Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9602
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Maxx » 13 luglio 2009, 17:22

http://www.repubblica.it/2006/05/galler ... oit/1.html

Ho lasciato volutamente il titolo di Repubblica.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Luke3 » 13 luglio 2009, 17:23

Ma è uscito dalla display area o era tutto calcolato?

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9602
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Maxx » 13 luglio 2009, 17:25

Luke3 ha scritto:Ma è uscito dalla display area o era tutto calcolato?
Secondo me è una gran bella foto di un bravo fotografo. Una foto altrettanto bella potrebbe farla a Pratica, mettendosi dalle parti di Torvaianica e inquadrando in primo piano un palazzo dietro il quale passa un F16. E' il concetto di "paura a Detroit" ad essere singolare!

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Paolo_61 » 13 luglio 2009, 17:27

A quanto pare certi giornalisti non conoscono nemmeno gli effetti prospettici dovuti all'uso del teleobiettivo.
E pensare che il grande Mario Poltronieri lo citava sempre.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9741
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da tartan » 13 luglio 2009, 17:34

Conoscete l'apertura alare di quell'aereo?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da AirGek » 13 luglio 2009, 17:48

Qualcosa mi dice che si tratta di quell'effetto tipo la foto dove il soggetto sorregge la torre di Pisa, mi sono spiegato? :mrgreen: :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9747
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da cabronte » 13 luglio 2009, 17:54

tartan ha scritto:Conoscete l'apertura alare di quell'aereo?
11,43 metri di apertura e 37,16 Metri quadri di superficie alare!
Ale

gtoffolon
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 49
Iscritto il: 9 giugno 2009, 17:27
Località: Motta di Livenza (TV)

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da gtoffolon » 13 luglio 2009, 17:57

AirGek ha scritto:Qualcosa mi dice che si tratta di quell'effetto tipo la foto dove il soggetto sorregge la torre di Pisa, mi sono spiegato? :mrgreen: :mrgreen:
Salve a tutti.
Però in questo caso il caccia si trova dietro il palazzo e quindi più lontano rispetto a questo, quindi ritengo sia una foto ben strana da interpretare con l'effetto prospettico (ritengo che l'aereo dovrebbe trovarsi davanti al palazzo per sfruttare questo effetto).
Saluti.
Giovanni
Giovanni

gtoffolon
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 49
Iscritto il: 9 giugno 2009, 17:27
Località: Motta di Livenza (TV)

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da gtoffolon » 13 luglio 2009, 18:03

cabronte ha scritto:
tartan ha scritto:Conoscete l'apertura alare di quell'aereo?
11,43 metri di apertura e 37,16 Metri quadri di superficie alare!
Riciao.
L'immagine dell'aereo occupa 3 piani interi più il solaio del quarto: ponendo 3,20m a piano e 40 cm di solaio i conti tornerebbero.
Sostenibile come dimensioni insomma.
Saluti a tutti
Giovanni
Giovanni

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Paolo_61 » 13 luglio 2009, 18:04

L'effetto scenico della foto è innegabile, quello che "manca" è il discorso sicurezza, ovvero se la manovra è stata effettuata a distanza tale da non mettere in pericolo la vita di nessuno (da cui la "paura a Detroit").
Conosciamo le dimensioni dell'aereo, quelle dell'edificio (facili da stimare) ma ci manca la lunghezza focale dell'obiettivo. Se per assurdo la foto fosse stata presa con un telescopio astronomico, l'aereo potrebbe trovarsi a chilometri di distanza dal palazzo (e il fotografo si troverebbe a una distanza ancora maggiore dai 2 soggetti).

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9555
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da MD82_Lover » 13 luglio 2009, 18:43

Magari dico una stupidata però a me pare un immagine strana, perchè il passaggio di un jet fa un baccano infernale (dovremmo essere nell'ordine dei 150-160 dB).
Il tipo sul balcone sembra non avere nessuna intenzione di tapparsi le orecchie in previsione del suono in arrivo e sembra comunque non essere disturbato da alcun rumore.
O è sordo oppure la distanza tra jet e palazzo è molto più di quanto si voglia far credere dal titolo [oppure ho detto veramente una fregnaccia... :mrgreen: ]

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9741
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da tartan » 13 luglio 2009, 18:47

