P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da IVWP » 16 novembre 2009, 23:54

Luke3 ha scritto:Il problema è che lo stesso aereo, anche se da ultraleggero già rientrava nelle caratteristiche tecniche per essere certificato, prima di ricevere la certificazione il produttore deve dimostrare di aderire a determinati standard di sicurezza nella progettazione, costruzione ed utilizzo dell'aeromobile. La manutenzione dopo dovrà essere fatta in un certo modo secondo certi criteri.
mi sono informato:

Tecnam scrive chiaramente sul suo sito che non sono state apportate modifiche alla struttura

naturalmente la manutenzione di una macchina certificata costa di più, infatti se leggi sopra noterai che il costo orario triplica, ma rimane sempre di 90 euro

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da IVWP » 16 novembre 2009, 23:56

AirGek ha scritto:
Non voglio dire che io sono un superpilota e che un 152 te lo faccio andare come un extra ma come dici che ti divertiresti di più su un p92 solo dalle caratteristiche non mi pare neanche giusto, considerando poi che betty stessa ha nutrito dubbi sui dati riguardante i ratei di salita. Ovviamente quando si fanno queste dimostrazioni di potenza non credo che i serbatoi siano pieni zeppi... ho letto un bell'articolo su Volare riguardante le condizioni dell'aereo nelle quali ti portano in volo per poi dimostrarti prestazioni incredibili.
lo lessi anch'io con interesse, si lamentavano tra l' altro perché nei raduni vds i dimostratori erano sempre equipaggiati con la strumentazione full optional e perché con i serbatoi vuoti ti facevano fare manovre assurde

però ratei di salita a parte betty ha confermato il resto

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5835
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da albert » 17 novembre 2009, 0:08

Il P92 permette di effettuare in sicurezza tutte le manovre che devono essere imparate da un allievo?
Risponde in modo neutro ai comandi?
Risponde sempre allo stesso modo alle sollecitazioni, nelle diverse condizioni ambientali?
Se la risposta a queste domande è si, allora (IMHO) si può ritenere adatto come addestratore.
Ne convenite?

ciao!
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Zortan » 17 novembre 2009, 0:38

scusate se intervengo, ma il P92 era anomalo che fosse un ULM, non il contrario...

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da IVWP » 17 novembre 2009, 1:34

Zortan ha scritto:scusate se intervengo, ma il P92 era anomalo che fosse un ULM, non il contrario...
ma anche no: ulm non significa trabiccolo

ci sono tanti velivoli d' aviazione leggera che a vederli proprio non lo sembrano, se non mi sbaglio vengono denominati advanced, e spesso sono velivoli con prestazioni eccezionali


l' F-30 lo conoscerete di sicuro perché Volare ha dato grande spazio al nuovo aereo ed al concorso che ha portato alla scelta del nome, "Brio"

è un ULM ma nasce dallo stesso progettista del mitico SF-260

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Flyfree » 17 novembre 2009, 8:02

Mi vergogno per voi leggendo certe ca.....
Per i tanti che non conoscono la Tecnam....: http://www.tecnam.com/

betty

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da betty » 19 novembre 2009, 12:55

IVWP ha scritto:
AirGek ha scritto:
Non voglio dire che io sono un superpilota e che un 152 te lo faccio andare come un extra ma come dici che ti divertiresti di più su un p92 solo dalle caratteristiche non mi pare neanche giusto, considerando poi che betty stessa ha nutrito dubbi sui dati riguardante i ratei di salita. Ovviamente quando si fanno queste dimostrazioni di potenza non credo che i serbatoi siano pieni zeppi... ho letto un bell'articolo su Volare riguardante le condizioni dell'aereo nelle quali ti portano in volo per poi dimostrarti prestazioni incredibili.
lo lessi anch'io con interesse, si lamentavano tra l' altro perché nei raduni vds i dimostratori erano sempre equipaggiati con la strumentazione full optional e perché con i serbatoi vuoti ti facevano fare manovre assurde

però ratei di salita a parte betty ha confermato il resto
vorrei solo chiarire che vi ho riportato il rateo di salita come è indicato sul manuale del "mio" P92 JS... non mi sono ancora informata se possa fare di più :wink:

"Il rateo di salita al peso max al decollo (550 kg) in condizioni ISA s.l. dimostrato è di 850 ft/min, con flaps 15°, full power, Vobs 56 KIAS"

betty

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da betty » 19 novembre 2009, 12:59

albert ha scritto:Il P92 permette di effettuare in sicurezza tutte le manovre che devono essere imparate da un allievo?
Risponde in modo neutro ai comandi?
Risponde sempre allo stesso modo alle sollecitazioni, nelle diverse condizioni ambientali?
Se la risposta a queste domande è si, allora (IMHO) si può ritenere adatto come addestratore.
Ne convenite?
tristar ha scritto:Il cessna, per bello che sia (è soggettivo quindi non discuto), è un aereo tecnicamente obsoleto sotto tutti i punti di vista, carico di soluzioni "ingessate" e pesanti, poco prestante (rispetto al p92) e con costi di gestione assurdi per quello che offre.
Vi cito un consiglio che mi è stato dato: "vola con il P92, il Cessna sarà bello, ma è come andare a scuola guida e trovarti con una 131"

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da IVWP » 19 novembre 2009, 16:33

Flyfree ha scritto:Mi vergogno per voi leggendo certe ca.....
Per i tanti che non conoscono la Tecnam....: http://www.tecnam.com/
il voi chi comprende ?

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Flyfree » 19 novembre 2009, 18:06

IVWP ha scritto:
Flyfree ha scritto:Mi vergogno per voi leggendo certe ca.....
Per i tanti che non conoscono la Tecnam....: http://www.tecnam.com/
il voi chi comprende ?
Chi conoscendo la situazione fallimentare degli AeCI, oramai con pochissimi allievi a causa dell'alto costo delle licenze e delle poche ore volate dai soci, e che tra l'altro è un ente governativo che dovrebbe promuovere il volo, si indigna se esso accortamente acquista un Aereo costruito in Italia, un Aereo supercollaudato e adattissimo allo scopo di insegnare a più allievi possibile cercando di abbassare i costi rispetto a quelli degli ormai vecchi C172 ecc. Il discorso sarebbe ancora più lungo toccando anche altri aspetti, ma preferisco fermarmi qui. :)

PS: i piloti di P92 o simili ULM, quasi tutti sono proprietari del velivolo che spesso supera il costo di un paio di ATPL. Non sono "pilotini" e tra essi troviamo moltissimi piloti professionisti...
Poi sulla sicurezza mi permetto di dissentire. Personalmente mi sentirei più sicuro su di un P92 relativamente leggero, piuttosto che con un aereo classe C172 o superiore.

Avatar utente
DragonFly
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 210
Iscritto il: 20 luglio 2008, 18:01

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da DragonFly » 19 novembre 2009, 19:22

...ancora a paragonare p92 e 172?!?!? Sono 2 aerei di categorie differenti, non sono paragonabili!
Se invece vogliamo parlare dei c150...se volano da così tanti anni evidentemente un motivo ci sarà, tra 40 anni vedremo i p92??
I don't think so... :wink:


cosa c'entra poi il discorso del p92 + leggero e quindi + sicuro del cessna?????????? :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Immagine

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da IVWP » 19 novembre 2009, 20:52

DragonFly ha scritto:...Se invece vogliamo parlare dei c150...se volano da così tanti anni evidentemente un motivo ci sarà, tra 40 anni vedremo i p92??
I don't think so... :wink:

C’è da dire che il P-92 nelle varie versioni vola già da 17 anni...chiedi se li vedremo tra 40 anni ?

probabilmente si, anche se 40 anni sono veramente tanti

sui cesnini ho qualche dubbio, sicuramente non li vedremo più come velivoli scuola

non per una questione d’ affidabilità, che non metto certo in dubbio.


non posso però fare a meno di pensare che l' Avgas diventerà sempre meno reperibile, e che il P-92 con l’ orribile Rotax può andare anche con benzina d' auto

