Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Troy
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 162
Iscritto il: 15 dicembre 2008, 12:55
Località: ROMA

Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Troy » 4 settembre 2009, 16:55

Ciao! Innanzitutto mi scuso per il titolo del topic non chiarissimo, riuscire ad essere sintetici a volte è difficile per esprimere un concetto.

E' molto tempo che mi chiedo il motivo per il quale le compagnie aeree mondiali utilizzano diversi tipi di aeromobile in base alla rotta da percorrere, con differenze spesso significative...mi spiego meglio: la British Airways, ad esempio, utilizza talvolta il Boeing 767 per le rotte tra l'Inghilterra e l'Italia, dove il tempo di percorrenza supera di poco le 2 ore. Le compagnie americane, invece, usano spesso dei semplici 737 per rotte interne dall'Atlantico al Pacifico, dove la durata è di almeno 5-6 ore...non è un controsenso? Anche per andare dall'Europa negli Stati Uniti, ci sono compagnie che impiegano il maestoso 777 mentre altre effettuano la tratta col più piccolo e stretto 757.

Da cosa dipende? Posso capire in Cina e Giappone dove si utilizzano aerei grandissimi per tratte piccole a causa della densità di passeggeri da trasportare, ma nelle sopracitate tratte bene o male parliamo di aerei "piccoli" per lunghe traversate, e viceversa.

Inoltre, mi chiedo anche: perché quasi tutte le compagnie americane che fanno voli diretti verso l'Italia utilizzano il 757 e il 767, nonostante abbiano in flotta i 777? Più in generale, una compagnia aerea in base a quali criteri sceglie a quali rotte assegnare un aeromobile più moderno e a quali altre assegnare uno più "anzianotto"?

Scusate le mie curiosità da profano ma spero di cuore che, come sempre, riuscirete a soddisfare la mia voglia di conoscere!

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Paolo_61 » 4 settembre 2009, 17:04

Ti rispondo non da esperto di aviazione, ma da esperto aziendale.
In generale cerchi di adeguare l'offerta (di posti) alla domanda che ti aspetti di avere. Se prevedi di avere in una certa fascia oraria sulla tratta (per dire) LHI - MXP la possibilità di vendere oltre 200 biglietti tutti i giorni magari con punte di 250/280, ecco che la scelta di un WB come il 767 diventa quasi obbligata.
Viceversa se sulla tratta LAX - IAH (l'ho volata quest'estate, per questo la cito) vuoi mettere un numero di frequenze elevato per offrire un servizio competitivo, ma non pensi di poter vendere più di 150/200 biglietti / volo, ecco che la scelta di 737 o di un 757 è perfettamente adeguata.
Per restare a casa nostra, ai tempi d'oro della rotta LIN - FCO, i primi voli della mattina e gli ultimi della sera venivano effettuati con gli A300 in configurazione tutta economy (non ricordo con esattezza, ma circa 250 posti) perché i voli fra le 7 e le 8:30 erano sempre pieni bombati.
Un altro vincolo è quello della disponibilità degli slot. Metti una compagnia che preveda di vendere circa 600 biglietti / giorno fra (per dire) LHI e JFK. Avendo la possibilità di usare due slot in fasce orarie differenziate probabilmente impiegherà due 767 (o due 772), se ha a disposizione un solo slot (entrambi gli aeroporti sono a tappo), preferirà utilizzare un A380 per soddisfare quanta più domanda possibile.
In più si aggiungono considerazioni sulla omogeneità della flotta (aerei simili o uguali riducono i costi di manutenzione e di addestramento del personale).
Spero la spiegazione ti risulti chiara.