Paolo_61 ha scritto:L'effetto scenico della foto è innegabile, quello che "manca" è il discorso sicurezza, ovvero se la manovra è stata effettuata a distanza tale da non mettere in pericolo la vita di nessuno (da cui la "paura a Detroit").
Conosciamo le dimensioni dell'aereo, quelle dell'edificio (facili da stimare) ma ci manca la lunghezza focale dell'obiettivo. Se per assurdo la foto fosse stata presa con un telescopio astronomico, l'aereo potrebbe trovarsi a chilometri di distanza dal palazzo (e il fotografo si troverebbe a una distanza ancora maggiore dai 2 soggetti).
Si, ma le ali non prenderebbero tre piani e un pò del grattacielo, circa deci metri. Se l'apertura alare è di 11,43 metri, l'effetto tele avitcina entrambi i soggetti (aereo e palazzo) in modo identico, quindi l'a/m è molto vicino al palazzo. Nessun effetto torre di pisa. E nessuna distanza chilometrica tra aereo e palazzo, altrimenti tutta l'apertura alare dell'aereo avrebbe preso si e no l'ampiezza di un piano.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da AirGek » 13 luglio 2009, 18:47

MD82_Lover ha scritto:Magari dico una stupidata però a me pare un immagine strana, perchè il passaggio di un jet fa un baccano infernale (dovremmo essere nell'ordine dei 150-160 dB).
Il tipo sul balcone sembra non avere nessuna intenzione di tapparsi le orecchie in previsione del suono in arrivo e sembra comunque non essere disturbato da alcun rumore.
O è sordo oppure la distanza tra jet e palazzo è molto più di quanto si voglia far credere dal titolo [oppure ho detto veramente una fregnaccia... :mrgreen: ]
Vai tranquilla che c'è gente per la quale quel baccano è musica, me incluso, altro che tapparsi le orecchie :mrgreen: :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Mdx4 » 13 luglio 2009, 18:54

tartan ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:L'effetto scenico della foto è innegabile, quello che "manca" è il discorso sicurezza, ovvero se la manovra è stata effettuata a distanza tale da non mettere in pericolo la vita di nessuno (da cui la "paura a Detroit").
Conosciamo le dimensioni dell'aereo, quelle dell'edificio (facili da stimare) ma ci manca la lunghezza focale dell'obiettivo. Se per assurdo la foto fosse stata presa con un telescopio astronomico, l'aereo potrebbe trovarsi a chilometri di distanza dal palazzo (e il fotografo si troverebbe a una distanza ancora maggiore dai 2 soggetti).
Si, ma le ali non prenderebbero tre piani e un pò del grattacielo, circa deci metri. Se l'apertura alare è di 11,43 metri, l'effetto tele avitcina entrambi i soggetti (aereo e palazzo) in modo identico, quindi l'a/m è molto vicino al palazzo. Nessun effetto torre di pisa. E nessuna distanza chilometrica tra aereo e palazzo, altrimenti tutta l'apertura alare dell'aereo avrebbe preso si e no l'ampiezza di un piano.
La foto è della Associated Press.. http://www.daylife.com/photo/0c0i8G72S46Cw
Concordo e non credo che si vedrebbe la coda nella 3a e 4a finestra dall'alto se fosse stato cosi' "schiacciato" :)
La prossima volta credo si attrezzeranno con la contraerea in quel condominio ;))

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Mdx4 » 13 luglio 2009, 19:07

AirGek ha scritto:
MD82_Lover ha scritto: Il tipo sul balcone sembra non avere nessuna intenzione di tapparsi le orecchie in previsione del suono in arrivo e sembra comunque non essere disturbato da alcun rumore. :mrgreen: ]
Vai tranquilla che c'è gente per la quale quel baccano è musica, me incluso, altro che tapparsi le orecchie :mrgreen: :mrgreen:
Musica OK, ma li' il volume è un po' troppo alto ...
a me bastò il rave che fece il 225 Myria quando ripartì da FCO e fortuna che m'ero tenuto ad una certa distanza dalla testata ..

