 maggio 2006, 22:40

Re: Autobus e aerei

Messaggio da DNL-SGR » 4 novembre 2008, 10:53

Questi cosi

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/c ... irport.jpg

li copnosci?

Sono al Washington Dulles, li hopresi una volta nel 1997


A Torino quelli ibridi intendi dire quelli con cabina e rimorchio separati, tipo autocarri?

Avatar utente
Posto_1A
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 6 settembre 2008, 20:45
Località: Torino

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Posto_1A » 22 dicembre 2008, 20:27

Scusa ma leggo solo ora il messaggio. Stranissimi i così di Washington, grazie mille per aver inserito il link. Quanto ai mezzi di Torino, no, non hanno il rimorchio separato dalla motrice, si tratta di semplici autosnodati normalmente impiegati in servizio urbano.

Ti inserisco il link a una foto.
http://www.majhost.com/gallery/AlbertoS ... 4/1012.jpg

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Almost Blue » 22 dicembre 2008, 20:37

Io invece ho beccato questo. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Allegati
_aereo%20limousine.jpg
_aereo%20limousine.jpg (33.04 KiB) Visto 8328 volte
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Galaxy » 22 dicembre 2008, 22:43

Posto_1A ha scritto:Ciao a tutti,
come risulta evidente dal mio avatar, oltre che di aerei sono appassionato anche di mezzi pubblici “terrestri” quali bus, tram, filobus e metrò. Ho aperto questa discussione nel caso in cui ci sia qualcuno che condivida la mia stessa passione e per affrontare il tema del trasporto interpista nei vari aeroporti; ne conoscete qualcuno in cui sia svolto in modo particolare?
Scrivete numerosi!
Ne hai trovato un altro... di Torino :)
Posto_1A ha scritto:Grazie per le notizie sui bus di Torino, in effetti, tra appassionati di bus, si sapeva che ogni tanto venivano impiegati anche a Caselle, ma non sapevo che ciò avvenisse regolarmente durante il periodo dei charter della neve. Si tratta dei VanHool AG 300, per intenderci, gli snodati usati, tra le altre, sulle linee 42, 72-72/, 11.
Davvero?? :shock: Ma il trasporto interpista è gestito da Sagat o lo subappalta a GTT? Non sapevo che GTT mettesse a disposizione mezzi per Caselle... Grazie per l'informazione!!
Federico
Immagine
Immagine

Avatar utente
Posto_1A
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 6 settembre 2008, 20:45
Località: Torino

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Posto_1A » 24 dicembre 2008, 21:57

Sagat subappalta a GTT parte del servizio interpista, da quel che so, solo nel periodo dei charter della neve, quando il traffico è maggiore e non ce la farebbe con i suoi soli mezzi (credo siano 5). Vedi il messaggio di Caledonian in apertura a questa discussione per ulteriori info.
Ultima modifica di Posto_1A il 24 dicembre 2008, 22:00, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Posto_1A
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 6 settembre 2008, 20:45
Località: Torino

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Posto_1A » 24 dicembre 2008, 21:58

Direi che l'autobus (o aereo?!?) della foto sia eccezionale. La migliore sintesi per un apppassionato di aerei e bus come me! Grazie!

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Autobus e aerei

Messaggio da 1stAirbus » 29 dicembre 2008, 12:23

Oh, finalmente un altro come me :D
Benvenuto.
Se vuoi una equazione tra treno e aereo, beccati questa:

Aspetto tue impressioni, QUI SI VOLAAAA!!! :D

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Aldus » 29 dicembre 2008, 16:04

Almost Blue ha scritto:Io invece ho beccato questo. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Noooo lo voglio anch'io quel coso. :mrgreen:

Avatar utente
Posto_1A
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 6 settembre 2008, 20:45
Località: Torino

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Posto_1A » 30 dicembre 2008, 1:12

Ho visto soltanto un pezzo del filmato, lo guarderò tutto quando avrò più tempo. Direi, in ogni caso, che è magnifico, è, in pratica, un aereo, solo che non decolla!