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Atr72 » 4 settembre 2009, 17:10

Paolo_61 ha scritto:Ti rispondo non da esperto di aviazione, ma da esperto aziendale.
In generale cerchi di adeguare l'offerta (di posti) alla domanda che ti aspetti di avere. Se prevedi di avere in una certa fascia oraria sulla tratta (per dire) LHI - MXP la possibilità di vendere oltre 200 biglietti tutti i giorni magari con punte di 250/280, ecco che la scelta di un WB come il 767 diventa quasi obbligata.
Viceversa se sulla tratta LAX - IAH (l'ho volata quest'estate, per questo la cito) vuoi mettere un numero di frequenze elevato per offrire un servizio competitivo, ma non pensi di poter vendere più di 150/200 biglietti / volo, ecco che la scelta di 737 o di un 757 è perfettamente adeguata.
Per restare a casa nostra, ai tempi d'oro della rotta LIN - FCO, i primi voli della mattina e gli ultimi della sera venivano effettuati con gli A300 in configurazione tutta economy (non ricordo con esattezza, ma circa 250 posti) perché i voli fra le 7 e le 8:30 erano sempre pieni bombati.
Un altro vincolo è quello della disponibilità degli slot. Metti una compagnia che preveda di vendere circa 600 biglietti / giorno fra (per dire) LHI e JFK. Avendo la possibilità di usare due slot in fasce orarie differenziate probabilmente impiegherà due 767 (o due 772), se ha a disposizione un solo slot (entrambi gli aeroporti sono a tappo), preferirà utilizzare un A380 per soddisfare quanta più domanda possibile.
In più si aggiungono considerazioni sulla omogeneità della flotta (aerei simili o uguali riducono i costi di manutenzione e di addestramento del personale).
Spero la spiegazione ti risulti chiara.
che aeroporto è LHI?
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Paolo_61 » 4 settembre 2009, 17:11

LHR (errore di battitura)

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Atr72 » 4 settembre 2009, 17:12

Paolo_61 ha scritto:LHR (errore di battitura)
ok, lo immaginavo :wink:
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

Avatar utente
giangoo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 818
Iscritto il: 5 gennaio 2007, 2:18
Località: Auckland, New Zealand
Contatta:

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da giangoo » 5 settembre 2009, 9:44

allora adesso chiedo io: lo slot quanto dura? intendo dire: io ho il parcheggio libero tutto il giorno a tale terminal di tale aereoporto o possono esserci slots "a ore". Tipo, la mattina e' di Air Tibet e il pomeriggio di Air China?

(forza tibet)

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 5 settembre 2009, 10:32

Paolo_61 ha scritto:Ti rispondo non da esperto di aviazione, ma da esperto aziendale.
In generale cerchi di adeguare l'offerta (di posti) alla domanda che ti aspetti di avere. Se prevedi di avere in una certa fascia oraria sulla tratta (per dire) LHI - MXP la possibilità di vendere oltre 200 biglietti tutti i giorni magari con punte di 250/280, ecco che la scelta di un WB come il 767 diventa quasi obbligata.
Viceversa se sulla tratta LAX - IAH (l'ho volata quest'estate, per questo la cito) vuoi mettere un numero di frequenze elevato per offrire un servizio competitivo, ma non pensi di poter vendere più di 150/200 biglietti / volo, ecco che la scelta di 737 o di un 757 è perfettamente adeguata.
Per restare a casa nostra, ai tempi d'oro della rotta LIN - FCO, i primi voli della mattina e gli ultimi della sera venivano effettuati con gli A300 in configurazione tutta economy (non ricordo con esattezza, ma circa 250 posti) perché i voli fra le 7 e le 8:30 erano sempre pieni bombati.
Un altro vincolo è quello della disponibilità degli slot. Metti una compagnia che preveda di vendere circa 600 biglietti / giorno fra (per dire) LHI e JFK. Avendo la possibilità di usare due slot in fasce orarie differenziate probabilmente impiegherà due 767 (o due 772), se ha a disposizione un solo slot (entrambi gli aeroporti sono a tappo), preferirà utilizzare un A380 per soddisfare quanta più domanda possibile.
In più si aggiungono considerazioni sulla omogeneità della flotta (aerei simili o uguali riducono i costi di manutenzione e di addestramento del personale).
Spero la spiegazione ti risulti chiara.
Gli A300 avevano in configurazione unica di circa 300 passeggieri. Ma alle 10 a.m. l'aereo era praticamente mezzo vuoto. (Non ho ancora capito perché in alcune ore del giorno non era/è meglio un A300, rispetti un A320/321, si potrebbero ridurre le frequenze, senza alterare l'offerta).