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Paolo_61 » 13 luglio 2009, 19:18

tartan ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:L'effetto scenico della foto è innegabile, quello che "manca" è il discorso sicurezza, ovvero se la manovra è stata effettuata a distanza tale da non mettere in pericolo la vita di nessuno (da cui la "paura a Detroit").
Conosciamo le dimensioni dell'aereo, quelle dell'edificio (facili da stimare) ma ci manca la lunghezza focale dell'obiettivo. Se per assurdo la foto fosse stata presa con un telescopio astronomico, l'aereo potrebbe trovarsi a chilometri di distanza dal palazzo (e il fotografo si troverebbe a una distanza ancora maggiore dai 2 soggetti).
Si, ma le ali non prenderebbero tre piani e un pò del grattacielo, circa deci metri. Se l'apertura alare è di 11,43 metri, l'effetto tele avitcina entrambi i soggetti (aereo e palazzo) in modo identico, quindi l'a/m è molto vicino al palazzo. Nessun effetto torre di pisa. E nessuna distanza chilometrica tra aereo e palazzo, altrimenti tutta l'apertura alare dell'aereo avrebbe preso si e no l'ampiezza di un piano.
I miei ricordi di ottica sono un filo arruginiti, ma mi pare che le dimensioni relative fra 2 soggetti dipendano da 3 variabili, ovvero dimensioni reali dei soggetti, distanza dei soggetti (fra di loro e dalla macchina fotografica) e focale dell'obiettivo. Di tutto ciò conosciamo una sola variabile, per cui direi che per le altre due esistono soluzioni infinite (quasi infinite, visto che dubito che la focale possa essere maggiore di un 1.000 millimetri). Fra l'altro ovviamente non conosciamo neanche il supporto (dubito che sia un 6x6 professionale, probabilmente è una elettronica, ma non ci è noto).
Insomma non sappiamo molto di questa foto, a parte che è molto bella.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9741
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da tartan » 13 luglio 2009, 19:30

Paolo_61 ha scritto:
tartan ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:L'effetto scenico della foto è innegabile, quello che "manca" è il discorso sicurezza, ovvero se la manovra è stata effettuata a distanza tale da non mettere in pericolo la vita di nessuno (da cui la "paura a Detroit").
Conosciamo le dimensioni dell'aereo, quelle dell'edificio (facili da stimare) ma ci manca la lunghezza focale dell'obiettivo. Se per assurdo la foto fosse stata presa con un telescopio astronomico, l'aereo potrebbe trovarsi a chilometri di distanza dal palazzo (e il fotografo si troverebbe a una distanza ancora maggiore dai 2 soggetti).
Si, ma le ali non prenderebbero tre piani e un pò del grattacielo, circa deci metri. Se l'apertura alare è di 11,43 metri, l'effetto tele avitcina entrambi i soggetti (aereo e palazzo) in modo identico, quindi l'a/m è molto vicino al palazzo. Nessun effetto torre di pisa. E nessuna distanza chilometrica tra aereo e palazzo, altrimenti tutta l'apertura alare dell'aereo avrebbe preso si e no l'ampiezza di un piano.
I miei ricordi di ottica sono un filo arruginiti, ma mi pare che le dimensioni relative fra 2 soggetti dipendano da 3 variabili, ovvero dimensioni reali dei soggetti, distanza dei soggetti (fra di loro e dalla macchina fotografica) e focale dell'obiettivo. Di tutto ciò conosciamo una sola variabile, per cui direi che per le altre due esistono soluzioni infinite (quasi infinite, visto che dubito che la focale possa essere maggiore di un 1.000 millimetri). Fra l'altro ovviamente non conosciamo neanche il supporto (dubito che sia un 6x6 professionale, probabilmente è una elettronica, ma non ci è noto).
Insomma non sappiamo molto di questa foto, a parte che è molto bella.
Abbiamo due dati verosimili (non dico certi) l'apertura alare e le altezze fra i piani. Essendo le due dimensioni accettabilmente paragonabili, se ne deduce che il tele non sia molto spinto (altrimenti i due soggetti dovevano essere quasi sullo stesso piano) e che la distanza tra i due non sia comunque eccessiva.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da AirGek » 13 luglio 2009, 19:38