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Luke3 » 19 novembre 2009, 21:10

Vero, rimarranno per lo più i Cessna più grandi, dal 172 in su. In America credo abbia ancora parecchi anni davanti come velivolo scuola, anche se si affacciano concorrenti interessanti come i Diamond DA-20 e DA-40, che tra l'altro montano motore diesel/Jet A1 che è utile visti i prezzi della benzina avio.
Per i piccoli biposto della casa di Wichita la vedo sempre più difficile, visto che sono fuori produzione. Di anno in anno diventerà sempre più difficile reperire pezzi di ricambio man mano che vengono ritirati dalle flotte delle varie scuole di volo. Probabilmente fra un'altra decina di anni voleranno come aeroplani storici. Il nostro 150 secondo i criteri EAA da quest'anno si può considerare velivolo storico, essendo uscito di fabbrica nel 1969. Il 152 fra 10-15 anni farà parte anche lui di questa categoria.
Comunque sia i Cessna sono stati e sono grandissimi aeroplani, che hanno fatto la storia dell'aviazione generale nel mondo e che hanno addestrato ed intrattenuto migliaia e migliaia di piloti. Probabilmente le future generazioni di piloti impareranno a volare sui Tecnam o altri velivoli più economici, ma sotto sotto sono contento di aver avuto l'opportunità di imparare a volare sul 150/152 .

Man mano che l'avgas diventerà più scarso avremmo secondo me una differenziazione netta dei prodotti: chi si concentrerà sulla benzina verde come Rotax e chi andrà sulla miscela diesel/Jet A1 come la Thialert, che invece personalmente preferisco e trovo molto interessante visti i risultati ottenuti con la Diamond.

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da IVWP » 19 novembre 2009, 21:19

Luke3 ha scritto: Man mano che l'avgas diventerà più scarso avremmo secondo me una differenziazione netta dei prodotti: chi si concentrerà sulla benzina verde come Rotax e chi andrà sulla miscela diesel/Jet A1 come la Thialert, che invece personalmente preferisco e trovo molto interessante visti i risultati ottenuti con la Diamond.
e non sono comunque conversioni che risolvono il problema di fondo, che non sta solo nel prezzo...

senza osare previsioni è comunque ovvio che tutti i combustibili derivati dal petrolio andranno diminuendo

anche per questo secondo me è molto difficile pensare ai motori che si potranno proporre in futuro

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Flyfree » 20 novembre 2009, 7:57

DragonFly ha scritto:...ancora a paragonare p92 e 172?!?!? Sono 2 aerei di categorie differenti, non sono paragonabili!
hai ragione, intendevo 150
DragonFly ha scritto: cosa c'entra poi il discorso del p92 + leggero e quindi + sicuro del cessna?????????? :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
ridi ridi... :)

VESCARALLY
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 60
Iscritto il: 4 febbraio 2008, 9:10

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da VESCARALLY » 20 novembre 2009, 9:43

Solo per completezza delle Vostre informazioni, Vi segnalo che la scelta del P92 da parte dell'Aero Club d'Italia non è stata fatta sfogliando un catalogo di vendite per corrispondenza !

Una apposita commissione composta da valenti piloti, tra cui, solo a titolo di esempio, un certo Sergio Dallan, pluricampione di acrobazia aerea, istruttore di volo, direttore tecnico e costruttore, ha attentamente valutato quanto disponibile sul mercato.

E' chiaro che il P92 può piacere oppure no, ma se è stato scelto sia come "certificato" che come VDS vuol dire che sposa l'obiettivo dell'AeCI, ammodernare le flotte dei Club con investimenti ridotti.