P.S. se per cortesia - questo in generale - possiamo evitare troppe "sigle", se non solo per cose importanti e risapute da tutti, vedi in questo caso le sigle degli aeroporti. Non è che tutti conoscono gli aeroporti di tutto il mondo!

bye
simone

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12369
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da AirGek » 5 settembre 2009, 11:20

Simone ha scritto:
P.S. se per cortesia - questo in generale - possiamo evitare troppe "sigle", se non solo per cose importanti e risapute da tutti, vedi in questo caso le sigle degli aeroporti. Non è che tutti conoscono gli aeroporti di tutto il mondo!

bye
simone
Quelle sigle sono i codici IATA, li puoi cercare su google così accresci il tuo bagaglio di cultura aeronautica, non vedo perchè evitarli visto che siamo su un forum di aviazione.
Tempi duri creano uomini forti,
Uomini forti creano tempi tranquilli,
Tempi tranquilli fanno gli uomini deboli,
Uomini deboli creano tempi duri

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 5 settembre 2009, 13:46

AirGek ha scritto:
Simone ha scritto:
P.S. se per cortesia - questo in generale - possiamo evitare troppe "sigle", se non solo per cose importanti e risapute da tutti, vedi in questo caso le sigle degli aeroporti. Non è che tutti conoscono gli aeroporti di tutto il mondo!

bye
simone
Quelle sigle sono i codici IATA, li puoi cercare su google così accresci il tuo bagaglio di cultura aeronautica, non vedo perchè evitarli visto che siamo su un forum di aviazione.
Grazie comunque dell'informazione, lo so anch'io che sono codici IATA!
Ma non capisco perché mi devi rispondere. La mi è una richiesta, soprattutto per non chi non è avvezzo a queste cose. Poi è anche una rottura leggere sempre sigle, punto e stop.

Ho scritto "in generale" e poi di usare sigle solo per cose "importanti": sa vado da Linate a Francoforte posso scrivere LIN-FRA (perché gran parte di noi conoscono).Ma se ti scrivo DAY-CLT, quanti di noi sanno che è Dayton-Charlotte, USA.
Ribadisco - sempre in generale - che questo non è un sito per addetti ai lavori, altrimenti ve ne fate uno per vostro conto a nr. chiuso e fate il test d'ingresso. Se no, cortesemente, rinnovo la richiesta di cui sopra, che vale per lo più per cose più minimali e meno conosciute.
E poi non è che uno deve sfogliare l'enciclopedia quando viene su un sito come questo altrimenti, perché cavolo ci viene.....E non è che poi si perde molto tempo a scrivere certi termini per esteso...
bye
simone

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Aldus » 5 settembre 2009, 13:59

Senza arrivare a scornarsi (non mi sembra il caso) è sufficiente riportare codice e nome.
In questo modo tutti sono felici e contenti.
Es. LIMC (Malpensa) o MXP (Malpensa).

Facile no? :wink:

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12369
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da AirGek » 5 settembre 2009, 14:09

Simone ha scritto:
AirGek ha scritto:
Simone ha scritto:
P.S. se per cortesia - questo in generale - possiamo evitare troppe "sigle", se non solo per cose importanti e risapute da tutti, vedi in questo caso le sigle degli aeroporti. Non è che tutti conoscono gli aeroporti di tutto il mondo!

bye
simone
Quelle sigle sono i codici IATA, li puoi cercare su google così accresci il tuo bagaglio di cultura aeronautica, non vedo perchè evitarli visto che siamo su un forum di aviazione.
Grazie comunque dell'informazione, lo so anch'io che sono codici IATA!
Ma non capisco perché mi devi rispondere. La mi è una richiesta, soprattutto per non chi non è avvezzo a queste cose. Poi è anche una rottura leggere sempre sigle, punto e stop.

