Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
dallagassaluca
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 18 novembre 2010, 17:44

Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da dallagassaluca » 19 novembre 2010, 9:31

Buongiorno a tutti, in questi giorni mi ponevo una domanda:
ma qualcuno è a conoscenza di qualche pista aereoportuale nel mondo che usa un sistema di riscaldamento della superficie per evitare accumuli di neve o ghiaccio?
E quale sistema usano?

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da FAS » 19 novembre 2010, 10:47

molte basi militari hanno questi sistemi.....che sono costosissimi
ed anche aeroporti civili...uno dei primi ad avere un sistema del genere fu l'aeroporto di Salt Lake City ma solo per alcune rampe

on line trovi tantissime info



alcune info utili:
http://geoheat.oit.edu/pdf/tp108.pdf
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

dallagassaluca
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 18 novembre 2010, 17:44

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da dallagassaluca » 19 novembre 2010, 11:23

Grazie per il link ma da povero studente non sono così afferrato con l'inglese.
Da quello che capisco comunque è un sistema basato sulla distribuzione di un tubo, tipo il sistema di riscaldamento a pavimento delle abitazioni, dove circola dell'acqua calda...
Immagino sia costoso viste le dimensioni delle piste. E il mantenimento poi non ne parliamo.
Ho provato a guardare sui siti in italiano ma faccio fatica a trovare qualcosa. mi puoi dare una dritta?

Grazie mille

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da FAS » 19 novembre 2010, 11:36

in italiano non trovi molte info.....anzi credo zero

trovi molte cose in tedesco......

diciamo che l'inglese é una soluzione di compromesso....vedial come occasione buona per migliorare il tuo inglese...che serve sempre
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
Il Giallo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 26 novembre 2009, 18:22
Località: Milano, molto vicino a Linate LIML

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da Il Giallo » 19 novembre 2010, 17:32

ma che senso avrebbe riscaldare solo alcune rampe???
Niccolò...

Immagine

Il mio channel di youtube:
http://www.youtube.com/user/Giallo231996?feature=mhee
Accorrete nuomerosi!!!!

dallagassaluca
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 18 novembre 2010, 17:44

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da dallagassaluca » 19 novembre 2010, 17:48

Immagino che il motivo sia perchè il costo per realizzarle è alto e in un aereoporto dove ce ne sono molte sarebbe un "bagno di sangue". Parlo da profano...

Qualcuno ha altre dritte per aiutarmi a capire come riscaldare ste benedette piste?

Avatar utente
Il Giallo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 26 novembre 2009, 18:22
Località: Milano, molto vicino a Linate LIML

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da Il Giallo » 19 novembre 2010, 17:51

io mi chiedevo che senso ha RISCALDARE le rampe, non il basso numero di quelle riscaldate...
Niccolò...

Immagine

Il mio channel di youtube:
http://www.youtube.com/user/Giallo231996?feature=mhee
Accorrete nuomerosi!!!!

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da mermaid » 21 novembre 2010, 17:22

Il Giallo ha scritto:io mi chiedevo che senso ha RISCALDARE le rampe, non il basso numero di quelle riscaldate...
le aree di movimento e di manovra devono essere sempre perfettamente pulite oltre che da corpi estranei ( i c.d. foreign objects ) anche da neve e ghiaccio, per ovvi motivi!!. alcuni aeroporti si trovano a latitudini tali per cui un simile investimento ha senso. non troverai certo piste riscaldate nel bacino del mediterraneo!!
Immagine

Ti!

Avatar utente
Il Giallo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 26 novembre 2009, 18:22
Località: Milano, molto vicino a Linate LIML

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da Il Giallo » 21 novembre 2010, 17:49

Ok, capito... ma se si forma ghiaccio dulle taxyway o sulle rampe su aeroporti non dotati di questo sistema si sparge il sale?
Niccolò...

