Scie, analisi in quota.

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4943
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scie, analisi in quota.

Messaggio da Valerio Ricciardi » 17 settembre 2013, 12:40

teknyx ha scritto:Sempre interessandomi all’argomento scie chimiche, sto valutando la fattibilità di quello che gli sciachimisti non fanno mai, ovvero le analisi in quota.
Temo, a parte scherzi e facezie varie, che ciò posa costituire da parte tue uno sforzo del tutto controproducente, in quanto darsi tanto da fare... in modo indiretto potrebbe ai loro occhi legittimarli.

E quanto più in grande stile riusciresti ad effettuare un esperimento, della cui nelle intenzioni serietà ed attendibilità esaustiva non dubito, tanto più rischieresti che questi squinternati maniaci possano dire anche grazie a te, paradossalmente,
"Ecco! Seriamente preoccupati dall anostra azione salvifica i tirapiedi degli sciachimisti mettono in atto campagne di disynformatcja tentando con cifre false e analisi taroccate ad hoc, chiaramente controllate dai servizi segreti deviati, di nascondere ciò che noi sino a completa vittoria finale non cesseremo mai di rivelare al popolo innocente (gradite offerte per supportarci sul c/c n°NNNNNN/nnnn/NN)
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
RaganellaImpazzita
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 4 aprile 2011, 19:35

Re: Scie, analisi in quota.

Messaggio da RaganellaImpazzita » 5 aprile 2014, 14:29

Purtroppo noto con dispiacere che tutti i post riguardanti le fantasiose tesi complottiste sulle scie chimiche è stato cancellato. Peccato perchè aiuterebbe chi ha dubbi a capirne di più. Io stesso ero stato attratto da queste tesi e grazie anche all'aiuto di questo forum ho potuto fare chiarezza. Comunque volevo solo cogliere l'occasione per farvi fare una risata sugli ultimi deliri di questi "luminari". Qualche giorno fa per curiosità ho dato un occhiata al "famoso" sito italiano che tratta il "fenomeno" e mi sono imbattuto in un articolo che mi ha tramortito per le stupidità che si susseguono.
L'articolo si intitola "La grande truffa dei voli low cost". Non voglio anticiparvi nulla ma è da rimanere scioccati :mrgreen: :mrgreen:

Link rimosso dallo Staff: Md80.it non intende i nessun modo ospitare link a tale sito ed ad altri siti simili, come abbiamo sempre fatto. Ogni discussione sulle scie chimiche viene rimossa dallo Staff perchè tutto ciò che abbiamo da dire è nel nostro approfondimento sul Portale, ed non intendiamo ospitare sul Forum discussioni ulteriori sulla tesi assurda e ridicola delle scie chimiche.
"E' ricercando l'impossibile che l'uomo ha sempre realizzato il possibile.
Coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che appariva loro come possibile, non hanno mai avanzato di un solo passo" M.B.

roby680
Banned user
Banned user
Messaggi: 31
Iscritto il: 25 marzo 2014, 11:46

Re: Scie, analisi in quota.

Messaggio da roby680 » 10 aprile 2014, 0:51

RaganellaImpazzita ha scritto:Scusate se intervengo in questo argomento ma in un pseudo pagina di informazione su facebook ho appena letto un ultimo articolo di questi ignorantoni. Voglio condividerla per farvi ridere o più probabilmente incazzare. E' una vergogna totale, addirittura speculano sul volo alaska 261. NON HO PAROLE :shock:
Adesso non ci sono più scuse. Il vasto campo di bassa pressione spinge da settentrione e dal centro del Mediterraneo, tanto che diversi fronti si stanno avvicendando, provenienti dal Nord Atlantico.

La conclusione è che dovrebbe finalmente piovere, ma così non sarà. Il motivo è semplice: chi dirige i giochi intende portare allo stremo il nostro paese. I notiziari nazionali non ve lo dicono, ma gran parte dei raccolti di mais e di frumento è andata persa per via della siccità, mentre le riserve idriche si sono ridotte notevolmente ed in diversi centri italiani le forniture di acqua sono sottoposte a razionamento.

A riprova di quanto qui si asserisce, si hanno a disposizione le previsioni meteo di regime, che preannunciano "velature" in ogni dove. Si conferma semmai qualche sparuta e breve precipitazione. Chiunque abbia la pazienza di osservare il cielo di prima mattina noterà che le formazioni nuvolose supersiti, a causa delle attività igroscopiche notturne, sono distrutte nell'arco di pochi minuti e ad esse si sostituisce un cielo opaco, tendente al bianco-violaceo e privo di formazioni nuvolose qualsivoglia. Un cielo finto, tossico, mortale. Un cielo frutto della guerra ambientale in corso.