Ho scritto "in generale" e poi di usare sigle solo per cose "importanti": sa vado da Linate a Francoforte posso scrivere LIN-FRA (perché gran parte di noi conoscono).Ma se ti scrivo DAY-CLT, quanti di noi sanno che è Dayton-Charlotte, USA.
Ribadisco - sempre in generale - che questo non è un sito per addetti ai lavori, altrimenti ve ne fate uno per vostro conto a nr. chiuso e fate il test d'ingresso. Se no, cortesemente, rinnovo la richiesta di cui sopra, che vale per lo più per cose più minimali e meno conosciute.
E poi non è che uno deve sfogliare l'enciclopedia quando viene su un sito come questo altrimenti, perché cavolo ci viene.....E non è che poi si perde molto tempo a scrivere certi termini per esteso...
bye
simone
Ah ok, quindi se tu le sai e fai questa richiesta sei una specie di salvatore delle povere anime che non conoscono i codici IATA, ho capito. Hai ragione, questo non è un sito per addetti ai lavori, è un sito per appassionati, frequentato da tutti, addetti ai lavori, appassionati, gente di passaggio, tutti facenti parte di uno stesso gruppo, quello degli utenti iscritti, quindi evita di parlare alla terza persona degli addetti ai lavori. Uno se viene su questo sito magari vuole anche imparare cose nuove, se scriviamo i nomi degli aeroporti usando i codici IATA uno che non li conosce li vede per la prima volta e dopo essersi informato sa cosa sono. In questo forum oltre a passarci del tempo ci si può anche imparare tanto, cose più o meno importanti (vedi codici IATA). Vabbè, tu hai fatto una richiesta vediamo se sarà accolta.

P.S: la tua richiesta di evitare i codici IATA è molto coerente con l'indicazione della località sotto il tuo avatar.

Per me l'OT termina qui.

Giusto Aldus, ma appunto senza eliminare il codice IATA.
Tempi duri creano uomini forti,
Uomini forti creano tempi tranquilli,
Tempi tranquilli fanno gli uomini deboli,
Uomini deboli creano tempi duri

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 5 settembre 2009, 14:24

E vabbé...
Infatti ho scritto due aeroporti che in Italia conoscono tutti.
Magari se scrivevo DAY-CLT... avevi ragione.
(vedi quello che ho scritto)

Chiudo solo dicendo che, magari dovremmo imparare tutti - me compreso - a legger bene i messaggi, parola x parola, perché sì ho parlato di sigle, ma di sigle più in "generale" ogni qual volta usiamo questi termini, in tutte le discussioni, dovremmo stare attenti a quelli meno conosciuti.

simone

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Aldus » 5 settembre 2009, 14:43

Ripeto, secondo me non è tanto una questione di codici IATA, codici ICAO, codici quì, codici lì.
Dobbiamo tenere presente che lo scopo di un forum di aviazione è anche (anche, non solo, anche) divulgare la cultura dell'aviazione, e farlo in modo (ove possibile) anche facile per tutti, soprattutto per chi ci visita e non è ancora molto ferrato in materia.
Naturalmente non si può chiedere di specificare e dettagliare tutto.
Sarebbe pretendere troppo.
Ma ove possibile (ove), se si può fare...facciamolo, tanto non muore nessuno. :wink:
Le sigle degli aeroporti sono un ottimo caso dove questa prassi può essere tranquillamente effettuata.
Diverso invece è per le sigle tecniche, tipo FMC, EGT, VS, ILS, EICAM, FADEC, etc etc.
In quel caso ovviamente sarebbe difficile correlare tutte le sigle con la loro spiegazione adeguata, diventerebbe un lavoraccio notevole anche perchè le spiegazioni sono spesso in inglese, quindi andrebbero tradotte a loro volta in italiano (es. FADEC = Full Authority Digital Engine Control = sistema elettronico computerizzato di controllo per il funzionamento del motore).
Ecco, così è troppo, non si può pretendere una roba del genere (infatti non vi chiedo di farlo).

Le sigle degli aeroporti invece sono semplici, e facilmente spiegabili (es MXP = Malpensa), quindi ritengo che rientri perfettamente nella semplicità d'uso, e nella semplicità di traduzione.
Così facendo tutti gli utenti (anche i meno esperti) impareranno velocemente che quella sigla significa quel dato aeroporto, senza possedere le carte, senza doversi scervellare per trovarlo su google.

Insomma si può fare, è facile, quindi facciamolo, tanto non ci costa alcuna fatica. :wink:

marco 340 airbus
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 18:13

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da marco 340 airbus » 8 settembre 2009, 20:50

che discussioni per niente...................