Immagine

Il mio channel di youtube:
http://www.youtube.com/user/Giallo231996?feature=mhee
Accorrete nuomerosi!!!!

anonymous12345

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da anonymous12345 » 21 novembre 2010, 23:55

Il Giallo ha scritto:Ok, capito... ma se si forma ghiaccio dulle taxyway o sulle rampe su aeroporti non dotati di questo sistema si sparge il sale?
sulle taxiway niente sale... si passa con lame da neve, spazzatrici (con setole in acciaio) e soffianti per grattare e disperdere la neve e il ghiaccio... nel caso vien usato il liquido antighiaccio che vien sparso in pista (Kifrost mi pare)... questo per quanto riguarda Malpensa e , credo, l'italia.. altri posti nìn zò...

il sale vien usato nelle piazzole di sosta...

PS ho visto sgommare e derapare i Push-back causa strato sottile ma scivoloso di neve pressata... non deve esser bello fare drifting agganciati al NG di un 747 carico.... :shock:

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da mermaid » 22 novembre 2010, 8:19

ah... non mandano gli elettromeccanici a scongelare le piste con un phon attaccato a 4km di filo ? :mrgreen:
Immagine

Ti!

anonymous12345

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da anonymous12345 » 22 novembre 2010, 10:19

mermaid ha scritto:ah... non mandano gli elettromeccanici a scongelare le piste con un phon attaccato a 4km di filo ? :mrgreen:

No no... noi siam presenti come backup.. in caso di avarie ai mezzi tecnici interveniamo con metodi meno "ortodossi"... ahahaha :oops: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

dallagassaluca
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 18 novembre 2010, 17:44

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da dallagassaluca » 22 novembre 2010, 10:25

insomma nessuno mi da una risposta seria alla cosa. Magari indirizzandomi in qualche ricerca web specifica...

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da mcgyver79 » 22 novembre 2010, 10:39

dallagassaluca ha scritto:insomma nessuno mi da una risposta seria alla cosa. Magari indirizzandomi in qualche ricerca web specifica...
Ti è stato fornito un link ad un PDF in inglese aggiungendo poi che in italiano non c'è niente, hai facoltà di usare un traduttore on line per cercare di capire almeno il senso di quel documento oppure aspettare che qualche anima pia scriva per un qualsiasi motivo un documento simile in italiano... ma difficilmente sarai accontentato in tempi brevi.

"L'erba voglio non cresce neanche nel giardino del Re" mi dicevano quand'ero un ragazzino...

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da FAS » 22 novembre 2010, 11:09

dallagassaluca ha scritto:insomma nessuno mi da una risposta seria alla cosa. Magari indirizzandomi in qualche ricerca web specifica...
allora non sei uno studente povero....sei uno studente pigro...


altre info....ma in inglese :mrgreen:

http://platinum.ts.odu.edu/Apps/FAAUDCA ... leResource
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

dallagassaluca
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 18 novembre 2010, 17:44

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da dallagassaluca » 22 novembre 2010, 11:31

ho capito che il sistema è quello di far passare dei tubi in pexA o similari sotto alla superficie da riscaldare. Speravo qualcuno avesse delle altre info.
Poi FAS hai ragione un pò pigro lo sono ma non proprio un fannullone...ho tradotto un pò quello che mi hai inoltrato la prima volta ma non è nemmeno poca cosa.

Comunque grazie mille molto gentile

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da FAS » 22 novembre 2010, 11:57

quale é lo scopo della ricerca?
che risultati devi presentare? a chi?
quanto tempo hai?

che livello di dettaglio ti serve?

dai che qualcosa la facciamo uscire
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

dallagassaluca
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 18 novembre 2010, 17:44

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da dallagassaluca » 22 novembre 2010, 12:20

Voleva essere un'appendice alla tesi dove dimostravo con un progetto come realizzare e i costi correlati per avere le piste sempre pulite anche d'inverno.
Alla base della ricerca c'è l'impiego delle fonti rinnovabili negli aereporti.
Io ad esempio pensavo all'energia fotovoltaica o quella eolica legata non solo ai consumi standard di un aereoporto (che già sono tantissimi) ma anche a delle resistenze che annegate nella superficie delle piste mi fa la stessa funzione dei tubi d'acqua...e cioè di mantenimento della temperatura in superficie a circa 2°.

Forse penso troppo...?

