Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

anonymous12345

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da anonymous12345 » 8 gennaio 2010, 16:30

Maxx ha scritto:Fonte: http://www.nsd.it
C-130 CADUTO: PROBABILE ERRORE UMANO LA CAUSA DEL DISASTRO AEREO
venerdì 08 gennaio 2010
(La Nazione.it) - "E' stato molto probabilmente un errore umano a determinare il disastro aereo. Almeno questo è l'orientamento delle perizie che comunque sono ancora in corso". Il procuratore pisano Ugo Adinolfi ha commentato così le indagini in corso sul disastro aereo avvenuto il 23 novembre nell'aeroporto militare di Pisa: durante un'esercitazione un velivolo C-130J, appena decollato dalla base della 46/ma aerobrigata, precipitò sulla ferrovia, provocando la morte dei 5 militari che erano a bordo.
Subito dopo il disastro furono recuperate le scatole nere per riuscire a capire quale fosse stata la causa dell'incidente: la caduta dell'aereo fu talmente improvvisa e veloce che l'equipaggio non ebbe neanche il tempo di lanciare un Sos alla torre di controllo. Nella scatola nera che contiene le registrazioni della conversazione tra il pilota e il comandante di volo si sentono le parole "Non lo tengo, non lo tengo": un chiaro riferimento all'impossibilità del pilota di controllare il velivolo subito dopo il decollo.

La scatola nera con i dati tecnici dell'aereo non ha fornito invece alcuna indicazione riguardo a eventuali difetti dell'apparecchio. "Abbiamo elementi sufficienti per ritenere che questa sia l'ipotesi più probabile - ha aggiunto Adinolfi - e le indagini si chiuderanno presto''.
Beh.... probabilmente hanno altri elementi per esprimere quel giudizio... ma il fatto che il pilota dica "Non lo tengo" non vuol dire che è colpa sua...
quella frase mi sembra una cosa naturale.. istintiva.. che viene detta dal pilota che, per una qualsiasi delle centinaia di cause possibili, si trova con un aereo non rispondente ai comandi...

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9673
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da Maxx » 8 gennaio 2010, 16:32

Una frase che mette i brividi ed un'enorme tristezza.

anonymous12345

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da anonymous12345 » 8 gennaio 2010, 20:03

Maxx ha scritto:Una frase che mette i brividi ed un'enorme tristezza.
Già... :cry: :cry:

Un pensiero per i caduti...

Alessia Ulivieri
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 1
Iscritto il: 9 gennaio 2010, 0:50

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da Alessia Ulivieri » 10 gennaio 2010, 1:33

Salve ragazzi! Premetto che non sono nessuno e non voglio dare lezioni ma vorrei portarvi la mia testimonianza ed invitarvi ad avere il massimo rispetto per i cinque operatori di pace che sono volati via sulle ali delle aquile. Dunque io c'ero, tutta Pisa c'era fin da subito, suo malgrado, perché è piccola ed il fumo nero è stato avvistato un po' da tutti i quartieri. Ho accompagnato mio figlio sia a Kindu che al Duomo e vi dico che quello che ho percepito in quei giorni non lo dimenticherò tanto facilmente. Al sacrario mi ha colpito tanto un aviere che piangeva a dirotto scaricando dal carro funebre appena arrivato la cassa del suo amico. Mi ha commosso un vostro collega che faceva il piantone alle salme col pianto continuamente inghiottito strozzato in gola ed una disperazione che lo portava a traballare. Mi hanno sconvolto la mamma e il figlio di gianluca minichino, la prima nella sua totale consapevolezza ed il secondo nella sua inocente incoscienza. Mi è arrivato un senso d'appartenza così forte da farmi sentire fuori posto e rammaricare di non appartenere a quell'immensa famiglia che è la 46°. Mi hanno toccato sul vivo il Generale Fort ed il Maggiore Mattia ed io credo che se non ci fossero il mondo andrebbe parecchio peggio. Al duomo sulla Piazza c'era un silenzio talmente anomalo che gridava. Quando uno dei feretri, portato a spalle come gli altri, dagli amici della 46° aerobrigata, è avanzato verso la lampada di Galileo uno dei ragazzi che lo sosteneva non ha retto quel peso, quello che gli squarciava il cuore, di aver caricato un amico ed ha avuto un mancamento. E’ stata la prima grande silenziosa testimonianza d’amore della mattina. Sule bare, deposte sincrone ai piedi dell’altare e avvolte nel tricolore, sono stati adagiati sopra il cuscino e la sciabola che ora apparivano d’un intimità sconvolgente. C’era lo smarrimento dell’anima e lo sbigottimento dei colleghi. C’era commozione vera e coinvolgimento palpabile di tutti. Tranne del vescovo o comunque questa è stata la mia impressione, le sue parole non mi sono arrivate. Ma quando ha parlato il comandante della Brigata è stata tutta un’altra storia. Ha cominciato premettendo che il compito al quale era chiamato in quel momento era il più difficile che avesse dovuto sostenere in carriera. Sembrava una chioccia che elogia, ringrazia e saluta i suoi pulcini a malincuore. Con parole semplici e dirette ricordando la grande esperienza e il coraggio dell'equipaggio nelle tante missioni umanitarie nel mondo, s’interrogava sgomento e sbigottito sulle cause dell'incidente, interpretando lo stato d’animo di tutti i suoi figli presenti e arrivando dentro in fondo in fondo all’anima. Non mi vergogno a dire che mi sono ritrovata col volto rigato di lacrime. Mi ha commossa l’umanità dell’aeronautica, gli occhi di tutti i colleghi nessuno escluso, la commuove la preghiera dell’aviatore che dal microfono rimbalza sulle pareti e pare accompagnare i ragazzi per mano nel loro volo più lungo e più importante. Mi ha commossa il loro mettersi sull’attenti nei momenti più propri come quando hanno suonato il Silenzio in un senso d’ostentazione d’appartenenza anche mescolati alla gente comune. E’ come se portassero un esempio, è come se gridassero al mondo: “Hey, noi siamo questi, qualsiasi cosa se ne dica ne siamo fieri perché siamo sinceri e puliti e continueremo ad esserlo e a crederci pur con questa crepa nel cuore che nessuno ci toglierà”.
Questo è il messaggio che è arrivato da quella grande famiglia e in mezzo a tanto dolore è stato un messaggio importante, potente, che scuote, di quelli in grado di cambiare una vita. E' solo per questo che vi chiedo, quando discutete sulle parole "non lo tengo, non lo tengo" di non dimenticarvi che sono state le ultime di un ragazzo come voi di trent'anni mentre guardava la morte in faccia e effettivamente moriva. Tutto qua. Consentitemi anche un ultimo grazie a bruno, gianluca, maurizio, salvatore e gianluca per quello che hanno fatto per portare un po' di pace agli altri durante le loro vite, di certo ricche. Ed un altro grazie al Generale Fort ed al Maggiore Mattia per l'esempio di pulizia, onestà e umanità che hanno dato alla città di Pisa che è orgogliosa d'averli qua.