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12369
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da AirGek » 8 settembre 2009, 20:58

marco 340 airbus ha scritto:che discussioni per niente...................
Il tuo post invece è molto utile alla comunità del forum.
Tempi duri creano uomini forti,
Uomini forti creano tempi tranquilli,
Tempi tranquilli fanno gli uomini deboli,
Uomini deboli creano tempi duri

Avatar utente
Troy
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 162
Iscritto il: 15 dicembre 2008, 12:55
Località: ROMA

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Troy » 28 novembre 2009, 0:58

In grandi linee la spiegazione mi risulta chiara, ma continuo a chiedermi: a parità circa di orari, distanza e di "importanza" del paese in cui si vola, perché alcune americane volano col 777 (tipo New York-Londra con AA) e altre col "claustrofobico" 757 (New York-Bruxelles con CO)???

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da mermaid » 29 novembre 2009, 9:35

giangoo ha scritto:allora adesso chiedo io: lo slot quanto dura? intendo dire: io ho il parcheggio libero tutto il giorno a tale terminal di tale aereoporto o possono esserci slots "a ore". Tipo, la mattina e' di Air Tibet e il pomeriggio di Air China?

(forza tibet)
Gli slot non riguardano il parcheggio. Gli stand non sono - in generale - dedicati ad un singolo volo (nella sua fascia di transito ovviamente). La compagnia di solito paga qualcosa in più per essere messa al finger, che poi sia il 605 o il 610 (parlo per malpensa - mxp - limc :mrgreen: )poco importa. Succede però che per svariati motivi nessun parcheggio al finger sia disponibile (gli aerei già parcheggiati portano ritardo, o arriva in ritardo l'aereo che doveva essere parcheggiato lì...) e si venga destinati quindi ad uno stand remoto..
Altra cosa da tenere in considerazione è la rotazione dell'aeromobile: quando malpensa era ancora un hub, e c'erano tanti voli az :( , spesso gli aerei arrivavano da un aeroporto schengen e ripartivano per una destinazione non-schengen (per es fiumicino-londra) o viceversa. Visto che da noi i satelliti sono divisi tra UE e non UE, gli aerei che avevano questo tipo di rotazione non potevano essere messi al finger
Immagine

Ti!

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 12 giugno 2010, 21:48

mermaid ha scritto:
giangoo ha scritto:allora adesso chiedo io: lo slot quanto dura? intendo dire: io ho il parcheggio libero tutto il giorno a tale terminal di tale aereoporto o possono esserci slots "a ore". Tipo, la mattina e' di Air Tibet e il pomeriggio di Air China?

(forza tibet)
Gli slot non riguardano il parcheggio. Gli stand non sono - in generale - dedicati ad un singolo volo (nella sua fascia di transito ovviamente). La compagnia di solito paga qualcosa in più per essere messa al finger, che poi sia il 605 o il 610 (parlo per malpensa - mxp - limc :mrgreen: )poco importa. Succede però che per svariati motivi nessun parcheggio al finger sia disponibile (gli aerei già parcheggiati portano ritardo, o arriva in ritardo l'aereo che doveva essere parcheggiato lì...) e si venga destinati quindi ad uno stand remoto..
Altra cosa da tenere in considerazione è la rotazione dell'aeromobile: quando malpensa era ancora un hub, e c'erano tanti voli az :( , spesso gli aerei arrivavano da un aeroporto schengen e ripartivano per una destinazione non-schengen (per es fiumicino-londra) o viceversa. Visto che da noi i satelliti sono divisi tra UE e non UE, gli aerei che avevano questo tipo di rotazione non potevano essere messi al finger
Mi son sempre chiesto perché i finger, costano di più delle piazzole remote. E' un discorso per così dire di politica aziendale o invece costa proprio di più (impiega più risorse - quindi anche economiche).
Perché a rigor di logica, non dovrebbero costare meno di una navetta remota?
Se io metto un autista o più autisti con un bus che devono andare in una piazzola distante, non mi costa di più che un finger. Che alla fine se non è usato rimane lì ad aspettare qualcuno, come succede a Linate che sono sempre vuoti. E allora un aeroporto, che ci guadagna?