Mdx4 ha scritto:
AirGek ha scritto:
MD82_Lover ha scritto: Il tipo sul balcone sembra non avere nessuna intenzione di tapparsi le orecchie in previsione del suono in arrivo e sembra comunque non essere disturbato da alcun rumore. :mrgreen: ]
Vai tranquilla che c'è gente per la quale quel baccano è musica, me incluso, altro che tapparsi le orecchie :mrgreen: :mrgreen:
Musica OK, ma li' il volume è un po' troppo alto ...
a me bastò il rave che fece il 225 Myria quando ripartì da FCO e fortuna che m'ero tenuto ad una certa distanza dalla testata ..
Un aereo silenzioso è come un coca cola calda... :wink:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Zapotec » 13 luglio 2009, 21:44

L'anno scorso un distaccamento delle frecce a Lignano c'è passato anche più vicino al condominio in cui ero :D
Purtroppo non ero "pronto" con la macchina fotografica :(

ciao !

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Slowly » 13 luglio 2009, 22:09

AirGek ha scritto:
Mdx4 ha scritto:
AirGek ha scritto:
MD82_Lover ha scritto: Il tipo sul balcone sembra non avere nessuna intenzione di tapparsi le orecchie in previsione del suono in arrivo e sembra comunque non essere disturbato da alcun rumore. :mrgreen: ]
Vai tranquilla che c'è gente per la quale quel baccano è musica, me incluso, altro che tapparsi le orecchie :mrgreen: :mrgreen:
Musica OK, ma li' il volume è un po' troppo alto ...
a me bastò il rave che fece il 225 Myria quando ripartì da FCO e fortuna che m'ero tenuto ad una certa distanza dalla testata ..
Un aereo silenzioso è come un coca cola calda... :wink:
:wink:

Questa me la segno.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15700
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da JT8D » 13 luglio 2009, 22:09

Non ho le conoscenze per giudicare la foto, quindi mi astengo da qualsiasi commento su teleobiettivi, distanza, ecc..
Ma se, come appare, è passato abbastanza vicino (comunque sono convinto che sia tutto in sicurezza assoluta), l'unica cosa che posso dire è che invidio fortemente il tizio sul balcone. Altro che tapparsi le orecchie.... :D :D

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Caligola91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 16 marzo 2008, 19:57
Località: Torino

Re: Il jet sfiora il grattacielo, paura a Detroit

Messaggio da Caligola91 » 13 luglio 2009, 23:48

"Non si tratta infatti di un nuovo Undici Settembre, ma di un volo dimostrativo durante una manifestazione che ha suscitato non poche polemiche"
E questo chi ce lo dice? Il giornalista? Fonti sicure?
Non c'è NIENTE in quelle quattro righe che possa apparire come uno straccio di fonte/prova a sostegno di quello che dice!
Anche lasciando perdere la prospettiva, è chiaro che il simpatico amico abbia preso una foto e si sia inventato la cosa sopra. Per carità, non ha provocato chissà quali danni all'informazione, semmani è stato professionale quanto una foglia di lattuga.
La cosa brutta è però che i giornalisti questi giochetti li fanno in continuazione. Per occupare tg/giornali riciclano o inventano notizie continuamente.


Un esempio?
ieri il tg1 dava come notizia il fatto che dei pianoforti fossero stati messi per l'estate a Londra nelle principali piazze, a disposizione di tutti. Beh, tale notizia era di MESI FA (l'avevo letta su internet), e con l'estate non aveva niente a che fare ;)
Oppure, sempre sul mitico tg1, qualche tempo fa fanno un servizio su un "concessionario" inglese che per pubblicizzare le sue auto le fa passare dietro un motore di un 747 a pieno regime...
Il "concessionario" era Richard Hammond (presentatore di Top Gear) e non pubblicizzava per niente nessuna auto (una Renault 2cv, tra l'altro...), ma faceva una delle sue solite prove nonsense-ironico tipiche della trasmissione -.-
Poi comunque basta guardare uno dei millemila servizi "sul caldo", "sull'esodo" e "sul controesodo" che ci sono ogni giorno per rendersi conto della cosa...

La superficialità e la non professionalità dei giornalisti nostrani riguardo alle notizie di poco conto (quelle da ultima pagina), è, per conto mio, più che provata. Questa non è che l'ennesima
Non mi dilungo certo a pensare al fatto che possano o meno avere la stessa professionalità con notizie più serie, mi sono già dilungato abbastanza, e poi poco mi importa visto che i tg italiani francamente non li seguo :D
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Rispondi