Avatar utente
Prisucci89
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 414
Iscritto il: 26 ottobre 2009, 20:43
Località: Pensacola, FL

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da Prisucci89 » 10 gennaio 2010, 2:14

Grazie Alessia. Grazie per il tuo apporto!
PPL (A)- Student
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare.(Nietzsche)

ELTAR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 30 settembre 2008, 18:29
Località: Near ELTAR

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da ELTAR » 10 gennaio 2010, 2:25

Bè, parlo per me, ma credo che sia di indubbia ovvietà che si parla con il massimo rispetto, soprattutto riguardo questi argomenti... E, magari non tutti, ma chi vola può immaginare ancora di più cosa si cela dietro una frase...
Ho pianto, ho riso... Ho fatto scelte sbagliate, altre giuste... Sono amico di molti, voglio bene a pochi, non odio nessuno... Parlo poco ma dico sempre quello che penso... Qualcuno mi vuole bene, altri mi detestano... Pazienza è la vita!

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9673
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da Maxx » 11 gennaio 2010, 9:33

Grazie Alessia, riesco a dirti solo grazie.

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9836
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da i-daxi » 12 gennaio 2010, 23:53

Grazie anche da parte mia, anche io non aggiungo altro poiché in questi casi più che in tanti altri le emozioni, in questo caso molto tristi non lasciano spazio alle parole.
Grazie

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6209
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da sigmet » 21 gennaio 2010, 1:12

robygun82 ha scritto: ..."Non lo tengo, non lo tengo...


Sicuri che abbia detto questo?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

anonymous12345

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da anonymous12345 » 21 gennaio 2010, 10:28

sigmet ha scritto:
robygun82 ha scritto: ..."Non lo tengo, non lo tengo...


Sicuri che abbia detto questo?


Così riportano più sopra.... come ho detto precedentemente la frase è "possibile"... una cosa istintiva e involontaria di un pilota che si vede sfuggire dalle mani l'aereo... che poi sia una sparata non vera ( che l'abbia detto) non ho modo di saperlo...