Perché se a Linate arrivi la sera ti fanno parcheggiare lontano, lontano, quando i finger e tutte le piazzole vicine all'aerostazione, sono vuote?

simone

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11758
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da flyingbrandon » 12 giugno 2010, 21:57

Simone ha scritto:
mermaid ha scritto:
giangoo ha scritto:allora adesso chiedo io: lo slot quanto dura? intendo dire: io ho il parcheggio libero tutto il giorno a tale terminal di tale aereoporto o possono esserci slots "a ore". Tipo, la mattina e' di Air Tibet e il pomeriggio di Air China?

(forza tibet)
Gli slot non riguardano il parcheggio. Gli stand non sono - in generale - dedicati ad un singolo volo (nella sua fascia di transito ovviamente). La compagnia di solito paga qualcosa in più per essere messa al finger, che poi sia il 605 o il 610 (parlo per malpensa - mxp - limc :mrgreen: )poco importa. Succede però che per svariati motivi nessun parcheggio al finger sia disponibile (gli aerei già parcheggiati portano ritardo, o arriva in ritardo l'aereo che doveva essere parcheggiato lì...) e si venga destinati quindi ad uno stand remoto..
Altra cosa da tenere in considerazione è la rotazione dell'aeromobile: quando malpensa era ancora un hub, e c'erano tanti voli az :( , spesso gli aerei arrivavano da un aeroporto schengen e ripartivano per una destinazione non-schengen (per es fiumicino-londra) o viceversa. Visto che da noi i satelliti sono divisi tra UE e non UE, gli aerei che avevano questo tipo di rotazione non potevano essere messi al finger
Mi son sempre chiesto perché i finger, costano di più delle piazzole remote. E' un discorso per così dire di politica aziendale o invece costa proprio di più (impiega più risorse - quindi anche economiche).
Perché a rigor di logica, non dovrebbero costare meno di una navetta remota?
Se io metto un autista o più autisti con un bus che devono andare in una piazzola distante, non mi costa di più che un finger. Che alla fine se non è usato rimane lì ad aspettare qualcuno, come succede a Linate che sono sempre vuoti. E allora un aeroporto, che ci guadagna?

Perché se a Linate arrivi la sera ti fanno parcheggiare lontano, lontano, quando i finger e tutte le piazzole vicine all'aerostazione, sono vuote?

simone
Non sono vuoti...ci sono sempre i 320 che fanno la fco al mattino presto. Se sono vuote non sono ancora arrivati gli aerei. Il finger, proprio per la comodita' di scendere in aerostazione costa di piu'...se vuoi sono anche di maggior "prestigio"...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 12 giugno 2010, 22:17

Ti ringrazio, ma non è che mi hai risposto del tutto però.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11758
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da flyingbrandon » 12 giugno 2010, 22:19

Simone ha scritto:Ti ringrazio, ma non è che mi hai risposto del tutto però.
Cosa vuoi....non mi pagano per farlo..... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:




Mi sembra di sì ma poichè l'età avanza, se ricapita, rifammi le domande lasciate senza risposta che magari prima o poi ce la faccio..... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 12 giugno 2010, 22:32

Mi stai pigliando per il ....

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11758
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da flyingbrandon » 12 giugno 2010, 22:40

Simone ha scritto:Mi stai pigliando per il ....
No...perche' dovrei? Ma, per caso, ti stai prendendo per il.....da solo? :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 12 giugno 2010, 22:57

La domanda che ho fatto è più articolata. Lo so che i finger sono di prestigio, ma se leggi bene io facevo un discorso.
Sul fatto poi che a Linate ti fanno parcheggiare a Canzo (non alla sera tardi, ma alle 20,00) nelle piazzole diciamo più nuove e verso l'aerostazione non c'è quasi nessuno.....xché?
I finger a linate poche volte le ho visti usare al top, le piazzole invece sono sempre piene - durante la giornta.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11758
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da flyingbrandon » 12 giugno 2010, 23:02