Avatar utente
kluge
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 39
Iscritto il: 19 ottobre 2007, 14:27
Località: Ferrara

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da kluge » 20 novembre 2009, 11:22

A me il P92 non piace molto ma considerando che è stato creato da uno dei più grandi progettisti italiani direi che non ci sono dubbi sulla sua validità come aereo certificato. Secondo molti dovrebbe portare significativi vantaggi in termini di costi. Dato però che l'ora volo non dipende solo dal carburante, ma anche da altre voci di costo, se confrontiamo un P92 nuovo con un P66C o un C152 usati e già ammortizzati, e mettiamo in conto anche la quota di ammortamento allora temo che non ci sia molta differenza. Anzi forse costa di più. Se poi aggiungiamo gli oneri finanziari e bancari... Lugo vende il C150 (già ampiamente ammortizzato) a 88 euro l'ora, ad esempio. Non dico che si sarebbe dovuto prendere una flotta di C152 usati... ma se si fanno i conti bisogna essere chiari. Operativamente poi ho altri dubbi:
- un pilota che impara a volare con la barra dovra poi passare al volantino, dato che la maggior parte delle flotte di aeroclub hanno appunto il volantino
- non è possibile fare istruzione in 3, permettendo ad un altro allievo di osservare altri allievi o fare tratte lunghe
- occorre trovare meccanici certificati sul P92 per fare manutenzione senza spendere una follia

Jm2c

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Tony88 » 20 novembre 2009, 12:16

bah...il mio aeroclub ha 10 C172 e tutti funzionano alla perfezione e fanno alla perfezione il loro mestiere, sono aerei magnifici sicuri e abbastanza facili da pilotare quindi adempiono in pieno a quello che è il loro ruolo...io questi P92 non li ho mai visti dal vivo e men che meno li ho pilotati quindi non posso esprimere giudizi in merito...ho visto le foto e non mi sembrano questo granchè...avrei preferito che l'Aeci si fosse buttato sui nuovi Cessna 172 che hanno l'aria di essere veramente belli...poi bisogna vedere chi deciderà di acquistare questi nuovi aerei.
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da IVWP » 20 novembre 2009, 16:34

Tony88 ha scritto:bah...il mio aeroclub ha 10 C172 e tutti funzionano alla perfezione e fanno alla perfezione il loro mestiere, sono aerei magnifici sicuri e abbastanza facili da pilotare quindi adempiono in pieno a quello che è il loro ruolo...io questi P92 non li ho mai visti dal vivo e men che meno li ho pilotati quindi non posso esprimere giudizi in merito...ho visto le foto e non mi sembrano questo granchè...avrei preferito che l'Aeci si fosse buttato sui nuovi Cessna 172 che hanno l'aria di essere veramente belli...poi bisogna vedere chi deciderà di acquistare questi nuovi aerei.
Il tuo post andava bene due pagine indietro: si è già scritto che non si può fare paragone tra 172 e p-92 :wink:

se proprio vuoi paragonarlo a qualcosa si può dire che il P-92 di fatto potrà sostituire i C-150, ma non sono certo stati scelti per questo

i nuovi cessna 172 non fanno per le casse di AeCI, e neanche favoriscono quelle degli allievi

personalmente non conosco tante scuole che usano aerei nuovi per il PPL…e tu compreresti dei 172 (suppongo sp) per l’ istruzione basica ?


io di P-92 ne ho visti, ma non in versione certificata...all' AeC di Rieti ne hanno un paio mi pare
conosco anche diversi piloti d' aliante che hanno anche l' attestato VDS e che hanno volato con il P92, parlandomene molto bene

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Tony88 » 20 novembre 2009, 17:54

IVWP ha scritto:i nuovi cessna 172 non fanno per le casse di AeCI, e neanche favoriscono quelle degli allievi
questo non posso saperlo perchè non so quanto costano i nuovi Cessna...quindi mi sono basato solo sulla mia esperienza su questo aereo e sul mio parere estetico :)
IVWP ha scritto:io di P-92 ne ho visti, ma non in versione certificata...all' AeC di Rieti ne hanno un paio mi pare
conosco anche diversi piloti d' aliante che hanno anche l' attestato VDS e che hanno volato con il P92, parlandomene molto bene
anche quì non posso darti ne torto ne ragione perchè non ho mai avuto modo di provarli, mi sono basato sulla faccia che ha fatto il mio istruttore quando gliel'ho detto...anche se però magari l'aereo di per se possa essere molto valido
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

EffeUndici
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 12
Iscritto il: 20 ottobre 2008, 18:11

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da EffeUndici » 22 novembre 2009, 1:28

Sapevate che un paio di settimane fa il governo ha approvato il nuovo DPR 404 che introduce le categorie di piloti ed aerei avanzati VDS che potranno accedere ai servizi ATC ed atterrare in aereoporti, impegnare CTR, volare a quota AG?