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Almost Blue » 30 dicembre 2008, 10:27

1stAirbus ha scritto:Oh, finalmente un altro come me :D
Benvenuto.
Se vuoi una equazione tra treno e aereo, beccati questa:

Aspetto tue impressioni, QUI SI VOLAAAA!!! :D

EVVAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Vive la France! :D :mrgreen:

(Almeno così i Giapponesi non credereanno di essere loro i più veloci).
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Autobus e aerei

Messaggio da 1stAirbus » 30 dicembre 2008, 16:55

:wink:
Secondo me un treno così ha molto di aereo... Penso che l'aerodinamica a quasi 600 km/h deve per forza farsi sentire. Mi ha stupito molto vedere che il pantografo riesce "abbastanza" a rimanere attaccato al filo, certo sfiamma da far paura, ma sta strisciando a una velocità impressionante!!!
Che dire poi? Che una piccola deformazione del binario dev'essere imponente, così come la resistenza meccanica del cavo a catenaria e del pantografo, appunto!
Se esce dal binario è una tragedia! In effetti mai avrei pensato che un treno normale potesse tanto, forse non un Maglev, ma un treno normale che batte il maglev è veramente notevole ^_^
Avete notato il piccolo (learjet?) aereo che lo segue per le riprese? Un elicottero non ce la faceva...

Ho infine alcune notizie "frammentarie", la "fonte" sono io. Ho sentito parlare di maglev che dovrebbero raggiungere i 7 mila/8 mila Km/h in tunnel sotterranei in cui verrebbe fatto il vuoto (!) per limitare l'attrito. Non so se è fattibile a breve termine (non penso) tuttavia una simile eventualità potrebbe mettere in crisi il trasporto aereo :(

Saluti a tutti :D

Avatar utente
neutrinomu
FL 150
FL 150
Messaggi: 1542
Iscritto il: 4 febbraio 2008, 13:00

Re: Autobus e aerei

Messaggio da neutrinomu » 30 dicembre 2008, 17:19

Almost Blue ha scritto:Io invece ho beccato questo. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Hi hi hi... :lol: Io ho invece beccato quest'altro... non mi stupirei di trovarci una obliteratrice a bordo :mrgreen:
Allegati
BusWithWings.jpg
Swishhhhh! Faster than light! :scrambleup:

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Almost Blue » 30 dicembre 2008, 19:44

Ho infine alcune notizie "frammentarie", la "fonte" sono io. Ho sentito parlare di maglev che dovrebbero raggiungere i 7 mila/8 mila Km/h in tunnel sotterranei in cui verrebbe fatto il vuoto (!) per limitare l'attrito. Non so se è fattibile a breve termine (non penso) tuttavia una simile eventualità potrebbe mettere in crisi il trasporto aereo

Si, ma non so se scavarsi un bel tunnel sotterraneo, farci il vuoto e mentenercelo, costruirsi un treno da 8.000/h e mantenerlo abbiano costi paragonabili ad un normalissimo volo di linea....
Inoltre io su un "treno" che mi fa ottomila all'ora in un buco sotto voto NON ci salirò mai.
Se non trovano il freno che si fa? Si scava un altro buco (di testa stavolta) e usciamo dalle parti della Nuova Zelanda ancora prima di accorgerci che siamo morti ?? Naa, per me son robe da Giapponesi. :cry:
Già mi bastano e mi avanzano i 574/h, per una cosa che striscia per terra. Avete visto i tre in piedi in cabina? Se la motrice deraglia e si schianta, quelli non toccano più terra finchè non atterrano a Parigi.... :mrgreen:
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Autobus e aerei

Messaggio da 1stAirbus » 1 gennaio 2009, 12:27

Si, ma non so se scavarsi un bel tunnel sotterraneo, farci il vuoto e mentenercelo, costruirsi un treno da 8.000/h e mantenerlo abbiano costi paragonabili ad un normalissimo volo di linea....
Inoltre io su un "treno" che mi fa ottomila all'ora in un buco sotto voto NON ci salirò mai.
Se non trovano il freno che si fa? Si scava un altro buco (di testa stavolta) e usciamo dalle parti della Nuova Zelanda ancora prima di accorgerci che siamo morti ?? Naa, per me son robe da Giapponesi. :cry:
Già mi bastano e mi avanzano i 574/h, per una cosa che striscia per terra. Avete visto i tre in piedi in cabina? Se la motrice deraglia e si schianta, quelli non toccano più terra finchè non atterrano a Parigi.... :mrgreen:
Spero sempre di essere in topic, in caso diverso prego i moderatori di segnalarmelo (!)