Simone ha scritto:La domanda che ho fatto è più articolata. Lo so che i finger sono di prestigio, ma se leggi bene io facevo un discorso.
Sul fatto poi che a Linate ti fanno parcheggiare a Canzo (non alla sera tardi, ma alle 20,00) nelle piazzole diciamo più nuove e verso l'aerostazione non c'è quasi nessuno.....xché?
I finger a linate poche volte le ho visti usare al top, le piazzole invece sono sempre piene - durante la giornta.
Sì...hai fatto un discorso partendo dal dubbio che un pullman con autista dovesse costare di piu'....io ti ho detto di no...
quindi ho poco da aggiungere al discorso. Perche' anche se in quel momento non c'e' nessuno dopo arrivano....e ti ho risposto anche a questo... :mrgreen: E poi comunque...non paghi il servizio "bus" in base ai km quindi che tu sia nelle piazzole remote o piu' vicine all'aerostazione e' uguale....a livello di costi.
Cosa intendi usare al top?
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 12 giugno 2010, 23:17

flyingbrandon ha scritto:
Simone ha scritto:La domanda che ho fatto è più articolata. Lo so che i finger sono di prestigio, ma se leggi bene io facevo un discorso.
Sul fatto poi che a Linate ti fanno parcheggiare a Canzo (non alla sera tardi, ma alle 20,00) nelle piazzole diciamo più nuove e verso l'aerostazione non c'è quasi nessuno.....xché?
I finger a linate poche volte le ho visti usare al top, le piazzole invece sono sempre piene - durante la giornta.
Sì...hai fatto un discorso partendo dal dubbio che un pullman con autista dovesse costare di piu'....io ti ho detto di no...
quindi ho poco da aggiungere al discorso. Perche' anche se in quel momento non c'e' nessuno dopo arrivano....e ti ho risposto anche a questo... :mrgreen: E poi comunque...non paghi il servizio "bus" in base ai km quindi che tu sia nelle piazzole remote o piu' vicine all'aerostazione e' uguale....a livello di costi.
Cosa intendi usare al top?
Quindi, ritorno da capo. Stammi bene ad ascoltare: Il finger si paga di più solo per prestigio o perché effettivamente ha costi più alti di esercizio? (che so personale addetto, manutenzione ecc.) Questo a prescindere dal discorso di linate.

Poi "al top" significa che sono più il tempo che li vedi occupati tutti e cinque insieme, che invece li vedi liberi. E' difficile a linate vederli sempre tutti occupati diciamo a "stretto giro" di aereo. Non c'è solo Mi-Rm che usa il finger, vero?

Su Canzo che mi dici, Perché si parcheggia così lontano?

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5578
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Ponch » 12 giugno 2010, 23:23

I finger io li ho sempre visti occupati.

Simone sei terribilmente OT.
Is it light where you are yet?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11758
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da flyingbrandon » 12 giugno 2010, 23:26

Simone ha scritto: Quindi, ritorno da capo. Stammi bene ad ascoltare: Il finger si paga di più solo per prestigio o perché effettivamente ha costi più alti di esercizio? (che so personale addetto, manutenzione ecc.) Questo a prescindere dal discorso di linate.

Poi "al top" significa che sono più il tempo che li vedi occupati tutti e cinque insieme, che invece li vedi liberi. E' difficile a linate vederli sempre tutti occupati diciamo a "stretto giro" di aereo. Non c'è solo Mi-Rm che usa il finger, vero?

Su Canzo che mi dici, Perché si parcheggia così lontano?
se la manutenzione del finger costi piu' di quella di un autobus con autista non ti so rispondere....a logica penso che sia solo questione di comodita' e prestigio la motivazione per cui un aeroporto te lo faccia pagare di piu'.
Non solo Lin Fco ma la maggior parte è occupata da loro, soprattutto mattina presto e sera.
Parcheggi a Canzo perche' a lambrate ancora non hanno fatto posteggi per aerei... :mrgreen: :mrgreen:
At Salut!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 12 giugno 2010, 23:28

collaudatore ha scritto:I finger io li ho sempre visti occupati.

Simone sei terribilmente OT.
Non hai altro da aggiungere in merito a quello che ho detto, invece di essere così lapidario?

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 12 giugno 2010, 23:34

flyingbrandon ha scritto: Parcheggi a Canzo perche' a lambrate ancora non hanno fatto posteggi per aerei... :mrgreen: :mrgreen:
At Salut!
Sei molto Simpatico e spiritoso :mrgreen: , ma questa non è una risposta tecnica che da te mi aspetterei.