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da FAS » 22 novembre 2010, 12:47

dallagassaluca ha scritto:Voleva essere un'appendice alla tesi dove dimostravo con un progetto come realizzare e i costi correlati per avere le piste sempre pulite anche d'inverno.
Alla base della ricerca c'è l'impiego delle fonti rinnovabili negli aereporti.
Io ad esempio pensavo all'energia fotovoltaica o quella eolica legata non solo ai consumi standard di un aereoporto (che già sono tantissimi) ma anche a delle resistenze che annegate nella superficie delle piste mi fa la stessa funzione dei tubi d'acqua...e cioè di mantenimento della temperatura in superficie a circa 2°.

Forse penso troppo...?
energia eolica...beh dove mettere i generatori? non in prossimitá della pista...
energia fotovoltaica? anche quella lontana della pista, a causa delal superfice riflettente..

crea Geschäftsszenario cioé un business case....
prendi un aeroporto, considera che condi meteo, quante giorni all'anno potrebbe avere la pista ghiacciata e verifica se é meglio avere un servizio di scghiacciamento o antighiaccio oppure investire in una tecnologia del genere....

tornando alla pista e all'aeroporto devi considerare il tipo di traffico del tuo aeroporto...il passaggio di macchine tra le 50 e le 250 tonnellate comportano una determinata pavimentazione, salendo con il carico fino a 500 600 si cambia discorso.....


poi pensa alla manutensione, pensa ancora alle resistenze che potrebbero interferire con i sistemi di bordo....
es.:
in un aeroporto che conosco abbastanza bene la coltivazione di luppolo, che impiega cavi di ferro per far arrampicare le piante, provoca interferenze con agli strumenti di bordo in fase finale......
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

dallagassaluca
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 18 novembre 2010, 17:44

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da dallagassaluca » 22 novembre 2010, 14:36

La stessa cosa a cui pensavo io. Le interferenze...
Per il resto come il peso non è un problema, di questo ne sono sicuro perchè segue lo stesso principio di stesura del sistema che mi hai girato tu nel primo file.
L'unica cosa da dire è che mi sono infornato della potenza da impiegare con queste resistenze e una ditta che le produce mi ha detto che serve una potenza di 300watt/mq. Una esagerazione...
Pensa che per una pista piccola di 500x8 mt si parla di una potenza totale impiegata di circa 1000 kw/ora.

Per l'eolico o il fotovoltaico non è un problema basta appunto come dici tu allontanarsi dalle piste ma a questo punto meglio l'eolico perchè almeno produce anche di notte a differenza del fotovoltaico.

Insomma la mia ricerca non si è limitata a scrivere in questo forum ma ho l'impressione che l'unica soluzione siano le lame antighiaccio e gli spazza neve. Ad eccezione di quegli aereoporti dove la neve c'è 6 mesi all'anno o di più...

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Piste riscaldate per neve e ghiaccio

Messaggio da FAS » 22 novembre 2010, 14:56

dallagassaluca ha scritto:La stessa cosa a cui pensavo io. Le interferenze...
Per il resto come il peso non è un problema, di questo ne sono sicuro perchè segue lo stesso principio di stesura del sistema che mi hai girato tu nel primo file.
L'unica cosa da dire è che mi sono infornato della potenza da impiegare con queste resistenze e una ditta che le produce mi ha detto che serve una potenza di 300watt/mq. Una esagerazione...
Pensa che per una pista piccola di 500x8 mt si parla di una potenza totale impiegata di circa 1000 kw/ora.

Per l'eolico o il fotovoltaico non è un problema basta appunto come dici tu allontanarsi dalle piste ma a questo punto meglio l'eolico perchè almeno produce anche di notte a differenza del fotovoltaico.

Insomma la mia ricerca non si è limitata a scrivere in questo forum ma ho l'impressione che l'unica soluzione siano le lame antighiaccio e gli spazza neve. Ad eccezione di quegli aereoporti dove la neve c'è 6 mesi all'anno o di più...
per questo ti consiglio di creare un esempio.....prendi un aeroporto non trafficato....qualcosa di medio...e pi fai i tuoi calcoli
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Rispondi