Sai, io penso che a questi livelli le differenze tra "treno" e "aereo" siano talmente sottili da far pensare. Intanto il "treno" in se è effettivamente qualcosa che corre lungo delle guide (bianrio) e, ripeto, mi sorprende costatare che un Treno (nel suo termine esatto) sia stato in grado di battere in velocità un Maglev, perchè il Maglev ha (o dovrebbe avere) vincoli alla/alle guida/e più consistenti che i due semplici assi xy, in particolare dovrebbe avere vincoli anche per l'asse z. A tal proposito si evidenziano alcuni Maglev giapponesi dove la base dei vagoni è una sorta di semicilindro che avvolge la monorotaia. L'aspetto che accomuna i Maglev agli aerei passa per gli ekranoplani, che tutti sappiamo cosa essere. Con la differenza che l'obiettivo per la monorotaia, oltre a essere un vincolo per il mezzo che vi corre sopra (cosa che l'ekranoplano non può avere) è quello di poter eliminare anche l'attrito con l'aria, che non è cosa da poco, sia in termini di velocità, sia in termini di rendimento dovuto alla mancanza pressochè totale di attrito. L'aereo purtroppo non sarà mai in grado di eliminare l'attrito, anche se gli studi in questo senso progrediscono molto (per esempio il progetto di vernici che tendono a riprodurre le scaglie degli squali). L'aereo può sfruttare l'effetto suolo, avere quindi superfici alari e di portanza più piccole. Il Maglev potrebbe sfruttare l'effetto suolo in quanto disporre il motore sotto la monorotaia ha un costo notevole; diciamo che lanciato a determinate velocità, fossero anche dell'ordine subsonico di 800/900 Km/h in un tunnel vuoto, esso potrebbe proseguire per svariati chilometri per sola inerzia !!! Ora, risulta difficile pensare di poter svuotare migliaia di chilometri di tunnel sotterranei (e pensare anche alla sicurezza, ovviamente), mantenerci il vuoto abbastanza spinto e farci correre questi mezzi, infatti, a quanto ne so, queste ipotesi sperimentali dovrebbero partire dalle città, con tunnel estremamente più corti e più facili da spingere a questi estremi. Con l'aspetto negativo che, essendo corti, le velocità che fisicamente si possono raggiungere non possono essere così elevate.
Trovo tuttavia il discorso molto molto interessante :D

P.S. per chi ha la paura degli aerei: notare che in questo test del TGV i tre presenti in cabina e tutto il personale tecnico era in piedi e/o privo di cinture di sicurezza; va be che se uscivano dal binario la cintura faceva poco, però, questo, tanto per sottolineare come i mezzi di terra sono presi più (incoscientemente) alla leggera!!!

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Autobus e aerei

Messaggio da 1stAirbus » 13 marzo 2009, 11:32

Leggete questo articolo:
http://viaggi.libero.it/news/il-grande- ... 1272.phtml
ci sono un sacco di considerazioni interessanti.

Avatar utente
Ben
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 501
Iscritto il: 3 settembre 2006, 8:24
Località: LIPZ/VCE

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Ben » 13 marzo 2009, 23:26

Ti passo un po' di foto che ho fatto l'altro giorno per un amico che doveva ricostruire il bus per X-Plane!
Ecco qua:

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

E questo il modellino ricostruito! :D

Immagine

Avatar utente
Posto_1A
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 6 settembre 2008, 20:45
Località: Torino

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Posto_1A » 28 marzo 2009, 0:12

Ovviamente non posso che aver gradito le foto, anche se le ho viste solo oggi! Garzie mille. Mi sarebbe sempre piaciuto fotografare bene e con calma un cobus, ma, purtroppo, non ci sono mai riuscito. Grazie!

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Autobus e aerei

Messaggio da IVWP » 28 marzo 2009, 1:23

1stAirbus ha scritto:
Si, ma non so se scavarsi un bel tunnel sotterraneo, farci il vuoto e mentenercelo, costruirsi un treno da 8.000/h e mantenerlo abbiano costi paragonabili ad un normalissimo volo di linea....
Inoltre io su un "treno" che mi fa ottomila all'ora in un buco sotto voto NON ci salirò mai.
Se non trovano il freno che si fa? Si scava un altro buco (di testa stavolta) e usciamo dalle parti della Nuova Zelanda ancora prima di accorgerci che siamo morti ?? Naa, per me son robe da Giapponesi. :cry:
Già mi bastano e mi avanzano i 574/h, per una cosa che striscia per terra. Avete visto i tre in piedi in cabina? Se la motrice deraglia e si schianta, quelli non toccano più terra finchè non atterrano a Parigi.... :mrgreen:
Spero sempre di essere in topic, in caso diverso prego i moderatori di segnalarmelo (!)