Avatar utente
conte_mascetti
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 142
Iscritto il: 10 febbraio 2009, 23:15
Località: Nelle vicinanze di LIRP

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da conte_mascetti » 10 settembre 2010, 13:07

Salve a tutti,
qualcuno ha notizie precise riguardo le cause dell'incidente...
è ormai passato quasi 1 anno dalla tragica fatalità.
Io vivo a Pisa ma qui non se ne è sentito più parlare......
..Sbiriguda!...supercazzola brematurata?..no dico, brematurata la supercazzola?

http://www.scarabeoclub.it

Avatar utente
touchdown
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 753
Iscritto il: 5 maggio 2006, 16:14

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da touchdown » 10 settembre 2010, 21:20

Onestamente non so se lìinchiesta è stata chiusa. A quanto hanno detto a me sia quelli che lavorano a Pisa sia quelli di SV le cause sono state molteplici (come sempre in un incidente). Alla fonte l'errore umano in una manovra comunque conosciuta. A grandi linee ci han spiegato che il pilota ha dato troppo piede subito dopo il decollo. Concausa le raffiche a 20 nodi che c'erano quel giorno. Una di quelle, insieme all'uso eccessivo del rudder, ha fatto stallare il timone di coda. Ultimo fattore il fatto che il C-130 era la versione tanker che aerodinamicamente parlando è più "impacciato" alla versione classica. La scarsa altitudine (l'aereo non ha mai raggiunto i 300 feet) non ha dato possibilità di rimettere dalla manovra.

P.s.: giusto per la cronaca, il comandante aveva più di 8000 ore di volo...quindi non parliamo di addestramento perchè non c'entra nulla.
"...e mentre la mente, in silenziosa ascesa, superava l'alto, inviolato santuario dello spazio, levai in alto la mano e sentii il volto di Dio." - J.G.Magee Junior


Virtute Siderum Tenus!


controlli pre-acro fatti, virata di sicurezza, riferimento, 7000 ft, motore a 10 di PDA...85 nodi...83...82..81...80....TUTTO PEDALE E BARRA ALLA PANCIA!!

Avatar utente
conte_mascetti
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 142
Iscritto il: 10 febbraio 2009, 23:15
Località: Nelle vicinanze di LIRP

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da conte_mascetti » 13 settembre 2010, 11:45

touchdown ha scritto:Onestamente non so se lìinchiesta è stata chiusa. A quanto hanno detto a me sia quelli che lavorano a Pisa sia quelli di SV le cause sono state molteplici (come sempre in un incidente). Alla fonte l'errore umano in una manovra comunque conosciuta. A grandi linee ci han spiegato che il pilota ha dato troppo piede subito dopo il decollo. Concausa le raffiche a 20 nodi che c'erano quel giorno. Una di quelle, insieme all'uso eccessivo del rudder, ha fatto stallare il timone di coda. Ultimo fattore il fatto che il C-130 era la versione tanker che aerodinamicamente parlando è più "impacciato" alla versione classica. La scarsa altitudine (l'aereo non ha mai raggiunto i 300 feet) non ha dato possibilità di rimettere dalla manovra.

P.s.: giusto per la cronaca, il comandante aveva più di 8000 ore di volo...quindi non parliamo di addestramento perchè non c'entra nulla.

ok Grazie "touchdown" sei stato molto chiaro.
io credo però che la perdita di controllo non sia avvenuta nei primi istanti dopo il decollo ma 1 min. o poco più dopo.
Vivendo a pisa quelle manovre le vedo fare di continuo:
decollo per pista 04 e virata a destra fino a chiudere un circuito completo per le esercitazioni di touch and go...
Il punto dell'impatto è situato in una zona che in linea d'aria dalla pista dista circa 900m ed è quasi in corrispondenza del fondo pista 22L (vedi Fig.).
Secondo me quindi per un po hanno volato poichè immagino che una perdita di controllo pochi istanti dopo il decollo e a pochi metri dal suolo non credo possa portarti laggiù ad impattare (correggetemi se la mi analisi è inesatta).

P.S. forse mi è sfuggito nei post precedenti ma si sa chi fosse ai comandi del c-130 al momento dell'impatto?

Grazie!
Immagine.jpg
..Sbiriguda!...supercazzola brematurata?..no dico, brematurata la supercazzola?

http://www.scarabeoclub.it

Avatar utente
innox
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 257
Iscritto il: 25 marzo 2008, 22:49
Località: Lucca (lirq) & LIRP

Re: Cade aereo militare a Pisa: 5 morti

Messaggio da innox » 14 settembre 2010, 11:11

conte_mascetti ha scritto:
ok Grazie "touchdown" sei stato molto chiaro.
io credo però che la perdita di controllo non sia avvenuta nei primi istanti dopo il decollo ma 1 min. o poco più dopo.
Vivendo a pisa quelle manovre le vedo fare di continuo:
decollo per pista 04 e virata a destra fino a chiudere un circuito completo per le esercitazioni di touch and go...
Il punto dell'impatto è situato in una zona che in linea d'aria dalla pista dista circa 900m ed è quasi in corrispondenza del fondo pista 22L (vedi Fig.).
Secondo me quindi per un po hanno volato poichè immagino che una perdita di controllo pochi istanti dopo il decollo e a pochi metri dal suolo non credo possa portarti laggiù ad impattare (correggetemi se la mi analisi è inesatta).
Immagine.jpg
Il decollo è avvenuto per 22L
It's always better to be down here wishing you were up there than up there wishing you were down here.

Rispondi