Altrimenti che le faccio a fare le domande sul forum?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11758
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da flyingbrandon » 12 giugno 2010, 23:42

Simone ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: Parcheggi a Canzo perche' a lambrate ancora non hanno fatto posteggi per aerei... :mrgreen: :mrgreen:
At Salut!
Sei molto Simpatico e spiritoso :mrgreen: , ma questa non è una risposta tecnica che da te mi aspetterei.

Altrimenti che le faccio a fare le domande sul forum?
Vuoi la MIA risposta tecnica? Io l'aereo lo posteggio dove mi dicono di posteggiarlo....ecco la risposta tecnica che riguarda me! :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Simone
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 275
Iscritto il: 6 maggio 2006, 18:02
Località: provincia di Milano - tra LIN e BGY

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Simone » 12 giugno 2010, 23:44

Buona notte.

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da mermaid » 13 giugno 2010, 11:03

Simone, non è una questione di costi per il gestore aeroportuale, è una questione di servizio che offri al passeggero. il finger è indubbiamente più comodo per l'imbarco e lo sbarco (merntre per le operazioni di handling ha i suoi pro e i suoi contro). il passeggero è cliente della compagnia, la compagnia è cliente del gestore. tu compagnia vuoi dare un miglior servizio ai tuoi pax usando il finger? io te lo do, ma me lo paghi di più. ci sono compagnie che ''non badano a spese'', vedi cathay, qatar, singapore.. ci sono compagnie che si fanno andar bene piazzole remote in modo da risparmiare qualcosa (per es la lot vuole sempre la piazzola 751 remota e sempre lo stesso gate A37 - talvolta A38). ad airone - da quando è smart carrier - è stata destinata la zona remota 621-625, al finger non li vedi più...
easyjet non ha mai imbarcato con il finger
Immagine

Ti!

Avatar utente
Skip100
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 847
Iscritto il: 20 aprile 2008, 14:05
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da Skip100 » 13 giugno 2010, 11:04

Simone ha scritto:
P.S. se per cortesia - questo in generale - possiamo evitare troppe "sigle", se non solo per cose importanti e risapute da tutti, vedi in questo caso le sigle degli aeroporti. Non è che tutti conoscono gli aeroporti di tutto il mondo!

bye
simone

Simone... io sono nato a VI lavoro a VR e la domenica mi piace andare al mare a VE. :mrgreen:

Io sono d'accordo sull'utilizzo delle sigle anche se anch'io mi sono trovato spesso in difficoltà e ho dovuto "perdere tempo" per andare a tradurre e capire di cosa si stava parlando. Ma questo vedi è un forum frequentato da persone esperte e inserite nel mondo dell'aeronautica (non io) tra cui piloti, assistenti di volo, personale di terra etc etc. E' giusto parlare un po' "tecnico" ed è un tuo e nostro diritto fare domande quando non si capisce. Le risposte poi arrivano, abbi fiducia... magari a volte non immediate, bisogna dare il tempo a tutti di leggere... poi sai cosa ti dico... l'ho provato anche io... noi profani e poco esperti a volte poniamo delle domande che non hanno senso o che sono elementari per altri utenti e magari veniamo snobbati. Un po' come se su un forum di automobili un bambino contiunasse a chiedere: ma le ruote quante sono? E il volante a cosa serve? E gli specchietti? :lol:
Mettiti nei panni degli altri... :wink:

A me è capitato su un thread di ricevere riposta dopo un paio di mesi da una persona esperta che con un po' di pazienza si è messa d'impegno per spiegarmi un concetto elementare. Allora ho capito e ho imparato a leggere molto e scrivere meno.

Adesso ti saluto... vado a TV a prendere un po' di prosecco in qualche cantina... ihihihihih :mrgreen:

Ciaooo
"La vita è troppo breve per bere vini mediocri" - Johann Wolfgang von Goethe :drinking:

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16595
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Scelta dell'aeromobile in base alla rotta

Messaggio da JT8D » 13 giugno 2010, 12:33

Simone, oltre ad essere OT con il resto del thread, sei anche troppo polemico per i miei gusti. Le risposte ti sono state date, quindi vedi di abbandonare questi toni oppure dovrò prendere provvedimenti.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Rispondi