Sai, io penso che a questi livelli le differenze tra "treno" e "aereo" siano talmente sottili da far pensare. Intanto il "treno" in se è effettivamente qualcosa che corre lungo delle guide (bianrio) e, ripeto, mi sorprende costatare che un Treno (nel suo termine esatto) sia stato in grado di battere in velocità un Maglev, perchè il Maglev ha (o dovrebbe avere) vincoli alla/alle guida/e più consistenti che i due semplici assi xy, in particolare dovrebbe avere vincoli anche per l'asse z. A tal proposito si evidenziano alcuni Maglev giapponesi dove la base dei vagoni è una sorta di semicilindro che avvolge la monorotaia. L'aspetto che accomuna i Maglev agli aerei passa per gli ekranoplani, che tutti sappiamo cosa essere. Con la differenza che l'obiettivo per la monorotaia, oltre a essere un vincolo per il mezzo che vi corre sopra (cosa che l'ekranoplano non può avere) è quello di poter eliminare anche l'attrito con l'aria, che non è cosa da poco, sia in termini di velocità, sia in termini di rendimento dovuto alla mancanza pressochè totale di attrito. L'aereo purtroppo non sarà mai in grado di eliminare l'attrito, anche se gli studi in questo senso progrediscono molto (per esempio il progetto di vernici che tendono a riprodurre le scaglie degli squali). L'aereo può sfruttare l'effetto suolo, avere quindi superfici alari e di portanza più piccole. Il Maglev potrebbe sfruttare l'effetto suolo in quanto disporre il motore sotto la monorotaia ha un costo notevole; diciamo che lanciato a determinate velocità, fossero anche dell'ordine subsonico di 800/900 Km/h in un tunnel vuoto, esso potrebbe proseguire per svariati chilometri per sola inerzia !!! Ora, risulta difficile pensare di poter svuotare migliaia di chilometri di tunnel sotterranei (e pensare anche alla sicurezza, ovviamente), mantenerci il vuoto abbastanza spinto e farci correre questi mezzi, infatti, a quanto ne so, queste ipotesi sperimentali dovrebbero partire dalle città, con tunnel estremamente più corti e più facili da spingere a questi estremi. Con l'aspetto negativo che, essendo corti, le velocità che fisicamente si possono raggiungere non possono essere così elevate.
Trovo tuttavia il discorso molto molto interessante :D

P.S. per chi ha la paura degli aerei: notare che in questo test del TGV i tre presenti in cabina e tutto il personale tecnico era in piedi e/o privo di cinture di sicurezza; va be che se uscivano dal binario la cintura faceva poco, però, questo, tanto per sottolineare come i mezzi di terra sono presi più (incoscientemente) alla leggera!!!
anch' io sono un appassionato di trasporti su rotaia, e di trasporti pubblici in generale, tanto che per un certo periodo ho pensato all' ingegneria ferroviaria: poi per fortuna sono guarito: ora non voglio più diventar ingegnere :P .

la cosa mi pare veramente fantascientifica, sicuramente irrealizzabile oggi, ed inutile domani...

costi e necessità energetiche troppo alte; basta dire che per il record del TGV si è dovuta adattare la linea, tirando bene la catenaria e "pompando" la corrente ad un voltaggio assurdo !
certo non cosa da tutti i giorni, tanto che la velocità massima registrata sulle tratte di linea non è variata dai famosi 300 Km/h del vecchio modello.

sicurezza scarsissima ed anche poca utilità: dovrebbero essere tutti dei diretti su lunghe distanze, altrimenti dove il senso !?!

8000 Km/h sono una velocità improponibile: per assurdo, un coast to coast negli USA, pari a 4000 km, si percorrerebbe in 30 minuti di viaggio: bellissimo, ma a meno di patire centinaia di G, e contando che comunque neanche un motore elettrico è cosi efficiente, non si riuscirebbe nemmeno ad arrivare alla velocità massima !
metà corsa in accelerazione e metà in decelerazione, senza fermate intermedie.

inutile.

per ora sono velocità riservate ai missili da test.