PREVISIONI

I prossimi giorni saranno quindi contraddistinti da sorvoli a bassa quota ad opera di velivoli non identificati sui radar e sarà possibile scorgere scie di tipo persistente, ma solo in casi rari e di prima mattina, mentre il grosso delle operazioni sarà svolto con il favore dell'oscurità. Osservate le sagome nere ed ascoltate il rombo dei motori dal crepuscolo in poi. Di notte si vedranno le luci di decine di aerei della morte.

In questa sede si intende inoltre ribadire che le tecniche di irrorazione, in questi ultimi mesi, si sono evolute e che quindi saranno più frequenti i voli a bassissima altitudine ad opera droni Predator (il nostro paese ne ha acquistati altri otto: Monti ha colpito ancora!), ma anche A-330, 707, 767 (gli MD-80/81 non vengono più adoperati per queste operazioni, considerata la loro scarsa affidabilità nel volo a controllo remoto) [1] che, apparentemente, non rilasceranno prodotti visibili. In sintesi... non vedrete scie di alcun tipo. Questo perché i prodotti nebulizzati sono finissimi, di dimensioni nanometriche. Il risultato sarà il dissolvimento rapidissimo di ampie coperture imbrifere e la formazione di fitte nebbie di ricaduta, cosicché, precipitata l'umidità, le salvifiche piogge non cadranno.

In questo quadro di pesanti manipolazioni, non si possono escludere fenomeni violenti nella Liguria di Levante o sulla Toscana.

[1] Volo Alaska 261

Le sostanze Welsbach, che rifrangono la luce come l'ossido di alluminio ed il silicio, sono estremamente abrasive, seconde solo al diamante. Queste polveri della grandezza di un micron o meno, disperse nell'atmosfera, potrebbero attaccarsi alle superfici poste all'interno dei componenti di un aereo che attraversa le scie chimiche. I grassi usati sugli stabilizzatori orizzontali e verticali, sugli alettoni, sui flaps e sul carrello di atterraggio, possono essere seriamente danneggiati da queste polveri abrasive e potrebbero causare una graduale usura delle parti meccaniche e determinare delle avarie, interferendo con i comandi di volo e determinando cabrate o picchiate improvvise. Pensiamo che il volo 261 della Alaska Airlines sia un esempio di questa circostanza.

Il volo Alaska 261 stava compiendo un regolare passaggio giornaliero attraverso le scie chimiche composte da quella particolare sabbia metallica, associata alle operazioni di aerosol della Welsbach, principalmente lungo il corridoio aereo della costa occidentale, sino a Los Angeles e quello a sud ed a est di Dallas.

Altri velivoli commerciali, militari e civili, sono incorsi in queste avarie che sono normalmente attribuite a componenti meccaniche di scarsa qualità. E' questa la conclusione raggiunta dal National Transportation Safety Board nella sua indagine sull'infausto viaggio del volo Alaska 261. [...]

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.
Io credo che l'unica cosa chimica che accomuna chi scrive e professa queste cose sia l'acido lisergico più noto come LSD

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4943
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scie, analisi in quota.

Messaggio da Valerio Ricciardi » 10 aprile 2014, 7:43

Ho capito! Quella che loro chiamano la Welsbach, è la stessa struttura di cattivoni
che Fleming aveva denominato Spectre. :mrgreen:
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Lelefanton
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 103
Iscritto il: 10 settembre 2011, 17:56

Re: Scie, analisi in quota.

Messaggio da Lelefanton » 21 maggio 2014, 14:56

A tal proposito vorrei segnalare che l'Università degli studi di Verona organizza per domani 22 e venerdì 23, due convegni dal titolo "La bufala è servita". Tra gli altri verrà trattato anche l'argomento della super bufala delle scie chimiche.

Avatar utente
TheClubber
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 959
Iscritto il: 3 giugno 2009, 23:13
Località: 40km da BGY

Re: Scie, analisi in quota.

Messaggio da TheClubber » 21 maggio 2014, 15:37

Ci manderei volentieri qualcuno che conosco e che è un po' in fissa con tutti 'sti complotti... :mrgreen:

Avatar utente
RaganellaImpazzita
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 4 aprile 2011, 19:35

Re: Scie, analisi in quota.

Messaggio da RaganellaImpazzita » 5 giugno 2014, 12:14

intanto il 6 giugno vicino l'aeroporto di Olbia ci sarà un incontro dal nome: "Convegno "CIELI D'ALLUMINIO", informazione su scie chimiche, controllo climatico, geoingeneria."
Peccato che non possa andarmi a fare qualche risata amara :wink:
"E' ricercando l'impossibile che l'uomo ha sempre realizzato il possibile.
Coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che appariva loro come possibile, non hanno mai avanzato di un solo passo" M.B.

Rispondi