Bisogna che l'aereo rispetti certi standard costruttivi (non impossibili sembra), essere dotata di radio, altimetro, trasponder ed ELT.

Il pilota VDS che vuole diventare avanzato deve fare un corso di navigazione ed avere l'abilitazione alla fonia aeronautica.

Ripeto, è già stato approvato, adesso ci sono tempi tecnici di pubblicazione sulla gazzetta ufficiale.

EffeUndici
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 12
Iscritto il: 20 ottobre 2008, 18:11

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da EffeUndici » 22 novembre 2009, 1:39

Per chi ha dei dubbi sulla bontà di aerei ultraleggeri come P92, Sierra, Texan, ecc ecc ecc, che sono signori aerei, vorrei far notare che sono anni, dico anni, che nonostante l'enorme numero di ore volate nel VDS rispetto all'AG, il numero di casi di cedimenti strutturali o cose del genere, è praticamente pari a 0.

dedo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 26 dicembre 2009, 12:17

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da dedo » 14 maggio 2010, 14:03

ciao ragazzi! Il vostro messaggio è un po' vecchiotto.. ma se volete posso darvi qualche notizia un po' più "fresca" :)

I P-92js che saranno consegnati all'Aeroclub di Italia sono un po' differenti dalle versioni vecchie; strutturalmente e motoristicamente uguali (Rotax 912 S2) solo che a livello certificativo c'è stato un po' di cambiamento..

I "vecchi" P92js erano certificati VLA con peso massimo al decollo a 550kg, quelli "nuovi" avranno certificazione per MTOW 600kg. Gli ultimi tests di volo con l'ENAC sono stati svolti questa settimana quindi ci vorrà ancora qualche giorno...

L'aereo, a detta del pilota collaudatore, è splendido e le prove, in particolare quelle di stallo sono state tranquillissime anche a 600kg.

Qualche miglioria è stata fatta esteticamente sia internamente con sedili nuovi, pedaliera con frenata differenziale, volantino al posto della barra e qualche altra chicca della versione deluxe, che esternamente con una nuova colorazione molto molto carina e con l'immancabile logo dell'AeCI

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Luke3 » 14 maggio 2010, 16:10

Sarebbe bello vedere una foto di interni, finiture ed equipaggiamenti :D

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da vihai » 14 maggio 2010, 17:48

Volantino al posto della barra? Bleah :)

dedo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 26 dicembre 2009, 12:17

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da dedo » 14 maggio 2010, 19:47

... questa è la livrea.. :D
Allegati
AiCI.jpg

dedo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 26 dicembre 2009, 12:17

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da dedo » 14 maggio 2010, 19:48

ahh dimenticavo.. è cambiato anche il dare motore; anzichè la vecchia asta che si spingeva o tirava per togliere o dare motore, ora in consolle centrale c'è la classica manetta come in foto 8)
Allegati
AiCI2.jpg

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Luke3 » 14 maggio 2010, 19:54

Molto bello, sicuramente il volantino e la nuova manetta gli danno un aspetto più da certificato. Sembra di vedere che le finiture sono un pò più ricercate ed "aeronautiche" se mi passate il termine. Sopratutto il choke così non devi spegnere il rotax coi magneti che mi ha sempre fatto impressione. Ho volato più di una volta con il JS-RG certificato e su alcune finiture sembrava un pò "cheap" come dicono gli americani. Hanno fatto un buon lavoro secondo me, ora si possono sfruttare le interessanti prestazioni di questo aereo facendolo apparire nel vero senso del termine, eliminando i difetti dell'origine ultraleggera ma mantenendone i pregi.

dedo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 26 dicembre 2009, 12:17

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da dedo » 14 maggio 2010, 20:03

premetto che questa manetta non è quella di una delle macchine che saranno consegnate all'Aeroclub ma dell'aereo su cui sono stati fatti i tests di volo.. quasi del tutto simile a quella AeCI.