Piuttosto, dato che parli di effetto suolo, hai sentito parlare dell’ Aérotrain ?
In linea di massima si basa sulla stessa idea dei Maglev

comunque l’ ekranoplano non è assolutamente l’ anello di congiunzione tra aereo e Maglev.
Semmai tra aereo e treni a levitazione su cuscinetti d’ aria (vedi Aérotrain).

L’ effetto suolo non ha niente a che fare con i Maglev, che si basano solo sulla levitazione magnetica, la forza repulsiva fra stesse cariche.

Non capisco i motori sotto ?!

Ci sarebbero altre cose da dire, ma forse ho solo capito male ciò che hai scritto….

Avatar utente
DNL-SGR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 589
Iscritto il: 27 maggio 2006, 22:40

Re: Autobus e aerei

Messaggio da DNL-SGR » 2 maggio 2009, 20:52

Guarda un po' qui cosa ho trovato

Immagine

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Autobus e aerei

Messaggio da Flyfree » 2 maggio 2009, 21:07

"pompando" la corrente ad un voltaggio assurdo !
"pompando" la tensione ad un voltaggio assurdo !
Ciao

zittozitto

Re: Autobus e aerei

Messaggio da zittozitto » 4 maggio 2009, 8:49

...secondo me a voi sevre questa :
Allegati
Ambulanza.jpg

Avatar utente
City of Everett
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1307
Iscritto il: 8 novembre 2004, 17:45
Località: Africa Nord-Insulare

Re: Autobus e aerei

Messaggio da City of Everett » 4 maggio 2009, 18:00

DNL-SGR ha scritto:Guarda un po' qui cosa ho trovato

Immagine
Me li ricordo. Ho avuto il piacere di salirvi scendendo proprio da un DC10 come quello nello sfondo (I-DYNO, però, non I-DYNE): allora (avevo dieci anni) mi incuriosirono molto. Da quanto sono fuori servizio?
«If you build it, I'll buy it»
«If you buy it, I'll build it»

Nacque, così, il Boeing 747

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Autobus e aerei

Messaggio da 1stAirbus » 13 giugno 2009, 15:23

IVWP ha scritto:
1stAirbus ha scritto:
Si, ma non so se scavarsi un bel tunnel sotterraneo, farci il vuoto e mentenercelo, costruirsi un treno da 8.000/h e mantenerlo abbiano costi paragonabili ad un normalissimo volo di linea....
.... :mrgreen:
Spero sempre di essere in topic, in caso diverso prego i moderatori di segnalarmelo (!)

più (incoscientemente) alla leggera!!!
anch' io sono un appassionato di trasporti su rotaia, e di trasporti pubblici in generale, tanto che per un certo periodo ho pensato all' ingegneria ferroviaria: poi per fortuna sono guarito: ora non voglio più diventar ingegnere :P .

la cosa mi pare veramente fantascientifica, sicuramente irrealizzabile oggi, ed inutile domani...
Penso che se ci si propone di creare veramente il vuoto entro lunghissimi tunnel sotterranei, la cosa è irrealizzabile oggi e anche domani. Più verosimile che si possa pensare a gallerie a bassa pressione, dove il treno/vagone che vi scorrerebbe, dovrebbe essere dotato di profili alari per potersi sostentare da sè per alcuni tratti, quando è lanciato a forte velocità. In questi "progetti", il motore non è nel treno/vagone (che è del tutto passivo) ma bensì sviluppato lungo la rotaia, punto per punto. Questo potrebbe giustificare il risparmio che ne deriverebbe dal trasformare il treno/vagone in una sorta di "aeromobile a bassa quota su guida (monorotaia)" in quanto non sarebbe necessaria la presenza continua (e costosa) degli avvolgimenti lungo tutta l'estensione della rotaia, ma solo a intervalli prestabiliti.
Anche io penso che 8000 Km/h siano una velocità pazzesca, senza contare che ciò comporterebbe un sacco di problemi in regime supersonico all'interno dei tunnel e altre cose simili... Tuttavia non penso che gli ingegneri ferroviari che hanno lanciato la sfida agli aerei si rassegnino facilmente a cedere il passo.
Quando parlavo di "anello di congiunzione" è evidente che lo facevo a titolo esemplificativo e non tecnico, tra l'altro mi ero scordato di precisare che se ci fosse effettivamente il vuoto, sarebbe stato ben critico pensare a superfici portanti efficaci, giacchè non ci sarebbe aria...

Rispondi