Altra caratteristica degli interni.. i sediolini in pelle..!! :)

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Luke3 » 5 agosto 2010, 22:50

Riesumo questo thread per comunicare che ieri è arrivato uno di questi P-92 all'Aeroclub di Roma: I-COSG (marche che richiamano chiaramente Cossiga, alla fine poteva andare peggio :lol: ) e ne sono rimasto piacevolmente stupito. Il volantino non c'è ma la manetta è praticamente uguale a quella della foto. Nel complesso sono molto ben equipaggiati con tanto di Garmin 430 e trim elettrico alla barra, assieme a tutta la strumentazione classica che si potrebbe trovare su un qualsiasi 152. Peccato non poterlo provare in volo, è arrivato troppo tardi per me :(
Delle belle macchine alla fine, che spero abbasserà ulteriormente il costo del PPL quì a Roma dove le cifre sono molto alte.

Avatar utente
Dav
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 395
Iscritto il: 19 ottobre 2009, 18:15
Località: LILH

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Dav » 5 agosto 2010, 23:17

Luke3 ha scritto:Il volantino non c'è ma la manetta è praticamente uguale a quella della foto.
Noooo :( la manettona ad asta era il suo bello :D

E della pedaliera differenziale invece che ci racconti?

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Luke3 » 6 agosto 2010, 16:39

Gli ho dato un'occhiata veloce dopo il mio volo che dovevo andare via e mi ricordo che era presente. Non ricordo però se il ruotino è sterzabile o libero. Lo avrei voluto provare in volo ma fra una settimana parto per gli USA ed è arrivato due giorni fa, purtroppo non avrò questa possibilità almeno fino a Dicembre entro cui qualcuno probabilmente lo avrà già fatto e postato le opinioni al posto mio :D

TheHunchback
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 11 ottobre 2008, 12:07
Località: Pastorano (CE)

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da TheHunchback » 1 settembre 2010, 10:52

Ciao a tutti!

Io ho volato già su Tecnam e devo dire che la configurazione manetta a stantuffo e cloche era comoda per me. In particolare sul P-96 (unico che ho pilotato) puoi appoggiare il gomito e piazzare l'indice della mano sinistra contro il pannello, tenendo così il comando con fermezza ed in comodità. E nel frattempo gestivi la cloche con la destra (molto più piacevole del volantino con la sinistra secondo me).
A questo punto, viste le modifiche fatte, per tenere una mano sulla manetta siamo costretti a gestire la cloche con la sinistra. Voi che ne pensate?
A me l'idea non quadra, avrebbero dovuto o lasciare le cose come stavano o modificare anche i comandi di volo e mettere un volantino. In conclusione, forse me ne infischierò delle regole e comincerò a pilotare a destra! :D
Angelo Sabino PPL(A)
(cit.) "Se Dio avesse voluto che l'uomo volasse, gli avrebbe dato più soldi"

Avatar utente
Dav
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 395
Iscritto il: 19 ottobre 2009, 18:15
Località: LILH

Re: P92 scelto dall'Aeroclub d'Italia

Messaggio da Dav » 1 settembre 2010, 16:43

TheHunchback ha scritto:A questo punto, viste le modifiche fatte, per tenere una mano sulla manetta siamo costretti a gestire la cloche con la sinistra. Voi che ne pensate?
Io sono destro, ma sono stato abituato da subito ad usare la sinistra sulla barra e la destra sulla manetta: avendo la leva del freno fra i due sedili ti risparmi il cambio di mano in atterraggio (non troppo bello) per passare da manetta a freno. Ti dirò anche che la sinistra appoggiata sulla porta è comodissima in crociera anche con la barra :mrgreen:

Rispondi